Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘freddo’

Freddo e inverno sono arrivati: come difendersi dall’influenza

Posted by fidest press agency su martedì, 9 gennaio 2018

vaccinazione-antinfluenzale-2012-2013Preceduto da notizie preoccupanti provenienti dall’Australia, dove c’è stato un alto incremento della diffusione della malattia e dei casi gravi rispetto agli anni precedenti, con oltre 50 morti, il male di stagione è alle porte e non è il caso di prenderlo “sotto gamba”. Secondo le previsioni, quest’anno saranno circa 5 milioni gli italiani colpiti dall’influenza, con un maggiore interessamento delle fasce che comprendono bambini ed anziani.L’influenza non va sottovalutata poiché è la terza causa di morte fra le malattie infettive, dopo la Tubercolosi e l’Aids. Il 90 per cento dei decessi si registra fra gli anziani, questi spesso preceduti da complicanze che ne determinano l’ospedalizzazione. “Se è vero che l’influenza non deve destare preoccupazione nella popolazione sana, essa può portare conseguenze gravi nei soggetti più a rischio” – dichiara il Prof. Fabrizio Pregliasco, Virologo, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute dell’Università degli Studi di Milano e Direttore Sanitario IRCCS Galeazzi di Milano. “In tal senso, il vaccino costituisce, senza dubbio, un salvavita per le categorie più fragili: i bambini piccoli, gli over 65 e coloro che sono affetti da patologie croniche sia di natura respiratoria che cardiaca”. Anche se il picco influenzale è atteso dopo l’Epifania, migliaia di italiani sono già bloccati a letto in queste ore; la causa però non è solamente l’influenza vera e propria, infatti si stanno ancora registrando infezioni ad opera di virus “cugini”: “Attualmente, oltre i primi casi di influenza conclamata, stiamo assistendo, principalmente, alla circolazione di forme parainfluenzali legate agli sbalzi termici, causate da uno dei 262 virus diversi che hanno sintomi meno pesanti dell’influenza stagionale, ma che sono ugualmente debilitanti” – precisa il Prof. Pregliasco.Per il picco dell’influenza “vera” bisognerà ancora aspettare un almeno mese, ma come distinguerla dagli altri “mali di stagione”? “La “vera” influenza – continua il Prof. Pregliasco – si riconosce perché causa la presenza contemporanea di tre fattori: febbre elevata (più di 38 gradi) ad esordio brusco, sintomi sistemici come dolori muscolari/articolari e sintomi respiratori come tosse, naso che cola, congestione/secrezione nasale o mal di gola. Questi sintomi perdurano per diversi giorni e, nei soggetti più deboli, possono insorgere gravi complicanze, purtroppo a volte dall’esito addirittura fatale. Per tutte le altre patologie circolanti nei mesi invernali, si parla di infezioni respiratorie acute o sindromi parainfluenzali, ugualmente fastidiose, certo, ma non pericolose come può essere l’influenza per alcune categorie o fasce d’età”.Oltre alla vaccinazione ci sono alcune misure efficaci nel prevenire infezioni di questo tipo: lavarsi frequentemente le mani, coprire la bocca e il naso quando si starnutisce e tossisce e rimanere a casa nei primi giorni di malattia respiratoria febbrile per non contagiare le persone con cui si viene in contatto. L’influenza è altamente “età-dipendente”: se è vero che il paziente anziano è maggiormente vulnerabile al virus di tipo A, il virus B ha un impatto relativamente maggiore nei bambini e negli adolescenti. Una strategia vaccinale ottimale dovrebbe tener conto di questi aspetti epidemiologici.
“Gli anziani, anche se in buona salute, hanno una ridotta capacità di risposta agli stimoli antigenici ed è quindi importante scegliere per loro un vaccino in grado di potenziare la risposta immunitaria” – continua il Prof. Pregliasco. “Nei vaccini adiuvati, oltre all’antigene, cioè quella sostanza che è propria dei batteri o dei virus verso la quale dobbiamo innescare la difesa, contiene anche altre sostanze adiuvanti, che aiutano il sistema immunitario a reagire in maniera più efficace alla presenza del virus”.Tutto ciò è stato ampiamente confermato dalla ricerca scientifica, infatti il vaccino adiuvato viene utilizzato in circa 30 paesi del mondo, inclusi gli Stati Uniti d’America. Recentemente, anche il Joint Committee on Vaccination and Immunisation (JCVI) Inglese ha espresso parere positivo per l’utilizzo del vaccino trivalente adiuvato negli over 65 in Gran Bretagna a partire dalla stagione influenzale 2018-19.“Vaccinarsi – conclude il Prof. Pregliasco – rappresenta un indubbio contributo a preservare le aspettative e la qualità di vita, soprattutto nei più anziani, sia in termini di benessere fisico che psicologico. La prevenzione è l’arma vincente, perché offre sempre la grande opportunità di poter condurre una vita in salute, attiva e indipendente”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Morti per strada

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Français : Clochard parisien sur l'avenue des ...

Image via Wikipedia

Roma Domenica 5 febbraio 2012 ore 10.00 Basilica di Santa Maria in Trastevere. Nel 2011 a Roma sono morti 32 senza fissa dimora e dall’inizio del 2012 sono già tre i morti per la strada. In questi giorni di grande freddo, che colpisce duramente chi vive per strada, la Comunità di Sant’Egidio ricorda, con centinaia di senza dimora, Modesta Valenti, una donna di 71 anni che viveva per strada nei pressi della Stazione Termini, dove si rifugiava la notte per dormire.
Il 31 gennaio 1983, Modesta si sentì male proprio alla Stazione Termini e l’equipaggio dell’ambulanza che accorse alla chiamata non volle prenderla a bordo perché, a causa delle condizioni in cui viveva, era sporca e aveva i pidocchi. Modesta morì dopo ore di agonia, in attesa che qualcuno decidesse di darle soccorso.La Comunità di Sant’Egidio nella celebrazione liturgica di Domenica 5 febbraio farà memoria, come ogni anno, di Modesta e di tutti gli amici che vivevano nelle strade della Capitale e che sono morti in questi anni. Nel corso della liturgia verrà ricordato il nome di ciascuno delle 470 persone morte, perché nessuno sia mai dimenticato

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Freddo e neve in queste ore

Posted by fidest press agency su sabato, 26 febbraio 2011

“Non demorde l’ondata di freddo di questo fine Febbraio” dicono dal portale 3bmeteo.  “L’ondata di freddo che sta interessando la nostra Penisola ed in particolare le regioni centro meridionali adriatiche non accennerà ad attenuarsi prima di domenica,” dice Francesco Nucera di 3bmeteo. Il picco del freddo si raggiungerà tra venerdì notte e Sabato quando giungerà un nucleo più freddo siberiano con obiettivo  il Sud e il medio e basso versante Adriatico.Sabato la giornata più fredda. “Mentre il Nord e le Tirreniche godranno di condizioni discrete, il Sud e le Adriatiche nel weekend saranno sferzate dalla fredda Tramontana. Avremo nevicate significative a ridosso di Maiella, Subappennino molisano, materano, Daunia e alta Lucania, con quota neve intorno ai 200-400m ma localmente anche al piano al mattino tra Tavoliere, Murge, coste abruzzesi e basse Marche; neve possibile a Potenza e Pescara. Fiocchi possibili a Foggia. Farà freddo anche su Campania, Calabria e Sicilia con neve sin verso i 300/500m.” “Temperature in ulteriore calo” continua Nucera di 3bmeteo. La frustata invernale favorirà un ulteriore calo delle temperature  con valori che risulteranno sotto le medie del periodo un po’ ovunque. Saranno possibili gelate nelle zone interne. Calo termico più evidente in quota con punte che potrebbero sfiorare i -10°C in Sila. Gelo sulle Dolomiti con punte sino a -20°C ad alta quota.Domenica torna la neve a bassa quota al Nord. Con l’allontanarsi del vortice depressionario, il freddo allenterà la sua morsa. Peggiorerà invece al Nord con fenomeni nevosi a quote collinari. I fenomeni risulteranno più persistenti su Liguria e basso Piemonte nella giornata di lunedì. Neve in collina anche in Toscana. Non è ancora l’ora del cambio di stagione, non deponete i cappotti negli armadi dice Nucera; anche in seguito l’Italia potrebbe essere ancora nel mirino degli attacchi freddi ed instabili dal Nord Europa con una prima decade di Marzo che sarà tutt’altro che votata alla Primavera.3bmeteo è considerato uno dei principali portali meteo in Italia visitato da circa 2 milioni di utenti unici al mese. Caratteristica fondamentale un nuovo modo di fare meteorologia di qualità integrando ai calcoli e ai modelli automatici previsioni consolidate da un intervento umano e manuale che aumenta considerevolmente l’attendibilità del dato. Fondamentale anche il dettagliato giornale meteo con articoli, analisi tecniche e approfondimenti multi giornalieri, analisi sul territorio italiano ed estero, anche extraeuropeo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La vita di Gesù e le sciocche critiche

Posted by fidest press agency su sabato, 1 gennaio 2011

Lettera al direttore. Gentile direttore, ho ricevuto critiche e complimenti per il mio scritto dal titolo: “Tu scendi dalle stelle o Re del Cielo, e vieni in una grotta al freddo e al gelo”.  Ben vengano le critiche costruttive e intellettualmente oneste, che fino ad ora non ho visto, al contrario di quelle pessime di chi, non avendo argomenti, tenta di screditare l’autore e malevolmente di attribuirgli concetti che non ha mai espresso. Io mi sono limitato ad affermare che Gesù non era povero. Solo, e nient’altro che questo. Gesù non nacque povero, e non visse povero.
Ma chi bisogna contestare, Renato Pierri, oppure gli evangelisti? Renato Pierri, oppure i documenti? In Palestina, al tempo di Gesù, esistevano i poveri, ma Gesù non era fra questi. Henri Daniel – Rops, celebre storico – saggista francese, Accademico di Francia, da me già citato, nel suo libro La vita quotidiana al tempo di Gesù, (Mondadori), testo approvato dalla Chiesa, scrive: “Diventato adulto e avendo certamente imparato il mestiere di suo padre, quello di carpentiere, Gesù, come la maggior parte degli ebrei del suo tempo, lavora con le propri mani, fabbricando aratri e gioghi per i buoi…I suoi contemporanei lo vedono quindi con un truciolo dietro l’orecchio, segno distintivo dei falegnami, spingere il piallone e usare il martello” (pag. 490). Un bravo artigiano in Palestina non era povero.   Ma torniamo ai vangeli e vediamo cosa racconta Luca: “Quando ebbero compiuto tutto quello che riguardava la  legge del Signore, ritornarono in Galilea, nella loro città di Nazaret. Intanto il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia era in lui. I suoi genitori erano soliti andare a Gerusalemme ogni anno, per la festa di Pasqua. Ora, quando egli ebbe dodici anni, i suoi salirono a Gerusalemme, secondo il rito della festa. Trascorsi quei giorni…” (Lc 2, 39 – 43).  Ecco: i “poverissimi”  ogni anno andavano a Gerusalemme per la Pasqua e vi si trattenevano alcuni giorni. E passiamo al Vangelo di Giovanni: “Maria, presa una libbra di profumo di nardo autentico, molto prezioso, unse i piedi di Gesù e glieli asciugò con i suoi capelli. La casa fu ripiena della fragranza di quel profumo” (Gv 12, 3). E ancora Giovanni: “Siccome Giuda teneva la borsa, alcuni supponevano che Gesù gli avesse detto: – Compera quanto ci occorre per la festa -, oppure che gli avesse ordinato di dare qualcosa ai poveri -” (Gv 13,29). Gesù e gli apostoli tenevano una borsa di denaro, spendevano per la festa e facevano l’elemosina ai poveri. Non sto ad elencare tutte le volte che troviamo Gesù nelle case di parenti e amici. E mi pare sin troppo ovvio che viveva sobriamente e dignitosamente, così come i primi cristiani. Magari un bicchiere di buon vino a tavola, non di più. Del resto, non lo bevve anche nell’Ultima Cena? (Renato Pierri Ex docente di religione cattolica e autore dei libri: “La Sposa di Gesù crocifisso”- Kaos edizioni; “Il quarto segreto di Fatima” – Kaos edizioni; “Sesso, diavolo e santità” – Coniglio editore). (n.r. in un poscritto Pierri a proposito dei suoi critici precisa: Non mi sono giunte da persone competenti, per il semplice motivo che le persone competenti queste cose le sanno perfettamente. E’ questa un chiarimento che condividiamo poichè di là del caso specifico molte volte siamo costretti ad annotare argomenti “campati in aria” per il semplice e stupido gusto della polemica fine a se stessa. Siamo un po’ tutti lontani dal renderci consapevoli che non basta aprire la bocca per darle fiato ma bisogna fare buon uso della ragione e della riflessione in specie se trattiamo argomenti che presumono una adeguata preparazione e uno studio approfondito delle fonti.)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Natale bagnato un po’ ovunque

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 dicembre 2010

“Natale all’insegna dell’instabilità un po’ ovunque” dice Francesco Nucera del portale 3Bmeteo.com. “Piogge sparse, si attendono su Triveneto, Lombardia, Emilia Romagna, basso Piemonte, Liguria, Tirreniche centrali, nonché su ovest Sicilia e tra Campania e alta Calabria. La neve, per la gioia degli amanti degli sport invernali, cadrà nuovamente sulle Alpi attorno agli 800-1200m, sopra i 1200-1400m sull’Appennino. Attenzione anche ai venti forti tra Maestrale e Ponente.” Sera di Natale temperature in picchiata –  “A partire dalla sera di Natale –  continua Nucera – l’arrivo di un nucleo freddo dal Nord Europa, causerà un brusco calo delle temperature ad iniziare dal Triveneto con la neve che si porterà verso le quote collinari e i fondovalle. Nulla a che vedere con l’ondata di gran freddo dei giorni scorsi, con fenomeni nevosi che saranno di debole intensità. Non escludiamo la possibilità di qualche fiocco misto a pioggia anche al piano sul Veneto; fenomeni invece in attenuazione sul Friuli. Neve anche in Lombardia sin verso i 300/400m, probabilmente anche sulle pianure entro la notte così come sull’Emilia.”
S.Stefano ultime nevicate Prima che l’afflusso freddo si esaurisca in serata e il bel tempo possa prevalere ovunque, deboli nevicate potrebbero interessare la bassa Valpadana al mattino; pioggia invece sulla Romagna e probabilmente anche sul Polesine. Le correnti di Bora non dovrebbero risparmiare le Marche e l’Abruzzo con neve a in arrivo a quote collinari. Temperature in calo anche al Centro Sud ma qui la quota neve sarà sopra gli 800-1000m.
Capodanno discreto – Per gli ultimi giorni dell’anno dovremmo godere di condizioni di tempo più stabile con clima fresco o freddo al mattino, relativamente mite durante il giorno. Questo grazie all’alta pressione in espansione alla Penisola, responsabile del ritorno delle nebbie in pianura Padana. Tuttavia, un flusso fresco in arrivo dai Balcani potrebbe dar luogo ad un po’ di variabilità al Sud e sulle Adriatiche con qualche fenomeno.
3bmeteo è considerato uno dei principali portali meteo in Italia visitato da circa 2 milioni di utenti unici al mese. Caratteristica fondamentale un nuovo modo di fare meteorologia di qualità integrando ai calcoli e ai modelli automatici previsioni consolidate da un intervento umano e manuale che aumenta considerevolmente l’attendibilità del dato. Fondamentale anche il dettagliato giornale meteo con articoli, analisi tecniche e approfondimenti multi giornalieri, analisi sul territorio italiano ed estero, anche extraeuropeo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Continua la morsa del freddo al nord

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 dicembre 2010

“L’inverno continuerà a fare sul serio al Nord anche nei prossimi giorni, a causa di aria gelida siberiana in discesa dall’Europa centrale verso l’Italia.” Questa l’allerta del centro 3bmeteo. Si attendono dunque ulteriori nevicate anche in pianura fino a Lunedì, estese gelate e temperature anche di parecchi gradi sotto lo zero. Attenzione al ghiaccio sulle strade, specie Sabato.
Neve al Nord, dove e quando? “Nuove perturbazioni atlantiche interesseranno il Settentrione nei prossimi giorni” dicono da 3bmeteo.com “determinando nuove nevicate a tratti sino in pianura tra Giovedì e Venerdì su Veneto, Trentino, Emilia e Lombardia. Temperature ovunque basse anche di giorno, a causa di gelide correnti siberiane” Tra Domenica e Lunedì mattina una nuova perturbazione determinerà un nuovo diffuso peggioramento al Nord, con ulteriori nevicate sino in pianura su Piemonte, Liguria e Lombardia. A Torino ad oggi attesi 5cm, 2/4cm a Milano, Pavia, Monza e Novara.
Freddo, temperature sottozero anche in pianura: il freddo sarà una costante nei prossimi giorni, con temperature al di sotto delle medie del periodo, con valori sottozero anche in pianura. Il gelo raggiungerà l’apice nella giornata di Sabato, quando attendiamo temperature fino a -4°C/-7°C sulla Valpadana, accompagnate da diffuse ed estese gelate; giornata di ghiaccio sulle Alpi con temperature sottozero anche di giorno.
Mitezza al sud, Dopo l’Immacolata si cambia?. Al sud invece correnti miti meridionali continueranno a mantenere le temperature sopra le medie del periodo. Ma dopo Il ponte dell’Immacolata probabile ribaltamento della situazione, con freddo e neve al sud e bel tempo (seppur freddo) al nord.
3bmeteo è considerato uno dei principali portali meteo in Italia visitato da circa 2 milioni di utenti unici al mese. Caratteristica fondamentale un nuovo modo di fare meteorologia di qualità integrando ai calcoli e ai modelli automatici previsioni consolidate da un intervento umano e manuale che aumenta considerevolmente l’attendibilità del dato. Fondamentale anche il dettagliato giornale meteo con articoli, analisi tecniche e approfondimenti multi giornalieri, analisi sul territorio italiano ed estero, anche extraeuropeo.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Appello berlusconiano alla gratitudine

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2010

Parecchi anni addietro mi ritrovai a rientrare a Caltanissetta da Catania; era inverno e alla 17 è già scuro. Superata Vallelunga e la piana di Catania, fui investito da una tormenta di neve come non mi era mai capitato di vedere.  Quando iniziò la salita verso Enna, la macchina non andò più avanti, slittava, con il rischio di sbandare e finire fuori strada. Dovetti fermarmi a bordo strada. Il freddo era intenso; con il riscaldamento stavo bene, ma avevo carburante per non più di un paio d’ore. Il rifornimento di benzina più vicino era a 12/15 km. di distanza e la tormenta sconsigliava di avventurarsi. Accesi le luci intermittenti; mentre riflettevo sul da farsi transitò un suv, si accostò alla mia macchina, scesero due giovanotti. Feci cenno di scendere, ma a gesti mi fecero capire di non fare nulla. Agganciarono la mia macchina e mi portarono fino al rifornimento di benzina; allora scesi per ringraziare, ma mi accorsi della presenza di un uomo seduto dietro. Capii che si trattava del proprietario,e andai a ringraziarlo. Fu gentilissimo,  ma non si presentò; dopo i doverosi ringraziamenti ripartì. E’  certo che provai riconoscenza per il grande favore ricevuto. Per buona fortuna non lo rividi mai più, avrebbe potuto chiedermi la prova di quella riconoscenza dovuta per avermi tratto d’impaccio. Qualche settimana dopo lo riconobbi sulla prima pagina dei quotidiani siciliani che annunziavano l’arresto del latitante che mi aveva soccorso. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piano freddo a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 13 febbraio 2010

“A causa della particolare situazione meteorologica e dell’ulteriore irrigidimento delle temperature registrato nelle ultime ore, le  strutture di accoglienza per le persone  senza fissa dimora resteranno aperte anche durante il giorno. Gli 11 centri, che dal primo dicembre danno accoglienza a circa 600 persone a notte, dalle 18 alle 9 del mattino, in base a quanto previsto dal Piano Freddo, daranno assistenza e aiuto per tutto l’arco della giornata, quindi 24 ore su 24, fino a domenica”. Così in una nota l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Emergenza freddo

Posted by fidest press agency su domenica, 24 gennaio 2010

Campidoglio. «A causa dell’ulteriore abbassamento delle temperature previsto per i prossimi giorni, così come segnalato dall’Aeronautica Militare e dalla Protezione Civile, il Comune di Roma, in collaborazione con Metropolitane di Roma, ha predisposto l’apertura straordinaria notturna delle metropolitane da oggi fino a lunedì 25 gennaio per consentire il ricovero di persone senza fissa dimora. Per la linea A resteranno aperte le stazioni Barberini, Flaminio, piazza Vittorio e San Giovanni; della linea B, le stazioni Piramide, Tiburtina e Ponte Mammolo».  È quanto dichiara l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caritas: Emergenza freddo a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 dicembre 2009

In previsione del brusco calo di temperature nella Capitale durante le festività natalizie, la Caritas diocesana di Roma attiva a partire da questa notte, 19 dicembre, un presidio mobile per i senza dimora. Un camioncino con dei volontari girerà nei punti maggiormente utilizzati dai senza dimora per cercare riparo distribuendo coperte e generi di conforto e ristoro (latte caldo, panini, indumenti). Per l’emergenza di questi giorni inoltre, la Caritas ha disposto l’ampliamento delle strutture ricettive presso l’Ostello “Don Luigi Di Liegro” in Via Marsala 109 alla Stazione Termini con altri 50 posti letto. Attivo 24 ore anche il numero telefonico 06.4441319 per ricevere segnalazioni di persone in difficoltà: in particolare senza dimora isolati, anziani e malati che rischiano di non essere raggiunti dalla rete di assistenza.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »