Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘giardini di sissi’

Il regno di Larry ai Giardini di Sissi: la Serra

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 luglio 2019

Merano. Larry è il nome che è stato assegnato all’iguana verde di 8 anni che vive in totale libertà all’interno della Serra dei Giardini di Castel Trauttmansdorff. È solito trascorrere intere giornate adagiato su qualche ramo di albero tropicale e per chi ha visitato più volte i Giardini, riuscire ad individuare Larry è una sfida divertente. Il sauro, infatti, si mimetizza facilmente e la sua quasi immobilità rende davvero difficile stanarlo. La Serra è la “casa” ideale per Larry: alberi di mango, papaya e cacao, piante profumate come il patschouli e l’Ylang Ylang, piante fibrose come il kapok e l’albero a vite consentono all’iguana di scegliere la posizione migliore. Inoltre, nascoste tra gli alberi tropicali sempreverdi, variopinte orchidee rendono la Serra un ambiente colorato e profumato, grazie anche alla presenza di spezie come la vaniglia, la cannella, il pepe e la curcuma. Nella Serra, infatti, crescono piante utili tropicalii cui prodotti sono piuttosto conosciuti perché consumati abitualmente nel quotidiano.
Larry è anche in buona compagnia perché ogni mese si schiudono circa 150 crisalidi di farfalla Mormone, una varietà dell’Asia del Sud che nella Serra trova le condizioni ideali per riprodursi.La Serra si trova nella parte inferiore dei Boschi del Mondo dei Giardini di Castel Trauttmansdorff ed è stata inaugurata nel 2014. È alta 12 metri per 300 metri quadrati di superficie. Al suo interno, durante la stagione calda, un sistema di oscuramento automatico regola la penetrazione solare, evitando il surriscaldamento della struttura e mantenendo la temperatura costante tra 23° e 25° Celsius. L’acqua piovana che precipita sulla Serra viene raccolta ed utilizzata per irrigare le piante; inoltre, per la difesa delle piante presenti in serra vengono usati solo metodi biologici, ossia insetti utili che riducono i parassiti come i bruchi del maggiolino che si cibano di afidi.
Nella parte posteriore della Serra si trova il Terrario, dove l’organizzazione interna con i vari ruoli delle laboriose formiche oricoltrici è ben visibile attraverso una serie di teche collegate tra loro.
Altre vetrine ospitano timidi sauri, cangianti cetonie, insetti stecco e insetti foglia che si mimetizzano nella vegetazione circostante e piccole e coloratissime rane tropicali dal veleno mortale per l’uomo. La regolazione automatica della temperatura delle varie vetrine del Terrario, l’umidità dell’aria, l’illuminazione naturale, l’arredamento interno, l’isolamento acustico e la piantumazione delle vetrine consentono alle diverse specie di animali che le abitano di vivere in ottime condizioni. http://www.trauttmansdorff.it.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

1° aprile 2019: riaprono i Giardini di Castel Trauttmansdorff

Posted by fidest press agency su martedì, 19 febbraio 2019

merano i giardini di sissi.jpgMerano. Il 1° di aprile i Giardini di Sissi riaprono le porte ai visitatori, curiosi di ammirare il paradiso botanico di Merano. Inaugurati il 16 giugno 2001, da allora per i Giardini di Castel Trauttmansdorff è stato un susseguirsi di stagioni ricche di successi, di riconoscimenti e di novità. Anche per il 2019 il programma e le iniziative previsti saranno numerosissimi e davvero accattivanti, come la mostra temporanea, le visite guidate a tema, i pacchetti e gli eventi per vivere i Giardini con un tocco di mondanità.Ogni anno, prima della riapertura, i giardinieri lavorano intensamente alla piantumazione di circa 300.000 bulbose, cioè viole, tulipani, narcisi, etc. e alla rimozione delle protezioni invernali delle piante sensibili al freddo. In questo modo, al momento della riapertura, i Giardini di Castel Trauttmansdorff sfoggiano la loro veste più bella, florida e coloratissima, in cui emerge il contrasto tra il nuovo fogliame, ricco di sfumature e l’intenso verde scuro delle chiome di specie esotiche sempreverdi.
Per il 2019, la mostra temporanea avrà come protagoniste le “Piante killer – Le carnivore verdi”: attraverso vari supporti visivi saranno svelati i trucchi e gli ingegnosi espedienti che queste piante utilizzano per attirare gli insetti nella loro trappola. Foglie appiccicose, fiori seducenti e stravaganti tentacoli sono alcuni degli strumenti che garantiscono alle piante killer la sopravvivenza. La mostra consentirà di fare un viaggio tra gli habitat naturali delle piante carnivore sparse per il mondo, dalle più alle meno note, dalle foreste tropicali alle paludi, dal fondovalle all’alta montagna. Nella Serra e in alcuni scenari del parco, sarà possibile ammirarne alcuni esemplari dal vivo, e, per soddisfare ogni curiosità, saranno organizzate visite guidate specifiche.
Suddivisi in quattro aree tematiche, i Giardini di Castel Trauttmansdorff presentano, su una superficie di 12 ettari, più di 80 paesaggi botanici con piante da tutto il mondo. La loro posizione panoramica è unica: a forma di anfiteatro naturale, si estendono su un dislivello di oltre 100 metri, aprendo a ogni passo affascinanti prospettive panoramiche sulle montagne circostanti e sulla città di Merano e integrandosi con perfetta armonia nel paesaggio naturale circostante. Grazie al clima mite del territorio, quello dei Giardini di Castel Trauttmansdorff è il luogo ideale per un giardino botanico, offrendo la possibilità di ospitare piante provenienti da tutto il mondo, alcune delle quali sono esemplari rari. Meravigliosi tripudi di fioritura cambiano l’aspetto dei Giardini settimana dopo settimana, rendendo le visite affascinanti in ogni stagione. I Giardini sono un’esperienza per tutti i sensi e per tutte le età, luogo di riposo e svago sia per gli esperti del settore che per i profani. Nel cuore dei Giardini troneggia Castel Trauttmansdorff dove, un tempo l’amata Imperatrice Elisabetta, meglio conosciuta come Sissi, trascorreva la stagione invernale. Oggi questo stesso castello è sede del Touriseum, il Museo provinciale altoatesino del Turismo che racconta 200 anni di storia del turismo alpino. Grazie al mix unico di giardino botanico e attrazione turistica, al riuscito connubio tra natura, cultura e arte e al loro inconfondibile spirito d’innovazione, i Giardini di Castel Trauttmansdorff sono stati premiati più volte a livello nazionale, europeo ed internazionale. (copyright credit foto: Giardini di Castel Trauttmansdorff – riproduzione vietata)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Acacia di Costantinopoli ai Giardini di Sissi a Merano

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2015

acaciaUn’imponente pianta dal fogliame delicato e leggero che ogni anno fa sbocciare eterei fiori rosa. È questo albero dalle origini antiche, l’Acacia di Costantinopoli, il nuovo arrivato ai Giardini di Castel Trauttmansdorff. L’arbusto, piantato pochi giorni fa nell’area dei Boschi del Mondo, è stato scelto quale simbolo positivo e perenne per celebrare il profondo impegno sociale delle donne.Ricorre proprio quest’anno il 25° anniversario della Commissione Provinciale per le pari opportunità, che ha voluto celebrare questa importante ricorrenza con una cerimonia ai Giardini di Sissi e la messa a dimora della splendida acacia. Oltre al significato poetico e simbolico del gesto, piantare questo albero significa soprattutto mantenere viva la memoria dei 25 anni di lavoro svolto dall’associazione altoatesina, ma anche accompagnare negli anni a venire l’impegno delle donne e le loro molteplici attività a sostegno della società.Anche la scelta di collocare l’acacia nella splendida corniche dei Giardini di Castel Trauttmansdorff ha una valenza molto forte. Tra le centinaia di migliaia di visitatori che ogni anno varcano la soglia del parco botanico meranese, circa il 60% sono donne. L’acacia di Costantinopoli, che d’ora in avanti sarà custodita nei Giardini di Sissi, resterà anche in futuro un forte simbolo del cammino verso le pari opportunità non solo delle donne altoatesina, ma anche di quelle di tutto il mondo, che avranno modo di visitarla e contemplarla per lungo tempo.
La cerimonia di messa a dimora dell’albero ha rappresentato anche il primo passo verso la creazione di un futuro sempre più dalla parte delle donne. Già dalla stagione 2016 i Giardini di Sissi ospiteranno infatti una Giornata delle Pari Opportunità, che si ripeterà a cadenza fissa ogni anno e che sarà dedicata al ruolo fondamentale giocato dalla componente femminile all’interno della collettività.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »