Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘filippine’

Filippine: pronto a sostenere il governo per aiutare i bambini e le famiglie colpite dalla tempesta tropicale “Vinta” (“Tembin”)

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 dicembre 2017

filippineL’UNICEF sta monitorando da vicino la situazione dei bambini e delle famiglie colpite dalla tempesta tropicale Vinta (o “Tembin”), che ha colpito le Filippine in diverse zone.
L’ acqua, le strutture igienico-sanitarie, la cura e la gestione dei feriti, l’accesso al cibo sono i bisogni più immediati. Un team dell’UNICEF fuori dal Field Office di Mindanao sta lavorando 24 ore su 24 con i partner sul campo per valutare l’entità dei danni e delle perdite.
L’UNICEF è pronto a fornire, se verranno richiesti, acqua salvavita, servizi igienici e sanitari. I rifornimenti idrici e igienico-sanitari dell’UNICEF, pronti per essere dislocati, includono kit idrici per le famiglie, pastiglie per la purificazione dell’acqua, taniche e tende.
Particolarmente preoccupanti sono le condizioni degli sfollati all’interno dei campi, delle comunità già vulnerabili coinvolte nel conflitto di Marawi che sono state nuovamente colpite. Le tende sono state facilmente distrutte dal vento e dalla pioggia e hanno spinto le famiglie a cercare rifugio altrove.Lanao del Sur è stato duramente colpito. L’UNICEF è presente in alcune delle aree colpite e continuerà a monitorare e mantenere stretti contatti con le autorità locali. In qualsiasi situazione di emergenza, i bambini sono tra i più vulnerabili. La priorità dell’UNICEF è garantire che le vite dei bambini siano salvate e protette; è necessario fare in modo che i bambini non siano in pericolo o a contatto con fonti d’acqua contaminate o epidemie, che spesso si verificano in seguito ad una catastrofe naturale. “Il nostro cuore è vicino ai bambini e alle famiglie colpite e rese vulnerabili dalla tempesta Vinta in questo periodo dell’anno in cui la maggior parte dei filippini si prepara a festeggiare il Natale. L’UNICEF è pronto a sostenere il governo e i partner per affrontare al meglio i rischi per la vita e la salute dei bambini e alleviare le sofferenze delle comunità colpite “, ha dichiarato Lotta Sylwander, Rappresentante dell’UNICEF Filippine.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Filippine: la ministra per l’ambiente Regina Lopez costretta a lasciare l’incarico

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 Mag 2017

filippineIn seguito alla mancata conferma nelle Filippine della ministra per l’ambiente Regina Lopez, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è detta preoccupata per quello che a tutti gli effetti sembra una vittoria dell’industria mineraria a scapito delle popolazioni indigene del paese e dell’ambiente.Dopo essere stata in carica per 10 mesi, lo scorso 3 maggio la commissione parlamentare che avrebbe dovuto ratificare la nomina della Lopez l’ha invece sollevata dal suo incarico. Per l’APM si tratta di una evidente vittoria della potente lobby legata all’industria mineraria che da mesi tenta di impedire le limitazioni ambientali imposte dalla Lopez all’industria dell’estrazione mineraria. Le Filippine sono attualmente la quinta nazione mondiale per attività mineraria e sono uno dei più importanti fornitori di nichel al mondo.Nei dieci mesi del suo incarico, la Lopez ha fatto chiudere 22 miniere su 41 per non aver rispettato i diritti delle popolazioni indigene e/o la legislazione sull’ambiente. Regina Lopez non si era fatta intimidire dalla potente lobby dell’industria estrattiva e solo pochi giorni fa la ministra aveva proibito le miniere a cielo aperto per gli ingenti danni ambientali da queste causati. Per le 110 popolazioni indigene delle Filippine la Lopez costituiva una speranza per vedere finalmente rispettati i loro diritti. Ora temono una nuova ondata di violenza e l’ulteriore distruzione della loro base vitale da parte dell’industria estrattiva.La notizia della mancata conferma di Regina Lopez è stata accolta dalle borse di tutto il mondo con un notevole aumento delle quotazioni delle imprese estrattive operanti nelle Filippine. Evidentemente gli operatori di borsa partono dal presupposto che alla fine del mandato della Lopez seguirà ora l’annullamento delle limitazioni imposte dalla ministra.
Fino a marzo 2016 nel paese asiatico sono state concesse 246 licenze per l’estrazione mineraria su 610.000 ettari di terre indigene. Le licenze erano state concesse in base a una controversa legge del 1995. I progetti minerari hanno causato la deportazione di migliaia di persone, la distruzione di intere foreste e la contaminazione dei fiumi in cui le miniere scaricavano i residui chimici della loro attività. L’attività mineraria è anche alla base dei 76 assassini di attivisti per i diritti indigeni compiuti dal 2010 al 2016 nelle Filippine. Dal giungo 2016 ad oggi solamente sull’isola di Mindanao sono state uccise 16 persone appartenenti al popolo dei Lumad con l’intento di intimorire e ridurre al silenzio la popolazione.
Dei complessivamente 98 milioni di abitanti delle Filippine, circa 15 milioni di persone appartengono a uno dei 110 popoli indigeni presenti nel paese.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalla chirurgia plastica italiana un aiuto per le Filippine

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 gennaio 2014

filippineUn contributo per aiutare le Filippine a rimettersi in piedi dopo il devastante tifone che le ha colpite a novembre. È la prima buona notizia del 2014 di AicpeOnlus, la branca di Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) dedicata alla beneficenza e al volontariato. «Nonostante anche in Italia si viva quotidianamente fra mille difficoltà, i problemi nostrani sono insignificanti se paragonati a quelli di chi ha davvero perso tutto: la casa, il lavoro e la possibilità di avere istruzione e cure adeguate – dice Claudio Bernardi, chirurgo plastico presidente di AicpeOnlus -. Per questo Aicpe si è impegnata a raccogliere fondi tra i propri soci, pur in questo periodo di grave crisi economica, raggiungendo un considerevole e concreto traguardo» Definito dagli scienziati una delle tempeste più forti che abbia mai colpito la terra, il tifone Haiyan ha causato 3.600 morti e lasciato milioni di persone senza casa e accertati il super tifone che ha colpito a novembre le Filippine. A due mesi di distanza dal cataclisma, il Paese sta cercando tra mille difficoltà di rimettersi in piedi. L’iniziativa promossa da AicpeOnlus ha permesso di raccogliere 10mila euro, che sono stati devoluti all’associazione No One In Need, attiva nella ricostruzione di case e scuole nelle Filippine. «Per avere la certezza che il denaro inviato venga utilizzato nella maniera migliore è stata identificata un’organizzazione molto seria e affidabile, già attiva localmente da molto tempo, grazie anche all’aiuto di chirurghi plastici filippini, con i quali siamo in costante contatto – afferma Marco Stabile, tesoriere di AicpeOnlus -. Nei prossimi mesi verrà fornito un graduale resoconto di come sarà utilizzato il denaro inviato». Questo progetto va ad affiancarsi ai numerosi altri che AicpeOnlus sta portando avanti da tempo in Africa, con missioni gestite in prima persona da medici che fanno parte dell’associazione.
AicpeOnlus: è la branca di Aicpe (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica) dedicata alla beneficenza ed al volontariato. Nata nel 2012 con l’intento di sostenere in modo concreto i soci che sono impegnati in prima persona in progetti no profit in giro per il mondo, AicpeOnlus raccoglie e gestisce i fondi in rapporto ad esigenze specifiche. Per il 2014 l’obiettivo è centrato nell’Ospedale Saint Jean de Dieu in Togo, Africa, dove si sta realizzando il primo progetto di chirurgia plastica umanitaria nei paesi in via di sviluppo, con tre missioni annuali. A questo si affiancano poi altre azioni di sostegno nella realizzazione di progetti insieme ad altre associazioni di volontariato.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il processo di pace nelle Filippine

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 aprile 2012

É stato da poco diffuso il report annuale 2011 della missione NP nelle Filippine. Si tratta di un agile documento con gli avvenimenti chiave e l’analisi del processo di pacificazione tutt’ora in corso tra il Governo delle Filippine (GPH) e il Moro Islamic Liberation Front (MILF).
Da maggio 2007 NP e´attivo in prina linea nel delicato processo di pace, garantendo sicurezza alla popolazione locale e supportando gli attori della siocietaº civile locale con modalitá nonviolente. Dall’analisi tracciata nel report appare chiaro come il 2011 sia stato un anno centrale per i negoziati, portando ad una quasi totale cessazione del conflitto armato. In questo anno chiave NP ha consolidato i suoi due programmi principali “Conflict Prevention” e “Civilian Protection Component”, entrambi gestiti assieme ai partner locali e alle altre grandi organizzazioni internazionali. I due programmi hanno notevolmente contribuito a rafforzare i meccanismi di monitoraggio dei diritti umani e di protezione civile, riducendo la violenza e aumentando il dialogo sia tra comunita´ostili, sia tra i pubblici funzionari e gli altri attori ufficiali.
In partnership con l’UNICEF, NP ha anche lanciato un nuovo propgramma di implementazione della Risoluzione ONU 1612 relativo ai meccanismo di monitoraggio sulla violazione dei diritti dei bambini. Inoltre, l’inclusione (supportata sia dal GPH che da MILF) di NP all’interno del International Monitoring Team e’ un ulteriore segnale della fiducia riposta da entrambe le fazioni nell’ approccio di NP al processo di pace.
Lo stesso sottosegretario filippino alle politiche estere, Rafael E. Seguis, ha espresso formalmente il suo “apprezzamento per l’esemplare lavoro portato avanti da NP. La sua oggettivita´e imparzialitá ha reso effettivamente possible il suo mandato di protezione dei civili”. (fonte:Centro Studi Difesa Civile (CSDC)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Danze, musiche e gastronomia dalle Filippine

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2011

Milano 2 luglio 2011, ore 18 Via Giulio Natta 11, Casa delle culture del mondo folklore e tradizioni gastronomiche dalle oltre settemila isole dell’arcipelago filippino, uno degli stati più popolosi del mondo da cui proviene la più numerosa comunità straniera a Milano. Promosso da Provincia di Milano/Assessorato alla cultura e Nexus, associazione che promuove l’integrazione nella comunità italiana dei migranti originari delle Filippine e dei Paesi del sud-est asiatico, e l’elevazione della loro qualità di vita. Un’occasione per raccogliere e unire italiani, filippini e altri migranti in un momento festoso legato ad un patrimonio culturale molto presente in città ma spesso poco conosciuto. In collaborazione con CESAIM/Centro Salute per Immigrati. Segnaliamo inoltre che la mostra “Turksoy” in corso alla Casa delle culture è prorogata fino al 17 luglio 2011. Ingresso libero.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sisma in Indonesia e nuovo ciclone sulle Filippine

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

Le vittime causate dal violento terremoto che ha colpito l’isola di Sumatra hanno già superato il migliaio. Sono 1.100 secondo le stime ufficiali delle Nazioni Unite ma è  ormai certo che il bilancio finale sarà drammaticamente superiore, tanto che anche il Ministero della Salute indonesiano  prevede 3/4000 morti. E’ ancora difficile avere notizie da Pariaman,  78 km a sud est di Pandang, una delle città più vicine all’epicentro e quindi più colpita. Qui i morti potrebbero essere centinaia. Ovunque si continua a scavare tra le macerie mentre con il passare delle ore diminuiscono le probabilità di trovare qualcuno ancora in vita ed aumenta drammaticamente il rischio di epidemie. Ormai ridotte le riserve di acqua potabile. Nelle Filippine intanto, ancora impegnate nei soccorsi alle popolazioni colpite dal tifone Ketsana il 26 settembre, c’è grande preoccupazione per l’arrivo di un nuovo, fortissimo ciclone previsto per domani e denominato “Parma”.  Gli esperti ritengono che “Parma” sarà il più potente tifone a colpire le Filippine dal 2006, con raffiche di vento che toccheranno i 243 km/h. Solo nella zona di Manila oltre 100.000 persone abbandoneranno le loro case minacciate dallo straripamento del lago. Ma secondo OCHA sono addirittura 1.8 milioni le persone che potrebbero essere colpite. In queste ore sono in corso complesse operazioni di evacuazione per mettere in salvo più vite possibili. Sono sette le organizzazioni di AGIRE attive nelle zone dell’emergenza: ActionAid, CESVI, GVC, Intersos, Save the Children, Terre des Hommes e VIS.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »