Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘frana’

Frana al Melezet: chiusa la sp 216

Posted by fidest press agency su sabato, 22 maggio 2010

Ieri sera  si è verificato un crollo di massi sul versante sinistro del torrente Dora di Melezet, che ha invaso la sede stradale rendendo necessaria la chiusura della strada provinciale n. 216. Sono in atto da ieri sopralluoghi e controlli per individuare le possibili strategie per la messa in sicurezza e si sta predisponendo un tracciato veicolare alternativo. Mentre la Protezione civile della Provincia di Torino ha attivato un presidio a supporto del Comune, la Viabilità sta lavorando per la riapertura della strada. Nel frattempo, per affrontare l’emergenza, da oggi la S.P. 216 in direzione Pian del colle, Valle Stretta e Colle della Scala (Francia) dalla Frazione Melezet sarà chiusa al transito a tutti i veicoli a motore. Il transito è consentito esclusivamente a pedoni e ciclisti solo su percorso alternativo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Summit dei geologi sulla frana di Montaguto

Posted by fidest press agency su sabato, 1 maggio 2010

Montaguto (Avellino) Mercoledì  – 5 Maggio – ore 11. A 12 anni da Sarno i geologi saranno a Montaguto (AV)  sui luoghi della frana “ che sta creando enormi disagi sociali e danni economici – ha affermato Francesco Russo, Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania – e saremo lì con importanti esperti anche per incontrare i cittadini ed esprimere a loro tutta la nostra solidarietà. Il luogo della frana sarà la location della nostra conferenza stampa”.  Così come a Sarno, ad Ischia , i geologi saranno sulla frana di Montaguto e lo faranno in una data importante: il 5 Maggio.   Quel giorno di 12 anni fa Sarno, Siano, Quindici, Bracigliano furono travolte dalle frane che si staccarono dal Monte Alvano.  Ben 159 i morti.  Francesco Russo è determinato nell’affermare che “da parte delle istituzioni c’è poca attenzione agli aspetti connessi alla tutela del territorio. Ritorniamo per l’ennesima volta sui concetti espressi instancabilmente durante conferenze e convegni e continuiamo a dire che la mitigazione del rischio in fase preventiva , non solo tutela il patrimonio territoriale campano e dunque l’incolumità dei cittadini ma consente anche di evitare emergenze che portano ad uno spreco di danaro pubblico senza alcuna risoluzione dei problemi legati a questa fenomenologia. Inoltre all’incuria del territorio si aggiunge l’azione dell’uomo che con una cementificazione selvaggia ha contribuito in maniera determinante al dissesto.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Salento senza treni per Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 aprile 2010

“La situazione che si è creata è a dir poco stravagante”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commenta il disagio che ha colpito la popolazione pugliese per i 34 giorni di interruzione della linea ferroviaria Roma – Lecce causata della frana di Monataguto (Avellino). “E’ noto che l’Italia è a rischio idro-geologico – aggiunge l’esponente del movimento guidato da Antonello De Pierro –  e per questo dovrebbe esistere una strategia per la ripresa degli eventuali servizi danneggiati, altrettanto veloce quanto la solita carrellata di dichiarazioni scarica-barile da parte delle istituzioni coinvolte. Questa volta tocca ai pugliesi caricarsi sulle spalle i disservizi provenienti da una dannosa disorganizzazione”, conclude Soldà.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sagra dei crotti

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 agosto 2009

Chiavenna (so) 6-11- 12 – 13 settembre 2009 La Sagra dei Crotti è uno dei principali eventi della Provincia di Sondrio legato ai prodotti tipici e al territorio.  Chiavenna sorse su una grande frana, staccatasi in epoca remotissima dal versante sud. I massi fermatisi sul pendio e sul piano diedero origine ai crotti. Tra gli spiragli di tali massi (“sorei”) soffia una corrente d’aria a temperatura costante, sia d’estate che d’inverno, intorno agli 8°C, risultando perciò tiepida d’inverno, fresca d’estate.Queste cavità, da non confondersi con le normali cantine, sono ottime per la conservazione e la manutenzione del vino e di altri prodotti gastronomici tipici. Attorno ai “sorei” i chiavennaschi edificarono piccole costruzioni con saletta e camino dove ancora oggi ci si da convegno in allegre compagnie per degustare i prodotti locali. Oltre un’ottantina sono le località di crotti in Valchiavenna.Quanto a Chiavenna, la località Pratogiano, dove ogni anno si svolge la Sagra dei Crotti, esisteva già fin dagli inizi del ‘200. Nel crotto Giovanantoni di San Giovanni a Chiavenna, una scritta del 1781 dice: “Si vende vino bono e si tiene scola de umanità”. E’ centrato in pieno il motivo autentico della vita del crotto: l’humanitas dei romani, la cordialità, la serietà pur nell’allegria, il senso di se stessi, l’equilibrio interiore, il rispetto degli altri, in un mondo a misura d’uomo, dove, per dirla con il poeta chiavennasco Giovanni Bertacchi, “se mangia e se beef in dialet”.www.sagradeicrotti.it Non si può non citare l’iniziativa che da 6 anni accompagna la Sagra dei Crotti: Andem a Crot. Un percorso eno -gastronomico che accompagna alla scoperta di alcuni crotti di proprietà privata a Chiavenna e dintorni, nascosti nei percorsi più segreti del mondo del sorel. E’ un’iniziativa che si ispira al percorso del gusto delle città slow, movimento a cui Chiavenna appartiene grazie ad una politica di conservazione della città, di valorizzazione del patrimonio storico, culturale ed ambientale e a tutta una serie di caratteristiche che le hanno valso il riconoscimento di città slow. Iscrivendosi il visitatore riceve un boccale tipico che servirà per degustare i vini Valtellina DOCG offerti nelle varie tappe.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Frana sulla s.p. 126 a Revigliasco

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

La Provincia di Torino riapre la strada con un giorno di anticipo Si concludono così, con un giorno di anticipo rispetto al previsto, i lavori eseguiti dalla Provincia di Torino per ripristinare il tratto della provinciale 126, seriamente danneggiato dalla frana di maggio. Da lunedì 22 giugno riprenderanno anche i collegamenti dei mezzi pubblici del GTT.L’intervento, iniziato il 18 maggio, è stato molto complesso, poiché la strada era sprofondata completamente per un tratto di oltre 60 metri. Per questo motivo non sarebbe stato possibile semplicemente riasfaltare, perché alla prima pioggia la strada, ulteriormente appesantita, sarebbe andata nuovamente distrutta. Gli uffici tecnici della viabilità della Provincia di Torino hanno quindi predisposto un progetto di ricostruzione del corpo stradale in grado di bloccare il movimento franoso, e un piano di regimazione delle acque che eviterà future infiltrazioni. Il costo complessivo dell’opera è stato di 99.000 euro.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »