Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘franco battiato’

Concerto straordinario di Franco Battiato

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 settembre 2016

cascina moncuccoMilano Giovedì 15 settembre 2016 ore 21 Cascina Moncucco, via Moncucco 29/ 31 Concerto straordinario di Franco Battiato ingresso su prenotazione fino esaurimento posti. L’Università IULM, grazie al contributo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, della Regione Lombardia ed alla concessione in comodato rinnovabile dell’immobile da parte del Comune di Milano, ha concluso l’intervento di ristrutturazione e rifunzionalizzazione della Cascina Moncucco destinandola alla residenzialità degli studenti dell’ateneo e ad attività culturali e formative aperte al territorio. Il bene è posto sotto la tutela della Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Milano. Già presente nelle carte secentesche del catasto, la Cascina Moncucco ha rappresentato, per tantissimi anni, come altre cascine milanesi, uno spazio di degrado pur avendo enormi potenzialità di recupero in termini culturali e paesaggistici per il territorio limitrofo. Il bene faceva parte dell’antico Vicus Baroni, cinquecentesco comune limitrofo a Milano, connotato dall’abbondanza di acqua destinata alle attività agricole. Già cassina monchucco nel documento storico di Giovanni Battista Clarici del 1600, l’antica fattoria rustica era caratterizzata da un edificio padronale e da un mulino; successivi ed importanti ampliamenti dei secoli XVIII-XIX le hanno conferito la definitiva conformazione a corte chiusa. L’assetto morfologico che è giunto sino ai giorni d’oggi risale al periodo a cavallo dei due conflitti mondiali con l’edificazione dell’ultimo corpo di fabbrica verso Sud nel 1934.
L’intervento di restauro messo in atto si inserisce nell’ottica sempre più attuale di piani di recupero di beni di interesse storico-artistico abbandonati e di riqualificazione di aree spesso degradate perché ai margini della città o disabitate. Si tratta, quindi, di un progetto dalla forte valenza sociale che potrebbe divenire un modello virtuoso per realtà analoghe.
Con questo nuovo modello di sinergia tra istituzioni pubbliche e private, l’Università IULM ha potuto realizzare il progetto Moncucco a un costo pari a circa un terzo del valore complessivo, distribuito sulla durata della prima concessione, ridando contestualmente al territorio lo splendore di un bene storico-paesaggistico. L’attività di Cantiere ha avuto una durata complessiva di 18 mesi su una previsione originaria di 24.Ora la Cascina avrà una nuova vita. Da una parte accoglierà uno studentato per circa 100 giovani, dall’altra in alcuni spazi interni ed esterni potranno essere proposte attività culturali per la cittadinanza organizzate da IULM.Il concerto è reso possibile grazie al contributo di : Ford Italia, ISS Facility Services, Ferrarelle ed Eden Viaggi.La presenza degli studenti e di tutti i fruitori delle attività farà da propulsore sociale e ambientale per una completa valorizzazione dell’area.La residenza Moncucco va a completare il Campus universitario IULM, che da poco si è arricchito di una nuova grande struttura multifunzionale per eventi (IULM OPEN SPACE), con un auditorium di 600 posti, una sala da 140 posti ed un grande spazio espositivo. (foto: cascina moncucco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La musica del Seicento dialoga con la musica dei nostri giorni

Posted by fidest press agency su martedì, 5 novembre 2013

SONY DSCRoma concerto della IUC di martedì 5 novembre alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza. Solo i Neue Vocalsolisten Stuttgart – tra i più ammirati gruppi vocali in campo internazionale per l’insuperabile qualità tecnica e la capacità di affrontare con la stessa assoluta perfezione generi di musica lontanissimi per epoca e stile – possono alternare con risultati esecutivi indiscutibili la musica del Seicento a quella dei compositori di oggi. Iniziano e chiudono il concerto alcuni madrigali di Carlo Gesualdo da Venosa, di cui ricorre quest’anno il quattrocentesimo anniversario della morte. Fu uno degli ultimi e più grandi esponenti del madrigale, genere musicale tipico del Rinascimento e della cultura raffinatissima delle sue corti, quando per la prima volta fu data alla musica profana un’importanza pari – se non perfino superiore – a quella della musica sacra. Discendente da una nobile e potente famiglia napoletana, artista originalissimo, ombroso e fuori dal coro, Gesualdo può essere considerato per i suoi contrasti di luce e ombra e per le sue atmosfere tormentate il corrispettivo musicale diNeue+Vocalsolisten+Stuttgart Caravaggio, con il quale condivide anche il fatto di aver commesso omicidio: uccise infatti la moglie – la bellissima Maria d’Avalos – e il suo amante, colti in flagrante.
La stupefacente modernità della sua musica ha colpito molti artisti moderni: musicisti come Igor Stravinskij, Franco Battiato, Salvatore Sciarrino e Bruno Tommaso, ma anche Werner Herzog e Mimmo Paladino, che gli hanno dedicato dei documentari, mentre è rimasto finora irrealizzato il sogno di Bernardo Bertolucci di girare un film su di lui.
I Neue Vokalsolisten Stuttgart eseguiranno anche tre madrigali di Michelangelo Rossi, contemporaneo di Gesualdo, facendoci così riscoprire un musicista molto amato alla sua epoca e ora ingiustamente dimenticato.
Tra i compositori più recenti che hanno ripreso l’esempio di Gesualdo con linguaggio e sensibilità moderne è Salvatore Sciarrino, autore di un ciclo di Madrigali su testi del poeta giapponese Matsuo Basho (1644-1694), eseguiti in prima assoluta nel 2007 al Festival di Salisburgo. Come Gesualdo quattrocento anni prima di lui, Sciarrino esplora in questi brani – mutatis mutandis – un nuovo mondo sonoro, realizzando un magico cosmo fatto di note tenute, glissandi e sussurri e arrivando a sondare il confine tra suono e silenzio.
salvatore-sciarrinoFrancesco FilideiNel suo progetto di sostegno alla creatività musicale contemporanea la Fondazione Spinola Banna per l’Arte ha chiesto a Sciarrino di indicare due giovani compositori, cui commissionare dei brani da accostare in concerto ai suoi madrigali. Sciarrino ha scelto la giapponese Noriko Baba e l’italiano Francesco Filidei, in sintonia col duplice retroterra dei propri madrigali, italiano per quanto riguarda la musica e giapponese per quanto riguarda la poesia.
Anche per Noriko Baba – giapponese attiva soprattutto in Europa – il riferimento musicale è il madrigale italiano, ma non tanto l’espressività tormentata di Gesualdo quanto le atmosfere vivaci e giocose delle commedie madrigalesche di Vecchi e Banchieri: in Goshû narra infatti una fiaba giapponese, resa tramite l’uso di numerosi effetti onomatopeici e serrati scambi di battute tra i personaggi.
Francesco Filidei, quarantenne italiano residente in Francia, si sta affermando negli ultimi anni come una delle personalità più interessanti della nuova generazione di compositori. Una poesia sul tema del sonno di Stefano Busellato gli ha suggerito in Dormo molto amore una musica di levità onirica, che nasce dal respiro e si sviluppa con sottili procedimenti armonici di studiata lentezza.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Se hai una montagna di neve tienila all’ombra

Posted by fidest press agency su sabato, 15 gennaio 2011

Roma 24 gennaio 2011 ore 20.45, Teatro Eliseo, via Nazionale 183, Roma Se hai una montagna di neve tienila all’ombra Un viaggio nella cultura italiana un film di Elisabetta Sgarbi Interviste di:Edoardo Nesi, Eugenio Lio Musiche: Franco Battiato Fotografia: Andres Arce Maldonado, Elio Bisignani Scenografie: Luca Volpatti Partecipano: Mario Andreose, Achille Bonito Oliva, Pietrangelo Buttafuoco, Ivan Cotroneo, Enrico Ghezzi, Antonio Gnoli, Sergio Claudio Perroni, Alessandro Piperno, Antonio Rezza, Andrée Ruth Shammah, Paolo Terni Introduce Franco Scaglia Coordinano: Eugenio Lio, Edoardo Nesi sarà presente Elisabetta Sgarbi. Ingresso libero fino a esaurimento posti

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »