Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘gestione acque’

La gestione delle acque al centro del G8

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

“Può sembrare banale, ma non era scontato che la gestione delle risorse idriche fosse uno dei temi al centro del G8 agricolo, che l’Italia ospita da domani a Cison di Valmarino; dopo anni di oblio, le politiche agricole sono finalmente tornate al centro del confronto internazionale e la disponibilità d’acqua è fondamentale per qualsiasi progetto, mirato a rispondere alle crescenti esigenze alimentari del Pianeta.> Ad affermarlo, alla vigilia del vertice trevigiano, è Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), che ricorda anche altri temi legati alla risorsa acqua.  <Una questione da porre sul tappeto è l’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, i cui limiti sono oggi noti; è una responsabilità anche etica, che spetta prioritariamente ai Paesi, come l’Italia, ricchi d’acqua. Il mondo agricolo italiano, ormai da anni, sta adottando tecniche a basso consumo idrico, utilizzando oggi meno del 50% del fabbisogno del Paese. In questo, i Consorzi di bonifica e di irrigazione svolgono un ruolo fondamentale, al quale ulteriore slancio deve arrivare dal Piano Irriguo Nazionale, che va rilanciato ed ampliato; a ciò va affiancato un Piano Nazionale degli Invasi, che abbini funzioni ambientali, di prevenzione idrogeologica e di riserva idrica. Una seconda, importante questione è legata alla gestione della risorsa idrica per la quale solo l’autogoverno garantito dai Consorzi di bonifica e di irrigazione assicura all’agricoltura una gestione economica ed efficiente. Per l’agricoltura italiana la qualità è indissolubilmente legata alla disponibilità d’acqua: ben l’84% del “made in Italy” agroalimentare è derivato da colture irrigue.  I Consorzi di bonifica -conclude Gargano – guardano con grande attenzione all’incontro di Cison di Valmarino, prologo del G8, previsto a luglio in Sardegna; per questo, auguriamo buon lavoro al Ministro Zaia, cui rendiamo merito di aver individuato l’acqua, come un elemento centrale di politica agricola sul quale, auspichiamo, alle parole di principio seguano fatti concreti anche in campo nazionale.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La gestione delle acque al centro del G8

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

“Può sembrare banale, ma non era scontato che la gestione delle risorse idriche fosse uno dei temi al centro del G8 agricolo, che l’Italia ospita da domani a Cison di Valmarino; dopo anni di oblio, le politiche agricole sono finalmente tornate al centro del confronto internazionale e la disponibilità d’acqua è fondamentale per qualsiasi progetto, mirato a rispondere alle crescenti esigenze alimentari del Pianeta.> Ad affermarlo, alla vigilia del vertice trevigiano, è Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), che ricorda anche altri temi legati alla risorsa acqua.  <Una questione da porre sul tappeto è l’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, i cui limiti sono oggi noti; è una responsabilità anche etica, che spetta prioritariamente ai Paesi, come l’Italia, ricchi d’acqua. Il mondo agricolo italiano, ormai da anni, sta adottando tecniche a basso consumo idrico, utilizzando oggi meno del 50% del fabbisogno del Paese. In questo, i Consorzi di bonifica e di irrigazione svolgono un ruolo fondamentale, al quale ulteriore slancio deve arrivare dal Piano Irriguo Nazionale, che va rilanciato ed ampliato; a ciò va affiancato un Piano Nazionale degli Invasi, che abbini funzioni ambientali, di prevenzione idrogeologica e di riserva idrica. Una seconda, importante questione è legata alla gestione della risorsa idrica, per la quale solo l’autogoverno garantito dai Consorzi di bonifica e di irrigazione assicura all’agricoltura una gestione economica ed efficiente. Per l’agricoltura italiana, la qualità è indissolubilmente legata alla disponibilità d’acqua: ben l’84% del “made in Italy” agroalimentare è derivato da colture irrigue. Un ulteriore aspetto è quello della qualità della risorsa idrica, minata da una crescita industriale, in molti casi irresponsabilmente disattenta alle esigenze del territorio e le cui conseguenze possono avere pesanti ripercussioni sulla sicurezza agroalimentare; per questo, vanno valorizzate esperienze di riequilibrio ambientale, quali l’applicazione di tecniche di riqualificazione fluviale, di fitodepurazione e per la ricarica delle falde. Senza buona acqua, non può esserci agricoltura di qualità.  I Consorzi di bonifica – conclude Gargano – guardano con grande attenzione all’incontro di Cison di Valmarino, prologo del G8, previsto a luglio in Sardegna; per questo, auguriamo buon lavoro al Ministro Zaia, cui rendiamo merito di aver individuato l’acqua, come un elemento centrale di politica agricola sul quale, auspichiamo, alle parole di principio seguano fatti concreti anche in campo nazionale.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »