Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 338

Posts Tagged ‘giardino’

Un safari nel nostro giardino

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 maggio 2020

Non serve arrivare in Africa per fare un Safari alla scoperta di erbivori voraci e pazienti predatori, a volte basta osservare con attenzione quello che accade tra i fili d’erba di un prato delle nostre città per scoprire un mondo di meraviglie! Tra le piante spontanee delle aree verdi delle nostre città, ma anche nei nostri giardini o nei vasi dei nostri balconi è possibile fare la conoscenza di numerose specie di insetti dalle caratteristiche uniche. Cosa distingue un’ape da una vespa? Cosa fare se si incontra una mantide religiosa? Cosa mangia una coccinella? A queste e tante altre domande risponderà di Graziano Ciocca, biologo e divulgatore scientifico presidente dell’Associazione G.Eco moderato da Alessandra Della Ceca responsabile eventi di Frascati Scienza, divulgatrice scientifica e vice presidente dell’Associazione G.Eco, mercoledì 27 maggio alle ore 17, per la nuova imperdibile puntata di Scienza Contagiosa dal titolo “Safari in giradino”. Per partecipare basta collegarsi sulla pagina Facebook o sul canale YouTube di Frascati Scienza. È possibile interagire con gli speaker inviando domande, curiosità e richieste attraverso la sezione “Commenti” delle due piattaforme. Successivamente è prevista una replica su IGTV di Instagram.
Scienza Contagiosa ha stipulato un protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione per il riconoscimento delle lezioni virtuali come azioni a supporto delle istituzioni scolastiche per la realizzazione di attività di didattica a distanza, a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19. L’iniziativa del Ministero si chiama “protocolli in rete” e comprende già moltissimi contenuti di qualità pensati per la didattica a distanza. (fonte: Associazione Frascati Scienza)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Alessandro Serra porta in scena Il giardino dei ciliegi

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 febbraio 2020

Roma 25 febbraio e fino al 8 marzo 2020 Teatro Argentina, Largo di Torre Argentina al Teatro Argentina Alessandro Serra a confronto con la più grande partitura sinfonica per anime mai scritta, Il giardino dei ciliegi di Anton Čechov.«Il giardino dei ciliegi si apre e si chiude in una stanza speciale, ancora oggi chiamata stanza dei bambini. Tra poco arriveranno i padroni, hanno viaggiato molto, vissuto e dissipato la loro vita. Bambini invecchiati che tornano a casa. Tuttavia il sentimento che pervade l’opera non ha a che fare con la nostalgia o i rimpianti ma con qualcosa di indissolubilmente legato all’infanzia, come certi organi misteriosi che possiedono i bambini e che si atrofizzano in età adulta. L’incombere della scure sul giardino provoca un senso di dolore sconosciuto, un risvegliarsi di quegli organi non ancora del tutto spenti nella loro funzione vitale – così annota Alessandro Serra – Un dolore che non ha nome e che solo guardando negli occhi il bambino che siamo stati potrà placarsi. Non c’è trama, non accade nulla, tutto è nei personaggi. Una partitura per anime in cui i dialoghi sono monologhi interiori che si intrecciano e si attraversano. Un unico respiro, un’unica voce. Non vi è alcun tono elegiaco, è vita vera distillata: si dice, si agisce. Un valzerino allegro in una commedia intessuta di morte. Comicità garbata, mai esibita, perfetto contrappunto in un’opera spietata e poetica. I personaggi ridono e si commuovono spesso, il che non significa che si debba piangere davvero, è piuttosto uno stato d’animo, scrive Čechov in una lettera, che deve trasformarsi subito dopo in allegria. Velando di lacrime gli occhi dei suoi personaggi Čechov suggerisce la visione sfocata della realtà sensibile, una realtà spogliata dai contorni. Come i vetri delle vecchie case, opachi, deformi, pieni di impurità fornivano una versione estetica della vita oltre la finestra, così le lacrime agli occhi erodono le forme: gli oggetti e le persone sfumano l’uno nell’altro, i colori si sfaldano in mezzetinte, i lineamenti e le voci si disciolgono. Tanto che a un certo punto non si sa più chi è che parla, se una voce proveniente da un’altra stanza o noi stessi con le parole di un altro. La scrittura stessa agevola questo dissolversi del centro e del focus: l’opera è cosparsa di piccoli impedimenti e fraintendimenti, anche linguistici, rotture sintattiche, pianti, canti, apnee, russamenti, borbottii e filastrocche, e poi i suoni. Tutto concorre a una partitura musicale che, scrive Mejerchol’d, è come una sinfonia di Čajkovskij».
Biglietti: intero 40 euro – ridotto 12 euroOrari spettacoli: prima ore 21 _martedì e venerdì ore 21 _ mercoledì e sabato ore 19 _ giovedì e domenica ore 17 Durata spettacolo: 115 minuti atto unico.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il giardino della giustizia a Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 agosto 2019

Roma L’appalto per la riqualificazione del Giardino della Giustizia alla Romanina è stato già aggiudicato. I lavori, per un importo di 250mila euro, sono finalizzati alla definitiva sistemazione del parco, intitolato a 27 magistrati uccisi nell’esercizio del loro dovere e inaugurato lo scorso 7 novembre alla presenza della sindaca di Roma Virginia Raggi e del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.Il progetto di riqualificazione prevede il completamento del giardino, interventi di potatura e manutenzione di tutti gli alberi, con una particolare cura per le 27 querce dedicate ai giudici vittime della criminalità, la sistemazione della pavimentazione e delle opere murarie esistenti.Il giardino, anche in risposta alle richieste dei cittadini, è stato realizzato nel quartiere della Romanina, una zona spesso citata nelle cronache per episodi di criminalità, per rimarcare la forte presenza delle istituzioni in difesa della legalità.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurazione gigantesca installazione “Il Giardino di Zyz”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 luglio 2019

Matera Lunedì 15 luglio sarà inaugurata in piazza la gigantesca installazione “Il Giardino di Zyz” dell’artista veneto Gianfranco Meggiato. L’installazione sarà presentata il 15 luglio alle 10,30 presso la Sala Mandela del Comune di Matera. Sarà la più grande installazione artistica realizzata nell’ambito di “Matera Capitale europea della cultura”, legata ai temi della pace e dell’incontro fra culture.
Un vero e proprio percorso di simboli e sculture all’interno di un’area di 26 metri per 20 delimitata da cinque mila sacchi nei sette colori della pace. È Il Giardino di Zyz, l’opera dell’artista veneziano Gianfranco Meggiato, che dal Belvedere del Parco della Murgia Materana guarderà la città dei Sassi: una mano aperta, simbolo in molte culture di protezione, apertura e spiritualità.Un progetto artistico promosso da Ente Parco della Murgia, Comune di Matera e Associazione ITRIA (Associazione per il dialogo interreligioso e interculturale) e curato dalla critica e storica dell’arte Daniela Brignone. Così come con La Spirale della vita, realizzata per Manifesta 12 a Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 in memoria di tutte le vittime innocenti di mafia, Meggiato crea opere monumentali ispirandosi a valori e temi che invitano alla riflessione e alla meditazione attraverso l’arte.
Per Meggiato Zyz – come gli antichi fenici definivano il fiore – è “l’essenza primigenia della conoscenza e della cultura. Il fiore che può e deve ancora sbocciare nel giardino di un presente lacerato da divisioni e incomprensioni, trovando ciò che unisce”. Per questo, all’interno della mano – che per i musulmani è la mano di Fatima, per gli Ebrei è la mano di Miriam, per i Cristiani Ortodossi è la mano di Maria e per i Cattolici, più in generale la mano dell’accoglienza verso l’altro – è un fiore che custodisce la scultura più alta dell’artista e il suo invito esplicito all’unità e al dialogo attraverso la frase “Tutto è uno”, scritta nelle trenta lingue più parlate al mondo.Di origini veneziane, Gianfranco Meggiato dal 1998 partecipa ad esposizioni in Italia e all’estero e ad eventi internazionali. Dal 2016 realizza opere urbane e installazioni di grande potenza evocativa. Nel 2017 ha ricevuto il premio ICOMOS-UNESCO “per aver magistralmente coniugato l’antico e il contemporaneo in installazioni scultoree di grande potere evocativo e valenza estetica”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Una domenica in giardino

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 giugno 2017

giardino1giardino2Alassio Villa della Pergola, via Privata Montagu 9, domenica 11 giugno il laboratorio per famiglie “Gli Agapanti, i fiori dell’amore!”, nell’ambito del progetto “Una domenica in giardino”, ideato da Nadia Nicoletti, esperta di didattica orticola. L’Agapanto, conosciuto anche come “il fiore dell’amore”, oggi è diventato un fiore diffuso e amato che si può coltivare con facilità anche nel proprio giardino: il laboratorio dell’11 giugno sarà quindi l’occasione per conoscere meglio questo fiore svolgendo alcune attività sperimentali, percorsi di manipolazione e ricerca di profumi e sapori. Ad affiancare il laboratorio anche una novità: Raziel, società agricola padovana specializzata nella produzione e commercializzazione di bulbi da fiore, porterà a Villa della Pergola una sessantina di varietà di Agapanti in fiore dalla proprio collezione che conta oltre 500 cultivar diversi. Il pubblico potrà non solo acquistare le piante fiorite di Agapanti ma, grazie ai consigli di Pietro Minto di Raziel, conoscerà le caratteristiche e le tecniche per coltivarle al meglio, come il metodo della divisione dei cespi per propagare le piante.
Affacciati sul Golfo di Alassio i Giardini di Villa della Pergola ospitano una delle più grandi, preziose e rare collezioni di Agapanti d’Europa. Originari dell’Africa meridionale, i primi Agapanti furono introdotti a Villa della Pergola alla fine dell’Ottocento dagli antichi proprietari inglesi: oggi nel parco se ne contano oltre 400 varietà bianche, azzurre e blu, una scala di colore che diventa tutt’uno con il mare sullo sfondo. L’ultimo appuntamento con “Una domenica in giardino” sarà l’8 ottobre con “Gli agrumi, aromi e sapori dal giardino.
Orari laboratori: 9.30, 10.30, 11.30, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00, 18.00. Durata 1 h.Costo del laboratorio abbinato alla visita guidata: € 15 adulti, € 12 soci FAI, € 5 bambini, gratuito per bambini fino ai 6 anni accompagnati da un adulto. http://www.giardinidivilladellapergola.com (foto: giardino)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aria di primavera in giardino: guida utile agli insetti buoni e cattivi

Posted by fidest press agency su domenica, 30 aprile 2017

giardino-pensileL’agognata primavera è finalmente arrivata e con essa orti e giardini tornano rigogliosi, profumando l’aria e colorando strade e balconi. Le giornate più lunghe e il clima mite sono il periodo ideale per dedicarsi al giardinaggio, prendendosi cura delle piante e dei fiori del proprio terrazzo o, per chi è più fortunato, del proprio giardino.
Col risveglio della natura, la primavera è anche la stagione degli insetti che in tantissimi popolano i nostri giardini. Contrariamente a quanto si possa pensare, non tutti però sono da considerarsi delle minacce. Rentokil, tra i leader mondiali nel Pest Control, aiuta a riconoscere quali insetti siano davvero infestanti e quali invece benefici, se non addirittura salutari, per piante e ambiente.
Api vs Vespe. Una delle rivalità più conosciute è proprio quella tra api e vespe. Le api, oltre a produrre il miele, svolgono un ruolo fondamentale nell’impollinazione delle piante e di conseguenza sono essenziali per la conservazione della biodiversità e delle specie vegetali. La loro sopravvivenza dipende unicamente da fiori e sostanze vegetali e pungono di rado. Grazie al ruolo fondamentale che svolgono per l’ambiente, le api sono una specie protetta ed è quindi importante tutelarle e distinguerle dalle vespe.
Queste ultime, al contrario, non producono miele e si nutrono della carne di altri insetti, prediligendo sostanze alimentari zuccherine. Le vespe sono più aggressive delle api e per questo più pericolose per chi è allergico alle punture di questi insetti.
Crisopa vs Zanzare Tra gli insetti benefici che vengono spesso perseguitati, perché poco noti, troviamo la crisopa. Gli esemplari adulti di questo insetto presentano un colore verde chiaro, lunghe antenne e occhi luminosi color oro e misurano approssimativamente tra i 12 e i 20 mm di lunghezza. Scambiata spesso per infestante, la crisopa si nutre di polline e necessita di nettare o miele quale nutrimento della covata delle uova, è invece tra i principali predatori degli afidi (anche noti come pidocchi delle piante). Nutrendosi, tra gli altri, delle cocciniglie e ragnetti rossi difendono le serre e le piantagioni.
Un’altra specie di insetti benefici sono i carabidi: una famiglia di coleotteri. Esistono numerose specie di carabidi di dimensioni e colore variabili (grandi dai 3 ai 30 mm con i colori dal nero al viola con riflessi metallici). I carabidi svolgono una funzione utile all’ambiente in quanto predatori di infestanti e, difficilmente, penetrano nelle abitazioni a meno che non siano costretti da azioni di disturbo operate all’esterno degli edifici.
L’antitesi dei carabidi sono le più note e pericolose blatte, con cui vengono spesse confuse. In terrazza bisogna fare molta attenzione alle aree adiacenti le grondaie e nei sottovasi: le blatte infatti preferiscono condizioni bagnate ed umide e si spostano molto velocemente. Sono infestanti molto pericolosi e possono portare malattie come salmonellosi, epatite e influenza gastro-intestinale.
Per non arrivare impreparati e godere al meglio dell’aria di primavera, il suggerimento degli esperti di Rentokil Pest Control è di tenere giardini e terrazzi puliti e liberi da erbacce e da ristagni d’acqua che possono crearsi dentro i vasi. Inoltre, se necessario, è consigliabile prevedere una disinfestazione affidandosi a dei professionisti evitando così di esporsi a pericolosi e fastidiosi rischi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra “Il giardino delle delizie di Carla Tolomeo”

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 febbraio 2017

carla-tolomeo2San Pietroburgo dal 14 Marzo 2017 al 15 Maggio 2017 Museo della Musica e del Teatro mostra “Il giardino delle delizie di Carla Tolomeo” La mostra riporta oltre i confini nazionali l’eclettico mondo artistico di Carla Tolomeo, che si contraddistingue per una fantasia ineguagliabile, manifesta nei colori, nelle forme e nei materiali adoperati.
La sua carriera artistica è segnata da una creatività fuori dal comune, in equilibrio tra il Paese delle meraviglie e un Eden incantato. Per più di vent’anni Carla Tolomeo dipinge stanze abitate da sole sedie, poltrone e divani, cui affida il difficile compito di raccontare la sua vita e le sue travolgenti emozioni.
Dal 1997 l’artista sperimenta un nuovo tipo di arte, avvalendosi di tessuti preziosi che, nelle sue mani, diventano vivaci e lussureggianti metamorfosi antropomorfe. Le sue esperienze, i suoi studi e il lontano ricordo del suo maestro d’arte e di vita, Giorgio de Chirico, donano all’artista la genialità di trasformare oggetti ordinari in oggetti d’arte, caratterizzati da fantasiose policromie di sfarzosa originalità. Banali sedie diventano vivaci stormi di uccelli, magici fiori o lune provenienti da quegli incantati mondi lontani delle fiabe. Sedie-sculture che, adorne di velluti, sete, lampassi, ingegnosamente ricercati e scelti con gusto coloristico, esprimono la sensibilità e la maestria dell’artista. Esse rappresentano un’audace contaminazione di barocco e surrealismo, applicata ad un oggetto così puramente funzionale. carla-tolomeocarla-tolomeo1L’originalità di tali idee nasce da un’interpretazione personale in chiave artistica ispirata alla letteratura moderna, con riferimenti a temi letterari e poetici. La sua arte è di sorprendente modernità, se pur pervasa di memoria storica e di valore aggiunto dato dalla precarietà delle cose, da quel riemergere dalla polvere che avvolge la banale ordinarietà, per diventare qualcosa di nuovo e di inatteso. Numerose ricerche e intuizioni artistiche hanno permesso a Carla di spaziare tra pittura, scultura e scrittura, quasi a dimostrazione che non esiste un vero confine tra espressioni d’arte dfferenti. Questa versatilità si esprime al meglio proprio nel principio dell’illusione: un oggetto all’apparenza comune diventa, grazie alla sfarzosità e al tocco artistico, un’opera d’arte totale. Un’Arte da ammirare ed interpretare a tuttotondo, con continue sorprese, inattese costruzioni, insolite cromie, e forme evocatrici. “Ogni mostra non è soltanto un capitolo del mio lavoro” dichiara Carla Tolomeo “un punto fermo nel mare di accadimenti intorno alle sculture così connesse con quel che mi succede, da diventare parafrasi della mia vita, ma è il pretesto per rivedere i punti focali della mia ricerca e ritrovare energie e spunti che, forse, ho smarrito o accantonato”. La mostra presenta circa trenta Sedie-sculture, raffiguranti i soggetti prediletti dall’artista, come tartarughe, pesci, farfalle, rose sovradimensionate, frutti, chiavi di violino, lune calanti o crescenti e una decina di opere tra oli su tela, disegni, sculture ed arazzi.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il giardino autunnale: i consigli di Bakker

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2015

giardinaggiogiardinaggio1Con settembre si torna alla routine quotidiana, le vacanze sono quasi un ricordo ma l’estate non è ancora finita e il giardino è ancora pieno di colori e profumi. Le temperature sono ancora gradevoli e il caldo non è più così opprimente: è quindi il momento giusto per ricominciare a prendersi cura delle piante e del giardino.Nel nuovo catalogo di Bakker, azienda leader a livello europeo nella vendita a distanza di prodotti di giardinaggio, si possono trovare utili suggerimenti per il giardino autunnale: ai classici best seller si affiancano infatti molte novità e affascinanti varietà esclusive.Tra queste, ad esempio, la tendenza del momento: la collezione di bulbi Berlino, premiata dal giardino botanico olandese del Keukenhof, che propone un mix di bulbi da piantare a mano libera per ottenere un sorprendente effetto naturale. O ancora le Collezioni multistrato, confezioni complete che comprendono bulbi in 3 diverse varietà, viole e un vaso colorato e che, seguendo il consiglio di Jacques Bakker, permettono di avere terrazzi fioriti da novembre a maggio.Il nuovo catalogo di Bakker (disponibile da fine agosto) contiene l’assortimento completo dei prodotti a piantagione autunnale.
Da quest’anno i cataloghi Bakker sono realizzati con una nuova e accattivante veste grafica, un design contemporaneo, un’impaginazione più chiara e colori freschi e vivaci che li rendono più attuali e di grande impatto emozionale: il restyling è stato studiato per celebrare il settantesimo anniversario dell’azienda insieme ai suoi clienti e a tutti coloro che conoscono e apprezzano il mondo del giardinaggio. (foto: giardinaggio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Droni da giardino

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 febbraio 2015

droni da giardinoCresce il mercato dei robot rasaerba: un settore di nicchia nel mondo degli attrezzi da giardino che però inizia a valere in Europa quasi 300 milioni di euro. Le proiezioni annunciate si sono confermate: i droni da giardino hanno fatto registrare nel 2014 una crescita di circa il 25%, confermando il deciso buon andamento che li ha visti nell’ultimo quinquennio più che raddoppiare le unità vendute, passando da 70mila a oltre 160mila nei Paesi UE. «L’Italia mantiene un passo leggermente più lento con una crescita che per il 2014 si è aggirata intorno al 15%, in linea con l’anno precedente», afferma Massimiliano Pez general manager di Neumann Italia, azienda del gruppo tedesco Neumann Robotics leader nell’automazione industriale e nello sviluppo di soluzioni innovative dedicate all’outdoor e presente da tre anni nel nostro Paese con la gamma Mission. «In Italia il mercato dei rasaerba robotizzati vale circa 25 milioni di euro con un volume di unità vendute che supera abbondantemente le 10mila unità», continua Pez. «L’Europa in questo settore si sta muovendo a due velocità: i Paesi più attivi Germania, Svezia, Paesi Bassi,m Austria e Svizzera. Tra i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, l’Italia è quello che sta reagendo meglio; in Francia e Spagna la tendenza è di una crescita molto più modesta».Il mercato dei droni da giardino sta così finalmente trovando una propria identità. Nonostante queste macchine siano presenti sul mercato da oltre 15 anni, solamente negli ultimi anni è infatti cambiato l’approccio dei consumatori. «La tecnologia, che in questo settore ha fatto dei grandi passi in avanti, ha permesso di superare le resistenze che c’erano. A fronte di dubbi sul loro buon funzionamento e sulla possibilità di poterli impiegare per la manutenzione del giardino di casa, sono state progettate macchine affidabili, di facile installazioni e funzionamento, introducendo anche soluzioni contro l’eventuale furto», aggiunge il general manager di Neumann Italia. Il merito è anche in una crescente sensibilità ambientale. Prosegue Pez: «L’attenzione che viene data i temi dell’ambiente e del risparmio energetico trova una risposta concreta nell’utilizzo di queste macchine che sono in grado di prendersi cura del prato di casa facendo registrare importanti risparmi idrici ed energetici, abbassando l’utilizzo di fertilizzanti e concimi e riducendo a zero i livelli di inquinamento». Infatti, a fronte di un tradizionale rasaerba con motore a scoppio, i robot funzionano innanzitutto grazie ad un motore elettrico che non inquina. La tecnica utilizzata non prevede la raccolta dell’erba tagliata: questa infatti, se tritata finemente, oltre a non essere antiestetica – praticamente non si vede -, è un elemento fondamentale per trattenere nel terreno l’acqua, riducendo la necessità di far continuo ricorso all’irrigazione del prato. Inoltre diventa un concime naturale. L’attenzione all’ambiente si traduce quindi in meno spese da sostenere. «Un solo esempio – conclude Pez – se andiamo a confrontare l’azione di MiniMission, il robot di Neumann, con quella di un rasaerba tradizionale con motore a scoppio su un prato di circa 700 metri quadrati, l’impegno economico si riduce ad un terzo, senza contare il tempo che metteremmo nel tagliare il prato personalmente».
Neumann Italia – Con oltre 50 anni di storia nell’automazione e robotica industriale, il gruppo tedesco Neumann arriva in Italia nel 2012 con il marchio Mission, una gamma di prodotti per la manutenzione del giardino che risponde a tre principi: miglioramento della qualità della vita, rispetto dell’ambiente e riduzione delle emissioni nocive. Dal 2005 infatti la tecnologia Neumann si è concentrata sullo sviluppo di soluzioni innovative dedicate all’outdoor puntando esclusivamente su applicazioni elettroniche e batterie al litio ad alta efficienza energetica. Fanno parte della gamma di Neumann Italia sistemi automatici per la manutenzione del manto erboso e prodotti per la cura di arbusti, alberi e fogliame. Neumann è l’unica multinazionale ad operare nel settore garden con una rete diretta di consulenti che vistano i clienti e li informano sulle migliori soluzioni per il loro giardino. (foto: droni da giardino)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In giardino con mamma e papà

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 febbraio 2011

Forme e colori, oggetti curiosi e divertenti, api e farfalle, fiori colorati: un mondo affascinante per i bambini di ogni età, ma anche per gli adulti che desiderano condividere e riscoprire le grandi emozioni che la natura può offrire. Arricchito da foto esplicative a colori che accompagnano passo passo genitori e figli nelle loro attività, un manuale che, attraverso il giardinaggio, insegna ad amare la vita in tutte le sue forme. di Lorena Lombroso e Simona Pareschi Edizioni San Paolo 128 pagine € 14,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il giardino dei ciliegi

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

Roma dal 9 Novembre al 5 Dicembre 2010 – P.zza di Porta S. Giovanni, 10 Teatro Sala Uno Il giardino dei ciliegi Di Anton Cechov  Regia Reza Keradman  Personaggi & interpreti  Alessandra Raichi    Ljubov’ Andreevna Ranevskaja, proprietaria terriera Azzurra Antonacci    Anja, sua figlia, 17 anni Giselle Martino   Varja, sua figlia adottiva, 24 anni Massimiliano Cutrera, Leonid Andreevic Gaev,  fratello della Ranevskaja Jerry Mastrodomenico    Ermolaj Alekseevic Lopachin, mercante Daniel Terranegra    Pëtr Sergeevic Trofimov, studente universitario Tony Allotta    Boris Borisovic Simeonov-Pišcik, proprietario terriero Francesca Tomassoni    Charlotta Ivanovna governante Alessandro Gruttadauria   Semën Panteleevic Epichodov, contabile Valentina Morini Dunjaša, cameriera Reza Keradman    Firs, maggiordomo, un vecchio di 87 anni Constantin Jopeck  Jaša, giovane cameriere Scenografia Francesco Ghisu Costumi Seti Minovi Disegno Luci & Foto Davood Kheradmand Musiche Gabriele Rendina
“Il giardino dei ciliegi” è una delle opere più importanti e consistenti dell’intera produzione cechoviana. Le intenzioni sono chiarissime. Il maestro voleva mettere in scena una commedia leggera nello stile del miglior “théâtre du Vaudeville”. In questo capolavoro della letteratura russa, Cechov ironizza in modo leggero ma diretto e pungente sull’allora decadente società monarchica russa ormai costretta ad una fine ironica e spietata. Ci mostra attraverso la “bella vita” della contessa Ljubòv Andreevna, che dopo aver sperperato tutti i suoi beni ed essere arrivata ad un passo dal fallimento, non si rende conto della gravità della sua situazione e non coglie nemmeno l’unica occasione di salvezza rimanendo coerente al suo archetipo di vita fino alla fine  subendo quest’ultimo senza reagire. (il giardino)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Organalia In Giardino d’Estate 2010

Posted by fidest press agency su martedì, 29 giugno 2010

Torino giovedì 1° luglio, alle 21.30 a Palazzo Dal Pozzo della Cisterna (ingresso da via Maria Vittoria, 16 -) la rassegna strumentale della Provincia di Torino, sostenuta dalla Fondazione CRT – affronta il suo concerto inaugurale, con la partecipazione de “I Barocchisti”, nota orchestra della Svizzera italiana che sotto la direzione di Diego Fasolis e con la partecipazione del controtenore Max Emanuel Cencic, farà ascoltare brani strumentali e vocali tratti da opere vivaldiane e handeliane.Infatti, dopo un’apertura affidata al Concerto in Sol maggiore “Alla rustica” di Antonio Vivaldi, si passerà alla Sinfonia dall’opera Farnace e, dalla stessa opera del ‘prete rosso’, Max Emanuel Cencic interpreterà due arie: ‘Ricordati che sei’ e ‘Perdòna o figlio amato’. La serata proseguirà con il Concerto in Re minore di Vivaldi e, ancora dall?opera Farnace, Cencic canterà ‘Gemo in un punto e fremo’. Ancora una pagina vivaldiana, il Concerto in Sol minore e l’appuntamento volgerà lo sguardo a Händel con l’Ouverture dall?opera Floridante. Bella conclusione con la voce di Cencic pronta a far ascoltare, dall’opera Agrippina, l’aria ‘Come nube che fugge’’.Il concerto inaugurale che come tutta la rassegna è a ingresso libero e gratuito, sarà animato dalla presenza del Gruppo storico torinese “Quelli del Barocco”. (cencic)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Collezione Peggy Guggenheim

Posted by fidest press agency su domenica, 15 novembre 2009

Venezia  dal 18 al 23 novembre ritorna il tradizionale appuntamento con la  settimana dei veneziani.  Come ogni anno, in concomitanza con la Festa della Madonna della Salute, la Collezione Peggy Guggenheim si prepara a festeggiare la Settimana dei veneziani, con un fitto calendario di appuntamenti, tra visite guidate gratuite, laboratori didattici per bambini, sconti sull’iscrizione agli Amici della Collezione e al Museum Cafè, e…cioccolata calda per tutti nel giardino del museo! Presentandosi all’ingresso con un documento d’identità e/o tessera imob, i residenti di Venezia e provincia potranno visitare gratuitamente la collezione permanente, la Collezione Gianni Mattioli, il Giardino delle Sculture Nasher, oltre alle due mostre temporanee Prendergast in Italia, con una selezione di oltre 70 opere, tra oli, acquerelli e monotipi, realizzate dall’artista postimpressionista americano Maurice Prendergast durante due viaggi in Italia, e Capolavori futuristi alla Collezione Peggy Guggenheim, doveroso omaggio nell’anno del centenario del movimento avanguardista, che rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2009, con opere di Boccioni, Carrà, Balla, Severini, Russolo.    In occasione della Settimana dei veneziani il consueto appuntamento domenicale con i laboratori didattici dei Kids day per i bambini dai 4 ai 10 anni, raddoppia: sabato 21 e domenica 22, alle 11 e alle 15, i piccoli visitatori potranno cimentarsi con la tecnica del mosaico durante Mosaici veneziani e non!, laboratori ispirati alla mostra Prendergast in Italia. Prendendo spunto dall’opera Giornata di Festa sul Canal Grande, e dopo aver ripercorso attraverso un breve excursus la nascita, le tappe, gli sviluppi di tale tecnica, i bambini verranno guidati nell’applicazione di questa antica ma sempre attuale pratica decorativa, realizzando un loro mosaico contemporaneo. Per l’occasione si ringrazia Trend che fornisce il materiale tecnico e la consulenza artistica. Per l’iscrizione ai laboratori è richiesta la prenotazione ai numeri 041.2405.444/401/419.   Vi ricordiamo inoltre che il Museum Cafè offrirà uno sconto sulle consumazioni a tutti i Veneziani.    Da non perdere, infine, sabato 21, dalle 15.30 alle 17.30, la cioccolata calda in giardino, gentilmente offerta da Vizio Virtù a tutti i visitatori del museo. (collezione peggy)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »