Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘freccia rossa’

Trenitalia festeggia i 10 anni di Frecciarossa, ma il diritto alla mobilità è davvero garantito?

Posted by fidest press agency su sabato, 21 dicembre 2019

Durante la giornata di festeggiamenti per i 10 anni di Frecciarossa di Trenitalia, ricordiamo il diritto alla mobilità, riconosciuto dalla nostra carta costituzionale e presente nella Carta dei diritti dell’Unione Europea (Art. II-105), ma il diritto alla mobilità in Italia è realmente garantito? “Dall’Aeroporto Pitagora Sant’Anna di Crotone è stato soppresso l’unico volo internazionale – afferma l’Avv. Andrea Tucci responsabile della sede konsumer di Crotone – e dopo 10 anni di Frecciarossa e alta velocità a Crotone siamo sempre con un solo binario non elettrificato. Ritengo pertanto che i nostri diritti vengano, come spesso accade, dimenticati ed è bene ogni tanto ricordarli.”
Incalza l’associazione di volontariato “Diversi ma Uguali Kr” con sede a Crotone – “La procedura di rilascio della Carta Blu, per i titolari di indennità di accompagnamento, non è rispettosa delle difficoltà che affrontano quotidianamente le persone con grave disabilità.
Infatti, per poter ottenere la Carta Blu ci si deve recare ben due volte in biglietteria, per la registrazione e per il ritiro e a Crotone non c’è una biglietteria attiva, quindi i disabili devono percorrere un tragitto di oltre 120 km.” Konsumer Italia sollecita Trenitalia S.p.A. e i suoi uffici di competenza a ripensare con una procedura più snella ed efficace alle modalità di rilascio della Carta Blu, questo a tutela e protezione nei confronti delle persone disabili. Provveda ad un piano di ammodernamento delle linee regionali dove i Cittadini non sono di serie B ma hanno la stessa dignità di chi ha la fortuna di vivere sulle direttrici delle Frecce.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Viaggi in treno: nuovo bonus Trenitalia per ritardi oltre 30 minuti

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2015

TRENODal 1 Marzo 2015 ai viaggiatori di treni Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca che subiscono ritardi all’arrivo superiori a 30 minuti (tra 30 e 59 minuti, per l’esattezza) è riconosciuto un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto spendibile per viaggi successivi.
Il bonus può essere chiesto trascorsi 3 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi dopo, presso qualsiasi biglietteria, presso l’agenzia di viaggio di acquisto o tramite il sito in caso di acquisti online.
Sul sito Trenitalia si può accedere a tutte le informazioni con un nuovo link diretto presente in home page (voce “indennità per ritardo”). Sono queste le principali novità che Trenitalia ha introdotto nel rispetto degli impegni presi a seguito di un procedimento istruttorio messo in atto dall’Autorità garante per la concorrenza ed il mercato (Antitrust), che ha rilevato carenze nelle procedure di indennizzo a fronte di ritardi. L’altra promessa mantenuta è l’introduzione della possibilità di fruire delle indennità di ritardo (vedi sotto) anche in caso di acquisti contestuali di più biglietti per un unico viaggio, in combinazione tra loro o con uno o più servizi di trasporto regionale (es.biglietto Frecciarossa+biglietto per prosecuzione viaggio con altro Frecciarossa o con un regionale). In questi casi, dove si parla di “biglietto globale” e “biglietto globale misto, l’indennità scatta sul prezzo complessivo, ma è fruibile solo se l’acquisto è avvenuto online.Si ricorda infatti che per ritardi all’arrivo superiori ai 60 minuti il passeggero può scegliere di effettuare il viaggio o proseguirlo chiedendo il rimborso parziale del biglietto (indennità di ritardo), in queste misure:
– se il ritardo è compreso tra i 60 e i 119 minuti: rimborso del 25%;
– se il ritardo è pari o superiore ai 120 minuti: rimborso del 50%.
sia con rilascio di un bonus per l’acquisto entro 12 mesi di un nuovo biglietto sia per contanti o riaccredito sulla carta utilizzata per l’acquisto.(Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie, pendolari e presidi medici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

“Ho presentato un’Interrogazione al Ministro dei Trasporti per sapere quali sono le iniziative concrete che il Ministero intende intraprendere per garantire servizi sanitari e di sicurezza essenziali per evitare che si ripetano scene di panico e di forti preoccupazioni per tutti i pendolari che utilizzano regolarmente i Freccia Rossa nel collegamento tra Torino e Roma e viceversa. L’introduzione dei Freccia Rossa ha indubbiamente accelerato e modernizzato i collegamenti ferroviari nel nostro Paese con indubbie ricadute positive per i cittadini pendolari. L’aumento delle corse, anche se accompagnate ancora da costanti e permanenti ritardi e scarsa assistenza e pulizia sui vagoni, ha favorito indubbiamente un maggior utilizzo di questi treni. Tuttavia resta inevaso un elemento centrale che deve essere affrontato e risolto. E cioè, nelle lunghe gallerie che i Freccia Rossa percorrono e attraversano nella tratta Torino-Roma, qual è la sicurezza per i viaggiatori messa in campo dai vertici di Trenitalia? E, soprattutto, quale è il sistema di aerazione previsto e di assistenza medico sanitaria – in caso di guasti o di fermate improvvise dei treni, già puntualmente accaduti – a difesa dei cittadini?”. (On. Giorgio MERLO Deputato PD Piemonte)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie: Freccia rossa fa “flop”

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2009

Il nuovo Freccia rossa, fiore all’occhiello di Trenitalia, capace secondo comunicati e dichiarazioni della vigilia di percorrere la tratta Milano – Roma in poco meno di tre ore, ha clamorosamente fallito l’esordio su rotaie, giungendo nella stazione di arrivo con ben 20 minuti di ritardi e generando l’ennesima protesta dei viaggiatori. “E’ tipica del nostro paese la pioggia di proclami in pompa magna di bellissime iniziative senza che da esse derivino fatti e miglioramenti”, dichiara il vicepresidente dell’Italia dei Diritti Roberto Solda.”Bisogna essere cauti e calcolare bene le eventualità – continua – prima di comunicare l’entrata in scena del treno più veloce del Far West, e magari, evitare di incrementare il costo dei biglietti in momenti così poco indicati, senza che la clientela si accorga delle migliorie promesse. Rincara la dose Maruska Piredda, responsabile per i Trasporti, che aggiunge: “La super velocità è totalmente fittizia perché nei pressi delle 2 stazioni la motrice è costretto a mantenere un andamento molto basso. Trovo assurdo aumentare le tariffe – conclude l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – in funzione di una concorrenza al trasporto aereo che vede l’aspra battaglia combattuta solo sui drammatici difetti gestionali”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »