Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 87

Posts Tagged ‘formazione’

Lezione inaugurale XXXII Ciclo della formazione dottorale

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 marzo 2017

Roma Martedì 14 Marzo 2017, ore 15:00 Scuola di Economia e Studi Aziendali, Sala delle Lauree Via Silvio D’Amico 77. Il dott. Andrea Brandolini (Dipartimento di Economia e statistica – Banca d’Italia) terrà la lezione inaugurale del XXXII Ciclo della formazione dottorale – dottorato in Economia sul tema The long journey of inequality through economics.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una nuova strategia per la formazione sanitaria basata sul valore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2017

Milano. Medtronic ha annunciato oggi il lancio di Medtronic Impact, un programma di formazione rivolto a medici e personale sanitario, che interesserà l’Italia e tutta l’Europa, Medio Oriente & Africa (EMEA) e che fa parte delle iniziative dell’azienda per una Sanità basata sul Valore.Medtronic Impact introduce un approccio completamente nuovo nei confronti delle attività formative e di crescita professionale nell’area healthcare, andando oltre gli schemi tradizionali. L’obiettivo di Medtronic Impact è di offrire una formazione ampia con l’obiettivo di migliorare gli ‘esiti’ clinici dei pazienti, misurando i risultati sui benefici e sul valore generato in un’ottica di accessibilità e sostenibilità. Il programma riguarderà un ampio spettro di argomenti ed è rivolto agli operatori sanitari di tutte le discipline e specialità, con l’obiettivo di coinvolgere oltre 500.000 operatori sanitari nell’arco di 5 anni.Medtronic Impact prevede la realizzazione di percorsi formativi ad hoc, mirati al grado di preparazione e specializzazione dei “fruitori”. Si tratta di un programma diviso in più fasi, che riguarderà diverse tematiche e utilizzerà differenti metodi di training.
“Il programma Impact rappresenta un investimento importante e stabilisce uno standard assolutamente nuovo per la crescita professionale nel settore sanitario” – ha dichiarato Rob ten Hoedt, Presidente EMEA di Medtronic – “Questa nuova e ampia offerta formativa consentirà agli operatori sanitari di accrescere le proprie competenze non solo in ambito clinico ma anche su percorsi che possano sviluppare una sanità basata sul valore”.
“Medtronic Impact segna una trasformazione fondamentale e rivoluzionaria per la formazione medico sanitaria. La collaborazione tra la comunità scientifica e l’industria – dichiara Michele Perrino, Amministratore Delegato di Medtronic Italia – favorisce l’innovazione medico-scientifica. Per questo motivo sosteniamo il programma Medtronic Impact anche in Italia; vogliamo contribuire ad un miglior percorso di cura del paziente, con migliori benefici clinici ad un costo accessibile e sostenibile per il sistema sanitario”.
Medtronic Impact prevede anche una rete di collaborazioni con Centri d’eccellenza a livello internazionale. Collaborazioni che sono fondamentali per consentire agli operatori sanitari e a Medtronic di centrare i propri obiettivi formativi e che, per il momento, riguardano il Campus di Barcellona, l’IRCAD (Research Institute against Digestive Cancer) di Strasburgo, il Laboratorio Sunskill dell’Università di Stellenbosch, in Sudafrica e la Facoltà di Medicina dell’Università di Dundee in Scozia.
Medtronic Impact prevedrà anche nuove esperienze di training online ‘immersive’ a complemento del portfolio di Medtronic e sessioni face to face. Ci sarà, inoltre, un portale web a piattaforma personalizzata che consentirà ai singoli operatori sanitari di accedere a percorsi individuali, sulla base delle proprie esigenze. A questa piattaforma saranno associate tecnologie innovative quali Aule Virtuali, Realtà Aumentata e l’opportunità di osservare casi in remoto, per far vivere l’esperienza formativa come la più ricca e articolata possibile.
Medtronic Impact è un programma pluriennale, che vedrà la propria attuazione nel corso del 2017.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Riparte “Seeds for the Future”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 gennaio 2017

ministero-pubblica-istruzione(ex-Talent Lab) è il programma annuale di formazione, giunto alla sua quarta edizione, promosso e finanziato da Huawei, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE). Il progetto, che rientra nel quadro di iniziative messe in campo da Huawei per la valorizzazione dei giovani talenti italiani e la creazione di opportunità di incontro fra mondo del lavoro e università, si colloca all’interno dei piani di investimento in innovazione dell’azienda che da anni destina tra il 10% e il 15% del proprio fatturato globale alla Ricerca e Sviluppo, raggiungendo nel 2015 i 9,2 miliardi di dollari.
Il prossimo marzo, grazie all’accordo sottoscritto nel giugno 2015 con il MIUR e il MISE, 10 fra i migliori laureandi italiani, con un percorso di studio focalizzato su tecnologia e innovazione, partiranno per un soggiorno di due settimane presso le sedi di Huawei in Cina dove verrà loro offerto un ampio portafoglio di programmi di formazione: lezioni in classe, esercitazioni pratiche, formazione multimediale e simulazioni di problem solving. Al rientro in Italia gli studenti parteciperanno a ulteriori attività di approfondimento sui temi affrontati nel corso del tirocinio e avranno l’opportunità di sostenere un colloquio conoscitivo con il dipartimento Risorse Umane di Huawei Italia. Per ulteriori informazioni: http://www.seedsforthefuture.it

Posted in scuola/school, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Innovazione, formazione, trasferimento tecnologico

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2017

Università di Napoli “Federico II”JPGNapoli giovedì 12 gennaio 2017, alle 15, nell’Aula Magna del Complesso San Giovanni a Teduccio, in Corso Nicolangelo Protopisani, 70. Apriranno i lavori i saluti di Gaetano Manfredi, Rettore della Federico II, e di Francesco Guido, Direttore Generale Banco di Napoli. Interverranno Valeria Fascione, Assessore Internazionalizzazione, Innovazione e Startup Regione Campania, Renato Abate, Presidente Confindustria Piccola Industria Campania, Maurizio Montagnese, Chief Innovation Officer Intesa Sanpaolo, e Giorgio Ventre, Direttore Scientifico iOS Developer Academy Università Federico II.Concluderà Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo Verrà sottoscritta una lettera di intenti tra il Banco di Napoli e l’Università degli Studi di Napoli Federico II nel corso dell’incontro su ‘Innovazione, Formazione, Trasferimento tecnologico. Un nuovo hub per l’open innovation’

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

4° Forum Economico Italo – Tedesco “DIDACTA – Formazione per il Futuro”

Posted by fidest press agency su sabato, 19 novembre 2016

Roma 21 Novembre 2016 Sala Polifunzionale, Palazzo Chigi, ore 10.00 4° Forum Economico Italo – Tedesco “DIDACTA – Formazione per il Futuro”. La quarta edizione del forum economico italo-tedesco, è l´appuntamento annuale promosso dalla Camera di Commercio Italiana per la Germania palazzo-chigi(ITKAM), volto a favorire il dibattito tra istituzioni, associazioni, imprenditori e manager. In un’ottica di maggior cooperazione tra i due Paesi per conoscersi, confrontarsi e cogliere le opportunità offerte dall’esperienza tedesca e dalle recenti riforme italiane.
Il Forum di quest’ anno, che sarà aperto alla presenza del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, è organizzato insieme alla Camera di Commercio di Firenze e a DIDACTA International, ente organizzatore in Germania della più grande fiera mondiale sull´industria della formazione.
Il Forum sarà l’occasione per presentare Fiera Didacta, che nel settembre 2017 verrà organizzata in Italia presso la Fiera di Firenze, seguendo il modello tedesco della fiera DIDACTA.
“Noi come ITKAM siamo molto lieti di poter contribuire in modo significativo all’attuazione concreta delle iniziative per l’alternanza scuola lavoro in Italia. La sfida che la formazione per l’industria 4.0 rappresenta è per noi un’occasione di crescita per il nostro Paese. Per questo organizzeremo a settembre 2017, per la prima volta in Italia, la Fiera Didacta, creando così una ulteriore piattaforma di incontro e di consolidamento dei rapporti tra Italia e Germania”. Con queste parole Emanuele Gatti, Presidente di ITKAM, sottolinea l’importanza dell’evento, onorato della MEDAGLIA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.
La quarta edizione del forum economico italo-tedesco “DIDACTA – Formazione per il Futuro” nello specifico prevede, oltre ad un momento iniziale di saluti istituzionali tra i quali quello della Sig.ra Ministro Stefania Giannini, del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Sandro Gozi e degli organizzatori, lo svolgimento di tre Panel. Il primo in programma alle 11:30 tratterà il tema dei nuovi modelli educativi nella scuola primaria, secondaria, nell’università e nella ricerca. Il secondo Panel, alle 14:30, riguarderà l´alternanza scuola lavoro, con la relativa analisi dei best practices e punti critici. L´ultimo Panel verterà sulla “Formazione per l´industria 4.0”.
Il Forum è patrocinato dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da UNIONCAMERE e da ASSOCAMERESTERO

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Docenti, arriva la formazione annuale obbligatoria

Posted by fidest press agency su martedì, 4 ottobre 2016

ministero pubblica istruzioneDocenti, arriva la formazione annuale obbligatoria: opportunità d’aggiornamento ma anche ulteriore onere fuori dal contratto e a stipendio fermoPer il sindacato, l’aggiornamento professionale costituisce un punto fermo per gli insegnanti che hanno il delicato compito di trasmettere conoscenze, capacità e competenze. Tuttavia, ciò che non è ancora chiaro è prima di tutto la collocazione oraria di tale formazione obbligatoria. Premesso, infatti, che l’orario di lavoro dei docenti è, sino a prova contraria, definito dal contratto collettivo nazionale e si compone di lezioni frontali, più 40 ore annuali per le attività collegiali e altre 40 per lo svolgimento di attività connesse all’insegnamento, viene da sé che la formazione sarà aggiuntiva al “pacchetto” di impegni annuali.Marcello Pacifico (presidente nazionale Anief): qualsiasi impegno aggiuntivo in un ambiente di lavoro, seppur relativo alla formazione, non può essere adottato se non trova spazio all’interno di un contratto nazionale. Non si tratta, infatti, di un’azienda privata ma del più grande comparto pubblico d’Italia: entrando poi nel merito, è un dato di fatto che con la riforma della Buona Scuola che ha ampliato l’autonomia scolastica, gli impegni di tutti i lavoratori che operano nell’istruzione pubblica – docenti, Ata e dirigenti scolastici – sono notevolmente aumentati. La linea adottata dal Miur da un anno a questa parte, però, non è stata quella di far crescere di pari passo anche adeguati compensi per questi oneri aggiuntivi ma, al contrario, di rimanere fermi al contratto del 2009: si aggiungono, di fatto, nuovi doveri e obblighi, continuando a eludere i diritti. Nel frattempo, infatti, il personale continua a percepire buste paga ridicole, ampiamente superate dal costo della vita perché pure l’indennità di vacanza contrattuale è stata incredibilmente congelata.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Corso di formazione al volontariato

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 settembre 2016

volontariatoDieci incontri dal 17 ottobre al 29 novembre. Il corso è gratuito, da oggi al via le iscrizioni.Iniziano oggi le iscrizioni al Corso base di formazione al volontariato promosso dalla Caritas di Roma. Il corso, dieci incontri strutturati in moduli base e in approfondimenti, inizierà il 17 ottobre per concludersi il 29 novembre.
La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato.Le lezioni, che comprendono sia aspetti teorici – teologia e pastorale della carità, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, saranno tenute da operatori Caritas insieme ad esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione.
Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 49 centri della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, degli anziani e dei malati di Aids.Per iscrizioni – fino al 14 ottobre – rivolgersi all’Area Educazione al Volontariato della Caritas di Roma, telefono 06.88815150, dal lunedì al venerdì ore 9-14. Il programma completo del corso è disponibile nel sito http://www.caritasroma.it

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seminario di Formazione Europea

Posted by fidest press agency su sabato, 6 agosto 2016

firenzeSi terrà a Firenze dal 7 al 9 settembre Hotel Londra, via Jacopo da Diacceto 18/20 ed è stato promosso dal CIOFS-FP (Centro Italiano Opere Femminili Salesiane – Formazione Professionale). L’incontro si svolge dal 1989, anno in cui il CIOFS-FP decise di far proprie le indicazioni del Trattato dell’Unione Europea in materia di formazione e lavoro, impegnandosi ad affrontare annualmente un tema di attualità legato alla Formazione Professionale: in questa XXVIII edizione, il confronto verterà sul cosiddetto “Sistema duale”, ovvero sulla piena attivazione, anche in Italia, di un percorso formativo professionale basato sull’imparare facendo e sull’alternanza scuola e lavoro, percorso che si affianca al tradizionale iter scolastico scuola superiore/università.Si tratta di una vera e propria alternativa aperta ai giovani, cui si collega la sperimentazione, voluta dal Ministero del Lavoro, che partirà in autunno, coinvolgendo in due anni 60.000 ragazzi. A illustrarla, il Sottosegretario Luigi Bobba.Al confronto, interverranno anche, con le loro esperienze, relatori da Gran Bretagna, Polonia e Spagna.

Posted in Estero/world news, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Da Unicam in Argentina e in Scandinavia

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 luglio 2016

studenteCamerino. Sono sempre più frequenti le opportunità di studio e formazione all’estero per gli studenti Unicam. Nell’ambito di una proficua politica di internazionalizzazione che l’Università di Camerino persegue da tempo, rientrano infatti anche i corsi di laurea magistrale in consorzio internazionale che danno l’opportunità di ottenere il Double Degree.
Ne è un esempio, tra gli altri, anche il corso di laurea magistrale in Chemistry, grazie ad un accordo tra Unicam e l’Università di Catamarca in Argentina.
E proprio in questi giorni Maruan Albero Bracci e Leonardo Curzi, studenti del corso di laurea magistrale in Chemistry, sono arrivati in Argentina per frequentare il secondo e ultimo anno di studi. Al termine del percorso formativo, discuteranno la tesi sia nell’ateneo camerte che in quello argentino ed otterranno il titolo di studio riconosciuto in entrambi i Paesi.
“Siamo davvero molto emozionati – hanno dichiarato i due studenti – nell’intraprendere questo percorso e ringraziamo l’Ateneo per l’opportunità che ci è stata offerta. I nostri colleghi argentini ci hanno riservato una calorosa accoglienza. Nei prossimi giorni inizieremo il corso di spagnolo che ci permetterà di migliorare la conoscenza della lingua sia per scrivere la tesi che per seguire le lezioni, che inizieranno il prossimo 8 agosto”.Unicam è stata poi egregiamente rappresentata anche in studente1Scandinavia. Nei mesi scorsi infatti, Federico Marinozzi, studente iscritto al corso di laurea magistrale a ciclo unico in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, ha frequentato un corso presso il centro universitario delle Isole Svalbard (UNIS) su “Arctic Environmental Toxicology”, approfondendo la tossicologia e la chimica nelle acque e nella fauna dell’Artico.Federico ha potuto frequentare il corso dopo aver superato una dura selezione, dal momento che ogni anno vengono ammessi solo 20 studenti provenienti da ogni angolo del mondo.“Si è trattato di una esperienza davvero particolare – ha raccontato Federico Marinozzi. Sono arrivato a Longyearbyen, capitale dell’arcipelago delle Svalbard, nel periodo di perenne notte e con una temperatura che oscillava tra i -25 e i -40 gradi. Ho trascorso la settimana seguendo corsi di sopravvivenza al clima e ai pericoli artici. Oltre alle lezioni teoriche, ho partecipato ad escursioni tra renne, foche e aurore boreali in un paesaggio completamente ghiacciato. Abbiamo raccolto campioni organici di renne per analizzare le tracce tossiche al loro interno ed ho approfondito un report scientifico sulle tracce di antidepressivi nelle acque dell’artico e nella sua fauna, che mi ha consentito di superare brillantemente gli esami previsti”.“Con grande soddisfazione – ha dichiarato il Pro Rettore Vicario Unicam Claudio Pettinari – l’Ateneo continua a vedere i proficui risultati delle intense attività rivolte alla mobilità internazionale dei nostri studenti, fondamentale per un percorso formativo completo”. (foto: studente)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Servizio pubblico guardi a futuro, più innovazione e formazione”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2016

Rai: sede di roma“Dai palinsesti della Rai sembra evidente che, tra la strada nuova, certamente difficile perché sconosciuta ma entusiasmante, e quella vecchia, si sia scelto di intraprendete la seconda, con la quale si portano a casa risultati forse sicuri, ma non certo innovativi e dirompenti. E’ con queste scelte che la dirigenza della Rai pensa di portare la tv pubblica nel futuro? Siamo nel 2016, i linguaggi sono profondamente cambiati e la Rai che noi immaginiamo, in virtù del suo ruolo di servizio pubblico nazionale, deve saper guardare al futuro, parlare un linguaggio moderno ed innovativo, pur muovendosi nel solco della tradizione. Di tutto questo, sino ad oggi, stando alle scelte compiute sui palinsesti, sui contenitori televisivi e nelle scelte di conduzione, non scorgiamo segnali significativi” lo ha detto Maurizio Lupi, oggi, durante l’audizione del direttore di RaiUno, Andrea Fabiano, in Commissione di Vigilanza Rai.“Il servizio pubblico deve investire in formazione e creazione di nuovi talenti, sia artistici che giornalistici, da crescere e coltivare al suo interno. In tutti questi anni, ed in particolare negli ultimi, quanti giovani talenti sono figli della Rai? Il Parlamento, con la designazione di Monica Maggioni a presidente, ha compiuto una scelta importante e coraggiosa ma soprattutto ha voluto mandare un segnale preciso: una giornalista interna, cresciuta in Rai ed ora ai vertici. La domanda che poniamo è: quanto si sta facendo, in termini di investimenti e formazione, perché vi siano tante Maggioni nel futuro della Rai? Noi vogliamo sapere quanto c’è di produzione interna ed esterna nei palinsesti che si stanno creando, quanto la Rai attinga da risorse interne e quanto da quelle esterne, anche in termini di valutazioni di costi” ha aggiunto Lupi.
“Infine, oltre al pluralismo televisivo e dell’informazione, la Rai del futuro deve essere in grado di garantire il pluralismo culturale. Ben vengano film, ben venga l’informazione sui conflitti ma accanto a tutto questo ci deve essere anche il racconto di quel Paese positivo che c’è, esiste e che vale la pena raccontare e far conoscere, come accaduto in passato attraverso ad esempio la sperimentazione del format “La buona novella” ha concluso Lupi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una formazione umana e professionale per il futuro dei giovani

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2016

università uropeaRoma Giovedì 14 luglio 2016, alle 10.00, in via degli Aldobrandeschi 190, si terrà l’Open Day dell’Università Europea di Roma, giornata dell’accoglienza dedicata a chi desidera conoscere l’ateneo.
I docenti dell’Università Europea di Roma illustreranno i Corsi di Laurea in Economia, Giurisprudenza, Scienze della Formazione Primaria e Psicologia, con una specifica attenzione agli sbocchi professionali e alle occasioni che possono favorire un inserimento lavorativo di successo.
Gli elementi fondamentali del progetto formativo dell’Università Europea di Roma sono la qualità accademica, i servizi di tutoring e peer tutoring, che permettono agli studenti di studiare in maniera efficace e laurearsi nei tempi previsti, le attività di formazione della persona necessarie per sviluppare le qualità umane e le soft skills richieste dal mondo del lavoro, le esperienze di studio all’estero necessarie per qualificarsi maggiormente e approfondire la conoscenza delle lingue, e infine il servizio di Job Placement, che avvicina gli studenti alla realtà lavorativa del territorio e li facilita nell’inserimento con stage e tirocini. Tutto questo rende il progetto formativo in grado di formare professionisti e futuri manager con alti valori umani, capaci di incidere positivamente nella società.
L’Università Europea di Roma, nell’Open Day, offrirà anche uno spazio apposito dedicato ai genitori, affinché possano meglio conoscere la struttura che accoglierà i loro ragazzi. (foto: università europea)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“50% medici in ritardo su obbligo formativo. Lorenzin indaghi”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 giugno 2016

Lorenzin beatrice“Ennesimo segnale d’allarme nel mondo sanitario; dopo la drammatica relazione del Censis con parlava di 11 milioni di italiani che hanno rinunciato a curarsi in tempi di crisi, arriva l’allarme della Fnomceo, per cui il 50% dei medici italiani sono in ritardo sull’obbligo formativo. Nonostante l’82% dei medici consideri importante la formazione professionale, le difficoltà da superare per conseguire i 50 crediti annuali obbligatori appaiono davvero troppe. La criticità è emersa a pochi mesi dalla scadenza del triennio formativo, da cui si evince che la metà dei medici non ha completato il percorso ECM. Il ministro Lorenzin è intervenuto per ridimensionare i fatti denunciati, come aveva fatto in occasione della denuncia del Censis, e garantire una indagine ad hoc.” Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare, che continua: “Eppure al Ministero della Salute dovrebbero avere in tempo reale i dati che si riferiscono all’ECM, perché per ogni credito formativo che i Provider concedono a chi si iscrive ai loro corsi, c’è l’obbligo da parte loro di un versamento in denaro al Ministero in tempo reale. Come è noto il medico per aggiornarsi paga a chi organizza la attività una quota che varia da attività ad attività. Gli organizzatori a loro volta versano una parte di questa quota al Provider che garantisce la possibilità di ottenere crediti formativi, frequentando quella attività formativa concreta. Il Provider a sua volta versa agli Uffici competenti del Ministero una parte della quota, a seconda del numero dei crediti per cui è stato chiesto l’accreditamento iniziale. In buona sostanza l’ECM ha importanti risvolti economici che vanno dai costi sostenuti dal singolo medico per iscriversi alle attività che ritiene necessarie per il suo aggiornamento, 50 crediti in tre anni, alla quota versata al Provider e dal provider al Ministero. Risulta quindi sorprendente che gli addetti ai lavori al Ministero non si siano resi conto che il previsto afflusso di risorse economiche si fosse fermato al 50% e non avesse sollevato il problema non solo in termini culturali ma anche sotto il profilo economico. Per questo abbiamo presentato una interrogazione al ministro per sapere quale sia il bilancio ECM previsto e come vengano investite le risorse proveniente da questa importante attività, obbligatoria per tutti i medici del Paese. Vorremmo che anche su questo aspetto il ministro Lorenzin indagasse, senza fermarsi solo alle presunte inadempienze dei medici”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Imprese: la formazione migliora il fatturato

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2016

sergio biniFormazione e aggiornamento professionale sono le chiavi per stare sul mercato. Soprattutto nel settore dei servizi. Ne è convinta la Euro&Promos FM, società di Udine che negli ultimi anni è diventata una realtà di primo piano a livello nazionale nel mondo del facility management (pulizia, movimentazione, logistica, energia, servizi culturali e assistenza socio sanitaria).La prossima assemblea discuterà un bilancio 2015 che si è chiuso a quota 96 milioni e seicentomila euro, +13,6% rispetto all’esercizio precedente. In questa performance hanno pesato diversificazione, innovazione, attenzione al cliente e gestione oculata, certo; ma c’è un altro aspetto fondamentale: «La formazione dei nostri dipendenti è alla base della nostra crescita. Nel 2015 abbiamo investito in questo settore quasi 1 milione di euro» spiega il presidente di Euro&Promos Sergio Emidio Bini.Priorità alla formazione obbligatoria, ma anche numerosi percorsi formativi di sviluppo delle competenze professionali del management. La novità 2015 è l’inserimento euro promosnell’organigramma di una nuova figura aziendale dedicata all’organizational development, con il compito, fra gli altri, ì di presidiare lo sviluppo formativo e le competenze professionali delle risorse.L’impegno di Euro&Promos nella qualificazione professionale dei propri dipendenti –per la maggior parte assunti a tempo indeterminato con contratto Multiservizi– si è concretizzato nel 2015 con 1.500 corsi destinati all’ e-learning, 100 alla formazione obbligatoria e 20 dedicati alla formazione qualificante, erogati ai lavoratori in tutta Italia, per un totale di circa 3.800 ore di formazione. Un percorso formativo di alto profilo è quello legato al progetto di “Revisione Aziendale 2015”, con l’obiettivo definire il nuovo modello organizzativo, gli organigrammi di ogni singola funzione, di business line, job profile delle figure aziendali e la mappatura dei macro processi. Un progetto in cui l’intera azienda è stata coinvolta partecipando con interviste e questionari. (foto: sergio bini, euro promos)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Biopolitiks: l’importanza della formazione bioetica nell’arena politica

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 giugno 2016

Ateneo Pontificio Regina ApostolorumRoma giovedì 9 giugno a partire dalle ore 19 presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorumsi terrà il convegno su l’importanza della formazione bioetica nell’arena politica, nel corso del quale interverranno Massimo Gandolfini (Presidente del Comitato Difendiamo i nostri figli), Simone Pillon (DNF), Maria Rachele Ruiu (Manif pour Tous Italia) e Giusy D’Amico (Presidente dell’associazione “Non si tocca la famiglia”). L’avvocato Simone Pillon – nel corso del suo intervento porrà l’accento su come” In un tempo in cui le politiche economiche sembrano somigliarsi tutte e anche le scelte di politica internazionale sono simili, in realtà è doveroso un distinguo tra la politica e la biopolitica. E’ in atto un depotenziamento per non dire la distruzione dei corpi intermedi della società, con conseguente disintegrazione della famiglia dunque il nostro apporto è indispensabile per discernere il tipo di politica ed identificarne i rischi in modo da darne allarme. E prosegue- Quindi oggi la battaglia si gioca su questo filone. Il mio intervento mira ad evidenziare gli attacchi che oggi subiscono: la famiglia, la piccola impresa, la piccola banca e i corpi sociali intermedi. Risulta un progetto sbilanciato tra il potere centrale e il singolo cittadino privato di tutte le sue tutele”. Nel corso dell’evento, verrà presentato il corso estivo di aggiornamento in Bioetica nelle due settimane che lo caratterizzano: la prima di formazione sui temi principali della Bioetica e la seconda a carattere monografico dal titolo “Bioetica, famiglia e vita”, organizzato in collaborazione con alcune tra le più importanti associazioni schierate in difesa della famiglia.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La scienza ti spaventa? Portala a prendere l’aperitivo!

Posted by fidest press agency su martedì, 7 giugno 2016

camerino ambientamentoCamerino. Al Caffè Concerto di Camerino, mercoledì 8 giugno alle ore 18:30 il professor Mario Compiani e la cantante soprano Frédérique Willem presentano “Teste chiare o teste piene? Ripensare l’istruzione e la scienza”, il primo Caffè Scientifico organizzato a Camerino dal gruppo di ricerca Unicam Science Outreach.
Non è la prima volta che Mario Compiani discute in pubblico della comunicazione della conoscenza scientifica, purtroppo spesso dipinta come incomprensibile e troppo complicata. Il titolo “Teste chiare e teste piene” allude alla distinzione tra due stili opposti che possono essere ricondotti a due tipologie di ricercatore e di docente. Si vedrà come la comunicazione delle nuove scoperte e dei traguardi scientifici sia stata il più delle volte guidata dalle teste piene: è ora di voltare pagina, cercando il più possibile di utilizzare l’approccio delle teste chiare.
Compiani sarà accompagnato dalla soprano Frédérique Willem, docente presso il liceo musicale di Camerino e laureata in matematica all’Università di Parigi. Il tutto sarà corredato da citazioni e testimonianze lette sul posto da un lettore professionista.
Questo è un invito a chiunque voglia mettersi in gioco e guardare con occhio curioso e spirito critico all’interno dei tanto oscuri laboratori, accompagnato da buona musica e da un gradevole aperitivo offerto.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Volontariato come servizio e opportunità di formazione”

Posted by fidest press agency su giovedì, 26 maggio 2016

camera deputati“Fa riflettere la singolare convergenza nello stesso giorno nell’Aula di Montecitorio di due importanti disegni legge, uno sulla scuola e l’altro sul Terzo settore, che contengono entrambi la delega al governo per la successiva pubblicazione dei decreti attuativi. Sono disegni di legge che affermano principi, ribadiscono criteri; da un lato mettono al centro del dibattito il senso stesso della scuola e della formazione che dovrebbe dare alle nuove generazioni e dall’altro sollevano l’impegno che tutti noi dobbiamo avere nei confronti delle persone che presentano, a qualsiasi titolo, una qualche condizione di svantaggio personale e sociale. Disegni di legge che sembrano fare più riferimento all’articolo tre della Costituzione che non ad altri aspetti della nostra normativa”. Lo afferma l’onorevole Paola Binetti di Area popolare.
“La pari dignità sociale di tutti i cittadini.. senza distinzioni di condizioni personali e sociali.. obbliga la Repubblica a rimuovere gli ostacoli di ordine economico-sociale, che limitano la libertà e l’eguaglianza dei cittadini e impedisce il pieno sviluppo della persona umana. Tocca alla scuola, attraverso l’intenso lavoro di formazione che le è proprio, ridurre le distanze che separano ragazzi nati in circostanze diverse da famiglie più o meno ricche o più o meno colte o riconosciute come socialmente più o meno importanti. Ma laddove la scuola non arriva a creare condizioni omogenee di sviluppo – prosegue Binetti – è necessario che intervenga la fantasia creativa di quanti desiderano una società più coesa e solidale. In questo senso il terzo settore è una miniera infinita di idee, di iniziative, di proposte che si traducono in realtà. Nel terzo settore, soprattutto nell’ambito del volontariato, si danno contestualmente le attività di servizio e le attività di formazione; le prime rivolte ai più fragili, le seconde ai più giovani. Proprio come nella scuola si intrecciano nella vita della classe lo spirito di collaborazione tra compagni e l’aiuto reciproco, con una formazione intellettuale di alto livello. Il volontariato rappresenta per i giovani una vera e propria fucina di opportunità per mettersi in gioco, per assumersi responsabilità di cura, di accompagnamento, di servizio diretto alla persona. Poche cose fanno riflettere tanto i giovani come la possibilità di entrare a contatto con fasce sociali meno fortunate della loro. Imparano a leggere diversamente la propria condizione; a capire, e a volte perfino a sperimentare, la vera natura di certi livelli povertà. Tra Scuola e volontariato – conclude Binetti -, tra obbligatorietà e libera scelta, tra le dinamiche del sapere e quelle del fare, i giovani maturano un po’ alla volta, imparando la difficile arte di non essere e di non diventare mai indifferenti ai bisogni degli altri”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Settimo Convegno di formazione gratuita CEI

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 maggio 2016

giardini_di_luce_luminarie_ridBari 7 giugno, presso l’Hotel Nicolaus Centro Congressi, Via Cardinal A. Ciasca 27, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 avrà luogo il settimo appuntamento del 2016 con il ciclo di Convegni di formazione gratuita organizzati dal CEI – Comitato Elettrotecnico Italiano. I Convegni di formazione gratuita CEI, giunti ormai alla quindicesima edizione, rappresentano un appuntamento tradizionale con gli sviluppi della normativa elettrotecnica, elettronica e delle telecomunicazioni.
L’incontro, rivolto a tutti gli operatori del settore, verte sul tema degli aggiornamenti normativi in merito a prestazioni funzionali, energetiche e di sicurezza dei sistemi elettrici. La giornata formativa, con inizio alle ore 9.00, si aprirà con un intervento incentrato sui criteri per il dimensionamento delle varie parti degli impianti di terra, per la loro pratica esecuzione in relazione alle utenze attive e passive connesse ai sistemi di distribuzione in media tensione (Guida Tecnica CEI 99-5). In seguito, due relazioni affronteranno il tema dell’efficienza energetica degli impianti elettrici negli edifici. La prima di esse riguarderà l’utilizzo dei sistemi di accumulo, con cenni sul loro futuro utilizzo in ambito domestico e terziario; la seconda farà riferimento alla futura Variante della Norma CEI 64-8 che recepisce la Norma HD 60364-8-1, in cui verranno forniti esempi su come garantire la funzionalità delle prestazioni elettriche e la riduzione dei consumi energetici per un impianto elettrico.
Il Convegno proseguirà nel pomeriggio con altri due interventi: il primo, curato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, sarà dedicato alla verifica degli impianti elettrici ai fini del mantenimento delle prestazioni contro l’innesco e la propagazione degli incendi; il secondo prenderà invece in esame le infrastrutture per gli impianti multi-servizio negli edifici (Guida Tecnica CEI 306-22).
Il Convegno, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e in collaborazione con AEIT, ANIE, UNAE Puglia è stato realizzato con il supporto di importanti aziende del settore: Asita, Beta Cavi, Cep, Eaton, Finder, GE, Gewiss, Graziadio & C, IMQ, Prysmian Group, Roxtec e Zotup.A questo Convegno il Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati attribuisce n. 6 CFP.Ai Partecipanti Geometri Iscritti all’Albo, così come stabilito dal Regolamento per la Formazione Continua verranno riconosciuti n. 3 CFP.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vocazione Formazione Futuro: Obiettivo o “chimera” per i giovani chirurghi?

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 marzo 2016

chirurgia esteticaRoma dal 9 all’11 marzo 2016 sesto Congresso C.O.R.T.E. presieduto dal prof. Nicolò Scuderi presso il Palazzo dei Congressi di Roma Eur. Intervista al prof. Emanuele Cigna. Le premesse, per comprendere se questo sia ancora, nello scenario attuale, un obiettivo possibile, non sono delle migliori: come far innamorare qualcuno di un mestiere stancante, logorante, difficile, pericoloso e non più remunerativo? “E questa è la parte, se vogliamo, più facile – spiega Emanuele Cigna, presidente dei giovani chirurghi – perché l’amore non accetta regole né confini. Fortunatamente l’amore nasce ‘da dentro’ e la chirurgia è ricca di fascino, si lascia amare”. Il problema sorge dopo, ed è enorme: “oggi ci sono ben 5 mila posti meno del necessario per l’accesso alle Scuole di specializzazione – aggiunge Cigna – scuole che troppo spesso ‘non formano’ vista l’impossibilità di eseguire gli interventi in prima persona; cinque, anche sei anni di vita passata a fare i segretari, i burocrati, anche i portantini”. Si sopporta, si soffre, tutto per assecondare quella voglia di raggiungere l’amata chirurgia, “che ci spinge ad andare ancora avanti, almeno ancora per un poco…”. E poi? E poi la fine: precariato, assenza di concorsi, premi assicurativi alle stelle, nessuna tutela, nessun modo di fare esperienza. “Siamo davvero arrivati alla fine? Forse ancora no – commenta il presidente dei giovani chirurghi – ma siamo molto, molto vicini! Ed in questa profonda desolazione (desolazione, sì!) si inserisce con difficoltà, pochi soldi e tanta voglia il lavoro della nostra Società Polispecialistica dei Giovani Chirurghi: una società di giovani per i giovani. E si inserisce con forza: un Congresso nazionale di tre giorni, in una delle sedi più prestigiose della capitale e a contatto di gomito con i nostri maestri, gli ‘esempi’ di quello che dovremmo, e vorremmo, essere domani. Un congresso con 5 sessioni plenarie, 18 sessioni specialistiche, 45 corsi di formazione teorica e pratica. Con la forza della simulazione, anche virtuale, dell’attività chirurgica, e delle migliori giovani menti oggi disponibili e con l’aiuto appunto, dei maestri illuminati, che fortunatamente ancora ci sono”.Non sarà la Società Polispecialistica Italiana dei Giovani Chirurghi, da sola, a rappresentare e trovare la soluzione del problema, ma sarà sicuramente un ingranaggio-chiave nel motore che farà ripartire il mondo della chirurgia in Italia. La soluzione? Per quanto ci riguarda è semplice e la conosciamo già: Vocazione, Formazione e Futuro. Serve solo la forza di metterla in pratica. E la nostra Società questa forza ce l’ha”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Opportunità di formazione, lavoro e mobilità per i giovani in Europa”

Posted by fidest press agency su martedì, 10 novembre 2015

milanodavedereMilano venerdì 13 novembre mattina, proposto dall’Ufficio d’informazione del Parlamento europeo a Milano e Europe Direct Emilia-Romagna in collaborazione con Fast, Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche, presso la Sala 20 maggio 2012 della Regione Emilia-Romagna in viale della Fiera 8, Bologna incontro su “Opportunità di formazione, lavoro e mobilità per i giovani in Europa”
Intervengono: i rappresentanti delle istituzioni, le università, le associazioni e i diretti testimoni per raccontare la propria esperienza.
Tutti gli interessati, in particolare i giovani che vogliono conoscere le iniziative di mobilità riservate a loro in Europa nel campo dell’istruzione, della formazione e del lavoro e/o intraprendere un’esperienza all’estero, sono invitati a partecipare attivamente, porre quesiti e condividere idee con gli esperti. La partecipazione è libera.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Luigi Presenti nuovo presidente Collegio Italiano Chirurghi

Posted by fidest press agency su martedì, 3 novembre 2015

Luigi PresentiLuigi Presenti, 61 anni, romano, Direttore di Chirurgia nell’Ospedale di Olbia, già Presidente ACOI, è il nuovo Presidente del Cic (Collegio Italiano dei Chirurghi). “Il Collegio Italiano dei Chirurghi, come aggregazione di società scientifiche, deve essere la voce forte ed autorevole dei Professionisti di area chirurgica, per svolgere un ruolo da protagonista nel ridefinire i principi dell’attività medica in Italia, in un periodo particolarmente complesso. Abbiamo il dovere di avere una prospettiva strategica ed andare oltre il tema della responsabilità professionale, del contenzioso medico-legale, che va considerato un epifenomeno, della medicina difensiva, che è comunque una reazione aberrante al conflitto medico-paziente. La vera risposta parte dalla ri- professionalizzazione della nostra categoria a partire dalla formazione universitaria e post-universitaria che, nelle forme attuali, impedisce la crescita professionale dei giovani. Solo professionisti preparati possono affrontare le sfide della nuova sanità Deve essere questo il compito delle società scientifiche. Dobbiamo creare, insieme, una piattaforma di proposte concrete che nascono dalla nostra esperienza e dalla nostra competenza. Dobbiamo impegnarci nella stesura di linee guida autorevoli, nella definizione di standard di attività sempre più rigorosi, nell’innovazione tecnologica, che già tanti benefici ha prodotto anche in termini organizzativi, nella ricerca di equità nell’offerta di salute. Il nostro è un compito sociale essenziale perché, sembra banale dirlo, un paese sano è un paese che produce, che va avanti e può competere a livello internazionale. Se si tolgono risorse alla sanità noi non potremo garantire la stessa organizzazione e le stesse prestazioni che abbiamo garantito fino ad oggi. Dobbiamo avere la capacità di essere interlocutori forti: lavorerò affinché il Collegio rafforzi ancora di più la sua la capacità di essere interlocutore delle istituzioni più rappresentative in campo sanitario, dal Ministero della Salute all’Agenas, tenendo conto, naturalmente, dei contesti regionali”. Lo afferma il neo- presidente del Cic (Collegio Italiano dei Chirurghi) Luigi Presenti. Il Collegio Italiano dei Chirurghi riunisce quasi tutte le Società Scientifiche di Area Chirurgica che complessivamente raccolgono oltre 45.000 Medici di tutte le specialità chirurgiche (chirurghi generali, chirurghi specialisti, ginecologi, ortopedici, otorinolaringoiatri, ecc.), impegnati nelle Università e negli Ospedali pubblici e privati di tutto il territorio nazionale. (foto: Luigi Presenti)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »