Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘finalisti’

Premio Lattes Grinzane i cinque finalisti e il Premio speciale 2021

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 marzo 2021

Alla fine del percorso di valutazione dei libri in concorso da parte della Giuria Tecnica, mercoledì 14 aprile 2021 saranno designati i cinque romanzi finalisti e il vincitore del Premio speciale dell’undicesima edizione del Premio Lattes Grinzane. L’annuncio avverrà a mezzo stampa e sul sito fondazionebottarilattes.it, sulla pagina Facebook e sull’account Twitter della Fondazione Bottari Lattes.
In base all’andamento dell’emergenza sanitaria Covid-19, sabato 29 maggio 2021 a Cuneo, in piazza Virginio (ore 11), il Premio Lattes Grinzane incontrerà, in un appuntamento speciale gli studenti e le scuole del territorio, perché il riconoscimento ha da sempre l’obiettivo di coinvolgere in progetti di lettura le fasce giovani della società, chiamandoli a esprimere il proprio giudizio critico sui grandi romanzi della narrativa contemporanea. L’incontro è aperto anche agli enti che sostengono il Premio, ai giornalisti e al pubblico di lettori, per raccontare i protagonisti dell’undicesima edizione e illustrare le iniziative della Fondazione Bottari Lattes. Le modalità di ingresso saranno rese note più avanti; tutti gli aggiornamenti saranno indicati sul sito internet e i social della Fondazione. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Città di Cuneo e la Fondazione CRC.Organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e dedicato a Mario Lattes, il Premio Lattes Grinzane è rivolto a opere di narrativa italiana e internazionale pubblicate in Italia fra gennaio 2020 e gennaio 2021. I cinque romanzi finalisti vengono selezionati dai docenti, intellettuali, critici e scrittori che formano la Giura Tecnica e sono quindi affidati alla lettura e al giudizio di 400 studenti delle Giurie Scolastiche, avviate in 25 scuole superiori, da Bolzano a Trapani (passando per Torino, Alba, Bologna, Macerata, Matera, ecc.). Con i loro voti, i giovani giurati decreteranno il libro vincitore tra i cinque in gara, che sarà proclamato sabato 2 ottobre 2021, nel corso della cerimonia di premiazione al Teatro sociale Busca di Alba.Accanto al Premio Lattes Grinzane è istituito il Premio Speciale Lattes Grinzane, assegnato direttamente dalla Giuria Tecnica a un’autrice o autore internazionale di fama riconosciuta a livello mondiale, che nel corso del tempo abbia raccolto un condiviso apprezzamento di critica e di pubblico, Il Premio Lattes Grinzane è storicamente sostenuto da Regione Piemonte, Fondazione CRC, Fondazione CRT, Banca d’Alba.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I 15 finalisti di “Palco d’Autore”

Posted by fidest press agency su sabato, 22 agosto 2020

Salerno. Fervono i preparativi per la finale della prima edizione di “Palco d’Autore”, che si terrà il 17 agosto all’Arena del Mare di Salerno. Il contest Nazionale dedicato agli Autori, Cantautori ed Interpreti, che sarà ripreso e poi trasmesso in differita su ARTECULTURA TV, ideato da Tino Coppola ed è organizzato dalla Bit & Sound Music con il Patrocinio del Comune di Salerno. sarà il primo concorso live nazionale, dopo il lockdown. 15 in tutto i finalisti che saliranno sul palco per presentare i loro brani nella serata che sarà condottata da Claudio Gambaro, di Radio Sanremo, speaker radiofonico e televisivo nazionale, esperto della scena cantautorale italiana Ma vediamo chi saranno i 15 protagonisti, selezionati dalla giuria, sulle oltre 150 richieste ricevute. Si tratta di Graziana Bellofiore di Siracusa, Andrea Brunini di Lucca, Cedro di Bari, Shuamy Chiaro di Napoli, Christian Frosio di Bergamo, Manuel Galardo di Napoli, Carmela Galluzzo di Sarno, Roberta Guido di Giffoni Valle Piana, Enrico Marino di Salerno, Ritapia Papa di Salerno, Massimo Poppiti di Salerno, Paolo Propoli di Sorrento, Rocco Scarano di Salerno, Massimo Sorgente di Salerno e Mauro Tummolo di Lavello (Potenza). La serata vedrà come ospiti i “Segni Distintivi” duo di poliziotti/cantautori composto dal salernitano Angelo Forni e dal romano Fabio Sgrò e la consegna di due premi alla carriera che andranno a Gianni Mauro dei Pandemonium e a Matteo Saggese. La seconda parte della serata, invece, vedrà come protagonista la talentuosa cantautrice salernitana: Alfina Scorza Quartet, che proporrà alcuni dei suoi brani più belli accompagnata da Pasquale Curcio (chitarra), Ivan Cantarella (batteria e percussioni), Pietro Giordano (violino).
I biglietti per assistere alla serata, che avrà inizio alle ore 21 (ingresso in Arena dalle ore 20.15), hanno un costo di euro 10 + 1.50 di prevendita sono in vendita online sul sito http://www.go2.it, oppure presso l’agenzia Milagro in via Diaz a Salerno, oppure si potranno acquistare direttamente presso il botteghino dell’Arena del Mare la sera stessa dello spettacolo a partire dalle ore 18.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Premio Lattes Grinzane annuncia i cinque finalisti 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 aprile 2020

Martedì 5 maggio saranno designati i cinque romanzi finalisti del Premio Lattes Grinzane 2020 e il vincitore del Premio Speciale 2020. Saranno annunciati a mezzo stampa e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes, sull’account Twitter @BottariLattes, oltre che sul sito http://www.fondazionebottarilattes.it. La cerimonia di designazione era prevista come sempre nel mese di aprile, in un appuntamento aperto al pubblico e a ingresso gratuito allo Spazio incontri della Fondazione CRC di Cuneo, principale sostenitore del Premio, insieme con Regione Piemonte. L’emergenza sanitaria ha costretto la Fondazione Bottari Lattes a sospendere gli appuntamenti culturali rivolti al pubblico, ma non a bloccare i progetti in corso, come appunto il Premio Lattes Grinzane, che continua il suo percorso e rimane in contatto con lettori, studenti, appassionati di libri e affamati di cultura.
Organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e dedicato a Mario Lattes, il Premio Lattes Grinzane è rivolto a opere di narrativa italiana e internazionale pubblicate in Italia fra gennaio 2019 e gennaio 2020. Dopo la selezione dei cinque romanzi finalisti da parte della Giura Tecnica, la scelta del libro vincitore è affidata al giudizio di studenti delle Giurie Scolastiche diffuse in tutta Italia, da Trieste a Lampedusa.Il Premio Speciale viene assegnato dalla Giuria Tecnica a un’autrice o autore internazionale che, nel corso del tempo, si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico e di pubblico.A comporre la rosa dei cinque romanzi finalisti sono i membri della Giuria Tecnica: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell’Accademia della Crusca), Giulio Ferroni (critico letterario e studioso della letteratura italiana), Loredana Lipperini (scrittrice, giornalista, conduttrice radiofonica), Bruno Luverà (giornalista), Alessandro Mari (scrittore ed editor), Romano Montroni (presidente del Centro per il libro e la lettura), Laura Pariani (scrittrice), Lara Ricci (giornalista culturale) e Bruno Ventavoli (giornalista, critico letterario). Le cinque opere finaliste saranno scelte sulla base del loro valore letterario e della rappresentatività delle tendenze più vive e originali della narrativa contemporanea.La parola passerà quindi ai giovani: i cinque libri saranno letti e discussi da studenti delle Giurie Scolastiche presenti in diversi istituti italiani e che cambiano a ogni edizione per permettere una più ampia partecipazione al progetto e alla lettura.
I vincitori delle passate edizioni del Premio Lattes Grinzane sono stati: Alessandro Perissinotto (Mondadori) nel 2019; Yu Hua (Feltrinelli) nel 2018; Laurent Mauvignier (Feltrinelli) nel 2017; Joachim Meyerhoff (Marsilio) nel 2016; Morten Brask (Iperborea) nel 2015; Andrew Sean Greer (Bompiani) nel 2014; Melania Mazzucco (Einaudi) nel 2013; Romana Petri (Longanesi) nel 2012; Colum McCann (Rizzoli) nel 2011.Le scuole che al momento fanno parte delle Giurie Scolastiche 2020 sono: Istituto di Istruzione Superiore “G. Govone” di Alba (Cuneo), segnalato da Banca d‘Alba; Liceo Ginnasio di Stato “Francesco Scaduto” di Bagheria (Palermo); Istituto di Istruzione Superiore “M. Pagano” di Campobasso; Liceo “Luigi Garofano” di Capua (Caserta); Istituto di Istruzione Superiore “La Rosa Bianca” di Cavalese (Trento); Istituto di Istruzione Superiore “Cataldo Agostinelli” di Ceglie Messapica (Brindisi); Liceo Classico Statale “G. Cevolani” di Cento (Ferrara); Liceo Scientifico “Giandomenico Cassini” di Genova; Istituto Omnicomprensivo “Luigi Pirandello” di Lampedusa (Agrigento); Liceo Classico Statale “A. Manzoni” di Lecco; Liceo Classico – Linguistico “G. Leopardi” di Macerata; Istituto di Istruzione Superiore Statale “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Montefiascone (Viterbo); Liceo Classico Statale “A. Gramsci” di Olbia; Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” di Potenza; Istituto di Istruzione Superiore “Arimondi – Eula” di Savigliano (Cuneo); Istituto di Istruzione Superiore “Sansi – Leonardi – Volta” di Spoleto (Perugia); Liceo Classico “Francesco Corradini” di Thiene (Vicenza); Liceo Classico Statale “Massimo D’Azeglio” di Torino; Liceo “Carducci – Dante” di Trieste; Istituto di Istruzione Superiore “Lagrangia” di Vercelli; Liceo Classico “G. Carducci” di Viareggio (Lucca); Istituto di Istruzione Superiore “Morelli – Colao” di Vibo Valentia. Il Premio Lattes Grinzane prevede il riconoscimento del Premio Speciale, assegnato dalla Giuria Tecnica a un’autrice o autore internazionale che, nel corso del tempo, si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento critico e di pubblico.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premio InediTO: proclamati i finalisti

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2020

Nonostante l’emergenza Coronavirus e le difficoltà del momento, il Premio InediTO – Colline di Torino, punto di riferimento in Italia tra quelli dedicati alle opere inedite, non si è fermato e ha concluso la fase di selezione delle 700 opere iscritte alla diciannovesima edizione. I membri del Comitato di Lettura formato da Valentino Fossati (sezione Poesia), Anna Francesca Vallone (sezione Narrativa-Romanzo), Francesco Delle Donne (sezione Narrativa-Racconto), Alfredo Nicotra (sezione Saggistica), Simone Carella (sezione Testo Teatrale), Eleonora Galasso (sezione Testo Cinematografico) e Valerio Vigliaturo (sezione Testo Canzone), direttore anche del concorso, hanno designato i nomi dei 49 finalisti delle sette sezioni e dei 18 autori in gara per i premi speciali “InediTO Young” in collaborazione con Aurora Penne, nonchè “Alexander Langer” e “Giovanni Arpino” in collaborazione con la Città di Torino, il cui elenco completo è consultabile sul sito http://www.premioinedito.it. Un lavoro complesso e determinante quello dei giovani membri del Comitato che, aderendo alla campagna #ioleggoacasa, dopo un’attenta e scrupolosa lettura, in cui sono emersi tendenze, temi e stili diversi, hanno scelto le migliori opere giunte in occasione di questa edizione a centinaia (record assoluto del premio) da tutta Italia e dall’estero (Inghilterra, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Svizzera, Croazia, Egitto, USA), a conferma sempre più dell’internazionalità del premio.Le opere finaliste saranno ora sottoposte alla valutazione della super Giuria presieduta dalla scrittrice Margherita Oggero e formata dai poeti Maurizio Cucchi e Maria Grazia Calandrone, gli scrittori Enrica Tesio, Raffaele Riba, Marco Lupo (Premio Campiello opera prima 2019) e Gaia Rayneri, i filosofi e saggisti Michela Marzano e Leonardo Caffo, l’attore Tindaro Granata, Emiliano Bronzino (direttore artistico di AstiTeatro), gli sceneggiatori Lisa Nur Sultan (coautrice del film “Sulla mia pelle”), Fabio Natale, il critico musicale Dario Salvatori, e la cantautrice partenopea Teresa De Sio, nonché dai vincitori della passata edizione.La premiazione del concorso sostenuto dalla Regione Piemonte, dalla Fondazione CRT e dalla Camera di Commercio di Torino, e che coinvolge tra i partner il Premio Lunezia, il M.E.I. (Meeting delle Etichette Indipendenti) di Faenza, Film Commission Torino Piemonte, l’associazione Tedacà, la casa di produzione Indyca e il Festival delle Colline Torinesi, si svolgerà, compatibilmente con il ritorno graduale alla normalità, a fine maggio attraverso la consegna dei premi e un reading dedicato alle opere dei vincitori.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinquina dei finalisti del Premio Bottari Lattes Grinzane 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 aprile 2018

Cuneo Sabato 14 aprile 2018 – ore 10.30 Fondazione CRC via Roma, 15 saranno annunciati i titoli dei cinque romanzi finalisti dell’ottava edizione del Premio Bottari Lattes Grinzane per la sezione Il Germoglio, il riconoscimento internazionale che fa concorrere insieme autori italiani e stranieri ed è dedicato ai migliori libri di narrativa pubblicati nell’ultimo anno.
La giornalista Chiara Pottini condurrà la cerimonia di designazione, che vedrà in prima fila gli studenti delle scuole piemontesi facenti parte delle Giurie Scolastiche del Premio: Liceo Classico e Linguistico Statale “Carlo Alberto” di Novara; Istituto di Istruzione Superiore “Primo Levi” di Torino; Liceo Classico Statale “G. F. Porporato” di Pinerolo; Liceo Linguistico e delle Scienze Umane “Leonardo da Vinci” di Alba. Ospite d’onore Paolo Verri, direttore di Matera 2019 Capitale Europea della Cultura, che sarà intervistato dai giovani in sala. Verri racconterà come è nato e si è sviluppato il progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, condividendo con i giovani e il pubblico presente le idee, le sfide e le competenze che l’iniziativa ha messo in gioco e sta portando avanti.Ad annunciare i cinque romanzi finalisti saranno i componenti della Giuria Tecnica, che si riuniranno il giorno prima per la valutazione finale dei libri: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell’Accademia della Crusca), Rosario Esposito La Rossa (libraio a Scampia), Giulio Ferroni (critico letterario e studioso della letteratura italiana), Laura Pariani (scrittrice), Sandra Petrignani (scrittrice, giornalista), Enzo Restagno (critico e musicologo), Alberto Sinigaglia (giornalista e presidente Ordine dei Giornalisti Piemonte), Marco Vallora (critico).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Premio Bottari Lattes Grinzane designa i 5 finalisti italiani e stranieri 2017

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 marzo 2017

GianLuigiBeccariaCuneo sabato 8 aprile 2017 ore 10.30 alla sede della Fondazione CRC a Cuneo (Spazio Incontri Cassa di Risparmio 1855 – Via Roma, 15 si terrà la cerimonia di designazione dei cinque romanzi finalisti della VII edizione del Premio Bottari Lattes Grinzane per la sezione Il Germoglio, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana e straniera pubblicati nel 2016.
La giornalista Chiara Pottini condurrà la cerimonia di designazione, che vedrà in prima fila gli studenti delle scuole piemontesi (Convitto Umberto I di Torino, Licei Pellico-Peano di Cuneo, Licei Giolitti-Gandino di Bra, Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria), facenti parte delle giurie scolastiche del Premio. Ospite d’onore Nicola Lagioia, scrittore, Premio Strega 2015 con La ferocia (Einaudi) e direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino, che sarà intervistato dai giovani in sala sui temi della lettura e dello stato della letteratura contemporanea in Italia e all’estero.
Ad annunciare i cinque romanzi finalisti saranno i componenti della Giuria tecnica, che si riuniranno il giorno prima per la valutazione finale dei libri: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Leonetta Bentivoglio (critica, saggista e giornalista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell’Accademia della Crusca), Giulio Ferroni (critico letterario), Laura Pariani (scrittrice), Enzo Restagno (critico e musicologo), Alberto Sinigaglia (giornalista e presidente Ordine dei Giornalisti Piemonte), Marco Vallora (giornalista e critico). I cinque titoli saranno resi noti in tempo reale sull’account Twitter @BottariLattes e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes.
La parola passerà quindi ai giovani: tra marzo e giugno 2017 i cinque libri saranno letti e discussi dai 384 studenti delle 24 Giurie Scolastiche: una a Bruxelles, presso l’Ecole Européenne Bruxelles , e ventitré in Italia. Le giurie italiane sono state scelte in modo da coprire tutto il territorio della Penisola, una per ogni regione: Convitto Umberto I di Torino; Liceo Giolitti-Gandino di Bra (Cuneo); Liceo Classico e Scientifico Pellico-Peano di Cuneo; Liceo Scientifico Galileo Galilei di Alessandria; Liceo Scientifico G. P. Vieusseux di Imperia; Liceo Scientifico e Linguistico E. Bérard di Aosta; Liceo Classico E. Cairoli di Varese; Liceo Statale Celio-Roccati di Rovigo; Istituto Tecnico Economico C. Battisti di Bolzano; Liceo C. Percoto di Udine; Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri F. Niccolini di Volterra (Pisa); Liceo Classico G. B. Morgagni di Forlì; Liceo Classico Turriziani di Frosinone; Liceo Classico G. D’Annunzio di Pescara; Istituto Lagioiadi Istruzione Superiore Marini-Gioia di Amalfi (Salerno); Liceo Scientifico Galilei di Potenza; Istituto di Istruzione Superiore Alfano da Termoli di Termoli (Campobasso); Liceo Classico V. Lanza di Foggia; Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria; Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari. Inoltre saranno attivate giurie scolastiche in Umbria, Marche e Sicilia.
Sabato 14 ottobre, presso il Castello di Grinzane Cavour, i ragazzi esprimeranno in diretta il loro voto per proclamare il vincitore nel corso della cerimonia di premiazione in cui saranno presenti tutti i finalisti. Gli scrittori in gara terranno inoltre un incontro con gli studenti delle scuole del territorio cuneese. I giovani continuano così a essere i veri protagonisti del Premio, che porta nelle scuole la letteratura contemporanea e offre agli studenti la possibilità di sviluppare capacità critiche.
I cinque finalisti riceveranno un premio in denaro di 2.500 euro ciascuno. Al vincitore andrà un ulteriore premio di 2.500 euro.
Il Premio Bottari Lattes Grinzane prevede anche la sezione denominata La Quercia, dedicata a Mario Lattes (pittore, scrittore ed editore, scomparso nel 2001): segnala un autore internazionale che, nel corso del tempo, si sia dimostrato meritevole di un condiviso apprezzamento di critica e di pubblico. Il vincitore sarà scelto a insindacabile giudizio della Giuria Tecnica. Venerdì 13 ottobre, giorno precedente la cerimonia di premiazione, l’autore terrà una lectio magistralis su un tema letterario a propria scelta. Le precedenti edizioni della Quercia sono state vinte da: Amos Oz (2016), Javier Marías (2015), Martin Amis (2014), Alberto Arbasino (2013), Patrick Modiano (2012), Premio Nobel 2014, Enrique Vila-Matas (2011). Il vincitore della sezione La Quercia otterrà un premio di 10.000 euro. (foto: GianLuigiBeccaria, Lagioia)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I finalisti del Premio Sakharov 2016 per la libertà di pensiero

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

Strasburgo. Can Dündar, giornalista impegnato nella difesa della libertà di pensiero ed espressione in Turchia, Mustafa Dzemilev, leader tataro attivo nella difesa dei diritti dei cittadini della Crimea e le avvocatesse yazide sopravvissute in Iraq Nadia Murad Basee and Lamiya Aji: sono questi finalisti per il premio Sakharov scelti l’11 ottobre con il voto delle commissioni affari esteri e sviluppo.
Il vincitore sarà scelto dal presidente del Parlamento e dai capigruppo delle forze politiche il 27 ottobre. La cerimonia di premiazioni si terrà a Strasburgo il prossimo 14 dicembre.Il Parlamento Europeo assegna il Premio Sakharostrasburgov ogni anno per onorare le persone e le associazioni che si sono distinti nella difesa nei diritti umani e delle libertà fondamentali.I candidati finalisti per il 2016 sono:
Can Dündar, ex caporedattore del quotidiano turco Cumhuriyet, è stato arrestato nel novembre 2015, dopo che il suo giornale aveva pubblicato alcune fotografie che mostravano i servizi segreti turchi consegnare illegalmente armi ai ribelli siriani. È stato successivamente condannato a 5 anni e 10 mesi di carcere per “rivelazione di segreti di stato” (adesso è in corso il processo d’appello) ed è sopravvissuto a un tentativo di omicidio. Al momento si trova all’estero, in attesa dell’appello.
Mustafa Abdülcemil Qırımoğlu, ex presidente del Mejlis di Crimea (il parlamento tataro), è un ex dissidente sovietico e attuale membro del Parlamento ucraino. È una figura di spicco nella difesa dei diritti umani e delle minoranze del suo Paese da oltre cinquant’anni. La sua storia personale è segnata dalle vicende storiche del popolo tataro: a soli sei mesi fu deportato in Asia Centrale insieme a tutto il resto della popolazione. Riuscì a tornare nella sua terra soltanto 45 anni dopo. Adesso che la Russia ha annesso la Crimea, l’attivista è nuovamente impossibilitato a entrare nel suo territorio.
Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar sono due avvocatesse impegnate nella difesa della comunità yazida in Iraq e delle donne colpite dalla violenza sessuale delle milizie Isis. Entrambe provengono da Kocho, uno dei villaggi iracheni vicino a Sinjar distrutto dalle truppe dell’Isis nell’estate del 2014. Insieme a migliaia di altre ragazze yazide, sono state rapite e costrette alle vessazioni sessuali dei militanti del Califfato. Murad sta anche lavorando per il riconoscimento del genocidio degli Yazidi.
Il premio Sacharov per la libertà di pensiero è assegnato ogni anno dal Parlamento europeo. È stato istituito nel 1988 per onorare gli individui e le organizzazioni che combattono per la difesa dei diritti umani e delle libertà fondamentali. L’anno scorso il premio è stato assegnato a Raif Badawi.A scegliere i candidati per il premio Sakharov sono i singoli gruppi politici o unioni di almeno 40 deputati. Una volta raccolte le candidature, le commissioni Affari Esteri e Sviluppo restringono la rosa a tre finalisti. Successivamente, la Conferenza dei presidenti, composta dal presidente del Parlamento europeo e dai capigruppo dei vari gruppi politici, sceglierà il vincitore.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Reunion da tutta Italia dei finalisti di Capri – Centocittà 1978

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

la-cuccagnaRoma Sabato 22 ottobre, ore 19 – La Cuccagna, Via Flaminia 1612 (Km 16,400) cena, concerto e happening finale Oltre 10 performance live sul palco fra gruppi e solisti.
Centocittà in un certo senso, fu il primo talent show della storia dello spettacolo musicale italiano. La finale fu un enorme concerto con tutti i finalisti e tutta la scuderia dei Big di allora (e di adesso) della RCA, la più grossa Casa discografica italiana. L’evento che ha visto sul palco, insieme ai giovani finalisti, ospiti come Anna Oxa, Lucio Dalla, Renato Zero, Dario Baldan Bembo, Adriano Pappalardo, Bruno Lauzi, La Schola Cantorum, Stefano Rosso, Jimi Browing, Riccardo Cocciante, Ivan Graziani e molti altri, fu organizzato da Massimo Bernardi per la RCA. La finalissima di Centocittà si svolse sull’isola di Capri nel giugno 1978, dopo una selezione di ben 38.000 musicisti che però si svolse in giro per l’Italia tramite varie emittenti anziché in unico studio televisivo. All’evento parteciparono ben 170 emittenti, tra televisioni e radio, sparse per tutto il Paese, e venne istituito il Premio Centocittà che Ennio Melis in persona (Direttore della RCA) presentò alle emittenti private a cui era riservato.“Dal Trentino ho attivato una meticolosa ricerca per riunire i musicisti, provenienti da tutta Italia, che parteciparono ben 38 anni fa al concorso che Ennio Melis, Massimo Bernardi e la RCA denominarono “CENTOCITTÁ”. – così racconta Giusi Pisoni, anima del progetto – La sfida è stata ritrovare tutti i finalisti di quell’edizione – la più importante – ma spinto da entusiasmo e determinazione, sono riuscito a contattare e coinvolgere gli altri “ragazzi”. Lo spirito dell’iniziativa è riunire innanzitutto persone, artisti, talenti, amici che della musica hanno vestito la loro vita. E ora siamo ancora qui. Sono orgoglioso. Nulla è invano” Giusi Pisoni, chitarrista compositore che in quella finale presentò il suo brano “Cinque Minuti di tempo” in fingerpicking, seguendo il suo amore per la musica – di cui si occupa anche promuovendo iniziative culturali e musicali nella sua regione – dal Trentino è arrivato fino a Roma, dove il 22 ottobre si svolgerà la storica reunion in cui per la prima volta i partecipanti si troveranno ancora su uno stesso palco, facendo riemergere sogni ed emozioni condivisi quel giorno di trentotto anni fa. Il locale scelto per l’occasione è un meraviglioso casale che si trova su una collina che domina Roma (La Cuccagna, Via Flaminia 1612 Km 16,400). Arriveranno da Veneto, Trentino, Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Campania, Sicilia e Sardegna. Anche Le Formiche di Fabio Vettori. Alcuni sono discografici, produttori, musicisti, titolari di studi di registrazione, e così via. Ma hanno tutti una cosa in comune: sono rimasti nel campo della musica, pur avendo professioni anche diverse.
La MUSICA, quell’ arte espressiva per la quale furono selezionati su 38.000 nel lontano 1978 e per la quale continuano a nutrire una profonda passione non avendo peró cercato il successo ad ogni costo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Mogol 2011

Posted by fidest press agency su domenica, 29 Maggio 2011

Italian singer-songwriter Jovanotti

Image via Wikipedia

Aosta martedì 14 giugno, alle ore 21.15.Teatro Romano cerimonia di consegna del Premio Mogol 2011 Valle d’Aosta, giunto alla quarta edizione. Promossa e organizzata dall’Assessorato, in collaborazione con la Fondazione Istituto Musicale della Valle d’Aosta e il CET-Centro Europeo di Toscolano, la serata sarà condotta da Fabrizio Frizzi e sarà trasmessa, giovedì 23 giugno, alle ore 23.10, su Rai Uno e in contemporanea su Radio Uno nazionale. Jovanotti, Davide Van De Sfroos, Cesare Cremonini, Max Pezzali e Alessandro Mannarino i cinque finalisti in gara, rispettivamente con i brani seguenti:
Le tasche piene di sassi di Jovanotti Lorenzo Cherubini
Yanez di Davide Van De Sfroos
Mondo di Cesare Cremonini
Statte zitta di Alessandro Mannarino
Il mio secondo tempo di Max Pezzali
Il vincitore sarà annunciato durante la serata di premiazione e sarà scelto dalla Giuria, presieduta da Mogol e composta dai giornalisti Mario Luzzato Fegiz del Corriere della Sera, Marinella Venegoni de La Stampa e Paolo Giordano de Il Giornale. Nel corso della serata, è prevista l’esibizione di alcuni dei cinque finalisti, oltre a Ron e a Noa, a numerosi altri personaggi di rilievo nazionale, che porteranno musica e parole: veicolo di sentimenti, esperienze, spirito e della vita stessa.
I biglietti per assistere all’evento saranno distribuiti gratuitamente e potranno essere ritirati presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta a partire da lunedì 6 giugno prossimo, tutti i giorni dalle ore 9 alle 19. Nelle precedenti edizioni, il Premio Mogol era stato vinto:
nel 2008 da Jovanotti per il testo Fango;
nel 2009 da Povia con la canzone Luca era gay;
nel 2010 ex aequo da Edoardo Bennato con È Lei e da Simone Cristicchi con L’ultimo valzer.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Reims: due dottorati finalisti

Posted by fidest press agency su sabato, 19 marzo 2011

I dottorandi Unicam Aida Capone e Matteo Valzano hanno partecipato  al Forum europeo rivolto alle Start up innovative che si svolgerà a Reims i prossimi 29 e 30 Marzo, posizionandosi tra i ventotto finalisti, su oltre duemila progetti partecipanti, che concorreranno per i primi tre premi.  Innovact Campus Awards 2011 è un evento che dà la possibilità di sviluppare e trovare i finanziamenti per progetti imprenditoriali innovativi e stimolanti. Il Forum nei due giorni riunisce, infatti, le reti, i professionisti e le informazioni, creando le giuste condizioni per favorire scambi fruttuosi, partnership durature e nuovi incontri.  I due dottorandi Unicam, che afferiscono al gruppo di ricerca coordinato dal Prof. Guido Favia, Professore Associato di Parassitologia, hanno presentato un progetto di ricerca inerente il tema dei rapporti “simbionti-zanzare” e ha ad oggetto la creazione di un’impresa che possa sviluppare metodiche di controllo di malattie trasmesse da insetti vettori mediante “l’utilizzo di microorganismi simbionti”. I vincitori dell’ Innovact Campus Awards 2011 riceveranno un premio in denaro del valore di 3.000 euro, al secondo e al terzo classificato andranno 1.500 euro. La dott.ssa Capone e il dott. Valzano sono stati invitati a presentare il loro progetto a Reims, nel corso della 15° edizione del Forum europeo per le start-up che vedrà la partecipazione di oltre duemila professionisti provenienti da 20 paesi europei e 200 nuove imprese europee. La cerimonia di premiazione è prevista per il 30 marzo 2011. (dottorandi)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I cinque finalisti del Premio Letterario Giuseppe Berto

Posted by fidest press agency su sabato, 23 Maggio 2009

Cynthia Collu con Una bambina sbagliata (Mondadori), Alberto Gentili con Liberami amore (Garzanti), Pablo Rossi con L’ombra del poeta (Mursia), Gabriele Pedullà con Lo spagnolo senza sforzo (Einaudi) e Giorgio Vasta con Il tempo materiale (minimum fax) sono i cinque finalisti in corsa per aggiudicarsi la XXI edizione del Premio Letterario Giuseppe Berto, promosso dalle Città di Ricadi (Vv), dove Berto scelse di trascorrere gli ultimi anni della sua vita, e di Mogliano Veneto (Tv), suo paese natale, dove il 13 giugno si svolgerà la cerimonia di premiazione, secondo la consuetudine di alternanza di sede tra le due città. «I libri selezionati privilegiano la struttura del romanzo e del racconto, concentrandosi sull’originalità del linguaggio da cui emerge la varietà delle scritture, mentre le storie offrono una vasta gamma di temi e generi», ha sottolineato Giuseppe Lupo, capaci di incontrare i diversi gusti del pubblico, delineando così una interessante rosa di titoli per le letture estive nel segno di Berto. Si va dal romanzo di formazione dove la protagonista narra le vicende di generazioni diverse alle prese con l’asprezza del vivere in una Milano letterariamente inedita (Collu); alla raccolta di racconti che esplorano la lingua segreta degli amanti, dotata di una propria grammatica e di un proprio codice di gesti intimi e condivisi, che ben poco ha a che fare con le parole (Pedullà); alla storia di Amina, una donna afgana, nata in Germania, precipitata poi con la famiglia nel profondo Nord della Val Padana (Gentili); a quelle ambientate in un preciso contesto storico, nella Spagna degli anni 1936-’37 durante la prima parte della Guerra Civile (Rossi) o  nella Palermo del 1978 dove i tre protagonisti sentono il vento di Roma nell’annus horribilis della storia repubblicana con sullo sfondo le Brigate Rosse e il sequestro Moro (Vasta). Prima di giungere a questo risultato, la Giuria dei Letterati, composta da critici letterari, scrittori e giornalisti, tutte figure rappresentative del panorama culturale italiano, quali Giuseppe Lupo (presidente), Mario Baudino, Goffredo Buccini, Andrea Cortellessa, Paolo Fallai, Laura Lepri, Giorgio Pullini, Marcello Staglieno e Gaetano Tumiati, ha esaminato ben 139 opere prime, tra romanzi e raccolte di racconti, pubblicate e messe in distribuzione nel periodo compreso tra il 1 maggio 2008 e il 15 aprile 2009.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Innovazione, la Asl di Chieti finalista al Premio MePA

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 Maggio 2009

L’Azienda sanitaria locale di Chieti è stata selezionata fra i tre finalisti del «Premio MePA 2009», riconoscimento promosso da Ministero dell’Economia e Consip, riservato alle pubbliche amministrazioni e imprese che nel 2008 hanno raggiunto risultati rilevanti nell’utilizzo del Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA) e ne hanno valorizzato i benefici economici, organizzativi e di processo.. Alla terza edizione del Premio hanno partecipato 90 amministrazioni centrali e locali, 40 fornitori di beni e servizi e 10 sportelli in rete. Il Dipartimento Provveditorato della Asl di Chieti, diretto dal dottor Claudio Amoroso, è stato inserito da una commissione di esperti tra i primi tre enti italiani classificati nella categoria Sanità. La motivazione ha sottolineato «la significativa attività svolta per agevolare la diffusione del MePa all’interno dell’organizzazione sanitaria». Prima si è classificata la Asl di Viterbo; nella terna c’è anche la Asl di Teramo. Nel 2008 in Italia il valore degli acquisti effettuati sul Mercato elettronico della Pubblica amministrazione è più che raddoppiato (+106%) rispetto al 2007 e sono aumentate del 60% le pubbliche amministrazioni che lo utilizzano.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Vincitori di Degustibus 09: Il Lambrusco

Posted by fidest press agency su martedì, 7 aprile 2009

Nello stand Enoteca Emilia Romagna, al Vinitaly di Verona, si sono svolte domenica 5 aprile le premiazioni del concorso letterario Degustibus 09: Il Lambrusco. I 25 racconti finalisti sono stati pubblicati nel volume “Racconti Frizzanti” Damster edizioni (210 pagine, 14 euro) Ecco i risultati Primo racconto classificato ”De gustibus” di Liviana (Rosalba Scaglioni). L’autrice è di Zibello (PR) Secondo racconto classificato ”L’uomo del mercoledì” di Simona Maestrelli. L’autrice è di Viareggio. Terzo racconto classificato ”Il lambrusco di Pitagora” di Emanuele Finardi. L’autore è di Milano. Ecco una breve nota dal volume Liviana (Rosalba Scaglioni). “Liviana ha gambe belle e cervello fino, due indizi sufficienti per incuriosirsi a tal punto da leggere i suoi racconti, cento e più, tutto d’un fiato, in una notte intera.  Ogni città ha un bar che affaccia sulla piazza come quello in cui nasce l’amore tra l’amante di professionista e l’uomo elegante protagonisti di De gustibus; ogni città ha un bel ristorante e una casa in cui continuare la storia. Si possono ricreare a piacimento le sensazioni, i desideri, collocarli nel luogo e nel tempo ideali.  Simona Maestrelli nasce qualche decade fa in una ventosa e arruffata mattina di primavera. Oggi vive “fra” mondi paralleli: il mare e la campagna toscana, esuberanza e profonda malinconia, con i suoi adorati angeli biondi ed un numero imprecisato di felini. Produce vini, per passione.  Emanuele Finardi  ha 38 anni, nato a Verona, vive e lavora a Milano da dodici anni. In passato ha collaborato con giornali e riviste nel campo musicale e dello spettacolo, con agenzie di pubblicità come copywriter, con emittenti radiofoniche come speaker e autore. Attualmente lavora in televisione nel campo della produzione di format di intrattenimento e programmi musicali. Dalla finestra di casa sua ha la fortuna di veder passare i treni: questo gli permette di osservare e inventare milioni di vite altrui senza essere scoperto.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »