Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘garnell’

Come misurare gli investimenti: Garnell e Ca’ Foscari elaborano strumenti di misurazione

Posted by fidest press agency su sabato, 16 dicembre 2017

università ca' foscariVenezia. Negli ultimi anni, il mercato dei capitali si è arricchito di strumenti di impact finance che, oltre al tradizionale rapporto tra rischio e rendimento, integrano la valutazione delle ripercussioni in campo sociale, ambientale ed economico degli investimenti, per generare il c.d. “ultrarendimento”. È in questo ambito che si sviluppa il progetto METRICS, nato dalla collaborazione tra Garnell – gruppo milanese attivo nel private equity, nella finanza d’impresa e nella consulenza a grandi investitori, che nel novembre 2016 ha ricevuto l’autorizzazione di Banca d’Italia a operare come Società di Gestione del Risparmio – e Fondazione Università Ca’ Foscari – ente strumentale dell’Ateneo veneziano impegnato nell’ambito della Terza Missione – per elaborare un metodo di valutazione trasparente e sintetico degli impatti ambientali, sociali e di “buon governo” dell’attività d’investimento.
La partnership prevede lo sviluppo di un set di indicatori che consentano di misurare i benefici non monetari degli investimenti nell’economia reale, valutando la loro sostenibilità economica, ambientale e sociale, con una particolare attenzione alle ricadute dirette sul territorio.Le metriche elaborate con l’Università Ca’ Foscari Venezia costituiscono uno strumento qualificante dell’attività di gestione di Agrifood One, il fondo di private equity lanciato da Garnell, in collaborazione con Slow Food Italia, focalizzato sugli investimenti in piccole e medie imprese italiane del settore agroalimentare, con l’obiettivo di sostenerne processi di crescita e di potenziare il Made in Italy sui mercati esteri.“Grazie al progetto METRICS potremo rendicontare in modo sistematico le performance non economiche delle imprese (target degli investimenti) e la loro evoluzione, contribuendo allo sviluppo di una cultura imprenditoriale attenta ai criteri ESG – Environmental, Social and Governance (ambiente, società e governance) – che sia inclusiva e non esclusiva”, ha dichiarato Filippo La Scala, AD di Garnell. “Attraverso approcci innovativi, utilizzando metriche semplici, di facile comprensione e calcolo, saremo in grado di coinvolgere tutte quelle imprese che per struttura, dimensione, articolazione dei dati aziendali, hanno rinunciato a intraprendere un percorso ESG, ad essere considerate “best in class”, o anche ad aderire a protocolli internazionali. Vogliamo infatti promuovere la diffusione di best practice presso le piccole e medie imprese (nerbo dell’economia reale italiana) che non dispongono delle risorse manageriali ed economiche per adottare criteri e strumenti di misurazione degli approcci classici ESG, favorendo lo sviluppo di vantaggi competitivi anche presso queste aziende”.La professoressa Chiara Mio, docente del Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia, coordinatrice dello studio e a capo di un team di professori e ricercatori dell’Università Ca’ Foscari oltre che di professionisti di Garnell, ha illustrato più dettagliatamente la metodologia e due casi aziendali: “Il progetto individua metriche e indicatori sintetici, affidabili e facilmente gestibili e comprensibili anche dal cliente finale, in grado di fornire una valutazione qualitativa e quantitativa della sostenibilità economica, ambientale e sociale degli investimenti. La metodologia di misurazione è stata sviluppata a partire da una modellizzazione teorica che è stata anche sperimentata empiricamente in casi aziendali di PMI. La valutazione degli impatti è condizione imprescindibile al fine dello sviluppo trasparente del social impact investing, che mira a misurare la long term value creation, cioè la capacità dell’impresa di creare valore per tutti nel lungo termine.”
In merito alla partnership stretta con Garnell SGR sul fondo Agrifood One Roberto Burdese, Presidente Onorario di Slow Food Italia, ha dichiarato: “Continua il cammino di Slow Food al fianco di Garnell nella creazione di questo fondo che ha l’ambizione di essere fortemente innovativo e di costituire un importante precedente nel mondo della finanza: si punta a investire sull’economia reale, sul settore primario e le sue immediate pertinenze, su qualcosa di concreto come il cibo, che è un tema che riguarda tutti. Il passaggio di oggi, con la presentazione del lavoro dell’Università Ca’ Foscari, è un ulteriore tassello di valore nella costruzione del progetto che abbiamo tutti quanti in mente.”
Garnell sostiene le attività della Fondazione Università Ca’ Foscari con un impegno economico pluriennale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Garnell, Banca d’Italia autorizza la SGR

Posted by fidest press agency su sabato, 3 dicembre 2016

filippo-la-scalaGarnell – gruppo milanese attivo nella finanza d’impresa e nella consulenza a grandi investitori – ha ottenuto da Banca d’Italia il via libera a operare come Società di Gestione del Risparmio (SGR). La nuova società gestirà fondi di private equity focalizzati su investimenti nell’economia reale italiana, selezionati integrando l’analisi finanziaria e quella ambientale, sociale e di buon governo, con un accurato controllo del rischio. Tali strumenti, rivolti a investitori professionali, istituzionali e family office, si concentreranno sulle piccole e medie imprese attive nei settori di eccellenza del Made in Italy, al fine di supportarle nel processo di consolidamento, di crescita e di internazionalizzazione. Particolare attenzione sarà prestata ai settori dell’agroalimentare e delle energie rinnovabili, nei quali Garnell ha già sviluppato un significativo track record: nel primo, in qualità di advisor per importanti operatori dell’agroindustria, nel secondo, gestendo, dal 2009, tra gli altri, gli impianti fotovoltaici del fondo di investimento Clean Energy One, per il quale svolge il ruolo di advisor, project manager e conduttore delle centrali elettriche.
L’individuazione delle opportunità di investimento sarà realizzata anche attraverso accordi di collaborazione con imprese, organizzazioni e istituzioni del mondo scientifico e accademico – Università, Istituti di Ricerca, Think Tank, Associazioni di settore – con cui Garnell condivide valori e ideali. Obiettivo comune sarà quello di promuovere una concezione dell’impresa che tiene al centro l’uomo: il profitto dell’azienda deve integrare il bene della sua comunità di stakeholder – azionisti, lavoratori, clienti, fornitori – e i principi di sostenibilità economica, sociale, ambientale, in un’unione virtuosa che garantisca il successo nel medio-lungo periodo.
“Nell’attuale contesto di stagnazione e turbolenza dei mercati finanziari, gli investimenti nell’economia reale rappresentano la soluzione concreta alla necessità di sostenere lo sviluppo del Paese, remunerando al contempo i capitali dei risparmiatori e degli investitori istituzionali”, ha detto Filippo La Scala, AD di Garnell. “Assistiamo a una crisi di sistema che va avanti da anni e che ha messo in discussione i paradigmi dell’economia tradizionale. Operatori indipendenti come Garnell possono diventare interlocutori privilegiati di investitori industriali e finanziari per l’individuazione di opportunità strategiche in grado di creare un adeguato valore, di rilanciare il business e di portare benefici all’economia reale” ha concluso Filippo La Scala.
La filosofia di investimento del gruppo Garnell – fondato da Filippo La Scala – supera il classico approccio rischio-rendimento e persegue l’obiettivo di ottenere benefici anche non monetari dagli investimenti in termini di collateralità sul territorio e di impatto sociale e ambientale.Il Gruppo Garnell è nato nel 2004 dall’incontro di professionisti dal background multidisciplinare uniti da una visione comune e dall’obiettivo di individuare opportunità e soluzioni non convenzionali, allenando la capacità di uscire dagli schemi, di cambiare la rotta e di guidare le scelte, per sé e per gli altri, in contesti mutevoli e turbolenti, grazie allo sviluppo sistematico e costante di competenze.
Garnell E’ un gruppo indipendente nato nel 2004 che opera come consulente e investment manager al fianco di imprese, imprenditori e investitori istituzionali in operazioni di finanza straordinaria e nella gestione di investimenti in imprese non quotate. Dal 2007 è attivo nel settore dell’energy management e dal 2009 gestisce, tra gli altri, gli impianti fotovoltaici del fondo di investimento Clean Energy One, per il quale svolge il ruolo di advisor, project manager e conduttore delle centrali elettriche. (foto: filippo la scala)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »