Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘garda’

Situazione sul nuovo depuratore del Garda

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 febbraio 2020

Alberti (M5S): “Positivo l’incontro con i funzionari del Ministero dell’Ambiente per fare il punto della situazione sul nuovo depuratore del Garda. Occorre valutare nuove ipotesi progettuali con le migliori tecnologie possibili” Il consigliere regionale Ferdinando Alberti ha incontrato i funzionari del Ministero dell’Ambiente per fare il punto della situazione sul nuovo depuratore del Garda. Così Alberti commenta l’incontro: “Mi ritengo soddisfatto di ciò che abbiamo convenuto nell’incontro, in quanto ho ottenuto l’ok da parte del Ministero di richiedere, in sede di Cabina di Regia, la valutazione e comparazione di costi e benefici di tutte le alternative progettuali, anche di quelle finora non considerate nel famoso studio dell’università di Brescia commissionato dal Gestore Acque Bresciane. In particolare il Ministero chiederà alla Cabina di Regia di focalizzare l’attenzione sulla scelta dell’ubicazione del o degli impianti di depurazione nonché dello scarico. Prosegue Alberti: “Con gli uffici abbiamo convenuto che il progetto debba considerare in ogni modo il massimo livello di tecnologia oggi esistente, indipendentemente da quale sarà il sito di ubicazione e a maggior ragione se il sito definitivamente individuato sarà il fiume Chiese dato che per lunghi periodi dell’anno lo stesso si trova in secca; di conseguenza un eventuale blocco dell’impianto con conseguente sversamento di fogna tal quale in un fiume in tali condizioni non farebbe altro che distruggere definitivamente quel che è rimasto del fragile ecosistema del fiume. Ad oggi i progetti non contemplano le migliori tecniche e tecnologie per scongiurare questo rischio. Qualora la scelta dovesse essere confermata quella del Chiese, allora fondamentali dovranno essere le “opere compensative” per tutti i Comuni lungo l’asta del Chiese che da questi impianti non avrebbero altro che svantaggi e rischi. Potrebbe quindi, nel caso, nascere l’opportunità per avviare un serio progetto di rinaturalizzazione e protezione del Chiese” Continua Alberti: “Ho inoltre richiesto al Ministero, anche attraverso la Cabina di Regia, di avanzare l’ipotesi di sospensione dell’attuale progetto in attesa che si proceda ad un nuovo studio delle alternative progettuali. Con il “nulla osta” del Ministero, anche la Regione potrebbe attivarsi in tal senso e la Provincia non avrebbe più alcuna scusa per non procedere ad un nuovo studio. Ho ricevuto inoltre conferma che il finanziamento di 100 milioni non è in scadenza ed è accantonato in un capitolo di bilancio ad hoc e che pertanto su questo fronte non vi è alcuna fretta di dover procedere con urgenza.”Conclude Alberti: “Il mio obiettivo è quello che si possa individuare la migliore soluzione possibile per il Lago di Garda senza danneggiare territori che con il Lago nulla o quasi hanno a che fare. Negli ultimi anni su questo progetto c’è stata totale chiusura da parte degli enti decisori che hanno calato dall’alto scelte preconfezionate ritardando la diffusione di informazioni e dati, ben consapevoli che le loro scelte non sarebbero mai state accettate dai territori. E così è stato. Ora abbiamo la possibilità di correggere gli errori fatti e di rimettere il progetto sulla strada giusta che deve essere quella della trasparenza, della partecipazione e della sostenibilità non solo economica ma anche ambientale, sociale ed ecosistemica dei territori coinvolti”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ugo Frigo: I colori del Garda

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2010

Mantova dal 22 maggio a 4 giugno 2010  Galleria “Arianna Sartori” via Cappello, 17  Ugo Frigo. I colori del Garda Inaugurazione:22 maggio, ore 17.30 (Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi)   “C’è un momento, storico come geografico, in cui s’incontrano (e per qualche verso si fondono) la brillantezza del color veneto e la naturalità umorosa della cultura lombarda. Sta tra Verona e Brescia. È la terra, volgendosi a Ovest; del Foppa, di Savoldo, del Romanino, per molti versi anche di Lorenzo Lotto. Questa maniera, che da una parte attinge a Leonardo e dall’altra a Tiziano, diventerà col tempo quasi una categoria d’arte italiana. Credo che ad essa appartenga, sia pur nel crogiolo della contemporaneità, anche un pittore veronese d’oggi: Ugo Frigo.
La sua pittura anche recente, anzi recentissima, ne è la conferma lampante. In essa troviamo, da un lato, la limpidezza del color veneto, quindi l’armonia dei suoi accordi, nonché un senso finissimo dell’atmosfera; dall’altro una composizione ben equilibrata, bilanciata; di resa della realtà secondo un sodo naturalismo. I due momenti categoriali – come s’è detto – si fondono. Non solo: ma Frigo guarda anche alle avanguardie astratto – geometriche europee (il suo periodo di studi teorici su forma e colore data intorno al 1990) e sviluppa un modo di comporre teso ad una geometria assoluta, che fa da ossatura all’immagine naturalistica. Tipiche sono le pezzature rigorose di color piatto, che per virtù delle varianti cromatiche formano la stessa prospettiva dell’immagine paesistica. Quindi sintesi plastica e, insieme, poesia del colore. In altre parole: da un lato il senso rorido del color veneto, dall’altra la limpidezza della composizione lombarda. (ugo frigo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studi di luce in mostra sul lago di Garda

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 maggio 2010

Moniga fino  al 10 giugno 2010 con il Patrocinio del Comune di Moniga del Garda Esposizione Collettiva di Pittura Ingresso libero Orario di visita: da lunedì a venerdì Presso: Palazzo Comunale Dopo il successo ottenuto a Milano in occasione del Fuori Salone, dal 15 maggio si potranno ammirare anche sul lago di Garda i lavori artistici di Susanna Redaelli dedicati allo studio della luce su soggetti floreali dallo straordinario equilibrio estetico e dalla rinnovata armonia cromatica. La rassegna espositiva, con il patrocinio del Comune di Moniga del Garda, valorizza l’attività artistica di Susanna Redaelli, autrice milanese dal delicato tocco pittorico in grado di proporre una personale lirica della luce carica di interpretazioni emozionali. L’artista ha già ottenuto ottimi riscontri esponendo in passato in Lombardia, Piemonte e Nizza. Il punto forza della pittura di Redaelli è rappresentato non soltanto dalla sensibilità luministica di percepire le lievi e sottili sfumature del colore ma anche dall’attitudine a interiorizzare gli elementi di natura soffermandosi su un dettaglio o una visione d’insieme che susciti recondite sensazioni nell’abisso dell’anima.
L’impronta figurativa non elude le novità iconografiche, anzi le pone in risalto enfatizzando il legame con la tradizione storico-artistica italiana e al tempo stesso suggellando il salto verso una nuova concezione cromatica bagnata di una struggente luce nivea. (mostra sul lago)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »