Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘finale’

Miss Mondo Italia 2019: Le finali a Gallipoli

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 Mag 2019

Gallipoli, come da tradizione, pronta ad ospitare le fasi finale di Miss Mondo Italia. Per il dodicesimo anno consecutivo infatti, la kermesse di bellezza che decreterà la rappresentante tricolore alla finale internazionale di Miss World, si svolgerà nella splendida “perla dello Jonio”. Il “Bellavista Club” del “Gruppo Caroli Hotels” partner storico del concorso, situato su Corso Roma nel cuore della “Città Bella”, sarà il quartier generale dell’organizzazione e la casa delle 150 concorrenti giunte in rappresentanza di tutte le Regioni d’Italia. Il loro arrivo è fissato a partire da venerdì 31 maggio. Tante gli eventi collaterali che caratterizzeranno il programma dei 16 giorni, attività che puntano a valorizzare tutto il Salento. Tra questi la cena di gala con le 150 Miss, le loro famiglie e gli sponsor, che si svolgerà lunedì 3 giugno presso l’Eco-Resort Le Sirenè, situato nello splendido parco naturale di Punta Pizzo. La finale invece, è in programma sabato 15 giugno al Teatro Italia.
Conduttrice dell’evento sarà uno dei volti giovani più seguiti della Tv, la bellissima e tra l’altro ex Miss Mondo Italia, Giorgia Palmas. Tanti gli ospiti annunciati: dal nuotatore pluricampione del mondo ed attuale boyfriend proprio della Palmas, Filippo Magnini, al giornalista e critico tv Alessandro Cecchi Paone, dall’inviato di Striscia La Notizia Luca Abete ad una delle voci più belle della musica leggera italiana Bianca Aztei, alle esilaranti gags del cabarettista Pino Campagna a tanti altri noti personaggi del cinema e della tv che popoleranno il parterre delle’evento. Le Miss e gli ospiti come da tradizione, si ritroveranno dopo lo show a Gallipoli vecchia, presso l’Hotel Ristorante Al Pescatore a picco sullo Jonio per la grande festa finale. Tante le novità annunciate dalla direzione artistica. L’evento Miss Mondo per questa attesa edizione targata 2019 sarà televisivo. Donna TV la nuova televisione nazionale, in onda sul canale 62 del digitale terrestre, trasmetterà la semifinale e la finale con il commento di Roberto Alessi direttore di Novella 2000. Inoltre la stessa TV manderà in onda tutta la fase dei 16 giorni con una striscia giornaliera di 15 minuti. Anche gli eventi collaterali collegati alle fasce speciali Sport, Beach, Model e Talent ospitati in splendide location di Gallipoli per valorizzare il territorio, saranno ripresi e trasmessi in tutta Italia.La kermesse sarà inoltre seguita dai canali social di Miss Mondo (pagina ufficiale Facebook e pagina ufficiale instagram) grazie al lavoro di ben dieci influencers che veicolano oltre due milioni di followers, che saranno ospiti di Caroli Hotels e calamiteranno l’attenzione del popolo della rete con le loro “stories” e con i “tags” sui profili personali. Un’edizione imperdibile quella di Miss Mondo Italia 2019 peraltro patrocinata dal Comune di Gallipoli, che come da tradizione rappresenterà una grande occasione di visibilità a livello nazionale ed internazionale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione della finale live di THE VOICE OF ITALY 2018

Posted by fidest press agency su sabato, 5 Mag 2018

Milano Martedì 8 maggio Ore 11.30 Rai – Studio 2000 Via Mecenate 76 Conferenza stampa per la presentazione della finale live di THE VOICE OF ITALY 2018 e dei BRANI INEDITI che saranno eseguiti dal vivo dai quattro finalisti in anteprima esclusiva per la stampa. Interverranno:
Andrea Fabiano – Direttore Rai2 Fabio Di Iorio – Vice Direttore Rai2 Riccardo Sfrondini e Cristiano Rinaldi – Capoprogetto Costantino della Gherardesca I coach Al Bano, J-Ax, Francesco Renga e Cristina Scabbia Saranno presenti i quattro finalisti In diretta su Rai2 e Rai Radio2 giovedì 10 maggio ore 21.20

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ultime prove tecniche e soundcheck a Fiuggi in attesa della finale del Cantagiro 2017

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 ottobre 2017

cantagiroAl timone della serata, in programma il 7 ottobre a partire dalle 21.30 al Teatro Comunale, Corrado Gentile, conduttore di punta dell’emittente nazionale RDS, e Giulia Carla De Carlo.Dopo mesi di casting, audizioni e selezioni durissime, che hanno portato la carovana di questo storico concorso canoro a percorrere in lungo e in largo lo stivale e raggiungere un centinaio almeno di città sparse in tutte le regioni italiane, manca ormai davvero poco al momento in cui sarà decretato il vincitore assoluto di una delle manifestazioni musicali più longeve d’Italia, che ha sempre animato le estati del bel Paese con tour live e consacrato i successi di tanti big della canzone italiana: da Adriano Celentano, che nel maggio del 1962 la vinse con Stai lontana da me, a Peppino di Capri, da Gianni Morandi a Rita Pavone, e poi ancora Equipe 84, Nomadi, Pooh, Caterina Caselli, Little Tony, Domenico Modugno e Lucio Battisti.
E se nei partecipanti aumenta la tensione in vista della gara di sabato, c’è chi si rilassa perché sul podio c’è già salito nei giorni scorsi.Come l’italo-canadese Robert Olivier, che si è imposto come una delle voci più interessanti della kermesse e si è guadagnato il titolo di vincitore della finale internazionale.Figlio d’arte, ha stracciato tutti sulle note del brano At last di Etta James e dimostrato in tutte le esibizioni ottime capacità canore e interpretative, le stesse che lo hanno portato a Fiuggi dopo una lunga competizione che lo ha visto gareggiante con partecipanti provenienti da diverse parti del globo (dalla Romania alle Filippine, dalla Cambogia alla Norvegia, da Malta a Repubblica Dominicana, Cina e Marocco).“La vera rivelazione di quest’edizione della manifestazione, un testimonial d’eccezione per portare il Cantagiro in tutto il mondo”, come ha commentato subito dopo la consegna del premio il Patron della manifestazione Enzo De Carlo.Robert, però, non è l’unico a godersi la meritata vittoria. Nel corso della settimana, infatti, si sono svolte le finali delle categorie junior e baby. Sul podio, ex aequo, le due coetanee tredicenni, ormai da tempo alle prese con microfoni e spartiti: Laura Aramu, della provincia di Cagliari con il brano dedicato al papà Tu ci sei, e la cosentina Anna Morelli con Adesso parlami.A metterle in luce davanti a una giuria tecnica d’eccezione – composta oltre che da Enzo De Carlo, Elvino Echeoni e Mario Torosantucci, rispettivamente patron, direttore cantagiro5generale e direttore musicale, dall’autore televisivo e regista Sandro Ravagnani – tanta grinta, oltre a indiscusse capacità canore e interpretative.All’emozione di Laura e Anna ha fatto eco quella di altre talentuose giovanissime: le pugliesi Azzurra Barberio, Ludovica del Gaudio e Alessia Bruno, che hanno portato a casa una menzione speciale, ed Elena Chessa, della provincia di Nuoro, che ha vinto il premio folk con il testo Ponte Mannu, scritto in sardo dal noto paroliere Benito Urgu.
Ottima anche la performance del cassanese Vincenzo Pirillo, sette anni. Capelli tirati a lucido e giacca a righe, Vincenzo, appassionato di Morandi, Capossela, Modugno e Carosone, ha conquistato tutti con una professionalità da artista vissuto sulle note di Barbera e Champagne.
“Questi talenti in erba – ha commentato De Carlo – hanno dimostrato capacità e grinta che caratterizzano professionisti”. E’ per questo che alcuni di loro – Sergio Salvini, Gianmarco Gridelli ed Edoardo Guarini, rispettivamente di Cisterna di Latina, Rocca di Papa e Santa Marinella – saranno chiamati a prendere parte alla compilation Disney for peace, che uscirà a dicembre prossimo e che permetterà di raccogliere fondi a favore della ricerca contro la sclerosi multipla.E non è tutto: l’etichetta The Factory Stars produrrà, infatti, una compilation del Cantagiro Junior, che sarà presentata dal 20 al 26 novembre a Milano nel corso della Week Music in collaborazione con la Fipi. Obiettivo principale, oltre che dare ampia diffusione ai brani sui quali i ragazzi si sono cimentati durante questi giorni, contribuire a sviluppare la creatività di questi autori in erba.
cantagiroContinuano a rincorrersi, intanto, le notizie sulle novità dell’edizione in corso.A poco più di mezzo secolo dalla vittoria del “molleggiato” un altro Celentano torna al Cantagiro: questa volta a farlo è Rosita, special guest di questa attesa edizione della manifestazione. Attrice e presentatrice, la Celentano ha anche partecipato al videoclip del singolo Sei Fantastico, firmato dal cantautore, paroliere e polistrumentista Mauro Pina, che proprio sul palco di Fiuggi presenterà il suo ultimo successo, l’album L’ho scritto io. Ma gli ospiti speciali non finiscono qui: al Cantagiro 2017 parteciperanno, infatti, anche Roberta Faccani, ex voce dei Matia Bazar e oggi protagonista, con il suo timbro “black” e graffiante, dei più grandi musical italiani, e Matteo Markus Bok, il giovanissimo cantautore italo-tedesco che, dopo essersi rivelato uno dei protagonisti più talentuosi del programma Italia’s Got Talent con il brano È diventata Primavera, ha riscosso grande successo in Germania e in Austria.Tuttavia queste sono soltanto alcune delle novità firmate da questa edizione della manifestazione, capitanata artisticamente da Danilo Amerio, noto per aver scritto e arrangiato canzoni per i più grandi artisti del nostro panorama musicale italiano. Per festeggiare i 55 anni della kermesse canora è stato, infatti, presentato a Fiuggi anche il libro Il Cantagiro dal 1962 ad oggi. Firmato da Giulia Carla De Carlo e da Jonny Triviani, il volume, che narra la storia dello storico brand, è un interessante focus su un festival che ha raccontato e continua a raccontare la storia di grandi personaggi e nuovi talenti.Ma non è ancora tutto: quest’anno la manifestazione che ha fatto la storia della canzone italiana rientra a gamba tesa tra gli eventi che storicamente possono essere definiti “Festival” nel programma Quando i talent show si chiamavano Festival, organizzato all’interno della programmazione del Milano Music Week di novembre.E infine sbarcherà in diretta streaming e sui social con il nuovo format Cantagiro Chat, un programma di approfondimento condotto dalle giornaliste Giulia Carla De Carlo e Chiara Rai con la regia di Ivan Galea. Cantagiro Chat verrà trasmesso direttamente da Fiuggi, dopo il festival e sulla piattaforma YouTube del quotidiano L’Osservatore d’Italia e contribuirà a rendere ancora più affascinante lo spettacolo musicale. “Ci saranno interviste, backstage e approfondimenti”, assicurano le due conduttrici, che continuano: “Inoltre faremo parlare i cittadini di Fiuggi e sbirceremo dietro le quinte: insomma il divertimento è assicurato”.A questo punto di novità ne manca solo una: il nome del vincitore di quest’anno.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musica: il cassanese Vincenzo Pirillo vince la finale baby del Cantagiro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 ottobre 2017

baby prodigio.jpgFiuggi. Si chiama Vincenzo Pirillo e ha soltanto 7 anni. Eppure, questo cassanese doc, che ha già collezionato in pochissimo tempo una miriade di esperienze sul palco, è arrivato senza alcuna difficoltà a vincere la finale baby del Cantagiro di quest’anno presentando il brano dell’indimenticabile Giorgio Gaber Barbera e Champagne.Capelli tirati a lucido, sguardo birichino e giacca a righe, Vincenzo si è presentato davanti a pubblico e giuria, oltre che con la consueta simpatia, con una professionalità da artista vissuto.Forse anche perché, nel tempo, la passione per Massimo Ranieri, Vinicio Capossela, Luigi Fronte, Renato Carosone e Domenico Modugno lo ha portato a calcare tanti palcoscenici importanti tra cui quello di Sanremo e a vincere numerose competizioni, tra cui, ad esempio, Vocine nuove a Castrocaro.
Estremamente formativa anche l’ultima esperienza in ordine di tempo di questo baby cantante, capace di farsi apprezzare sempre per l’innato talento. Scelto tra migliaia di bambini, Vincenzo nei mesi scorsi è stato infatti anche protagonista del programma Piccoli Giganti, il remake del format Pequeños Gigantes, prodotto per Discovery Italia da Endemol Shine Italy e condotto da Gabriele Corsi e dal piccolo Giorgio Zacchia.Nel corso delle sei puntate le esibizioni, commentate da Enzo Miccio, Benedetta Parodi e Serena Rossi, ha messo al centro bambini dai 4 ai 10 anni che sono dei campioni assoluti nelle loro passioni e anche in quell’occasione il piccolo Vincenzo è riuscito a distinguersi.“E’ un vero portento”, ha commentato a fine serata il calabrese Enzo De Carlo, Patron della manifestazione. Prossimo appuntamento per l’edizione 2017 del Cantagiro sabato 7 ottobre. Sarà nel corso della serata che si conoscerà il titolo del vincitore assoluto di questo noto concorso canoro che quest’anno compie cinquantacinque anni.(foto: baby prodigio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Robert Olivier stravince la finale internazionale del Cantagiro 2017

Posted by fidest press agency su domenica, 1 ottobre 2017

robert olivierFiuggi. Quattordici anni, italo-canadese di Montreal, Robert Olivier Fragasso, in arte Robert Olivier, è il vincitore della finale internazionale dell’edizione 2017 del Cantagiro, lo storico concorso canoro che quest’anno spegne la sua cinquantacinquesima candelina. Impostosi come una delle voci più interessanti della gara, l’artista ha dimostrato fin da subito ottime capacità canore affiancate anche da spiccate attitudini interpretative che gli hanno consentito di affrontare con padronanza e sicurezza il palcoscenico. Molto apprezzato, oltre che dal pubblico, dalla giuria tecnica di altissima qualità, questo talentuoso interprete ha stracciato tutti sulle note del brano “At last”, un testo che, oltre a essere molto noto perché inserito in film, trasmissioni televisive e spot pubblicitari di successo, è stato lanciato dalla cantante statunitense Etta James e successivamente riproposto da diversi nomi del panorama musicale internazionale.
“Si tratta di una canzone d’amore” – ha spiegato Robert subito dopo la vittoria – “ed è un brano che racconta come ci si sente quando finalmente si incontra la persona giusta, quella che ti fa toccare il cantagirocielo con un dito”. Interessante il percorso che ha portato fino al podio il neo vincitore, impegnato a competere con partecipanti provenienti da diverse parti del mondo: dalla Romania alle Filippine, dalla Cambogia alla Norvegia, da Malta a Repubblica Dominicana, Cina e Marocco.
Figlio d’arte, cresciuto a pane e musica grazie a una madre soprano, Robert studia, fin da bambino, canto, solfeggio e pianoforte, concentrandosi con particolare attenzione sui testi di Michael Buble. Intanto nel 2016 partecipa all’edizione canadese di The Voice, imponendosi tra le migliori voci. Impossibile per lui accontentarsi: inizia allora il percorso di serate e selezioni che lo porteranno per la finale internazionale del Cantagiro sul palco del Teatro Comunale di Fiuggi. La vittoria è la riconferma delle enormi potenzialità di questo giovanissimo cantante, artista poliedrico e showman in erba, capace di affiancare alle doti canore la recitazione e il ballo. “E’ lui, con la sua capacità di dominare il palcoscenico, la vera rivelazione di quest’edizione della manifestazione”, commenta a fine serata Enzo De Carlo, Patron della manifestazione, che aggiunge ancora: “e questo contribuirà a farne un testimonial d’eccezione per portare il Cantagiro in tutto il mondo. Prossimo appuntamento sabato 7 ottobre per la finale assoluta del Cantagiro 2017. (foto: Robert Olivier, cantagiro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cantagiro 2017: tutto pronto per la finale

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 settembre 2017

CantagiroFiuggi sette ottobre 2017 il Teatro Comunale ospiterà semifinali nazionali, finale internazionale e finalissima dell’edizione 2017 di questa storica manifestazione, che con l’occasione festeggia i suoi cinquantacinque anni.Dopo mesi di casting, audizioni e selezioni che, da nord a sud, hanno attraversato lo stivale toccando circa 100 città sparse in tutte le regioni italiane, mancano davvero pochi giorni al momento in cui sarà decretato il vincitore di uno dei concorsi canori più longevi d’Italia, che ha sempre animato le estati del bel Paese con tour live e consacrato i successi di tanti big della canzone italiana: da Adriano Celentano, che nel maggio del 1962 la vinse con Stai lontana da me, a Peppino di Capri, da Gianni Morandi a Rita Pavone, e poi ancora Equipe 84, Nomadi, Pooh, Caterina Caselli, Little Tony, Domenico Modugno e Lucio Battisti.
La competizione entrerà ancora più nel vivo con la finalissima di venerdì 6 e sabato 7 ottobre che sarà condotta da Corrado Gentile, conduttore radiofonico di Rds, e da Giulia Carla De Carlo e decreterà la migliore voce di quest’edizione. E a poco più di mezzo secolo dalla vittoria del “molleggiato” un altro Celentano torna al Cantagiro: questa volta a farlo è Rosalinda, special guest di questa attesa edizione della manifestazione. Attrice e presentatrice, la Celentano ha anche partecipato al videoclip del Cantagiro1singolo Sei Fantastico, firmato dal cantautore, paroliere e polistrumentista Mauro Pina, che proprio sul palco di Fiuggi presenterà il suo ultimo successo, l’album L’ho scritto io. Ma gli ospiti speciali non finiscono qui: al Cantagiro 2017 parteciperanno, infatti, anche Roberta Faccani, ex voce dei Matia Bazar e oggi protagonista, con il suo timbro “black” e graffiante, dei più grandi musical italiani, e Matteo Markus Bok, il giovanissimo cantautore italo-tedesco che, dopo essersi rivelato uno dei protagonisti più talentuosi del programma Italia’s Got Talent con il brano È diventata Primavera, ha riscosso grande successo in Germania e in Austria.
Per festeggiare i 55 anni della kermesse canora è appena uscito il libro Il Cantagiro dal 1962 ad oggi. Firmato da Giulia Carla De Carlo e da Jonny Triviani, il volume, che narra la storia dello storico brand, è un interessante focus su un festival che ha raccontato e continua a raccontare la storia di grandi personaggi e nuovi talenti.
Ma non è ancora tutto: quest’anno la manifestazione che ha fatto la storia della canzone italiana rientra a gamba tesa tra gli eventi che storicamente possono essere definiti “Festival” nel programma Quando i talent show si chiamavano Festival, organizzato all’interno della programmazione del Milano Music Week al via dal prossimo 20 novembre. E infine sbarcherà in diretta streaming e sui social con il nuovo format Cantagiro Chat, un programma di approfondimento condotto dalle giornaliste Giulia Carla De Carlo e Chiara Rai con la regia di Ivan Galea.
cantagiro2Tantissimi, ancora una volta, i concorrenti in gara. Saranno oltre 400, quest’anno, tra interpreti, cantautori, rapper e band, tutti pronti a contendersi il titolo, arrivato nel 2015 fino in Sardegna grazie alla grinta di Chiara Pilosu e della sua suggestiva ballata dal tipico sapore franco provenzale Un Peu de Folie, e tornato lo scorso anno nel Lazio dopo la vittoria registrata con il brano Portami via dal talentuoso Flavio Capasso, protagonista dell’edizione 2013 di The Voice.
“Oltre a restituire valore alla musica dandole l’opportunità di trasmettere emozioni e regalare continuità a una manifestazione che è una pietra miliare nel panorama della musica leggera italiana, – è tornato a spiegare a qualche giorno dalla kermesse Enzo De Carlo, Patron della manifestazione – l’idea del Cantagiro è quella di aiutare nuovi talenti a emergere attraverso una competizione allo stesso tempo garbata e caratterizzata da un altissimo livello qualitativo dei testi musicali e dei protagonisti”. (foto: cantagiro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda finale regionale per il concorso di bellezza Miss Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 luglio 2017

Carola Briolamiss italiaE’ giunto quest’anno alla 78° edizione. A Ozzano Monferrato (AL), nella selezione organizzata in collaborazione con la Pro Loco, è stata eletta Miss Eleganza Joseph Ribkoff Piemonte e Valle D’Aosta 2017.
L’ambita fascia è andata a Carola Briola, 21 anni di Cortanze (AT), alta 1,72, capelli castani e occhi verdi, studentessa di biologia all’Università degli Studi del Piemonte Orientale, appassionata di canto e di danza, iscritta alla Federazione Italiana Danza Sportiva, partica il liscio e il latino-americano. Carola accede di diritto alle prefinali nazionali del concorso, che si svolgeranno a Jesolo dal 27 agosto in diretta su La7 e si prepara a rappresentare a livello nazionale, assieme ad altre nove ragazze, il Piemonte e la Valle d’Aosta, regioni dove il concorso è unificato. “Al di là dello studio e della danza – spiega la vincitrice – nutro una grande passione per il teatro, ho appena concluso un’interessante esperienza formativa durata un anno al Teatro Nuovo di Torino”.
Sul podio con lei anche Giulia Romano di Alessandria, 19 anni, alta 1,78, capelli biondi e occhi nocciola; Maddalena Manganiello, 24 anni, di Aosta, alta 1,74, capelli marroni e occhi castani; Claudia Gilardi, 19 anni, di Rivoli (TO), alta 1,72, capelli castano-scuro occhi verdi; Arianna Roselli, 20 anni, di Chivasso (TO), alta 1,70, capelli neri e occhi marroni; Victoria Savio, 18 anni, nata a Córdoba in Argentina ma vive a Torino, alta 1,70, capelli castani e occhi marroni; Cristina Racca, 24 anni di Moncalieri (TO), alta 1,70 capelli biondi e occhi azzurri.
A presentare la serata l’affascinante Martina Pascutti, ex del Grande Fratello e oggi affermata conduttrice televisiva di QVC Italia. Le selezioni proseguono con la tappa di giovedì 27 luglio a Borgaro Torinese, la città di Miss Italia 2004 Cristina Chiabotto. (foto: carola briola, miss italia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Europeo 2016: la finale

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 dicembre 2016

evento-finale1evento-finale2evento-finale4Roma Una fantastica Jane Alexander ed il simpaticissimo Fabrizio Imas hanno condotto dallo studio uno di Cinecittà in Roma, la super finale della prima edizione del Festival Europeo, fotografia, fashion designer e fotomodelli.Il lavoro più difficile è stato quello della giuria, che ha dovuto decretare il vincitore per ogni categoria.Presidente della giuria Maurizio Valdarnini – direttore dell’istituto superiore di fotografia e comunicazione integrata di Roma, Riccardo Gubiani – presidente della Rome Fashion Week, Luca Di Fonso – modello e fashion blogger che lavora a Londra, Max Moor fotografo di fama internazionale, Piergiorgio Antonelli direttore artistico per la categoria fotografi ed Erika Bucci, modella e direttrice artistica per i fotomodelli. Premio “Fotomodello dell’anno” – Nicolae Guglea,19 anni, di Avezzano, provincia dell’Aquila, studia informatica presso il liceo industriale ed ha una grande passione per lo sport e la Moda.
evento-finale5evento-finale6evento-finale3Premio “Fotomodella dell’anno” – Michela Roselli,18 anni di Crecchio, provincia di Chieti in Abruzzo, studentessa al liceo turistico ed innamorata della danza e della moda fin da bambina.Premio “Miglior fashion designer dell’anno” – Veronica Rivalta, 23 anni, di Milano, alle spalle un grande percorso di studi nel campo della moda con diploma di “operatrice della moda”, partecipazione “all’accademia della moda” di Rai Due a Detto Fatto. Nel 2013 apre suo Atelier/laboratorio.Premio “Miglior fotografo dell’anno” – Daniele Belli, romano, 39 anni, nella vita reale è un finanziere e coltiva con grande passione la fotografia. E’ presidente dell’associazione culturale fotografica “In Automatico” a Roma.Jacopo Paone, è stato l’ospite che a metà spettacolo si esibito in un medley di breakdance, sua specialità con cui si è esibito in programmi come “Amici” di Maria De Filippi e “Tu si que vales”.
A concludere la serata è stato Mahmood, che ha cantato tre brani tra cui “Dimentica” (Sanremo2016) ed una cover dei Fugees, il quale ringraziando l’organizzatrice Alexandra Titova ha dato un arrivederci alla prossima edizione di Milano. (Fabrizio Imas – Christian Flammia) (foto: evento finale di Claudio Martone, Max Moor e altri fotografi)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cantagiro 2016: tutto pronto per la finale

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 ottobre 2016

cantagiroFiuggi dal 2 al 9 ottobre, il Teatro Comunale ospiterà le battute conclusive dell’edizione 2016 di questa kermesse canora, che già da un po’ ha superato il giro di boa dei cinquant’anni. Sono oltre 200 i concorrenti in gara e altrettanti gli inediti tra interpreti, cantautori, rapper e band pronti a contendersi il titolo, arrivato nel 2015 fino in Sardegna grazie alla grinta della 19enne Chiara Pilosu che, con la suggestiva ballata dal tipico sapore franco provenzale “Un Peu de Folie”, ha vinto sulle orme di quei grandi della musica leggera che hanno spiccato il volo proprio partendo dal Cantagiro.. E poi tantissime sorprese a cominciare da una carovana di auto d’epoca con a bordo concorrenti e vip che attraverserà la cittadina ciociara.
Dopo mesi di casting, audizioni e selezioni che, da nord a sud, hanno attraversato lo stivale toccando tutte le regioni italiane e oltre 100 città, mancano davvero pochi giorni al momento in cui sarà decretato il vincitore della kermesse musicale, che ha sempre animato le estati del bel Paese con tour live e consacrato i successi di tanti big della canzone italiana: da Adriano Celentano, che la vinse con Stai lontana da me, a Peppino di Capri, da Gianni Morandi a Rita Pavone, e poi ancora Equipe 84, Nomadi, Pooh, Caterina Caselli, Little Tony, Domenico Modugno e Lucio Battisti.
chiara-pilosuE se l’insindacabile metro di giudizio della giuria tecnica, composta da volti noti della nostra discografia, da musicisti, da esperti del settore e da personaggi del mondo dello spettacolo, prenderà in considerazione le potenzialità canore di queste nuove voci del panorama musicale italiano e la loro capacità di esibirsi in diretta su di un palco, sera dopo sera, la difficoltà dei concorrenti starà anche nel presentare brani inediti che non saranno valutati soltanto per l’orecchiabilità della melodia o per l’arrangiamento, ma anche per la qualità del lavoro che, nel suo insieme, dovrà risultare “assolutamente completo e interessante da un punto di vista musicale” – come spiega il Patron della manifestazione Enzo De Carlo – annunciando che “i migliori saranno inseriti nella Compilation del Cantagiro, la cui presentazione è prevista a Sanremo nel periodo del Festival della Canzone Italiana”.
Pressoché impossibile fare un identikit dei giovani, talentuosi partecipanti del Cantagiro: non soltanto per le diverse fasce d’età presenti alla competizione (si va dai 6 anni in poi), ma anche per i generi musicali proposti (tra cui quelli del lirico pop e del folk), per gli idiomi utilizzati (a scelta tra un dialetto, una lingua straniera o l’italiano) per la predisposizione dei brani da ciascun partecipante e per le nazionalità che li contraddistinguono.
Se in Italia, infatti, il Cantagiro Tour ha selezionato durante tutto l’anno le migliori voci da portare sul palco per le finali, in terra straniera altrettanti casting della stessa organizzazione hanno decretato i partecipanti della finale internazionale di venerdì 7 ottobre. Anche per loro, come per gli altri, requisito indispensabile sarà la presentazione dell’inedito, ma in questo caso il regolamento vuole che, a prescindere dalla lingua con la quale è scritto, contenga almeno quattro parole in italiano. “Un modo come un altro – ha detto Elvino Echeoni, direttore generale della manifestazione – per avvicinare concretamente le generazioni più giovani che non vivono nel nostro paese alla nostra lingua, magari riuscendo a fargli apprezzare la musicalità che la contraddistingue. Troppe volte, purtroppo, si dimenticano le origini: è quanto avviene per le seconde o le terze generazioni di italiani cresciuti all’estero. In questo modo tanti nipoti di emigrati troveranno uno stimolo per avvicinarsi o riavvicinarsi alla nostra cultura”.
gianni-morandiIl calendario della settimana fiuggina è incominciato domenioca scorsa con le categorie di baby e junior, che torneranno poi sul palco domenica 9 ottobre. Mentre oggi e poi martedì 4 e mercoledì 5 sarà, invece, la volta degli interpreti; mentre giovedì 6 spazio a band e cantautori. La competizione entrerà più nel vivo nel week-end: venerdì 7 con la finale internazionale e sabato 8 con la finalissima.
Tanto spettacolo, dunque, canzoni a non finire e grandi ospiti, ma anche diverse sorprese in programma. A cominciare proprio dalla carovana di auto d’epoca che, venerdì 7 e sabato 8, porterà in trionfo per le strade di Fiuggi i finalisti della gara e i tantissimi big chiamati a festeggiarla dando di nuovo vita a quel carosello di musica, colore e spettacolo a cui solo il Cantagiro sa dare vita.
Con la cittadina ciociara, del resto, questa storica manifestazione ha da sempre un legame fortissimo. Correva l’anno 1962, infatti, quando una lunga carovana di automobili con a bordo artisti, tecnici, parenti e addetti ai lavori, dopo aver percorso l’Italia e aver entusiasmato con gli spettacoli e le gare fra cantanti, arrivava nella cittadina ai piedi dei Monti Ernici. Ad accoglierla, allora, con un trionfale bagno di folla un pubblico che, nel tempo, sarebbe diventato sempre più numeroso, testimonianza dell’attenzione crescente che gli abitanti di Fiuggi, e non solo, avrebbero continuato a dimostrare nei confronti di questa manifestazione e dei suoi protagonisti.
E’ per questo che la città continua a fare da palcoscenico a questa kermesse musicale, uno dei concorsi canori più longevi d’Italia, in grado di regalare uno spettacolo eccezionale e capace di riportare in vita l’atmosfera dei mitici anni ‘60 e ‘70. (foto: Chiara Pilosu, cantagiro, gianni morandi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Con Carmen Consoli per il concertone finale

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 agosto 2016

buikaFischerMelpignano, nel Salento 27 gosto 2016 con Carmen Consoli per il concertone finale. Fiorella Mannoia, l’afro-spagnola Buika, l’ex vocalist dei Rolling Stones Lisa Fischer, statunitense, e ancora le voci diNada e Tosca. Sono le cinque donne ospiti del concertone finale della Notte della Taranta, in programma il 27 Agosto a Melpignano, nel Salento. Le artiste, sotto la guida del maestro concertatore Consoli, accompagnate dall’Orchestra Popolare, saranno chiamate a reinterpretare il repertorio della pizzica, tradizionale musica salentina, davanti ad oltre 200 mila persone, per uno spettacolo che si preannuncia unico e travolgente.Concha Buika, compositrice, nata e cresciuta a Palma di Maiorca, con i genitori di origine Mannoiadella Guinea, nei suoi oltre 15 anni di carriera in cui ha spaziato dal jazz al flamenco pop, vanta due Latin Grammys: uno nel 2009 per l’album El ultimo trago come Best Traditional Tropical Album e l’altro nel 2013 con l’album La noche mas larga, e diverse altre nomination.Il suo recentissimo album Vivir sin miedo è stato definito dai critici un capolavoro. Lisa Fischer, interprete e autrice di celebri brani, vincitrice nel 1991 di un Grammy Award con il singolo How can i ease the pain, prende parte ai tour dei Rolling Stones per la prima volta nel 1989 e resta con loro per ben 26 anni. Il suo duetto con Mick Jagger in Gimme shelter è entrato nella storia della musica. La sua carriera da solista continua oggi con la sua bandGrand Baton.
Il concertone di Melpignano che chiuderà la diciannovesima edizione del festival di musica popolare più imponente d’Europa sarà trasmesso anche quest’anno in diretta e in esclusiva da Rai5. Sul palco anche i 18 ballerini diretti dal coreografo Fabrizio Mainini. (foto: buika, Fischer, mannoia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Finale regionale dei Giochi della Chimica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 aprile 2016

chimica1Parma. Sabato 30 aprile,dalle ore 9.30 alle ore 13, nella Sede Didattica di Ingegneria (Campus Universitario di via Langhirano), si terrà la finale regionale dei Giochi della Chimica, organizzata anche quest’anno dal Dipartimento di Chimica dell’Università di Parma per gli studenti delle scuole superiori delle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.Alla gara, valida per la selezione della rappresentativa italiana che parteciperà alla 48ª edizione delle Olimpiadi Internazionali della Chimica in programma a Tblisi (Georgia) dal 23 luglio al 1° agosto 2016, parteciperanno 140 allievi provenienti da più di 10 istituti di istruzione superiore delle tre province interessate.Nel dettaglio, parteciperanno alunni di 14 scuole: Liceo scientifico Bertolucci di Parma, Liceo scientifico Marconi di Parma, Istituto tecnico Leonardo da Vinci di Parma, Istituto di istruzione superiore Giordani di Parma, Scuola per l’Europa di Parma, Istituto tecnico Berenini di Fidenza, Istituto tecnico Galilei di San Secondo, Liceo scientifico Moro di Reggio Emilia, Istituto d’istruzione superiore Zanelli di Reggio Emilia, Istituto tecnico Raineri di Piacenza, Liceo statale Colombini di Piacenza, Istituto tecnico Marconi di Piacenza, Liceo scientifico Respighi di Piacenza, Liceo classico Gioia di Piacenza.
Anche quest’anno la Regione Emilia-Romagna si conferma al secondo posto per quanto riguarda i partecipanti, con un totale di 790 allievi provenienti da 57 scuole.I Giochi della Chimica, patrocinati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), sono stati inseriti dallo stesso MIUR tra le iniziative di valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti delle scuole secondarie superiori.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Steven LoBue Reigns in Spain Finale

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2015

Steven LoBue1The 30-year-old surged to victory in Bilbao, in one of the tightest World Series finals yet. With champion Gary Hunt failing to make the podium, it was Florida-based LoBue who snatched the chance with some sensational diving from 27.5m. Joining him on the podium in front of 60,000 enthusiastic spectators were Colombia’s Orlando Duque in 2nd place, and Blake Aldridge from England in 3rd. The iconic Guggenheim Museum served as the fitting backdrop for the 50th stop of what has become the sport’s most prestigious series of competitions since its introduction in 2009. A ground-breaking season which has broken point records more than once and seen the highest diving complexity in seven years was topped with the coronation of England’s Gary Hunt as 5-time World Series champion. In Saturday’s 2015 showdown, Steven LoBue thrilled Bilbao and took his first season victory after a difficult year in which he hit the platform during the 2nd stop and a 6th place as the best result until today. With only 10.80pts. between the leader and 7th position after the first three dives, the fourth and final round stirred up the ranking and washed Orlando Duque onto the podium for the 6th time this year and made for a top result for former Olympian Blake Aldridge.
Steven LoBueLooking at the overall results, Gary Hunt (1320pts.) was awarded with the overall winner’s trophy for the 5th time in seven years, with six victories in eight competitions in 2015 and 25 wins in 50 stops. Completing the 2015 World Series podium were cliff diving legend Orlando Duque (970pts.) and the World Series youngster Jonathan Paredes from Mexico (849pts.). The 6 automatic qualification places behind the 5-time champion were completed by fellow Englishman Blake Aldridge and the American duo David Colturi and Andy Jones. After eight demanding competitions between April and September, in which this pure extreme sport touched waters in natural and urban surroundings as well as remote and iconic venues across South America, the US and Europe, the World Series will be back in style in 2016. (photos: Steven LoBue)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’ultimo libro di Riccardo Alfonso

Posted by fidest press agency su martedì, 23 settembre 2014

la soluzione finale“La soluzione finale tra politica e religione” (Edizioni Fidest) Tanto il mistico quanto il politico sono intimamente commossi dalla loro esperienza e tale coinvolgimento abbraccia la totalità del loro essere. Questo concetto lo considero appropriato dove vi è, nei rispettivi casi, la fede nel suo valore più alto. Non vi è, tuttavia, motivo di mescolanza, senza distingui, poiché il mistico mira all’unione spirituale con Dio mentre il politico guarda alle cose terrene e, quindi, più collimanti con il suo prag-matismo culturale.
E’ un aspetto da non sottovalutare se si pensa a quel mix che germoglia schietto nell’animo umano e concorre a riempire una parte senza trascurare l’altra. Penso, ad esempio, a Jacopone da Todi che condusse vita di società e alla sua formazione culturale concorse sicuramente, oltre allo studio della legge, la conoscenza di molte altre cose e alla fine nel ritrovarsi in una sua feconda e legittima ragione di vita. Il suo pathos lirico emozionale accoglie e sublima i risvolti umani in armonia con la viva sostanza dello spirito francescano.
Lo stesso potrei dire di un altro perso-naggio, ma questa volta del nostro tempo, Luigi Sturzo che fece della fede il suo primo amore ma nel bel mezzo del cammino si ritrovò con un’altra passione: quella della politica.
In lui non vi fu contraddizione ma l’intima convinzione che esiste una predicazione sociale che vuole saggiare la sua capacità di trovare sbocchi utili attraverso un fondante messaggio spirituale nel cuore della stessa politica. L’uomo, con il suo corpo e la sua psiche, è in definitiva, un produttore di beni. Egli è tendenzialmente portato a volare alto per sentirsi libero dai coinvolgimenti psicologici che poteva essersi costruito e in cui per anni si era identificato per poi riconoscersi nella sua originaria identità di homo transcendens, ritrovando il filo d’Arianna smarrito della sua esistenza. Per cogliere, quindi, l’uomo nella sua globalità, unità, essenza, occorre oltrepassare la logica delle culture separate e ricercarvi una sintesi. (visibile su Amazon libri)

Posted in Cronaca/News, Fidest - interviste/by Fidest, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finale del “Premio san Carlo” per le scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 31 Mag 2011

Napoli 31 maggio (ore 11.00) è in programma al Lirico di Napoli la finale della seconda edizione del “Premio Teatro di San Carlo”. La manifestazione, giunta alla seconda edizione, è dedicata quest’anno al tema del “Risorgimento in musica visto dai giovani del 2000”, in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Per la finale, sul palcoscenico del Lirico più antico d’Europa si confronteranno 13 formazioni musicali, divisi in orchestre e gruppi strumentali e vocali, impegnati in brani del repertorio operistico, tra cui La Traviata e I Lombardi alla prima crociata di Giuseppe Verdi, Guglielmo Tell di Gioachino Rossini, Carmen di Georges Bizet, e ancora in musiche di Ludwig van Beethoven, Bela Bartok, Dmitrij Shostakovich e George Gershwin. Nel corso dell’evento sarà proiettato un lavoro multimediale sul tema del Risorgimento, realizzato dalle scuole partecipanti. I vincitori, ai quali sarà assegnato un riconoscimento specifico per categoria d’appartenenza, saranno scelti per partecipare ad uno dei tre concerti della Stagione Estiva 2011 del Teatro, in programma nel mese di settembre presso il Cortile d’Onore di Palazzo Reale. “I finalisti dello scorso anno”, spiega la sovrintendente Rosanna Purchia, “sono stati coinvolti nell’allestimento del titolo inaugurale, Pergolesi in Olimpiade. Vogliamo ripetere questa iniziativa attraverso il coinvolgimento in uno dei prossimi spettacoli dell’Estiva 2011. L’intento è di avvicinare maggiormente i giovani alla cultura e farli vivere il teatro ‘dietro le quinte’. Il Premio San Carlo è una iniziativa sociale e di natura didattica: valorizzare la musica quale fattore educativo e di aggregazione, per incoraggiare gli studenti fin dalla più tenera età allo studio di uno strumento musicale, ai fini della crescita culturale e dell’integrazione sociale”. I vincitori saranno individuati nel corso della finale da una giuria composta da Luigi Merolla, questore di Napoli, Diego Bouché, direttore generale della Pubblica Istruzione, Maria Caracciolo, madrina Orchestra della Sanità, Salvatore Caputo, direttore del Coro del San Carlo, Stefania Rinaldi, direttore del Coro di Voci Bianche, Francesco Andolfi, segretario artistico del Teatro, Laura Valente, musicologa e direttore Comunicazione del San Carlo

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi: resa dei conti finale?

Posted by fidest press agency su martedì, 15 febbraio 2011

E’ proprio così. A volte, la realtà supera la fantasia e nel caso del presidente del Consiglio assume i contorni crudeli e grotteschi di una sorta di legge del contrappasso. E’ notizia di pochi minuti fa. Il gip di Milano non solo ha disposto il giudizio immediato nei confronti di Silvio Berlusconi, per entrambi i reati di concussione e prostituzione minorile, in merito al caso Ruby, ma saranno tre donne a comporre il collegio che giudicherà il premier. Immaginiamo già le reazione del corifeo del Pdl, per bocca dei soliti immarcescibili: copione scontato, situazione paradossale, processo mediatico, gogna anti-premier, scorciatoia giudiziaria della sinistra per dare una spallata a Berlusconi. Insomma, il solito armamentario linguistico e metaforico. Siamo certi che non mancheranno anche i commenti sarcastici sulla composizione tutta in rosa del collegio. La chiameranno la vendetta delle donne, femministe e comuniste. Arriveranno anche a dire che i tre giudici che giudicheranno il premier sono le peggiori comuniste e femministi della storia della magistratura italiana, che erano in piazza domenica scorsa e se non c’erano fisicamente, lo erano almeno con lo spirito. Magari lo dirà Daniela Santanché, la donna della nuova stagione giudiziaria del presidente del Consiglio. Immaginiamo già la strategia di palazzo Chigi in moto. Gli onorevoli avvocati sulle sudate carte ad immaginare una nuova leggina ad hoc, nell’affannosa ricerca di un appiglio, di uno stratagemma patetico per tirare fuori il premier dall’ennesimo guaio giudiziario, stavolta dai contorni disarmanti. I giornali, o pseudo-tali, di famiglia avranno già scandagliato i loro segugi alla ricerca di notizie per infamare i tre giudici che giudicheranno Berlusconi in merito al caso Ruby. Qualche telecamera di famiglia magari inseguirà una di loro, alla ricerca di un dettaglio, una calza smagliata magari, come dimostrazione evidente di una turba mentale. “Tre donne intorno al cor mi son venute e seggon fuori” scriveva Dante. Le tre donne simboleggiano le tre diverse forme della giustizia, quella divina, quella umana e la Legge. Dante le immaginava in esilio. Noi invece, le immaginiamo finalmente di ritorno dopo un esilio durato quindici anni, a riprendere il posto che meritano. ‘Due italiani su tre non hanno più fiducia in Berlusconi, non c’e’ più una maggioranza e il Parlamento è immobile. Dunque, il premier si arrenda di fronte all’ineluttabilità degli avvenimenti, faccia l’unica che può fare: si faccia giudicare, si dimetta e consenta al Paese di andare ad elezioni. (Massimo Donadi parlamentare Idv)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi e l’asso nella manica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 dicembre 2010

Il giorno 14 dicembre è diventato una data fatidica se non proprio per gli italiani di certo per il mondo politico e, in primo luogo, per i parlamentari che sono gli attori principali di una votazione che segnerà la “risurrezione” di Berlusconi o il suo tracollo. Si fanno, com’è naturale che lo sia, molte congetture e si indicano, da una parte e dall’altra degli schieramenti, i possibili scenari futuri con i se e i ma di una votazione che tutti dicono di poter volgere a proprio favore. Un po’ tutti gli addetti ai lavori vorrebbero avere, a questo punto, la sfera di cristallo per prevedere il finale all’ultimo voto anche se talune mosse già ora dovrebbero essere indicative per una certa soluzione del quiz.
Incominciamo con i fatti: Berlusconi non si dimette anzitempo e aspetta il dibattito parlamentare. Per un uomo abituato a lottare tale opzione denota la possibilità che abbia un asso nella manica. La domanda è ora: come se lo giocherà. Due sono le risposte che vanno per la maggiore: sa di avere la maggioranza, se non altro per le defezioni di alcuni parlamentari che appartengono all’opposto schieramento. Sarebbero i “traditori” dell’altra faccia della medaglia. L’altra opportunità è, senza dubbio, più fantasiosa ma capace di creare un certo scompiglio. Quello di proporre un nuovo nome alla guida dell’esecutivo tra i giovani del suo entourage, o anche di parte avversa ma possibilisti nei suoi confronti e c’è già chi fa qualche nome come il sindaco di Firenze Mateo Renzi, se non altro per spiazzare i “cinquantenni” e preferire i quarantenni o giù di lì. Potrebbe essere il consiglio di Putin dopo che egli ha fatto la stessa cosa scegliendo il suo delfino e trasformandolo in “apprendista stregone”. D’altra parte Matteo Renzi avvalora questa ipotesi dopo che ha accettato l’invito di Berlusconi a cena qualche giorno fa. E di Renzi si può dire di più se pensiamo che ha sposato la tesi del filosofo Cacciari, ideologo del Pd, che da tempo sostiene che, dopo la caduta del muro di Berlino, il ragionare politico dovrebbe prescindere dall’idea d’avere ancora una destra, un centro o una sinistra. Un altro nome è quello del sindaco di Torino. Ma le carte di Berlusconi restano buone, anche se si andrà al voto subito, diciamo entro aprile del prossimo anno, in specie se si va con l’attuale legge elettorale. L’unico dubbio che lo attraversa è il timore che il Presidente della Repubblica possa impedire lo scioglimento delle Camere. E allora? Solo un po’ di pazienza, prego. Il tempo si sa riesce a sanare tutte le ferite. La Cassandra del XXI secolo ancora non è nata. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La finale di Horse Factor 2010

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Aeroporto di Malpensa 12 novembre i 10 finalisti del primo reality dedicato al mondo dell’equitazione prodotto da LISE e da Equitando.com si ritroveranno per il primo stage di salto ostacoli per poi spostarsia Casorate Sempione, presso le scuderie San Gallo, dove  si cimenteranno con due giornate dedicate al salto ostacoli tenute dal docente di Horse Factor Paolo Valentini.
Le lezioni, sempre seguite dalle telecamere di Equitando.com, verteranno su come gestire la regolarità di un percorso e sull’assetto, ma non solo. Durante il pomeriggio, incontreranno il veterinario Sandro Centinaio, che i ragazzi hanno già incontrato durante Horse Factor, il sellaio Augusto Del Vecchio e il maniscalco Ugo Oliva.  Alloggeranno presso l’albergo “La Pista” di Casorate Sempione. Luogo di incontro di grandi cavalieri, l’hotel-ristorante è in funzione dalla seconda metà dell’ Ottocento.
I clienti furono appunto i fantini e tutti gli appassionati di equitazione; personaggi di rilievo hanno fatto sosta a “La Pista” e, in tempo di manovre militari in Brughiera, è stata albergo per ufficiali.
Per la serata di sabato, invece, è prevista una cena presso l’Irish Pub Johnny Fox, una vecchia scuderia trasformata in una originale birreria irlandese, dove i ragazzi potranno trascorrere alcune ore all’insegna del divertimento e del relax.  Durante il week end saranno presenti il Presidente LISE Emanuele Anchisi e il produttore esecutivo Sergio Pancotti. (Melania Guarda Ceccoli)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Milano sabato 2 ottobre 2010 Ore 16: Castello Sforzesco –  Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla Festa nazionale del Popolo della Libertà.
Roma ore 21: Stadio Flaminio, via dello Stadio Flaminio. Il sindaco, Gianni ALEMANNO, assiste alla finale della gara di motocross freestyle “Red Bull X-Fighters world tour 2010”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scommesse sulla Roma e l’Inter

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

Gli scommettitori internazionali di Betfair, la più grande community di scommesse on line al mondo che quest’anno compie 10 anni di vita, stanno scommettendo sull’esito del match Roma – Inter che si giocherà sabato 25 settembre all’Olimpico. Gli scommettitori puntano tutto sull’Inter: l’83% delle puntate sull’esito finale del match è a favore dei nerazzurri, mentre solo il 2% è stato giocato sulla vittoria della Roma. Il primo tempo si potrebbe chiudere con un pareggio, dato a 2,12: l’Inter potrebbe rientrare negli spogliatoi in vantaggio (2,9), mentre la strada per la Roma è in salita già nella prima frazione di gioco (4,1) La vittoria finale dei neroazzurri è data a 2,24, mentre il pareggio è dato a 3,35; meno probabile sembra invece la vittoria della Roma (3,85). Quando sono chiamati a esprimersi sul risultato esatto del match, gli scommettitori internazionali di Betfair puntano sull’1-1 come esito più probabile (7). La possibilità che l’Inter vinca per 0-1 è data a 9. Il pareggio per 3-3 o un successo della Roma per 3-0 permetterebbero di ottenere 55 volte la somma giocata
La prima rete verrà segnata a inizio partita, nei primi dieci minuti di gioco (4,5) o tra l’11° e il 20° minuto (4,8). Se non venisse segnato nessun goal, un fortunato scommettitore potrebbe vincere 10,5 volte la somma giocata.  Se la partita si concludesse con una goleada di più di 6,5 goal, qualche scommettitore potrebbe vincere 40 volte la posta.  Secondo gli scommettitori internazionali sarà un match corretto: nessun cartellino rosso (1,01) e nessun rigore assegnato (1,25).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finale nazionale di Italian star

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 settembre 2010

Assisi Concorso internazionale attitudinale e di bellezza. La Calabria, a seguito della finale regionale svoltasi nella città di San Marco Argentano (Cosenza), ha partecipato all’attesa kermesse con la presenza di sei splendide fanciulle ottenendo consensi e anche un ambito riconoscimento. Priscilla Tarsitano, infatti, prima classificata alla selezione calabrese, ha conquistato la fascia di Star fotomodella 2010. Queste le altre ragazze calabresi che sono state protagoniste nella città umbra: Rosa Iusi; Maria Lanzone, Aurelia Miceli, Martina Terranova, Sara Iaccarino.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »