Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘figurativo’

Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 gennaio 2019

Roma martedì 22 gennaio, fino al 4 febbraio 2019 presso la Galleria Angelica, via di S. Agostino, 11 si inaugura la mostra di pittura con l’artista Adriana Pignataro e di scultura dell’artista Annamaria Polidori, nell’ambito del progetto Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo elaborato dalle stesse artiste. La mostra personale di Adriana Pignataro è a cura di Antonietta Campilongo.
La mostra di Adriana Pignataro, s’inserisce nell’ambito del progetto Dall’ Astrazione al Figurativo Contemporaneo che vede la partecipazione di un’altra artista, la scultrice Annamaria Polidori, due artiste italiane che si stanno distinguendo per la singolarità concettuale che è alla base della loro produzione artistica. La mostra della Pignataro propone opere di medio e grande formato – alcune delle quali sono state esposte in prestigiose mostre internazionali. Hanno scritto di lei: Claudio Strinati – Giorgio Bonomi
Testi tratti dal catalogo: Adriana Pignataro Percorsi artistici e testi critici – Gangemi Editore – 2016 Così ha scritto Claudio Strinati: “ (…) “La Pignataro è tutta orientata verso una dimensione astraente dove il tema dell’equilibrio è determinante come presupposto generale della sua poetica. Risente forse della civiltà del “collage” trasfigurata in una pittura fatta di frammenti, campiture, volumi, spazi che sembrano ereditare il grande filone della “pop” italiana ma con un respiro invero vastissimo che congloba tante diverse esperienze in uno stile e in un sistema di organizzazione dell’immagine in cui il fattore del dualismo è costantemente presente nell’idea di una contrapposizione che è di fatto, fratellanza” (…).
Così ha scritto Giorgio Bonomi: (…) “Le caratteristiche proprie di Adriana Pignataro che, sintetizzando, consistono nel “colore”, nello “strappo”, nel “collage”, nella “composizione spaziale” (…). Il “colore” è un elemento fondamentale, e quello che immediatamente conquista l’occhio dell’osservatore; i colori sono sempre “forti” ma mai “gridati”, mai “buttati” fuori dall’opera, anzi questi sono qui come un “dono”: allora si passa dal bianco e nero pensoso al blu emozionante, dal giallo e terra evocativi al rosso placido, finanche all’oro, prezioso ma non lussuoso” (…) Dopo (…) – il colore, abbiamo lo “strappo”. L’artista toglie pezzi di carta, sempre senza violenza né incontrollata gestualità, per costruire l’immagine anche con quello che c’è “al di là”. (…)
Vernissage: martedì 22 gennaio – dalle h.18.00.00 alle h. 20.30 Orario di apertura mostra: lunedì 8.30 – 16.00 – martedì, mercoledì, giovedì 8.30 – 18.45 – venerdì 8.30 -13.00/17.00 – 19.30 – Sabato 17.00 – 20.00 – Domenica chiuso.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il colore nell’astratto e nel figurativo

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

Firenze  dal 3 al 26 novembre 2010 Galleria del Palazzo-Coveri Lungarno Guicciardini 19 Ancarani, Grasso, Hemmes, Ruberti, Dall’Olio. Il colore nelle opere in mostra si muove dal figurativo della cultura pop all’astratto, da inedite ricerche materiche alla pittura ad olio, liscia, trattata come un acquerello.  Sono 5 gli artista in mostra:
Paolo Ancarani. Diplomato al liceo artistico di Ravenna, dove vive e lavora. “Il movimento è il tema del nuovo genere della pittura d’Anacarani”.
Enrico Grasso. Dopo aver avuto esperienze nel campo scenografico e della grafica, dal 1997 si dedica a tempo pieno alla pittura.
Hemmes. Vive e lavora a Livorno. Avvicinatosi al Movimento Spazialista, porta lentamente a maturazione una sua originale ricerca di pitto-scultura che tuttora continua.
Riccardo Ruberti. Allievo del Maestro Cremonini. Dopo la laurea in discipline pittoriche  presso  l’Accademia di Belle arti di Firenze, dal 2007 è docente di pittura e tecniche dell’incisione alla libera Accademia Trossi Uberti di Livorno.
Luca Dall’Olio. Nasce a Chiari ( Brescia) Vive e lavora a Brescia. Frequenta il Liceo Artistico a Brescia e si diploma nel 1980 all’ Accademia di Belle Arti di Milano. Fondamentali per l’evoluzione della sua produzione artistica sono i frequenti viaggi in Turchia, Marocco, Singapore, Malesia, Giappone, Stati Uniti, Brasile e Cina. (hemmes, ruberti, luca)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I paesaggi di Rasero

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 ottobre 2010

Cherasco L’esposizione inaugura sabato 16 ottobre alle ore 16 e prosegue fino a domenica 14 novembre, con orario 16-19 dal mercoledì al sabato e 10-13; 15-19 la domenica alla galleria “evvivanoé” di via Vittorio Emanuele 56 con una nuova mostra personale del pittore figurativo paesaggista piemontese Piero Rasero.
La mostra propone una selezione della nuova produzione artistica 2010 di Rasero, che segue i suoi tre attuali filoni principali: le colline delle Langhe e del Roero, i paesaggi innevati della campagna piemontese e, soprattutto, le vedute mediterranee estive della Riviera Ligure e della Provenza. Disponibili anche poster e litografie, tra cui alcune dedicate proprio alla città di Cherasco.
Piero Rasero, di origini monferrine, è nato a Torino nel 1947; oggi vive e opera a Carmagnola (Torino), dopo aver vissuto per anni in diverse regioni d’Italia, con soggiorni nei principali paesi europei. Predilige la pittura a olio, ma lavora anche in “olio magro” (un’antica tecnica risalente all’inizio del Novecento in cui i colori a olio sono diluiti fino a ottenere un effetto simile all’acquerello), litografie e serigrafie. Sei sue opere sono state riprodotte in poster, distribuiti in tutto il mondo.  Sue opere fanno oggi parte di svariate collezioni private, anche al di fuori dell’Europa, e sono esposte in diversi musei del mondo.  Piero Rasero è rappresentato in permanenza da “evvivanoè esposizioni d’arte”. (pergolato, nevicata)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Francesco Leone: Figurazione oggi

Posted by fidest press agency su martedì, 13 aprile 2010

Trieste fino al 29/4/2010 piazza Piccola, 3 (ex Albo pretorio) Sala Arturo Fittke A cura di Marianna Accerboni  Il chiaroscuro e’ il sommo dell’arte ed e’ dato a pochissimi scriveva Ugo Foscolo ai primi del XIX secolo, in epoca neoclassica. E forse – sottolinea Accerboni – proprio per il fatto che e’ dato a pochi, oggi non molti ne fanno uso, preferendo saltare a pie’ pari la copia dal vero e il periglioso figurativo, per passare subito alla piu’ rassicurante astrazione o a installazioni le più permissive. A differenza di quanto fece Picasso, che a soli 16 anni dipingeva in modo eccellente con taglio squisitamente figurativo e del quale proprio per questo e’ lecito pensare che, quando iniziò a scomporre i volumi, lo fece perche’ sinceramente interessato dalla sperimentazione.
Formatosi nell’atelier del noto acquerellista triestino Lido Dambrosi e alla Scuola di Figura tenuta al Museo Revoltella da Nino Perizi, Leone, che ha iniziato a esporre nel 1981 presentato dal critico Giulio Montenero, ha affinato con tali frequentazioni il naturale talento a esprimere e rielaborare armonicamente le forme della realtà, cimentandosi con sicurezza assoluta nella difficile arte del nudo e del ritratto, delle quali ci consegna prove sincere ed eleganti, realizzate a matita, carbone, pastello, sanguigna, olio, acrilico e china. (leone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Little Words

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 gennaio 2010

Torino fino al 24/2/2010 Corso San Maurizio 25, Luce Gallery Hernan Bas, Michael Cline, Jules De Balincourt, Scott Reeder Il mondo di Jules de Balincourt (Parigi 1972, vive a Brooklyn) è costituito da immagini potenti e un po’ funky, in colori spesso fluorescenti, che ritraggono scenari di vita contemporanea e talvolta utopie urbane o sociali. Sfuggendo a ogni facile definizione, il suo lavoro può essere al contempo figurativo e astratto, concreto e misterioso. Molto influenzato dalla cultura americana (del suo paese d’adozione, gli Stati Uniti), Balincourt spesso ne mostra gli aspetti contraddittori ritraendo diversi scenari tipici o immaginari. Sovente dipinge ambienti che considera come chiusi in un’immagine. In fondo un hotel, un party od anche una spiaggia possono costituire un piccolo mondo in cui vediamo tanti soggetti, ognuno intento in un?attività. Sono i piccoli mondi di De Balincourt in cui scorre una vena critica verso l’ambiente che ci circonda.  Il mondo di Michael Cline (1973 Cape Canaveral, vive a New York) è invece assolutamente imperfetto e crudele. Nei suoi dipinti immagina e ri-crea scene di povertà, indigenza, sesso e violenza: delle simboliche fiabe contemporanee, che sa rendere con uno stile pittorico magistrale, riminescente di grandi maestri quali Grosz e Otto Dix. Scott Reeder (1970 Mailwakee, Wisconsin) oltre a insegnare nella scuola d’arte piu’ prestigiosa d’America (l?Art Institute di Chicago) ci insegna che l’ironia e’ alla base della sopravvivenza e forse della nostra conoscenza. Ritrova in colori accesi l’eleganza di una scena minimale; e spesso il titolo dell’opera ci fa comprendere il significato piu’ profondo del suo lavoro.  Hernan Bas (1978 Miami) dipinge un mondo arcadico, spesso fiabesco, epico e romantico. I personaggi dei suoi dipinti sono carichi di potenzialità. (little words)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Figurativo, surrealista, iperrealista”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2009

Roma dal 16 al 23 ottobre Palazzo Margutta (Via Margutta, 55) Galleria “Il Mondo dell’Arte” ospita una personale dedicata all’artista trentino Michelangelo Perghem Gelmi (1911-1992), straordinario figurativo, surrealista e iperrealista, ma soprattutto rappresentante di grande talento dell’arte contemporanea: “Figurativo, surrealista, iperrealista” vermissage 16 ottobre 2009 dalle 18.30 alle 22.00). L’esposizione, propone un’ampia raccolta di olii su tela e su tavola – circa 40 pezzi – che, realizzati tra il 1972 e il 1989, testimoniano due importanti periodi della sua feconda vita artistica e offrono uno spaccato importante, ma non esaustivo, della sua vasta e ricca attività pittorica, premiata, tra l’altro, con riconoscimenti significativi sia in Italia sia in Europa (Roma, Marsiglia, Parigi, Londra, Bamberg, Cracovia). L’esposizione è anche l’occasione per conoscere ulteriormente un artista che ha mosso i primi passi nell’arte durante il periodo trascorso nei campi di prigionia nei quali si ritrovò dopo l’8 di settembre del 1943, come testimoniano i suoi disegni attualmente presenti alla Casa della Memoria nella mostra “Da Cannes a Tarnopol”. Disegni di Michelangelo Perghem Gelmi, commenti di Francesco Piero Baggini (23 settembre-30 ottobre).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »