Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘formazione’

Rientro a scuola post-Covid. Ripensare i luoghi della formazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2020

Nelle scuole italiane è urgente riprendere il controllo della qualità dell’aria. I valori di concentrazione di CO2 e ventilazione sono disattesi per la quasi totalità del tempo di esposizione. Né il ricorso alla ventilazione naturale, anche se più esteso, potrà garantire i tassi di ricambio richiesti. È quanto emerge dal Progetto di ricerca “Il cambiamento è nell’aria” che indaga la qualità dell’aria negli edifici scolastici italiani, promosso dalla Libera Università di Bolzano – con la collaborazione di ricercatori e dottorandi dell’Università IUAV di Venezia e delle Università di Trento e Padova – e da Agorà, azienda impegnata nella formazione sulla sostenibilità, applicata all’edilizia. Con il coinvolgimento attivo – in un percorso di P.C.T.O. – degli studenti del triennio dell’Istituto d’Istruzione Superiore l’I.I.S. Margherita Hack di Morlupo, in provincia di Roma.
Il Progetto di ricerca, avviato a luglio 2019 – prima dell’emergenza sanitaria – e concluso a giugno 2020, assume oggi nel post CoViD-19 una rilevanza e una attualità tutta particolare. Se la qualità dell’aria costituiva motivo di preoccupazione prima del coronavirus, cosa accadrà a settembre quando dovranno essere rispettate esigenze di distanziamento sociale e sanificazione ambientale straordinaria? Quando oltre 8 milioni di studenti ritorneranno tra i banchi di 41.000 sedi scolastiche (statali e paritarie), insieme a più di 800 mila insegnanti?
Per provare a dare una risposta, partiamo dall’analisi dei dati. Il Progetto di ricerca*, che ha subito a marzo scorso una brusca interruzione per l’emergenza sanitaria, ha fotografato la situazione pre-coronavirus. Novanta sensori** sono stati attivati e sono tutt’ora in funzione in 5 classi e altri 20 ambienti dell’Istituto Hack. Sono stati monitorati continuativamente i dati di temperatura, umidità, concentrazione di CO2 e illuminamento, mettendoli in relazione anche al comportamento degli studenti e alla normativa di riferimento (in particolare, la EN 16798-1: 2019). Concentrazione di CO2 – Assunto un valore di riferimento massimo suggerito attorno ai 900 ppm, in tutte le 5 classi monitorate, questa soglia massima è stata superata per oltre l’80% del tempo.
Ventilazione – Per tutte le aule, la portata di ventilazione registrata si è attestata sotto la soglia minima prescritta per oltre il 95% del tempo di esposizione. I dati indicano anche come un ricorso alla ventilazione naturale, anche se fosse più esteso di quanto già fatto nelle due settimane (le finestre sono risultate completamente chiuse per meno della metà del tempo) difficilmente potrebbe garantire i tassi di ricambio richiesti.
Illuminamento – A prescindere dal ricorso all’illuminazione artificiale, i valori di illuminamento sul piano di lavoro sono stati molto inferiori rispetto alla soglia minima di 500 lx per la quasi totalità del periodo monitorato, e molto spesso sotto i 300 lx. La disponibilità della luce naturale è stata molto ridotta in conseguenza dell’uso delle tapparelle, necessario per limitare i fenomeni di abbagliamento.
Temperatura – Nel periodo invernale, i valori di temperatura prescritti per le aule scolastiche, considerando attività sedentarie e un livello medio di aspettativa, sono compresi fra 20 e 24°C. Le misurazioni sono rientrate nel range suggerito per oltre l’80% circa del tempo di esposizione. Il lavoro di ricerca “Il cambiamento è nell’aria” proseguirà nel prossimo autunno all’Istituto Hack e in altre realtà scolastiche che vorranno aderirvi per comparare quanto già rilevato con le nuove condizioni della scuola post CoViD-19. Inoltre, la collaborazione accademica verrà estesa alla Bergische Universität Wuppertal, in Germania, per sviluppare un modello fluidodinamico per studiare la distribuzione dell’aria in un ambiente con persone ferme o in movimento.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Funzione formativa attraverso la didattica in presenza

Posted by fidest press agency su domenica, 14 giugno 2020

Perugia. “L’Università realizza nel modo ottimale la sua funzione formativa attraverso la didattica in presenza. Ciò vale in particolare per l’Università per Stranieri di Perugia, quale ateneo con forte caratterizzazione internazionale e la cui missione fondante è quella della formazione e dell’insegnamento della lingua e cultura italiana. Quest’ultimo aspetto si realizza pienamente in presenza, dando la possibilità ai numerosi studenti stranieri che ogni anno vengono a Perugia di godere appieno del paese, della sua cultura e dello stile di vita che l’Italia incarna.
Lo sforzo che l’Università per Stranieri sta compiendo per garantire una didattica in presenza va anche incontro alle aspettative di Perugia, città che ha sempre vissuto come un’opportunità e un valore aggiunto la presenza di tanti studenti stranieri.
La pandemia ha costretto l’Università per Stranieri a riconvertire, in una prima fase, questa fondamentale pratica di didattica in presenza in didattica a distanza. In questo modo è stata garantita a tutti gli studenti la possibilità di seguire i corsi senza perdere ore di lezione.
L’odierna fase di riapertura, anche se prudente ed attuata nel pieno rispetto della sicurezza sanitaria, permette al momento di prevedere già da settembre 2020 forme di didattica mista, vale a dire sia in presenza sia a distanza, grazie all’utilizzo delle tecnologie. Ciò per consentire a tutti gli studenti, anche agli studenti stranieri e agli studenti fuorisede, d’iscriversi normalmente e di seguire i corsi. L’Università per Stranieri in ogni caso rimane pronta ad individuare risposte adeguate ed efficienti a possibili, future evoluzioni della situazione sanitaria”.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Politiche attive e formazione

Posted by fidest press agency su martedì, 2 giugno 2020

Mettere le imprese, soprattutto quelle piccole e piccolissime, nella condizione di poter ripartire, dopo la sospensione delle attività produttive per il diffondersi del Covid-19, attraverso strumenti di politica passiva, come gli ammortizzatori sociali, ma anche di politica attiva del lavoro, che favoriscano nuova produttività aziendale e garantiscano i livelli occupazionali. Fondamentale in questo contesto è l’apporto dei Consulenti del Lavoro, che insieme alle parti sociali e datoriali, possono aiutare lo Stato a migliorare il mercato del lavoro, favorendone la crescita. É il messaggio emerso nel corso della videoconferenza organizzata dalla Fondazione Consulenti per il Lavoro lo scorso 26 maggio per discutere degli strumenti messi in campo dalla Commissione Europea per fronteggiare l’occupazione durante l’emergenza sanitaria ed economica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorso di formazione cristiana dell’associazione cattolica romana MEIC

Posted by fidest press agency su martedì, 2 giugno 2020

Giovedì 04 Giugno 2020 dalle ore 21.00, in modalità on-line sulla piattaforma zoom, proseguirà il percorso di formazione cristiana dell’associazione cattolica romana MEIC Sant’Ivo alla Sapienza, in collaborazione con la sezione di Roma dell’Associazione “Città dell’Uomo” sul tema “CHANGE – Prepararsi al cambiamento nel mondo del lavoro”. Interverranno Pietro Ichino e Vito Gioia.
L’iniziativa si inquadra all’interno dell’offerta formativa del MEIC dell’anno 2019-2020 fatta di: Cineforum sulle relazioni affettive, percorso culturale “Storie: incontri di Letteratura” e scuola socio politica “Don Lorenzo Milani”. Maggiori informazioni alla pagina http://www.facebook.com/meicroma
Pietro Ichino e Vito Gioia, sono stati coinvolti per intervenire giovedì 04 Giugno, sul tema del cambiamento nel mondo del lavoro. Si partirà da un’analisi della situazione attuale del mondo del lavoro, per leggere tra le righe delle statistiche e dei media, se c’è lavoro, che lavoro c’è e come va procacciato. E questo per almeno due ideali fasce di lavoratori: neolaureati e dipendenti in cerca di atri spazi. Quindi si affronterà il tema del cambiamento nel mondo del lavoro, cercando di meglio identificare i fattori che lo hanno determinato in particolare negli ultimi 20 anni tra riforme legislative, cambiamenti culturali e innovazioni tecnologiche. In questo contesto, non si può non toccare lo sconvolgimento alla vita di tutti i lavoratori causato dalla pandemia, per cercare di capire come questo fenomeno cambia gli orizzonti del sistema della ricerca e della domanda del lavoro. Per arrivare al tema principale, di come prepararsi al cambiamento, affinchè non sia causa di arretramento ma sia generatore di successo, e questo sia per i dipendenti, che per le aziende.
Pietro Ichino, avvocato, Prof. Ordinario di Diritto del Lavoro all’Università Statale di Milano, giornalista, sindacalista, parlamentare per 3 legislature. E’ attivo nei temi della legislazione e delle politiche del lavoro da 50 anni, e per le sue posizioni simili a quelle di Marco Biagi e Massimo D’Antona, vive sotto scorta per le minacce delle Brigate Rosse. E’ autore di numerose pubblicazioni, di cui nell’ultima “L’intelligenza del Lavoro” (Rizzoli, 2020) paventa un mercato del lavoro dove sia il lavoratore a selezionare l’azienda che meglio valorizza le sue competenze.
Vito Gioia, con studi in Economia e Commercio e Master Ashridge Management College (UK) e Loyola University of Chicago, ha operato nelle Relazioni Pubbliche, nell’Auditing e nel Management Consulting. Da oltre 20 anni esercita con successo la professione di cacciatore di teste ed oggi è a capo di Ward Howell International, , una delle maggiori organizzazioni italiane e mondiali di Executive Search. Ha pubblicato “Italian Manager”, “Come farsi cacciare dai cacciatori di teste”, “Il colloquio di lavoro”, “È facile trovare un lavoro se hai voglia di lavorare”, “Smile manager”, “La ricerca di Top manager”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorso di Formazione Cristiana: “Profeti di Pace”

Posted by fidest press agency su martedì, 19 maggio 2020

Venerdì 22 Maggio 2020 dalle ore 21.00, in modalità on-line sulla piattaforma zoom, proseguirà il percorso di formazione cristiana dell’associazione cattolica romana MEIC Sant’Ivo alla Sapienza, sul tema Profeti di Pace con l’intervengo di Andrea Monda, diretto de “L’Osservatore Romano”. Il percorso “profeti di pace” vuole formare i partecipanti alla vocazione profetica del cristiano in modo pacifico. Chi è il profeta di pace? E’ colui che rimanda il contenuto divisivo della profezia seminando pace in chiunque incontra, ma al contempo è capace di rimanere fedele alle sue idee, fino al sacrificio estremo se necessario. L’obbiettivo è coniugare la pace con gli altri senza rinunciare alle istanze della propria coscienza. Il ciclo, inaugurato da p. Emidio Alessandrini, ofm, ha visto protagonisti don Luigi Maria Epicoco, p. Maurizio Botta, la dott.ssa Michela Pensavalli, p. Ottavio De Bertolis s.j., Marco Guzzi, si inquadra all’interno dell’offerta formativa del MEIC dell’anno 2019-2020 fatta di: Cineforum sulle relazioni affettive, percorso culturale “Storie: incontri di Letteratura” e scuola socio politica “Don Lorenzo Milani”. Maggiori informazioni alla pagina http://www.facebook.com/meicroma
Andrea Monda, interviene venerdì 22 Maggio, sul tema della Narrazione, tema centrale della 54° Giornata delle Comunicazioni Sociali, indetta da Papa Francesco per domenica 24 Maggio. Papa Francesco nel suo messaggio dello scorso 24 gennaio 2020 invita a coltivare storie buone: storie che aiutino a superare ogni avversità ed ogni difficoltà, storie che ci rimandino al bello di noi stessi e per cui siamo stati creati. Il Papa invita a discernere nella confusione dei messaggi che ci investono quelli che ci conducono alla verità di noi stessi, da quelli che ci sviano. Andrea Monda spiegherà come il filo della narrazione è il legame tra i fatti ed il vissuto, come la narrazione della storia che raccontiamo segna noi stessi quasi più di come l’abbiamo vissuta, determinando la nostra memoria ed le nostre azioni successive. Il linguaggio, fattore generante del vissuto, sarà il nucleo dell’intervento di Andrea Monda, che vedrà la collaborazione dell’Attrice Veronica Maria Genovese, che dispenserà pillole di humor, per alleggerire la serata e far provare come le storie comiche, se ben congeniate, possono determinare un vissuto sano e far riflettere. L’incrocio tra un attore comico ed un relatore di eccezione è il primo esperimento del MEIC Sant’Ivo alla Sapienza, che si propone in futuro di avvalersi della comicità come ulteriore strumento di riflessione. Andrea Monda, laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma e in Scienze Religiose presso la Pontificia Università Gregoriana. Insegnante di Religione, giornalista e autore radio-televisivo, ha collaborato con diverse testate mediatiche di rilievo nazionale e università, nell’ambito della animazione culturale e della formazione. Dal 2009 è presidente dell’Associazione “Bomba Carta” e dal 18 dicembre 2018 è direttore de L’Osservatore Romano, quotidiano della Santa Sede. Veronica Maria Genovese ha conseguito il Diploma di Attrice Teatrale presso l’Accademia di formazione professionale Engim San Paolo, Roma e si è perfezionata presso l’Actor Studio. Ha recitato in teatro, cinema e televisione anche con Massimo Ranieri e Riccardo Milani. E’ risultata vincitrice di numerosi riconoscimenti, fra cui il Premio della Giuria al concorso Ariston Comic Selfie 2017. Alcune performance comiche brevi, ma significative, sono pubblicate sul suo canale youtube. L’incontro è gratuito e da tutti accessibile in via telematica.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Gruppo Ebano lancia la business unit per la formazione a distanza delle aziende

Posted by fidest press agency su domenica, 17 maggio 2020

A guidarla sarà Eleonora Fratesi, che entra anche nel Cda della controllata Cef. La business unit nasce dall’esperienza maturata dalle società del Gruppo Ebano, che operano in settori complementari tra loro: dall’editoria al marketing, dall’e-commerce alla formazione a distanza. Ed è la formazione a distanza uno dei punti di forza, grazie alla controllata Cef Publishing, leader di mercato nella realizzazione e nell’erogazione di corsi professionali per il mercato consumer, con più di 46 mila iscritti negli ultimi undici anni.Il Gruppo Ebano, con 9 società controllate, 15 partnership produttive, più di 250 dipendenti e collaboratori, ha visto lievitare in sei anni i ricavi complessivi dell’800% e a maggio del 2019 ha ricevuto a Milano, nella sede di Borsa Italiana, il Premio “Deloitte Best Managed Companies” (BMC), il riconoscimento rivolto alle aziende che si sono distinte per strategia, competenze, impegno verso le persone e performance. Il Gruppo Ebano, tramite Cef Publishing, è anche certificata dal programma Elite di Borsa Italiana per i requisiti di affidabilità e trasparenza richiesti dai principali investitori istituzionali. “Il Gruppo Ebano -spiega Carlo Robiglio- unisce all’esperienza Fad la gestione di processi complessi, dalla lead generation, pre-Sales, al Crm e all’approccio al cliente. Processi finalizzati alla vendita, all’assistenza, durante tutto l’iter degli studi, alla gestione degli aspetti amministrativi, al recupero crediti e al customer care.
L’iniziativa nasce dalla constatazione e dalla acquisita consapevolezza che la formazione per le aziende non è più un tema inerente solo le risorse umane interne all’impresa, ma un elemento di vantaggio competitivo fortemente collegato anche agli ambiti marketing e commerciali. Ha inoltre ricadute su tutti gli stakeholders dell’azienda, siano essi dipendenti, collaboratori, clienti, fornitori, distributori, dettaglianti, manager, fino all’imprenditore stesso.
Sempre più importante, rispetto all’elemento formativo tout court, è l’elemento marketing: un prodotto, un bene, un servizio si valorizzano descrivendone le caratteristiche al mercato potenziale, o al singolo cliente, nonché spiegandone le modalità di manutenzione e conservazione.
In tal senso, la formazione a distanza per il mercato b2b -continua Carlo Robiglio- diviene anche experience di acquisto/vendita di un bene e di un servizio (posso infatti prima dell’acquisto conoscerne funzionalità, beneficio, utilità, scopo, durata etc). L’experience di chi ha già utilizzato il bene o servizio diventa narrazione, possibilità di raccontare il prodotto attraverso le sue qualità, creando un processo emulativo e virale nel mercato e fornendo alla stessa area commerciale elementi narrativi utili per la descrizione e la vendita”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Integrazioni con GoTo per migliorare la formazione da remoto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 maggio 2020

Mentre le organizzazioni di tutto il mondo sono alla ricerca di nuovi modi per formare i dipendenti che operano da remoto, Docebo (TSX: DCBO) – leader globale nel settore delle piattaforme eLearning basate su IA – è felice di annunciare una nuova integrazione con GoTo di LogMeIn. Questo consentirà integrazioni ancora più semplici con GoToMeeting, GoToWebinar e GoToTraining, per offrire ai dipendenti che lavorano da remoto un’esperienza di formazione virtuale guidata da un istruttore.“In Docebo, non abbiamo lasciato che il lavoro da remoto ci impedisse di connetterci e di apprendere, e vogliamo aiutare gli altri a fare lo stesso”, ha dichiarato Craig Gleason, Responsabile Partnership di Docebo. “Con questa integrazione, i nostri clienti potranno offrire ai propri dipendenti che operano da remoto una formazione in persona virtuale e scalabile.” Un mondo che cambia rapidamente richiede l’accesso a soluzioni intelligenti, efficaci e a prova di futuro. Le organizzazioni in cui la formazione guidata da istruttore (ILT) era lo standard necessitano ora di soluzioni scalabili e facili da avviare, per creare programmi di formazione online per dipendenti, clienti e partner. L’integrazione consente agli utenti Docebo non solo di creare meeting, corsi di formazione e sessioni direttamente dalla loro piattaforma eLearning, ma dispone anche di report e notifiche centralizzate per utenti e istruttori. Da oggi non sarà più necessario utilizzare molteplici interfacce o soluzioni per collaborare e apprendere virtualmente.
Oltre 400 clienti Docebo stanno già utilizzando le integrazioni personalizzate tra le piattaforme. Questa nuova integrazione tra GoTo e Docebo permette alle aziende di sfruttare la piattaforma eLearning basata su IA per migliorare i programmi di formazione sales e di upskilling, così come la formazione dei clienti e le attività di formazione dei partner – un trend in crescita tra i clienti che utilizzano la piattaforma Docebo per formare sia un pubblico interno che esterno.“Dato che gran parte del mondo ora lavora a distanza – e molti lo fanno per la prima volta – è più importante che mai garantire la business continuity. Attraverso l’integrazione tra GoTo e Docebo, le organizzazioni possono continuare ad erogare ai propri dipendenti una formazione efficace utilizzando gli strumenti di lavoro a distanza più familiari, come GoToMeeting, GoToWebinar e GoToTraining. Il team di GoTo ha già visto i nostri clienti utilizzare questi programmi di formazione con risultati eccellenti, anche in considerazione del passaggio a livello globale al lavoro a distanza. Siamo entusiasti di poter supportare Docebo durante questo importante cambiamento del nostro modo di lavorare”, ha dichiarato Steve Weinstock, Senior Director of Strategic Alliances per LogMeIn, UCC.Comprensibilmente, l’attuale situazione globale ha costretto le organizzazioni a ripensare le modalità di erogazione della formazione, e molte aziende stanno intensificando queste iniziative. Secondo Brandon Hall Group, il 37% degli intervistati di un recente sondaggio sostiene di aver cancellato tutti gli eventi di formazione dal vivo e di aver sostituito tali attività con la formazione digitale e il Virtual Instructor-Led Training (VILT). Di questi, il 79% sta utilizzando i webinar per convertire le sessioni ILT in VILT.Mentre le organizzazioni continuano a trovare nuove soluzioni a fronte di uno scenario professionale in continua evoluzione, Docebo e GoTo sono entusiasti di offrire questa partnership a tutte le organizzazioni che desiderano migliorare e sviluppare la propria forza lavoro, per affrontare le sfide future e trasformare la formazione in un vantaggio competitivo.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lockdown? Opportunità per profittare della formazione di qualità

Posted by fidest press agency su domenica, 3 maggio 2020

Il lavoro agile imposto da COVID-19 offre, tra l’altro, l’opportunità di dedicarsi alla formazione e all’aggiornamento professionale a distanza. Infatti il tempo risparmiato con i viaggi verso e dal luogo di lavoro può essere messo a frutto per utili finalità. E’ quanto pensa la Fast, che intensifica per i mesi di maggio e giugno i suoi programmi educativi, tutti in streaming, e con sconto sulle quote di iscrizione ufficiali.“Fast Ambiente Academy, dice la responsabile Olga Chitotti, con il contributo del Comitato scientifico formato da rappresentanti di università e gruppi industriali, propone un intenso calendario di iniziative a quanti desiderano migliorare le conoscenze sul sistema idrico integrato e su argomenti legati all’ambiente. Sono tutti online!”
Nel primo caso si segnalano il 3° e il 4° modulo del ciclo dedicato agli Impianti di depurazione. Infatti, l’11 e 12 maggio si parla di Gestione del processo di depurazione biologica; il 27 e 28 maggio sono dedicati a Trattamento e smaltimento fanghi
Il 9 e 10 giugno c’è il corso su Progettazione di opere per l’invarianza idraulica e idrologica. Il 16 e 17 giugno tocca a Acque potabili. Progettazione e gestione ottimale delle reti di distribuzione. L’evento del 23 e 24 giugno riguarda la Progettazione e gestione dei sistemi di fognatura.Oltre alla tematica dell’acqua, Fast propone sei appuntamenti su specifici argomenti della grande tematica ambientale. La carrellata si apre il 5 maggio con Terre e rocce da scavo. Segue il 7 e 14 maggio Controllo e riduzione delle emissioni in atmosfera delle attività produttive dalle Pmi ai grandi impianti di combustione.
Il 18 e 25 maggio si affronta la tematica AIA-AUA delle attività produttive, declinate sugli aspetti normativi tecnici e di controllo anche in considerazione dell’emergenza sanitaria in corso. Non manca l’analisi dei casi.Il tema caldo Amianto nei cantieri occupa le giornate dell’8 e 15 giugno, approfondendo gli aspetti gestionali, la bonifica e lo smaltimento. Nel mezzo, il 18 giugno viene proposto l’incontro Rifiuti pericolosi; l’approfondimento si riferisce a normative, classificazione e gestione con naturale riferimento all’emergenza COVID-19. Conclude il ciclo il corso del 25 giugno: Green Public Procurement (GPP). Fornitori della Pubblica amministrazione: la cassetta degli attrezzi per gli appalti verdi. http://www.fast.mi.it.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La formazione a distanza sulla sicurezza sul lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 maggio 2020

“Grande successo per CONFASSOCIAZIONI: la formazione a distanza sulla sicurezza sul lavoro convalidata dopo le nostre lettere ai ministri Catalfo e Speranza. Lo ha dichiarato in una nota Luigi FERRARA, Presidente di CONFASSOCIAZIONI Sicurezza.“Nella lettera inviata ai Ministri lo scorso 31 marzo avevamo sottolineato quanto fosse importante non interrompere la formazione per il nostro settore e quanto potesse essere facile, attraverso una semplice circolare ministeriale, rendere operativa la modalità in videoconferenza. A seguito della missiva – ha continuato FERRARA che è anche Presidente ANCORS, Associazione Nazionale dei Consulenti e dei Responsabili della Sicurezza sul lavoro – il Gruppo Tecnico Interregionale Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro ha elaborato una serie di indicazioni sulla formazione a distanza in videoconferenza recependo le nostre proposte. Pertanto le attività formative organizzate con le modalità della videoconferenza sincrona sono equiparabili a tutti gli effetti alla formazione in presenza.” “È bene precisare che questa modalità – ha proseguito Luigi FERRARA – non si applica a quei corsi che prevedono una parte pratica (primo soccorso, antincendio, DPI, spazi confinati, corsi per attrezzature) ma non si poteva fare altrimenti. Quindi anche se non tutto sarà digitale, si alterneranno soluzioni sincrone con quelle asincrone. Si tratterà, in definitiva, di regolare il traffico dei discenti e progettare una nuova didattica in cui la formazione a distanza si alterna con le attività di aula”.“La possibilità di erogare corsi di formazione in modalità videoconferenza è utile per i lavoratori, le aziende e gli utenti – ha concluso il Presidente di CONFASSOCIAZIONI Sicurezza, Luigi FERRARA – non solo durante questo periodo di emergenza ma anche oltre, quando rientrati nel nostro normale quotidiano, ritorneremo alle nostre normali mansioni. L’aver dato il nostro contributo per la costruzione di un nuovo modello formativo in grado di soddisfare, nel futuro prossimo venturo, le esigenze dei lavoratori in termini di efficacia e di efficienza, è la convalida che la forza della grande rete di CONFASSOCIAZIONI è incisiva, funzionale ed attiva. Con le professionalità presenti nella nostra grande Confederazione siamo certi di poter dare un contributo valido per la ricostruzione del nostro sistema Paese”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formazione online

Posted by fidest press agency su giovedì, 23 aprile 2020

In epoca di emergenza Coronavirus, la formazione è per le aziende un’attività dove è utile investire per mantenere la propria capacità competitiva e per riesaminare i processi organizzativi e di innovazione necessari ad affrontare il futuro.
“In questo momento di grande difficoltà e viste le misure restrittive per l’emergenza Coronavirus, la formazione on line è un ottimo strumento, flessibile e personalizzabile, per soddisfare le necessità formative delle aziende di ogni settore e dimensione – dice Alessandro Tarquini, Responsabile della Delegazione di Arezzo di Confindustria Toscana Sud – attraverso la nostra agenzia formativa Assoservizi, sono già state convertite le attività formative normalmente erogate con modalità aula frontale, in modalità videoconferenza. Stiamo inoltre affiancando le aziende nell’attuazione di piani formativi già finanziati e nella progettazione di nuovi. L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci impone una seria riflessione sulle modalità organizzative con cui gestire il rientro e la ripresa delle attività produttive – spiega Tarquini – sarà quindi necessario ripensare alle procedure lavorative, all’organizzazione del lavoro, alla gestione degli spazi e ai dispositivi di protezione individuale da utilizzare. A questo proposito, per il prossimo 27 aprile insieme a Confindustria Dispositivi Medici stiamo organizzando un webinar gratuito “Emergenza Covid-19: Quali mascherine?”, per dare indicazioni utili ad una corretta adozione di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e mascherine chirurgiche (Dispositivi Medici-DM). Il 24 e 29 aprile terremo invece il corso “Riorganizzazione del sistema della prevenzione aziendale per l’emergenza Covid-19”, valido anche come aggiornamento per chi ricopre funzioni di RSPP e RSPP Datori di Lavoro. Durante tale corso verranno fornite indicazioni per la ripresa dell’operatività aziendale dopo l’emergenza coronavirus, anche alla luce di quanto previsto nei decreti ministeriali e nelle delibere regionali (Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del 14 marzo 2020 e Linee di Indirizzo della Regione Toscana del 27 marzo 2020). Ma la fase di emergenza che stiamo vivendo ci mette anche di fronte alla necessità di ripensare l’aggiornamento di altre competenze professionali e manageriali – continua Tarquini – abbiamo così pensato di organizzare una serie di incontri di didattica manageriale a distanza, attraverso alcuni webinar gratuiti di un’ora ciascuno, nel corso dei quali i partecipanti potranno formarsi, confrontarsi e comprendere come avviare nuovi modelli di sviluppo e lavoro. Il primo a partire sarà, il prossimo 22 aprile, “Minimizer or Maximizer? Nuove geometrie comportamentali nel cambiamento organizzativo”, pensato per offrire ai partecipanti alcuni spunti di self-empowerment per potenziare le capacità di instaurare nuovi comportamenti ed efficacia operativa nelle prestazioni. A seguire, il 24 aprile “Mission e vision aziendale: Puntare ai valori per ripartire più forti di prima e guidare il team”, un incontro virtuale per comprendere più a fondo come Vision e Mission siano il contenitore all’interno del quale si sviluppa la traiettoria di un’azienda, di come sia fondamentale che siano esplicite, collegate al business aziendale, conosciute da tutti sia all’interno che all’esterno dell’azienda. Infine l’8 maggio “Remote e smart working: trasformare una contingenza in opportunità per migliorare i processi di lavoro in team”, un digital meeting per illustrare gli strumenti per il lavoro remoto e per adottare rapidamente un metodo di lavoro che permetta di usare con efficacia le tecnologie coordinandosi davvero.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

È online il corso di formazione gratuito per il personale infermieristico italiano

Posted by fidest press agency su domenica, 12 aprile 2020

La formazione è incentrata sulle procedure richieste per la gestione di Covid-19. Il corso – disponibile sul sito della Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) al seguente indirizzo http://www.fnopi.it – è diviso in tre moduli per una durata complessiva di otto ore. Le lezioni offrono indicazioni operative e immediatamente applicabili a supporto degli operatori sul campo su tematiche riguardanti la protezione individuale, la ventilazione non invasiva e la gestione dello stress in situazioni di emergenza.Nello specifico, il corso coprirà i seguenti temi: Dispositivi di Protezione Individuale, DPI (presentazione dei principali dispositivi di protezione individuale e delle corrette modalità d’uso da parte del personale infermieristico e medico nel trattamento di pazienti affetti da Covid-19); ventilazione non invasiva, NIV (indicazioni pratiche per l’utilizzo e il monitoraggio delle tecniche di ventilazione non invasiva – CPAP e BiPAP – nella gestione di pazienti affetti da Covid-19); gestione dello stress in situazioni di crisi (riconoscimento dei segnali di stress e identificazione delle principali tecniche di gestione dello stesso in situazioni di crisi).
Il corso, che riconosce ai partecipanti crediti per l’Educazione Continua in Medicina (ECM – 10,4) validi su tutto il territorio nazionale, è stato promosso da Generation Italy (fondazione no-profit indipendente creata da McKinsey & Company) attraverso il coordinamento dei partner; dall’Università Vita-Salute San Raffaele e dal Gruppo San Donato, che ne sono responsabili scientifici; da Intesa Sanpaolo, partner di progetto per la produzione e promozione del corso; da Sky Italia, che ha permesso la realizzazione dei video mettendo a disposizione la sua capacità creativa e produttiva; e da FNOPI-Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, partner per l’erogazione del corso e l’accreditamento nazionale.Le lezioni si rivolgono a tutto il personale infermieristico che ogni giorno è in prima linea in tutto il territorio nazionale per combattere il virus. Obiettivo del corso è quello di offrire tecniche e migliori pratiche, in particolare per coloro i quali non abbiano avuto esperienze dirette o continuative nei reparti di terapia intensiva.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

10 milioni di euro per la formazione alle imprese

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 aprile 2020

Aumento della dotazione economica fino a 10 milioni di euro per la formazione alle imprese, conversione delle attività formative d’aula nella modalità di teleformazione e abolizione dell’apporto proprio per le imprese che optino per gli aiuti di importanza minore: sono questi i principali provvedimenti straordinari di FondItalia, Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua, conseguenti alle misure adottate dalle autorità competenti per il contenimento in Italia del virus COVID-19, con effetto sulle attività formative in corso e di prossima realizzazione.“Nella situazione attuale di emergenza da COVID-19, l’obiettivo di FondItalia è quello di sostenere con ancora maggiore forza le imprese e i lavoratori, mettendo in campo misure straordinarie per promuovere la formazione – ha commentato Egidio Sangue, Direttore FondItalia – Ecco perché abbiamo deciso di intervenire rafforzando ulteriormente la dotazione economica dell’Avviso 2020.01, attualmente aperto, e favorendo la formazione erogata digitalmente. Abbiamo deciso così di sostenere la possibilità di realizzare in teleformazione i percorsi formativi già avviati o in fase di attivazione, incoraggiando le imprese e gli enti di formazione a non “arrendersi” e a reagire fin da subito al momento di emergenza e soprattutto all’impatto economico che ne deriverà.”
In particolare, il CdA di FondItalia ha deliberato, nella seduta tenutasi il 25 marzo 2020, un ulteriore stanziamento di risorse, per un importo pari a 4 milioni di euro, relative all’Avviso FEMI 2020.01, portando la dotazione economica iniziale da 6 milioni di euro a 10 milioni di euro, rispettando la facoltà che il Fondo si riserva di incrementare o ridefinire le risorse disponibili dell’Avviso.
Inoltre, FondItalia ha garantito la possibilità di convertire, in via straordinaria e d’urgenza, rispettando la tracciabilità dello svolgimento delle azioni e della partecipazione, sebbene a distanza, degli utenti, le attività formative previste in aula frontale con la modalità in videoconferenza (Teleformazione), fino all’intera giornata del 13 aprile 2020 (salvo ulteriori DPCM).Al fine di continuare a promuovere la formazione continua nelle imprese, inoltre, anche nei casi di sospensione del rapporto lavorativo, FondItalia ha deliberato l’abolizione dell’apporto proprio per le imprese che optino o che abbiano optato per aiuti di importanza minore, e i cui dipendenti si trovino, all’atto dello svolgimento delle attività formative, nella condizione di sospensione del rapporto lavorativo. Ciò significa che l’intensità dell’apporto proprio sarà, quindi, pari allo 0% del finanziamento richiesto. In particolare, l’apporto proprio corrisponde al cofinanziamento aziendale e dipende dall’intensità dell’Aiuto richiesto mediante gli Avvisi FEMI a valere sui Conti di Rete. Il cofinanziamento può essere dimostrato con il mancato reddito dell’impresa beneficiaria relativo al costo del lavoro lordo dei dipendenti e dirigenti in formazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Formazione a distanza: ScuolaSemplice ora supporta integrazione con Zoom

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 aprile 2020

L’integrazione con Zoom è pensata per essere facile e comoda sia per le segreterie che per studenti e docenti. Questa possibilità di offrire corsi virtuali si integra perfettamente con le funzionalità presenti in ScuolaSemplice e con l’app mobile già presente nel pacchetto software.I recenti avvenimenti che ci hanno costretti a casa potrebbero avere grandi ripercussioni sulla vita sociale. Viene ipotizza che la (ri)scoperta della rete come potente mezzo di interazione possa modificare in futuro le nostre abitudini in modo significativo, anche quelle educative.In un’ottica di inclusione e ampliamento della proposta educativa, la formazione a distanza è uno strumento fondamentale capace anche di dare prestigio e maggiore efficacia a un piano didattico. Grazie a Zoom e alla sua integrazione con ScuolaSemplice, è possibile virtualizzare interi istituti, rendendo le singole scuole in grado di scegliere autonomamente la metodologia di insegnamento, in base alle loro esigenze.L’opportunità offerta dall’integrazione con Zoom è solo uno dei tanti vantaggi disponibili per la gestione scolastica tramite ScuolaSemplice.” Per ulteriori informazioni: https://www.scuolasemplice.it/blog/lintegrazione-perfetta-per-la-formazione-a-distanza/.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Formazione per i medici e gli infermieri russi

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2020

Il personale medico-infermieristico russo ha visitato in questi giorni l’ospedale bergamasco per conoscere i protocolli impiegati nella cura e nell’assistenza dei malati Covid, così da potersi integrare con le equipe già al lavoro e poter cominciare, al termine della formazione necessaria, a collaborare nella gestione dei pazienti, a rinforzo del personale medico e infermieristico ospedaliero. Da domani i 32 sanitari russi, 28 medici e 4 infermieri, riceveranno un training analogo a quello offerto al personale dell’ASST Papa Giovanni XXIII dall’inizio dell’emergenza, con l’ausilio di interpreti.Nella foto, una riunione tenutasi venerdì all’Ospedale di Bergamo fra la delegazione russa, i militari italiani e direzione strategica e operatori dell’azienda sociosanitaria.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Saint Louis non si è mai fermato…

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2020

Ispirato da un illuminato pensiero di Albert Einstein, il Saint Louis in poco meno di 24 ore ha trasferito la sua intensa attività didattica interamente on-line già da venerdì 6 marzo, nettamente in anticipo rispetto a qualsiasi altro Istituto, con un solo giorno di break, nel rispetto delle disposizioni governative in materia di contenimento e prevenzione del contagio da Covid-19.In breve tempo, l’Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale fondata nel 1976, ha organizzato per i 1.600 allievi oltre 260 lezioni al giorno in videoconferenza per un totale di 1.600 classi a settimana, con i suoi 120 docenti sia nei corsi pre-accademici che accademici di I e II livello, un imponente sforzo organizzativo realizzato in tempi record, ripagato dalla soddisfazione di non aver interrotto lo studio della musica, che, come ben sanno tutti i musicisti, richiede esercizio e dedizione costanti.Una grande sfida vinta dal Direttore del Saint Louis, Stefano Mastruzzi. “Grazie all’utilizzo di software dedicati, cuffie, microfoni, lavagne virtuali, software di produzione musicale e alla grande competenza di tutto il corpo docente, è stato reso possibile lo svolgimento di lezioni che per loro natura richiedono standard audio e video di alta qualità e una notevole interattività in un continuo e proficuo scambio tra allievi e docenti. Si stanno svolgendo on-line non solo le lezioni individuali di canto e di tutti gli strumenti (basso batteria, contrabbasso, chitarra, pianoforte, sassofono, tromba, trombone, violino), ma anche tutte le classi collettive composte da una decina di studenti, in ambiti come armonia, ear training, composizione, improvvisazione, musica elettronica, song-writing, produzione musicale, storia del Jazz e della Popular music, Arrangiamento e orchestrazione e per i corsi di Musica elettronica e Tecnico del suono le classi di Recording and Mixing, Elettroacustica, Musica per immagini, Campionamento, Sintesi sonora, Sound design che richiedono tutte un ascolto attento, interattivo e partecipe. Gli allievi hanno potuto così seguire le lezioni dalle loro abitazioni, negli stessi orari previsti nel calendario ordinario, permettendo anche a molti fuori sede di tornare dalle loro famiglie prima che entrassero in vigore i successivi provvedimenti restrittivi”.In ottemperanza al decreto ministeriale, il Saint Louis ha invece rinviato tutti gli eventi, le master class e i concerti previsti nel mese di marzo, così come le discussioni delle tesi di laurea. “A differenza di altre Università che hanno scelto di svolgere sessioni di laurea in videoconferenza, abbiamo preferito rimandarle a quando l’emergenza sarà finita e sarà possibile discutere le proprie tesi di fine percorso in sede, davanti alla commissione di docenti. La discussione della tesi è un momento apicale nella vita di uno studente, l’istante in cui vede concludersi il suo lungo percorso di studi ed è giusto che condivida questo importante traguardo circondato da parenti e amici, cosa impossibile in questo momento”.
Sono 200 gli studenti internazionali che frequentano il Saint Louis, approfittando delle numerose classi che si svolgono in lingua inglese. “Tutto è iniziato proprio grazie a loro. Sono i primi che ci hanno chiesto di poter seguire le lezioni on-line al fine di poter tornare nel loro Paese prima che il contagio si diffondesse troppo. A loro va il mio pensiero con l’augurio di poterli di nuovo ospitare nelle nostre sedi non appena sarà possibile”.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Formazione personale sanitario

Posted by fidest press agency su sabato, 14 marzo 2020

A seguito dell’epidemia globale di COVID-19 (Coronavirus), Newcross Healthcare – uno dei principali fornitori di personale sanitario e di supporto del Regno Unito – fornirà conoscenze essenziali e formazione al proprio staff utilizzando Docebo, leader globale nel settore delle piattaforme eLearning basate su IA. Con oltre 8.500 dipendenti in tutto il Regno Unito, Newcross metterà a disposizione del proprio personale informazioni e indicazioni pratiche sul coronavirus, garantendo la sicurezza degli operatori durante l’assistenza ai clienti e agli utenti del servizio sanitario.Data la rapida evoluzione dell’epidemia di Coronavirus, Newcross aveva bisogno di fornire una formazione clinica a tutto il suo personale nel modo più tempestivo ed efficace possibile. La collaborazione con Docebo ha permesso all’azienda di espandere il roll-out della formazione relativa alla protezione e al controllo del virus. Questo permetterà a ogni membro del personale sanitario di accedere al training necessario. In quanto azienda che opera in un settore altamente regolamentato e critico per la sicurezza, Newcross è oggi in grado di comunicare tutti gli aggiornamenti ai propri partner, ai Gruppi di Assistenza, agli organismi di regolamentazione, alle case di cura, alle case di riposo e alle strutture di accoglienza.Mark Story (Head of Learning Innovation di Newcross Healthcare) ha dichiarato: “Il nostro personale ha un ruolo fondamentale nel sistema sanitario e sociale del Regno Unito, e potrebbe essere chiamato a curare i pazienti affetti da Coronavirus. Abbiamo la responsabilità nei confronti del nostro personale di garantire una formazione aggiornata e tutto il supporto necessario per garantire la sicurezza e fornire un eccellente standard di assistenza agli utenti del servizio sanitario. L’uso di strumenti di formazione digitale come Docebo ci ha dato la possibilità di erogare training a chi ne ha più bisogno, in modo rapido, flessibile e con piena tracciabilità.”La tecnologia sta aiutando le aziende a reagire sempre più rapidamente ai cambiamenti del settore, nonché ad affrontare le problematiche inerenti la salute globale. In pochi giorni Docebo ha supportato Newcross nell’implementazione di un programma di formazione globale, consentendo al suo personale di partecipare ai corsi. Un training in presenza avrebbe comportato 900 eventi faccia a faccia e oltre 9 settimane per coinvolgere tutti gli utenti, laddove il primo caso di Coronavirus nel Regno Unito è stato segnalato il 31 gennaio (ovvero meno di sei settimane fa).
La formazione online permette alle aziende di acquisire messaggi e informazioni cruciali, aggregandole in un’unica fonte. Questo è particolarmente importante nel settore sanitario, in quanto la conformità è essenziale per far sì che il giusto personale sia impiegato nei giusti ambienti. Una formazione aziendale di tipo eLearning consente di monitorare e documentare in modo efficace il processo formativo.“L’attuale emergenza sanitaria globale del Coronavirus ha colpito duramente l’economia e la popolazione mondiale in modi che non avevamo mai sperimentato prima. Attraverso la lente del business e della formazione aziendale, ci ha anche portato a ripensare il modo in cui lavoriamo, apprendiamo e ci muoviamo,” ha dichiarato Claudio Erba, CEO di Docebo. “In questo caso, Newcross è stata in grado di rispondere rapidamente a questa sfida, e ora è pronta a fornire contenuti formativi al suo personale per far fronte ai cambiamenti relativi alla consulenza e ai requisiti normativi. La tecnologia è il catalizzatore di grandi cambiamenti, e la piattaforma eLearning Docebo ha permesso a Newcross di adottare rapidamente un nuovo modo di pensare e di apprendere.”Con l’evolversi della situazione di Covid-19, Docebo continuerà a sostenere Newcross e altre organizzazioni che hanno bisogno di supporto per affrontare questa sfida globale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ciclo di lezioni/incontri

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 febbraio 2020

Cuneo 28 febbraio Marco Aime – 20 marzo Andrea Zorzi, 20 aprile Stefano Bartezzaghi – 5 maggio Taxi1729 Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazioni disponibili su http://www.fondazionecrc.it. La seconda edizione del progetto MotivAzione, promosso dalla Fondazione CRC, oltre ai consueti percorsi di formazione per gli insegnanti, prevede per il 2020 un ciclo di lezioni/incontri tenuti da scrittori, studiosi e personalità, al fine di sensibilizzare sulle tematiche educative tutti gli attori che compongono la comunità.Il ciclo di lezioni/incontri si terrà a Cuneo, con il patrocinio del Comune di Cuneo, e vedrà protagonisti Marco Aime, Andrea Zorzi, Stefano Bartezzaghi, Taxi1729.Il nucleo portante attorno a cui è stato costruito il progetto è il tema del benessere a scuola come elemento essenziale per la buona riuscita scolastica a cui si legano i temi della scoperta del talento e delle intelligenze multiple, dell’innovazione tecnologica e didattica, delle scelte future consapevoli e le tematiche multiculturali.Il primo incontro dal titolo “La cultura e il processo di cambiamento. Siamo tutti multiculturali” si terrà a Cuneo venerdì 28 febbraio 2020, alle ore 18, presso il cinema Monviso (via XX settembre 14) e avrà come protagonista Marco Aime.“Grazie alla presenza di Marco Aime, questo primo incontro del ciclo di MotivAzione vuole stimolare la riflessione su un tema complesso e di strettissima attualità, come quello della multiculturalità, che oggi rappresenta non solo una grande opportunità per il mondo della scuola – dichiara Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC – ma anche una sfida centrale per costruire una società coesa e in grado di confrontarsi con i cambiamenti che ci attendono. Un tema su cui la Fondazione è attiva con iniziative specifiche, come il progetto Parole per crescere”.Che la cultura sia un elemento imprescindibile del nostro stare nel mondo è un dato acquisito. Attraverso la diversità dei saperi il mondo è diventato meno estraneo, vivibile; l’uomo nella sua incompletezza crea il mondo in cui abita, lo modifica, lo adatta, lo interpreta: è la sua libertà e la cultura è il contenitore delle sue relazioni con il mondo. Relazioni fatte di scambi, di ibridazioni, spostamenti, circolazione delle idee, contraddizioni e scontri che richiedono un continuo ripensamento della categoria dell’umano.
Marco Aime affronta la complessità di questi temi all’interno della contraddittoria realtà presente e di un futuro segnato da grandi trasformazioni culturali piegate alla globalizzazione e alla superficiale rapidità delle informazioni.
Marco Aime insegna Antropologia culturale all’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa Occidentale (Benin, Burkina Faso, Mali). Ha pubblicato favole per ragazzi, testi di narrativa e saggi, tra cui: Le radici nella sabbia (EDT, 1999); Il primo libro di antropologia (2008); L’altro e l’altrove (con D. Papotti, 2012); La fatica di diventare grandi (con G. P. Charmet, 2014) per Einaudi; Verdi tribù del Nord (Laterza, 2012); African graffiti (Stampa Alternativa, 2012); Gli specchi di Gulliver (2006); Timbuctu (2008); Il diverso come icona del male (con E. Severino, 2009); Gli uccelli della solitudine (2010); Cultura (2013); L’isola del non arrivo (2018) per Bollati Boringhieri; La macchia della razza (2013); Etnografia del quotidiano (2014) per elèuthera; Tra i castagni dell’Appennino. Conversazione con Francesco Guccini (2014); Senza sponda (2015) per UTET; Comunità (il Mulino, 2019). Ha curato Atlante delle frontiere (2018, Add editore). Nel 2020 è uscito il suo ultimo libro Classificare, separare, escludere. Razzismi e identità, edito da Einaudi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Percorso di formazione cristiana

Posted by fidest press agency su sabato, 22 febbraio 2020

Roma Venerdì 28 Febbraio 2020 dalle ore 21.00 presso la basilica di San Giovanni Battista dei Fiorentini (Piazza dell’Oro 4) proseguirà il percorso di formazione cristiana dell’associazione cattolica romana MEIC Sant’Ivo alla Sapienza, sul tema Profeti di Pace con l’intervento del Sac. Luigi Maria Epicoco, sul tema “Pace a voi!” Il percorso “profeti di pace” vuole formare i partecipanti alla vocazione profetica del cristiano in modo pacifico. Chi è il profeta di pace? E’ colui che rimanda il contenuto divisivo della profezia seminando pace in chiunque incontra, ma al contempo è capace di rimanere fedele alle sue idee, fino al sacrificio estremo se necessario. L’obbiettivo è coniugare la pace con gli altri senza rinunciare alle istanze della propria coscienza. Il ciclo, che ha già visto diversi protagonisti della scena romana, p. Emidio Alessandrini ofm, il prof. Marco Guzzi, p. Maurizio Botta C.O., p. Ottavio de Bertolis s.j., prosegue con don Luigi Maria Epicoco, e si inquadra all’interno dell’offerta formativa del MEIC dell’anno 2019-2020 fatta di: Cineforum sulle relazioni affettive, percorso culturale “Storie: inconti di Letteratura” e scuola socio politica “Don Lorenzo Milani”. Maggiorni informazioni alla pagina http://www.facebook.com/meicroma.
Don Luigi Maria Epicoco (Mesagne, 21 ottobre 1980) è un presbitero della diocesi di L’Aquila. Insegna filosofia alla Pontificia Università Lateranense e all’ISSR Fides et ratio dell’Aquila di cui è anche Preside. Responsabile dell’Ufficio Cultura e della Pastorale Universitaria. Ha fondato e guidato la Parrocchia Universitaria (2008-2019). Nei suoi studi e nel suo ministero si occupa di formazione e spiritualità cristiana. Ha al suo attivo molte pubblicazioni tradotte anche in inglese, francese, spagnolo, portoghese, coreano.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Formazione, infermiere di famiglia e ospedali di Comunità

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 febbraio 2020

Rendere coerente l’esercizio professionale con le competenze acquisite nel corso degli anni; una profonda revisione dei percorsi didattici alla luce della nuova epidemiologia della popolazione e della necessità improcrastinabile di avere infermieri specializzati; l’approvazione dell’intesa sugli ospedali di Comunità– già all’ordine del giorno della conferenza Stato-Regioni – il riconoscinento dell’Infermiere di Famiglia e maggiori investimenti che consentano gli infermieri di lavorare al massimo delle loro potenzialità. Sono solo alcuni dei punti della mozione approvata oggi dal Consiglio nazionale Fnopi-Federazione nazionale delle professioni infermieristiche, sottoposta durante un evento a Roma al ministro della Salute, Roberto Speranza. A illustrare il documento – sottoscritto da 102 presidente degli Ordini provinciali e interprovinciali – è stata la presidente Fnopi, Barbara Mangiacavalli, la quale ha ringraziato il ministro per quanto fatto in questi mesi e per “l’impegno garantito nel passare dalle parole ai fatti sul Patto per la salute, sul finanziamento al nostro sistema sanitario, e altri importanti obiettivi che ha raggiunto”. La mozione “tuttavia, contiene una serie di sollecitazioni e richieste”. Oltre a quelle elencate, centrali per gli infermieri – oltre 450mila in tutta Italia – anche la revisione del piano di studi in Infermieristica e per il biennio di laurea magistrale. Nel primo caso prevedendo l’apprendimento di tecniche per limitare i casi di aggressione al personale sanitario e nel secondo prevedendo un indirizzo clinico che indirizzi verso un percorso mirato all’infermieristica di famiglia, pediatrica e all’infermieristica nei servizi di emergenza. E ancora, la formazione, sia dei percorsi accademici verso le specializzazioni, sia nella formazione continua delle professioni sanitarie. “Un tema per noi strategico e fondamentale”, ha detto la presidente Mangiacavalli. “Quello che noi chiediamo- ha spiegato ancora la presidente Fnopi – è la salvaguardia delle nostre competenze e dell’appropriatezza delle risposte ai bisogni dei cittadini. Abbiamo rappresentato una serie di esigenze che non nascono in maniera corporativistica o solo per rivendicare ma soprattutto perché gli infermieri hanno l’obiettivo deontologico ed etico di mantenere le loro competenze sempre più aderente ai bisogni dei cittadini. Quindi se si modificano questi bisogni c’è necessariamente bisogno di modificare le risposte dei professionisti e del sistema”.“Della mozione condivido le questioni essenziali che vengono poste. Dobbiamo rimettere al centro Il Servizio sanitario nazionale, ricominciare a investire, metterci più risorse possibili, come abbiamo iniziato a fare in questa manovra di bilancio, con 2 miliardi in più sul Fondo, 2 miliardi sull’edilizia e l’ammodernamento tecnologico e l’abolizione del superticket. E, insieme, con gli Ordini, con i sindacati, le associazioni e le imprese, con il mondo della ricerca, dobbiamo lavorare per una riforma di questo Servizio sanitario nazionale. Penso che questo si possa fare e che la traccia di lavoro indicata dalla Fnopi va assolutamente nella direzione giusta”, ha detto il ministro della salute, Roberto Speranza durante il convegno Fnopi.
Dal ministro Speranza infine, un elogio al contributo fondamentale e costante per il lavoro degli infermieri, non solo in periodi di emergenza come quello attuale. “Gli infermieri sono quelli che lavorano nel silenzio della notte– ha concluso la presidente-, accanto al letto della persona. Noi infermieri sappiamo di esserci. Come Federazione stiamo cercando di veicolare questo messaggio di visibilità anche alle altre istituzioni, perché il lavoro dell’infermiere c’è ma forse si vede poco. Occasioni come queste danno modo, anche grazie alla modalità adottata dal ministro, di dare visibilità al contributo di tutte le professioni. Pur nella difficoltà e nella preoccupazione del momento, è un motivo di orgoglio per il nostro paese, per il nostro sistema sanitario, per i nostri infermieri”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza su luoghi di lavoro e corsi di formazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

“Le imprese che operano nel settore della sicurezza e della formazione rappresentano un valore aggiunto per il sistema economico ed un presidio di Civiltà e tutela dei lavoratori. Il mondo produttivo ed i mercati non devono, infatti, prescindere da due capisaldi di un’economia moderna e sostenibile: la tutela ambientale e la sicurezza dei lavoratori. E’ quindi imprescindibile dotarsi di un sistema formativo specifico che raggiunga questi ambiziosi traguardi”. A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro, partecipando alla conferenza stampa “Sicurezza, salute e formazione nei luoghi di lavoro in Italia” organizzato da Federsicurezza Italia.”Naturalmente le Istituzioni nazionali e sovranazionali, sia l’Ue ma pure gli organismi internazionali come il WTO, devono supportare la libera ed equa concorrenza sui mercati mondiali nel rispetto della tutela ambientale e della sicurezza sul lavoro. Non è infatti accettabile che le nostre imprese virtuose, proprio perchè economicamente sostenibili, ed attente ai diritti ed alla sicurezza dei lavoratori, debbano subire una concorrenza sleale da parte di soggetti che operano spesso nelle economie emergenti, e che ignorano ogni regola di civiltà produttiva. Fratelli d’Italia, perciò, è al fianco di queste imprese e allo stesso tempo per migliorare le condizioni di sicurezza sul lavoro. A tal proposito chiederemo maggiore controllo sulla regolarità dei corsi formativi, affinchè siano davvero attivamente partecipati e che formino lavoratori consapevoli dei rischi e proprio per questo capaci di limitare gli infortuni”, conclude il senatore de Bertoldi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »