Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘gioventù ribelle’

Studenti romani a “Gioventù ribelle”

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 novembre 2010

Gli studenti delle scuole di Roma visiteranno nelle prossime settimane la mostra ”Gioventù Ribelle. L’Italia del Risorgimento”, promossa dal Ministero della Gioventù per celebrare la giovane generazione che 150 anni fa si rese protagonista del sogno dell’unità nazionale. L’esposizione, inaugurata ieri mattina dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sarà aperta al pubblico fino al18 dicembre, presso il Complesso del Vittoriano. «L’Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche di Roma Capitale ha aderito alla proposta del ministro Meloni, perché è in piena sintonia con il progetto che stiamo portando avanti nelle scuole romane. Tra le iniziative in programma, ad esempio, c’è “Eroi e padri della Patria” che vuole raccontare esempi di italianità che da giovani coltivavano un sogno chiamato Nazione. Questa mostra parla un linguaggio giovane e dunque estremamente efficace. Sarà per i ragazzi un ulteriore momento di riflessione sul ruolo che alcuni loro coetanei hanno avuto nel Risorgimento italiano». E’ quanto ha l’assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura Marsilio.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gioventù ribelle – L’Italia del Risorgimento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Roma, 4 novembre – 18 dicembre 2010 Complesso del Vittoriano Sala Zanardelli Piazza Ara Coeli. Con una preview d’eccezione il ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il 3 novembre, ha presentato, al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, al sottosegretario alla Presidenza del consiglio Gianni Letta , alle autorità convenute e ai giornalisti italiani e della stampa estera, la mostra “Gioventù Ribelle – L’Italia del Risorgimento” per il 150esimo anniversario delle Unità d’Italia. E’ stato un impegno corale che ha visto fortemente impegnati Il Ministero della Gioventù, l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano – Museo Centrale del Risorgimento, la Presidenza della repubblica e il Consiglio dei Ministri. L’evento è realizzato in collaborazione con Unità tecnica di Missione per il 150° Si avvale del patrocinio del Comune di Roma – Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione ed è curata da Marco Pizzo con la collaborazione di Emanuele Martinez.
La colonna sonora della mostra “Gioventù Ribelle. L’Italia del Risorgimento” è firmata dal Maestro Giovanni Allevi. Singole sezioni espositive hanno come commento sonoro dei testi letti ed ideati da Gianluca Nicoletti. Nell’ambito della mostra verrà proiettato un video inedito che si avvale dell’interpretazione di giovani attori italiani: Cristiana Capotondi nelle vesti della Contessa di Castiglione, Andrea Fachinetti nelle vesti di Carlo Pisacane, Emanuele Propizio nelle vesti di Goffredo Mameli e Vinicio Marchioni nelle vesti di Felice Orsini.
Ogni area del percorso espositivo, che è stata pensata per illustrare in maniera sintetica i profili dei singoli protagonisti, cercherà di mostrare le idee di questi “Giovanni Ribelli” attraverso un’accurata selezione di immagini e di cimeli originali ed una esaustiva selezione di brani tratti dai loro scritti.
Le sezioni della mostra si articolano partendo da Amabili Resti dove, sullo sfondo di importanti documenti filmici di Cinecittà Luce e Rai Teche, vengono esposti alcuni frammenti di corpi di “Giovani Ribelli” come vere e proprie reliquie di carattere laico; Morire a vent’anni – Goffredo Mameli, Luciano Manara, Ippolito Nievo, Attilio Bandiera, Emilio Bandiera, i Fratelli Cairoli; Donne nel Risorgimento – Cristina Trivulzio Belgioioso, Maria Sofia di Borbone, Colomba Antonietti, Contessa di Castiglione; Vita spericolata – Piero Maroncelli, Felice Orsini, Carlo Pisacane, Nino Bixio, Giacomo Medici del Vascello, Giovanni Nicotera, Silvio Spaventa, Giuseppe Cesare Abba.
Il tema conduttore della mostra sono i “Giovani ribelli”. Una generazione di giovani che con il loro sacrificio “tacciati di essere facinorosi, Pazzi. Gente che non ha nulla da perdere. Adesso che tutto è riuscito battono le mani e plaudono ai “giovani eroi”. In verità, abbiam vissuto fatti che sembrano usciti dalla fantasia di un romanziere…” Si trattò di una generazione che fece degli ideali di libertà il proprio convincimento e trascorse spesso una esistenza difficile ed errabonda, spesso in esilio. Un generazione il cui senso di irrequietezza ed inquietudine aveva un carattere moderno e contemporaneo.
La mostra dopo Roma intende riproporsi verso le principali città italiane prima di far ritorno nella capitale verso la fine del 2011, arricchita con i contributi che giungeranno dalle tappe precedenti. E’ una mostra “viva” che si avvale delle nuove tecnologie, interazioni, video, filmanti con cimeli originali, quadri, incisioni, e vere e proprie “reliquie” laiche.
Gioventù Ribelle si esprimerà anche con la musica di ieri e di oggi. Grandi concerti a cui parteciperanno i più importanti artisti italiani di oggi. E’ l’occasione per riscoprire la musica che faceva palpitare i giovani cuori di 150 anni fa, contribuendo a formare nelle coscienze di allora il sentimento dell’unità d’Italia. In collaborazione con il Ministero della Difesa ed MTV Italia
Gioventù Ribelle è pure un tour teatrale che attraverserà tutta la penisola per descrivere le gesta dei giovani ribelli, la loro solidarietà, insieme alla bellezza delle città da cui provenivano. Un lungo viaggio che grazie ai testi e alla musica popolare renderà possibile raccontare l’Italia attraverso le patrie diffuse che la compongono e la arricchiscono. In collaborazione con Rsi Group e Consel Divisione Eventi. Catalogo: Gangemi Editore http://www.gioventuribelle.it
Da notare la particolare attenzione prestata dagli organizzatori della mostra per i giovani, In questo senso va un videogioco “Gioventù Ribelle” che nasce con il duplice intento di celebrare l’eroismo e l’amor di patria di giovani coraggiosi il cui sangue è servito ad unificare il nostro Paese e di parlare ai giovani d’oggi con il loro linguaggio raccontando loro la gloriosa storia dei Padri. Un’avventura tridimensionale in cui ambienti e personaggi saranno ricostruzioni storicamente fedeli dei luoghi e dei protagonisti del Risorgimento Italiano. I giovani potranno così immedesimarsi nei ragazzi e nelle ragazze che fecero l’Italia imparando le tappe storiche che condussero all’Unità della Nazione. Uno strumento ludico e formativo nello stesso tempo. Il progetto è realizzato in collaborazione con Assoknowledge – Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici. Gruppo di Filiera Produttori Italiani di Videogiochi. C’è tutto, quindi, per coinvolgere gli italiani in una pagina della loro storia, della storia dell’Europa e del mondo. Un plauso particolare va alla ministra Georgia Meloni che ha profuso tutte le sue energie per offrire agli italiani uno spaccato del loro passato ma anche per sentirsi fortemente orgogliosi dei loro giovani che hanno fatto la storia e di poter riverberare nei giovani di oggi e di domani la stessa forza, lo stesso coraggio, lo stesso orgoglio d’essere italiani ma anche rispettosi delle tradizioni che ogni comunità ha espresso in questo grande cantiere che è l’Italia.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »