Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘giorgio de chirico’

Mostra Giorgio de Chirico and Giorgio Morandi

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 giugno 2017

de chirico morandiShanghai 017.06.17-2017.9.10, 10.00-18.00 地点 上海市浦东滨江大道4777号艺仓美术馆3F第三展厅|Modern Art Museum Shanghai, 3F, Exhibition Room III, N.4777 Binjiang Avenue, Pudong, Shanghai 购票|Biglietti: 微信公众号|Wechat”艺仓美术馆”&格瓦拉|GEWARA
Si terrà dal 17 giugno al 10 settembre la mostra Giorgio de Chirico and Giorgio Morandi – Rays of Light in Italian Modern Art presso il Modern Art Museum. La mostra è un’occasione importante di dialogo diretto tra due dei maggiori artisti che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte del Novecento, artisti da sempre oggetto di un forte interesse internazionale.Sotto l’egida della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico e del Museo Morandi, i curatori Sergio Fintoni, Giovanna Rasario, Valerio Dehò e Zhang Xi hanno raccolto oltre 140 opere provenienti da musei pubblici e privati, da fondazioni e da privati collezionisti, inserendo anche lavori di importanti contemporanei come Alberto Savinio, Gino Severini, Mario Sironi, Filippo De Pisis, a ricreare il contesto storico di un periodo vitale e fecondo dell’arte italiana.Hanno in particolare contribuito: Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, MAMbo (Bologna), Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Fondazione Torino Musei (GAM), Museo Carlo Bilotti (Roma), Istituto Centrale per la Grafica (Roma), Casa Cavazzini Musei Civici di Udine, GAMeC (Bergamo), Musei Civici di Forlì, Museo Bellini, Museo d’Arte Moderna Rimoldi (Cortina d’Ampezzo), Pinacoteca Comunale di Faenza, Fondazione Cerratelli, Fondazione CaRiMa, Museo Ricci ( Macerata), e cinque collezionisti privati: Merlini, Brida, Zelco, Damiani, Antonietta di Cicco.
6月17日至9月10日,在上海艺仓美术馆将举办【基里科&莫兰迪-意大利现代艺术的光芒】艺术展。本次展览是两位艺术大师之间直接交流的重要机会,这两位艺术巨匠都在二十世纪艺术史上留下了不可泯灭的记号,长期以来具有巨大的国际影响力。
在乔治•德•基里科基金会与莫兰迪博物馆的支持下,策展人塞吉欧·梵东尼、乔凡娜·罗萨里奥、瓦莱里奥·德奥与张熹从各个公(私)立博物馆、艺术基金会以及私人收藏家手中收集到了140多幅作品,此外,其他部分重要的当代艺术家作品也将展出,包括:艾贝托·萨维尼奥、吉诺·塞维里尼、马里奥·西罗尼、菲利普·德·皮斯斯等,以便观众更好地了解这段意大利艺术相当活跃而多产的历史时期。
以下单位与个人提供了大力支持:乔治•德•基里科基金会、 博洛尼亚现代艺术博物馆、五月音乐节基金会、都灵博物馆基金会、罗马卡洛•比洛蒂博物馆、罗马中央图形研究院;乌迪内卡萨·卡瓦齐尼市立博物馆、贝尔加莫现代与当代美术馆、福尔利市立博物馆、贝利尼博物馆、马里奥•里莫尔迪美术博物馆、法恩扎市立美术馆、切拉泰利基金会、马切拉塔克力玛基金会、马切拉塔,以及五位私人藏家:马里尼、布理达、泽尔科、达米亚尼、安东尼提亚•德•奇可。Web: http://yicangsh.org Wechat: 艺仓美术馆

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio de Chirico: La suggestione del Classico

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 marzo 2010

Pavia fino al 2/6/2010 Viale XI Febbraio, 35 Scuderie del Castello Visconteo A cura di Victoria Noel-Johnson, Sabina D’Angelosante, Matilde Romito  La suggestione del Classico, promossa dal Comune di Pavia e dalla Provincia di Pavia, prodotta e organizzata da Alef – cultural project management, in linea con il progetto di valorizzazione delle Scuderie del Castello Visconteo, condotto attraverso una costante programmazione di elevato profilo culturale.  La mostra presenterà 40 opere di de Chirico – tra dipinti e sculture realizzati tra gli anni Trenta e gli anni Settanta del Novecento – selezionate da Victoria Noel-Johnson e Sabina D’Angelosante per la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma, da cui provengono tutti i lavori. A questo nucleo si affiancherà una serie di reperti provenienti dai Musei Archeologici della Provincia di Salerno, selezionati da Matilde Romito, che evidenziano la suggestione esercitata dal classico nell’arte del maestro della Metafisica.  http://www.fondazionedechirico.org

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

De Chirico, Max Ernst, Magritte, Balthus

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2010

Firenze fino al 18/7/2010 piazza Strozzi, 1 Palazzo Strozzi Uno sguardo nell’invisibile a cura di Paolo Baldacci, Guido Magnaguagno, Gerd Roos  Il centro gravitazionale dell’esposizione e’ costituito da un nucleo di capolavori del periodo metafisico di Giorgio de Chirico (1909-1919). Traduzione pittorica della sensibilità e della particolare concezione della vita maturata dall’artista attraverso la lettura di Nietzsche, la poetica metafisica viene riconosciuta come l’espressione dello stato d’animo di un intero secolo. Alienazione e solitudine. Senso di abbandono, isolamento, inquietudine e disperazione: De Chirico approda alla raffigurazione avant lettre del -grande silenzio- generato dal primo conflitto bellico.  Celebri artisti e poeti si identificano immediatamente in quella straniante ed enigmatica visione del mondo e in quella rappresentazione delle cose straordinariamente lucida e penetrante. Il linguaggio di De Chirico diventa cosi’ imprescindibile punto di partenza per la ricerca di artisti eterogenei, dalla Metafisica al Surrealismo.  In mostra, con il gruppo di capolavori metafisici di De Chirico dialogano quindi le opere di Rene’ Magritte e Balthus e di altri artisti quali Max Ernst, Carlo Carrà e Giorgio Morandi che in vario modo attinsero alla lezione dechirichiana. L’intento non e’ solo quello di cogliere parentele stilistiche e affinità formali, quanto di svelare inedite corrispondenze di temi, di soggetti, di sensibilità.  Responsabili del progetto scientifico sono Guido Magnaguagno, fra i curatori della celebre mostra Arnold Böcklin, Giorgio de Chirico, Max Ernst tenutasi nel 1998 a Zurigo, Monaco e Berlino e Paolo Baldacci e Gerd Roos, curatori della monografica dedicata a De Chirico nel 2007 a Padova. Il Comitato Scientifico e’ composto dai maggiori esperti internazionali degli artisti presi in esame. Promossa e Organizzata da: Fondazione Palazzo Strozzi  con Provincia di Firenze, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi  In collaborazione con: Soprintendenza PSAE e per il Polo Museale della città di Firenze, Archivio dell’Arte Metafisica  (Immagine: Giorgio de Chirico, Enigma dell’arrivo e del pomeriggio, 1911-1912, olio su tela, cm 70 x 86,5 Collezione privata)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

De Chirico a Firenze

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Firenze 24 febbraio, ore 12,00 Sala Ferri di Palazzo Strozzi (5° piano) P.zza Strozzi, conferenza stampa di presentazione della mostra che si terrà dal 26 febbraio al 18 luglio 2010 per raccontare la straordinaria avventura artistica di Giorgio de Chirico e la duplice influenza che la sua pittura ebbe nell’arte moderna e su pittori come Carrà e Morandi, o Max Ernst, Magritte e Balthus. Attraverso 100 opere, provenienti da esclusive raccolte private e da alcuni dei più importanti musei del mondo, la rassegna mette in evidenza “la rivoluzione copernicana” operata da de Chirico nell’arte del XX secolo, che aprì la strada a tutti quei movimenti che costituiscono la parte più interessante e vitale dell’esperienza artistica europea tra le due guerre, dal Dada al Surrealismo, dal Realismo Magico al Neo-Romanticismo dando un taglio netto alle prospettive di ricerca ormai esaurite del cubismo e delle avanguardie formali.  Responsabili del progetto scientifico sono Paolo Baldacci e Gerd Roos, curatori tra l’altro della mostra monografica dedicata a de Chirico nel 2007 a Padova, e inoltre Guido Magnaguagno, fra i curatori della mostra Arnold Böcklin, Giorgio de Chirico, Max Ernst tenutasi nel 1998 a Zurigo, Monaco e Berlino. La mostra riunirà alcune tra le più celebri opere del periodo metafisico di de Chirico, dipinti di Carrà e Morandi, capolavori di René Magritte, Max Ernst e Balthus. In dialogo con questi quadri verranno presentate opere estremamente significative di artisti come Niklaus Stöcklin, Arturo Nathan, Pierre Roy e Alberto Savinio, che sulla strada aperta da de Chirico si mossero in un ambito espressivo in bilico tra Metafisica, Realismo Magico, Surrealismo e Neo-Romanticismo.  La mostra è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero degli Affari Esteri, ed è promossa e realizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi con il sostegno della Provincia di Firenze, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Associazione Partners Palazzo Strozzi e con la collaborazione di Soprintendenza PSAE e per il Polo Museale della città di Firenze e l’Archivio dell’Arte Metafisica di Milano. Catalogo Mandragora http://www.palazzostrozzi.org, (de chirico, Balthus)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Omaggio a De Chirico”

Posted by fidest press agency su domenica, 29 novembre 2009

Roma 30 novembre, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, alla presenza del commissario per l’Industria e l’Imprenditoria e vicepresidente della Commissione europea, Antonio Tajani, presenterà in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, la mostra “Omaggio a de Chirico” . La Mostra, che è stata curata da Antonio Porcella, amico e gallerista del grande Artista, e Gloria Porcella, è la raccolta dei lavori di sessantasei artisti, molti dei quali di fama internazionale, i quali raccontano a modo loro e con esiti sorprendenti e innovativi, l’inconfondibile arte di un genio senza tempo che con le sue opere ha rivoluzionato la storia dell’arte. Alcune opere rimarranno in esposizione nella Sala della protomoteca durante la conferenza stampa.  La Mostra partirà a gennaio 2010 per un tour negli Stati Uniti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio de Chirico: La suggestione del Classico

Posted by fidest press agency su sabato, 24 ottobre 2009

vasoCava de’ Tirreni (SA) fino al 14/2/2010 Piazza San Francesco, 1 Galleria Civica d’Arte a cura di Matilde Romito, Victoria Noel-Johnson e Sabina D’Angelosante.  Un progetto e una proposta espositiva inedita per valorizzare le ricche collezioni dei Musei Archeologici e illustrare uno dei motivi centrali della pittura dell’artista che testimonia la sua propensione all’antico, al mondo ellenico e ai valori plastici della scultura classica che ne fanno un artista colto e raffinato con una memoria del mondo antico sorprendente e fertile. Gli elementi di quel mondo arcaico occupano, infatti, già dalla prima decade del Novecento gli scenari delle sue opere in modo prepotente, grazie ad un linguaggio che articola sapientemente evocazione e invenzione e che conducono di li’ a poco a quel processo di pietrificazione dello spazio e del tempo caratteristici della pittura metafisica.  L’anima, le forme, i personaggi del mito ellenico, la quieta grandezza della statuaria classica, gli assolati silenzi del paesaggio meridionale sono poi sempre rimasti gli spunti basilari della sua ispirazione: de Chirico si riappropriava dell’arte greca antica nelle teste marmoree, nelle anfore, e nelle statue conservate dai piu’ importanti musei archeologici italiani.
Giorgio de Chirico nasce il 10 luglio del 1888 a Volos, capitale della Tessaglia (Grecia) da Evaristo, ingegnere, e da Gemma Cervetto, nobildonna di origini genovesi.  Nel marzo 1910 si trasferisce con il fratello a Firenze ove dipinge il suo primo quadro metafisico: Énigme d’un apre’s-midi d’automne. Li’ subisce l’influenza di Giotto e della pittura primitiva toscana, indirizzandosi verso una pittura ricca di impianti prospettici e di costruzioni a forma di arcate.
La Fondazione Giorgio e Isa de Chirico nasce nel 1986 per volontà di Isabella Far de Chirico, vedova del celebre pittore e di Claudio Bruni Sakraischik, curatore del Catalogo Generale, per tutelare la personalità intellettuale e artistica di Giorgio de Chirico. Nel 1987 Isabella Far de Chirico dona allo Stato italiano le 24 opere dell’artista che sono entrate a far parte delle collezioni della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma.  Nel novembre 1998, a vent’anni dalla scomparsa di Giorgio de Chirico, la Fondazione ha aperto al pubblico la sua abitazione romana in Piazza di Spagna, nel seicentesco Palazzetto dei Borgognoni, come Casa-Museo. Dal 2000, la Fondazione pubblica -Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico-, un periodico bilingue (italiano e inglese) che pubblica documenti, inediti e/o scritti poco conosciuti di Giorgio de Chirico, nonche’ materiale d’archivio. articoli e saggi critici. Per ulteriori informazioni, clicca su http://www.fondazionedechirico.org
Il primo Museo Provinciale e’ quello di Salerno, che nel 1964 approda nel prestigioso complesso conventuale di San Benedetto, restaurato alla fine degli anni Cinquanta da Ezio De Felice. Negli anni Cinquanta si acquisisce l’area archeologica di Fratte di Salerno; nascono il Museo Archeologico della Lucania Occidentale nella Certosa di Padula (1957) e il Museo Archeologico dell’Agro Nocerino nel Convento di S. Antonio a Nocera Inferiore (1964); si acquista il Castello medievale di Salerno (1960); nel parco della donata Villa Guariglia a Raito di Vietri sul Mare (siamo nel 1972) la Torretta Belvedere ospiterà il Museo della Ceramica dal 1981.
Nel 1990, con l’annessione al Castello della Bastiglia, la Provincia e’ proprietaria della intera fortificazione sulla collina Bonadies. Nel 2004 nasce il Museo Archeologico dell’Alta Valle del Sele nel Castello di Oliveto Citra, quale sezione distaccata del Museo di Salerno. Nel marzo del 2001 decolla la Pinacoteca Provinciale nello storico Palazzo Pinto a Salerno (ancora una proprietà provinciale) dove sono stati esposti circa 150 dipinti, in parte raccolti fin dagli anni Venti.  Nel 2009 nella restaurata Villa De Ruggiero di Nocera Superore viene realizzata la -Raccolta delle Arti Applicate- del territorio Salernitano. I reperti esposti in Mostra consistono in vasi a figure nere con scene di battaglia, elementi di decorazione architettonica, come antifisse, gronde, teste fittili soprattutto femminili, gruppi scultorei (figure panneggiate), appendici di lucerne, elmi e cuspidi di lancia. Catalogo: Silvana editoriale http://www.alefcultural.com (vaso)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgio Morandi e Giorgio de Chirico

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 ottobre 2009

poesia e misteroBologna fino al 20/12/2009 via D’Azeglio 15 Galleria d’Arte Maggiore Giorgio Morandi e Giorgio de Chirico si confermano ancora una volta come i protagonisti dell’arte italiana nel panorama internazionale, come sottolineano le mostre che di recente il Metropolitan Museum di New York e il Muse’e d’Art Moderne de la ville de Paris hanno dedicato all’uno o all’altro dei due maestri. Due indiscussi rappresentanti del Novecento del nostro paese, oggi proposti insieme in un’unica ed interessante rassegna voluta ed ideata da Franco e Roberta Calarota pronta a stimolare una nuova riflessione sul loro lavoro ed a far emergere inediti aspetti del loro fare artistico. Un originale dialogo tra poetiche e suggestive atmosfere che ha luogo tra le mura della Galleria d’Arte Maggiore G.A.M. dove il raffinato linguaggio, strumento ideale per esprimere una straordinaria essenzialità lirica, del maestro bolognese incontra la forte carica evocativa che emerge dalle tele del pittore metafisico in una continua osmosi creativa. Entrambi i nostri due artisti offrono una chiave di accesso diversa a questa dimensione piu’ intima e privata: Morandi gioca con gli oggetti quotidiani e domestici, con scenari riconoscibili immersi in luci vibranti, realizzati con forme essenziali e con quelle tonalità di colore cosi’ riconoscibili; De Chirico si avventura invece in un mondo altro, popolato da personaggi bizzarri o, se familiari, comunque stranianti perche’ collocati in uno spazio-tempo che non e’ quello abituale. L’uno si esprime attraverso visioni calme e ordinate, l’altro fa proprie atmosfere piu’ incerte e inquietanti.  Nel complesso la mostra si rivela quindi un’occasione importante di dialogo diretto tra due dei maggiori artisti che hanno lasciato un segno indelebile nella storia dell’arte del Novecento e su cui in questi ultimi anni si e’ acceso anche un forte interesse internazionale per approfondirne lo studio come dimostrano le recenti mostre di Morandi al Metropolitan Museum di New York e di De Chirico al Muse’e d’Art Moderne de la Ville de Paris.  L’allestimento in Galleria della selezione delle opere di Morandi prevede una particolare attenzione al taglio compositivo privilegiato dall’artista e alle sue scelte di luce e di intensità del segno. Mentre nel caso di De Chirico si intende dare visibilità alle diverse fasi della sua produzione esponendo opere dal 1928 agli anni Sessanta. (poesia e mistero)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »