Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘Forza Italia’

Emendamenti Forza Italia sulla Scuola

Posted by fidest press agency su domenica, 27 gennaio 2019

L’opposizione presenta ulteriori proposte salva-scuola: dopo le indicazioni di Anief, ricevuta in in audizione nei giorni scorsi, da Forza Italia vengono presentati importanti emendamenti al decreto Semplificazioni, il ddl n. 989 già approvato alla Camera, su cui presto si dovrà esprimere l’Aula di Palazzo Madama. Le richieste riguardano i dirigenti scolastici, il precariato eterno ed altri temi centrali per il miglioramento dell’offerta formativa rivolta alle nuove generazioni. Le modifiche verranno valutate e votate nelle prossime ore. Marcello Pacifico (Anief-Cisal) si appella al buon senso dei senatori: approvare questi emendamenti significherebbe legiferare a favore della scuola, di chi vi lavora e di chi vi si reca ogni giorno per formarsi. Anche perché la scuola ha bisogno estremo di nuovi presidi ed insegnanti, ma anche di docenti specializzati sul sostegno, considerando gli oltre 50 mila attuali posti vacanti, oltre ai precari storici curricolari da collocare in ruolo, come ci chiede l’Ue da tempo. E pure di una valutazione diversa dei capi d’istituto. In caso contrario, toccherà ai tribunali intervenire per mettere ordine dove il legislatore è mancato.

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forza Italia pensa alla tenuta della coalizione

Posted by fidest press agency su martedì, 11 settembre 2018

“Il tema del partito unico non può fisiologicamente essere sul tavolo oggi. I tempi li detta la politica e ad oggi la Lega governa con i 5 Stelle e le prime consultazioni nazionali che abbiamo di fronte sono le europee della prossima primavera. Che sono elezioni con il proporzionale, un sistema che esalta le singole soggettività politiche. Poi ci sono le amministrative che invece valorizzano le coalizioni e il centrodestra governa già – e bene – regioni e comuni”.
Così Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Libero”.“Il tema dunque secondo me oggi non è quello del partito unico, ma di creare le condizioni per il ritorno del centro-destra al governo e per considerare questa fase una parentesi della storia, dettata da contingenze straordinarie. Dopo se ne potrà parlare.Però ha ragione chi dice che le posizioni se il governo andrà avanti a lungo rischiano di allontanarsi troppo e ciò è pericoloso. Per questo queste settimane cruciali”.Ci sono anche le amministrative… “Per questo dico che siamo in un momento cruciale. Dobbiamo definire subito lo schema per le amministrative e confermare l`alleanza di centro-destra per dare certezze ai nostri amministratori, ai nostri sindaci, all`elettorato.Il combinato disposto di questi due livelli, politiche di centro-destra e alleanze locali, darebbero plasticamente il senso che il centro-destra c`è e può tornare al governo del Paese in qualsiasi momento”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il centro-destra esiste ancora?

Posted by fidest press agency su martedì, 14 agosto 2018

“Chiedo a Salvini di dimostrare, proprio partendo dell’Abruzzo, che esiste ancora il centrodestra ma soprattutto che sappia assumersi la responsabilità di guidarlo e tutelarlo. La grande differenza tra i leader ed i molti vincitori del momento è stata, ed è, la capacità di andare oltre la loro forza politica, di saper avere un orizzonte maggiore, più ampio, di lungo termine e meno egoista. Berlusconi, quello vero di 20 anni fa, sapeva far crescere Forza Italia ma contestualmente aiutare gli alleati, anche quando lo meritavano poco. Salvini sembra invece trattare male, senza memoria e senza riconoscenza, anche chi, come Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia, gli hanno riservato sempre correttezza e rispetto. Noi abbiamo sempre testardamente creduto nel centrodestra e continuiamo a farlo. A lui chiediamo di essere leale e giusto a sua volta. Dobbiamo avere il coraggio di rilanciare una proposta di crescita e rinascita di cui il paese ha necessità e che è alternativa all’idea di ‘declino programmato’ che rappresenta il M5S”.E’ quanto dichiara Guido Crosetto, deputato e coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Governo: Forza Italia esprime molte perplessità sul programma

Posted by fidest press agency su sabato, 2 giugno 2018

“Di certo la maggioranza di governo non rispecchia la coalizione di centrodestra uscita vincente il 4 marzo. Gli elettori avevano premiato il centrodestra unito”.Così Mariastella Gelmini, presidente dei deputati di Forza Italia, intervistata da ‘Il Giornale’. Forza Italia.”Non voterà la fiducia e – continua l’esponente azzurra – sarà schierata all’opposizione per rispetto degli italiani che ci hanno votato. Incalzeremo gli amici della Lega affinché i contenuti di centrodestra siano prioritari e non marginali. L`impressione è che questo governo sia a forte trazione grillina. Noi saremo le sentinelle del programma e del patto con gli elettori. Sarà – ha aggiunto – un’opposizione rigorosa, non pregiudiziale, ma senza sconti”. “Ci batteremo per legittima difesa, pace fiscale, difesa delle pensioni, detassazione dei contratti dei nuovi assunti, fiscalità ridotta sulla casa e per una seria politica industriale che punti su crescita, sviluppo e impresa”, ha concluso.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forza Italia al voto con Berlusconi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 maggio 2018

“Forza Italia è pronta a tornare al voto con la stesa coalizione che è arrivata prima alle elezioni del 4 marzo. Per uscire da questa fase di stallo è necessario tornare al voto e dare la parola agli italiani.Con Berlusconi in campo e candidabile siamo nelle condizioni di poter vincere le prossime elezioni politiche e dare finalmente all’Italia un governo.Un governo vicino ai cittadini, che sappia affrontare le tante emergenze: lavoro, tasse, sicurezza, immigrazione”. Lo ha detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’aut aut di Salvini su Forza Italia?

Posted by fidest press agency su martedì, 29 maggio 2018

“Mi rivolgo con simpatia a Matteo Salvini replicandogli che non è tempo per lui di porre aut aut a Forza Italia, su Cottarelli o su qualsiasi altro tema, minacciando in caso di risposta sgradita di mandare all’aria la storica alleanza di centrodestra.Tocca invece al leader della Lega rispondere ad un quesito elementare: intende prepararsi alle assai prossime elezioni facendosi carico con Forza Italia e Fratelli d’Italia del programma in dieci punti elaborato insieme, ed in cui sta la chiave dell’autentico cambiamento che abbiamo promesso agli italiani? O forse vuole trasformare in manifesto elettorale il ‘contratto’ elaborato con i 5 Stelle presentandosi con loro davanti agli italiani?Il problema non è Cottarelli, che non avrà comunque la fiducia, ma la scelta di Salvini per il presente e per il futuro.Rinnega l’alleanza che per 25 anni si è costruita in Italia tra liberali, federalisti e destra democratica intorno a Berlusconi, oppure, sull’onda del recente infelice fidanzamento della Lega con M5S, preferisce infilare se stesso e i suoi nell’altro forno, quello dell’avventurismo giustizialista e irresponsabile dei grillini?
Non c’è più tempo, si decida. Per noi la firma sotto il programma scritto assieme è sacra. Ci dica se lo è anche per lui, o se preferisce quella siglata unilateralmente con Di Maio. Faccia presto, che la casa brucia”. Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato di Forza Italia.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il nuovo governo e gli impegni con l’UE

Posted by fidest press agency su domenica, 13 maggio 2018

“Nel corso dell’audizione parlamentare sul Documento di Economia e Finanza, la Banca d’Italia ha lanciato l’ennesimo allarme sulla sostenibilità del debito pubblico italiano e sulla crescita, esortando il Governo a proseguire nel percorso di risanamento dei conti pubblici per evitare un ritorno del rischio sui mercati finanziari e una nuova crisi di fiducia nei confronti del nostro paese. Una tale crisi, infatti, potrebbe ripercuotersi molto negativamente sui conti pubblici, per effetto dell’aumento della spesa per interessi conseguente all’aumento dei rendimenti d’emissione dei nostri titoli di Stato. Nella riduzione del rapporto debito/Pil, l’Italia è stato il terzo peggior paese in Europa nel 2017, con un calo di solo il -0,2%, seconda solo a Francia e Lussemburgo, che partono però da rapporti inferiori al 100%.Un riferimento particolare è stato fatto dal vicedirettore Federico Signorini alla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia sull’IVA, che secondo la Banca d’Italia dovranno avvenire senza creare nuovo deficit, ovvero attraverso una maxi operazione di riduzione della spesa pubblica (spending review) oppure attraverso l’aumento di altre tasse. Nel caso tale sterilizzazione fallisse, l’Istat ha calcolato che il tasso di crescita del Pil subirebbe una contrazione del -0.1% il prossimo anno. Sempre l’ISTAT ha rilevato il drammatico aumento della povertà assoluta, che colpisce 5 milioni di italiani, pari all’8,3% della popolazione residente, un aumento esponenziale rispetto al 3,9% registrato dieci anni fa, mentre circa un milione di famiglie vivono non percependo alcuna fonte di reddito. Un dramma economico e sociale che si è aggravato anche per effetto della incapacità degli scorsi governi di centrosinistra di trovare delle politiche economiche e sociali efficaci a risolvere il problema.L’Ufficio Parlamentare del Bilancio ha invece rilanciato l’avvertimento sulla possibile manovra correttiva da 2 decimali di Pil, che potrebbero salire fino a 3 in caso di conferma del mancato aggiustamento strutturale evocato qualche giorno fa dal commissario per gli affari economici Pierre Moscovici. Sugli indicatori di finanza pubblica pesa il rischio di un ulteriore rallentamento dell’economia italiana, già in atto, per via del deteriorato scenario internazionale, con il rischio di una guerra commerciale tra Stati Uniti ed Unione Europea e il rischio di un affossamento dell’accordo nucleare con l’Iran che potrebbe causare all’Italia una perdita di Pil pari -0,3% già da quest’anno.Nel frattempo, corrono voci che la Commissione Europea possa chiedere al nostro paese una correzione del deficit strutturale pari allo 0,6% del Pil (circa 10 miliardi), già nelle prossime raccomandazioni di maggio. Un obiettivo che sarebbe rispettato, a legislazione vigente, solo in caso di aumento delle aliquote IVA.In questo complesso scenario economico, che si unisce alle tensioni che si stanno registrando sui mercati finanziari con l’aumento dello spread, appare illusorio pensare di forzare la mano sui conti pubblici.Forza Italia, come espresso dal presidente Silvio Berlusconi, garantirà un atteggiamento responsabile nell’interesse del Paese, ma resta estremamente preoccupata su come la possibile alleanza di governo possa garantire gli impegni della casa comune europea, rilanciare la produttività stagnante, evitare una nuova crisi finanziaria e tenere i conti pubblici sul percorso concordato con Bruxelles”.Lo afferma in una nota Renato Brunetta, deputato di Forza Italia.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forza Italia si candida al governo del Paese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 maggio 2018

“Pur con il dovuto rispetto che si deve alle conclusioni cui è giunto il Presidente della Repubblica ad esito delle ultime consultazioni, la posizione di Forza Italia non cambia. Va riconosciuto al centrodestra, prima forza politica nel Paese ed in Parlamento, l’onore e l’onere di governare, incaricando un suo esponente che, partendo da un programma scelto dal 37% degli elettori, provi a cercare i numeri per mettere in piedi una maggioranza di governo stabile e coesa. La soluzione proposta dal Quirinale, per quanto rispettabile, rappresenterebbe il contrario della volontà di cambiamento a più riprese manifestata dagli Italiani il 4 marzo e alle successive elezioni regionali. Peraltro, non si comprende per quale ragione un governo “neutrale”, privo di legittimazione popolare e con esponenti che non si sono mai sottoposti al giudizio degli Italiani – peraltro sostenuto solo dal Partito democratico e dunque nient’affatto di garanzia e con prevedibili simpatie sinistre – debba fare scelte rilevanti per i cittadini e traghettare il Paese alle elezioni, mentre alla prima forza politica – con la legittimità che le deriva dal voto democratico – non sia stata offerta la medesima opportunità.
Siamo sicuri che, a parti invertite, e dunque con un Pd prima forza politica, sarebbe stato riservato lo stesso trattamento al vincitore? A coloro che invece gridano “alle urne subito, entro l’estate”, addirittura fissando una data per l’apertura dei seggi in spregio alle prerogative esclusive del Capo dello Stato, è utile ricordare che sarebbe un inedito condurre una campagna elettorale sotto gli ombrelloni, soprattutto in tempi di antipolitica e disaffezione degli Italiani verso le istituzioni, con il rischio di aumentare a dismisura l’astensionismo.
Peraltro un ritorno immediato alle elezioni graverebbe per circa 400 milioni di euro sulle tasche degli Italiani quando sono ben altre le priorità in cui occorre investire, dall’occupazione alla riduzione della pressione fiscale su famiglie e imprese. L’impasse istituzionale che stiamo vivendo da oltre 60 giorni e l’esito cui probabilmente si andrà incontro, è frutto esclusivamente dell’irresponsabilità, della spregiudicatezza, dell’immaturità del Movimento 5 Stelle che, rifiutando ogni forma di dialogo con i veri vincitori delle elezioni, ha anteposto gli interessi del suo leader a quelli degli Italiani”.Lo afferma in una nota Marta Fascina, deputata di Forza Italia.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I capi gruppi azzurri in Parlamento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 marzo 2018

“L’elezione di Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini alla guida dei gruppi azzurri di Camera e Senato rappresenta un momento decisivo per il futuro di Forza Italia. Sono due donne combattive, caparbie e competenti. Il richiamo al coinvolgimento e alla collegialità nelle scelte importanti dei gruppi sono il giusto approccio per una legislatura che si prefigura come uno snodo centrale della storia politica del nostro Paese”. Lo afferma, in una nota, Nino Germanà, deputato di Forza Italia.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centro-destra e il primus inter pares

Posted by fidest press agency su domenica, 18 marzo 2018

Il centro-destra nelle politiche del 4 marzo scorso si è presentato al suo elettorato come una coalizione che subordinava la candidatura alla presidenza del consiglio a chi tra i tre partiti, che si erano coalizzati, avesse portato più voti. Parliamo di Silvio Berlusconi o in subordine Antonio Tajani per Forza Italia, Matteo Salvini per la Lega e Giorgia Meloni per Fratelli d’Italia. E’ uscita vincente la Lega e gli altri due rappresentanti si sono adeguati all’impegno assunto. Ora, però, per quanto la coalizione avesse raggiunto il 37% dei consensi non è in grado da sola di proporsi alla guida del nuovo governo. Ha bisogno d’allearsi con un altro partito. Ma con chi? Berlusconi fin da prima del voto aveva lanciato dei segnali chiari intesi ad individuare la possibilità di un’alleanza con il PD. E forse ci sarebbe riuscito nonostante il dissenso dei suoi due compagni di cordata: la Lega e Fratelli d’Italia se non vi fosse stata la débâcle del Pd e la dichiarata volontà di Renzi di passare armi e bagagli all’opposizione. Posta in questo modo la situazione resta lo “spacchettamento” delle forze in campo. E come? Per Berlusconi i 50 parlamentari mancanti si possono ottenere aprendo la “campagna acquisti” in campo pentastellato. Un’operazione difficile ma non impossibile. Ma il prezzo da pagare sarebbe molto salato non tanto in termini finanziari quanto nel peggioramento del discredito politico che ne deriverebbe nell’opinione pubblica. Diventerebbe un’operazione moralmente detestabile e difficile da far digerire agli elettori di oggi e ancor più di quelli futuri. E’ che alla fine a rimetterci maggiormente sarebbe proprio forza Italia condannandola a fare la stessa fine del PD, se non peggio. Il danno collaterale sarebbe ancora più grave perché coinvolgerebbe la destra italiana e la sua ricchezza culturale ed ideologica. Di certo non lo meriterebbe. E qui finisce la storia con un Berlusconi senza futuro politico, un Renzi che sarà ricordato come colui che ha distrutto un partito e una destra che non sembra volersi staccare dall’abbraccio fatale di un alleato che prima lo ha fatto accettare come forza politica autorevole e valida e ora la sta affossando miseramente, come dire “muoia Sansone con tutti i filistei”. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forza Italia: La lega gioca a “rubamazzetto”?

Posted by fidest press agency su sabato, 17 marzo 2018

“Berlusconi ha sempre avuto un atteggiamento rispettoso nei confronti degli altri partiti della coalizione di centrodestra sia nei dieci anni al governo che dalla sua discesa in campo. Da federatore non ha mai cercato di cannibalizzare gli altri gruppi lanciando opa ostili, ora spero che sia in Parlamento che sui territori non si cominci a giocare a rubamazzetto perché voglio ribadirlo a tutti forte e chiaro: senza Forza Italia non si va da nessuna parte e si rischia di far saltare tutto”.Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Il Mattino”.Eppure era stato il suo collega di partito, Giovanni Toti, a lanciare l`idea del gruppo unico. “Toti è un carissimo amico, ha vinto in Liguria grazie all`apporto di Fi, Lega, Fdi e dei centristi. Semmai, come ha riconosciuto lui stesso, è invece il caso di stabilire insieme le regole come è stato fatto l`altra sera a cena nel vertice che si è tenuto a palazzo Grazioli con Salvini e Meloni. Gli egemonismi sono dannosi e possono generare elementi di frattura. Tutte le scelte future andranno prese con pari dignità e diffusa collegialità a partire dai prossimi passaggi istituzionali”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il caso Susanna Masi approda in parlamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 novembre 2017

ministero-finanze“Alla luce di quanto emerso da alcuni organi di stampa sulla vicenda relativa a Susanna Masi, l’esperta del Ministero dell’economia e delle finanze che tra il 2013 ed il 2015 avrebbe venduto i segreti fiscali del governo al colosso della consulenza legale tributaria “Ernst & Young”, chiediamo al ministro dell’Economia innanzi tutto se sia a conoscenza dei fatti, e se non intenda fare chiarezza con la massima urgenza”. Lo chiede al ministro Padoan, in una interrogazione parlamentare, il deputato di Forza Italia, Rocco Palese. “In secondo luogo – prosegue il deputato azzurro – chiediamo quali provvedimenti ed opportune iniziative intenda adottare, sia su quanto già avvenuto, sia al fine di evitare che simili dinamiche si ripresentino in futuro. Quanto accaduto, infatti, è grave sotto diversi aspetti: attualmente la Masi ricopre il ruolo di consigliere in materia fiscale ed esperta del MEF, ruolo ricoperto anche durante il governo Letta. Inoltre, dal 2012 al 2013, è stata segretario particolare di Vieri Ceriani, sottosegretario di Stato all’economia e finanze del governo Monti, mentre nel giugno 2015 è stata nominata tra i 5 consiglieri di amministrazione di Equitalia SpA. Nel suo curriculum, anche una lunga collaborazione con Ernst & Young, proprio il colosso della consulenza legale tributaria a cui avrebbe ceduto informazioni sensibili in cambio di denaro. Ci aspettiamo quindi – conclude Palese – data la complessità delle accuse e dei ruoli ricoperti dalla Masi, la massima chiarezza e disponibilità da parte del ministro a chiarire l’intera vicenda”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’onorevole Fucsia Fitzgerald Nissoli aderisce a Forza Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 giugno 2017

fucsiaHa presentato formale richiesta per aderire al gruppo Forza Italia della Camera dei deputati. Il presidente Renato Brunetta l’ha accolta, esprimendo soddisfazione e formulando, anche a nome di tutto il gruppo azzurro di Montecitorio, auguri di buon lavoro alla nuova collega. In accordo con il responsabile organizzazione di Forza Italia, Gregorio Fontana, e con il responsabile azzurri nel mondo, Vittorio Pessina, all’onorevole Fucsia Fitzgerald Nissoli è stato affidato il coordinamento della Ripartizione Nord-Centro America della Circoscrizione estero.“Con il suo contributo di proposte – si legge in una nota del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati – lavoreremo per far sì che le politiche degli italiani all’estero rientrino a pieno titolo nel nostro programma per le prossime elezioni politiche.Condividiamo con l’onorevole Fitzgerald Nissoli tre istanze fondamentali degli italiani all’estero: la cittadinanza, la parità fiscale con gli altri italiani residenti sul territorio nazionale, la necessità di porre in essere nuove politiche per la mobilità giovanile.Avanti tutta, lavoriamo insieme, con forza e determinazione, per gli italiani all’estero”, conclude la nota.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consip: al Senato salvata con i voti di Forza Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 giugno 2017

renzi-berlusconi«Approvata in Senato la mozione Pd sul delicato caso Consip, che investe il ministro Lotti e il padre di Matteo Renzi. Sono basita nel vedere Forza Italia, per l’ennesima volta, adoperarsi per salvare Renzi e i suoi governi, ormai in aperto contrasto con la volontà degli italiani dimostrata con il voto del referendum del 4 dicembre. Possibile che in Italia sia rimasta solo FI a volere Renzi al Governo? Questo è incomprensibile, soprattutto se pensiamo che alle amministrative e ai ballottaggi in programma questo fine settimana il centrodestra unito dimostra di essere competitivo e vincente quando presenta progetti seri, chiari e alternativi alla sinistra». Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. (n.r. non possiamo pensare che la Meloni non si sia resa conto già da tempo della linea politica assunta da Berlusconi che è chiaramente pro-renzi e che in nome dell’unità della destra, reale per le amministrative, non lo sarà altrettanto per le politiche perchè sembra esserci già l’accordo renzi-berlusconi per un governo di larghe intese. Alla fine sia Salvini sia la Meloni si allinearanno per non far saltare il banchetto delle amministrative considerato che è il prezzo che Renzi conta di pagare per avere dalla sua la destra nel suo prossimo esecutivo.)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legge elettorale: Proposta Forza Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 maggio 2017

urne-vote“Rispetto al testo base proposto dal relatore Fiano, il Gruppo Forza Italia della Camera dei deputati – dopo un approfondito lavoro portato avanti dal sottoscritto insieme ai colleghi Occhiuto, Sisto, Fontana, Calabria, Centemero e Ravetto, in costante contatto e coordinamento con il presidente Silvio Berlusconi – ha presentato oggi in Commissione Affari costituzionali 4 proposte emendative tese a introdurre nel sistema di elezione della Camera e del Senato le caratteristiche principali che connotano il sistema di elezione tedesco, ovvero un sistema in grado di offrire agli elettori il diritto di avere corrispondenza tra il numero dei parlamentari e i voti espressi.Gli emendamenti modificano il testo base introducendo una ripartizione proporzionale dei seggi, corretta da una soglia di sbarramento al 5 per cento su base nazionale, sia alla Camera che al Senato. Il territorio è diviso in 27 circoscrizioni alla Camera e 20 al Senato; abbiamo altresì proposto la possibilità di un ulteriore ripartizione in collegi plurinominali (50 alla Camera e 30 al Senato). Il Trentino Alto Adige diventerà una circoscrizione come tutte le altre, e concorrerà al riparto proporzionale.Per le liste è previsto un duplice sistema di candidature: saranno 308 i candidati singoli che concorreranno all’interno di collegi uninominali, affiancati da un listino (con massimo 6 candidature) che vale per l’intera circoscrizione (o, in alternativa, per il collegio plurinominale). Il cittadino avrà la possibilità di esprimere un voto unico, diretto e personale in favore del candidato prescelto nel collegio uninominale e della lista, in un unico turno e su un’unica scheda.La proposta è inoltre accompagnata da ulteriori disposizioni tese all’introduzione di norme antibrogli, per garantire la regolarità del voto nelle sezioni elettorali, e alla modifica del voto all’estero, per un sistema di voto espresso non più per corrispondenza, ma direttamente all’interno di seggi predisposti nel territorio dalle rappresentanze diplomatiche e consolari. Siamo convinti che questo sia il sistema in grado di garantire in modo corretto ed equilibrato rappresentanza e governabilità”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forza Italia nega la fiducia al governo Gentiloni per il bene dell’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 dicembre 2016

pietro_laffranco“Quello di Gentiloni non è un governo di responsabilità ma è un governo di scopo. Ha lo scopo di dare tempo a Renzi per riprendersi dalla sconfitta ed organizzare il suo ritorno. Questo è anche il governo del demerito. Alcune riconferme ai posti di governo gridano vendetta a tutto spiano. Ma evidentemente l’unità di misura è stata ‘più hai fatto male più ti premio’. Questo è poi anche il governo dell’inganno perché nasce sulle precise indicazioni di chi ha detto più e più volte che qualora avesse perso il referendum avrebbe abbandonato la politica. Queste parole sono attribuibili sia a Matteo Renzi che a Maria Elena Boschi e sono state parole palesemente disattese. L’ex premier e l’attuale segretario di Stato condividono oltre ad un progetto politico fallito anche la peculiarità di aver preso in giro reiteratamente gli italiani. Vorrei credere alle parole di Gentiloni quando dice che ci sarà rispetto delle Istituzioni e delle opposizioni, questo sì che sarebbe un segno di discontinuità con chi l’ha preceduto. Noi però diciamo no a questo governo perché rispettiamo davvero le Istituzioni e negheremo la fiducia a quest’esecutivo perché la stella polare che ci guida è l’interesse dell’Italia e degli italiani. Viva l’Italia e speriamo che tutto questo finisca presto.” E’ quanto afferma Pietro Laffranco, deputato di Forza Italia, nel suo intervento in aula dopo le comunicazione del Primo Ministro Gentiloni

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli errori di Forza Italia e le analisi di Parisi

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2016

parisi“Una critica faccio, esplicita, a Parisi: quando dice che il centrodestra ha perso dieci milioni di voti non fa l’analisi giusta. Perché li abbiamo persi? Li abbiamo persi perché abbiamo commesso degli errori”.Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a “Radio Anch’io”, su Radio Uno.“Abbiamo accettato di votare Monti. Abbiamo consentito le dimissioni di Berlusconi, in quel novembre del 2011, e abbiamo appoggiato un governo mai eletto da nessuno, quello di Monti, che poi si è rivelato un disastro. Dovevamo andare, invece, alle elezioni: avremmo vinto o avremmo perso, ma avremmo mantenuto l’unità del centrodestra. Abbiamo sbagliato ad appoggiare il governo Letta, le larghe intese. Abbiamo sbagliato a fare il Nazareno senza la Lega. Tutte le volte in cui abbiamo rotto, anche per senso di responsabilità, l’unità del centrodestra abbiamo commesso degli errori”, ha sottolineato.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parisi e il nuovo centro-destra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 agosto 2016

parisi“Nessuno capirebbe una divisione del centrodestra e tantomeno una spaccatura in Forza Italia, che deve rimanere unita più che mai per essere perno e catalizzatore di un rinnovato centrodestra di governo. Se il mio amico ultra-trentennale Stefano Parisi ha questo programma nel cuore e nella testa, le braccia sono aperte, per lui e le sue convention”. Lo dice Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.
“Se invece magari inconsapevolmente diventa strumento dei poteri forti espressi dai giornaloni che vogliono dividere tutti noi, no grazie. E devo dire che qualche cattivo pensiero l’ho fatto. Visti gli spazi, e tutti profumati di incenso, se fossi al suo posto mi preoccuperei”, conclude Brunetta.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Con Parisi Forza Italia diventerà renziana?

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 agosto 2016

parisi“Non si può riproporre di fatto un accordo sulla fiducia a Renzi dopo che ha dimostrato di non avere remore nel considerare roba da niente la parola data. E neppure si può riabbracciare come se nulla fosse accaduto chi glielo ha consentito e intende perseverare come l`Ncd di Alfano e Lupi. C`è una sola strada per ritornare a lavorare insieme: quella di Renato Schifani”. Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un intervento pubblicato da “Il Giornale”. “Scelta chiara e onesta per il No è la condizione per partecipare al cantiere programmatico del centrodestra di governo, imperniato sul rifiuto e il cambiamento di quest`Europa a egemonia tedesca e sulla fiat tax. Benvenuta sia, allora, in questo quadro la convention settembrina promossa da Parisi a Milano”. “Mi domando se non desta sospetto in Berlusconi il singolare consenso che gode ogni parola di Parisi nei giornaloni tutti (Stampa, Corriere, Repubblica, Sole 24 Ore, Messaggero, Quotidiano Nazionale) mentre chiunque appartenga alla storia di Forza Italia è ridotto al rango di sbuffante e molesto colonello attaccato al suo potere (quale?) a meno che non si genufletta dinanzi al nuovo condottiero, evidentemente ritratto e pensato (magari suo malgrado) come assai accomodante verso Renzi”.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Referendum: No di Forza Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 agosto 2016

parisi“Conosco Stefano Parisi da 33 anni, lavorava con me, curriculum bellissimo. È stato incaricato dal presidente Berlusconi di redigere un rapporto sullo stato di salute di Forza Italia, cosa che sta facendo, sta lavorando per questo. Bravo Stefano, grazie dell’aiuto che ci stai dando. Ma in questo frangente la posizione di Berlusconi e di Forza Italia è chiarissima: no al referendum, senza se e senza ma, via Renzi dal governo dopo la vittoria del no”. Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a “In Onda”, su La7.
“Dopodiché si cambi l’Italicum, secondo il modello che il Parlamento riterrà opportuno, e si cambi la Costituzione, magari anche attraverso un’assemblea costituente eletta con il proporzionale. Questa è la linea di Forza Italia: no al referendum e Renzi a casa. Altre linee non ce ne sono”.
“Per il resto io dico no alla melassa di centro, no a quello che sta facendo il mio amico Alfano che con il suo 2% ci spiega che Salvini non deve far parte della coalizione e che si deve fare il centro. Il centro con chi? Con Verdini? Con il 2%”.
“Berlusconi un grande merito: sta facendo parlare di Forza Italia, del rilancio di Forza Italia al 20-22%. Adesso Parisi sta lavorando, a Milano non è andata benissimo, per un soffio. Ma Berlusconi è un genio, sa quello che fa, e non ci sono malumori. Stiamo tutti contenti e felici, basta tenere la linea politica. Ripeto: no al referendum, Renzi a casa”, ha sottolineato Brunetta.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »