Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 29 n° 63

Posts Tagged ‘giornata’

Giornata Mondiale delle Malattie Rare

Posted by fidest press agency su martedì, 28 febbraio 2017

trapianto_reneIl 28 febbraio è la Giornata Mondiale delle Malattie Rare. Sono più di 6 mila le malattie rare, l’80% delle quali di origine genetica. Di queste, solo 583 sono ufficialmente riconosciute in Italia, dove colpiscono più di 670.000 persone.In occasione della Giornata delle Malattie Rare, IVI (Istituto Valenciano di Infertilità) fa il punto sulla diagnosi genetica preimpianto nella riproduzione assistita.“Malattia dominante del rene policistico, distrofia miotonica, fibrosi cistica, malattia di Charcot-Marie-Tooth, Còrea di Huntington: sono queste le cinque malattie rare più cercate dai pazienti che si rivolgono ad un centro IVI – spiega il Prof. Antonio Pellicer, Presidente IVI e co-direttore di Fertility and Sterility – Si stima che rappresentino il 42,2% delle malattie rare su cui si indaga attraverso la diagnosi preimpianto. Nel 2016, in coloro che hanno indagato sulle malattie rare presso i nostri Centri, abbiamo registrato un tasso di gravidanza pari al 56,92%. Ad oggi sono più di 200 i bambini nati da pazienti che si sono rivolti ad un centro IVI per avere una diagnosi di preimpianto su una malattia rara”.
“Nella riproduzione assistita i pazienti richiedono il test per la Diagnosi Genetica Preimpianto – afferma la Dottoressa Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma – perché hanno già avuto un bambino o perché hanno un membro della famiglia affetto da una malattia e sanno di essere portatori. Vale a dire, la malattia è identificata nella famiglia e chi è interessato sa che c’è il rischio che un bambino la erediti. Questo test ha un duplice vantaggio: il primo è che il figlio non erediterà la malattia e interromperà la catena di malattie genetiche; il secondo è che la malattia non farà mai più la propria comparsa nelle future generazioni”.
Per le malattie rare c’è un vantaggio applicabile a tutte le coppie. “Dato che oggi le gravidanze sono programmate – aggiunge la Dott.ssa Galliano – le cliniche IVI, tra le prime a farlo in Spagna, offrono la possibilità di usufruire di un test per sapere se si è o meno portatori di malattie genetiche. Il Test di Compatibilità Genetica (TCG) è volontario e viene proposto a tutte le coppie, anche se non hanno una malattia conosciuta, perché sappiamo che un rischio c’è sempre. E’ questo il modo di fare una prevenzione primaria”. “Oggi – conclude il Prof. Pellicer – la Società Europea di Ginecologia e Ostetricia raccomanda la visita pre-concezionale a tutte le coppie, anche se in pochi lo fanno. Consiglia inoltre una vista dal ginecologo e dal consulente genetico quando la coppia stessa decide di avere un figlio, per evitare il rischio di trasmissione di malattie genetiche. Tutti noi siamo portatori di 4/5 mutazioni recessive, che a priori non producono alcun problema, ma se la coppia ha mutazioni dello stesso gene è quello il momento in cui la malattia può fare la propria comparsa nel bambino”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata della ricerca del Dipartimento di Scienze della Formazione 2017

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 febbraio 2017

Roma Lunedì 27 Febbraio 2017, ore 9:00 / 28 Febbraio 2017 Dipartimento Scienze della Formazione, Aula Volpi Via Milazzo 11B. Il Dipartimento di Scienze della Formazione organizza la Seconda Giornata della Ricerca di Dipartimento. L’evento si articola in due giornate di studi dedicate alla presentazione delle linee di ricerca sviluppate da Professori e Ricercatori del Dipartimento, nonché delle ricerche condotte da Assegnisti, Dottori di ricerca e Dottorandi. Tutte le relazioni presentate durante l’iniziativa saranno incluse in una pubblicazione in formato elettronico sul sito Web del Dipartimento, dal titolo Ricerca del Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università Roma Tre 2017.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

10 aprile: Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica

Posted by fidest press agency su domenica, 26 febbraio 2017

Lunedì 10 aprile si svolgerà “Stiamo bene… naturalmente!”, un’iniziativa promossa da A.M.I.O.T. – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia – su tutto il territorio nazionale nell’ambito della Giornata Internazionale della Medicina Omeopatica. Per tutta la giornata gli studi medici, odontoiatrici e veterinari associati offriranno al pubblico consulti gratuiti per sensibilizzare sull’importanza di un corretto stile di vita, illustrare le basi di una corretta prevenzione dei mali di stagione, delle allergie, delle intossicazioni dell’organismo, dei dolori cronici o di altri malesseri, e sulle terapie d’avanguardia per prendersi cura di sé e prevenire i disagi e le malattie, oltre a un aggiornamento sulle ultime novità in ambito terapeutico.Il progetto è promosso da A.M.I.O.T. – Associazione Medica Italiana di Omotossicologia – che beneficia del sostegno non condizionato di GUNA, azienda leader in Italia nel settore della produzione e distribuzione di farmaci di origine biologico-naturale.“Attraverso la giornata promossa da A.M.I.O.T.” – ha dichiarato il Dr. Marco Del Prete, a nome dell’A.M.I.O.T. – “ogni cittadino avrà modo di approfondire le proprie conoscenze su soluzioni terapeutiche di origine naturale, efficaci e prive di effetti indesiderati; la possibilità di accrescere la propria consapevolezza nei confronti dell’efficacia che hanno le medicine complementari nel ristabilire l’equilibrio delle naturali funzioni di difesa dell’organismo e dell’importanza di un salutare stile di vita per una corretta prevenzione delle malattie”.
A.M.I.O.T. mette a disposizione una rete di professionisti associati disponibili non solo a effettuare un consulto gratuito per un controllo medico, ma anche ad approfondire le conoscenze sull’offerta di terapie d’avanguardia basate sulla medicina dei bassi dosaggi, e allineate alle più moderne ed efficaci metodologie cliniche.Lo scorso anno migliaia di nuovi pazienti hanno usufruito dell’iniziativa grazie all’adesione di 582 studi medici, odontoiatrici e veterinari, in 106 province italiane, a conferma dell’interesse crescente verso le medicine complementari, nel rispetto del principio di libertà di scelta terapeutica di medici e di pazienti. Tra le Regioni che hanno risposto in maniera più significativa al primo posto si è piazzata la Lombardia (28%) con 1/3 delle adesioni e a seguire il Lazio (14%), la Campania (9%), il Piemonte (9%) e l’Emilia Romagna (8%). Nel complesso è stata garantita una copertura di circa il 78% del territorio italiano.
Migliaia di persone si sono presentate negli studi medici, con un’incidenza maggiore da parte del pubblico femminile (83%) in confronto a quello maschile (17%), con un’incidenza maggiore nella fascia d’età 41-60 anni.Le visite specialistiche hanno coperto diversi aree terapeutiche: dalla dermatologia alla ginecologia, dalla pediatria alla geriatria, dalla gastroenterologia all’odontoiatria, fino anche alle visite veterinarie dedicate ai nostri “amici” animali.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Internazionale per l’Epilessia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 febbraio 2017

epilessiaIn occasione della Giornata Internazionale per l’Epilessia che si celebra oggi, la Società Italiana di Neurologia (SIN) richiama l’attenzione sulla gestione del percorso diagnostico-terapeutico dell’epilessia.La gestione del percorso assistenziale delle persone con epilessia, dalle indagini diagnostiche di routine o più complesse, alla prescrizione di uno o più farmaci, dall’eventuale terapia neurochirurgica, al supporto psicologico, è articolata e richiede la collaborazione di un team multidisciplinare. In Italia, tutte le Regioni dispongono di uno o più “Centri per l’Epilessia” riconosciuti dalla Lega Italiana Contro l’Epilessia che ne garantisce la qualità. In questi Centri, un’équipe composta da medici epilettologi, neurochirurghi, neuroradiologi, psicologi, tecnici di neurofisiopatologia, si fa carico della complessità gestionale, caso per caso.Attualmente, la maggior parte delle forme di epilessie può essere ben curata con farmaci antiepilettici che consentono una soddisfacente qualità della vita in gran parte delle persone che ne sono affette.
Solo una minoranza necessita di trattamenti più complessi che possono essere gestiti solo da Centri Specializzati.“Va premesso – dichiara il Prof. Umberto Aguglia, Coordinatore Gruppo di Studio Epilessie SIN, Professore Ordinario di Neurologia presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro e Direttore del Centro Regionale Epilessie presso il G.O.M. Bianchi Melacrino Morelli Reggio Calabria – che esistono alcune epilessie dell’età infantile, cosiddette benigne o autolimitantesi, per le quali la terapia può essere evitata e la guarigione avviene spontaneamente, con la “maturazione” cerebrale. In tutti gli altri casi è necessario un trattamento personalizzato, rispondente alle diverse esigenze mediche, sociali e occupazionali della persona con epilessia. Ad oggi con oltre 20 tipologie di farmaci antiepilettici oltre la metà dei soggetti ottiene un ottimo controllo delle crisi con un singolo farmaco; mentre in quei casi più complessi di epilessia cosiddetta “farmacoresistente” può essere indicata la terapia neurochirurgica”.La Società Italiana di Neurologia persegue con impegno e costanza un’intensa attività di ricerca scientifica sulle malattie neurologiche correlate all’epilessia, con l’obiettivo di sviluppare strumenti diagnostici e terapeutici sempre più efficaci nell’identificazione e nella cura di questa patologia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

UNICEF su Giornata internazionale contro l’uso dei bambini soldato

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2017

unicefIn occasione della Giornata internazionale contro l’uso dei bambini soldato (oggi) l’UNICEF ricorda che decine di migliaia di bambini vengono reclutati e utilizzati nei conflitti in tutto il mondo.Ad oltre tre anni dall’inizio del conflitto in Sud Sudan, i bambini continuano a essere reclutati da forze e gruppi armati: secondo l’UNICEF nel 2016 sono stati reclutati 1.300 bambini. Questo porta il numero totale di bambini utilizzati nel conflitto dal 2013 a oltre 17.000. Dal 2013, l’UNICEF e i suoi partner hanno registrato: 2.342 bambini uccisi o mutilati; 3.090 bambini rapiti; 1.130 bambini sono stati vittime di abusi sessuali. In totale 1.932 bambini sono stati rilasciati da forze e gruppi armati, 1.755 nel 2015 e 177 nel 2016. “Non possiamo aspettare la pace per aiutare i bambini intrappolati nelle guerre. Dobbiamo investire in interventi concreti per tenerli lontani dalle linee di combattimento, soprattutto attraverso l’istruzione e il sostegno economico – ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia Giacomo Guerrera –L’UNICEF opera per rispondere ai bisogni specifici e ai diritti dei bambini e delle bambine vittime dei conflitti armati, promuovendo interventi immediati e a lungo termine di sostegno psico-sociale, educativo e di formazione professionale. Solo nel 2015, l’UNICEF ha assicurato il rilascio di più di 10.000 bambini da forze o gruppi armati e ha contribuito a reintegrare 8.000 bambini”.Un bambino soldato è una persona sotto i 18 anni di età, che fa parte di qualunque forza armata o gruppo armato, regolare o irregolare che sia, a qualsiasi titolo – tra cui i combattenti, i cuochi, facchini, messaggeri e chiunque si accompagni a tali gruppi, diversi dai membri della propria famiglia; questo dramma riguarda anche le ragazze reclutate per fini sessuali e per matrimoni forzati.Gli obiettivi dell’azione dell’UNICEF per aiutare i bambini-soldato sono:
allontanare dei bambini dai gruppi armati o dagli eserciti
assicurare loro l’accesso ai servizi sanitari e sociali di base
consentire il reinserimento familiare e sociale presso le comunità di origine degli ex bambini soldato
offrire loro alternative concrete attraverso percorsi di scolarizzazione, formazione psico-attitudinale, supporto psicologico, mediazione familiare e supporto alle comunità di provenienza
proporre progetti specifici rivolti alle bambine e ragazze vittime di violenza sessuale e alle giovani madri
La Giornata internazionale contro l’uso dei bambini soldato ricorda il giorno in cui nel 2002 è entrato in vigore il Protocollo opzionale alla Convenzione sui diritti dell’infanzia sul coinvolgimento dei bambini nei conflitti armati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale contro il Cancro

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

Cancro-sintetizzata-molecola-che-blocca-proteina-tumoraleOggi ricorre la Giornata Mondiale contro il Cancro, patologia che solo in Italia fa registrare un significativo incremento di pazienti: erano 2 milioni e 244 mila nel 2006; sono aumentati sino a oltre 3 milioni nel 20161. Nel 2020 saranno 4 milioni e mezzo1. Ogni giorno circa 1.000 persone ricevono la diagnosi di tumore. Uno degli aspetti più delicati legati al cancro è quello della fertilità, a causa delle cure oncologiche che possono compromettere la capacità riproduttiva delle pazienti: circa il 10% dei casi di cancro riguarda, infatti, donne al di sotto dei 45 anni2, per le quali è sempre più forte l’esigenza e la necessità di preservare il proprio potenziale riproduttivo.“La crioconservazione degli ovociti – commenta il Prof. Antonio Pellicer, Presidente IVI e co-direttore di Fertility and Sterility – rappresenta una grande opportunità per le pazienti oncologiche che, dopo aver affrontato una malattia grave come il tumore, non vogliono rinunciare al desiderio di diventare madri. La ricerca scientifica e la pratica clinica hanno fatto passi da gigante e oggi i tassi di successo che si ottengono dalla fecondazione in vitro che impiega ovociti congelati sono simili ai risultati ottenuti con ovociti freschi2”.La richiesta di preservare la fertilità è in costante aumento perché sono aumentati i tassi di sopravvivenza ai tumori. Sono due le neoplasie più frequenti: il nemico numero uno per gli uomini è il tumore della prostata, mentre per le donne è quello della mammella. I due tumori presentano però sopravvivenze a cinque anni di oltre il 90%, con percentuali ancora più elevate per i tumori che vengono diagnosticati allo stadio precoce1.“In occasione della Giornata Mondiale contro il Cancro, vogliamo sensibilizzare le numerose donne che ricevono una diagnosi di tumore e che ancora non hanno avuto figli – afferma Daniela Galliano, Direttrice del Centro IVI di Roma – ad attivarsi subito per congelare i propri ovociti: il desiderio di genitorialità non deve essere, infatti, trascurato e messo da parte a fronte delle cure per sconfiggere la malattia. Dal 2007 ad oggi presso i nostri Centri IVI sono nati 17 bambini da donne che hanno superato il tumore e sono oltre 850 le pazienti oncologiche che si sono rivolte a IVI per sottoporsi a un trattamento di vitrificazione degli ovuli per preservare la propria fertilità”.
In Spagna i centri IVI offrono a titolo gratuito la possibilità di conservare ovociti e sperma a tutti i pazienti oncologici, senza imporre vincoli sull’utilizzo degli stessi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata internazionale del Safer Internet Day

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2017

internetRoma 6 Febbraio 2017 S.O.S. Telefono Azzurro onlus celebra la giornata internazionale del Safer Internet Day “Be the change: Unite for a better internet” organizzando la conferenza “Insieme per un Web più sicuro” che si svolgerà dalle ore 9:30 alle 13:30 presso la Nuova Aula Gruppi Parlamentari di via Campo Marzio, 78. La giornata presenterà osservazioni ed esperienze, analizzando prospettive ed impegni assunti da parte di esperti e stakeholders nazionali ed internazionali, del mondo istituzionale, accademico ed aziendale, per sollecitare una riflessione condivisa sul tema della sicurezza online, più attenta ai valori etici e alla responsabilità collettiva. L’evento prevede la realizzazione di un approfondimento tematico tra stakeholder ed esperti di settore, finalizzato ad un confronto su una delle sfide più attuali di oggi per la realizzazione del mercato unico digitale europeo: La sicurezza dei minori in rete.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale dei Diritti umani

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 dicembre 2016

pianeta terraIl 10 dicembre prossimo, si celebra la Giornata mondiale dei Diritti umani, che ricorda la proclamazione della Dichiarazione universale dei diritti umani nel 1948. Per l’occasione la Caritas Italiana pubblica il suo 21° Dossier con dati e testimonianze (DDT), dal titolo “Divieto di accesso. Flussi migratori e diritti negati”.Nel testo si ricorda come il diritto di migrare e quello di restare sono entrambi ugualmente negati per un’ampia parte di popolazione mondiale. Ma le migrazioni non sono sempre dettate da guerra e povertà e i Paesi del Sud del mondo sono anche terra di destinazione e di “rifugio” della gran parte di coloro che scappano. Un intrico di cause e di flussi molto più complesso di quello che solitamente viene rappresentato: movimenti interni e diretti all’estero, regolari e irregolari, volontari e forzati, circolari o definitivi.L’Africa, cui è dedicato il focus di questo Dossier, è l’emblema di tutto questo. La migrazione extracontinentale dall’Africa è un fenomeno in aumento. Inoltre, le destinazioni stanno subendo una diversificazione geografica notevole. Dal 1980 a oggi il numero di migranti africani extracontinentali è triplicato (da 5,5 milioni ai 16 milioni del 2015). Contrariamente a quanto si possa credere in Europa, però, i corridoi migratori seguiti dagli africani sono diversi e toccano quasi tutte le regioni del mondo. Secondo le ultime statistiche, il corridoio dall’Africa verso l’Asia è quello maggiormente in crescita: 4,2% di persone in più all’anno (2 milioni di persone in più nel 2015). Eppure nel nostro continente il sempre più diffuso atteggiamento culturale e politico di paura e chiusura è in contraddizione con tale complessità e finisce per acutizzare anziché contrastare la lesione dei diritti fondamentali delle persone che migrano e di quelle che restano, la naturale circolarità delle migrazioni, lo sviluppo umano dei Paesi più impoveriti. Un cambio di rotta è necessario per riconoscerci tutti nuovamente cittadini dello stesso mondo. Senza divieti di accesso.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Seconda edizione della giornata dedicata agli spettatori

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 novembre 2016

incontri-visionariSansepolcro (Ar) sabato 19 novembre Teatro alla Misericordia dalle ore 19 alle ore 20,30. Nell’ambito di Be SpectACTive!, progetto europeo quadriennale di cui sono capofila il Comune di Sansepolcro e CapoTrave/Kilowatt, con un partenariato di 9 nazioni, si terrà l’European Spectators Day, seconda edizione della giornata dedicata agli spettatori in cui il pubblico sarà coinvolto in dibattiti sulle arti performative e avrà l’occasione di raccontare la propria esperienza da spettatore.
L’iniziativa si svolge in diverse città europee e prevede un incontro tra gli spettatori e i curatori del progetto per discutere di teatro, danza e della propria esperienza come pubblico attivo e partecipe alla vita teatrale; un’occasione unica per prendere coscienza dell’impatto che gli spettatori possono avere sui processi artistici e creativi. Le città coinvolte nel network di Be SpectACTive! sono Budapest, Ljubiana, Londra, Praga, Sansepolcro, Sibiu, York, Zagabria. Quest’anno, inoltre, prenderanno parte all’iniziativa altre organizzazioni che andranno a coivolgere i propri gruppi locali di spettatori: La Briqueterie – CDC du Val-de-Marne in France e i due progetti europei, Pivot Dance e Theatron Network.
L’iniziativa si svolgerà presso i teatri e le organizzazioni coinvolte, a orari differenti a causa del fuso orario: l’European Spectators Day inizierà alle 18 nell’Europa occidentale, alle 19 in quella continentale e alle 20 nell’Europa dell’Est, in modo da avere un unico e coordinato evento europeo. (foto: incontri visionari)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Docufilm: Una giornata particolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 novembre 2016

una-giornata-particolareRoma Giovedì 17 novembre ore 16 e ore 18 Teatro di Villa Torlonia via Lazzaro Spallanzani 1 Una giornata particolare Ingresso libero. Il Teatro di Villa Torlonia ospiterà quattro proiezioni: due al mattino riservate alle scuole, e due nel pomeriggio, ad ingresso gratuito (con prenotazione obbligatoria allo 060608. La proiezione delle 18 sarà introdotta dal giornalista Roberto Olla, che intervisterà la storica Anna Foa e l’autore Claudio Della Seta.
Una giornata particolare Prima assoluta del docufilm di Claudio Della Seta. Il 17 novembre, nel 78° anniversario della promulgazione delle leggi razziali italiane, il Teatro di Villa Torlonia ospiterà la proiezione in anteprima assoluta del docufilm Una giornata particolare (2016), scritto e diretto da Claudio Della Seta e prodotto dalla Friends Media Broadcasting Solutions grazie ad un contributo 8×1000 erogato dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Il trailer del film ha aperto le celebrazioni per la Giornata della Memoria 2016 presso il Palazzo del Quirinale, alla presenza del Capo dello Stato.La stagione del Teatro di Villa Torlonia è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Dipartimento Attività Culturali e Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.
Un pensiero piuttosto diffuso tende a dipingere le leggi razziali italiane, promulgate il 17 novembre del 1938, come “all’acqua di rose”. Non fu così. Ma non possono essere solo i grandi numeri, i flussi della storia, a spiegarlo. E’ la narrazione empatica di singole vicende che può creare la coscienza e l’identificazione con ciò che è stato. E’ l’operazione tentata dal giornalista Claudio Della Seta dopo la tenace ricerca ed il ritrovamento a Buenos Aires di alcuni rarissimi filmati amatoriali risalenti agli ’20 e ’30 del 1900, i soli oggi conosciuti e riconducibili a famiglie ebraiche italiane in quegli anni. Da una di quelle bobine, di qualità semi professionale perché girata in formato 16mm e restaurata dall’Icrcpal, l’Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario, è nato lo spunto per realizzare un film che, mescolando documentario e fiction, riporta alla luce, emozionando e coinvolgendo, alcune di quelle vicende. Il film originale, girato da Salvatore Di Segni nel novembre del 1931, ci porta nel giardino di una casa ebraica romana dove familiari e amici festeggiano la nascita dell’ultimogenito. Ottantaquattro anni dopo Mirella, uno dei bambini ripresi allora, ormai nonna, risponde alle domande della nipote Sonia conducendola in un magico ma reale viaggio nel tempo. Approderanno proprio nel giardino di quella casa, dove confluiranno anche gli altri bambini sopravvissuti, ormai anziani e nonni a loro volta.
Sfruttando questo singolare cortocircuito di luogo e di tempo, ci indicheranno alcuni personaggi, per narrarne le vicende. Sono Arturo “Luciano” Navarro, fervente patriota ed eroe della Grande Guerra, che divenuto impiegato del Ministero dell’Agricoltura, si tolse la vita il giorno in cui l’entrata in vigore delle leggi razziali lo privava del suo lavoro; Samuele e Giulia Della Seta, che saranno catturati durante l’infame retata del 16 ottobre 1943 e assassinati ad Auschwitz, unici ebrei italiani morti nei campi di cui esista un documento filmato capace di restituirceli nella loro normalità quotidiana; e c’è Claudio Fiorentini che giovanissimo entrò nella resistenza romana partecipando alla liberazione di Roma e quindi, arruolatosi nel ’44 con gli alleati proprio per vendicare i nonni Samuele e Giulia, cadde durante la sua prima missione.Al termine di questo viaggio nel tempo, passerà a Sonia la missione di trasmettere ai propri figli il ricordo di queste vicende perché, come insegna Elie Wiesel “Chiunque ascolti un testimone, diventa egli stesso testimone”. (foto: una giornata particolare)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Dutilleux

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 ottobre 2016

lugano-vedutaLugano 22 ottobre. La Giornata Dutilleux al LAC avrà inizio alle 10 presso la Sala 4, con l’esecuzione delle Sonatine per flauto e pianoforte affidate a Giorgio Secchi (flauto) e Leonardo Bartelloni (pianoforte), seguita da una conferenza della musicologa Giada Marsadri.
Alle 12 verrà proiettato il documentario Henri Dutilleux : Le temps suspendu, realizzato nel 2008 da Leslie Gayot e Stéphane Loison. In questo video l’autore guida gli spettatori alla scoperta di tre sue creazioni emblematiche: la Sonata per pianoforte, il Quartetto per archi Ainsi la nuit e Les Citations.
Alle 15 sarà la volta di una tavola rotonda incentrata sul tema Interpretare e studiare Henri Dutilleux: dialogheranno fra loro e con il pubblico il violoncellista Enrico Dindo – che sarà poi tra i protagonisti del momento musicale più significativo della giornata -, il compositore Giovanni Verrando, la musicologa Giada Marsadri e il direttore artistico di LuganoMusica Etienne Reymond.
La maratona Dutilleux si conclude alle 17 presso il Teatro Studio con un breve ma intenso concerto (della durata di circa un’ora), in cui le geometrie luminose del maestro francese si specchieranno nelle liquide atmosfere della musica di Debussy. Protagonisti del concerto saranno, oltre al già citato Dindo, Fabien Thouand (oboe), Gregorio Di Trapani (percussioni), Andreas Cincera (contrabbasso), Monica Cattarossi (pianoforte) e James Vaughan (clavicembalo). A rappresentare il raffinato mondo musicale di Dutilleux sono state scelte alcune pagine significative: Trois strophes sur le nom de Sacher per violoncello solo, Les Citations, la Sonata per oboe e pianoforte, i Trois préludes per pianoforte. Concluderà il concerto la Sonata per violoncello e pianoforte di Debussy. Gli appuntamenti presso la Sala 4 del LAC sono ad ingresso gratuito; il concerto presso il Teatro Studio prevede un ingresso al prezzo unico di 33 franchi.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per 8 italiani su 10 il caffè è il rito della mattina per iniziare positivamente la giornata

Posted by fidest press agency su domenica, 2 ottobre 2016

caffèNon bastano le coccole, gli abbracci, i baci, le fusa del gatto o le “feste” del cane, per svegliarsi con energia e positività gli italiani non possono fare a meno… di un buon caffè. Oltre 8 italiani su 10 (82%) infatti hanno ammesso che per battere stanchezza, sonno e stress bevono abitualmente una tazza di caffè ogni mattina. Un rito così amato e diffuso, da essere celebrato in tutto il mondo da star internazionali come Sofia Vergara, Patrick Dempsey e Taylor Swift che non possono proprio rinunciarvi ad ogni risveglio, e da artisti di fama mondiale come Frank Sinatra e Bob Dylan, oltre a stelle italiane come Alex Britti. Ma perché gli italiani non possono farne a meno? Oltre alle note proprietà benefiche, per 9 italiani su 10 basta una tazza di caffè appena svegli per ritrovare positività e buonumore, un antidoto giornaliero alle difficoltà del risveglio. Nella speciale top 10 degli elementi a cui gli italiani non possono rinunciare la mattina il caffè batte il buongiorno del compagno o della famiglia (66%) e le coccole al proprio amico a 4 zampe (58%). Tra i più affezionati al rito del caffè mattutino ci sono le donne (84%), che battono gli uomini (80%), soprattutto manager, professionisti e studenti nella fascia 25-40 anni (86%).

Posted in Cronaca/News, recensione | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del turismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 settembre 2016

turismo-san-marino2

turismo-san-marino

San Marino. insieme con Borgo Maggiore e il Monte Titano – la Repubblica di San Marino ha presentato il progetto “San Marino, ospitalità per tutti” in occasione della Giornata Mondiale del Turismo, rinnovando la propria attenzione e sensibilità verso temi cruciali quali il rispetto delle diversità e la difesa dei diritti umani. Riflettori puntati, dunque, su una San Marino che si rivolge a tutti i visitatori e ai portatori di disabilità in particolare, al fine di rendere la destinazione sempre più accogliente e fruibile, divenendo essa stessa prima destinazione turistica a proporre ai visitatori con mobilità ridotta la possibilità di noleggiare, mediante un sistema organizzato e attivo tutto l’anno, il dispositivo Triride. Adattabile perfettamente a quasi tutti i tipi di carrozzina, così che si possano affrontare senza difficoltà percorsi sconnessi, salite importanti e discese impegnative in completa autonomia e sicurezza, il Triride sarà utilizzabile gratuitamente dal 3 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 in concomitanza con “Il Natale delle Meraviglie”. Il progetto presentato da San Marino ha alle spalle 5 anni di intenso lavoro da parte di un team di professionisti impegnati a comprendere da un lato come rendere sempre più fruibile il territorio sammarinese, castelli inclusi, e dall’altro come attuare idee e piani che oggi hanno trovato la loro concretizzazione nella messa a punto di numerose attività: visite multisensoriali, progetti dedicati alle persone con disabilità visiva, workshop ad hoc, portale di riferimento di San Marino con proposte tailor made di soggiorno fra le quali scegliere e ben 7 diversi itinerari turistici inseriti in un’apposita guida ragionata grazie alla quale si potrà “misurare” il livello di fruibilità del territorio in base alle proprie esigenze.

turismo-san-marino1

“E’ con grande orgoglio che presentiamo questo ambizioso progetto, risultato di un intenso lavoro di squadra, reso possibile anche dal consolidato rapporto che San Marino ha con l’OMT – Organizzazione Mondiale del Turismo”, afferma Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato per il Turismo della Repubblica di San Marino. “La fiducia che il Paese ha conquistato negli anni è stata d’esortazione nella messa a punto di questo progetto che fonda le proprie radici su temi universali come il rispetto dei diritti della persona. Annullare le barriere culturali consente a tutti, portatori di disabilità compresi, di godere appieno del nostro meraviglioso territorio. Abbiamo incontrato numerose difficoltà in questi anni, altre sono certo ne incontreremo, ma siamo determinati a investire nuove forze e nuove idee per far crescere un progetto in cui crediamo fortemente”.Alla conferenza stampa di lancio del progetto “San Marino, ospitalità per tutti” – in presenza dell’atleta paralimpica Francesca Porcellato, campionessa mondiale di handbike e testimonial Triride – sono intervenuti: Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato al Turismo della Repubblica di San Marino, Mahena Abbati del Consorzio San Marino 2000, Roberto Vitali, Presidente di Village4all, Alessandro Capasso di Triride Italia, Alessandra Bosco dell’UNIRSM – corso di Laurea in Design Industriale.La Giornata Mondiale del Turismo è stata promossa da Segreteria di Stato per il Turismo e dall’Ufficio Turismo di San Marino. (foto: turismo san marino)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale della Fisioterapia

Posted by fidest press agency su sabato, 3 settembre 2016

associazione fisioterapistiLe mani giuste questo è l’head line della campagna targata AIFI (Associazione Italiana Fisioterapisti) che oggi parte e che raggiungerà il suo culmine in occasione della giornata mondiale della fisioterapia prevista per l’8 settembre pv.
La WCPT (World Confederation for Physical Therapist) è il promotore ufficiale della giornata da ormai diversi anni. La Giornata Mondiale della Fisioterapia consente ai fisioterapisti e alle organizzazioni di tutto il mondo dicelebrare il loro contributo allasalute delle persone. In Italia AIFI aderisce con tutte le proprie sedi regionali che stanno organizzando eventi per sensibilizzare il cittadino sia sul ruolo del fisioterapista nella propria salute sia su quanto questa sia messa a repentaglio dall’alta percentuale di abusivi presenti sul territorio.Di qui la scelta dello slogan #LeManiGiuste che si svilupperà su diversi canali di promozione dai social network, alla campagna mezzi, affissioni etc. La campagna avrà come protagonista un testimonial d’eccezione Beatrice Vio, campionessa mondiale di fioretto individuale paralimpico.“Il fisioterapista è un professionista che lavora in moltissimi ambiti della riabilitazione – dichiara Mauro Tavarnelli, Presidente AIFI – ma spesso il cittadino non lo sa. Per esempio, può andare dal fisioterapista anche per prevenire il mal di schiena; oppure se ha problemi di incontinenza, il fisioterapista può aiutarlo. E questo può farlo mettendosi in mani sicure, ovvero, un fisioterapista “giusto” perché legalmente riconosciuto, quindi laureato e competente. Saranno i FisioTipTop (cartoline illustrate) distribuiti per la prima volta in tutta Italia ad avere il compito di informare il cittadino con consigli pratici, chiarimenti circa il lavoro del fisioterapista e dei suoi diversi ambiti.
L’8 settembre sarà anche l’occasione per AIFI per festeggiare il suo 57esimo anno di attività, periodo in cui si è battuta e continua a farlo per la tutela della professionalità del fisioterapista e di conseguenza della salute del cittadino.
LeManiGiuste è la campagna diretta al cittadino ma anche ai medici, alla loro federazione maggiormente rappresentativa la FIMMG (Federazione Italiana di Medici di Medicina Generale) con la quale molte sedi regionali AIFI hanno stipulato specifici protocolli di intesa, affinché non si trascuri nulla nella lotta contro l’abusivismo.In tutti gli studi dei fisioterapisti AIFI si potranno trovare ulteriori informazioni e il materiale iconografico prodotto. (foto: le mani giuste)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata di preghiera condivisa tra cattolici e mussulmani

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 agosto 2016

vaticano“Sembra aver messo sotto gli occhi di tutti una verità fondamentale: è possibile pregare insieme ed è altrettanto possibile condividere i valori più alti, come la pace, il dialogo e la solidarietà. Si può convivere con le proprie specificità culturali, senza interferire con gli stili di vita degli altri, purchè però all’interno di ogni gruppo, di ogni etnia e religione ci sia una larga intesa su quali siano le condizioni necessarie per garantire il rispetto reciproco e assicurare a tutti qualità di vita e dignità personale. Oggi questa grande illusione è sembrata possibile: il terrorismo è apparso a tutti come la più grande debolezza dell’uomo, che ricorre alla violenza quando non ha argomenti per esprimere e difendere le proprie idee”. Lo dichiara l’on. di Area popolare Paola Binetti ”Il No al terrorismo è stato corale e ha attraversato tutta l’Europa, dalla Francia alla Polonia, dal Nord al Sud. Dal Papa al parroco delle chiese più piccole del Paese; dai personaggi pubblici che ricoprono cariche istituzionali di altissimo profilo ai giovani della GMG; dagli imam delle grandi moschee ai giovani mussulmani mescolati con la folla di coetanei che vivono in piccole e grandi città. E’ stata una gioia per gli occhi e un’occasione di ringraziamento per il servizio pubblico delle tante TV, compresa TV 2000, che hanno fatto sentire ininterrottamente una voce

la Moschea di Forte Antenne, Roma

la Moschea di Forte Antenne, Roma

di pace e di speranza almeno in questi giorni. La condanna del terrorismo – spiega Binetti – è stata netta e nessuna simpatia ha accompagnato i diversi servizi, nessuna compiacenza verso gesti di assoluta crudeltà umana. Nessun terrorista, reale o virtuale, può aver pensato che tra le tante persona in giro qualcuno avrebbe potuto schierarsi dalla sua parte e dargli il benché minimo aiuto. Tagliare l’erba sotto i piedi dei sedicenti rivoluzionari, staccare i collegamenti su cui fanno conto, a cominciare da quelli economico-finanziari, sottrarre loro la simpatia della gente, smontare il loro complesso di eroi da fumetto, di personaggi da film. Ricondurli ad uno schema di pura violenza che può essere solo stigmatizzato, condannato e severamente punito. Oggi – conclude Binetti – i servizi televisivi, la stampa, sono stati tutti sincronizzati su questa linea e sarà la nostra unità tra cattolici, tra cattolici e mussulmani, tra mussulmani stessi che ci permetterà di vincere la guerra a pezzetti di cui parla Papa Francesco. Domani sarà un altro giorno ma chissà che non abbiamo imparato tutti qualcosa di più e si possa continuare a sperare”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Giornata per la difesa della Costituzione

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 luglio 2016

costituzione1Napoli 30 luglio parco dei Camaldoli sarà dedicata una giornata per la difesa della costituzione nell’ambito della Festa nazionale di Riscossa Popolare. In considerazione di ciò è stato emesso il seguente comunicato: “La Costituzione italiana è nata dalla Resistenza partigiana che le masse popolari (dirette dal PCI e organizzate nel Comitato di Liberazione Nazionale) hanno combattuto non solo per cacciare i nazi-fascisti, ma anche e soprattutto per fare dell’Italia un paese in cui la sovranità appartenesse al popolo, ogni persona svolgesse, secondo le sue possibilità e le sue scelte, un’attività utile al progresso della società, tutti i lavoratori partecipassero effettivamente all’organizzazione politica, economica e sociale del paese.
Questi principi generali, sanciti dalla Costituzione del 1948, sono rimasti inattuati o apertamente traditi. Altri impegni più dettagliati e precisi prescritti dalla Costituzione sono stati realizzati (anche se in modo limitato) solo a fronte di lotte specifiche e tenaci.
Da trent’anni a questa parte (incalzati dalla nuova crisi generale del capitalismo e senza il fiato sul collo del movimento comunista) i “poteri forti” e i loro governi di Centro-sinistra e di Centro-destra hanno continuato in modo più spudorato l’opera di aggiramento e violazione della Costituzione che il regime democristiano aveva condotto per decenni e via via hanno limitato o cancellato anche quegli impegni e diritti che erano passati dalla carta costituzionale alla realtà (diritto allo studio, diritto alla salute, diritti dei lavoratori sul posto di lavoro, servizi pubblici, ecc.). Negli ultimi anni l’aggiramento e la violazione si combinano con i tentativi di modificare la “costituzione sovietica” per accentrare i poteri “verso l’alto” (ridurre la divisione di poteri tra le istituzioni e la partecipazione sia pure risicata delle masse popolari alle istituzioni che la Costituzione implica).
Ora gli “italiani che contano” hanno affidato a Renzi e alla sua cricca il compito di portare a compimento questo loro programma, che è il piano della P2 di Gelli aggiornato al presente: dopo il Jobs Act, il Piano Casa, la Buona Scuola, lo Sblocca Italia, puntano ora alla riforma della Costituzione.
Le misure del governo Renzi sono già un terreno di opposizione e protesta diffuse, milioni di operai e altri lavoratori sono in campo per rinnovare e difendere i CCNL, le elezioni amministrative hanno dato una sonora legnata ai partiti delle Larghe Intese (PD e PDL con i rispettivi satelliti). Ci sono condizioni favorevoli perché la campagna contro la riforma costituzionale colleghi i vari fronti di lotta in un movimento unitario per cacciare il governo Renzi, mettere all’angolo i suoi padrini e creare un nuovo sistema di governo che attui a livello locale fino a quello nazionale i principi progressisti della Costituzione.
Sul fronte delle amministrazioni locali, che la riforma costituzionale vuole ridurre a esattori delle tasse o poco più, si sono formati tre importanti focolai (Napoli, Roma, Torino) dello scontro con il governo centrale. Essi sono nella posizione di aggregare i tanti sindaci e amministrazioni di Comuni medi, piccoli o piccolissimi già a qualche livello e in qualche campo in rotta con il governo: i 17 comuni in cui il M5S ha vinto queste elezioni, a cui si aggiungono quelli che già amministrava; i comuni amministrati da liste più o meno in rottura con i partiti delle Larghe Intese; i Comuni, sindaci e amministratori che fanno riferimento a coordinamenti extra istituzionali (Comuni dimenticati, Comuni e sindaci contro lo Sblocca Italia, Comuni Virtuosi, Comuni Solidali, Comuni e sindaci No Tav, Rete Città in Comune). La loro mobilitazione per applicare la Costituzione è il principale banco di prova delle aspirazioni di cui si sono fatte portavoce e grazie a cui si sono affermate.
Sul fronte delle masse popolari organizzate, le iniziative dei lavoratori in lotta contro il piano Marchionne e il ricatto tra lavoro, salute, ambiente e del movimento NO TAV (violazione degli arresti domiciliari) si combinano con gli organismi popolari che hanno elaborato propri “programmi di lavoro e piani di rinascita” per le città e i territori (come la Carovana delle Periferie di Roma), con i Comitati di Controllo Popolare dei seggi elettorali che stanno assumendo nuovi compiti e responsabilità (come l’ex-OPG a Napoli), con le Liste di disoccupati e precari nate in varie città (Roma, Milano, Napoli, Spoleto, ecc.) e altre esperienze di autorganizzazione dal basso orientate a non delegare all’amministrazione il compito di “governare la città” ma definire “i lavori che servono” e organizzare le masse popolari nella loro attuazione, chiamando le stesse amministrazioni a contribuire con i mezzi e le risorse di cui godono.
Questi due fronti sono oggi legati dalla lotta contro il sistema delle Larghe Intese. La difesa della Costituzione è il terreno principale su cui nei prossimi mesi andrà a dispiegarsi questa lotta: bisogna puntare a che ogni NO al Referendum Costituzionale si traduca in esperienze pratiche di applicazione della Costituzione (creazione di posti di lavoro, servizi pubblici, ecc.) e nella formazione di Amministrazioni di nuovo tipo, cioè che usano il ruolo, i mezzi e le risorse che hanno a favore degli interessi più immediati e urgenti delle masse popolari. Questa è la strada che dà uno sbocco positivo al vasto fronte che aspira a un’alternativa al governo Renzi e a qualsiasi altro governo dei poteri forti italiani e internazionali.
Da dove partire? Partiamo dal ruolo delle amministrazioni di nuovo tipo, dal loro coordinamento, dallo schieramento dei comuni per il No al Referendum (come ha già fatto De Magistris), dalle esperienze di organizzazione e mobilitazione popolare per articolare una capillare campagna di attuazione della Costituzione in cui ogni esperienza locale diventi terreno di moltiplicazione, emulazione ed esempio per il resto del paese.Per difendere la Costituzione bisogna organizzarsi e organizzare per applicarla! Invitiamo tutti a partecipare al dibattito “Difendere e applicare la Costituzione: le amministrazioni locali che servono”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Giornata mondiale del Marittimo”

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2016

giornata mondialeIl 25 giugno è stato dichiarato dall’International Maritime Organization (Imo) “Giornata mondiale del Marittimo”. Con la risoluzione 19 adottata alla conferenza diplomatica di Manila nel giugno 2010 si è voluto esprimere apprezzamento e gratitudine alla gente di mare proveniente da ogni parte del mondo per il fondamentale contributo al commercio marittimo internazionale, all’economia mondiale ed alla società civile.Quando si parla di marittimi, la prima immagine che viene alla mente è la figura del marinaio che gira il mondo. In realtà sono molteplici le professioni che lavorano in mare aperto e nella laguna di Venezia: sono lavoratori marittimi tutti coloro che compongono l’equipaggio di navi, imbarcazioni o natanti adibite ad uso professionale; i piloti che operano nei porti; i marittimi imbarcati su “navi minori”; l’equipaggio delle imbarcazioni da diporto; il personale imbarcato su pescherecci; gli italiani imbarcati su navi battenti bandiera estera; i dipendenti in ruolo delle Ferrovie dello Stato imbarcati sulle navi traghetto.
L’Imo ha voluto dedicare una giornata a tutto questo personale che, quotidianamente, trasporta o coadiuva il trasporto di merce e persone, un mestiere sempre meno considerato dalle Istituzioni, soprattutto in Italia che per natura dovrebbe invece vivere di mare. «Il Mare noi veneziani lo esaltiamo nell’inno di San Marco celebrando le capacita professionali dei nostri commercianti-navigatori che fecero ricca Venezia. Eppure la ricca e gloriosa tradizione degli Istituti nautici veneziani sta lentamente sparendo: da Istituti nautici si stanno trasformando in semplici scuole professionali dei trasporti. Si è abbassata la qualità del percorso professionale e il nostro passato ce lo dimentichiamo quando, politicamente, qualche burocrate esalta il fatto che a bordo dei vaporetti ci sono laureati. Ben venga la cultura, ma a cosa serve sapere tre lingue se non si sa fare un nodo o non si conoscono a fondo le regole del mare? Per questo, secondo noi, in laguna regna l’anarchia. E’ diminuita la qualità formativa della professione marittima, si è persa la capacità politica di apprezzare la professionalità» il messaggio lanciato da Lorenzo Boscolo, presidente di ACNL (Associazione Capitani Navigazione Lagunare), nella Giornata Mondiale del Marittimo. «Detto questo non giova sicuramente la lentezza del Ministero dei Trasporti (una volta avevamo il Ministero della Marina Mercantile, oggi relegato a mera Direzione) ad adeguarsi alle normative internazionali ed europee creando continue difficoltà ai marittimi. Né giova la lentezza del Ministero dell’Istruzione ad adeguare le scuole professionali alle nuove professionalità che il mondo marittimo richiede – prosegue Boscolo –. Pur in mezzo a tutte questa difficoltà ci sono ancora giovani che approcciano con speranza la professione del marittimo sia navigando in acque più “tranquille” sia facendolo in mare aperto. A loro va tutto il nostro apprezzamento e augurio in questa giornata». (foto: giornata mondiale)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale del Rifugiato

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2016

firenzeFirenze 20 giugno, organizzano una Tavola Rotonda a Firenze dalle ore 11.00 alle ore 13.00 presso Palazzo Strozzi Sacrati – Piazza Duomo, 10 (sala Pegaso). L’iniziativa è stata organizzata dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e la Regione Toscana in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato. L’iniziativa è parte della Campagna #WithRefugees, lanciata a livello globale dall’UNHCR per contrastare il clima di intolleranza e disinformazione che circonda questo tema e incoraggiare la solidarietà con i rifugiati, persone come noi che sono state costrette a fuggire.
Nella tavola rotonda verranno discussi, in particolare, gli strumenti e le politiche volti a favorire vie sicure d’accesso al territorio e quindi alla procedura d’asilo e percorsi d’integrazione per le persone rifugiate.Saluti e Apertura dei lavori
Enrico Rossi, Presidente, Regione Toscana
Stephane Jaquemet, Delegato UNHCR per il Sud Europa
Tavola rotonda: Vie sicure per l’accesso al territorio e percorsi d’integrazione per le persone rifugiate: politiche e strumenti
Introduce e modera: Eva Giovannini, Giornalista e inviata Rai Tre. Intervengono:
Domenico Manzione, Sottosegretario di Stato, Ministero dell’Interno
Luigi Maria Vignali, Direttore Centrale per le Politiche Migratorie, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
Giuseppe Novelli, Vicepresidente, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI).
Maria Quinto, Responsabile del progetto dei corridoi umanitari, Comunità di Sant’Egidio.
Esperienze d’integrazione dal territorio:
“Rifugiati: una storia dietro ogni numero”: progetto educativo di Unicoop Firenze e UNHCR, gli studenti delle scuole toscane incontrano i rifugiati;
“Liberi Nantes”: Associazione Sportiva Dilettantistica, riconosciuta dall’UNHCR, che promuove e garantisce la libertà di accesso allo Sport a rifugiati e richiedenti asilo Conclusioni:
Carlotta Sami, Portavoce UNHCR per il Sud Europa
Nell’ambito della Tavola Rotonda saranno presentati i dati del rapporto annuale UNHCR Global Trends 2015.
Alle ore 17.30 le celebrazioni per la Giornata Mondiale del Rifugiato proseguono presso la Visarno Arena di Firenze con il Concerto #WithRefugees, ad ingresso gratuito.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XIV Giornata dell’Economia: Imprese di Bari e Bat

Posted by fidest press agency su martedì, 17 maggio 2016

giornata economiaBari. Tra le province meridionali, quelle di Bari e Barletta-Andria-Trani si confermano nel 2015 tra le più dinamiche sul piano economico e l’area metropolitana di Bari il cuore del sistema economico regionale.
E’ quanto emerge dai dati presentati oggi alla Camera di Commercio di Bari nell’ambito della XIV giornata dell’economia, iniziativa nazionale del sistema camerale italiano organizzata in collaborazione con Unioncamere e Istituto Tagliacarne. Un’analisi completa e approfondita dell’economia locale attraverso un report di oltre 400 tavole tematiche curate dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bari. “Un sistema produttivo che potremmo definire 3.0” ha dichiarato il presidente dell’ente Alessandro Ambrosi. “Le nostre imprese, sebbene medio-piccole, sono cresciute sotto il profilo della maturità amministrativa e tecnologica, sono rosa, sono giovani, sono green, sono smart. Il piccolo, ma credo significativo, contributo della Camera di Commercio di Bari allo sviluppo della nostra comunità economica e sociale è rappresentato anche da questo dettagliatissimo patrimonio di dati che oggi consegniamo virtualmente alla comunità di imprese e cittadini nella convinzione che i loro decision maker sapranno farne il miglior uso possibile per la definizione di nuovi e positivi scenari di sviluppo per la società e l’economia. La vera sfida è coinvolgere quanti più soggetti possibili nelle definizione ed attuazioni di policy economiche: dalla realtà più piccole a quelle più grandi, dal livello politico locale a quello centrale, dalla grande industria alla piccola impresa artigiana”.
Continuano a crescere le cosiddette imprese in “rosa”. Le imprese costituite da donne, oppure con componente societaria maggioritaria femminile, al 31 dicembre 2015 erano 31.600: rispetto alla stessa scadenza del 2014 sono state 406 in più. L’affermazione dell’imprenditoria femminile nell’economia barese è testimoniato sia dalla numerosità – pesano oltre un quinto del totale (31.600 su 151.550 pari al 21%) – che dalla dinamicità delle donne che scelgono di dare alla loro azienda una struttura più solida. Le imprenditrici, inoltre, preferiscono essere leader indiscusse all’interno della propria azienda: le imprese composte esclusivamente da donne sono 26.995: l’85% dell’universo “rosa”. Costituiscono una bella realtà in crescita anche i “contratti di rete” e le start up innovative, le nuove forme societarie che all’indubbio appeal fiscale associano facilità smart e attrattiva high tech o green.
Secondo gli ultimi dati disponibili (aprile 2016), nelle province di Bari e Barletta-Andria-Trani, sono 479 – oltre la metà di quelli pugliesi (889) – i soggetti che hanno aderito ad almeno un contratto di rete: il modello di collaborazione tra imprese che consente, pur mantenendo la propria indipendenza, autonomia e specialità, di realizzare progetti ed obiettivi condivisi, incrementando la capacità innovativa e la competitività sul mercato. Di questi 44 sono impegnati nel settore agricolo, 103 nel manifatturiero, 48 nelle costruzioni, 44 nel commercio, 196 nei servizi, 31 nella ricettività turistica e nella ristorazione. Le società di capitale sono 277, quelle di persone 55, le imprese individuali 90, i consorzi e le altre forme societarie 57.
I dati Istat 2015 sulle forze lavoro rilevano che il tasso di occupazione, relativo alla popolazione tra i 15 e i 64 anni, in provincia di Bari è pari al 46,2%, mentre nella Bat è al 40,1%. La media regionale è al 43,3%, quella meridionale al 42,5%, la nazionale al 56,3%. Dall’analisi del tasso di occupazione per sesso, scaturisce un divario molto forte. Infatti, mentre per i maschi il tasso di occupazione è pari al 59,2% a Bari e al 55,9% nella Bat (media nazionale 65,5%); per le femmine raggiunge rispettivamente il 33,5% e il 24,3% (media nazionale 47,2%). Sensibilmente alti i valori del tasso di disoccupazione che a Bari si attesta al 19% e nella Bat al 20,6%. In Puglia e al Sud è al 19,7%, in Italia all’11,4%. I dati sono tutti disponibili on line sul sito della Camera di Commercio di Bari http://www.ba.camcom.it (foto: giornata economia)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »