Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 341

Posts Tagged ‘giorgione’

Labirinti del cuore. Giorgione e le stagioni del sentimento tra Venezia e Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 giugno 2017

giorgioneRoma Giovedì 22 giugno ore 11.00 Palazzo Venezia – Ingresso Piazza Venezia Labirinti del cuore. Giorgione e le stagioni del sentimento tra Venezia e Roma è una mostra costruita intorno ad un capolavoro di Giorgione, I due amici, un doppio ritratto ormai da tempo considerato da gran parte della critica come uno dei capisaldi del maestro di Castelfranco, ma ancora poco noto rispetto alla sua straordinaria rilevanza, come punto di svolta epocale nella ritrattistica italiana del primo Cinquecento. Rispetto ai precedenti, non solo veneti, si contraddistingue infatti per un’inedita sintesi di elementi che ne fanno l’archetipo di una nuova idea del ritratto, che intende sottolineare lo stato d’animo e l’espressione dei sentimenti d’amore. L’opera appare strettamente legata ad un particolare clima culturale, quello della gioventù patrizia lagunare nel momento “edonistico” di massima espansione politica, alla vigilia del radicale ridimensionamento a cui sarà costretta la Serenissima.
Il doppio ritratto di Giorgione è conservato nelle collezioni di Palazzo Venezia, ma è attestato a Roma fin dall’inizio del Seicento, a testimonianza dei fili storici che legano la figura di Giorgione a Roma, nel quadro di una rete, ben più ampia, dei rapporti intercorsi tra Venezia e la Città eterna, che ebbero il loro palcoscenico privilegiato proprio nel Palazzo di Venezia, come si dovrebbe più propriamente definire quella che era la prima dimora romana di un accertato collezionista, e con ogni probabilità anche committente, del pittore di Castelfranco: ossia il cardinale Domenico Grimani, con papa Paolo II Barbo uno dei personaggi chiave dei rapporti politici, diplomatici e culturali tra i due stati tra la fine del Quattrocento e i primi due decenni del Cinquecento.
Ed è proprio nell’Appartamento Barbo che si sviluppa la prima sezione della mostra, dedicata a quelle vicende storiche e alla straordinaria novità de I due amici di Giorgione nelle vicende artistiche del primo ‘500.La mostra prosegue a Castel Sant’Angelo, negli Appartamenti papali, dove è allestita la seconda sezione, con altre opere provenienti da importanti musei del mondo, di grandi maestri del Cinquecento tra cui Tiziano, Tintoretto, Romanino, Moretto, Ludovico Carracci, Bronzino, Barocci e Bernardino Licinio. Opere che conducono il visitatore in quei labirinti esistenziali che ogni uomo porta in sé e che si riflette anche nell’esperienza amorosa, tra innamoramento e approdo matrimoniale, tra abbandono e nostalgia. La mostra è curata da Enrico Maria Dal Pozzolo , fra i massimi specialisti di pittura veneta fra l’età rinascimentale e barocca, con la collaborazione di un prestigioso comitato scientifico composto da Lina Bolzoni, Miguel Falomir, Silvia Gazzola, Augusto Gentili e Ottavia Niccoli. Il percorso espositivo comprende complessivamente 45 dipinti, 27 sculture, 36 libri a stampa e manoscritti, oltre a numerosi altri oggetti, stampe e disegni. L’allestimento in entrambe le sedi è progettato dallo studio De Lucchi. Il catalogo è edito da arte’m . La mostra è promossa e organizzata dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli, con la collaborazione di Civita Mostre.
Labirinti del cuore è visitabile con un biglietto unico comprensivo dei due siti museali e delle due sezioni della mostra. Una audioguida compresa nel biglietto di ingresso è disponibile per tutti i visitatori a Palazzo Venezia, mentre a Castel Sant’Angelo i contenuti della mostra sono fruibili attraverso la nuova app scaricabile gratuitamente.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sulle orme di Giorgione 5

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 novembre 2010

Caerano San Marco (TV) fino al 28/11/2010 via Montello, 61 Villa Benzi Zecchini 60 artisti contemporanei a cura di Roberto Scalabrin  Importante appuntamento che riunisce tutte le 5 mostre itineranti dedicate all’anno del Giorgione. Partite dalla Galleria Art&Media, sono state ospitate al Centro Porta Dieda di Bassano del Grappa (VI) e al Barco Mocenigo di Castello di Godego (TV). Quindi “Geometria d’Arte Costruita””, “Paesaggio”, “Ritratto”, “La figura” e “Copie d’Autore”, dal 6 novembre a Villa Benzi Zecchini si potranno vedere tutte assieme.  Artisti partecipanti: Franco Cilia, Piero Conz, Pietro Dente, Paolo Ferretton, Giancarlo Flati, Alessia Francescato, Ugo Gazzola, Antonio Gallina, Luigi Geremia, Floriano Gheno, Gian Paolo Lucato, Enrico Minato, Francesco Morosin, Irma Paulon, Anita Zamperin, : Oscar Alessi, Maria Teresa Barisi, Francesco Cagnin, Sandro Chia, Katia Dal Zilio, Maria Pia Fanna Roncoroni, Paul Kostabi, Antonia Lucchese, Giusy Mazzocca, Mimmo Paladino, Marzia Pieri, Michele Tombolini, Ernesto Treccani, Alfredo Truttero, Mimmo Urzia, Susanna Viale, Toni Zarpellon, Arman, Grazia Azzali, Lia Caracciolo, Luigi Carletto, Giovanni Casellato, Rocco Cosentino, Giovanni Dalle Donne, Alessandra De Barbieri, Marco Lodola, Ilario Padovan, Lisa Perini, Pony Abito, Floriana Rigo, Elena Sanzeri, Maria Pia Settin, Mario Tavernaro e Sandy Zambon, Elena Baldelli, Ewa Ceborska, Paolino Libralato, Luigina Mazzocca, Sante Mion, Rosa Pescarolo, Michele Pezzutto, Patrizia Simionato, Bruno Munari, Getulio Alviani, DadaMaino, Nino di Salvatore, Edoardo Landi, Victor Simonetti, Jesu’s-Rafael Soto, Franco DaLeffe, Gianni Colombo, Luciano Marin, Manlio Onorato, Vincenzo Pellitta, Giorgio Peretti, Marcello Morandini. (1288886041b.jpg)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorgione a Palazzo Grimani

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 ottobre 2010

Venezia fino al primo novembre Ramo Grimani, Castello 4858 Palazzo Grimani a Santa Maria Formosa. A cura di Vittorio  Sgarbi. Successo in continua crescita, per la mostra Giorgione a Palazzo Grimani. La mostra Giorgione a Palazzo Grimani inaugura il ciclo di mostre lanciato da Vittorio Sgarbi che vedranno come protagonisti i grandi artisti italiani e internazionali.
Per la prima esposizione, Vittorio Sgarbi, ha voluto scegliere proprio Giorgione, di cui ricorre il quinto centenario della morte. La mostra di Palazzo Grimani sarà il principale omaggio della città al grande artista veneziano.Il celebre dipinto “La Tempesta”, in mostra ai Musei Civici degli Eremitani a Padova dal 16 ottobre, lascerà il posto ad uno straordinario complesso di allegorie di Giovanni Bellini che riprende la stessa tematica dell’allegoria rappresentata da Giogione ne La Vecchia ancora esposta insieme a La Nuda di Giorgione all’interno delle bellissime sale di Palazzo Grimani.  Il complesso di allegorie composto da Allegoria della Malinconia (o della Fortuna incostante), Allegoria della Vanità, Allegoria della Lussuria, Allegoria della Maldicenza (o della Calunnia) di Giovanni Bellini risale ai primi del Cinquecento e doveva far parte di un mobile con specchio per gli oggetti da toilette. Solitamente questo tipo di mobili era decorato con allegorie moraleggianti per riscattare la loro destinazione frivola. Completa l’insieme la tavoletta Allegoria della Fortuna, attribuita ad Andrea Previtali che probaibilmente apparteneva ad un altro mobile o potrebbe qui averne sostituita una perduta. (G.N.S) (giorgione, pal. Grimani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La figura: Sulle orme di Giorgione

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

Castelfranco Veneto (TV) fino al 26/6/2010 via Roma, 38 Galleria Art&Media Artisti invitati: Arman, Grazia Azzali, Lia Caracciolo, Luigi Carletto, Giovanni Casellato, Rocco Cosentino, Giovanni Dalle Donne, Alessandra De Barbieri, Marco Lodola, Ilario Padovan, Lisa Perini, Pony Abito, Floriana Rigo, Elena Sanzeri, Maria Pia Settin, Mario Tavernaro e Sandy Zambon.  Testo di prefazione, in catalogo, a cura di Vittorio Caracuta. Figure: orme sulle tracce del Giorgione  Tornerà mai la perfezione armonica e bilanciata dei marmi greci a elevare la figura dell’uomo a immagine dell’universo superiore tradotto in forma di quel che vive in Terra? E negli oggetti d’arte tornerà mai l’espressione levigata e serena, depurata di ogni caduco limite, dei kouroi e delle Korai antiche, o degli atleti e degli eroi dell’età dell’oro, sapientemente estratti dalla mano dell’artista nell’interno della sostanza materica che li ricopriva? Risolte le proporzioni; risolto il dinamismo dei movimenti con la plasticità delle pose; amalgamati fervore e compostezza nel dominio dello spazio intorno ai soggetti; contornate le forme nel gioco certo e netto di luci ed ombre e sublimata la capacità dell’uomo nella mimesi della facoltà creatrice della natura, i corpi, i visi e i miti si consegnarono allo stupore delle innumerevoli generazioni per i millenni da venire. L’uomo nello specchio di se stesso, Narciso o Icaro, Nessuno o tutto, divinità immortale o giovanile eroe, pervaso dall’energia demiurgica dell’Eros, la quale ordina l’Universo, togliendolo dal Caos e consegnandolo alla bella distinzione. Presentazione e testo critico in catalogo a cura di Vittorio Caracuta. (figura)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: Giorgione

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2009

Castefranco Veneto (TV) fino all’11/4/2010 Piazza San Liberale Museo Casa Giorgione Omaggio della terra d’origine al grande pittore veneto a cura di Lionello Puppi, Antonio Paolucci, Enrico Maria Dal Pozzolo  A 500 anni dalla sua morte un grande evento celebra il genio e la grandezza di un artista che ha dato vita ad opere simbolo del Rinascimento italiano. Castelfranco Veneto mette in cantiere, insieme alla Regione del Veneto e alla Provincia di Treviso un progetto ambizioso e articolato. Le celebrazioni del Cinquecentenario hanno quale momento apicale la straordinaria esposizione curata da tre grandi studiosi del Maestro: Antonio Paolucci, Lionello Puppi ed Enrico Maria dal Pozzolo.  Si tratta di un’occasione unica per il visitatore. I promotori dell’evento sono il Comune di Castelfranco Veneto, la Regione del Veneto e la Provincia di Treviso; l’organizzazione generale e’ affidata a Villaggio Globale International. Il Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso ha preparato dei pacchetti per scoprire la terra di Giorgione in ogni suo piccolo dettaglio.  Il percorso espositivo inizia al primo piano con una introduzione documentaria: mappe che rappresentano i luoghi in cui si svolse principalmente l’attività di Giorgione, cioe’ Venezia, il territorio trevigiano e padovano, poi carte che documentano le commissioni pubbliche, come il telero di Palazzo Ducale e il Fondaco dei Tedeschi a Venezia, e le commissioni private.
La seconda sezione, collocata nella prima parte della sala cosiddetta del “Fregio delle Arti liberali e meccaniche”, documenta l’attività giovanile del pittore.  Un pannello collocato perpendicolarmente alla lunghezza di questa sala divide la seconda sezione dalla terza, dedicata ai ritratti e alle mezze figure: Le tre età dell’uomo da Pitti, l’Arcere da Edimburgo, il Doppio ritratto da Palazzo Venezia a Roma e l’Alabardiere da Vienna. La mostra prosegue nell’ampio sottotetto al piano superiore. La IV sezione ospita dipinti e incisioni, dei “colleghi” del grande pittore, quali Vincenzo Catena, Sebastiano del Piombo, Tiziano, Giulio Campagnola, Marcantonio Raimondi. Nella V sezione, la piu’ ricca di opere, sono quadri che riportano in generale all’ambiente giorgionesco e ai suoi “compagni di strada”: Albrecht Dürer, Cima da Conegliano, Giovanni Bellini, Lorenzo Costa, Pietro Perugino, una Leda della cerchia di Leonardo che è il fulcro della “composizione”, Giovanni Bonconsiglio, Domenico Capriolo ecc. Nell’ultima sezione, quasi una Wunderkammer, sono collocati volumi in edizioni rare che rappresentano le punte più alte della cultura di riferimento di fi ne -400, come Ovidio, Petrarca, Boccaccio, Pietro de Crescenzi, l’Hypnerotomachia Poliphili, assieme a bronzi padovani e veneziani tra -400 e -500. http://www.giorgione2010.it  (Immagine: Giorgione, La Tempesta, olio su tela cm 82×73. Venezia, Gallerie dell’Accademia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »