Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Posts Tagged ‘gonzaga’

Mantova, la più romantica del mondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 gennaio 2011

Così la città lombarda veniva definita dallo scrittore inglese contemporaneo, Aldous Huxley (1894-1963),  e non a torto. Ad affascinare il narratore e saggista furono la surreale patina del tempo che avvolge i monumenti, i canneti lungo il mincio, la nebbia che nelle serate invernali, circonda ogni strada e piazza velandone i contorni di un’umidità infinitamente sentimentale. Ancora oggi, la patria dei Gonzaga, esaltata dal recente prestigio Unesco (luglio 2008), suscita intense emozioni, le stesse che hanno ispirato scrittori e poeti, tanto che diventa una meta ideale per trascorrere il fine settimana di San Valentino.
Un viaggio “nelle pieghe dell’amore”, fatto di tappe a tema e soste in angoli permeati dal fascino della storia, in una cornice indimenticabile. E tutto inizia sin dall’arrivo, dall’entrata medievale del ponte di San Giorgio, nella parte a nord, con uno skyline incantevole. Dinnanzi agli occhi si apre lo scenario del Castello di San Giorgio, un bastione fortificato del Palazzo Ducale, come sospeso su una nuvola, punto di confluenza delle vie che costeggiano i tre laghi (Superiore, Inferiore e di Mezzo).
Una visita è d’obbligo alla “Camera degli Sposi”, capolavoro di Andrea Mantegna all’interno di Palazzo Ducale, in piazza Sordello, tanto maestoso, con trentaquattro mila metri quadri e oltre cinquecento stanze, da sembrare una metropoli.  E sono numerose le altre opere d’arte che hanno per tema, o per effetto, l’amore. A Palazzo Te, progettato da Giulio Romano e residenza estiva dei Gonzaga, la Sala da non perdere è quella di “Amore e Psiche”, la cui decorazione è interamente volta a celebrare l’unione del marchese Federico e di Isabella Boschetti, attraverso la sensuale vicenda mitologica narrata da Apuleio, nell’Asino d’Oro, in vortice di colori, divinità, fauni, satiri e putti. Il tema centrale è appunto Amore, una divinità “mostruosa”, il più potente tra tutti gli dei, temuto dallo stesso Giove, al quale nessuno può sottrarsi.
E perchè poi non regalarsi una serata a teatro, nel piccolo ma scenografico Teatro Scientifico del Bibiena, una vera chicca, capolavoro di architettura. Porta la firma di Antonio Galli Bibiena e fu inaugurato, con un concerto, da Mozart, appena quattordicenne. Infine la strada della seduzione porta fino a tavola, tra tortelli di zucca e agnoli in brodo, salumi e torta sbrisolona e alzando i calici con un Lambrusco Mantovano DOC. Infine alberghi di charme o di design, palazzi in città e ville di campagna offrono letti su cui sognare e sentirsi, per una notte, come “principi” alla corte ducale.
Mantova Tourism (un’ATI che raggruppa imprese di gestione alberghiera, agenzie di viaggio incoming, trasporti, ristorazione, guide turistiche) offre un’ampia scelta di pacchetti e proposte per il week end di San Valentino (11-14 febbraio 2011). http://www.mantovatourism.it (palazzo te)

Posted in Recensioni/Reviews, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli arazzi dei Gonzaga nel Rinascimento

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 marzo 2010

Mantova fino al 27/6/2010 Piazza Sordello 40, Museo di Palazzo Ducale Da Mantegna a Raffaello e Giulio Romano a cura di Guy Delmarcel  in collaborazione con Nello Forti Grazzini, Stefano L’Occaso e Lucia Meoni. Fin dall’antichità i tessuti preziosi sono stati la componente ornamentale mobile prediletta di re e nobili di tutta Europa e dalla metà del Trecento gli arazzi ne hanno rappresentato la parte primaria. La raccolta di arazzi giunta fino a noi non è che una piccola parte dei tesori dei tre figli di Isabella d’Este: un arazzo che fu del duca Federico II, ventuno di Ercole e trenta di Ferrante, per un totale di cinquantadue opere. Una buona parte e’ oggi esposta in mostra a Palazzo Te, insieme ad alcuni lavori dell’inizio e della fine del Cinquecento. Lo studio sistematico dell’arazzeria gonzaghesca e’ cominciato nel 1977. Il percorso espositivo allestito a Palazzo Te si completa con la sezione al Museo Diocesano Francesco Gonzaga, dove e’ collocato permanentemente un corpus di sei arazzi di soggetto religioso commissionati dal vescovo Francesco Gonzaga. Catalogo Skira http://www.centropalazzote.it (arazzi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »