Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘gastronomia’

Il Piemonte e la sua gastronomia

Posted by fidest press agency su martedì, 6 agosto 2019

AG Boutique Journey, il DMC/Tour Operator di AG Group, primo gruppo turistico in Italia capace di soddisfare in-house tutti gli aspetti della domanda (DMC/tour operator e event management, consulenza, hotellerie, ristorazione e senior housing), fondato e diretto da Andrea Girolami, un’esperienza ventennale a tutti i livelli dell’incoming, dal leisure al business, dal Mice (Meetings Incentives Conferences Exhibitions) al luxury, è in prima linea nel proporre le migliori soluzioni ai turisti che dall’estero scelgono il Bel Paese come approdo per le loro vacanze estive.Con grande senso del tempo e dell’opportunità, ha incluso nel catalogo 2019 uno specifico prodotto su Torino e il Piemonte molto prima che persino la CNN includesse la capitale sabauda nella top twenty delle sue proposte alternative per i viaggiatori provenienti dagli Stati Uniti.La nota rete all news ha stilato nei giorni scorsi una classifica delle venti città europee più belle città europee da visitare malgrado siano fuori dai tradizionali itinerari turistici. Torino in particolare è vista come un’alternativa a Venezia “perché meno congestionata. Il capoluogo del Piemonte è anche la città dove si trovano i luoghi più sottostimati d’Italia, tra questi il museo di arte contemporanea del Castello di Rivoli, la Basilica di Superga e il Museo Egizio, con la sua fenomenale collezione di reperti egizi”. La CNN conclude che oltre alle bellezze artistiche Torino offre l’opportunità di una delle migliori cucine italiane.AG Boutique Journey offre due prodotti distinti e totalmente basati in Piemonte: un viaggio da cinque notti/sei giorni e uno più articolato da otto notti/nove giorni.

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

In Cibum, la nuova Scuola di Alta Formazione Gastronomica del Mezzogiorno

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 marzo 2019

La scuola di alta formazione di In Cibum si presenta come una risposta molto forte a una reale esigenza del mercato e si propone come soggetto deputato ad incrociare domanda ed offerta di lavoro e far da cerniera con il mondo delle imprese. Inserita in una struttura di 4.000 mq, verrà inaugurata ad aprile a Pontecagnano Faiano, in provincia di Salerno. Cinque i corsi che compongono l’offerta formativa professionalizzante del 2019: Chef IN Formazione, Chef INternazionale, IN Pasticceria, IN Pizzeria e IN Gelateria. IN Cibum si impegna a trovare un lavoro entro un anno. Altrimenti viene rimborsato il 50% dell’iscrizione. Chi, invece, volesse mettersi in proprio, verrà coinvolto in un incubatore da parte dell’area LAB, Laboratorio d’impresa: avrà 12 settimane di tempo per formalizzare un’idea imprenditoriale, capace di stare sul mercato. Uno dei punti di forza di questi percorsi formativi è il corpo docente: professionisti del mondo della gastronomia.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

«Propter magnare creatus»… Lingua, literatura e gastronomía entre Italia e a Península Ibérica

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

santiago-de-compostelaSantiago de Compostela Miércoles, 21 de septiembre de 2016 Fecha de finalización: Viernes, 23 de septiembre de 2016 Centro Abanca. Obra Social. Praza de Cervantes 18 Área de Filoloxía Italiana e Área de Filoloxía Catalana. Europa, construída a partir da confluencia de culturas diversas, elaborou dende a Idade Media unha identitade extremadamente rica e multiforme. Parte integrante da cultura europea son os modelos alimentarios e gastronómicos, que se mostran como elementos decisivos na formación das identitades colectivas. Porén, a identitade non é algo estático, senón que se basea no intercambio e se transforma co tempo. Dende a tendencia universal da cociña renacentista á formación de tradicións locais ben definidas, ata o hibridismo da cociña moderna, a gastronomía tamén expresou a súa forza creadora e innovadora a través da lingua e da literatura. O obxectivo deste congreso, daquela, é trazar, ao longo dos séculos, a forte ligazón existente entre gastronomía, lingua e literatura e, en especial, a contribución destes factores á construción dunha cultura europea común e compartida, aínda que atenta ás especificidades dos territorios particulares, sobre todo na área mediterránea: de feito, Italia e o mundo hispánico mostráronse dende a Antigüidade como importantes ámbitos de intercambio e de transmisión de saberes. Máis alá das cuestións académicas, o presente congreso quere ser tamén unha ocasión de encontro entre o mundo científico e o dos profesionais da restauración e servir de espazo de reflexión sobre o pasado e sobre o futuro da cultura gastronómica. Web do congreso: http://www.proptermagnarecreatus.com/

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La gastronomia ligure protagonista in Danimarca

Posted by fidest press agency su domenica, 31 gennaio 2016

gastronomia ligureSi è svolto nei giorni scorsi a Copenaghen, nella prestigiosa sede dell’Istituto della Cultura Italiana, l’incontro dal titolo” Arte & sapore: la natura e la musica della Liguria”, che ha avuto come protagonisti i prodotti tipici del ponente ligure. In una sala gremita in ogni ordine di posti, la regina della manifestazione, Terry Prada, la cuoca del Ristorante “Busciun” di Castelvittorio, ha realizzato una degustazione di sapori e profumi. Terry, in castelvittoriocompagnia del bravissimo figlio, lo chef Paolo Moro, ha preparato oltre 200 piatti. All’incontro ha partecipato anche il prof. Luca Bochiccio, curatore del museo Asger Jorn di Albissola.
Ai nostri microfoni Terry Prada spiega l’iniziativa:” Siamo molto contenti perché tutti hanno apprezzato la qualità dei nostri prodotti accompagnati dal nostro entusiasmo, in una visione di promozione turistica innovativa. La scelta della capitale danese non è una casuale: l’iniziativa è importante anche dal punto di vista commerciale perché la Danimarca è un mercato emergente di grande interesse. I danesi amano il vino ligure, che è conosciuto e apprezzato, insieme alle nostre raffinatezze enogastronomiche, di cui il Turtun è il grande protagonista. La missione della nostra iniziativa è proprio quella di far conoscere ancora di più le nostre specialità. Negli anni scorsi sono stati numerosi i partecipanti ai nostri incontri e tanti sono poi venuti a trovarci. Speriamo che anche quest’anno in molti vengano a visitare la Liguria ed a gustare i nostri prodotti”. (Claudio Porchia – Christian Flammia) (foto: gastronomia ligure, castelvittorio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tra la gastronomia del Fino e le note di Gershwin

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 luglio 2011

Città Sant’Angelo (Pe) 14 luglio una delle consuete cene a tema di Ekk Ristorante Cantina Santangelo proporrà una formula un po’ particolare. Per “A tavola con la gastronomia tipica dell’alta valle del Fino” saranno infatti coinvolte quattro realtà del Teramano: l’agriturismo “La loggia antica” di Arsita, il ristorante “L’amicizia” e l’agriturismo “Villa Chiara” di Bisenti ed Ezio Centini, il noto cioccolatiere di Bisenti. Insieme proporranno, a partire dalle 20,30, le specialità dell’alta valle del Fino, come peperoni con le uova e crostino con il tartufo estivo, fegatini di agnello, coatto di pecora, la Molinara, le fregnacce, l’agnello porchettato con le patate e la pizza dolce. In abbinamento non potevano mancare i vini Montonico, Montepulciano e vino cotto (info e prenotazioni 085-9153083).
Lunedì 18 luglio invece sarà ripetuta la formula vincente dell’evento nel Garden, già inaugurata sabato scorso: un “Concerto tra fiori e stelle” ad ingresso libero accoglierà tutti nel vivaio di Febo Garden a partire dalle 21. I pianisti Roberto Rega e Gennaro Partenza, con Michele Ciamponi alle percussioni, eseguiranno le famose Rapsodia in blu e il Concerto in Fa del compositore e pianista George Gershwin tra stelle, fiori e candele.
Città Sant’Angelo è un comune italiano di 14.196 abitanti della provincia di Pescara in Abruzzo. Appartiene al club dei Borghi più belli d’Italia

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Danze, musiche e gastronomia dalle Filippine

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2011

Milano 2 luglio 2011, ore 18 Via Giulio Natta 11, Casa delle culture del mondo folklore e tradizioni gastronomiche dalle oltre settemila isole dell’arcipelago filippino, uno degli stati più popolosi del mondo da cui proviene la più numerosa comunità straniera a Milano. Promosso da Provincia di Milano/Assessorato alla cultura e Nexus, associazione che promuove l’integrazione nella comunità italiana dei migranti originari delle Filippine e dei Paesi del sud-est asiatico, e l’elevazione della loro qualità di vita. Un’occasione per raccogliere e unire italiani, filippini e altri migranti in un momento festoso legato ad un patrimonio culturale molto presente in città ma spesso poco conosciuto. In collaborazione con CESAIM/Centro Salute per Immigrati. Segnaliamo inoltre che la mostra “Turksoy” in corso alla Casa delle culture è prorogata fino al 17 luglio 2011. Ingresso libero.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siena diventa capitale della cucina italiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 febbraio 2011

Siena 27 febbraio 2011, in occasione de “Le Stagioni dell’Olio”, presso Enoteca Italiana (Ente Nazionale Vini) è in scena il “Teatro dell’extravergine: showcooking – “Da zero a duecento, le temperature dell’olio extravergine d’oliva in un giorno”. Grandi nomi del mondo della gastronomia italiana come Carmine Calò, Carlo Cracco, Vito Giannuzzi, Oliver Glowing, Marco Gubbiotti, Luca Montersino, Paolo Lopriore e Davide Zunino, mostreranno un nuovo modo di concepire la cucina, realizzando magnifiche ricette davanti al pubblico con divertenti tecniche evolute, dando vita ad un vero e proprio show. Otto le sessioni per trenta posti presentate dal giornalista gastronomo Luigi Cremona grazie alla collaborazione di Witaly.
La mattina sarà di scena l’olio come condimento per insalate e pinzimonio, per verdure e piatti vegetariani, per pesce e carne. Il pomeriggio invece scopriremo l’extravergine prima  a bassa temperatura utilizzato in padella sia per la cottura che per la preparazione di varie frittate e poi via via a temperature sempre più elevate. “Taglio sottile di chianina Alberti, tartufo nero, alici e insalate selvatiche”; “Baccalà confit in olio, risotto di caprino e saba, pelle croccante, polvere di carciofi” e “Carciofo ripieno croccante con il suo drink” alcune ricette protagoniste dello showcooking. Maestria, professionalità, passione e simpatia saranno le carte vincenti per dare vita all’esibizione targata “Cooking for Olive Oil”. L’olio sarà analizzato, discusso e cucinato in tutte le sue varianti, ma saranno anche spiegate e mostrate le sue proprietà dal nutrizionista Raffaele Sacchi, professore presso la cattedra dell’“Università Federico II” di Napoli. Un format originale dedicato agli appassionati di olio extravergine di qualità. http://www.enoteca-italiana.it. (carlo cracco)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cibo degli dei

Posted by fidest press agency su domenica, 30 agosto 2009

Un itinerario turistico-gastronomico della Provincia Pisana. C’è chi si sofferma, e a ragione, in Piazza dei Miracoli o davanti alla Torre Pendente e chi segue con grande interesse la ricerca dei tartufai  sulle colline samminiatesi alla ricerca dei tartufi bianchi. Uno di essi ha già raggiunto un primato nell’oramai lontano 1954 con i suoi due chili e mezzo di peso e fu donato al Presidente degli U.S.A.. Fu un’annata eccezionale con un record della raccolta che in novembre raggiunse i 210 Kg. Da allora ha coinvolto, emotivamente, in vasto pubblico di turisti ed appassionati, sia italiani sia stranieri e contribuisce a far conoscere, ancora più da vicino, questo meraviglioso prodotto ed il suo legame con la gastronomia, gli altri prodotti tipici, la gente, il territorio delle colline sanminiatesi. I tartufai della provincia di Pisa sono circa 1.700 (la metà di tutta la Toscana). Ogni giorno con i loro cani si recano alla ricerca del tartufo bianco nei botri, nel fondovalle, nei boschi, nei campi, lungo i rii ed i fossi. Le tre zone più importanti per il tartufo, oltre a San Miniato, sono quella di Alba e di Acqualagna. Spesso tra loro c’è molta competizione per esaltare il primato del proprio tartufo. E storie di tartufai famosi ve ne sono tantissime ed anche le tecniche per la ricerca. Una delle citazioni illustri è quella di un certo Stanislao Costa, detto Starnazza nato nel 1875 a Casola Valsenio sull’Appennino in provincia di Ravenna, di professione panettiere. Un altro personaggio fu Eugenio Gazzarini (classe 1885) e che divenne il capostipite di una famiglia che alternava la gestione delle fornaci per varie fattorie  alla ricerca e al commercio dei tartufi. Nel 1924 Gazzarini fu premiato alla Mostra Circondariale per la “conservazione dei tartufi bianchi in scatola”. Un altro nome che ricorre spesso nell’albo d’oro della professione è quello di Arturo Ballerini soprannominato il “Bego” molto conosciuto a Balconevisi e in tutta la Valdegola. E’ nato il 23 luglio del 1913. E tutto questo è solo un modestissimo assaggio del vasto “campionario” di cercatori che hanno dato lustro alla professione e resa prestigiosa la località. Tutte queste notizie le abbiamo espunte da una piccola pubblicazione, ma ricca di informazioni ed illustrata, scritta in italiano ed inglese da Luciano Marrucai ed edita dalla Provincia di Pisa.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival culturale del Sud

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

masseriaSembra quindi naturale scegliere la Masseria Pavone come base e punto di partenza privilegiato per non perdere neanche uno degli appuntamenti del Festival dei Sensi, il primo grande festival culturale del Sud in programma dal 21 al 23 agosto. Organizzata in collaborazione con i comuni di Cisternino (BR), Locorotondo (BA) e Martina Franca (TA), che ospitano la manifestazione, la tre giorni propone lezioni, dibattiti, conferenze itineranti, degustazioni, induzioni olfattive, tour panoramici su treni d’epoca e mostre all’insegna dei 5 sensi. Un’attenzione particolare è riservata ai bambini, per i quali sono stati organizzati laboratori dell’infanzia alla scoperta dei colori e della vita in fattoria oltre a curiosi giochi scientifici. Dalla gastronomia all’arte, dalla storia alla natura, tutti potranno scoprire profumi, sapori, colori di Puglia in un contesto storico-paesaggistico d’eccezione, la Valle d’Itria, conosciuta nel mondo per i suoi caratteristici trulli. Per l’occasione verranno aperte al pubblico masserie private solitamente non accessibili, ma teatro delle iniziative saranno anche chiostri e piazze dei centri storici, belvedere panoramici e percorsi naturalistici al di fuori degli itinerari turistici più conosciuti. Tra questi teatri d’eccezione, non poteva mancare la Petra Nevara, una antica Neviera, sempre di proprietà della Masseria Pavone e a 500 metri dai trulli. Si tratta di una particolare camera molto profonda, una fabbrica di ghiaccio appartenuta al duca di Martina Franca che ne aveva il monopolio di produzione. Utilizzato per scopi medici e dai signori per produrre sorbetti, il ghiaccio era molto prezioso, e veniva realizzato sotterrando la neve durante l’inverno. In questa struttura, composta da una parte superiore con due grandi ambienti, e da una parte sotterranea profonda 14 metri e rimasta tale e quale al ‘600, è stata realizzata una ampia sala per ricevimenti, dal fascino unico. Ecco dunque un ulteriore motivo per immergersi nel territorio dei sensi tra le pareti della Masseria Pavone. (masseria)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pullicinella Sapurito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 giugno 2009

pulcinella.jpulcinella 110 giugno 2009 alle ore 20.00 evento gastronomico e culturale al Puerto Svago di Pozzuoli. L’associazione Giovani del Sud presenta “Pullicinella Sapurito” il sapore della napoletanità  Una serata di gastronomia, spettacolo, cultura e tradizione. E’ quella organizzata e promossa dall’associazione socio culturale Giovani del Sud presieduta dal giornalista Lello La Pietra. L’evento si svolgerà mercoledì 10 giugno alle ore 20,00 presso il Puerto Svago di Pozzuoli per presentare, per la prima volta al pubblico, il piatto “Pullicinella Sapurito” così denominato dal suo ideatore il prof. Antonio Faracca, esperto del settore e docente di scuola alberghiera.La manifestazione, coordinata da Renato Formisano gestore del Puerto Svago, vedrà la partecipazione del giovane attore Dario Tucci che, vestito da Pulcinella, reciterà un testo inedito che si richiama ai valori del sud, alle tradizioni napoletane e alla possibilità di un’ Italia davvero unita e coesa. Dopo la preparazione e l’elaborazione del piatto, si esibirà il giovane tenore Dante Ferri che interpreterà alcuni brani classici della tradizione canora partenopea accompagnato dal maestro Alessandro Spalice. La direzione artisitica è stata affidata al cantautore e musicista Nevada. Nel corso della serata sarà presentato anche il nuovo Pulcinella che tiene tra le mani il piatto “Pullicinella Sapurito” realizzato dal giovane artigiano Alessandro Starini che esporrà nella sua bottega di San Gregorio Armeno intitolata “Originalità di Pulcinella”. Al termine della serata, alla quale sono stati già invitati addetti ai lavori ed esperti del settore, sarà possibile una degustazione del nuovo piatto napoletano che dal prossimo 10 giugno sarà inserito nel menù del ristorante Grottino a’ mmare al Porto di Pozzuoli. Il sapore della napoletanità a tutela dei prodotti della Campania Felix si unisce alla complicità di Pulcinella e al sogno di unire nord e sud. Il piatto Pullicinella Sapurito gustoso e semplice si richiama al folclore e all’orgoglio di essere partenopei.  Metaforicamente, quindi, la maschera simboleggia la plebe napoletana che stanca degli abusi e delle umiliazioni ricevute dalla cinica classe alto–media borghese, si ribella a questi disumani potenti, che hanno fatto di tutto per rendere nel corso dei secoli una vita dura e avversa al popolo partenopeo.   PULLICINELLA SAPURITO è un piatto inedito della cucina-sala ideato dal docente Antonio Faracca e dall’allievo Antonio Carillo in occasione del 5° Concorso Regionale AMIRA – IPSSAR una performance dove gli allievi degli istituti alberghieri sono stati i veri e unici protagonisti.  Tra gli ingredienti del nuovo piatto è presente lo zafferano, un elemento non partenopeo con cui Pulcinella ha voluto contribuire ad unire il nord e il sud.   (pulcinella)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »