Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘fumetto’

BilBOlbul, Festival Internazionale di Fumetto

Posted by fidest press agency su martedì, 30 ottobre 2018

Bologna la 12ma edizione di BilBOlbul, il Festival Internazionale di Fumetto di Bologna, si arricchisce di una nuova data: inizierà infatti giovedì 22 novembre e non venerdì 23 come precedentemente comunicato, per proseguire fino a domenica 25 novembre.L’apertura sarà affidata ad un ospite di eccezione: sarà infatti il fumettista francese David B a fornire la sua personale chiave di lettura sul fantastico, fil rouge di questa edizione, nella lectio magistralis L’altra parte – Riflessioni sul fantastico (ore 15.00, Accademia di Belle Arti, via delle Belle Arti, 54).Un tema, quello del fantastico, celebrato a partire dalla grande mostra su Jack Kirby, “The King of comics”, padre di tutti i principali eroi della Marvel, dai Fantastici Quattro a Hulk a Iron Man, in programma dal 24 novembre al 5 gennaio 2019 presso la Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna (via delle Donzelle, 2). Il manifesto d’autore di quest’anno è stato realizzato da Francesco Cattani, una delle voci più rilevanti del fumetto contemporaneo, cui sarà dedicata una mostra monografica durante il Festival alla Pinacoteca Nazionale di Bologna.E ancora l’omaggio al padre della graphic novel italiana, Guido Buzzelli, nuovi talenti come quelli di Emelie Östergren, Amandine Meyer e Mat Brinkman, quest’ultimo con la sua prima retrospettiva in assoluto, e uno straordinario progetto, ERCcomics, che mette assieme due mondi apparentemente lontani, scienza e fumetto.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Falafel Express di Roberto Scarpetti: un fumetto che nasce sulla scena

Posted by fidest press agency su domenica, 24 giugno 2018

Roma Lunedì 25 giugno (ore 21.30), nell’ambito della rassegna ROMA CITTA’ MONDO. Festa teatrale dell’Intercultura, va in scena al Teatro India, FALAFEL EXPRESS, spettacolo scritto da Roberto Scarpetti, in equilibrio tra teatro e fumetto per affrontare le tematiche di identità, nazionalità e appartenenza. Un fumetto che nasce sulla scena, con la scena e per la scena. Gli attori si muovono in un mondo disegnato che si modifica attorno a loro per raccontare la storia di Mahdi, un ragazzo nato e cresciuto in Italia, in una cittadina del Sud, ma che italiano non è: non lo è per lo Stato, non lo è per le carte che lo identificano e per le persone che lo “accolgono” nella città dove a 18 anni si sposta per studiare all’università. Mahdi è figlio di una madre siriana e di un padre egiziano, ha amici italiani e una passione per le lingue straniere. Qui, lontano da casa, si confronta per la prima volta col fatto di non essere riconosciuto italiano in tutto e per tutto. Percorre allora un viaggio metaforico e reale alla ricerca della propria identità, trovandosi, al suo ritorno davanti a una grande scelta che compie con una nuova coscienza: quella della ricchezza che sta racchiusa in ogni individuo e nelle sue esperienze e che nessun documento potrà mai riassumere. La particolarità di questo spettacolo diretto da Elisabetta Carosio è quella dell’ibridazione del linguaggio teatrale con quello delle graphic novel, in cui gli attori si muovono sulla scena interagendo con le proiezioni animate dei disegni della fumettista Chiara Abastanotti, autrice già per la casa editrice Becco Giallo. Un testo originale, scritto appositamente da Roberto Scarpetti, che si rivolge a un pubblico di ragazzi coetanei del protagonista, con l’intento di raccontare la condizione dei giovani di seconda generazione, che riguarda tante persone che vivono oggi nel nostro Paese e ne sperimentano le contraddizioni nella propria quotidianità. Il teatro si fa così portavoce di identità, nazionalità, estraneità, appartenenza, aspettative, desideri, giudizio, pregiudizio, grazie anche a diverse associazioni che si sono interessate al progetto. Tra queste Refugees Welcome Milano, A.N.O.L.F, Sunugal, Mascherenere, Teatro Utile il viaggio, Ismu, Cisp (Roma), La staffetta (Genova).

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Be Comics! 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 marzo 2018

Padova Dal 23 al 25 marzo Festival internazionale del Fumetto, del gioco e della cultura pop il festival internazionale che nella città di Padova farà divertire proprio tutti. La manifestazione organizzata da Arcadia Arte in collaborazione con il Comune di Padova, direzione artistica di Matteo Stefanelli, offrirà un’ampia gamma di appuntamenti pensati per il pubblico di ogni età.
Tre i poli principali in cui verranno convogliate le proposte tutte accessibili con un unico biglietto: il Centro Culturale Altinate San Gaetano fulcro del fumetto e manga con case editrici, ospiti, incontri, workshop e mostre; il padiglione 7 della Fiera di Padova cuore dell’entertainment con spazi games, videogames, cosplayer e Youtuber; l’Orto Botanico interamente riservato al mondo dei bambini, con laboratori e area ludica. Ogni sede sarà comodamente raggiungibile attraverso i mezzi pubblici o autonomamente e ciascuna location sarà collegata da un servizio navetta gratuito. Si potranno trovare:
• tre mostre dedicate alle frontiere della fantascienza ‘quotidiana’, attraverso una rassegna dei lavori più immaginifici del maestro Milo Manara, un tuffo nelle fantasiose creazioni Marvel di Gabriel Walta, e una vasta monografica dedicata alle “Femmine Fantastiche” di Manuele Fior, presente anche con un’esposizione completa delle sue eleganti copertine per la serie Bonelli Mercurio Loi
• una speciale selezione di preziosi disegni originali (cels) per le indimenticabili serie animate di super robot giapponesi, da Goldrake a Mazinger, da Jeeg Robot a Daitarn3
• un divertente percorso tra le Piccole storie di Federico Bertolucci, l’illustratore italiano che ha dato vita ad alcuni dei più emozionanti racconti di “scoperta della natura” degli ultimi anni
• una mostra-anteprima dedicata alla serie italiana che rilancia il cult Il Corvo di James O’Barr, con le tavole originali dei disegnatori Werther dell’Edera e Matteo Scalera
• un tributo ad Akira Toriyama, il creatore di Dragon Ball, realizzato da alcuni tra i più interessanti talenti emergenti del fumetto italiano
• un’esposizione delle fotografie del reporter Carlos Spottorno, già vincitore di un World Press Photo Award, per il suo innovativo “fotoromanzo giornalistico” La Crepa
• una mostra-anteprima delle tavole originali di Marco Galli per il suo Epos, graphic novel che segna il debutto editoriale della nuova etichetta Stigma
• …e molto altro ancora, nelle due speciali Dark Room e Color Room che esporranno tavole originali dalle opere “nere” firmate da Ratigher, Spugna, Adriano Carnevali e work in progress di nuovi maestri del colore quali Barbara Baldi, Luke Healy ed Emanuele Tenderini.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Torna a Modena Expo Elettronica

Posted by fidest press agency su sabato, 30 dicembre 2017

expo elettronicaModena. informatica, fumetti e modellismo. Torna sabato 13 e domenica 14 gennaio (orario continuato dalle 9 alle 18) nei padiglioni di viale Virgilio, Expo Elettronica, l’evento più atteso da esperti, informatici, radioamatori, appassionati del fai-da-te ma anche semplicemente da chi è alla ricerca di buone occasioni fra migliaia di articoli di elettronica di consumo e professionale: 17mila metri quadrati “zeppi” di articoli elettronici per l’intrattenimento, la comunicazione e il lavoro, in ufficio e a casa, proposti da oltre 400 espositori provenienti da tutta Italia.
Torna a Modena Expo Elettronica: 400 espositori, il grande evento dedicato all’elettronica professionale e di consumo: oltre 400 espositori propongono migliaia di articoli di informatica, piccoli elettrodomestici, telefonia, tablet, home theatre, accessori per videogiochi, illuminazione, ricambi, minuteria e prodotti per l’hobbistica e il fai da te. Con un unico ticket d’ingresso il pubblico può visitare anche i settori tematici: Mo.Del, dedicato al modellismo, Cos.Mo, la versione 2.0 della tradizionale fiera del disco e fumetto misura di cosplayer, Mo.Ma con le nuove tecnologie open source
La manifestazione fa leva sulle passioni e, accanto all’elettronica, presenta altre quattro sezioni tematiche: makers, modellismo statico e dinamico, dischi e fumetti rari e da collezione e il coloratissimo mondo dei cosplayer. (foto: expo elettronica)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Con Tintin al Brafa Art Fair 2018

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 dicembre 2017

fumettoBruxelles Da Sabato 27 Gennaio a Domenica 4 Febbraio al Tour & Taxis, Avenue du Port 88. Orari: 11-19 (Giovedì 1 Febbraio late opening fino alle 22) Museo del Fumetto di Bruxelles (Rue des Sables 20 http://www.comicscenter.net), 4.200 m² di tavole tra collezione permanente e mostre temporanee, e il Plantin Moretus Museum di Anversa (Vrijdagmarkt 22 http://www.museumplantinmoretus.be), casa-laboratorio della nota famiglia di stampatori, rimasta intatta come 400 anni fa, Patrimonio dell’Umanità Unesco.
E’ l’unica manifestazione d’arte al mondo in cui il fumetto d’autore ha un ruolo di tutto rispetto accanto a libri antichi o lettere autografe.Per quella che viene definita la Nona Arte: la galleria Huberty&Breyne ha selezionato tavole originali di François Avril, Jean-Claude Götting e Philippe Geluck, mentre la Belgian Fine Comic Strip Gallery dedica ampio spazio alle tavole di Tintin firmate Hergé ma anche alle opere di Peyo e Hugo Pratt.
La Chambre professionnelle belge de la Librairie Ancienne et Moderne (40 antiquari provenienti dalle principali città del Paese) propone una selezione di lettere e manoscritti tra cui la ventennale corrispondenza fra i pittori Emile Claus e Henri Le Sidaner (1900-1921) e un volume di 66 litografie di opere della POP Art e del movimento CoBRA. Prezioso, inoltre, l’autoritratto fotografico di René Magritte (1950) con gli occhi semichiusi a rappresentare uno stato di “veglia dormiente”.
Fotografia protagonista anche da Galerie Schifferli con “Santa Conversazione” di Max Ernst, uno scatto di un collage realizzato nel 1921.
Sanderus Antiquariaat, specializzata in antichi volumi e manoscritti presenta l’atlante Theatrum Orbis Terrarum di Abraham Ortelius, stampato nel 1592 ad Anversa, colorato a mano e decorato in oro.
Per valorizzare al meglio questi “fogli” preziosi immancabili i consigli di Capucine Montanari, la nuova giovane responsabile dell galleria di famiglia specializzata in cornici europee degli ultimi 500 anni.Ingressi: intero 25 €, under 16 gratuito, under 26 e gruppi (minimo 10 persone) 10 €. Catalogo 10 €. Info e biglietti: http://www.brafa.art (foto: fumetto)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre tredici milioni di euro il valore dei fumetti

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 aprile 2017

fumettoNapoli dal 28 aprile al 1 maggio presso la Mostra d’Oltremare si terrà quest’anno la diciannovesima, dedicata al rapporto tra Fumetto e Web con il Magister Roberto Recchioni, che ha registrato già un sold out di abbonamenti, e ci si aspetta un panel internazionale di ospiti come Daniel Pennac, il mangaka Toyotaro, Rachel Keller di Legion, Liam Cunningam della saga del Trono di Spade. Tante eccellenze del fumetto italiano e internazionale come: Boulet, Scott Koblish, Jay, Gipi, Zerocalcare, Tanino Liberatore, Grzegorz Rosinski, Filippo Scòzzari, Gigi Cavenago, Leo Ortolani, Giacomo Bevilacqua, Nicolas De Crécy, Sio e molti altri. Non mancano inoltre le anteprime della sezione CartooNa come quella de I Peggiori e King Arthur: Il potere della spada di Guy Ritchie. Lo studio sull’impatto economico della manifestazione è stato condotto dal Dipartimento di Economia della Seconda Università di Napoli ed il CLES (Centro di Ricerche e Studi sui Problemi del Lavoro, dell’Economia e dello Sviluppo) di Roma ed evidenzia anche la portata nazionale ed internazionale della manifestazione con il 64% dei visitatori provenienti da Lazio, Puglia e Lombardia oltre che Francia, Germania e altri paesi europei. La kermesse internazionale dedicata al fumetto attira inoltre ogni anno 300 espositori da tutta Italia e sponsor internazionali che hanno riconosciuto l’alto potenziale del Comicon di Napoli, come Mondadori Store, ilCantastorie, MotorVillage, Vigorsol, Coca-Cola, Forst fino alla partenopea cioccolateria di Gay Odin.
L’edizione 2016 ha registrato numeri da record, 118 mila visitatori che hanno generato un “effetto Comicon” solo sulla città di Napoli di oltre 13 milioni di euro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Street Art diventa fumetto

Posted by fidest press agency su domenica, 15 gennaio 2017

street art.jpgstreet art1.jpgRoma Giovedì 19 gennaio alle ore 19, presso gli spazi del ristorante vegetariano Margutta Veggy Food & Art, in via Margutta 118, a Roma, si terrà la presentazione ufficiale di «Lee Sergic e la genesi contesa», il primo fumetto del noto street artist italiano, Mauro Sgarbi. Si tratta di una novità assoluta: per la prima volta un artista di graffiti crea su carta un fumetto, non limitandosi a trasporne di famosi su muro. L’artista sarà presente e a disposizione dei partecipanti per customizzare la prima pagina del fumetto con uno sketch a piacere.
IL FUMETTO – Arriva nelle librerie un’assoluta novità nel panorama del graphic novel “Lee Sergic e la genesi contesa”. Finalmente e per la prima volta uno street artist italiano si cimenta con il fumetto, non semplicemente traendone spunto ma dandogli vita su carta prima ancora che su parete. Non si tratta di traslare figure e caratteri in un contesto urbano. Più di un’artista ha fatto riferimento nei suoi graffiti al mondo comics, ma è questa la primissima volta che in Italia qualcuno che di solito dipinge sui muri decide di far nascere un personaggio su carta.
street-art3Appena lo inizi a sfogliare credi di trovarti di fronte a una sorta di trasposizione al maschile di Alice in Wonderland, riproposto nella frastagliata ed eccitante realtà storica di fine ‘900. Lee è un ragazzo, probabilmente sulla ventina e dall’aspetto quasi efebico, i tratti apollinei, capelli lunghi biondi, occhi chiari e fisico affusolato. Compare in un limbo, sul confine di una dimensione che si immette in un’altra, così ha inizio “Lee Sergic e la genesi contesa”: l’apertura di una porta, l’ingresso maldestro in un mondo dai tratti fantasy e distopici.Non ci sono colori e questo gli habitué del fumetto lo sanno, tuttavia lo scenario riporta alla mente le chiazze fluorescenti e cangianti tipiche del romanzo di Lewis Carroll. Vi sono enormi piante parlanti, insetti e vari altri Animali street-art2fantastici, che, in questo periodo si sa, vanno molto di moda. Il mondo dei caratteri afferenti l’universo.
Prosegue con successo, nelle sale del ristorante vegetariano Il Margutta, la mostra “Margutta Stazione Urban”, curata da Francesca Barbi Marinetti e voluta da Tina Vannini. Dal barocco al neo pop, dal pop surrealismo al lettering, i nomi degli street artist in mostra: Beetroot, Gomez, Lucamaleonte, Moby Dick, M.sgarbi, Omino71, Solo e Daniele Tozzi. La mostra sarà visitabile sino al 15 febbraio. Il progetto espositivo, avviato sin dall’inizio in stretta collaborazione con Emergenza Sorrisi, è un progetto di solidarietà finalizzato alla raccolta di fondi per scopi. Le opere saranno battute all’asta in occasione dell’evento di chiusura previsto per il 12 febbraio 2017: parte del ricavato sarà devoluto all’associazione benefica. Andranno all’asta anche i decori natalizi firmati Moby Dick, che ha rivisitato con il suo inconfondibile stile, tra spray e tag, i più comuni simboli natalizi. (foto: street art)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Torna con il secondo numero Qvando c’era Lvi

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2016

Qvando c’era LviMilano – Il dibattito su fascismo e anti-fascismo, in Italia, è ancora apertissimo, 25mila copie vendute parlano chiaro. Sono questi i numeri del primo volume di Qvando c’era Lvi, la miniserie satirica di Stefano Antonucci e Daniele Fabbri che il 15 luglio torna con il secondo numero in edicola e nelle librerie e fumetterie. Gli autori hanno toccato un nervo scoperto, come ha dimostrato l’atto vandalico da parte di esponenti di estrema destra, avvenuto alla presentazione del fumetto a Romics lo scorso 10 aprile, a colpi di Coca Cola. Il secondo di quattro capitoli non fa sconti, ma anzi torna a colpire modelli, stereotipi e nuovi paradigmi politici dello scenario italiano, attraverso una satira pungente e una trama che non manca di colpi di scena. Fin dalla copertina, la provocazione è esplicita: il Dvce è cambiato in molti modi. Non solo deve convivere con un vistoso cambio di colore, ma deve adattarsi ad un mondo contemporaneo con nuovi mezzi di comunicazione. Il consenso perciò si basa su social network e caccia ai Like, con Mussolini costretto a diventare Youtuber per stare al passo coi tempi. “Oggi il pubblico presta molta più attenzione ai fumetti che, rispetto alle storie di supereroi e mostri immaginari, raccontano la società in cui viviamo senza rinunciare all’intrattenimento”, osserva Daniele Fabbri. “Dalla riflessione sulla quotidianità di Zero Calcare, alla distopia feroce di Kirkman in cui gli zombie sono un pretesto per parlare dei rischi della civiltà e della natura umana, il fumetto sta diventando uno strumento trasversale e intelligente, per parlare di cose serie attraverso un linguaggio stratificato, duplice, in cui immagine e parola sono in grado di potenziarsi a vicenda”.Il primo numero ha scatenato reazioni non del tutto inaspettate, come sottolinea Antonucci: “Volevamo parlare del mondo di oggi attraverso un elemento polarizzante, in grado di toccare corde irrazionali e far emergere sentimentalismi anacronistici. E direi che ci siamo riusciti. In Italia c’è ancora del fascismo latente e una figura come Mussolini permette di affrontare il presente con una consapevolezza storica a volte perduta nella cacofonia dei social e della comunicazione attuale. Insomma: gli slogan mussoliniani alla ‘Vincere e vinceremo’ sono perfetti come citazioni di cui si fa un grande (ab)uso su Facebook”. (foto: Qvando c’era Lvi)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stupida provocazione da Bossi

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2010

“Non possiamo restare muti davanti all’ennesima stupida provocazione del ministro Bossi” così in una nota Andrea Roncella, portavoce del Movimento Res (Roma Europa Sociale). “Riteniamo inaccettabili queste parole che offendono non solo il popolo romano, ma l’Italia tutta. Il ministro non si deve permettere  di oltraggiare, con un linguaggio triviale e da fumetto, la capitale del paese che governa.” “Esigiamo” conclude Roncella “che Bossi  si vergogni e si scusi  nei riguardi della cultura e della tradizione romana.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fumetto underground

Posted by fidest press agency su sabato, 7 agosto 2010

Roma 9 agosto – ore 21.30 Giardini di Castel Sant’Angelo   “Letture d’Estate lungo il Fiume e tra gli Alberi” Il fumetto underground è la resistenza attiva al fumetto tradizionale, è la rottura delle regole grafiche e tematiche, la possibilità di sperimentazione senza alcun tipo di limitazione. Innumerevoli sono le riviste e le autoproduzioni realizzate nella più totale libertà stilistica ed espressiva, fumetti che difficilmente trovano spazio nella classifica delle grandi vendite, ma che sono apprezzati dal pubblico dei circuiti “sotterranei” e che, in alcuni casi, sono un punto di partenza. Il prossimo appuntamento con la Scuola Romana dei Fumetti a “Letture d’Estate lungo il Fiume e tra gli Alberi” è dedicato al fumetto underground e a tutti coloro che affidano ai fumetti storie e visioni poco convenzionali.  Alla serata interverranno Genea e Alex Marzi. http://www.invitoallalettura.org

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra antologica di Sergio Sorgini

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 giugno 2010

Napoli 2 luglio 2010 ore 18.00, Castel Nuovo (Maschio Angioino) verrà inaugurata nelle sale del Maschio Angioino la mostra antologica di Sergio Sorgini artista romano che vive e lavora a Verona, curata da Franco Riccardo promossa dall’ass. alla cultura del comune di Napoli. e organizzata dalla Effeerre edizioni Percorrendo una ricerca declinata attraverso l’arte grafica, pittorica e sculturea, Sorgini consolida e rinnova un linguaggio artistico e figurativo che si iscrive all’interno di un felice e fecondo solco culturale. Il corpus delle opere esposto propone una selezione dell’intensa e molteplice attività svolta dal maestro dal secondo dopoguerra ad oggi. Un percorso che affonda le sue origini negli anni Cinquanta   con l’attività grafica, declinata prima nel fumetto (“il Vittorioso”,  “il Giornalino” e “l’Intrepido”) e poi nell’attività di cartellonista pubblicitario per alcune case di produzione cinematografica americane (Universal, Paramount, Metro Golden Mayer) e, infine, negli anni Sessanta, nell’illustrazione di libri per ragazzi (per la casa editrice “La Scuola”). I successivi lavori pittorici, come pure le chine e i più recenti pastelli, sono segnati da un tratto potente che definisce forme poderose. Abbandonata ogni suggestione metafisica dei decenni precedenti, le monumentali figure femminile, protagoniste della sua più attuale ricerca pittorica e scultorea, si rivelano improvvise suggestioni emotive che  rinviano a profonde stratificazioni di senso. Fiere e maestose le donne di Sorgini si impongono per le loro qualità atemporali e astratte, che ne fanno emblemi ed esempi di fierezza e forza. Si tratta di donne la cui sessualità, mai seducente ed erotica, viene privata di qualsiasi compiacimento estetico per far riferimento esclusivamente alle potenzialità generatrici e di nutrimento che la contraddistinguono.  Il potenziamento plastico delle forme scultoree è sottolineato dal modo di trattare la superficie del bronzo, graffiata, porosa e colorata. Reperti di chissà quale tempo, esse mostrano le ferite della Storia (umana), cave e cavate, tronche, assemblate in più pezzi unici (un busto, una testa, una mano), ma ognuno in dialogo e riferibile agli altri. Non mostri, dunque, ma matrone curve, in posa, sdraiate. Pezzi frammentati e ricomposti di una coscienza che li riconosce e si rimprovera. Catalogo EFFEERRE.edizioni. Testo di: Olga Scotto di Vettimo

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La natura diventa un fumetto

Posted by fidest press agency su martedì, 25 Mag 2010

Catania 26 maggio 2010 Ore 10 Oratorio Salesiano di San Giovanni Bosco  Via S. Maria delle Salette n° 116,  la Carta Naturalistica elaborata dai piccoli comics-makers sarà presentata alla stampa nel corso di una manifestazione alla quale prenderanno parte la presidente dell’Associazione Spes, Viviana Cugurullo, la vicepresidente dell’Associazione Ad Gentes, Daniela Calenduccia, e i dirigenti scolastici dei tre istituti: Mariangiola Garraffo, Antonio Massimino e Paola Occhipinti.Hanno scelto l’arte contemporanea e diretta del fumetto – che vanta estimatori come Umberto Eco, Elio Vittorini, Oreste del Buono e Picasso – per la loro prima campagna di comunicazione ambientale che produrrà un’inedita carta naturalistica con le “strip e i baloons” dove le informazioni su flora e fauna di tre riserve protette della provincia di Catania sono inserite nei dialoghi delle vignette. I disegnatori “in erba” – è proprio il caso di dirlo – sono gli alunni di tre scuole elementari e medie di quartieri popolari di Catania – Coppola, Mascagni e Livio Tempesta – hanno fra i 9 e i 13 anni e hanno partecipato alla seconda edizione di “Viaggio per la natura”, il progetto realizzato, in collaborazione con l’Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente, dalle associazioni catanesi Spes – Cultura e Servizi tra Gente e Ad Gentes, da anni impegnate in attività educative e di promozione sociale ed ambientale fra i bambini dei quartieri più emarginati di Catania per promuoverne l’emancipazione civile e sociale. Le riserve protette “a fumetti” sono la Timpa di Acireale, il Complesso Immacolatelle e Micio Conti di San Gregorio e la Riserva Naturale di Fiumefreddo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alessandro Bazan: Ottica

Posted by fidest press agency su domenica, 28 marzo 2010

Lucca fino al 18/4/2010 via della Quarquonia Museo Nazionale di Villa Guinigi a cura di Antonio Arevalo  Alessandro Bazan è nato a Palermo nel 1966. Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Urbino nel 1987. Decide nello stesso anno di dedicarsi alla pittura in modo esclusivo. Si libera fin da subito dai vincoli accademici volgendo verso uno stile ironico, divertito, fortemente espressivo, che richiama sia la tradizione della pittura di strada che le suggestioni della nouvelle vague del fumetto europeo e americano, che gli permettono di elaborare un linguaggio veloce e sintetico, allo stesso tempo estremamente colto e popolare. -Così è la mia pittura: deve appagarti completamente nell’attimo in cui percepisci l’immagine-, dice. Dagli anni novanta Alessandro Bazan elabora questo linguaggio facendolo diventare ogni volta piu’ sintetico, ma molto espressivo. Dotato di un sorprendente talento per la caricatura di cui non esita a servirsene. L’humour quotidiano o se vogliamo il sarcasmo, figlio della satira o la fiaba. quotidianità grottesca, violenta, a volte comica fanno nascere un effetto inatteso, sorprendente e misterioso. Il pittore accende fuochi d’artificio con i colori, attraverso l’utilizzo di metafore plastiche, l’occhio sarà catturato e la mente costretta a creare nell’immaginario. Opere di grandi dimensioni che vibrano all’occhio come fossero una pittura in movimento, ci appaiono delle creature impalpabili che galleggiano nella trasparenza dell’aria. Una galleria di personaggi, ognuno dei quali acquista una vita propria, ma che al tempo stesso contribuisce a creare un’atmosfera. (ottica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le statue di Roma parlano a Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 ottobre 2009

A volte ritornano. I grandi del passato lanciano messaggi al premier italiano, grazie a un’idea di Greenpeace. Accanto alle statue appare un enorme fumetto. Questa mattina all’imperatore Cesare Augusto, che ha affermato “Berlusconi don’t be stupid, save the climate”, ha fatto eco Giuseppe Garibaldi con “Berlusconi, qui si salva il clima o si muore!”. Giordano Bruno si è detto invece preoccupato che il Premier possa negare l’evidenza scientifica sui cambiamenti climatici, mentre Giulio Cesare vorrebbe evitare il rischio di una pugnalata alle spalle.  In vista del Consiglio europeo che inizia domani a Bruxelles, dove i capi di Stato dovranno definire la posizione dell’Europa sul clima da portare a Copenhagen, Greenpeace chiede al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, tramite il suo ministro degli esteri Frattini che lo rappresenta in sua vece, di impegnarsi per evitare un disastro climatico di scala mondiale.  L’impegno europeo per ridurre le emissioni di gas serra del 20% al 2020 non è in linea con gli sforzi richiesti dalla comunità scientifica internazionale per mantenere sotto controllo l’aumento delle temperature del Pianeta ed evitare impatti climatici catastrofici. “Se l’Europa intende non far naufragare i negoziati di Copenhagen deve aumentare l’ambizione dei propri impegni adesso- afferma Francesco Tedesco, responsabile campagna Energia e Clima di Greenpeace – occorre ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 40% al 2020”. Attualmente i negoziati internazionali verso Copenhagen vanno dritti verso l’insuccesso, anche a causa dell’Europa: i ministri dell’Economia non hanno definito alcun impegno finanziario per aiutare i Paesi in via di sviluppo a fronteggiare gli impatti dei cambiamenti climatici, e i ministri dell’Ambiente non hanno aumentato gli obiettivi di riduzione delle emissioni. Tali prioritarie questioni passano domani nelle mani dei capi di stato. Oltre ad adottare un obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra del 40% rispetto ai livelli del 1990, Greenpeace chiede ai leader europei riuniti a Bruxelles di impegnarsi a fornire risorse finanziarie ai Paesi in via di sviluppo pari a 35 miliardi di euro all’anno fino al 2020, per aiutarli a fronteggiare i cambiamenti climatici con misure di mitigazione e adattamento.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »