Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 201

Posts Tagged ‘film’

Film “Una storia d’amore e di desiderio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2022

Roma Il film arriverà nelle sale italiane dal 25 marzo grazie a Cineclub Internazionale Distribuzione. Secondo lungometraggio della cineasta tunisina Leyla Bouzid, già alla regia del pluripremiato “Appena apro gli occhi – Canto per la libertà”, è stato presentato come film di chiusura alla 60° Semaine de la Critique del 74° Festival di Cannes. Al centro della vicenda una storia che assume una risonanza forte e singolare nel presente, raccontando l’emancipazione sentimentale e sessuale che si raggiunge grazie all’educazione, agli studi che danno accesso alla cultura, all’amore per i libri e le parole. Protagonista è Ahmed, giovane francese di origini algerine, cresciuto in una banlieue parigina. Appassionato di letteratura, sceglie di studiare lettere alla Sorbona, anche se fin dall’inizio mette in dubbio la sua legittimità e la sua adeguatezza a seguire questo corso nel prestigioso Ateneo. Le domande legate alla sua identità aumentano con l’incontro con Farah, giovane tunisina vitale e appassionata: studiando insieme scopriranno un corpus di letteratura araba erotica di cui non immaginava l’esistenza. http://www.dimillamacchiavelli.com

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bookmaker: “Belfast” miglior film, “Drive my car” batte Sorrentino

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2022

Un solo rivale sulla strada tra Paolo Sorrentino e il Golden Globe al miglior film straniero. A pochi giorni dalla cerimonia che assegnerà i premi della stampa estera (in programma nella notte tra domenica e lunedì) il regista italiano sfida il giapponese Ryusuke Hamaguchi, che con “Drive My Car” guida le previsioni dei bookmaker: il riconoscimento al film che ha conquistato la critica si gioca a 1,48 su Planetwin365, con “È stata la mano di Dio” in seconda posizione a quota 3,40. Più lontani gli altri concorrenti: “Un eroe” dell’iraniano Farhadi è a 5, “Madres paralelas” di Almodovar vale 13, mentre il finlandese “Scompartimento n. 6” chiude a 19.Sfida a due anche per il miglior film drammatico: in questo caso è Belfast (a 1,90) a partire favorito su Stanleybet.it, seguito da “Il potere del cane” a 2,50 e da “Una famiglia vincente” a 5. Lontani invece “Dune” (16) e “CODA” (23). Tra i musical e le commedie vola “West side story” a 1,30, con “Licorice Pizza” a 3,00. Snobbato “Don’t look up”, solo a 16 alla pari con “Tick, Tick Boom”, “Cyrano” è ultimo a 26. Nette le scelte per i premi agli attori: tra i protagonisti maschili in film drammatici la strada è in discesa per Will Smith (“Una famiglia vincente”) a 1,47, mentre per i musical e commedie le preferenze vanno ad Andrew Garfield (“Tick, tick boom”) a 1,34. Kristen Stewart si prende la scena tra le attrici drammatiche, a 1,50 per “Spencer”, Rachel Zegler è invece la prima scelta per la categoria musical e commedie, a 1,65 con “West side story”. Unanime, infine, il giudizio per il miglior regista, con Jane Campion (“Il potere del cane”) che svetta tra 1,47 e 1,50, seguita da Kenneth Branagh (2,70, “Belfast”), Steven Spielberg (7,00, “West side story”), Denis Villeneuve (18 “Dune”) e Maggie Gyllenhaal (36, “The Lost Daughter”). By Lucia Laudando

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Due film-opera firmati dal regista Damiano Michieletto

Posted by fidest press agency su domenica, 26 dicembre 2021

Per due serate televisive in programma sui canali Rai durante le festività natalizie. Sono Gianni Schicchi, recentemente presentato al 39° Torino Film Festival e proposto in prima TV su Rai1 lunedì 27 dicembre alle 23.30, e Rigoletto al Circo Massimo, presentato alla 16esima Festa del Cinema di Roma e proposto in prima TV su Rai3 giovedì 30 dicembre in prima serata alle 21.20, seguito dal documentario Rigoletto 2020. Nascita di uno spettacolo. Le due pellicole hanno segnato l’esordio al cinema del regista veneto, noto in Italia e all’estero per il successo dei suoi spettacoli teatrali. Il primo titolo, Gianni Schicchi, è tratto dall’omonima opera comica in un atto di Giacomo Puccini, su libretto di Giovacchino Forzano ispirato al Canto XXX dell’Inferno di Dante. L’adattamento cinematografico è dello stesso Michieletto. La produzione creativa è curata da Cinzia Salvioli ed Elisabetta Bruscolini, le scenografie sono di Paolo Fantin, i costumi di Nicoletta Ercoli e Alessandra Carta. Il suono in presa diretta è curato da Giandomenico Maria Petillo, il montaggio da Fabrizio Franzini e la cinematografia da Alessandro Chiodo (a.i.c.). Girato in provincia di Siena, tra i comuni di Trequanda e Pienza, il film vede protagonisti il baritono Roberto Frontali nel ruolo del titolo e Giancarlo Giannini che interpreta l’inedita parte di Buoso Donati, voluta da Michieletto nel prologo. L’Orchestra è quella del Teatro Comunale di Bologna, diretta da Stefano Montanari. Gli altri interpreti sono Federica Guida nei panni di Lauretta, Vincenzo Costanzo in quelli di Rinuccio, Manuela Custer come Zita, Giacomo Prestia come Simone. Completano il cast Caterina di Tonno (Nella), Marcello Nardis (Gherardo), Guglielmo Angeloni (Gherardino), Veronica Simeoni (La Ciesca), Roberto Maietta (Marco), Bruno Taddia (Betto), Matteo Peirone (Maestro Spinelloccio), Domenico Colaianni (Ser Amantio), Andrea Pellegrini (Pinellino) e Gaetano Triscari (Guccio). Tra cast tecnico e artistico sono state coinvolte 237 maestranze in 15 diverse location, per un totale di cinque settimane di lavorazione. Gianni Schicchi è prodotto da Genoma Film in associazione con Albedo Production e DO Consulting & Production, in collaborazione con Rai Cinema, Fondazione Teatro Comunale di Bologna, Illumia, Bravo Produzioni e Musa Produzioni.Il secondo film, Rigoletto al Circo Massimo, è tratto dall’omonima opera di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave messa in scena nel luglio 2020 dal Teatro dell’Opera di Roma. È il primo spettacolo dal vivo dopo i mesi di chiusura legati alla prima ondata della pandemia.Michieletto si è dovuto confrontare con le limitazioni imposte dal virus, prima tra tutte il distanziamento sul palcoscenico. Da quello spettacolo a suo modo pionieristico, è nato il film che ha attinto al materiale video utilizzato in scena, dove l’azione in diretta su un palcoscenico di 1500 mq dialogava con un maxischermo su cui venivano proiettate le riprese di alcune steadycam presenti sul palco. Il film permette al telespettatore di entrare nell’opera e sfrutta tutte le potenzialità dei diversi linguaggi utilizzati, restituendo un’esperienza artistica nuova, a metà strada tra la rappresentazione dal vivo e quella cinematografica.L’Orchestra e il Coro sono quelli dell’Opera di Roma, diretti da Daniele Gatti. Le scene sono firmate da Paolo Fantin, i costumi da Carla Teti e le luci da Alessandro Carletti. Il montaggio è di Giogiò Franchini, il sound design di Silvia Moraes e la supervisione alla fotografia di Gian Enrico Bianchi. I protagonisti sono Roberto Frontali come Rigoletto, Rosa Feola come Gilda. Iván Ayón Rivas come il Duca di Mantova, Riccardo Zanellato nei panni di Sparafucile, Martina Belli in quelli di Maddalena e Gabriele Sagona come Monterone. Completano il cast Alessio Verna (Marullo), Pietro Picone (Matteo Borsa), Matteo Ferrara (Conte di Ceprano), Irida Dragoti (Giovanna), Angela Nicoli (Contessa di Ceprano), Marika Spadafino (Paggio) e Leo Paul Chiarot (Usciere).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torino Film Festival, Altri padri

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2021

Torino 13, 14 e 15 dicembre 2021 sarà presentato “Altri padri”, il film che segna il debutto nel lungometraggio narrativo di Mario Sesti, documentarista, giornalista e critico cinematografico. Altri padri affronta un tema molto delicato e drammaticamente attuale, portando sul grande schermo la storia di un padre che, dopo una dolorosa separazione dalla moglie, si ritrova solo, senza casa e in un pesante stato di indigenza economica. Centocinquanta mila, solo in Italia, sono i padri che si trovano in condizioni analoghe a quelle di Giulio, protagonista del racconto, che ha il volto di Paolo Briguglia. Ad affiancarlo, un’inedita Chiara Francini per la prima volta in un ruolo drammatico.Prodotto da Morol srl di Gianluca Cerasola, che del film è anche sceneggiatore, in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno del MIC. Giulio, che vive in macchina dopo la separazione, viene fermato dalla polizia che trova una quantità ingente di cocaina nella sua auto. Ciò accade dopo che Giulio si è separato da Annalisa avendone scoperto l’adulterio. Dopo aver lasciato la casa di proprietà, l’ex moglie gli ha reso sempre più difficile vedere i bambini e quando Giulio nega alla donna il permesso di recarsi negli USA, per lavoro, insieme al nuovo compagno e i figli, Annalisa lo accusa di essere violento e per questo chiede una ordinanza restrittiva nei suoi confronti. Una drammatica udienza confermerà il provvedimento. Giulio viene fermato e arrestato subito dopo. In carcere, tuttavia, qualcosa in lui genera la reazione necessaria a ritrovare relazioni sociali con detenuti e istituzioni carcerarie e a intravedere un nuovo orizzonte. Un anno e mezzo dopo la sua entrata a Rebibbia, la poliziotta che lo ha arrestato chiede di vederlo. È l’inizio di un’evoluzione della sua storia personale che porterà ad un insospettabile colpo di scena.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’ultimo film di Flavia Mastrella e Antonio Rezza

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 novembre 2021

Bologna il 27 novembre, il Cinema Lumiere ospiterà la prima delle proiezioni inaugurali di SAMP, sempre accompagnate dall’incontro con gli autori. Seguono il giorno seguente la Sala Truffaut di Modena ed il cinema Beltrade di Milano, il Nuovo Eden di Brescia il 29, fino all’appuntamento romano dell’8 dicembre in Sala Troisi. Il nuovo film di Flavia Mastrella e Antonio Rezza, presentato in anteprima mondiale alle Giornate degli Autori 2020, è un road movie “con l’andatura del viaggio e la dinamica della performance”. Protagonista è Samp, killer di professione e vittima di una fanatica ossessione per la musica e per le meccaniche dell’amore, che viene ingaggiato da un potente Presidente per uccidere le tradizioni. SAMP frantuma la sceneggiatura, coglie al volo i luoghi e gli attori. L’uomo Samp è affetto da turbe psicologiche che cura con la musica. Dopo aver ammazzato la madre, vaga nella terra di Puglia alla ricerca della donna ideale; durante il suo vagabondaggio incontra persone che conducono una vita naturale, personaggi alla ricerca delle proprie origini e un singolare musicista. Improvvisamente si innamora. Non una ma più volte. Di donne inconsistenti. Uccide ancora e torna un poco umano, di quell’umanità che finirà per stroncare le sue ambizioni di potere.Le riprese di Samp sono iniziate diciannove anni fa e terminate nel 2020. Si vedono i personaggi invecchiare insieme agli autori, mentre la vivacità delle immagini e dei colori è castigata in un fotogramma che palpita sullo schermo. Flavia Mastrella e Antonio Rezza si occupano di comunicazione involontaria. Hanno realizzato tredici opere teatrali, cinque film lungometraggi, una serie sterminata di corto e medio metraggi. Flavia Mastrella si occupa inoltre di scultura, fotografia (ha esposto al in vari musei) e Antonio Rezza di letteratura pubblicando i suoi romanzi con la Nave di Teseo. Insieme hanno pubblicato un’antologia con Il Saggiatore. Tra il 1996 e il 2020 collaborano con Tele+ e con RAI 3. Hanno ricevuto il Premio Alinovi per l’arte interdisciplinare, il Premio Hystrio, il Premio Ubu, il Premio Napoli, l’attestato di Unicità nella Cultura a Montecitorio, il Premio Ermete Novelli e nel 2018 viene loro assegnato dalla Biennale Teatro di Venezia Il Leone d’oro alla carriera. Nel 2019 La Milanesiana li premia con la Rosa d’oro. Le loro opere sono state presentate a Parigi, Madrid, Mosca, Shanghai e New York.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Film “La città rossa”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2021

Mercoledì 7 luglio 2021, dalle 18.30 alle 19.30, in diretta live social sulle pagine Facebook del Premio Zavattini e della Fondazione Aamod sarà presentato il film “La città rossa”, nato da un’iniziativa del portale Web Memoryscapes dell’Associazione Home Movies in occasione del centenario della fondazione del Partito Comunista Italiano. Si tratta di una produzione che rappresenta un significativo esempio di recupero della memoria e di utilizzazione originale del materiale d’archivio, anche nelle forme della comunicazione: il film è la registrazione di un evento on line, durante il quale le sorprendenti e inedite immagini filmiche d’archivio sulla Mostra del Trentennale del Pci, che si tenne a Bologna nel 1952, sono state sonorizzate dal vivo da Guglielmo Pagnozzi, con un contributo del cantautore Pierpaolo Capovilla. Le immagini della Mostra, tenutasi a Palazzo Re Enzo, furono girate dal filmmaker militante Angelo Marzadori come un reportage sui tableaux giganteschi, il ricco apparato fotografico e testuale, l’imponente documentazione, i ritratti di tanti volti dei protagonisti delle lotte e delle persone comuni raccolti per l’iniziativa.“La città rossa” e le attività di Memoryscapes saranno presentate da Paolo Simoni (direttore di Home Movies), Antonio Medici (direttore del Premio Zavattini) e Aurora Palandrani (Cda della Fondazione Aamod). Subito dopo la presentazione, il film sarà disponibile gratuitamente per la visione in streaming sul sito http://www.memoryscapes.it per le successive 48 ore. Ricordiamo che il bando per partecipare all’edizione 2021/22 del Premio Cesare Zavattini è on line e scade il prossimo 30 luglio 2021.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Film-documentario Giovanni Boldini. Il piacere

Posted by fidest press agency su domenica, 30 Maggio 2021

Bologna domenica 6 giugno alle ore 21.30, in occasione del Biografilm Festival di Bologna, verrà presentato, in prima assoluta, il film-documentario Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist diretto e sceneggiato da Manuela Teatini, prodotto da Trentino Marketing in collaborazione con Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, con il patrocinio del Comune di Ferrara, del Comune di Trento e del Comune di Rovereto.Il film, che sarà fruibile anche online su MyMovies dal 6 al 9 giugno, nasce da un’idea di Vittorio Sgarbi in occasione della mostra Giovanni Boldini. Il piacere, che il Mart di Rovereto dedica al pittore ferrarese, fino al 29 agosto 2021. La regista Manuela Teatini ha voluto raccontare i momenti salienti e iconici della sua straordinaria vita tra Firenze, Venezia (dove fu membro del comitato patrocinatore della prima Biennale d’Arte), Londra, New York, Parigi: tante le sue frequentazioni intellettuali, tra cui Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Giuseppe Verdi e ancora Edgar Degas (con cui visita la Spagna e il Marocco), Edouard Manet, Alfred Sisley, John Sargent, Marcel Proust, sullo sfondo della sfolgorante ville lumière, dove si stabilì definitivamente nel 1871. Durante la Belle Époque, a metà strada tra il lusso più sfarzoso e l’eleganza eccentrica e compiaciuta dei Dandy, Boldini è stato l’artista italiano più famoso al mondo dando origine a una vera e propria Boldini mania: principesse, contesse, attrici e facoltose viaggiatrici internazionali arrivavano a Parigi da ogni parte d’Europa e d’America solo per farsi ritrarre da lui. Il film vuole celebrare soprattutto la bellezza delle sue muse, di cui curava anche abbigliamento e acconciatura: dalla scrittrice Colette al soprano Lina Cavalieri, dall’ereditiera americana Consuelo Vanderbilt, duchessa di Marlborough, all’estrosa marchesa Luisa Casati, conosciuta tramite D’Annunzio e con cui intrattenne una lunga amicizia. Il suo celebre ritratto con un levriero, che aveva riscosso un immediato successo al Salon de Paris nel 1909, è stato fonte di ispirazione anche per fashion designer contemporanei del calibro di John Galliano e Alexander Mc Queen.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Film: Maschile singolare

Posted by fidest press agency su domenica, 23 Maggio 2021

Torino Mercoledì 26 maggio, ore 20.30, Cinema Massimo – Via Verdi 18 secondo evento di avvicinamento all’attesissima trentaseiesima edizione del Lovers Film Festival che si svolgerà dal vivo, dal 17 al 20 giugno 2021, a Torino presso il Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del Cinema. Al Cinema Massimo, in sala Cabiria, verrà proiettata in anteprima nazionale la commedia Maschile singolare (Italia, 2021, 101 minuti) di Alessandro Guida e Matteo Pilati Con Giancarlo Commare, Eduardo Valdarnini, Gianmarco Saurino, Michela Giraud e Lorenzo Adorni.I registi, insieme alla direttrice del festival Vladimir Luxuria, al direttore del Museo Nazionale del Cinema Domenico De Gaetano e a parte del cast, presenteranno il film al pubblico in sala.Il film racconta la storia di Antonio, costretto a mettere in discussione tutte le proprie certezze quando viene abbandonato dal marito, dal quale dipende sia psicologicamente che economicamente. Deve quindi trovare una nuova casa, un lavoro e – soprattutto – un nuovo scopo nella vita. Incoraggiato dall’amica Cristina, prende una stanza in affitto a casa di Denis e inizia a lavorare come apprendista nel forno di Luca. Acquistando fiducia in se stesso e riscoprendo le proprie passioni e desideri, Antonio si accorge di quanto, in passato, abbia sbagliato a sacrificare la propria indipendenza per il bene della sua relazione. La partecipazione all’evento è gratuita fino a esaurimento dei posti disponibili.Sarà necessario ritirare il coupon invito fino ad esaurimento dei posti disponibili alla cassa del Cinema Massimo: martedì 25 maggio dalle 15,30 alle 21 e mercoledì 26 maggio dalle 15,30 in poi.Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiC, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Film “Stitches – Un legame privato”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 aprile 2021

13 maggio 2021 primi materiali stampa del film “Stitches – Un legame privato” di Miroslav Terzić, grazie a Trent Film in associazione con Infilmica. Ispirato a una storia vera che arriva dal passato recente dei Balcani, il film è stato presentato in anteprima nella sezione Panorama della 69° Berlinale, dove ha vinto l’Europa Cinemas Label. Scritto da Elma Tataragić, già autrice di “Dio è donna e si chiama Petrunya”, “Stitches – Un legame privato” è un film che scava nelle emozioni fino alla speranza, raccontando la storia di una donna tenace che diventa un’eroina moderna, in lotta contro tutto e tutti per inseguire la verità mettendosi sulle tracce del figlio scomparso. La sceneggiatura è ispirata alla testimonianza di una sarta di Belgrado che ha cercato per quasi vent’anni tracce di suo figlio, dichiarato morto subito dopo la nascita. Qualche giorno dopo il parto, l’ostetrica le aveva comunicato la morte prematura del neonato, senza però restituirle il corpo del bambino e senza mai indicarle il luogo della sepoltura. La donna ha così combattuto contro l’ospedale, i medici, la polizia, i tribunali e i pubblici ufficiali per ottenere un certificato di morte autenticato, che indicasse dove trovare il corpo del suo bambino. Nel corso di questa lunga battaglia la donna ha scoperto numerose irregolarità tra le carte dell’ospedale, rinvenendo documenti ufficiali del comune che hanno confermato i suoi sospetti sul fatto che il suo bimbo non era veramente morto. Dopo quasi vent’anni, è riuscita finalmente a scoprire la verità.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Annabella Calabrese presto sugli schermi nel cast del film “Credimi!”

Posted by fidest press agency su domenica, 21 marzo 2021

La giovane e brillante attrice, regista e autrice, Annabella Calabrese sarà nel cast del film “Credimi!”, nato da un’idea di Daniele Moretti e prodotto dallo stesso Moretti e Dream Film con Amanita Media, produzione esecutiva di Lucia Lo Russo e Duilio Simonelli, e diretto da Luna Gualano. Il film, di cui sono appena terminate le riprese, vuole dar vita al lato più “immaginario” che abbiamo e risvegliare il potere nascosto in ognuno di noi. “Salvatore e Vittoria, madre e figlio, affrontano il mondo e le sue difficoltà con l’aiuto di una potente e invisibile alleata: la fantasia.” Questo l’incipit della storia, scritta da Jacopo Sonnino e Andrea Ciccolini, che racconta il modo in cui lo sguardo di un bambino si scontra con la valenza che gli adulti danno al mondo reale: un luogo tangibile, ma anche fantastico, popolato da persone comuni, eroi fuori dall’ordinario e normali supereroi. Il piccolo Salvatore assieme alla mamma Vittoria affronterà le sfide della quotidianità battendosi contro i tanti “supercattivi” che lo circondano, per far trionfare “i supereroi”. Annabella Calabrese, già nota al grande schermo per il film “Un nemico che ti vuole bene” di Denis Rabaglia ( presentato alla 71° edizione del Festival di Locarno), accanto a Diego Abatantuono e Massimo Ghini, e per “Go home – A casa loro” , sempre di Luna Gualano, vincitore del premio Panorama Italia nella sezione Alice nella città del Festival del Cinema di Roma, interpreta il personaggio di Mara, la “super cattiva” del film. Figlia del proprietario del bar in cui lavora Vittoria, è una ragazza più attenta all’apparenza che alla sostanza, mira a diventare un’ influencer e per questo cura il suo look in ogni minimo dettaglio: dai capelli piastrati alla manicure perfetta. Verso Vittoria, la mamma di Salvatore, prova un misto di invidia e insofferenza e per questo non fa altro che maltrattarla e umiliarla in pubblico. Il piccolo Salvatore vede in lei un personaggio estremamente malvagio, una cattiva da cui difendere la sua mamma, continuamente vessata da richiami e umiliazioni. “Credimi!”, girato nel mese di febbraio a Roma, è ora in postproduzione, per approdare al più presto nelle sale. Nonostante il difficile momento storico sociale, e le restrizioni imposte dalla pandemia, sul set si è creato un clima davvero familiare e un’atmosfera speciale in cui si avvertiva il desiderio di realizzare qualcosa di bello, che facesse sognare, cosa più che mai necessaria adesso. Foto Annabella Calabrese fotografia copyright di FEDERICO D’ONOFRIO)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Glocal Film Festival, si parte l’11 marzo

Posted by fidest press agency su martedì, 9 marzo 2021

33 titoli, 5 giornate, 1 piattaforma streaming, 20esima edizione: con questi numeri il Glocal Film Festival batte il Covid e si svolgerà nel suo periodo consueto, anche se non in presenza, dall’11 al 15 marzo. Organizzato da Associazione Piemonte Movie con il contributo di Regione Piemonte, il patrocinio di Città di Torino e Città metropolitana di Torino e il supporto di Film Commission Torino Piemonte e Museo nazionale del Cinema-Torino Film Festival, il Glocal Film Festival – che da sempre ha come mission la produzione cinematografica regionale – in questa edizione realizza il desiderio di uscire dai confini regionali, aprendosi nella narrazione e nella realizzazione a contaminazioni e coproduzioni: fra le novità il focus “From local to global: let’s act ‘glocal’ together!” che prevede quattro cortometraggi da festival gemellati italiani e uno dai Paesi Baschi (Spagna), regione ospite; e il panel “Orizzonte corti: uno sguardo regionale” sulla produzione di cortometraggi nelle diverse regioni dei festival coinvolti.Cuore del Glocal, le sezioni competitive: “Panoramica doc” con 6 documentari che propongono il meglio di una produzione regionale più che mai di ampio respiro grazie a protagonisti, temi e location che fanno da sfondo, presentati a festival internazionali; e il contest per cortometraggi “Spazio Piemonte” con 16 film brevi, cui si aggiunge la speciale sezione fuori concorso dall’evocativo nome “Lock & Short” dedicata ai corti che restituiscono in immagini l’emergenza pandemica e il confinamento tra le mura di casa. Numerosi i premi, a cominciare dal Premio riserva Carlo Alberto, che quest’anno verrà assegnato alla scenografa Paola Bizzarri, nata a Roma ma torinese d’adozione, che sarà ospite del festival lunedì 15 marzo alle 19 insieme a Silvio Soldini, sulla pagina Facebook del festival.Seguendo la strada delle rassegne che l’hanno preceduto in questi mesi di lockdown, i titoli della 20ª edizione del Glocal Film Festival saranno disponibili in streaming su streeen.org e ognuno sarà accompagnato da presentazioni sui social con registi, interpreti e produttori. Tutto il programma e le informazioni: http://www.piemontemovie.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Shortcut un film di Alessio Liguori

Posted by fidest press agency su domenica, 4 ottobre 2020

SHORTCUT, distribuito lo scorso agosto da Minerva Pictures sulle principali piattaforme VOD – The Film Club, Sky Primafila, Chili, Rakuten TV, Apple TV, Google Play – ha debuttato con grande successo nelle sale USA classificandosi, dopo il primo week end e con oltre 300.000 dollari di incasso. settimo al box office, unico film italiano in classifica. Nato dalla produzione italiana indipendente Play Entertainment, diretto da Alessio Liguori e scritto da Daniele Cosci, il film è una storia di amicizia e coraggio con ambientazioni noir e misteriose. Si occupa di quella delicata fase di passaggio nell’adolescenza, quella fase della vita in cui l’immaginazione e le paure più ancestrali stanno per lasciare spazio a un mondo concreto fatto di responsabilità, relazioni e valori indissolubili. Tra gli interpreti Jack Kane, Zak Sutcliffe e Pedro Minghella. Shortcut racconta la storia di Nolan, Bess, Reggie, Queenie e Karl (tutti di 13 anni) un gruppo di giovani adolescenti, in Italia in vacanza studio con le loro famiglie. Un giorno, decidono di uscire per una gita. È quasi buio, mentre stanno rientrando. L’autobus è guidato dal “vecchio” Josy. Tutto sembra andare liscio, fino a quando qualcosa di inaspettato lo costringe a deviare lungo una strada secondaria. Qui fanno il loro incontro con un’entità non identificata che gli sbarra il percorso. Sembra un uomo accovacciato, ma non lo è. Josy scende dall’autobus per spostarlo e continuare il viaggio, ma viene ucciso. A quel punto, i ragazzi, terrorizzati, rimangono soli e senza aiuto. Tutti gli smartphone si bloccano inspiegabilmente. Sono minacciati da questa creatura notturna che vive nell’oscurità e che vuole assorbire le loro energie vitali. Per i ragazzi è il momento di dire addio all’infanzia. Ora devono imparare a sopravvivere alla notte.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

38° Torino Film Festival

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 settembre 2020

Torino 20-28 novembre 2020. La 38° edizione del Torino Film Festival si presenta rinnovata sia nella struttura che nella fruizione: per la prima volta, alla presenza in sala si affiancherà un programma online. Grazie a una sala virtuale di 500 posti, realizzata in collaborazione con MyMovies, sarà infatti possibile vedere tutti i film in concorso. Saranno inoltre disponibili online le masterclass, le conferenze stampa, numerosi contributi video inediti, le attività didattiche e alcuni incontri in via di definizione. Un progetto pilota destinato a diventare una delle caratteristiche del festival e un’opportunità per ripensare in maniera creativa a come renderlo più accessibile e fruibile a un pubblico sempre più ampio. “Siamo consapevoli che si tratta di un grande cambiamento – afferma Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema -, che però tiene il passo con i tempi. Il cinema nasce per essere fruito in sala, è quello il suo posto, ma le nuove tecnologie ci permettono di arrivare ovunque, moltiplicando la forza comunicativa della settima arte. È con questo spirito che il TFF sbarca online, senza rinunciare alle sue origini, quando si chiamava ancora Cinema Giovani, trattando molti temi tra cui giustizia sociale e inclusione, visti attraverso l’occhio creativo di giovani cineasti”. Nel guardare avanti, progettando un festival che data la situazione attuale ha scelto di accettarne la sfida, si è voluto anche ripensarne in toto l’identità visiva, riannodando i fili col passato, con la città e con quello che ne è l’edificio simbolo e dal 2000 sede del Museo Nazionale del Cinema: la Mole Antonelliana e in particolare la stella a dodici punte che ne costituisce il punto più alto. Oggetto complesso, sfaccettato, misterioso e quindi icona perfetta per rappresentare la nuova identità visiva del Torino Film Festival e segnarne il nuovo passo. La stella diventa l’emblema della manifestazione, il nuovo logo che in sé racchiude la memoria della città, della nascita del cinema, dell’operosità e dell’ingegnosità del nostro territorio, mirabile rappresentazione del nuovo corso del Torino Film Festival. I luoghi del festival 1. Mole Antonelliana – Museo Nazionale del Cinema 2. Le sale: Cinema Massimo, Ambrosio Cinecafè, Cinema Classico 3. Le sale di Comunità Acec: Teatro Monterosa, Cinema Teatro Agnelli, Cineteatro Baretti 4. Film Commission Torino Piemonte 5. Accademia Albertina di Belle Arti 6. Museo Nazionale del Risorgimento Italiano 7. Fondazione per la Scuola della Compagnia San Paolo – IC Rita Levi Montalcini Scuola Pascoli 8. Xké. Il laboratorio della curiosità 9. MUSA 10. Le Roi Dancing 11. Villa d’Agliè 12. La Stella in città

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

LUMI è il nuovo film di ZimmerFrei

Posted by fidest press agency su domenica, 27 settembre 2020

Bologna Palazzo Vizzani Via Santo Stefano 43 Sarà presentato a Bologna in forma di video installazione a cura di Martina Angelotti dal 6 al 18 ottobre 2020 da lunedì a sabato, dalle ore 15 alle 19 Ingresso Libero all’interno di Palazzo Vizzani, sede dell’Associazione Alchemilla, nelle stesse sale che sono state scenario delle riprese. LUMI fonda la sua ricerca artistica su recenti studi sociologici e antropologici, ma è ispirato soprattutto da persone reali incontrate da ZimmerFrei nel corso delle ultime peregrinazioni documentaristiche, che hanno portato alla nascita di un lavoro di fiction, o per meglio dire staged documentary, che registra la perdita di efficacia di una parola: l’“identità” non è più intesa come una definizione univoca, ma piuttosto come un bisogno di riconoscimento, un intreccio di somiglianze e differenze.Per la prima volta nella sua storia artistica, ZimmerFrei adotta la finzione e ricorre anche ad attori veri e propri per comporre una sequenza di tre capitoli, tre storie affettive apparentemente distinte, ambientate in un unico set: l’interno di un palazzo storico, un tempo residenza del cardinale Lambertini, che poi diventerà Benedetto XIV, il papa del Secolo dei Lumi.A introdurre il viaggio sono Filmon e Stella, due studenti di origine eritrea che discorrono sul significato di “pensare gli altri” ed “essere visti”, partendo dalla loro esperienza di non usare la vista come senso primario e di relazione, dato che il primo è cieco dall’età di undici anni e la seconda ipovedente. Lo spettatore non può vederli ma solo adottare il loro “punto di vista” per ascoltare con maggiore attenzione la loro conversazione inserita in un ambiente sonoro all’interno dello stesso spazio in cui ha avuto luogo. Attraverso questa immersione, si fa strada un pensiero semplice ma rivoluzionario: il corpo che siamo non può essere circoscritto alla sola egemonia del visuale.La seconda scena si apre con una visione dall’alto di un ambiente insieme spettrale e fiabesco in cui tre ragazzi, dopo essersi introdotti segretamente nel palazzo da un passaggio nascosto, bisbigliano sdraiati vicini, intrecciando distrattamente le punte dei piedi e delle mani. Mentre Yakub racconta a Bianca e Omar del suo viaggio dall’Africa verso l’Europa, dalle parole dei tre amici emerge il dubbio verso quelle convenzioni che ci separano dagli altri, verso la paura, il sentimento di difesa che ci impedisce di percepire differenze e somiglianze, intrappolandoci in paradigmi mentali inconsapevoli.La mostra apre al pubblico martedì 6 ottobre, dalle 18 alle 21. Gli ingressi saranno diluiti in linea con le restrizioni necessarie al contenimento della diffusione del Covid-19. La performance, che si terrà in tre orari diversi (18, 19, 20), sarà anche l’occasione per presentare il volume prodotto da questa ricerca pubblicato da Rorhof edizioni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Film: L’oroscopo di Tessa

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 agosto 2020

Dal 2 settembre 2020 nei cinema italiani. Dopo la loro rottura, Hardin (Hero Fiennes Tiffin) e Tessa (Josephine Langford) cercano di andare avanti ognuno per la propria strada. Mentre Hardin torna a perdersi in cattive abitudini, Tessa, forte della sicurezza acquisita, inizia a frequentare lo stage dei suoi sogni alla casa editrice Vance dove attira l’attenzione del suo collega Trevor (Dylan Sprouse), il ragazzo perfetto col quale intraprendere una relazione. Trevor è intelligente, spiritoso, attraente ma soprattutto è affidabile. Tessa, nonostante questo nuovo incontro, non riesce a togliersi dalla testa Hardin.
Dopotutto lui è l’amore della sua vita e al di là dei loro fraintendimenti e delle difficoltà, non può negare ciò che prova. Vorrebbe essere in grado di andare avanti per la sua strada, ma non è così semplice.
Attraverso gli alti e i bassi della loro relazione, Tessa e Hardin lotteranno per stare ancora insieme anche se l’intero universo sembra tramare per tenerli separati.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

38° Torino Film Festival

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 agosto 2020

Torino 20 – 28 novembre 2020 celebra e ricorda Franca Valeri proponendo l’anteprima mondiale di Zona Franca, un inedito ritratto della “signora dello spettacolo” appena scomparsa, realizzato da Rai Teche e firmato da Steve Della Casa. Attingendo al prezioso archivio di performance artistiche di Franca Valeri conservato nelle Teche Rai, il documentario di Della Casa ci regala una visione a tutto tondo di una delle attrici che hanno segnato la storia del teatro e della televisione, grazie alla sua arguzia, alla sua ironia e ai suoi personaggi iconici, offrendo uno spaccato della società dell’Italia del dopoguerra.“Franca Valeri è stata un talento assoluto della recitazione e dell’arte teatrale. A lei la Rai deve un lascito di straordinarie performance artistiche che hanno creato, dalla radio alla tv, un nuovo linguaggio della comicità femminile – dichiara Maria Pia Ammirati, direttore di Rai Teche. A lei devono molto le attrici e le donne in generale perché ha insegnato, attraverso la creazione di tipi umani e di stereotipi che la forma più alta di conoscenza è proprio l’ironia. Rai Teche sta lavorando da tempo al ritratto di Zona Franca che andrà al prossimo TFF firmato da Steve Della Casa”. “Dedicare a Zona Franca uno degli eventi speciali fuori concorso del prossimo TFF è il nostro modo per rendere omaggio a Franca Valeri – dichiara Stefano Francia di Celle, direttore del TFF. Il lavoro restituirà la magnifica verve artistica e umana di Franca Valeri utilizzando anche le potenzialità creative dei tesori contenuti negli archivi della Rai, rivitalizzati grazie a lungimiranti progetti di digitalizzazione, restauro e diffusione culturale concepiti dalla Direzione di Rai Teche”.
“Per il Museo Nazionale del Cinema è un piacere ricordare Franca Valeri, attrice versatile a cavallo tra teatro, televisione e cinema – sottolinea Domenico De Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema – la cui ironia senza tempo racconta un pezzo di storia della recitazione. Un appuntamento importante che si inserisce nell’anno del ventennale del Museo Nazionale del Cinema e di Film Commission Torino Piemonte e che la Città di Torino ha deciso di dedicare al cinema”.
Rai conferma anche per il 2020 il suo ruolo di main media partner del Torino Film Festival e l’omaggio a Franca Valeri in collaborazione con Rai Teche è il primo di una serie di eventi speciali che il festival dedicherà agli archivi cinematografici e televisivi di tutto il mondo.L’iniziativa fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino http://www.torinocittadelcinema2020.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lovers Film Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2020

Torino, Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema Il Lovers Film Festival si svolgerà dal 22 al 25 ottobre presso il Cinema Massimo, la multisala del Museo Nazionale del Cinema.Ad annunciarlo è la neo direttrice Vladimir Luxuria che commenta così: “il cinema racconta la vita ed entrambi devono andare avanti: abbiamo deciso che Lovers edizione 2020 sarà cinema, sarà sala, sarà pubblico presente fisicamente, luci che si spengono ed emozioni che si accendono; puntiamo su un Festival di comunità che vuole ritornare a vedersi e a confrontarsi dal vivo. Pur con tutte le difficoltà assicuro che non mancheranno film e documentari di alta qualità e ospiti di prestigio. Una serata di inaugurazione e tre giorni di proiezioni con concorso e premiazione finale. Accomodatevi in sicurezza sulle poltrone e lasciatevi andare alla magia del grande schermo”.
Il festival quest’anno raggiunge un importante traguardo – 35 anni di vita – e la squadra è al lavoro sul programma che verrà annunciato in conferenza stampa mercoledì 14 ottobre alle 11.00.Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiBACT, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.
Il festival fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020. Un film lungo un anno’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino. http://www.torinocittadelcinema2020.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Crescendo” dal 27 agosto al cinema

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 luglio 2020

Dal 27 agosto nelle sale italiane, distribuito da Satine Film, arriva l’atteso CRESCENDO #makemusicnotwar, un film di Dror Zahavi, liberamente ispirato alla storia della West-Eastern Divan Orchestra creata da Daniel Barenboim e Eduard Said. CRESCENDO #makemusicnotwar è un concerto straordinario, un inno al potere della musica e alla sua capacità di creare ponti anche dove ogni comunicazione tra le parti sembra impossibile, in un “crescendo” di emozioni e tensioni fino all’ultimo fotogramma. Il progetto di creare un’orchestra formata da giovani israeliani e palestinesi sembra essere, per il Maestro Sporck, una missione senza speranza ma, gradualmente, grazie alla sua tenacia, prende spazio l’illusione che, dal vibrato di due violini che suonano all’unisono, può nascere una speranza di Pace, di comprensione reciproca, di amicizia e forse anche amore tra due fazioni divise da un odio antico e insanabile. Peter Simonischek (Migliore Attore European Film Award per Vi presento Toni Erdmann) dirige l’orchestra di talentuosi giovani attori, tra cui Mehdi Meskar (Pizza e datteri, Non c’è più religione) diventato un idolo tra i giovanissimi per la serie di culto Skam Italia.Quando ad Eduard Sporck, direttore e musicista di fama mondiale, viene proposto di costituire, per un unico concerto, un’orchestra composta da giovani palestinesi e israeliani, inizia per lui una sfida che va oltre il raggiungimento della perfezione artistica. Divisi da un odio insanabile, cresciuti in un clima di guerra e aggressività, i musicisti non riescono a fare squadra tra loro e i due violinisti, la fiera palestinese Layla e il vanitoso israeliano Ron, guidano idealmente le due fazioni ostili, mettendo in luce il conflitto che li separa. Grazie alla tenacia di Sporck e al potere aggregante della musica, quella che sembra essere una missione senza speranza lascia però gradualmente spazio all’illusione che, comprensione reciproca, amicizia e forse anche amore tra le due parti possano essere un giorno possibili.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo regolamento per partecipare al Pet Carpet Film Festival

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 Maggio 2020

L’eterna amicizia tra uomini e animali ancora una volta protagonista del Pet Carpet Film Festival, la rassegna nazionale di cortometraggi a 4 zampe (il cui svolgimento è previsto per il prossimo autunno) che riparte con la pubblicazione del nuovo regolamento, scaricabile dal sito http://www.petcarpetfestival.it, e sempre sotto la direzione artistica della giornalista Federica Rinaudo. Il concorso, con iscrizione gratuita, ha lo scopo di raccontare storie di vita quotidiana: dai profondi legami di amicizia, al triste fenomeno dell’abbandono, al vuoto incolmabile lasciato dagli animali volati sul ponte dell’arcobaleno, all’impegno dei volontari delle numerose associazioni impegnate ogni giorno sul campo. Nessun limite di età e la possibilità di partecipare con corti sia professionali che amatoriali, da girare perfino con il proprio smartphone. Tra le novità della terza edizione: l’inserimento della categoria #NoiNonSiamoContagiosi, ovvero testimonianze d’amore tra uomini e animali al tempo del Coronavirus. Lo scorso anno il festival, condotto da Alda D’Eusanio e Claudio Insegno con i loro cagnolini Mia e Burt, affiancati dal presidente di giuria Enzo Salvi, è riuscito nell’intento di aiutare alcune associazioni grazie alla donazione di cibo e accessori. Per ribadire il suo scopo solidale il Pet Carpet Film Festival invita, attraverso sito e pagina Facebook, il proprio pubblico e le associazioni amiche del Festival, a dare vita ad una gara di solidarietà prevista per l’8 maggio, giornata nella quale sarà possibile donare del cibo per cani e gatti ai volontari della Croce Rossa Italiana presenti presso i punti Giulius del Gruppo Demas, presso Circonvallazione Orientale e Saxa Rubra. Il Gruppo Demas donerà in ogni caso un considerevole quantitativo di alimenti in favore della Croce Rossa Italiana Comitato Area Metropolitana di Roma e provincia, che lo distribuirà sul proprio territorio in sostegno alle molte famiglie che in seguito al Covid-19 manifestano situazioni di disagio per il sostentamento dei propri amici a quattro zampe.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le musiche dei film di Age & Scarpelli per Roma Sinfonietta

Posted by fidest press agency su domenica, 23 febbraio 2020

Roma mercoledì 26 febbraio 2020 alle 18.00 per la stagione di Roma Sinfonietta all’Università di Roma “Tor Vergata” (Auditorium “E. Morricone”, Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) concerto “La commedia all’italiana”.
Questo programma tanto originale quanto interessante nasce da un’idea di Matteo Scarpelli e Catia Capua e riunisce le musiche più belle dei grandi film della Commedia all’Italiana sceneggiati da Agenore Incrocci e Furio Scarpelli (conosciuti come Age&Scarpelli), che saranno suddivise in quattro Suites, ognuna delle quali composta da diverse colonne sonore arrangiate appositamente da Fabrizio Siciliano per il Felix Piano Trio (Riccardo Bonaccini violino, Matte Scarpelli violoncello e Catia Capua pianoforte) a cui si aggiungono Aedeo Ariano alla batteria e Maurizio Raimondo al contrabbasso.“Age&Scarpelli Suite” è un progetto musicale nato da un’idea del violoncellista Matteo Scarpelli, figlio di Furio, e della pianista Catia Capua per celebrare il centenario della nascita del grande sceneggiatore, suo padre, protagonista indiscusso della cinematografia italiana, ed in particolare della cosiddetta commedia all’italiana. ‘La grande guerra’, ‘Sedotta e abbandonata’, ‘C’eravamo tanto amati’, ‘Riusciranno i nostri eroi’, ‘Signore e Signori’, ‘I soliti ignoti’, ‘La banda degli onesti’, ‘Il Postino’ sono solo alcuni dei film con la sceneggiatura di ‘Age&Scarpelli’, la cui musica è stata scritta da celebri compositori quali Nino Rota, Ennio Morricone, Armando Trovajoli, Alessandro Cicognini, Luis Bacalov, Carlo Rustichelli, Fiorenzo Carpi, Pietro Umiliani, Riz Ortolani e Angelo Francesco Lavagnino. Queste musiche ripercorrono un notevole spaccato non solo della musica italiana ma anche della storia del cinema, e in particolare della commedia all’italiana, un genere che Age & Scarpelli hanno creato. Suonerà una formazione inusuale – diversa dalle abituali orchestre per le musiche da film – che alla struttura classica del trio pianoforte, violino e violoncello unisce contrabbasso e batteria per evidenziare le tinte di jazz, swing e bossa nova volute dall’arrangiatore e per dare unicità al progetto.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »