Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘filiera alimentare’

Nuove norme UE contro le pratiche sleali nella filiera alimentare

Posted by fidest press agency su sabato, 16 marzo 2019

Sostenere i produttori alimentari contro le pratiche commerciali sleali della grande distribuzioneAlt ai ritardi di pagamento e alle cancellazioni di ordini con breve preavviso
I produttori di generi alimentari avranno il diritto a un contratto di fornitura scritto
Il PE ha approvato martedì delle nuove misure per proteggere gli agricoltori dalle pratiche commerciali sleali da parte degli acquirenti e dei distributori.Le nuove regole, approvate con 589 voti favorevoli, 72 contrari e 9 astensioni, bandiscono le pratiche sleali quali:
i ritardi nei pagamenti per i prodotti consegnati;
le cancellazioni unilaterali tardive o modifiche retroattive dell’ordine;
il rifiuto dell’acquirente di firmare un contratto scritto con il fornitore; e
l’uso improprio di informazioni riservate.
Saranno vietate anche le minacce di ritorsioni contro i fornitori che vogliono presentare reclami, ad esempio la cancellazione degli ordini dei loro prodotti o il ritardo nei pagamenti.Gli acquirenti non potranno più richiedere ai fornitori dei pagamenti per il deterioramento o la perdita dei prodotti avvenuta nella propria sede, a meno che ciò non sia dovuto alla negligenza dei fornitori.Altre pratiche, quali la restituzione dei prodotti invenduti al fornitore senza pagarli, l’obbligo per i fornitori di pagare per la pubblicità dei prodotti, l’addebito ai fornitori per lo stoccaggio o la quotazione dei prodotti, o l’imposizione di costi di sconti al fornitore, saranno anch’esse vietate, a meno di non essere state concordate preventivamente nel contratto di fornitura.
I fornitori di prodotti alimentari potranno presentare reclami nel luogo in cui si trovano, anche se il commercio sleale si è verificato in altre parti dell’UE. Le autorità nazionali preposte all’applicazione della normativa tratteranno i reclami e condurranno le indagini.
Le nuove norme proteggeranno i piccoli, medi e medi fornitori con un fatturato annuo inferiore a 350 milioni di euro. Tali fornitori saranno suddivisi in cinque sottocategorie (con un fatturato inferiore a 2 milioni di euro, 10 milioni di euro, 50 milioni di euro, 150 milioni di euro e 350 milioni di euro), con la protezione più ampia per i più piccoli.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Sicurezza alimentare

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 marzo 2012

In questa settimana è all’esame del Senato – per essere convertito in legge – il testo del DL semplificazione e sviluppo. Adiconsum ha inviato al ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi, una lettera in cui si denuncia il rischio che per effetto di tale provvedimento vengano escluse dai controlli delle autorità competenti le imprese del comparto agroalimentare e zootecnico in possesso di certificazione del sistema gestione qualità ISO o di altra certificazione, come risulterebbe possibile dall’attuale formulazione dell’art. 14 (Semplificazione dei controlli sulle imprese). In un successivo passaggio della lettera Adiconsum chiede pertanto che, onde evitare qualsiasi dubbio interpretativo, dal campo di applicazione di detto articolo si escludano esplicitamente i controlli ufficiali relativi all’igiene e alla sicurezza delle produzioni alimentari, garantendo così il rispetto dei regolamenti europei vigenti in materia. In proposito Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum, ha dichiarato: “Il gran lavoro svolto dagli organismi di controllo sulla filiera alimentare ci colloca ai primi posti in Europa e nel mondo in termini di sicurezza e affidabilità del prodotto. E il valore del ritorno di immagine che ne otteniamo rende antieconomico qualsiasi taglio che potrebbe farci perdere questo primato. Inoltre non dobbiamo dimenticare che la tutela della salute dei consumatori deve essere sempre anteposta a qualsiasi esigenza di razionalizzazione o semplificazione amministrativa”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: contraffazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2011

“Il duro colpo inferto alla contraffazione dal GSSU della Polizia di Roma Capitale dimostra come sul commercio abusivo nella Capitale si tenga sempre alta la guardia. I prodotti cinesi sono i primi ad alimentare la filiera del falso e lo sfruttamento della manovalanza di cittadini extracomunitari, il più delle volte minori e ultimo anello di un’attività illecita che mina le fondamenta dell’economia cittadina” – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, che evidenzia il successo di un’attività investigativa, che ha portato al sequestro di 130.000 articoli per l’infanzia, volta a scardinare direttamente alla radice il commercio abusivo. “Proprio grazie alla scoperta dei quattro capannoni a Tor Sapienza, dove venivano nascoste le merci illegali, è stata finalmente imboccata la via maestra per smantellare le basi dell’accumulo di patrimoni illeciti prima dell’immissione sul mercato. La merce contraffatta non solo contribuisce a finanziare le strutture della criminalità organizzata, ma attenta alla salute pubblica, considerato l’utilizzo di materiali e sostanze di dubbia provenienza, riconosciute come tossiche. L’operazione messa a segno dal Gssu si rivela utile per la sicurezza delle famiglie romane, sempre più invase da prodotti pericolosi privi del marchio “CE” e sprovvisti dei requisiti di qualità, e consente la salvaguardia e la difesa dei prodotti tipici locali, oltre che dell’identità dei quartieri tradizionali e delle botteghe storiche della capitale” – conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Filiera alimentare

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2009

Solo una reale modernizzazione delle filiere agro-alimentari può portare concreti benefici ai consumatori”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori,  condividendo l’intervento di Giandomenico Auricchio, presidente di Federalimentare, al convegno sulla “Filiera” svoltosi questa mattina nella Sala capitolare del Senato della Repubblica. “Agricoltura, industria e distribuzione devono dare risposte concrete -prosegue Dona- se vogliono vincere la sfida della modernizzazione del Paese rimediando all’eccessiva polverizzazione delle imprese, incrementando il grado di concentrazione delle produzioni e, per quanto possibile, riducendo la dipendenza dall’estero”. “Non possiamo dimenticare -conclude Dona- che sulla filiera agro-alimentare incidono fortemente anche altri fattori come l’inefficienza della pubblica amministrazione, l’ipertrofia normativa, le carenze infrastrutturali ed anche la tassazione: si tratta di criticità che penalizzano le aziende italiane rispetto ai concorrenti europei, ma i nostri imprenditori devono fare la loro parte investendo sull’organizzazione e l’efficienza, cosicché la riduzione dei costi delle materie prime possa incidere maggiormente in termini di abbassamento dei prezzi a beneficio dei consumatori finali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »