Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

Posts Tagged ‘giorno’

Mariantonia Avati: A una certa ora di un dato giorno

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 marzo 2020

Uscita prevista: 23 aprile. Amare un uomo anche quando lui non somiglia più a quello che era. La tenacia di una donna che resta aggrappata al suo matrimonio per provare a salvare se stessa. Dopo Il silenzio del sabato, Mariantonia Avati torna alla scrittura con una storia senza sconti e senza paure, capace di indagare nell’animo umano percorrendone tutte le sfumature, le contraddizioni, fino a raccontare la grandezza di cui è capace la compassione e l’amore, quando, contro tutto e tutti, decide di sopravvivere al dolore.
Emma è sposata con Luca, hanno un figlio adolescente, Federico, una vita apparentemente normale. Luca ha un passato complicato: la morte del fratello, la dipendenza dalla cocaina e da una sessualità che mortifica. Ma Emma è convinta di poter proteggere Luca dalle sue fragilità, di costituire un nucleo inscalfibile di felicità e forza, rispetto cui ogni altro bisogno verrà meno. Lei sceglie per entrambi. E fino a un certo punto della loro storia riesce a trovare in quell’amore il risarcimento del quale aveva bisogno. Ora, trascorsi alcuni anni, tutto sembra scorrere normalmente, ma tutto è in realtà pronto a esplodere: il loro matrimonio nasconde infatti un cuore nero, pulsante, che fagocita i sentimenti, i ricordi, le promesse. Luca comincia a soffrire di insonnia, è irascibile e incontrollato, accusa Emma di essere la radice della sua sofferenza, di aver tradito il patto che li univa. La discesa nell’inferno personale dell’uomo è appena iniziata, ed Emma non sa cosa sarà capace di scegliere quando avrà aperto l’ultima delle porte che la separano dalla comprensione della verità: avrà la forza di cambiare il suo destino o sarà il destino a cambiare per sempre lei?

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mariantonia Avati: A una certa ora di un dato giorno

Posted by fidest press agency su martedì, 11 febbraio 2020

Uscita prevista: 19 marzo. Amare un uomo anche quando lui non somiglia più a quello che era. La tenacia di una donna che resta aggrappata al suo matrimonio per provare a salvare se stessa. Dopo Il silenzio del sabato, Mariantonia Avati torna alla scrittura con una storia senza sconti e senza paure, capace di indagare nell’animo umano percorrendone tutte le sfumature, le contraddizioni, fino a raccontare la grandezza di cui è capace la compassione e l’amore, quando, contro tutto e tutti, decide di sopravvivere al dolore.
Emma è sposata con Luca, hanno un figlio adolescente, Federico, una vita apparentemente normale. Luca ha un passato complicato: la morte del fratello, la dipendenza dalla cocaina e da una sessualità che mortifica. Ma Emma è convinta di poter proteggere Luca dalle sue fragilità, di costituire un nucleo inscalfibile di felicità e forza, rispetto cui ogni altro bisogno verrà meno. Lei sceglie per entrambi. E fino a un certo punto della loro storia riesce a trovare in quell’amore il risarcimento del quale aveva bisogno. Ora, trascorsi alcuni anni, tutto sembra scorrere normalmente, ma tutto è in realtà pronto a esplodere: il loro matrimonio nasconde infatti un cuore nero, pulsante, che fagocita i sentimenti, i ricordi, le promesse. Luca comincia a soffrire di insonnia, è irascibile e incontrollato, accusa Emma di essere la radice della sua sofferenza, di aver tradito il patto che li univa. La discesa nell’inferno personale dell’uomo è appena iniziata, ed Emma non sa cosa sarà capace di scegliere quando avrà aperto l’ultima delle porte che la separano dalla comprensione della verità: avrà la forza di cambiare il suo destino o sarà il destino a cambiare per sempre lei?

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roberto Pazzi: Un giorno senza sera

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 gennaio 2020

Uscita prevista: 16 gennaio. Per la prima volta raccolta in volume, con molti inediti, l’opera in versi (1966-2019) di uno dei più apprezzati poeti e narratori italiani. “Roberto Pazzi sceglie in Un giorno senza sera il meglio di cinquantatré anni di poesia. Nato nel 1946, è uno dei pochissimi della sua generazione ad aver praticato con qualità e credibilità equivalenti poesia e narrativa, erede in questo doppio registro di autori come Pasolini, Bevilacqua, Bassani, Delfini, D’Arrigo, Ottieri, Testori, Bufalino, Volponi, Maraini e Morante. La scrittura di Pazzi, fin dall’incontro adolescente con un mentore d’eccezione come Vittorio Sereni, è stata sempre predisposta ad abbattere ogni barriera fra mito e storia, reinvenzione d’autore e autenticità documentaria, una prospettiva che favorisce l’osmosi fra i due domini della poesia e del romanzo. Poche storie poetiche sono votate a un’oralità di specie drammaturgica, fra dialogo e monologo, come quella di Pazzi. Prima di tutto, però, Roberto Pazzi è un poeta originale, che non soggiace ai capricci dell’epoca ma che crede profondamente nel valore della poesia come mezzo primario di dialogo e di comunione.” Alberto Bertoni. Editore: La nave di Teseo

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roberto Pazzi: Un giorno senza sera

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 dicembre 2019

Uscita prevista: 16 gennaio. Per la prima volta raccolta in volume, con molti inediti, l’opera in versi (1966-2019) di uno dei più apprezzati poeti e narratori italiani. “Roberto Pazzi sceglie in Un giorno senza sera il meglio di cinquantatré anni di poesia. Nato nel 1946, è uno dei pochissimi della sua generazione ad aver praticato con qualità e credibilità equivalenti poesia e narrativa, erede in questo doppio registro di autori come Pasolini, Bevilacqua, Bassani, Delfini, D’Arrigo, Ottieri, Testori, Bufalino, Volponi, Maraini e Morante. La scrittura di Pazzi, fin dall’incontro adolescente con un mentore d’eccezione come Vittorio Sereni, è stata sempre predisposta ad abbattere ogni barriera fra mito e storia, reinvenzione d’autore e autenticità documentaria, una prospettiva che favorisce l’osmosi fra i due domini della poesia e del romanzo. Poche storie poetiche sono votate a un’oralità di specie drammaturgica, fra dialogo e monologo, come quella di Pazzi. Prima di tutto, però, Roberto Pazzi è un poeta originale, che non soggiace ai capricci dell’epoca ma che crede profondamente nel valore della poesia come mezzo primario di dialogo e di comunione.” Alberto Bertoni. (fonte: la nave di Teseo)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giorno della Memoria

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2017

porta nuova milanoMilano 24 gennaio 2017, ore 18 Casa della Memoria – via Federico Confalonieri, 14 MM 5 Isola Giorno della Memoria. Anna Scandella Aliyah Bet – Sciesopoli: il ritorno alla vita di 800 Bambini sopravvissuti alla Shoah Presentazione di Bruno Maida – Introduzione e cura di Marco Cavallarin Unicopli, 2017. L’autrice ne discute con Diego Bertocchi, Marco Cavallarin, Filippo Del Corno, Bruno Maida e Marzio Zanantoni
Interviene Giovanni Bloisi, ciclista della memoria. 800 bambini ebrei, orfani, scampati miracolosamente alla Shoah, devastati nel corpo e nella mente, hanno ritrovato il sorriso e la gioia di vivere a Sciesopoli, vecchia colonia montana di Selvino, sulle Prealpi bergamasche. La storia di Sciesopoli Ebraica e dei Bambini di Selvino rischiava di finire dimenticata. Questo libro illustrato di Anna Scandella, destinato ad adolescenti e ad adulti, racconta questa pagina straordinaria di umanità e di accoglienza, unica nell’Europa del dopoguerra.
Anna Scandella è nata a Songavazzo, Bergamo, nel 1993. Lavora come illustratrice e graphic designer in uno studio grafico a Manchester, UK, dove vive con il suo coniglio Tikka. Nel 2015 si è laureata alla scuola di Grafica presso l’Accademia di Belle Arti Santa Giulia di Brescia. Da sempre interessata alle vicende del popolo ebraico, ha approfondito e curato il progetto di comunicazione per il 70° anniversario di Sciesopoli Ebraica come tesi di laurea.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salva mamme: primo giorno di scuola

Posted by fidest press agency su martedì, 14 settembre 2010

In questi giorni Salvamamme, nel lavoro di sostegno concreto ai bimbi, riscontra un considerevole aumento di richieste da parte di famiglie (anche italiane) di grembiulini e materiale scolastico, anche di seconda mano: la crisi, nonostante l avvenuto superamento delle prospettive più gravi, colpisce ancora duramente le fasce più deboli ed in particolare le famiglie numerose. E proprio per questo Salvamamme raccomanda ai genitori con più ampie disponibilità di non favorire nei propri bambini competizioni consumistiche e invita in particolar modo gli insegnanti a non lasciar trasparire neanche velatamente che l’opportunità di acquistare prodotti di alta qualità e alto costo possa dare risultati d uso superiore (pennarelli, penne, matite, quaderni): Giotto e Michelangelo sarebbero stati grandi comunque La scuola non ignori che molti genitori fanno numerosi sacrifici, arrivando persino a contrarre debiti pur di non far subire ai figli umiliazioni nell’ambito scolastico, proprio a causa di insulse rivalità tra ragazzini: il primo giorno di scuola non sia un defilé o una corsa al prodotto di più alto livello o maggiormente pubblicizzato, non si trasformi in una fiera delle vanità, inutile e sicuramente dannosa, soprattutto nella scuola dell’obbligo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »