Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘giorgio scerbanenco’

Giorgio Scerbanenco: Si vive bene in due

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Maggio 2022

Collana Oceani, pp. 240, 17 euro- Un romanzo ritrovato del padre del noir italiano, che anticipa le caratteristiche dei futuri successi di Scerbanenco: la critica sociale, i personaggi in bilico, una splendida Milano sullo sfondo. Cesare Vairaghi ha 24 anni, vive a Milano e vuole aprire una libreria, ma ha bisogno di un prestito per riuscirci. Intorno a lui, tre donne che non potrebbero essere più diverse. Benedetta, la fidanzata e promessa sposa, lo aiuta a realizzare il suo sogno prendendo il denaro della dote. Nel loro idillio entra Candida, una donna elegante, affezionata cliente del negozio, che sembra interessata alle edizioni rare almeno quanto al nuovo giovane libraio. Intanto Cristina, un’amica comune di Benedetta e di Cesare, con cui non va molto d’accordo, dà una mano in libreria ed è sempre più presente nelle loro vite. Un romanzo ritrovato di Giorgio Scerbanenco torna in libreria dopo quasi ottant’anni, per raccontare come se fosse scritto oggi i sentimenti che legano i quattro personaggi tra gli scaffali di una libreria, mentre il destino è pronto a mettere il suo zampino tra le pagine. Vent’anni prima del ciclo di Duca Lamberti, il mondo noir di Scerbanenco vibra già nelle vie acciottolate di una Milano che sta per cambiare per sempre insieme ai suoi protagonisti. Ogni dettaglio, ogni sguardo, racchiude tutto: entusiasmo, delusioni, paura, coraggio, desiderio di essere migliori. Cesare Vairaghi, la sua libreria, i suoi amori, le sue collere, si ricorderanno anche molto tempo dopo aver chiuso le pagine di questo libro. In libreria dal 10 giugno

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Traditori tutti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2022

Un’indagine di Duca Lamberti collana Oceani, pp. 256, 17 euro, illustrazione di copertina di Manuele Fior. Duca Lamberti era un medico prima di finire in carcere per essersi spinto troppo in là nell’alleviare le sofferenze di una sua paziente. Forse è un uomo giusto, certamente sa frequentare con un certo talento i lati oscuri dell’esistenza. Questa qualità lo rende particolarmente apprezzato quando si tratta di incarichi molto particolari, come aiutare una giovane apparentemente sprovveduta che non vuole deludere il suo futuro sposo. Ma Lamberti ha un intuito speciale per scoprire quando le persone mentono, e in questa vicenda troppe cose puzzano di bruciato. Una coppia annegata in macchina nel Naviglio fuori Milano, in un modo che ricorda quello di un omicidio accaduto diversi anni prima. Una valigia misteriosa che porta a un ristorante di provincia dove il piatto forte del menù non va molto d’accordo con la legge. Una storia di spie e tradimenti che riapre le ferite della Seconda guerra mondiale. In un’Italia dove tutto è possibile ma non ci si può fidare di nessuno, che guarda incantata la televisione mentre il crimine allunga le mani sottobanco, la polizia ha di nuovo bisogno di Duca Lamberti.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Venere privata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 gennaio 2022

Il primo caso per Duca Lamberti collana Oceani, pp. 248, 17 euro, illustrazione di copertina di Manuele Fior Prosegue la pubblicazione delle opere di Scerbanenco, questa volta con i primi due romanzi della memorabile serie di Duca Lamberti. “Duca Lamberti è un investigatore atipico, disincantato e arrabbiato, immerso nella folla e nella sua città, tra mafie, seduttori, ipocrisie di ogni specie e grandezza. Nei romanzi di Lamberti, il suo aggressivo e per nulla politicamente corretto alter ego, forse Scerbanenco può finalmente far venire a galla il motivo per cui anche lui, come il suo personaggio, non riesce a dormire.” Cecilia Scerbanenco Si imparano molte cose in tre anni di carcere passati a raccogliere le storie d’innocenza dei propri compagni di cella, tutti Abele uccisi da Caino e tutti Adamo corrotti da Eva. Duca Lamberti – un ex medico condannato per aver aiutato un’anziana paziente a morire – in prigione ha imparato ad ascoltare, e a non parlare troppo. Per questo un ricco imprenditore, Pietro Auseri, lo ha scelto per un compito che gli sta particolarmente a cuore: salvare il figlio Davide da un’improvvisa depressione annegata nell’alcool. Forse per riscattare la sua vita dedicata agli altri, o forse solo per curiosità, Lamberti accetta di prendersi cura del giovane Auseri, entrando in confidenza con lui fino a stanare il segreto che lo ha gettato nel buio. È una storia che porta alle strade poco battute della periferia di Milano, dove la nebbia custodisce i segreti di amanti e criminali che si dividono la notte, fino al corpo di una giovane ragazza che cercava una vita migliore e ha trovato la morte. Gli unici indizi, un rullino di fotografie bollenti e una donna combattiva, Livia, che applica alla realtà gli imperativi categorici della filosofia che ha studiato. In una città tentacolare e seduttiva come le anime peccatrici che la abitano, Duca Lamberti ha cominciato a indagare.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: L’antro dei filosofi

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2021

Collana Oceani, pp. 288, 17 euro. Editore: La Nave di Teseo. Un caso difficile e intricato per Arthur Jelling costretto a districarsi tra i componenti di una famiglia di fanatici moralisti che vive monacalmente in una squallida villetta di periferia. Sarà l’intuito e la conoscenza dell’animo umano che porteranno Jelling, poco a poco, verso la verità più segreta.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Nessuno è colpevole

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2021

Collana Oceani, pp. 256, 17 euro. Editore: La Nave di Teseo. Il terzo e il quarto romanzo della serie di Arthur Jelling.Al distretto di polizia di Boston si presenta il signor Funt che dichiara di aver sparato al proprio amico Ted Farr durante una battuta di caccia. Jelling e il suo superiore riescono subito a sventare il tentativo di Funt di farlo sembrare un incidente e raccolgono la confessione di omicidio premeditato ed intenzionale. Tutti sono portati a valutare la semplicità del caso di fronte al reo confesso, che rischia la pena di morte. Ma l’intuizione porta Jelling a seguire una propria indagine solitaria e caparbia.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: La luna sulla pineta

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 aprile 2021

Collana Oceani, pp. 256, 18 euro Con una introduzione di Cecilia Scerbanenco. Dopo 50 anni, per la prima volta esce con la firma di Giorgio Scerbanenco un fulminante romanzo noir pubblicato sotto pseudonimo nel 1961. Un romanzo che racconta l’Italia prima del boom come un grande gangster movie americano, alla “Giungla d’asfalto” e “La stangata”. Clemente e Anna Mareschi sono costretti a lasciare il paesino alla periferia di Treviso, dopo che il padre, uno dei migliori incisori d’Italia, resta coinvolto in una misteriosa storia di banconote false. Partono in pieno inverno, diretti a Viareggio, dove trovano ad attenderli un poliziotto, Mauro, che chiede la loro collaborazione per sgominare una banda di falsari internazionali. Clemente rifiuta perché non vuole avere più nulla a che fare con la storia disgraziata del padre, ma quando si presenteranno proprio gli affascinanti emissari della banda di falsari, sarà difficile resistere alle loro proposte per far fronte alle difficoltà economiche della nuova vita. Un romanzo avvincente come un gangster movie che getta due ragazzi (quasi) innocenti nel mondo spietato della criminalità organizzata, dove tra amori fatali, soldi, eccessi e la musica di Elvis Presley, sarà sempre più difficile distinguere i buoni dai cattivi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: la valle dei banditi

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 giugno 2020

Collana Oceani, uscita prevista: 9 luglio. Un inedito assoluto. Il nuovo capitolo della serie di grande successo del padre del giallo italiano, con l’investigatore Arthur Jelling. Geniale come Poirot, implacabile come Maigret, Jelling è un archivista della Polizia di Boston: ordinato, metodico, timido; ma anche formidabile risolutore di enigmi con un talento da psicologo.
Forte Rand è un paese nato in mezzo al deserto, in un’oasi di terra fertile, fondato da sei famiglie legate dal culto per un Messia del deserto, dove vige un regime di piena condivisione, in cui tutti sono chiamati a collaborare e ad aiutarsi. Con altrettanta meticolosità però, gli abitanti di Forte Rand sono capaci di vendetta. Quando scompare la moglie di Antonio Ross, questi, seppur assolto dalle indagini, viene considerato colpevole di omicidio dalla gente del paese e gli viene intimato di andarsene, minacciato di subire la stessa sorte di Note Andorn, il traditore: in un pozzo fu vittima di un assassinio fatto passare per un incidente. Terrorizzato Ross se ne va, ma per anni continua a pagare la tassa sulla sua proprietà. Alla morte del padre, scoperta la verità, Raffe Ross decide di tornare a Forte Rand, dove trova una popolazione decisamente ostile che gli dà un ultimatum per andarsene. Così Raffe Ross decide di rivolgersi all’investigatore Arthur Jelling, che va a Forte Rand per capire cosa stia succedendo e impedire la morte di Raffe. Ma Jelling non fa in tempo a evitare il peggio e ora dovrà scoprire, contro tutti gli abitanti di Forte Rand, chi è veramente colpevole dell’omicidio dei Ross.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Noir: festival dedicato a Giorgio Scerbanenco

Posted by fidest press agency su martedì, 6 agosto 2019

Lignano dal 29 agosto al 1° settembre 2019 Un weekend nel blu a tinte noir. No, non è un cromatico gioco di parole, ma una divertente opportunità che si può cogliere per vivere gli ultimi giorni di agosto (che chiudono la vacanza o tirano la volata a quella in programma per settembre), godendosi il relax del blu del mare di Lignano Sabbiadoro e gli interventi di grandi scrittori, al centro degli ultimi incontri del Lignano Noir, il festival dedicato a Giorgio Scerbanenco.Nel 2011, le figlie dello scrittore hanno affidato in deposito alla biblioteca del Comune il materiale dell’archivio paterno composto di romanzi, manoscritti e dattiloscritti originali con le correzioni a penna, gli articoli, le ricerche e gli appunti di lavoro. E in onore di Scerbanenco è stato creato il festival dedicato proprio al noir, genere di cui l’autore era maestro. La figlia Germana segue la direzione artistica e in 5 anni l’evento ha portato nella località delle riviera friulana firme di respiro internazionale, quali Carlo Lucarelli e Franco Forte, protagonisti degli ultimi appuntamenti dell’edizione 2019.
Lucarelli prenderà parte alla proiezione in anteprima di venerdì 30 agosto e alla premiazione di sabato 31 agosto che vedrà anche la presenza di Franco Forte, mattatore dell’incontro di domenica 1° settembre “Un libro, un caffè con…”. Scrittore, saggista, traduttore, autore televisivo di fortunate serie come “Distretto di polizia” e “R.I.S”, nonché direttore delle collane da edicola Mondadori “Il Giallo Mondadori”, “Urania” e “Segretissimo”, Forte incontrerà il pubblico per parlare del suo ultimo libro “Romolo – Il primo re”.Le onde, la sabbia, le dune, la pineta, i profumi e i colori di Lignano sono presenti in molte pagine di Scerbanenco che li immortalò in alcuni libri e racconti. Di Lignano si innamorò verso la fine degli anni ’50 nel corso di un viaggio in cui da Venezia decise di spingersi a est, invece di dirigersi a sud come spesso avveniva, alla volta del ferrarese e dei lidi di Comacchio. Rimase colpito dall’ampiezza di quella che allora era una spiaggia ancora poco vissuta, dalla sabbia, dal mare, dalle pinete, elementi delle natura che componevano una sorta di habitat perfetto.In loro trovo l’ispirazione e decise di trasferirsi a Lignano nei primi anni ’60 proprio per dedicarsi unicamente alla scrittura, dopo un lungo periodo milanese in cui ricoprì la doppia veste di giornalista e scrittore.E per preparare al meglio il weekend e ritrovare gli elementi che incantarono Scerbanenco può essere interessante leggerne o rileggerne proprio le pagine lignanesi, quelle, per esempio, del romanzo “La sabbia non ricorda” o di “Al mare con la ragazza”, divertendosi a tracciare analogie e differenze rispetto a ciò che si vede oggi. Con la certezza, prima di partire, che anche se gli anni hanno fatto crescere i frequentatori dei lidi lignanesi, è rimasta immutata la bellezza di luoghi come la foce del Tagliamento, le ampie distese verdi della pineta, Punta Faro e i placidi specchi d’acqua della laguna di Marano. Il tramonto è un momento magico e per un attimo, come per incanto, si può immaginare quello che vide lo scrittore e che desiderò ritornare ad ammirare. http://www.lignanosabbiadoro.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giorgio Scerbanenco: Appuntamento a Trieste

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 giugno 2019

Continua la pubblicazione degli inediti e il recupero dei libri dimenticati del padre del giallo italiano. Una storia sulla seduzione e sull’inganno, avvolgente come una stretta fatale. Uscita prevista: 6 giugno. Trieste, immediato dopoguerra. La città è sotto il controllo del governo militare alleato, ma il confine orientale è a pochi chilometri e nella regione spie e soldati si fronteggiano in un grande gioco ad alta tensione.
Un agente americano sotto copertura, Kirk Mesana, sta indagando su una cellula nemica quando viene gravemente ferito in un agguato. Per depistare i nemici, e salvargli la vita, viene diramata la falsa notizia della sua morte, mentre l’uomo viene nascosto nel più profondo anonimato. Diana, la bellissima ragazza triestina con cui Kirk aveva una relazione, è sconvolta dalla tragedia, ma una serie di fatti misteriosi insinua in lei il sospetto che la verità possa essere un’altra.
Inizia così una vorticosa avventura che vedrà i due amanti inseguirsi a perdifiato, mentre attorno a loro si scatena una guerra silenziosa di ricatti e tradimenti, e nessuno nelle vie di Trieste potrà più dirsi al sicuro. (by La Nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »