Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘film’

Il tema della domenica: la fede

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2018

Mi è stata data l’opportunità di visionare on line un film sui Vangeli e le verità mai dette e comunicate per dimostrare la “menzogna” dettata da “una Chiesa che si allontana dalla parola di Gesù per appropriarsi del potere senza mai uscirne. Un film realizzato con spezzoni di scene avanzi scarti …proprio per dimostrare anche nel montaggio che chi soffre ha il senso creativo della vita e la speranza del futuro. Un dialogo tra Dio e lo stato attuale, lo stato della chiesa – lo stato religioso – il potere gli intrecci e soprattutto quanto hanno nascosto dei Vangeli. La realizzazione del film si basa su ricerche storiche che nessuno può negare a cominciare dal Gesù ebreo palestinese scuro moro e comunista … non biondo con gli occhi azzurri. Un testo un libro un dramma e la soluzione.” Che dire in proposito? Se parliamo di Dio diciamo che è rilevato dagli uomini se non attraverso interposte persone considerate “speciali”. Si sa che esiste Dio non tanto dalla sua “fisicità” quanto dalle cose che la natura esprime. Come dire? Qualcuno deve aver pur inventato noi e il mondo che ci circonda e questo qualcuno lo chiamiamo Dio. Anche i messaggeri di questo Dio sono speciali da Abramo a Maometto, a Cristo e da Cristo ai santi e ai santi uomini e donne. Ma se vogliamo dare al nostro creatore un valore assoluto diciamo che è perfetto e che è sopra le nostre debolezze, i nostri vizi, le nostre tentazioni, avidità e quanto altro. E’ anche un Dio che ha sconfitto la legge del tempo, è eterno. E’ un requisito assoluto e unico per noi terrestri che siamo chiamati a nascere e a morire generazione dopo generazione. Solo nel regno dei cieli e a determinate condizioni è possibile sconfiggere la temporalità delle nostre esistenze. Sin qui il concetto può essere accettato sia dai credenti sia dai miscredenti. I distinguo e gli stessi conflitti vengono dopo. Di là della Bibbia dove ci imbattiamo in un Dio guerriero con gli angeli suoi generali che s’inseriscono nelle vicende umane correggendo quelle che ritengono delle storture, i Vangeli insegnano qualcosa di diverso. Gesù, ad esempio, non era un potente, ma solo un predicatore, umile ma fermo nei suoi principi. Ebbe la forza morale e il carisma di cacciare i mercanti che sostavano davanti al tempio ma non impose la sua divinità per sottrarsi al martirio. Dalla sua vita qual è l’insegnamento che ne deriva? Che gli uomini giusti sono le vittime designate per i malvagi, ma per i torturati vi è solo la speranza che va oltre la vita. In pratica ci insegna la rassegnazione ma non la rinuncia a testimoniare la propria fede e a sostenere le proprie idee. Oggi dovremmo maturare una terza fase della nostra religiosità nella quale l’impegno corale dovrebbe essere quello di estendere la fermezza, di là del monito ai mercanti del tempio, per costruire un modello di società nel quale la sacralità della vita si coniughi a quella del vivere assicurando ai nuovi venuti il diritto, di là dei natali, l’assistenza sanitaria, il lavoro, l’istruzione, il cibo, una vecchiaia dignitosa. Questo dovrebbe essere il nuovo messaggio. Un Cristo al quale non toccherà più il martirio ma il diritto a una vita serena nel lavoro e nella meditazione. Nella sacralità del vivere. E a questo punto mi toccherà chiedermi come ha fatto un prete: figliolo ma se non vi sono più peccatori noi che ci stiamo a fare? (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Film: “Forza maggiore” di Ruben Östlund

Posted by fidest press agency su sabato, 9 dicembre 2017

10-Forza maggioreTorino Cine teatro Baretti Via Baretti 4 martedì 12 dicembre alle ore 21.00, con replica sabato 16 dicembre alle ore 18.00, propone Forza maggiore dello svedese Ruben Östlund: un film che porta in scena, crudamente, i rapporti famigliari vacillanti difronte ad un’inaspettata tragedia naturale, mettendo a nudo le pulsioni profonde degli uomini di oggi.In Forza maggiore (Svezia, 2014, 118’) una famiglia svedese si reca sulle Alpi francesi per godersi un paio di giorni di vacanza e di sci. Il sole splende sulle spettacolari piste, ma durante una colazione sul terrazzo del resort alpino, una slavina travolge ogni cosa. I commensali fuggono in tutte le direzioni, anche Tomas, il capofamiglia, preso dal panico, scappa assorbito dalla confusione e nebulosità del nevischio, abbandonando la moglie ed entrambi i figli. La slavina si ferma in tempo prima che l’incidente si trasformi in tragedia, ma è invece troppo tardi per la tragedia che si insinua nei rapporti tra Tomas, la moglie e i loro figli.Disturbante quanto basta, Forza maggiore dice cose vere e sgradevoli soprattutto per chi appartiene al sesso maschile. Il regista fa uscire, dal quadretto patinato della civiltà nordica dove la famiglia dovrebbe essere il primo pensiero, l’egoismo primordiale del singolo. Con questa sua accusa-riflessione, Ruben Östlund si presenta come uno dei pochi eredi dell’insegnamento di Ingmar Bergman, il più grande tra i registi di quella cultura, del Bergman che più crudamente ha voluto mettere a nudo le pulsioni profonde degli uomini del novecento, ancora comprensibili agli uomini di oggi nonostante la mutazione in corso. Introduce il film Paola Assom, giornalista di Nonsolocinema.com. Biglietto intero € 4; Biglietto ridotto € 3. (foto: forza maggiore)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scatti durante le riprese del film Medea

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 ottobre 2017

medeaRoma 20 ottobre 2017, ore 19.30 Accademia d’Ungheria (Palazzo Falconieri – Via Giulia, 1) Attraverso gli straordinari fotogrammi di Mario Tursi, questa mostra restituisce più ancora che l’emozione del momento catturato, l’esperienza del sogno della camera oscura, e del potere che essa possiede nelle mani di un poeta. Si tratta degli scatti fatti durante le pause e le riprese del film Medea (1969) di Pier Paolo Pasolini, interprete Maria Callas, e del loro incontro.
Maria Callas viene scelta da Pasolini per interpretare il ruolo di Medea proprio quando la sua parabola esistenziale sembra coincidere tragicamente con quella dell’antica eroina: smarrito il potere magico della sua voce, da poco abbandonata dall’uomo che pensava l’amasse e per il quale ha sacrificato tutto (Onassis si è appena sposato con Jacqueline Kennedy sancendo dopo nove anni la fine definitiva del loro amore), da maga e regina delle scene, divina e potente, è divenuta all’improvviso fragile e vulnerabile: per molti è ormai inesorabilmente avviata sul viale del tramonto, non ha più poteri né regalità né incantamenti.
Per Pier Paolo Pasolini l’incontro con Maria Callas si rivelerà un incontro numinoso, che farà risorgere visioni, susciterà allucinazioni: tutta l’impresa del film Medea prenderà la forma di un viaggio, di una discesa nel regno delle madri. È lo stesso Pasolini a chiedere al fotografo Tursi di catturare, nel volto, nei gesti, nel biancore della pelle di Maria Callas, la visione e il baluginare del terribile, la fine, come sulle soglie di un abisso, di ogni consolazione femminile e di ogni rassicurazione materna.
Le sedute, le riprese, gli scatti, si rivelano una cerimonia evocativa e incantatoria: raramente la macchina fotografica ha mostrato così chiaramente il suo portentoso potere stregonesco.
Fotografie di Lucia Gőbölyös, Eszter Herczeg A cura di Tamás Torma e István Puskás.
L’altra sezione della mostra è costituita dalle immagini di Lucia Gőbölyös e Eszter Herczeg (fotografe ungheresi) che reinterpretano il mito in chiave contemporanea. Le loro opere delineano contesti e situazioni di ruoli femminili e di problematiche legate alla famiglia, sottolineando la presenza/assenza del corpo. Le fotografie sono accompagnate da installazioni site specific. (foto. medea)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Proiezione del film “Crazy for football”

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 ottobre 2017

università europea romaRoma Giovedì 19 ottobre 2017, alle 19, all’Università Europea di Roma (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la proiezione del film “Crazy for football”, vincitore del David di Donatello 2017 come migliore docu-film. L’ingresso è libero. Il film, diretto da Volfango De Biasi, è sul tema del calcio.
E’ la storia di un gruppo di pazienti psichiatrici di diversi dipartimenti di salute mentale d’Italia. Il loro sogno è quello di partecipare ai Mondiali in Giappone, a Osaka.I pazienti affronteranno diverse sfide sul campo. Nel loro percorso saranno accompagnati dallo psichiatra Santo Rullo, coordinati da Enrico Zanchini (allenatore) e dall’ex pugile Vincenzo Cantatore (preparatore atletico). L’obiettivo, per ognuno, sarà quello di riuscire ad entrare nella rosa dei 12 giocatori che parteciperanno al ritiro e, poi, al Campionato Mondiale di calcio per pazienti psichiatrici. Alla proiezione del film nell’Università Europea di Roma saranno presenti lo psichiatra Santo Rullo, Francesco Trento, coautore del libro “Crazy for football”, Giovanni De Cesare e la calciatrice Debora Novellino in rappresentanza del Programma “Allenarsi per il futuro” promosso da Bosch Spa e Randstad.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

È in corso il lancio della prima edizione dell’El Gouna Film Festival

Posted by fidest press agency su domenica, 1 ottobre 2017

Attending Stars (PRNewsfoto/El Gouna Film Festival)EL GOUNA, Egitto. La prima edizione dell’El Gouna Film Festival (“GFF”) è stata inaugurata la settimana scorsa con un evento da red carpet che ha visto la partecipazione di numerose star nella città costiera di El Gouna. Celebrità internazionali, tra cui Forest Whitaker, Dylan McDermott, Michael Madsen, Emmanuelle Béart e Vanessa Williams, hanno partecipato al festival insieme a star e registi egiziani e arabi. Al festival ha partecipato anche il visionario regista Oliver Stone. Lo slogan del festival “Cinema For Humanity” riflette lo spirito delle sue attività generali. Il GFF è stato istituito per sottolineare il ruolo del cinema nella promozione dell’interazione culturale. Questo obiettivo è stato promosso anche dal partner creativo nel campo dello sviluppo delle attività di produzione cinematografica e di settore di GFF, CineGouna. La piattaforma CineGouna, un centro di business creativo progettato per sostenere gli aspiranti registi della regione del MENA, mira a coltivare e fornire supporto alle promesse dell’industria cinematografica. Il CineGouna Springboard è il laboratorio di sviluppo dei progetti e co-produzione offerto dal GFF. Allo stesso tempo, il CineGouna Bridge offre gruppi di discussione specializzati, tavole rotonde, workshop e masterclass presentati da professionisti del settore cinematografico di tutto il mondo. Tra i relatori principali delle masterclass del CineGouna c’erano Forest Whitaker e Oliver Stone.Il GFF ha presentato una selezione di film recenti provenienti da tutto il mondo con l’inclusione di oltre 70 opere, tra cui due prime mondiali per il documentario “Soufra” di Thomas Morgan e il lungometraggio egiziano “Photocopy” di Tamer El Ashry. Il programma del concorso prevede tre sezioni principali: il concorso narrativo, il concorso per documentari e il concorso per cortometraggi. Il festival ha offerto ai vincitori del concorso premi in denaro per un totale di oltre 200.000 USD.Il festival ha anche reso omaggio a tre personalità del cinema egiziano, arabo e internazionale che hanno arricchito a modo loro l’arte del cinema, tra cui la star internazionale e umanitaria Forest Whitaker, la star egiziana Adel Imam e il critico cinematografico libanese Ibrahim Al Aris.Naguib Sawiris, fondatore del GFF, ha dichiarato: “Ho sempre sognato di trasformare El Gouna in un centro di arte e cultura. Ora che abbiamo lanciato il GFF, la città è più completa e sarà presto in grado di conseguire la nostra visione totale di creazione di una società pienamente integrata. Sono da sempre un amante del cinema e il GFF è una rappresentazione perfetta della mia visione auspicata per l’industria cinematografica in Egitto e nella regione. Non vedo l’ora di ospitare la prossima edizione”. (foto: film festival)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Teacher: Una lezione da non dimenticare

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 agosto 2017

the teacherDal sette settembre 2017 The Teacher arriverà nelle sale italiane distribuito da Satine Film. E’un film di JAN HREBEJK con ZUZANA MAURÉRY. Ispirato a una storia vera, The Teacher, del pluripremiato regista Jan Hrebejk – candidato all’Oscar® per il miglior film straniero nel 2000 con Divided We Fall – conferma il gusto per l’umorismo grottesco tipico del cinema ceco e slovacco, attraverso un personaggio paradossale, una maestra dall’apparenza dolce e rassicurante che, anziché dedicarsi con passione e competenza all’insegnamento scolastico, cerca di trarre profitto dai mestieri dei genitori dei suoi allievi. Il film, a partire dal contesto storico del socialismo reale, trascende ogni coordinata di regime politico e racconta quella sottile linea che – a qualsiasi latitudine e in qualunque tempo – separa il compromesso dalla corruzione, l’egoismo dalla solidarietà. Il risultato è una storia universale che tocca temi morali profondamente attuali, come il valore dell’insegnamento e il coraggio di opporsi alle ingiustizie. Già applaudito in patria all’International Film Festival di Karlovy Vary (dove la protagonista Zuzana Mauréry ha conquistato il premio come migliore attrice),
Chi pensa che al di là della Cortina di ferro ci siano stati soltanto grigiore e austerità non ha ancora visto le gonne colorate e le scarpe charleston di Maria Drazdechova. Siamo a Bratislava, nella Cecoslovacchia del 1983 che inizia a sbirciare verso ovest ma che ancora formalmente gravita nella sfera di influenza sovietica. Maria insegna in un liceo e, a vederla, non può che conquistare, col suo aspetto solare e un po’ eccentrico e il suo sguardo dolce e rassicurante. Sembrerebbe davvero, a prima vista, l’insegnante migliore che un allievo possa desiderare. Tuttavia, una domanda insolita, posta all’inizio dell’anno scolastico di fronte alla nuova classe, sembra stonare con il suo atteggiamento gentile e accogliente. Perché, al momento di fare l’appello, Maria Drazdechova chiede ad ogni alunno che mestiere fanno i suoi genitori? (foto: the teacher)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Casting per il film “1991”

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 luglio 2017

Università per Stranieri di PerugiaPerugia – Si svolgerà martedì 4 luglio, dalle ore 9.30 fino alle 17,00, nell’Aula B della Palazzina Valitutti (via C. Manuali, Parco S. Margherita) dell’Università per Stranieri di Perugia, il casting per il film “1991” ambientato principalmente nel Palazzo Gallenga della Stranieri e nel centro storico di Perugia.Per i provini la Urania Pictures, la produzione cinematografica, cerca 200 comparse tra ragazzi e ragazze dai 18 ai 25 anni di tutte le nazionalità. Si richiede la disponibilità dall’1 al 31 settembre 2017 a Perugia. Per partecipare al casting bisogna presentarsi muniti con documento d’identità valido, e un numero di cellulare reperibile. Per quelli che non potranno essere presenti possono inviare due foto (primo piano e figura intera), insieme ai propri dati, copia del documento di identità valido e recapito telefonico, all’indirizzo mail castingextras1991@gmail.com
Chi supererà il provino parteciperà alle riprese del film che si terranno a Perugia dal 5 settembre. Il lavoro sarà retribuito.Il film racconta di un giovane studente del Québec, Riccardo, che con il pretesto di andare a perfezionare il suo italiano all’ Università per Stranieri di Perugia, insegue la collega di università, Marie-Ève di cui è segretamente innamorato. Durante il viaggio in Italia, Riccardo incontra Arturo, giovane croato che gira l’Europa con zaino e chitarra. I due diventano amici e Arturo sarà il testimone delle avventure di Riccardo alle prese con la riscoperta delle proprie origini.“1991” è il terzo capitolo di una trilogia dai forti connotati autobiografici di Ricardo Trogi, regista canadese di chiare origini italiane. Dopo aver raccontato la sua adolescenza in Canada nei film lungometraggi “1981” e “1987”, Trogi con il terzo ed ultimo capitolo “1991” si dedica al racconto del viaggio a ritroso verso la sua patria d’origine, l’Italia. I primi due capitoli della sua trilogia autobiografica hanno ricevuto vari premi. Il film “1981” apre il Festival des Films du Monde di Montréal e la Settimana del Cinema del Québec a Parigi nel 2009. Il film riceve ai Jutra 2010 due nomination come migliore regia e miglior film e riceve il Premio per la migliore attrice non protagonista; si distingue inoltre sulla la scena internazionale partecipando a 22 festival. Il film « 1987 » ottiene un grande successo in sala, con importanti incassi al box-office nel Québec nel 2014 e riceve varie nomination ai Prix Jutra 2015 tra cui la migliore regia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Film: i romani sono i più appassionati d’Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 27 maggio 2017

cultura di cinemaLa tecnologia sta cambiando rapidamente e offre al pubblico diverse possibilità di fruizione di film anche da casa, ma gli appassionati di cinema scelgono ancora le sale cinematografiche. A svelarlo è la ricerca Cinema & the Cities effettuata da Mastercard e basata sull’esperienza dei cittadini con il cinema in 7 città del mondo. Secondo lo studio il 70% degli intervistati, infatti, preferisce guardare un film al cinema invece che a casa. Inoltre, il 64% dei rispondenti ha espresso il desiderio di voler sperimentare, in futuro, la realtà aumentata al cinema.Questo aspetto esperienziale è stato anche al centro della tavola rotonda tenuta da Mastercard durante il Festival di Cannes, a cui hanno partecipato gli esperti Nick Vivarelli (Variety), Lisa Nesselson (France 24) e Stuart Brown (British Film Institute).Lo studio internazionale che analizza le abitudini degli appassionati di cinema nelle 7 Priceless Cities.Lo studio Mastercard ha preso in esame le abitudini di oltre 2.100 cittadini appassionati di cinema in 7 grandi città nel mondo: Berlino, Istanbul, Londra, Madrid, Mosca, Parigi e Roma. Per la maggior parte degli intervistati, il cinema risulta al terzo posto come attività culturale preferita, preceduto solo da viaggi e mangiare al ristorante, mentre per romani e parigini è al secondo posto, subito dopo i viaggi. Secondo la ricerca, i cittadini romani sono grandi cinefili: il 41% dichiara di andare al cinema almeno una volta alla settimana seguiti da moscoviti e parigini (38%).
Andare al cinema non è solo un’abitudine ma è anche un momento di condivisione: il 48% degli intervistati dichiara infatti di andare al cinema in coppia, mentre solo l’8% da solo.Dallo studio effettuato emerge inoltre che, nelle 7 città esaminate, i cittadini cercano, innanzitutto, divertimento e svago quando vanno al cinema. Poi, al secondo e al terzo posto ci sono rispettivamente il desiderio di sorpresa e la voglia di sognare. Come genere cinematografico preferito vince la commedia, seguito dai film d’azione e da quelli drammatici. Dalla ricerca emergono anche delle differenze geografiche sui gusti degli appassionati di cinema: i londinesi preferiscono le pellicole drammatiche, mentre ad Istanbul gli sci-fi.Anche quando si tratta di fare previsioni future, i rispondenti sono concordi nell’immaginarsi, tra 10 anni, guardare un film in spazi innovativi e nei multiplex provvisti di dispositivi di alta tecnologia che migliorano l’esperienza video.“Oggi si ricercano esperienze piuttosto che oggetti e il cinema segue questa regola, per questo rimane ancora un’attività culturale unica ed estremamente importante. È quindi fondamentale poter offrire esperienze di inestimabile valore anche nelle sale cinematografiche”, ha concluso Rose Beaumont, Senior Vice-President, Global Marketing and Communications di Mastercard.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si potranno guardare film e TV online dall’estero

Posted by fidest press agency su domenica, 21 maggio 2017

europa-261011-cI cittadini UE con sottoscrizioni a pagamento online per film, eventi sportivi, musica e serie TV potranno accedere a questi contenuti durante un soggiorno all’estero in un altro paese UE.Attualmente, i cittadini che visitano un altro Paese UE spesso non possono accedere a servizi e contenuti online, come film, serie TV, musica, videogiochi ed eventi sportivi, anche se pagano un abbonamento nel loro Paese d’origine.Le nuove regole approvate in via definitiva dal Parlamento giovedì e già concordate con il Consiglio a febbraio 2017, rimuoveranno le restrizioni esistenti in modo che i cittadini UE potranno accedere a servizi come Netflix, HBO Go, Amazon Prime, Spotify, Deezer mentre sono in un altro Paese UE per vacanze, studio o lavoro. Le nuove regole sono state adottate con 586 voti favorevoli, 34 contrari e 8 astensioni.
I fornitori di servizi con contenuti online potranno prendere misure “efficaci e ragionevoli” per verificare che l’abbonato non si è trasferito definitivamente in un altro paese UE, poiché le licenze sui diritti d’autore possono essere diverse da un paese all’altro. Tra i metodi di verifica consentiti ci sono il controllo della carta d’identità, dei dettagli di pagamento, delle informazioni fiscali pubbliche, delle informazioni postali o dell’indirizzo IP. Gli operatori devono garantire tuttavia che qualsiasi trattamento di dati personali sia proporzionato allo scopo e devono introdurre delle tutele, specialmente per i controlli degli indirizzi IP.Le nuove norme riguarderanno solo i servizi a pagamento online, ma i fornitori di servizi gratuiti avranno la possibilità di rendere i propri contenuti disponibili in tutta l’UE, a condizione che soddisfino i requisiti relativi ai controlli di residenza.”I cittadini europei attendevano queste nuove norme, che rappresentano un passo verso un mercato digitale comune. Queste nuove norme aumentano la mobilità e garantiscono la portabilità agli utenti dei contenuti online europei, senza pregiudicare il diritto d’autore”, ha dichiarato il relatore Jean-Marie Cavada (ALDE, FR).La legislazione deve essere ancora approvata formalmente dal Consiglio dei Ministri UE, dopodiché gli Stati membri avranno nove mesi di tempo per approvare le nuove regole.
Secondo un sondaggio della Commissione nel 2016 il 64% degli europei ha usato internet per accedere o scaricare videogiochi, immagini, film o musica (in Italia il 54,7%). Molti si aspettano di poterlo fare anche mentre viaggiano nell’UE. Questi numeri dovrebbero crescere visto che gli europei pagheranno di meno per accedere a internet sui loro dispositivi mobili negli altri stati UE a partire dal 15 giugno 2017, quando finiranno i costi del roaming internazionale nell’UE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma Tre Film Festival: XII edizione

Posted by fidest press agency su martedì, 9 maggio 2017

Roma Martedì 9 Maggio 2017, ore 15:00 Teatro Palladium Piazza Bartolomeo Romano, 8. Un festival ricco di eventi, tra cui una mostra dedicata a Marco Ferreri e un omaggio a Claudio Caligari. Tra gli ospiti illustri Lina Wertmüller, Piera Degli Esposti, Roberto Faenza, Edoardo De Angelis, Pippo Delbono e Paolo Genovese, Francesco Munzi. Roma Tre Film Festival compie dodici anni. E’ nato come “Carta bianca Dams” all’interno del Festival romano “Arcipelago” per valorizzare i cortometraggi degli studenti, poi man mano si è evoluto, è cresciuto, si è creato un proprio spazio. E’ diventato “il festival di Roma Tre”, si è radicato nel Teatro Palladium, un gioiello dell’Ateneo. Da manifestazione per gli studenti, si è trasformato in un evento aperto a giovani professionisti provenienti dai Dams italiani o dalle scuole di cinema, ma anche ad autori di varie generazioni che in qualche modo hanno a che fare con la formazione, con l’educazione all’immagine. Un evento di cinema, televisione, video e arti elettroniche che ha sempre sottolineato le sinergie col teatro, la musica, i mass media, ma anche con altre discipline teoriche come la filosofia, la storia, la letteratura.
Negli anni ha monitorato l’immaginario di una generazione, ha seguito l’irruzione del digitale, ha tastato il polso di un “cinema espanso”, di una immagine in movimento che attraverso numerose contaminazioni ritrova la propria vitalità. Vito Zagarrio (Direttore del Roma Tre Film Festival).Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Film: The Start Up “Accendi il tuo futuro”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 marzo 2017

futuro2futuroIn uscita il 6 aprile del 2017. Un ruolo diverso, per l’attrice Lidia Vitale, dai tanti personaggi già interpretati in altri film e fiction tv. Una donna equilibrata che fa tutto pur di vedere il proprio figlio raggiungere i suoi obiettivi. E’ Monica, la madre di Matteo, (Andrea Arcangeli) protagonista del film The Start Up “Accendi il tuo futuro” con la regia di Alessandro D’Alatri, prodotto da Luca Barbaresci – una produzione Casanova Multimedia con Rai Cinema.
Qual è il sogno di ogni ragazzo di oggi? Inventare una app e svoltare! È quello che accade a Matteo Achilli, 18enne romano, che esasperato dall’ennesima ingiustizia subita, inventa un social network che fa incontrare in modo innovativo, domanda e offerta di lavoro. Ma il mondo del successo è una giungla: sei preda o predatore. C’è un prezzo da pagare e qui entra in gioco l’amicizia, l’amore la famiglia e il ruolo della madre, fondamentale nella storia del film, che si dona futuro1completamente pur di sostenere i sogni del proprio figlio compromettendo, se necessario, il proprio patrimonio.
Da uno schermo all’altro, infatti per Lidia Vitale, questo è un periodo molto fortunato dal punto di vista professionale e proprio in questi giorni infatti possiamo vederla nel ruolo della Nonna Tiziana in “Slam Tutto per Una Ragazza” uscito il 23 Marzo di Andrea Molaioli, prodotto da Indigo e distribuito da Universal. Imminente anche l’uscita di “Tulips” nel ruolo di Immacolata, protagonista per il regista premio Oscar Mike Van Diem e l’uscita di “Niente di Serio” di Lazlo Barbo al fianco di Claudia Cardinale, Gianmarco Tognazzi e Daphne Scoccia.Non solo cinema ma anche tv l’attrice infatti sarà protagonista nella serie “Non uccidere” di prossima uscita in RAI. Mentre ha appena ultimato le riprese del progetto “Liberi Sognatori” film TV su “Mario Francese”, nel ruolo di Enza Sabotino, magistrato in carriera, diretta da Michele Alhaique e realizzato dalla Taodue per Mediaset. (foto: futuro)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Artist Set to Hit World Stage at Cannes Film Festival

Posted by fidest press agency su sabato, 18 marzo 2017

LJLevasseurCanadian born business woman, Lisa Levasseur began painting in 2010 and quickly emerged an Artist. She is the creator of PaletteArt™ a new art form using 100% acrylic recycled paint to sculpt unique 3D one of a kind paintings. Now featured as a Modern Art & International Contemporary Master in magazines, books & exhibitions all over the world. Her work hangs in private & museum collections next to the likes of Picasso, Renoir & Dali.She is set to hit the world stage at the Cannes Film Festival – International Modern Art Biennial, May 17-19, 2017 with Paks Gallery & MAMAG Museum. Her goal in promoting PaletteArt™ is to help other artists and get them involved in paint recycling. Forming an organization to encourage a social environmental art movement.
Arts and culture have the power to inspire people to see beyond borders, misunderstandings or differences and creativity can lead to peaceful changes. So imaging what can be accomplished by calling artists into action and giving them opportunities to help shape our world.The mission is to help artists grow in spirit, mind and body, in their sense of responsibility to others, to help create valuable opportunities working together and have the same influence on our global community. They are motivating artists to get out there and help each other in promoting a more sustainable vision for mankind.
Already helping inner city kids through art therapy, teaching paint recycling and sponsoring artists who want to learn with career support from the ground up. They are also raising money for worldwide charity organizations, through donated art & gift sales. Promoting any artist creating recycled art with sponsorship & multi-media advertising.
She is now asking the world to hear her call and help support the PaletteArt™ organization. This is a way of giving back that creates win win opportunities and anyone can get involved. Her drive comes from knowing this success hasn’t come easy and artists need all the help they can get. (font: http://www. patreon.com/LJLevassseur Learn more at http://www.topcontemporaryartist.com) (photo: LJLevasseur)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Raffaello – il Principe delle Arti – in 3D”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2017

raffaello1Il film (della durata di 90’) esordirà nei cinema italiani il 3, 4 e 5 aprile, distribuito da Nexo Digital per poi approdare nei cinema di 60 paesi del mondo. Dopo il successo dei primi 3 film, Sky e Nexo Digital, in collaborazione con i Musei Vaticani, e con Magnitudo Film, presentano il quarto film d’arte per il cinema: “Raffaello – il Principe delle Arti – in 3D”, la prima trasposizione cinematografica mai realizzata su Raffaello Sanzio (1483-1520).Il film è stato riconosciuto di interesse culturale dal MiBACT – Direzione Generale Cinema.
“Raffaello – il Principe delle Arti – in 3D”, prodotto da Sky 3D, con Sky Cinema e Sky Arte, segue il percorso tracciato dai 3 precedenti progetti, con un ulteriore apporto innovativo che pone l’accento su un aspetto ancora più cinematografico: è un connubio tra digressioni artistiche, affidate a celebri storici dell’arte, raffinate ricostruzioni storiche, che garantiscono un coinvolgimento intimo ed emotivo, e le più evolute tecniche di ripresa cinematografica in 3D ed UHD per un’esperienza visiva totalizzante e raffaellocoinvolgente.
La digressione artistica partirà da Urbino (città natale di Raffaello) passando per Firenze, per approdare a Roma e in Vaticano, al contempo apice ed epilogo del folgorante percorso artistico di Raffaello: un totale di 20 location e 70 opere, di cui oltre 30 di Raffaello, raccontate attraverso molteplici esclusive e punti di vista inediti. La digressione artistica sarà affidata al commento autorevole ed appassionato di tre celebri storici dell’arte: Antonio Paolucci, Antonio Natali e Vincenzo Farinella.
Le ricostruzioni storiche, ispirate a dipinti dell’800 che testimoniano frammenti di vita di Raffaello, rappresentano istantanee della vita dell’artista, momenti delicati ed evocativi capaci di coinvolgere emotivamente lo spettatore introducendolo nei capitoli di digressione artistica.A dare il volto a Raffaello Sanzio nelle ricostruzioni storiche sarà l’attore e regista Flavio Parenti (To Rome With Love, Io sono l’amore, Un Matrimonio). La Fornarina, la donna amata dall’artista, sarà interpretata da Angela Curri (La mafia uccide solo d’estate), mentre Enrico Lo Verso darà il volto a Giovanni Santi e Marco Cocci a Pietro Bembo. Scenografia e costumi sono stati curati da due eccellenze del cinema italiano, rispettivamente Francesco Frigeri e Maurizio Millenotti. La produzione esecutiva è affidata a Magnitudo Film. (foto: raffaello)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonio Banderas e AMBI Media Group ancora insieme nel film BEYOND THE EDGE

Posted by fidest press agency su sabato, 14 gennaio 2017

beyond-the-edgeSono da poco terminate a Roma le riprese di “Beyond the Edge”, action movie prodotto da AMBI Media Group di Andrea Iervolino e Monika Bacardi con KINODANZ del produttore russo Evgeniy Melentyev e Victor Denisyuk. La produzione esecutiva è stata affidata ad ARES FILM.
Il progetto cinematografico vede nuovamente la collaborazione di AMBI con l’attore spagnolo Antonio Banderas, che ha da poco terminato le riprese del biopic sulla vita di Andrea Bocelli “The Music of Silence” e che poco più di un anno fa è stato il protagonista, al fianco di Jonathan Rhys Meyers, del thriller psicologico “Black Butterfly”. Entrambi i film sono stati prodotti da Andrea Iervolino e Monika Bacardi.
Il film è diretto dal regista russo Aleksander Boguslavskiy e co-diretto dall’italiano Francesco Cinquemani. Protagonisti del film, oltre ad Antonio Banderas, Milos Bikovich e Petar Zekavica.
Beyond the Edge è la storia di Michael, uno dei migliori bari in circolazione. Da mesi prepara un piano per sbancare un casinò avvalendosi di tutte le tecniche di sua conoscenza. Sembra andare tutto bene, fino a quando al tavolo da gioco non si siede un uomo misterioso, Alex, che vince quaranta milioni di euro. Alex riesce a sparire e nel frattempo Michael scopre che ha utilizzato dei poteri magici per poterlo battere al casinò. Così si affida a un gruppo di persone con delle capacità paranormali per riuscire ad emularlo: telecinesi, ipnosi e perfino una donna telepatica. Il colpo è previsto in un altro casinò europeo. Sembra andare tutto bene, fino a quando Michael non si imbatte nuovamente in Alex. Sarà costretto ad affrontare i poteri magici dell’uomo misterioso. E alla fine dovrà mettere in gioco tutto quello che ha, anche la sua stessa vita.Le scene romane sono state girate nel centro storico capitolino (nei pressi del teatro Marcello) e negli studi di Augustus Color e proseguiranno in Russia e Georgia nelle prossime settimane. AMBI Distribution, sales agency del gruppo AMBI, si occuperà come sempre delle vendite internazionali. (foto: Beyond the Edge)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proiezione del film Fuocoammare- La perenne emergenza dei migranti

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 dicembre 2016

Roma Lunedì 5 Dicembre 2016, ore 16:00 Dipartimento di Giurisprudenza, Aula 1 Via Ostiense 159 La proiezione del film Fuocoammare e la successiva discussione sul tema La perenne emergenza dei migranti chiuono l’attività formativa Diritto penale al Cinema (2 CFU), tenuta dai professori Antonella Massaro e Luca Loschiavo. Gianfranco Rosi, già vincitore del Leone d’oro a Venezia con Sacro Gra, si aggiudica anche l’Orso d’Oro a Berlino con Fuocoammare, delicato e discreto ritratto dell’isola di Lampedusa, che è molto di più della tragedia dei migranti di cui è divenuta involontario teatro. Ritirando il premio, Rosi ha detto: “Il mio pensiero più profondo va a tutti coloro che non sono mai arrivati a Lampedusa, a coloro che sono morti. Dedico questo lavoro ai lampedusani che mi hanno accolto e hanno accolto le persone che arrivavano. È un popolo di pescatori e i pescatori accolgono tutto ciò che arriva dal mare. Questa è una lezione che dobbiamo imparare”. Fuocoammare è anche il candidato italiano agli Oscar 2017 come miglior film straniero. La partecipazione all’incontro è libera.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il primo dicembre uscirà il film CREED’C la parodia di Creed – nato per combattere di Sylvester Stallone

Posted by fidest press agency su martedì, 29 novembre 2016

carmen-di-pietroCondito con lo spirito vernacolare e le colorite espressioni del dialetto barese, il film è un rifacimento in chiave ironica del film che ha visto Stallone trionfare ai Golden Globe 2016. Protagonista è il figlio naturale del grande pugile U Poll, Lino, interpretato da Lino De Nicolò del duo comico barese Lino & Tiz, balzato alle cronache web con la parodia di “Roma Bangkok” di Giusy Ferreri e Baby, “Mola Mariot”, che alla fine dell’estate 2015 ha registrato in pochissimi giorni centinaia di migliaia di visualizzazioni su youtube.
Lino è appassionato di boxe, proprio come il padre, al punto da decidere di abbandonare il suo lavoro di manager per trasferirsi a Enziteto, quartiere di Bari, per farsi allenare dal grande “Roccuc U Stallon”. A vestire i panni del “leggendario pugile” è Tiziano De Palma, che dal 2007 fa coppia con De Nicolò.
Nel cast, anche il popolarissimo papà di Lino, Manuel De Nicolò, comico barese doc che ha raggiunto la popolarità negli anni ’90 con la sit-com Very Strong Family, in onda anche su Telenorba, dove è stato per anni l’indimenticabile marito di Kikka, il capo famiglia gran scansafatiche e senza lavoro.
Tra gli attori sul set di Creed’c, Frank Cippone spicca per il suo passato di pugile promettente oltre che per la sua storia personale, in qualche modo affine al soggetto narrato nel film. Carabiniere di professione, durante un periodo della sua vita, Frank ha svestito la divisa per diventare uno stripper nel famoso gruppo di dancers “California Dream Men”, inseguendo un sogno.
Per i ruoli femminili, si segnala la partecipazione di Tiziana Schiavarelli, attrice e autrice di teatro barese, che al cinema è stata diretta, tra gli altri, da Carlo Vanzina, Alessandro Piva, Giuseppe Marco Albano e Nico Cirasola. Ha recitato inoltre in diverse fiction e sit-com telvisive in onda su canali regionali e nazionali, come “Catene” e “Ho sposato uno sbirro”. Nel cast anche l’attore e interprete di fotoromanzi Gerardo Amato, fratello di Michele Placido, Dino Paradiso, fra i comici sul palco televisivo di Made in Sud e Colorado, Paolo Milocco, fresco della partecipazione alla fiction Rai “Braccialetti”, e l’attore Gianni Alvino.
Dopo i set baresi, allestiti anche a Triggiano presso la strutura sportiva Kendro, le riprese sono proseguite successivamente all’estero, dove sono state girate le scene finali del film. “Creed’c” è prodotto da ArifaFilm, giovane realtà lucana diretta da Paolo Mariano Leone, che ha già all’attivo cinque produzioni.
Un divertente cameo lo interpreta la show-girl Carmen di Pietro, a lungo conteggiata dalla produzione. Era incerta se partecipare o no a questo simpatico film perché aveva altri numerosi impegni lavorati, ma poi ha ceduto perchè questo film la riporta agli anni ’90 quando ha avuto modo di conoscer personalmente Sylvester Stallone che era andato a Roma per l’apertura della catena Planet Hollywood. La bella Carmen abitava in via del Tritone e il locale era proprio di fronte. La sera ha cenato con lui ed amici. Dopo una sera di corteggiamento il giorno dopo si è vista recapitare 100 rose rosse, l’ha invitata per altri incontri, ma le frequentazioni non sono state numerose … i suoi muscoli esagerati. (foto: carmen di pietro)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proiezione film ungherese Parcheggio

Posted by fidest press agency su sabato, 12 novembre 2016

parcheggioRoma lunedì 14 novembre 2016, presso l’Accademia di Romania (Piazza José de San Martin, 1.) si terrà la proiezione del film Parcheggio di Bence Miklauzic in lingua ungherese con sottotitoli in italiano. Parcheggio (Ungheria 2014, film artistico, digitale, 91 min)Regista: Bence MiklauzicSceneggiatura: Bálint Hegedűs, Ferenc Lengyel, Bence Miklauzic Direttore della fotografia: Márton MiklauzicMontaggio: Judit Czakó Musica: Zsolt Hammer, Ádám Jávor Produttore: Iván Angelusz, Péter Reich Attori: Ferenc Lengyel, Tibor Szervét, Lia Pokorny, Zoltán Rajkai.
Il Parcheggio è situato nella giungla dei casamenti di Budapest, in una parcella vuota, gestito dal ”Legionario” che ha costruito il suo piccolo impero all’ombra dei muri maestri. Egli vive tutto l’anno in una roulotte e persegue un unico obiettivo: impedire che il mondo esterno invada la sua isola di pace, l’unico posto dove egli si sente a casa. Un giorno però arriva un cliente, Imre, un uomo d’affari ricco ma solitario, che sta cercando un posto al sicuro per la sua Ford Mustang del 1965. La caratteristica di questo parcheggio è che tutti i clienti possono parcheggiare laddove si sentono ispirati, eccetto il posto protetto da una tettoia, dove il ”Legionario” non permette a nessuno di parcheggiare. Imre però si sente ispirato proprio da quel posto. Il ”Legionario” non è disposto a svelare il motivo perchè la Ford non può sostare là, Imre invece non accetta che un semplice custode di parcheggio lo contraddica. Ha inizio un duello vivace e pieno di sorprese che pian piano svela la fragilità dei due sfidanti solitari…

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto e film di: 1915 The Armenian Files di Roberto Paci Dalò

Posted by fidest press agency su domenica, 16 ottobre 2016

robertopacidaloRoma Mercoledì 19 ottobre 2016 ore 17.00 Museo d’Arte Contemporanea Roma Via Nizza, 138 Ingresso libero. Il museo ospiterà concerto e film relativi al progetto 1915 The Armenian Files di Roberto Paci Dalò, a cura di Maria Savarese.L’evento è promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il patrocinio dell’Ambasciata della Repubblica d’Armenia in Italia.Il progetto “1915 The Armenian Files” trae ispirazione dal genocidio armeno e comprende un film, una mostra, un’opera radiofonica, un concerto multimediale, e un disco omonimo uscito l’11 dicembre 2015, data del riconoscimento del Premio Napoli all’artista, pubblicato da Marsèll insieme a Giardini Pensili, Arthub (Shanghai/Hong Kong) e all’Ambasciata della Repubblica d’Armenia in Italia.A partire da testi del poeta armeno Daniel Varoujan, Paci Dalò mescola elettronica, voci, strumenti acustici, ritmi e trame sonore tratte da materiale d’archivio in una tessitura fatta di suggestioni e citazioni che sono ormai il suo tratto distintivo.
Boghos Levon Zekiyan (attualmente Arcivescovo di Istanbul) è la voce narrante di questo lavoro e ha registrato questi testi nel 2000 in un giardino di Venezia.Il film della performance è stato girato dall’artista a Bourj Hammoud (Beirut) la “città armena” creata dopo il 1915 dai profughi fuggiti dalle persecuzioni dell’impero ottomano e accolti a Beirut.
Roberto Paci Dalò, artista visivo, compositore/musicista e regista è nato a Rimini, cresciuto a Tremosine sul Garda, ed è vissuto a Napoli, Roma e Berlino. La sua ricerca gli ha guadagnato la stima di artisti quali John Cage e Aleksandr Sokurov. Sue opere sono state presentate nei principali musei, spazi e festival fra cui la Biennale di Venezia, Fundaciò Joan Mirò Barcelona, Göteborg International Biennial of Contemporary Art, Power Station of Art Shanghai, Kunsthalle Vienna, Ars Electronica Linz, Quadriennale di Roma, Locarno Film Festival, CCCB Barcelona, Palais des Beaux Arts Bruxelles, Fondazione Bevilacqua La Masa Venezia. Guida il gruppo Giardini Pensili co-fondato nel 1985, ha ricevuto il premio Berliner Künstlerprogramm des DAAD e il Premio Napoli 2015. Nel 1995 ha creato Radio Lada pioneristica web radio. Nel 1999 ha creato e diretto Itaca – il palcoscenico elettronico del Teatro di Roma. È membro della Internationale Heiner Müller Gesellschaft di Berlino e della British Cartographic Society. Insegna presso UNIRSM Design (Università degli Studi della Repubblica di San Marino) dove dirige Usmaradio. robertopacidalo.com (foto: RobertoPaciDalo)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anteprima torinese del film documentario Ninì

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2016

nininini1Torino lunedì 19 settembre alle ore 20,45 presso la Sala 3 del Cinema Massimo di Torino (Via Verdi 18, ingresso 3,00 Euro), con l’anteprima torinese del film documentario Ninì di Gigi Giustiniani e Raffaele Rezzonico (Italia 2014, 65′). Il film, una produzione La Fournaise, è stato finanziato dalla Film Commission Valle d’Aosta e da più di 70 donatori dal basso, ha vinto la Genziana d’oro al 63° Trento Film Festival. Ninì utilizza in modo originale i materiali provenienti dall’archivio personale di Ninì Pietrasanta, una delle pochissime donne alpiniste degli anni ’30, che tra il 1932 e il 1938 ha conquistato centinaia di cime insieme al marito, Gabriele Boccalatte (Medaglia d’oro al Valore Atletico). I materiali in 16mm e le foto di Ninì sono accompagnate da stralci del diario in cui l’alpinista esprimeva i suoi sentimenti durante e dopo le scalate, un punto di vista intimo e originale sulla montagna raccontato attraverso un documentario emozionante. Pellicole e materiali fotografici nati come ricordi personali familiari si trasformano così in una storia d’amore e avventura appassionante e commovente. La proiezione sarà preceduta da Carcoforo m. 1304 ab. 117 di Oliviero Sandrini (Italia 1951, 11′), film donato dall’autore, che ha collaborato anche con Ermanno Olmi, all’Archivio Superottimisti. Il film racconta le storie di vita quotidiana del più piccolo comune d’Italia ai piedi del Monterosa.Alla serata parteciperanno gli autori del film, il produttore Daniele Ietri per La Fournaise, Enrico Camanni, giornalista e scrittore che ha curato numerosi libri dedicati alla montagna e all’alpinismo, Giulio Pedretti coordinatore dell’Archivio Superottimisti e Vittorio Sclaverani, Presidente dell’AMNC. L’appuntamento del 19 settembre sarà l’occasione per promuovere e rilanciare Superottimisti – Memoria storica audiovisiva della Circoscrizione 1 un progetto di raccolta dei materiali ambientati all’interno del centro cittadino e del quartiere Crocetta, partita nel mese di giugno, che proseguirà fino a fine settembre. Il progetto è curato dall’AMNC con il sostegno della Circoscrizione 1 della Città di Torino in collaborazione con una serie di realtà punto di riferimento e di raccolta sul territorio: il Centro Polifunzionale e l’Ecomuseo della Circoscrizione 1 in via Dego 6, la Biblioteca Civica Centrale in via della Cittadella 5 e il Centro San Liborio – FabLab Pavone, in via Bellezia 19 che saranno punto di raccolta dei materiali. (foto: ninì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anteprima del film “Mr. Gaga” sulla vita del coreografo Ohad Naharin

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2016

mrGagaOhad-NaharinTorino via Verdi 18 cinema Massimo. Mr. Gaga sarà proiettato oggi nella sala Uno. Prima del film, alle ore 20.00, incontro dal titolo Chi è Mr. Gaga, con Ohad Naharin (coreografo e direttore Batsheva Dance Company) e Tomer Heymann (regista). Conferenza tenuta da Andrea Zardi (NOD Nuova Officina della Danza e DAMS), interviene Alessandro Pontremoli (Università degli Studi di Torino). Ingresso euro 7,50.
Riprendono, dopo la pausa estiva, gli appuntamenti di DOC: rassegna cara agli amanti del cinema che racconta la realtà e che porta in sala il meglio dei documentari italiani e internazionali. Questo mese i film scelti sono dedicati alla vita e all’opera di due figure esemplari e carismatiche. Il primo film è dedicato al danzatore Ohad Naharin, protagonista di Mr. Gaga, distribuito da Wanted, presentato in anteprima nell’ambito del Festival Torino Danza.
Tomer Heymann Mr. Gaga (Israele/Svezia/Germania/Olanda 2015, 100’, DCP, col., v.o. sott.it.)
La vita e l’arte di Ohad Naharin, uno dei coreografi più importanti e innovativi al mondo. Creatore del rivoluzionario linguaggio di movimento Gaga, danza emozionale ed energica, Naharin viene ritratto a partire dai suoi primi passi di danza fino a quelli compiuti sulla scena internazionale con Martha Graham e Maurice Béjart, e alla nomina a direttore artistico della Batsheva Dance Company. (foto: mrGaga, Ohad-Naharin)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »