Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘ginevra’

Yokohama parteciperà all’88° edizione del Salone dell’Auto di Ginevra

Posted by fidest press agency su domenica, 4 marzo 2018

Ginevra Il salone è visitabile da giovedì 8 marzo sino a domenica 18. Yokohama parteciperà all’88° edizione del Salone dell’Auto di Ginevra, appuntamento fondamentale per i produttori del settore automotive di tutto il mondo e per gli appassionati delle quattro ruote. Rappresenta un momento importante per Yokohama Rubber che proprio in occasione della kermesse svizzera esporrà tutti i modelli di pneumatici high performance, dall’ADVAN Sport V105, primo equipaggiamento su numerosi modelli di marche premium ed oggi anche sulla BMW X3, al nuovissimo all-season dedicato al mercato passenger car in anteprima mondiale.
Oltre a questa importantissima novità, Yokohama lancerà in anteprima europea il nuovo Geolandar M/T G003, un pneumatico alte prestazioni per l’off road dei Suv e dei 4X4 più sportivi.
L’obiettivo principale della casa madre quest’anno è quello di evidenziare i risultati Premium Original Equipment e la forza dei nuovi modelli di pneumatico nati dalle più recenti tecnologie BluEarth. Infine,sarà presentato anche il Grand Design 2020, ovvero il programma di gestione a medio termine di Yokohama dalla tecnologia alla ricerca, dalla produzione alla distribuzione, dalle materie prime al rispetto ambientale. Per raccontare tutte queste importanti novità Yokohama Rubber ha indetto una conferenza stampa presso il proprio stand (n. 4231 nella Hall 4) per la giornata inaugurale della fiera, martedì 6 marzo alle 16:15. http://www.yokohama.it

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trentesima edizione del Premio Charlot

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 novembre 2017

CharlotCharlot1Ginevra. Inizia con un importante riconoscimento, sicuramente il più importante ricevuto in questi tre decenni, in cui la manifestazione ideata e curata da Claudio Tortora, si è dedicata alla ricerca di giovani talenti della comicità e a premiare le eccellenze italiane del mondo del teatro, del cinema, della televisione ecc… Infatti sabato 4 novembre il patron Claudio Tortora è volato fino a Ginevra dove ad attenderlo c’era Eugene Chaplin, figlio del grande Charlie. Con lui, Tortora, si è recato prima sulla tomba del “Vagabondo” per un momento di preghiera e poi nell’ex residenza di Charlie Chaplin ora divenuta Museo, (inaugurato la scorsa primavera in occasione del quarantennale della sua dipartita) per donare la statuetta di Charlot2ceramica del Premio Charlot, quella che ogni estate viene consegnata come Premio ai vincitori delle categorie cinema, teatro, libri, televisione, ecc…. “E’ stato un momento di grande soddisfazione. – ha commentato Claudio Tortora – L’accoglienza ricevuta dalla famiglia Chaplin è stata straordinaria. Un riconoscimento, questo che abbiamo avuto, che premia più di tutto un cammino di trent’anni. Una grande organizzazione quella del Museo. Un vero esempio di come si tutela e si promuove un’immagine internazionale, come quella di Chaplin. Esorbitante il numero di visitatori da tutto il mondo. In questo l’Italia ha tantissimo da imparare perché di storie da raccontare, di personaggi, ma ancor più di beni architettonici, musei, monumenti e quant’altro, noi ne abbiamo tantissimi. Se chi è addetto alla promozione di tutto questo, decidesse di andare a vedere come si fa, Vevey vicino a Ginevra, non è poi tanto distante. Trent’anni di Premio Charlot sono ora nel museo di Charlie Chaplin, ma ancor più in quella che era la sua casa ora diventata museo, il castello di Manoir de Ban sur Corsier come si fa a non emozionarsi?” (foto: Charlot)

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Soccorso europeo nel Mediterraneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 gennaio 2017

Ginevra. L’UNHCR, Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, elogia l’operato della Guardia Costiera italiana che, in coordinamento con Frontex – Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera – ha soccorso negli ultimi tre giorni oltre 1.500 persone con il maltempo nel Mar Mediterraneo. ginevraAlmeno 8 corpi sono stati recuperati in seguito a quello che risulta essere almeno un naufragio accertato di un’imbarcazione pericolante e sovraffollata al largo delle coste libiche. Secondo la Guardia Costiera italiana, una nave francese, che opera nell’ambito Frontex, ha individuato e soccorso sabato quattro persone in alto mare a 30-40 miglia (48-64 Km) circa dalle coste libiche.
Secondo le prime testimonianze dei sopravvissuti vi sarebbero state almeno 100 persone a bordo di un gommone naufragato a 30-40 miglia dalle coste libiche, fra Tripoli e Misurata. Ieri sera (14 gennaio), la Guardia costiera italiana ha poi soccorso altre 34 persone nei pressi di piattaforme petrolifere a 55 miglia (88 Km) circa dalla costa libica.Le autorità italiane riferiscono inoltre che tre persone soccorse in un’altra operazione di salvataggio sono morte per ipotermia, mentre altre due sono decedute a bordo di un gommone per soffocamentoI sopravvissuti delle operazioni di soccorso dei giorni scorsi e le vittime sono già stati sbarcati sabato a Lampedusa e domenica a Messina. Il personale UNHCR ha assistito alle operazioni e alla commemorazione delle vittime.”In quello che è già un tragico inizio di 2017 nel Mar Mediterraneo, sono davvero rincuorato nel vedere che la priorità di salvare vite umane viene messa in atto grazie agli sforzi di salvataggio della Guardia Costiera italiana e di Frontex, che hanno sfidato condizioni climatiche estreme per salvare tante persone”, ha detto Vincent Cochetel, direttore per l’Europa dell’UNHCR.”I sopravvissuti – che siano rifugiati o migranti – sono passati attraverso inimmaginabili sofferenze fisiche e psicologiche”, ha detto Cochetel, aggiungendo che l’UNHCR lavorerà a stretto contatto con le autorità per indirizzarli ai servizi sanitari competenti.L’anno scorso è stato l’anno più letale mai registrato nel Mar Mediterraneo, con più di 5.000 morti rispetto ai 3.771 del 2015.Questo letale principio di anno mette in evidenza l’urgente necessità per gli Stati di incrementare i percorsi per l’ammissione dei rifugiati, come il reinsediamento, le sponsorizzazioni private e il ricongiungimento familiare, in modo che non debbano ricorrere a viaggi pericolosi e a servirsi dei trafficanti.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgia Meloni annuncia: E’ nata Ginevra

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 settembre 2016

Giorgia Meloni“Mamma Giorgia e papà Andrea annunciano la nascita di Ginevra”. E’ quanto si legge sul profilo facebook del presidente di Fratelli d’Italia. Giorgia Meloni. “Tantissimi auguri a Giorgia e ad Andrea per la nascita dell’amata Ginevra. Ogni figli che nasce ci apre al futuro” È quanto dichiara il deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Walter Rizzetto.
“Benarrivata a Ginevra e tante felicitazioni a Giorgia e ad Andrea per la nascita della figlia. Auguro alla neo-mamma e al neo-papà di vivere questo momento magico nella preziosa intimità della famiglia”. È quanto dichiara la deputata di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Giovanna Petrenga. “Auguri Giorgia e Andrea, siete stati coraggiosi e infinitamente generosi a condividere la gravidanza con milioni di persone. Un atto d’amore di cui la nostra comunità vi è grata, un modo faticoso ma indimenticabile di portare a spasso il pancione tra le strade di Roma, vedendolo gonfiarsi ogni ora di stima e affetto. Benvenuta Ginevra, cucciola d’Italia!”. E’ quanto scrive il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli sulla propria bacheca Facebook.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ford al Salone di Ginevra con la nuova Fiesta ST200 e la Ford GT da competizione

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 febbraio 2016

ford fiestaColonia, Germania, Ford svelerà oggi una delle star che attireranno gli sguardi dei visitatori all’86° Salone di Ginevra: la nuova Fiesta ST200, versione da 200 cavalli e 290 Nm di coppia della brillante compatta sportiva dell’Ovale Blu.La nuova motorizzazione che spinge la ‘hot hatch’ offre il 10% di potenza e il 20% di coppia in più rispetto alla versione standard, e accelera da 0 a 100 Km/h in soli 6,7’’. Come la Fiesta ST da 182 cavalli, la ST200 adotta un brillante motore EcoBoost 1.6, che coniuga dinamismo, piacere di guida ed efficienza.La ST200 è la Fiesta di produzione più potente di sempre e si distingue per elementi estetici esclusivi a contrasto nero-silver sia all’interno, dove l’atmosfera racing è esaltata dai sedili in pelle Recaro e dalle impunture a vista, che all’esterno, dove i cerchi in lega neri opachi fanno da contrappunto visivo alla nuova tinta della carrozzeria Solid Silver Grey.“La Fiesta ST è una delle compatte sportive più apprezzate dal pubblico e dalla critica. La ST200 eleva questa amatissima ‘hot hatch’ a nuovi livelli di potenza e prestazioni”, ha dichiarato Joe Bakaj, Vice Presidente Sviluppo Prodotti, di Ford Europa. “Sono convinto che farà la ford fiesta2storia di questo segmento”.L’Ovale Blu porterà al Salone di Ginevra l’emozione del motorsport mondiale esponendo, fianco a fianco, per la prima volta in Europa, sia la Ford GT stradale che la versione da competizione che correrà a Le Mans.Il Salone di Ginevra sarà anche il palcoscenico sul quale la nuova Kuga si presenterà per la prima volta al mondo dei motori. La nuova generazione del SUV del segmento C dell’Ovale Blu si distingue per una dotazione tecnologia superiore che include la nuova generazione del sistema di connettività e comandi vocali avanzati SYNC 3.
La Ford Fiesta ST 200 oltre ai cerchi in lega in colore nero opaco da 17 pollici, l’esclusiva tinta della carrozzeria Solid Silver Grey e gli interni sportivi con schema colori a contrasto, la Fiesta ST200 presenterà pinze freno rosse, sedili sportivi in pelle Recaro e dettagli, come i battitacco ST illuminati, che coniugano sportività ed eleganza.L’EcoBoost 1.6 della Fiesta ST200, in aggiunta ai 200 cavalli e ai 290 Nm di coppia, è in grado di scaricare sull’asfalto 15 cavalli e 30 Nm di coppia in più premendo fino in fondo l’acceleratore, condizione in cui si attiva l’overboost temporaneo. L’accelerazione è ancora più brillante anche grazie alla trasmissione finale, il cui rapporto (4,06) è stato modificato rispetto alla Fiesta ST standard (3,82). La velocità massima è di 226 km/h.
L’attuale generazione di Fiesta ST è stata lanciata nel 2013 e si è immediatamente affermata come una delle compatte sportive più apprezzate in Europa, dove è stata premiata con oltre 20 riconoscimenti e dove è stata venduta in oltre 30.000 esemplari. Con 182 cavalli e 240 Nm di coppia, la Fiesta ST accelera da 0 a 100 km/h in 6,9’’ e raggiunge una velocità massima di 220 km/h.
“Dalla nuova Fiesta ST200, un modello che cambierà ancora una volta le regole del gioco nel segmento, alla rivoluzionaria supercar Ford GT, la nostra gamma Ford Performance si estende attraverso un’offerta straordinariamente ricca e variegata”, ha dichiarato Raj Nair, Vice Presidente Sviluppo Prodotti Globale e Chief Technical Officer di Ford. “Ciò che lega a doppio filo ogni modello Ford Performance è la tecnologia EcoBoost, che grazie alla sua versatilità può portare a bordo di auto di ogni segmento e categoria un mix perfetto di dinamismo ed efficienza”.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

THE REBIRTH, di Michelangelo Pistoletto

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2015

the rebirthGinevra 24 ottobre 2015 Nazioni Unite. The Rebirth: una scultura monumentale dell’artista italiano Michelangelo Pistoletto verra’ inaugurata nel Parco de l’Ariana nel giorno in cui il Palais des Nations aprira’ le sue porte al pubblico. L’evento rientra nei programmi dell’Onu a Ginevra per celebrare i 70 anni delle Nazioni Unite.Il Palazzo delle Nazioni, sede dell’ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra (ONUG), aprirà le sue porte al pubblico sabato 24 ottobre 2015 per celebrare il 70esimo anniversari dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.
Dalle 10:00 alle 17:00, i visitatori potranno accedere ad alcuni degli splendidi spazi del Palazzo delle Nazioni, che è il cuore della diplomazia globale ed ospita più di 10 000 riunioni l’anno. Oltre ad avere la possibilità di vedere l’imponente Sala delle Assemblee e la Sala dei Diritti Umani e dell’Alleanza delle Civiltà, i visitatori potranno scoprire il lavoro e le attività di più di 80 missioni permanenti e di organizzazioni onusiane ed internazionali con sede a Ginevra.Un momento chiave della giornata sarà l’inaugurazione, alle 12:00 nel Parco dell’Ariana, di una nuova opera del rinomato artista italiano Michelangelo Pistoletto.
The Rebirth simbolizza la “rinascita” della societa’ in un mondo nuovo basato sul dialogo degli opposti, sull’equilibrio e la pace. Gli obiettivi sono quelli della missione dell’Onu: trovare un punti di incontro tra idee divergenti, mettere insieme le diversita’, ispirare modi alternativi di governare e far politica, promuovere uno sviluppo inclusivo e sostenibile. La collocazione in mezzo al parco che porta al Palais des Nations e’ significativa per ricordare allo staff, ai delegati e ai visitatori dell’importanza di “trovarsi in mezzo”, di far ponte attraverso le distanze per trovare armonia.La scultura di Michelangelo Pistoletto riconfigura il simbolo matematico che rappresenta l’infinito tracciando tre cerchi: due cerchi opposti rappresentano i mondi della natura e dell’artificio mentre il cerchio mediano e’ la congiunzione dei primi due e rappresenta la matrice di un mondo nuovo, il “Terzo Paradiso”, luogo di meditazione e di “rinascita”.
Il cerchio al centro sara’ il punto di incontro, non solo simbolico: “Sarà possibile sedersi sulle pietre” dell’installazione “per parlare e incontrasi” nel parco dell’Onu, ha detto Pistoletto. “E’ un’opera emblematica”, ha sottolineato il direttore generale Michael Moller. Un’opera “concepita per il simbolo dei 70 anni delle Nazioni Unite”, ha aggiunto il rappresentante permanente italiano Serra. L’installazione è un dono dell’artista, tramite i buoni uffici del governo italiano. I Paesi membri dell’Onu ed i privati hanno l’opportunità di diventare sponsor. Il Fondo ambiente italiano (FAI) si è impegnato a garantirne la manutenzione nel futuro.
La scultura è composta da 193 pietre, che rappresentano gli Stati membri della Nazioni Unite. Ogni pietra ha origine da un singolo paese ed è lasciata grezza con il nome del paese inciso su di essa.Ogni Paese è stato invitato a far giungere “un pezzo della propria terra”, una pietra che è stata poi tagliata a Carrara e sulla quale è stato scolpito il nome del Paese. (foto: THE REBIRTH)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gue/Ngl: “Intendono abolire la Convenzione di Ginevra?”

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2015

strasburgo-parlamento-europeo. I deputati del Gue/Ngl hanno ripetutamente chiesto al Consiglio dell’UE di far fronte alle proprie responsabilità individuando una risposta umanitaria all’arrivo di uomini, donne e bambini in cerca di protezione in Europa, e smettendo di consolidare la Fortezza Europa.Il progetto di conclusioni del Consiglio, fatto trapelare da Statewatch, mostra che il Consiglio sta pianificando una serie di iniziative che violano chiaramente i diritti e gli obblighi europei e internazionali, facendo applicare le decisioni di rimpatrio con ogni mezzo, compreso un diffuso ricorso alla detenzione per chiunque non venga considerato qualificato per la protezione internazionale, e un rafforzamento dei poteri dati a FRONTEX.Il Consiglio minaccia di ritirare aiuti, accordi commerciali e accordi sui visti a quei paesi che dovessero rifiutarsi di riprendere i propri cittadini, e dà alla Commissione sei mesi di tempo per individuare soluzioni su misura per giungere a riammissioni più efficaci con i paesi terzi.Infine, il Consiglio promuove lo sviluppo di centri di detenzione nei paesi terzi colpiti dalla pressione migratoria “fino a quando non sia possibile il ritorno nel paese di origine”. La prospettiva è utilizzare questi centri come luoghi di rapido rimpatrio per chi non sia qualificato per la protezione internazionale, o sia inammissibile in paesi terzi sicuri. La Commissione si è già mossa in questa direzione, decidendo di utilizzare i fondi dell’Unione per aprire sei centri di accoglienza per rifugiati in Turchia, che attualmente fronteggia forti tensioni nella regione circostante.Marie-Christine Vergiat ha espresso grave preoccupazione per la richiesta del Consiglio di implementare l’articolo 13 dell’accordo di Cotonou relativo all’obbligo di riammettere i cittadini di paesi aderenti all’accordo, quando sappiamo che molti di questi paesi sono aree di guerra e di crisi dalle quali i rifugiati sono attualmente in fuga. Eritrea, Repubblica Centrafricana e Repubblica Democratica del Congo sono tra questi paesi.”Queste conclusioni, se adottate così come sono, costituirebbero una violazione dell’articolo 263 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, poiché produrrebbero effetti giuridici nei confronti di paesi terzi”, ha commentato Barbara Spinelli. “Il Parlamento potrebbe portarle alla Corte per violazione di un requisito procedurale essenziale e dei Trattati”, ha aggiunto, “in quanto il Parlamento non verrebbe coinvolto, in ambito di sua competenza, in decisioni vincolanti per terzi”. A proposito degli hotspot menzionati nel progetto di conclusioni del Consiglio, ha detto che “rischiano di intrappolare chi chiede protezione e di trasformarsi in centri di detenzione per i richiedenti asilo”.”Se adottato, questo progetto di conclusioni equivarrebbe all’abolizione della Convenzione di Ginevra e, di fatto, alla fine del sistema di protezione internazionale per i rifugiati, come stabilito dopo la Seconda guerra mondiale”, ha aggiunto Cornelia Ernst.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

81° Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 febbraio 2011

Ginevra (Svizzera), dal 3 al 13 marzo in occasione dell’81° Salone Internazionale dell’Auto, Bridgestone rinnova il suo impegno nell’ambito dell’affidabilità, della tutela  ambientale e dell’innovazione.  L’area espositiva di 250 m sarà suddivisa in tre zone che richiamano gli obiettivi della Casa giapponese nella produzione di pneumatici: affidabili, ecologici e innovativi. Affidabilità – Il lato sinistro dello stand (disegno sopra) è dedicato all’obiettivo prioritario di Bridgestone: la  sicurezza. In linea con il successo della tecnologia ‘Run Flat’, che garantisce la massima sicurezza e  tranquillità agli automobilisti, la Casa giapponese ha  proseguito nell’evoluzione del prodotto ed esporrà  all’interno gli ultimi pneumatici ‘Run Flat’ che offrono maggiore  comfort di guida. In  aggiunta i visitatori  dello stand potranno vedere la gamma completa di pneumatici invernali per tutte le condizioni tipiche dei  diversi Paesi d’Europa: dalle zone caratterizzate da climi umidi e miti (Bridgestone A001 Weather Control)  ai Paesi dell’Europa Occidentale (Blizzak LM-32) e alle regioni dell’Europa del Nord (Blizzak WS70) (stand ginevra)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »