Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘frontiera’

Immunoterapia, nuova frontiera nei tumori pediatrici

Posted by fidest press agency su martedì, 7 novembre 2017

tumoreRoma dal 9 all’11 novembre 2017 Domus del Circo Massimo Via dei Cerchi 87/89, simposio su Immunoterapia, nuova frontiera nei tumori pediatrici promosso dalla Fondazione Internazionale Menarini e che avrà come Presidenti Franco Locatelli e Lorenzo Moretta dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma e Andrea Pession, dell’Ospedale Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. Tra gli argomenti del simposio, da segnalare le nuove tecniche di trapianto di cellule emopoietiche da genitore. «Un genitore, per definizione, ha il 50 per cento del patrimonio genetico in comune con il figlio, che tradotto in termini immunologici significa una sorta di compatibilità dimezzata» spiega Franco Locatelli. «Un dimezzamento che è stato superato grazie alle nuove tecniche con le quali preleviamo sangue periferico del padre o della madre, eliminiamo le cellule pericolose (linfociti T alfa/beta+), responsabili dello sviluppo di complicanze legate all’aggressione da parte di cellule del donatore sui tessuti del ricevente (Graft versus host disease), lasciando però elevate quantità di cellule buone (linfociti T gamma/delta+, cellule Natural Killer), capaci di proteggere il bambino da infezioni severe e dalla ricaduta di malattia». Le muove tecniche serviranno da contrasto alle insorgenze tumorali. Basta pensare che in Italia ogni anno si ammalano di tumore circa millequattrocento bambini in età pediatrica e quasi mille adolescenti. Negli anni Settanta sopravviveva il 40% di essi, mentre oggi la percentuale è dell’80-90 per cento. Risultati ottenuti anche grazie all’immunoterapia antitumorale, un insieme di approcci terapeutici altamente innovativi e sofisticati che consentono il trattamento di neoplasie attivando e potenziando il sistema immunitario del paziente, inducendolo ad attaccare le cellule neoplastiche.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Convegno: “Israele la frontiera d’Europa”

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2016

tempio-adriano-romaRoma 17 novembre ore 17:00-20:00 Sala del Tempio di Adriano della Camera di Commercio di Roma Piazza di Pietra si terrà un convegno organizzato dal quotidiano “Il foglio” sul tema “Israele la frontiera d’Europa”. Nel ricorrere dell’anno dagli attentati di Parigi e dallo scoppio di una nuova Intifada in Israele, mentre assistiamo allibiti all’annichilimento del legame millenario tra gli ebrei e Gerusalemme da parte dell’UNESCO, ll Foglio promuove un grande evento con ospiti internazionali per ricordare che il futuro dell’Europa è indissolubilmente legato a quello del nostro avamposto in Medioriente. Interverranno: lo scrittore algerino Boualem Sansal, l’ex ministro degli esteri israeliano Tzipi Livni, il blogger palestinese Waleed Al-Husseini, lo storico Benny Morris, l’Arcivescovo di Ferrara Mons. Luigi Negri, l’Imam francese Hassen Chalghoumi, l’archeologo Gabriel Barkay, il CEO di SodaStream Daniel Birnbaum, gli autori Bat Ye’or e Bruce Bawer, l’antropologa Maryan Ismail.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Voto finale sulla creazione di una guardia costiera e di frontiera europea

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2016

europa comunitariaStrasburgo 4-7 luglio 2016. La creazione di un’Agenzia europea per la guardia costiera e di frontiera (EBCG), composta da Frontex e dalle autorità degli Stati membri responsabili della gestione delle frontiere, sarà discussa martedì e votata mercoledì. Secondo le misure previste, le autorità nazionali continueranno a occuparsi delle attività giornaliere di gestione delle loro frontiere, ma, se confrontati con una situazione critica, potranno chiedere aiuto alla nuova Agenzia, che potrà inviare rapidamente delle squadre verso dette frontiere.
L’Agenzia europea per la guardia costiera e di frontiera non sarà dotata di guardie proprie, ma potrà contare su un gruppo di guardie fornito dagli Stati membri.Nei casi in cui uno Stato membro si trovi ad affrontare una situazione di emergenza alle proprie frontiere esterne, come flussi migratori straordinari o una forte presenza di criminalità transfrontaliera, le squadre d’intervento rapido dell’Agenzia possono essere dislocate sia su richiesta dello Stato membro sia tramite una decisione del Consiglio. Il piano operativo dovrà essere concordato con lo Stato membro interessato e l’EBCG prima del trasferimento in loco della squadra.Se uno Stato membro dovesse rifiutare un intervento deciso dal Consiglio, e se la situazione costituisce una minaccia per l’intera area di Schengen, gli altri Stati membri dell’UE potranno reintrodurre i controlli alle frontiere interne condivise con tale lo Stato membro.L’Agenzia svolgerà anche un ruolo primario nelle operazioni di rimpatrio dei migranti verso il loro Paese d’origine.
Dibattito: martedì 5 luglio
Votazione: mercoledì 6 luglio
Procedura: procedura legislativa ordinaria, accordo in prima lettura
conferenza stampa: mercoledì 6 luglio, ore 15.00

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ampio sostegno al progetto per una forza UE di frontiera esterna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 dicembre 2015

europa comunitariaLa proposta della Commissione europea per trasformare Frontex in un corpo comune europeo di frontiera e di monitoraggio delle coste che, in caso di urgenza, potrebbe essere schierato anche senza l’approvazione del Paese interessato, è stata accolta favorevolmente dai deputati, nel dibattito di martedì con il vicepresidente della Commissione, Frans Timmermans e il commissario Dimitris Avramopoulos.
La gestione delle frontiere esterne dell’Unione europea dovrebbe essere disciplinata da principi di interesse comune e di responsabilità condivisa degli Stati membri dell’l’Unione europea, ha dichiarato Timmermans.La Commissione ha inoltre proposto la creazione di un ufficio europeo per i rimpatri all’interno della nuova agenzia. In situazioni urgenti le squadre di intervento per un ritorno rapido potrebbero essere utilizzate sia su richiesta di uno Stato membro sia su decisione dell’UE. “Niente può avvenire senza la loro cooperazione e la nostra proposta è una risposta europea al problema europeo”, ha detto Avramopoulos.I membri del PPE hanno sostenuto l’idea di gestione integrata delle frontiere esterne, al fine di gestire la migrazione in modo efficace e garantire un elevato livello di sicurezza all’interno dell’UE. Tale idea è stata ripresa dai membri del gruppo ALDE, che hanno invitato gli Stati membri a trasferire alcune responsabilità all’Unione europea, al fine di garantire una maggiore sicurezza per i cittadini.I deputati del gruppo S&D hanno accolto l’idea della Commissione in linea di principio, pur chiedendo maggiori garanzie in materia di diritti fondamentali e sovranità nazionale. I deputati del gruppo ECR hanno dichiarato che l’Unione europea dovrebbe potersi avvalere del diritto di agire anche quando gli Stati membri non chiedono aiuto, nel caso non siano in grado di proteggere i loro confini.Per i membri del gruppo GUE/NGL e del gruppo Verdi/ALE le misure di sicurezza non devono pregiudicare il diritto dei richiedenti asilo a cercare protezione attraverso canali legali e sicuri.
Gli oratori dei gruppi EFDD e ENF infine hanno respinto l’idea di una forza di intervento comune, ritenendola un ampliamento delle competenze dell’Unione europea e affermato che ogni Stato membro deve essere autorizzato a proteggere i propri confini.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

La nuova frontiera nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 maggio 2012

La popolazione mondiale sta invecchiando e il fenomeno è destinato ad assumere proporzioni sempre più preoccupanti, con oltre 2 miliardi di ultrasessantenni nel 2050[1]. Prevenzione è dunque la parola d’ordine.
L’Esperidina è l’innovativa strada percorsa dai laboratori L’Oréal e Nestlé. Questo attivo è stato presentato al 20° Congresso EADV (European Academy of Dermatology and Venereology) di Lisbona, durante il quale sono state evidenziate le sue proprietà nel contrastare la micro-infiammazione, una nuova causa dell’invecchiamento cellulare solo recentemente scoperta. Da anni è noto il ruolo chiave che lo stress ossidativo ha nel precoce invecchiamento delle cellule: l’assenza di equilibrio tra quantità di radicali liberi (ROS) e antiossidanti presenti a livello cellulare consente ai radicali liberi di danneggiare le strutture delle cellule in profondità. Recenti studi hanno tuttavia confermato l’esistenza di un altro evento in grado di precludere la salute cellulare: la micro-infiammazione cronica. Questo fenomeno è in grado anch’esso di provocare ROS, ed è ugualmente responsabile dell’invecchiamento cellulare.
“La micro-infiammazione cronica è una condizione insidiosa poiché silente e asintomatica, rilevabile solo a livello cellulare. La causa: un disequilibrio tra mediatori pro-infiammatori e anti-infiammatori” conferma Mariuccia Bucci, Vice Presidente e Responsabile Dipartimento NutriDermatologia ISPLAD.
“Il nostro corpo è vittima di stress quotidiani che determinano uno squilibrio ossidativo e infiammatorio.” prosegue Bucci “Un accumulo di radicali liberi ed uno stato di micro-infiammazione cronica causano un danneggiamento di tutti i costituenti cellulari, proteine, lipidi e anche DNA. Le cellule come conseguenza di ciò perdono la loro omeostasi, il loro equilibrio, funzionano male e invecchiano precocemente”. Da questa nuova conoscenza, l’importante intuizione dei laboratori L’Oréal e Nestlé: rallentare l’invecchiamento contrastandone le due principali cause a livello cellulare. La soluzione un approccio nutrizionale che combina antiossidanti, in grado di neutralizzare i radicali liberi, con un potente modulatore dell’infiammazione, l’Esperidina.
Già nel 2008 l’INRA, istituto di ricerca europeo in scienze agronomiche, dimostra le proprietà biologiche dell’Esperidina nella prevenzione dell’alterazione del metabolismo osseo nel processo di invecchiamento[2]. Nel 2011 i ricercatori L’Oréal e Nestlé, consapevoli del fatto che ossa e pelle condividono la stessa origine a livello embrionale, decidono di andare oltre, studiando l’effetto dell’Esperidina sulla cute. Lo studio clinico in doppio cieco contro placebo L’Oréal e Nestlé coinvolge 66 donne che per 6 mesi assumono quotidianamente 430mg di Esperidina o placebo. Le evidenze emerse da valutazione immunoistologica con biopsia e valutazioni strumentali vengono presentate durante il 20° Congresso EADV (European Academy of Dermatology and Venereology), suscitando grande interesse tra gli esperti del settore.
“Le approfondite valutazioni condotte per verificare l’efficacia dell’Esperidina ne hanno evidenziato la capacità di agire sui principali segni dell’invecchiamento cutaneo a livello di derma ed epidermide” spiega Norma Cameli, Responsabile Dermatologia Estetica, Istituto Dermatologico San Gallicano IRCCS di Roma. “I dati raccolti dimostrano come l’Esperidina assunta per via orale sia in grado di ridurre l’intensità delle iperpigmentazioni cutanee, di migliorare le proprietà biomeccaniche della pelle e di accelerare il turnover epidermico, aumentando così la luminosità della cute. Inoltre, è stato dimostrato a livello del derma anche un aumento di collagene, glicosaminoglicani e acido ialuronico, con conseguente aumento d’idratazione ed elasticità della cute”.Ed è così che arriviamo ad oggi, quando, forti delle evidenze emerse sull’Esperidina come modulatore del processo infiammatorio cellulare, della sua azione su metabolismo osseo e cute i laboratori Innéov la selezionano come ingrediente principale di un rivoluzionario integratore alimentare, Anti-Age Cellulaire. Un vero e proprio alleato che, grazie anche alla combinazione con un sistema antiossidante di Selenio e Vitamina C, consente di rallentare l’invecchiamento cellulare dall’interno, combattendo gli effetti dei radicali liberi e proteggendo i costituenti cellulari.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libia: promuovere la democrazia

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 aprile 2011

In occasione del convegno promosso alla Camera dai Gruppi Parlamentari di Alleanza per l’Italia, “Interesse Nazionale. Il posto dell’Italia nel mondo che cambia”, l’on. Gianni Vernetti, nella sua relazione introduttiva, ha dichiarato: “I grandi mutamenti in corso nel Mediterraneo e nel Medio Oriente, ci costringono ad aggiornare l’idea di interesse nazionale, ripensando le priorità geopolitiche del nostro paese”. “Il Mediterraneo ed il Medio Oriente sono oggi per noi italiani ed europei la nuova “frontiera” – ha continuato l’esponente di ApI – nei confronti della quale, esauritasi la rendita di posizione che ci era garantita dalla divisione del mondo in blocchi, occorre avanzare proposte e visioni politiche innovative. Per troppo tempo abbiamo scambiato lo “status quo “ con la stabilità, nell’illusione che la le dittature e i regimi illiberali nel mondo arabo, fossero in gradi di garantire relazioni politiche, economiche e commerciali durature”. “Le rivoluzioni democratiche di questo inverno in Tunisia, Egitto e Libia – ha detto l’on. Vernetti – hanno cambiato tutto in pochi mesi: per la prima volta le masse arabe non bruciano le bandiere di Israele e degli USA, ma le effigi dei satrapi che le hanno oppresse e chiedono a gran voce libertà e democrazia. Un Mediterraneo con istituzioni democratiche e stabili e paesi nei quali i diritti umani fondamentali vengono rispettati, saranno la migliore garanzia per la sicurezza europea e al tempo stesso una condizione fondamentale per creare un nuovo grande e comune spazio economico”.“Promuovere la democrazia nel Mediterraneo ed in Medio Oriente – ha concluso Vernetti – è dunque un nostro chiaro interesse nazionale”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia-Cina: frontiera per il turismo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 marzo 2011

«Si rafforzano i collegamenti con la Cina, un mercato che per il turismo a Roma rappresenta una nuova frontiera e che nel 2010, rispetto al 2009, ha avuto una crescita del +11,50 per gli arrivi turistici nella Capitale e +12,38 per le presenze». È quanto dichiara il vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo, in riferimento al nuovi collegamenti aerei tra Roma e la Cina. «Tra i flussi turistici provenienti dall’estero – ha aggiunto Cutrufo – i cinesi sono tra quelli che hanno avuto un aumento maggiore. Ma ancora c’è molto da fare, perché si tratta di un target particolare, con esigenze specifiche. Ad esempio, stiamo puntando molto sulle comunicazioni in cinese e abbiamo stretto accordi con i principali tour operator cinesi. Questo mercato, come altri emergenti, può crescere ancora, ma dobbiamo essere in grado di proporre  alternative all’offerta religiosa e archeologica, in cui eccelliamo. Su questo punta il Secondo Polo turistico. Il 60% dei progetti che lo compongono – ha concluso Cutrufo – sarà pronto tra la fine del 2012 e l’inizio del 2013, dando vita ad un sistema del golf, ad uno dei parchi a tema, con Cinecittà World e con il parco sulla Roma antica, al sistema convegnistico, congressuale e fieristico, e ancora ad un’offerta specifica per i giovani ad Ostia e ad un sistema nautico diportistico crocieristico. Tutte infrastrutture in grado di attrarre nuovi segmenti di turismo».

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migliaia di stranieri abbandonano la Libia

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 febbraio 2011

Staff OIM alla frontiera di Ras Adjir tra Libia e Tunisia, fa sapere che sempre più persone attraversano la frontiera con la Tunisia, nel tentativo di fuggire dalla Libia. La maggior parte delle persone che varcano il confine sono tunisine, ma tra coloro che lasciano il paese ci sono anche migranti di varie nazionalità. Oltre 6.700 tunisini sarebbero fuggiti attraverso il punto di confine di Ras Adjir in tre giorni. Martedì notte (23/2), molti lavoratori migranti egiziani e cinesi sono arrivati alla frontiera. Circa 850 egiziani partiranno oggi verso l’Egitto dall’Aeroporto di  Djerba accompagnati da staff OIM e volontari della Mezzaluna rossa tunisina . Due aerei inviati dal governo egiziano li trasporteranno a  casa. Circa 830 operai cinesi sono giunti in autobus affittati dal consolato cinese a Tripoli e sono state portati a Tunisi. Gli operatori OIM affermano che coloro che arrivano alla frontiera provengono principalmente da Tripoli e comprendono il personale delle ambasciate di vari paesi che ha deciso di lasciare la capitale. “Delle decine di migliaia di africani e asiatici che lavorano in Libia solo pochi sono riusciti finora a raggiungere il confine” afferma Laurence Hart, capo missione OIM in Libia, “probabilmente non hanno le risorse per pagare per il viaggio” “Siamo molto preoccupati per tutti gli immigrati che intendono lasciare la Libia, ma non possono”, continua Hart. “Molti paesi che non hanno risorse adeguate per evacuare propri connazionali stanno chiedendo il supporto dell’OIM. Stiamo pertanto preparando un urgente appello ai donatori per ottenere dei fondi che ci possano permettere di intervenire al più presto”,Nel frattempo l’ufficio OIM nella capitale del Niger, Niamey, segnala che 170 Nigerini hanno attraversato il confine dalla Libia. Sono attualmente ospitati dall’OIM nel centro di transito a Dirkou, da dove saranno trasferiti nella città di Agadez. Questo primo gruppo ha riferito che centinaia di altri cittadini del Niger si dirigono verso il confine sui camion. Pare inoltre  che alcuni camion siano in panne lungo la strada. L’OIM e la Croce Rossa del Niger prevedono l’arrivo di diverse centinaia di migranti nelle prossime ore. Un team composto da personale OIM dell’Egitto, UNHCR e l’UNOCHA inizierà intanto domani (25/2) una missione di valutazione al confine libico, nei pressi della città egiziana di Sollum. Circa15.000 egiziani hanno recentemente attraversato il confine in questo punto insieme a un piccolo numero di libici.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La nuova frontiera della Green Economy

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 novembre 2010

Ancona 19 novembre alle 11 presso il Faculty Club (8° piano Facoltà di Ingegneria) Si inaugura alla presenza del Governatore Spacca l’impianto di Trigenerazione Newtec al Polo di Monte Dago dell’Università Politecnica delle Marche Per presentare il nuovo impianto di Trigenerazione (elettricità, caldo, freddo) a Monte Dago, realizzato a opera  dell’azienda Newtec di Recanati si incontreranno con i rappresentanti della Stampa locale il rettore MARCO PACETTI, il presidente della Regione Marche GIAN MARIO SPACCA e il fondatore di NEWTEC SYSTEM srl GIANFRANCO MICCINI.  Seguirà alle ore 12 il taglio del nastro presso la centrale di Trigenerazione (nel Piazzale della Facoltà di Ingegneria).  Sarà questa l’occasione anche per illustrare le azioni della Regione Marche a sostegno della Green Economy, in cui si uniscono competenze scientifiche e apertura dell’Università alla politica regionale di sostegno delle energie rinnovabili, nonché per dimostrare un esempio significativo di competenza da parte di una azienda marchigiana nel campo della green economy.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gorizia: Gusti di Frontiera

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

Gorizia dal 23 al 26 settembre 2010 torna “Gusti di Frontiera” con un’edizione extralarge che ha come teatro il rinnovato centro storico del capoluogo isontino. Il viaggio tra le leccornie europee tocca quest’anno tre nuove mete: dopo Austria, Francia, Germania e Balcani arrivano anche le new entry di Spagna, Polonia e Cechia. La nuova edizione della manifestazione enogastronomica prende il via già nella serata di giovedì 23 settembre, con il gran galà inaugurale e il rituale taglio del nastro, alla presenza delle massime autorità cittadine e regionali. Sono quattro, e non più tre, i giorni interamente dedicati a sapori e profumi proposti dalle innumerevoli influenze e specialità culinarie, italiane ed europee. E’ realmente senza fine la lista delle novità di Gusti 2010: dal protocollo d’intesa turistico-culturale tra i comuni di Gorizia, Cormons e Gradisca d’Isonzo nascono gli stand griffati “Antica Contea”, con prodotti e specialità culinarie tipiche dei tre territori: immancabile la rassegna dei pregiati vini del Collio e del Carso, pluripremiati a livello internazionale e particolarmente apprezzati da personalità e celebrità di tutto il mondo. Tra un bicchiere di ribolla gialla e un inebriante assaggio di malvasia, come non farsi trascinare dai succulenti affettati? Dal rinomato prosciutto crudo ai salami, da accompagnare con scaglie di formaggio impreziosite dal goloso miele goriziano. Ma non finisce qui: la peculiarità del Friuli Venezia Giulia, terra di sapori senza frontiere, viene celebrata degnamente nel “Borgo dei Tre confini”, con uno stand di oltre 150 metri quadrati che ospiterà le prelibatezze di Tarvisio (Italia) e dei contigui comuni di Kranjska Gora (Slovenia) e di Arnoldstein (Austria).

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Staminali, le nuove frontiere della ricerca

Posted by fidest press agency su sabato, 3 luglio 2010

Terapia cellulare, tecnologia e staminali facilmente reperibili: le novità presentate allo Stem Cell Meeting di Lugano, organizzato da SSCB e CardiocentroTicino Le cellule staminali sono una risorsa da sfruttare e rendere accessibile. Per questo la ricerca vuole portare a sfruttare al massimo le loro potenzialità, puntando sullo sviluppo di prodotti di terapia cellulare e sulla nuova tecnologia a supporto di questo sviluppo. Secondo quanto emerso dal secondo Stem Cell Meeting, organizzato nei giorni scorsi a Lugano dal CardiocentroTicino e da Swiss Stem Cell Bank SSCB -la banca svizzera delle cellule staminali-, il mondo della ricerca si sta orientando verso una semplificazione; una serie di passaggi che possano portare le stesse cellule a disposizione del maggior numero di persone possibile. «L’attenzione finale è sempre diretta verso il paziente», ricorda Gianni Soldati, direttore scientifico di SSCB e tra gli organizzatori del meeting internazionale.  Dalla due giorni di Lugano sono emersi due ambiti innovativi per la ricerca sulle staminali. «Innanzitutto lo sviluppo di prodotti di terapia cellulare -ricorda Soldati-. Ovvero lo studio delle cellule in funzione di una loro applicazione all’interno di una terapia. In secondo luogo, lo sviluppo della tecnologia associata alle cellule staminali; una tecnologia che può aiutare gli stessi prodotti di terapia cellulare. Parliamo di apparecchi che possano portare sul mercato questi prodotti».  Anche l’interesse dei ricercatori sta cambiando. «C’è uno spostamento degli studi dai tessuti che sono difficilmente accessibili, come il midollo osseo, ai tessuti che invece sono più facilmente reperibili, come il tessuto adiposo», continua Soldati. Il più comune “grasso” sta infatti assumendo una notevole importanza all’interno della ricerca scientifica e gli studi finora eseguiti hanno portato ad individuare la presenza di cellule staminali con caratteristiche significative. «Sono molti i protocolli in corso che, al momento, indicano l’applicazione autologa di queste staminali. Cioè, direttamente sul paziente dal quale le cellule sono state estratte». Questo ambito, già patrimonio di un intero settore di applicazione delle staminali da cordone ombelicale, in un futuro prossimo potrebbe trovare grande sviluppo. «Uno dei settori che potrebbe trovare impulso è quello del bancaggio: la conservazione a meno 196 gradi delle staminali da tessuto adiposo per un futuro utilizzo nella cura di alcune patologie, o meglio, nella ricostruzione dei tessuti -precisa Soldati-. SSCB, che è tra le criobanche leader in Europa nella conservazione delle staminali cordonali, ritiene infatti che questo possa essere un ambito interessante di sviluppo».
SSCB – Swiss Stem Cell Bank: Attiva dal 2005, SSCB è la prima struttura svizzera che ha proposto un servizio di conservazione privata delle cellule staminali interamente svolto sul territorio svizzero. È tra le prime sei criobanche in Europa e abbina l’attività di bancaggio con un’azione continua di ricerca scientifica nell’ambito delle cellule staminali. La struttura, che opera nel rispetto dei protocolli operativi di Swissmedic (l’ente federale svizzero di controllo sulla qualità e la sicurezza in ambito sanitario), ha adeguato il proprio sistema di qualità agli standard internazionali Netcord. La sede è a Lugano, nel Canton Ticino. Informazioni: 0800.122.788 http://www.stembank.ch

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo su Gaza

Posted by fidest press agency su domenica, 20 giugno 2010

Gaza: il Parlamento chiede inchiesta internazionale sull’attacco alla flotilla e fine del blocco  Un’indagine internazionale, rapida e imparziale, sull’attacco al convoglio umanitario, l’apertura di tutti i valichi di frontiera da e per Gaza, compreso il porto, e la fine immediata del blocco sono le principali richieste contenute in una risoluzione approvata giovedì dal Parlamento europeo. I deputati chiedono anche la ridefinizione globale della politica dell’UE verso il Medio Oriente.
Fine immediata del blocco di Gaza  Israele dovrebbe immediatamente porre fine al blocco di Gaza, che, secondo i deputati, ha portato a un disastro umanitario, paralizzato la ricostruzione e l’economia della Striscia e favorito la radicalizzazione politica. Allo stesso tempo, l’Aula domanda all’Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione Catherine Asthon di presentare un piano al Quartetto per contribuire alla fine del blocco di Gaza. Per affrontare invece le preoccupazioni di Israele in materia di sicurezza, i deputati propongono il dispiegamento di una forza navale internazionale incaricata di monitorare la spiaggia di Gaza ed eventualmente la riattivazione della missione UE di assistenza alle frontiere (EU-BAM). Allo stesso tempo, Hamas deve cessare ogni attacco a Israele. Inoltre, i deputati domandano la liberazione immediata del soldato israeliano Gilad Shalit, rapito da Hamas il 25 giugno 2006 in territorio israeliano e da allora detenuto.  Pur evidenziando che i recenti eventi hanno seriamente deteriorato le relazioni tra la Turchia e Israele, il Parlamento esorta il governo turco a concentrare il proprio impegno diplomatico e politico per aiutare il popolo palestinese e per contribuire al processo di pace in Medio Oriente.  La convocazione immediata del Consiglio di associazione UE-Israele e del Comitato misto UE-Autorità  palestinese è infine un’altra richiesta urgente formulata nel testo adottato.  La risoluzione è  stata approvata con 470 voti a favore, 56 contrari e 56 astensioni.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno di Duke Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Dalmine (BG), 24 Settembre presso il Polo per l’Innovazione Tenologica – una struttuta compartecipata da  Confindustria di Bergamo – situata in Via Einstein 1. “ICT ed il valore dell’Innovazione dei Processi nelle Imprese”  Nella situazione economica attuale è essenziale ricorrere ad un utilizzo efficace delle tecnologie IT per consentire riduzione dei costi e nel contempo garantire efficienza  e produttività.  – la nuova frontiera è offerta anche dalle tecniche di miglioramento dei processi aziendali come il BPM  (Business Process Management). – I ritmi con i quali si svolgono le attività delle imprese e la necessità di ridurre i costi impongono l’adozione di  procedure e di sistemi informativi aggiornati. – La tecnologia ICT assume quindi un ruolo strategico  nella realizzazione di molti obiettivi aziendali. Sarà un’occasione per i Dirigenti e per gli EDP Managers  delle aziende per  intrattenersi nella sala DEMO con i relatori e con i produttori italiani per  ottenere informazioni sulle soluzioni disponibili. La partecipazione è gratuita.  Per ragioni logistiche è richiesta la pre-registrazione. L’agenda è disponbile all’indirizzo http://www.eventiduke.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cattolicesimo e le nuove sfide

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Editoriale fidest. I temi ricorrenti, e non sono solo di questi giorni, sono quelli che più di frequente appaiono anche sui quotidiani di tutto il mondo e si riferiscono alle coppie di fatto, a matrimoni omosessuali, alla riproduzione sessuale in vitro, ai divorzi e più in generale alle nuove sfide di “frontiera” della genetica. La risposta che oggi abbiamo, sia pure articolata in modo diverso, è quella di generale chiusura per il diverso che si prospetta e con un certo irrigidimento delle posizioni in specie in casa del Vaticano. Non diciamo, a questo punto, che sia un errore fissare dei paletti oltre i quali presumere che si possa giungere a creare confusione di ruoli e perdita di valori etici e religiosi. Tutt’altro. Vi è, in ogni caso, un margine entro il quale occorre ragionare con più ponderazione. Il timore è pienamente giustificato da parte di chi pensa che concedendo qualcosa si finisca con far franare il castello che si è costruito in secoli di professioni di fede e di dogmi accertati e riconosciuti validi e sperimentati con successo nel tempo a dispetto degli eventi e della loro mutabilità legata, si ritiene, alle mode e non alle certezze alle quali sembravano ancorarsi. Ma è anche vero che una revisione delle “certezze” va fatta sgombrando il campo dall’idea che taluni si sono fatta che la religione è sinonimo di “conservazione”, di “tradizione” e che, in considerazione di ciò, non accetta il nuovo per partito preso e non per intimo convincimento. Di certo un grande passo l’attuale Papa ed in una certa misura i suoi predecessori l’hanno compiuto sul fronte del riconoscimento dei propri errori nei confronti delle altre professioni cristiane, ma è ancora poco se vogliamo dare una nuova visione di una Fede che sappia riconoscere i suoi limiti temporali mentre ci parla del trascendente. Non diciamo, quindi, le cose che dovrebbero essere cambiate o i rigori della dottrina che andrebbero smussati, ma suggeriamo che se ne parli sia pure a porte chiuse, ma se ne parli anche nei “palazzi” del potere ecclesiastico perché qualcosa è cambiato tra la gente e quel qualcosa merita la dovuta attenzione ed anche riconoscimento. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gusti di Frontiera 2009

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

gustiGorizia Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 settembre 2009 nuova edizione della manifestazione  dedicata alle contaminazioni della tavola,  il meglio della tradizione culinaria italiana ed europea Un riscontro e un consenso unici in termini di pubblico gradimento hanno spinto anche quest’anno Gorizia a trasformarsi in un ponte tra le culture culinarie europee, tra il meglio della produzione italiana e le ricette friulane, austriache e slovene in tutta la loro straordinaria varietà con influssi tedeschi, ungheresi e croati. Ancora una volta ci saranno vini, bevande e cibi tradizionali provenienti da tutte le regioni italiane e da tutta Europa. Una grande festa che svelerà ai visitatori il piacere del gusto della cucina di tanti Paesi, le cui tradizioni spesso si intrecciano fino a confondersi.   Gorizia sarà ancora una volta, un collage di culture e di costumi gastronomici internazionali, ‘cedendo in dono’ ad ogni area geografica ospitata i luoghi più suggestivi della città, capaci così di catapultare il visitatore, tra profumi e allestimenti tipici, in mondi culinari e universi del gusto lontani e inimmaginabili. (gusti)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Contro-prediche tra Europa e Islam

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 luglio 2009

Di Abdelwahab Meddeb L’idea di homo islamicus è divenuta poco a poco frontiera fra verità e menzogna, spiritualità e religione, totalitarismo e libertà”. Il saggio di Meddeb si presenta quale analisi dettagliata sulla questione centrale dell’Islam: il suo urto con la storia e quell’equilibrio sottile tra identità e nazione, identità e integrazione, dialogo e democrazia. “Con quali fantasmi l’Islam ha risposto collettivamente alle contraddizioni della sua condizione storica?” Attraverso quelle luci di riflettore che si sono accese con l’attentato alle Twin Towers di New York dell’11 settembre, queste contro-prediche indagano la storia e nella storia per cercare di rispondere a quelle contraddizioni vissute nell’Islam: “Quel massacro, all’origine del quale si trova un sacrificio, rappresenta l’Islam nella sua essenza o ne costituisce una devianza, un accesso di malattia, il segno di una crisi, di un turbamento, di un disagio, di un degrado? Quella religione è intrinsecamente violenta, destinata a convertire con la costrizione e con la guerra? Esalta il sacrificio e il dono di sé, per propagare la fede e estendere la propria sfera di influenza?” L’Islam, incapace di elaborare il lutto della propria decadenza, non è mai rinato, ha creato un muro all’interno del quale si assiste alla fragilità di un sistema religioso che ignora l’unico elemento fondamentale, la libertà. “Cosicchè nel fondamentalismo islamico si verifica un effetto paradosso: la violenza, il rigorismo, l’intransigenza sembrano fondarsi sul nulla, come se l’edificio potesse crollare ad ogni istante, perché in esso l’Islam è stato incapace di concepire una propria riformulazione, ha respinto ogni forma di libertà, come se non potesse coniugare spiritualità e religione, istituzioni e democrazia, dialogo e identità”. La riflessione sulla relazione fra Islam e Occidente non può prescindere, infine, da una riflessione sui musulmani: perché l’Islam non è una categoria, un oggetto astratto, ma si incarna nella fragilità dell’essere umano e richiede di riflettere sulla sua condizione e le sue frustrazioni, i suoi sogni e i suoi incubi. (Fabiana Spani) Edizioni Cantagalli Via Massetana Romana, 12 53100  Siena 408 pagine 25 euro http://www.edizionicantagalli.com

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »