Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘flotte’

Le flotte aziendali scelgono l’ibrido

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2021

L’indagine è stata condotta su un ampio campione di oltre 100 aziende di ogni dimensione (grandi, medie, PMI) e di diversi settori merceologici (farmaceutica, tour operator, banche, logistica, compagnie aeree, assicurazioni, consulenza, etc…), per un parco totale gestito di 118.439 veicoli, di cui 106.654 a noleggio e 6.158 unità ibride, divise tra Mhev (Mild Hybrid Electric Vehicle), Hev (Hybrid Electric Vehicle) e Phev (Plug-in Hybrid Electric Vechicle).L’ibrido in flotta non è certo una novità. Precedenti survey condotte dall’Osservatorio avevano rilevato quote in crescita negli ultimi anni. Dallo studio emerge una sostanziale equa distribuzione tra i diversi modelli ibridi (Full, Mild e Plug-in), con una crescente propensione verso quest’ultima tecnologia, arrivata a rappresentare il 36% della complessiva flotta ibrida. L’ibrido alla spina sta conquistando quote di mercato non solo grazie all’aumento dell’offerta dei modelli, ma anche per il livello di emissioni (sotto i 60 gr/km) che dal luglio scorso consente di ottenere vantaggi in virtù della nuova disciplina sul fringe benefit, oltre alle previste agevolazioni per la circolazione (su tutti, ingresso nelle ZTL, parcheggi). Il tutto senza l’ansia da ricarica che ancora oggi riduce l’appeal dell’elettrico. Tra i motivi che spingono i Fleet Manager a scegliere l’ibrido spiccano l’abbassamento delle emissioni medie di CO2 (indicato dal 60% degli intervistati), la responsabilità sociale di impresa (segnalato dal 55%), i risparmi negli spostamenti, le tipologie di percorsi e chilometraggi effettuati dai driver (il 57% percorre meno di 100 km al giorno), l’abbattimento dei consumi (segnalato dal 26% del campione) e, non ultimo, la tassazione agevolata del fringe benefit (21%). Interessante notare come quasi 20 Fleet Manager su 102 abbiano segnalato anche il vantaggio derivante da canoni di noleggio che oggi risultano sempre più competitivi. L’avvicinamento all’ibrido, in questi anni, è stato attentamente ponderato dalle aziende: il 36% degli intervistati (percentuale che sale molto se si considerano solo le imprese con parchi superiori alle 1.000 unità), prima di adottarli, ha effettuato una survey interna per monitorare gli spostamenti dei driver e verificarne le reali esigenze di mobilità. L’89% dei veicoli ibridi è oggi assegnato in fringe benefit (il restante 11% è condiviso) e l’81% viaggia quotidianamente sia in città, che su percorsi extraurbani. Nei prossimi 12 mesi si prevede una crescita del 250%, anche grazie a canoni più vantaggiosi. A rendere più appealing i veicoli ibridi hanno contribuito di certo canoni di noleggio più vantaggiosi che in passato: 2 fleet manager su 3 hanno registrato da parte dei noleggiatori canoni uguali o addirittura in calo per il noleggio di veicoli ibridi negli ultimi due anni. La variazione è stata attribuita, in particolare, al miglioramento dei valori residui (il valore del veicolo al termine del noleggio), alla maggiore disponibilità di modelli (che incide positivamente sui prezzi), ai bassi costi di manutenzione degli Hev, ma anche agli incentivi statali

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Osservatorio sulle Flotte Aziendali

Posted by fidest press agency su domenica, 26 gennaio 2020

L’Osservatorio sulla mobilità aziendale Top Thousand ha confermato per il 2020 alla Presidenza Gianfranco Martorelli, Fleet & Mobility Manager dell’azienda di telecomunicazioni WindTre. Il rinnovo al vertice dell’Osservatorio, composto da Fleet e Mobility Manager di grandi aziende nazionali e multinazionali attive in Italia (per una flotta complessiva di oltre 80mila veicoli), è arrivato al termine dell’Assemblea riunitasi a Roma che si è soffermata sulle prossime sfide che attendono il mondo della mobilità in generale e quella aziendale in particolare.L’Assemblea ha anche salutato il nuovo ingresso nel Consiglio Direttivo di Federico Antonio Di Paola, Facility & Fleet Manager di Engineering Ingegneria Informatica SpA.“L’anno appena trascorso ci ha visti impegnati su diversi fronti”, ha evidenziato Gianfranco Martorelli, “non ultimo, nell’interlocuzione con Istituzioni e altre Associazioni di categoria per scongiurare la stangata sulle auto aziendali inizialmente prevista in Manovra e poi successivamente alleggerita e più centrata sulla promozione delle alimentazioni alternative. Resta ancora molto da fare per eliminare dalla testa del decisore l’equazione auto aziendale uguale privilegio. L’auto aziendale è uno strumento di lavoro essenziale per la mobilità e produttività delle imprese, come nel resto d’Europa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Leasing delle flotte: Il passaggio dalla proprietà all’utilizzo spinge il mercato europeo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2016

frost sullivanLe prospettive del mercato del leasing delle flotte auto in Europa sono floride ora che il passaggio dalla proprietà all’utilizzo sta prendendo piede e tutte le zone di questa regione contribuiscono alla crescita complessiva del mercato. Le flotte auto rappresentano il 13,9% dei veicoli su strada in Europa, di cui il 90% sono auto aziendali o “true fleet”, ovvero flotte reali e non noleggi a breve termine o auto dimostrative. Circa il 25% di queste auto “true fleet” sono in leasing, il che indica un enorme potenziale alla luce dell’aumento dei tassi di utilizzo. Poiché in Europa ci sono oltre 30 milioni di piccole e medie imprese (PMI), gli operatori grandi e piccoli cercheranno di capitalizzare le opportunità nel mercato del leasing delle auto aziendali. Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “2016 Outlook of Fleet Vehicle Leasing Market in Europe” (http://www.frost.com/sublib/display-report.do?id=MBD2-01-00-00-00&src=IN), rileva che la crescita delle vendite relative alle flotte sta superando le immatricolazioni private di veicoli passeggeri e di veicoli commerciali leggeri in tutta Europa. Lo studio riguarda i segmenti delle auto aziendali, auto a noleggio, finanziamenti e leasing (acquisto, leasing operativo e leasing finanziario). Gli approfondimenti sono divisi ulteriormente per analizzare i mercati dei paesi nordici, DACH, Benelux, Europa centrale e orientale, Europa meridionale, Regno Unito e Irlanda, in aggiunta ai nuovi mercati di Russia, Ucraina e Turchia.La crescita prevista per i leasing alle PMI e ai privati vedrà il lavoro indiretto diventare sempre più importante poiché i fornitori di leasing cercano di sfruttare al massimo gli accordi delle partnership con banche e divisioni finanziarie delle case automobilistiche, che non vogliono assumersi in prima persona il rischio di valore residuo. Anche i broker stanno aiutando a portare nuovi clienti verso il leasing; il ruolo degli intermediari e il settore dei broker indiretti cresceranno in tutta Europa. È inoltre previsto il consolidamento del settore attraverso acquisizioni, specialmente ora che i grandi operatori cercano di sostenere le operazioni di base grazie ad aziende attive in mercati ad alta crescita e focalizzate sulla vendita di soluzioni di leasing a PMI e clienti privati. “Mentre gli operatori del settore dei leasing si stanno focalizzando su aree di crescita come leasing a PMI e privati, l’efficienza operativa rappresenterà una questione cruciale per gli operatori delle flotte”, aggiunge Banister. “Le flotte auto sono diventate una voce degli approvvigionamenti e le aziende cercano esperti indipendenti in grado di fornire una soluzione completamente esternalizzata che consenta il monitoraggio continuo delle prestazioni in tempo reale.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »