Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘gregoriana’

“Silenzio, Polifonia di Dio”

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 gennaio 2019

Roma 7, 8 e 9 marzo 2019 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4, E’ questo il titolo, solo apparentemente paradossale, del convegno promosso dalla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana. L’idea nasce dall’esperienza del silenzio in cui trova spazio la parola, la musica, la vita: parlare, pensare, guardare, pregare il silenzio è l’invito rivolto ai partecipanti. I relatori affronteranno il Silenzio seguendo pertanto un approccio interdisciplinare che riunirà il punto di vista teologico, biblico, filosofico, storico-artistico, musicale e spirituale.
Inaugurerà le riflessioni il Cardinale Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, autore del volume La force du Silence. Accanto a lui, il Maestro Mario Brunello proporrà una lezione-concerto volta a illustrare, con l’aiuto del violoncello, il valore espressivo che le pause ricoprono nel linguaggio musicale.La seconda giornata si aprirà con l’approccio esegetico: a partire dal prologo del Vangelo di Giovanni (Bernadeta Jojko), si ripercorreranno frammenti di un dialogo silenzioso ma ininterrotto tra Dio (Massimo Grilli) e l’umanità (Patrizia Galluccio). La tacita presenza dello Spirito Santo (Dariusz Kowalczyk S.J.), fecondo ispiratore delle meditazioni di santi (Emanuela Zurli) e filosofi (Stefano Marchionni), condurrà al grande mistero dell’Incarnazione (Barbara Aniello), affrontato dai celebri ritrattisti di Maria, maestra del silenzio (Mons. Timothy Verdon).Un inedito percorso all’interno dei Musei Vaticani (Maria Serlupi) permetterà alle immagini di essere fruite attraverso il silenzioso ma eloquente codice della lingua dei segni (LIS), mentre la spiritualità monastica delle origini (Michelina Tenace) sarà indicata come via preferenziale per una mistica che conosce anche l’oscura e taciturna sofferenza della notte dell’anima (Robert Cheaib).Concluderà i lavori una riflessione sul santo del silenzio, Giuseppe, custode della Sacra Famiglia e della famiglia della Chiesa (Fr. Patrice-Marie Mézière, Superiore della Fraternità della SS. Vergine Maria), figura a cui papa Francesco è particolarmente devoto.
La terza giornata del Convegno si terrà a Civita di Bagnoregio (Viterbo), città silenziosa per eccellenza, alternando suggestivi momenti di ascolto (concerto di Mario Brunello) e di preghiera (Messa e adorazione presso la Fraternità della SS. Vergine Maria), intervallati dalla visita ai luoghi di San Bonaventura.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Human Rights in the Contemporary World: Achievements, Omissions, Negations”

Posted by fidest press agency su martedì, 4 dicembre 2018

Roma 10 e 11 dicembre prossimi, a partire dalle ore 9:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 Si parlerà delle fondamenta dei diritti umani, dal punto di vista teologico e del diritto internazionale; dell’azione diplomatica della Santa Sede, delle Nazioni Unite e delle agenzie internazionali nel campo dei diritti umani; dell’applicazione degli stessi nei più vari contesti, con particolare attenzione alle aree di guerra, come la Siria, e a quelle colpite dal terrorismo, e ai temi della libertà religiosa e del diritto universale alla salute, nel rispetto delle diverse culture e dei contesti particolari.
Apriranno i lavori Sua Em.za Card. Peter K.A. Turkson, Prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, e P. Nuno da Silva Gonçalves, S.J., Rettore della Pontificia Università Gregoriana.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Università Gregoriana: Cerimonia di consegna dei Diplomi 2017-2018

Posted by fidest press agency su sabato, 3 novembre 2018

Roma Giovedì 8 novembre 2018, ore 15:00 Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta, 4 Cerimonia di consegna dei Diplomi 2017-2018. Vengono dal Perù e dall’India, dallo Sri Lanka e dalla Colombia, e da numerosi altri Paesi. La maggior parte di loro sono italiani, partiti da sette regioni diverse della Penisola. Sono i 77 studenti della prima edizione del Joint Diploma in Ecologia Integrale, il percorso di studi che le Università e gli Atenei Pontifici di Roma hanno proposto insieme nell’anno accademico 2017-2018 per promuovere la consapevolezza della cura della Casa Comune. L’iniziativa ha coinvolto non solo parroci, seminaristi e religiose, ma anche numerosi laici. Sono ben 44, infatti, gli iscritti al Diploma Congiunto esterni al circuito delle università pontificie.
La seconda edizione del Joint Diploma in Ecologia Integrale sarà inaugurata giovedì 8 novembre, alle ore 15:00, presso l’Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana. Apriranno l’incontro i saluti di P. Nuno da Silva Gonçalves S.J., Rettore della Pontificia Università Gregoriana; del Cardinale Peter Appiah Türkson, Prefetto del Dicastero per lo Sviluppo Integrale Umano; e di Don Mauro Mantovani S.D.B., Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Pontificie Romane.In seguito Mons. Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, presenterà un’applicazione dell’enciclica alla vita ordinaria dei fedeli: le Comunità Laudato Si’. Gli interventi saranno moderati dalla Prof.ssa Giulia Lombardi (Pontificia Università Urbaniana). Prima della cerimonia di consegna dei Diplomi, alcuni studenti condivideranno l’esperienza di studio e di lavoro vissute nell’anno trascorso.In chiusura all’incontro, P. Prem Xalxo, S.J. (Pontificia Università Gregoriana) annuncerà il programma 2018-2019, focalizzato sul tema «Educare alla cura della casa comune», il quale sarà coordinato dalla Prof.ssa Claudia Caneva (Pontificia Università Lateranense) e da P. Joshtrom Isaac Kureethadam, S.D.B. (Pontificia Università Salesiana).Tra le novità del nuovo anno accademico va segnalata anche l’adesione della Pontificia Facoltà Teologica San Bonaventura “Seraphicum” al progetto del Joint Diploma, ulteriore segnale di un’alleanza educativa e formativa che si sta estendendo e consolidando.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Anno di Agostino Bea, il Cardinale dell’Unità

Posted by fidest press agency su sabato, 3 novembre 2018

Roma Mercoledì 7 novembre 2018 dalle 18:00 alle 19:30, Pontificia Università Gregoriana, Piazza della Pilotta, 4 si apre con la XVIII Conferenza Annuale Brenninkmeijer-Werhahn intitolata “Riscrivere Nostra Aetate Oggi”. L’evento serale sarà introdotto dalla Dott.ssa Saretta Marotta, storica della KU Leuven con il suo ritratto “L’impegno di Agostino Bea nelle relazioni ebraico-cristiane”. Il Prof. Israel J. Yuval, della Hebrew University of Jerusalem, massima autorità ebraica sulle questioni ebraico-cristiane oggi, parlerà de “L’impatto di Nostra Aetate sugli Studi Giudaici”. Il Prof. René Dausner, della Universität Hildesheim, studioso prolifico e membro del “Juden und Christen” gruppo del Comitato Centrale di Cattolici Tedeschi (ZdK), interverrà su “Il futuro di Nostra Aetate”
“Il Cardinale dell’Unità” Agostino Bea nacque nel 1881, unico figlio di un falegname nel villaggio tedesco di Riedböhringen, a sud della Foresta Nera. Di questo sacerdote gesuita, studioso dell’Università Gregoriana, Rettore del Pontificio Istituto Biblico per 19 anni e confessore personale di Papa Pio XII, un giorno Papa Giovanni XXIII avrebbe detto: “Pensi quale grazia mi ha fatto il Signore nel farmi scoprire il Cardinale Bea!”. Studioso della Bibbia, ecumenista e amico di molte persone di fedi diverse, Bea influenzò enormemente le relazioni ebraico-cristiane durante il Concilio Vaticano II, nel corso del quale intervenne su tutti tranne 4 dei 16 documenti del Concilio, in ambiti come la Liturgia, la Rivelazione Divina, la Chiesa e la Chiesa nel mondo moderno. Fu il principale architetto del documento Nostra Aetate, il cui famoso quarto paragrafo avrebbe cambiato il corso della storia delle nostre religioni. Come il Rabbino Arthur J. Lelyveld e il Dottor Joachim Prinz scrissero al Cardinale Cicognani, Segretario di Stato Vaticano, “la sua memoria rimarrà onorata e benedetta dal popolo ebraico di tutto il mondo”. Dal 1960 alla sua morte, il 16 novembre 1968, fu il primo Presidente del Segretariato per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studi in onore di Bruna Costacurta

Posted by fidest press agency su domenica, 28 ottobre 2018

Roma Lunedì 5 novembre 2018, ore 17:00 Piazza della Pilotta 4 presentazione del volume “La vita benedetta. Studi in onore della prof.sa Bruna Costacurta in occasione del suo quarantesimo anno di insegnamento”, a cura di Luca Mazzinghi, Grazia Papola, Fabrizio Ficco, che avrà luogo lunedì 5 novembre alle ore 17:00. Dopo i saluti di P. Dariusz Kowalczyk SJ, decano della Facoltà di Teologia della Gregoriana, e di P. Michael Kolarcik SJ, rettore del Pontificio Istituto Biblico, interverranno Luca Mazzinghi, curatore del libro, e la prof.ssa Costacurta.«L’intento è di contribuire alla comprensione dell’antropologia biblica attraverso lo studio organico di un’emozione tra le più centrali (anche se tra le più rimosse) dell’uomo, che lo tocca nella sua dimensione di creatura e ne rivela tutta la limitatezza e la costitutiva fragilità. È con la paura che l’uomo, sottoposto alla legge della morte, fa esperienza della propria verità di essere strutturalmente minacciato. Egli può essere liberato dalla paura solo accedendo, nella fede, a una realtà in cui la morte sia stata definitivamente vinta» (B. Costacurta,La vita minacciata, 1988).
Dalla «vita minacciata» a «la vita benedetta»: il percorso accademico, biblico e umano insieme di Bruna Costacurta ci porta a comprendere ancora meglio che lo studio e l’amore per la Parola di Dio rendono la vita umana nuova e feconda; dalla paura passiamo così alla fiducia e alla pace, ad una vita, appunto, benedetta dal Signore.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incontro “Mapping young religion”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 ottobre 2018

Roma 22 ottobre 2018, alle ore 15:00 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 presso l’Aula Tesi della Gregoriana, incontro “Mapping young religion”, contributo inedito al Sinodo dei Vescovi su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.Nel corso dell’incontro saranno presentati i risultati del “Global Social Listening Study” attraverso due contributi: «La fede dei giovani e i loro influencers nelle reti sociali»; e «Giovani europei e religione secondo l’Indagine Sociale Europea».Interverranno:
– Jesús Colina, direttore editoriale di Aleteia;
– Miríam Díez Bosch, direttore del Blanquerna Observatory on Media, Religion and Culture (Ramon Llull University);
– Stephen Bullivant, direttore del Benedict XVI Centre for Religion and Society (Saint Mary’s University).Modererà l’incontro P. Peter Lah S.I., docente presso la Facoltà Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il volto di Dio attraverso il volto dei piccoli

Posted by fidest press agency su sabato, 10 marzo 2018

Roma Lunedì 19 marzo 2018, ore 17 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 sarà presentato il volume di scritti in onore del Prof. Massimo Grilli – ordinario di Teologia biblica presso la Pontificia Università Gregoriana, nella quale dirige l’omonimo Dipartimento – in occasione del suo settantesimo compleanno. Il volume “NumeriSecondi. Il volto di Dio attraverso il volto dei piccoli”, edito da Gregorian & Biblical Press, è curato da Maurizio Guidi e Stefano Zeni.All’attività trentennale di docenza in Gregoriana, don Grilli affianca l’impegno nel Progetto Vangelo e Cultura, di cui è direttore scientifico, che promuove l’applicazione della Linguistica Pragmatica ai testi biblici. «Ho sempre pensato che la crisi della Chiesa sia dovuta all’idolatria – ha affermato don Grilli in una recente intervista al mensile “Jesus” – e gli idoli promettono molto, ma mantengono nulla. Nella Bibbia la vera contrapposizione non è quella tra credenti e atei, ma quella tra credenti e idolatri, o meglio tra credenti autentici e credenti idolatri. Le iniziative che papa Francesco chiede alle comunità ecclesiali per riportare la Parola di Dio al centro sono assolutamente indispensabili».
Dopo i saluti del decano della Facoltà di Teologia della Gregoriana, P. Dariusz Kowalczyk SJ, e di P. Michael Kolarcik SJ, Rettore del Pontificio Istituto Biblico e direttore della Collana Analecta Biblica, seguiranno quelli del Dr. Wolfgang Lentzen-Deis, co-fondatore dell’Associazione Evangelium und Kultur (www.evangeliumetcultura.org). Oltre ai curatori dell’opera, interverranno mons. Felix Gmür, Vescovo di Basilea e presidente dell’Associazione Evangelium und Kultur, e il Prof. Detlev Dormeyer, dell’Università di Dortmund, anch’egli membro del Progetto Evangelium und Kultur.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centre for Child Protection: graduation ceremony

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

pontificia università gregorianaRome 9 February 2018 h. 10.30 a.m. the graduation ceremony for the conclusion of the Diploma Course in Safeguarding of Minors of the Centre for Child Protection (CCP) will take place at the Pontifical Gregorian University. Presentation of the new two-year Licentiate (Master) in Safeguarding, annually offered by the Pontifical Gregorian University starting in October 2018. 18 Graduates of the third Diploma Course in Safeguarding of Minors of the Centre for Child Protection from the Pontifical Gregorian University successfully graduate. Graduation ceremony and presentation of final papers and posters of the Diploma students at the Pontifical Gregorian University. At the graduation ceremony, the new two-year Licentiate (Master) in Safeguarding will be presented. In October 2018, it will be offered for the first time by the Pontifical Gregorian University as an interdisciplinary university degree. In keeping with the educational approach of the CCP, the Licentiate aims at responding to the need expressed by those who work in the field of safeguarding for thorough theoretical and practical formation. Addressing this manifest need, the CCP hopes that its students, through their participation in its formation programmes, may in turn respond and contribute to a shared commitment to safeguarding, creating a proactive network dedicated to promoting a culture of prevention.
The Licentiate will be taught in English. During one of the four semesters, the students will participate in an internship, according to their respective academic backgrounds.
Fr Hans Zollner, SJ, president of the CCP, is pleased with the approval of the Licentiate programme by the Congregation for Catholic Education, the Holy See’s office for education: “We will be able to offer a high-level programme of academic and transformative formation and education. In its multidisciplinary approach and as a fulltime academic degree it is the first of its kind worldwide. We want to make our contribution to a safer world for young people.”
The graduation ceremony will honor the third class of 18 international students who have concluded the one-semester diploma programme, which, since 2016, has been held annually at the Pontifical Gregorian University in order to educate experts for the prevention of sexual abuse of minors and is based on a victims-first approach. Coordinated by Prof. Dr. Karlijn Demasure, executive director of the CCP, and Dr. Katharina A. Fuchs, the Diploma Course includes interdisciplinary classes given by international experts, who focus on different topics related to the safeguarding of children and adolescents. By completing the Diploma Course, the students acquire the knowledge and competences, which make them able to return to their countries and make a substantial contribution to their local churches in the field of safeguarding and child protection. For this reason, the Diploma Course is a crucial part of the educational strategies promoted by the Centre for Child Protection to encourage and improve the prevention of child sexual abuse.
This year the students who participated in the course came from Czech Republic, Ghana, India, Japan, Lebanon, Mozambique, Nigeria, Slovakia, Taiwan, Tanzania, Thailand, United States. In previous years, there have also been students from Belgium, Cameroon, Congo, Croatia, Italy, Kenya, Latvia, Lithuania, Malawi, Malta, Mexico, Peru, Philippines, Poland, South Africa, Sri Lanka, Togo, Uganda, Zambia, Zimbabwe. The Diploma Course will be offered alongside the Licentiate programme. Applications for the Diploma Course as well as for the Licentiate can be submitted until 30 June 2018.
The Centre for Child Protection (CCP) of the Institute of Psychology of the Pontifical Gregorian University was founded in January 2012 and is among the global initiatives within the Catholic Church for the prevention of sexual abuse of minors. In addition to training programmes for the prevention of sexual abuse, the CCP conducts interdisciplinary research and organizes international conferences on safeguarding of minors. http://childprotection.unigre.it

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rutilio Grande: Una vita dedicata al cambiamento

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 febbraio 2018

rutilio grandeRoma Venerdì 23 febbraio 2018, ore 15:00 Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 Conferenza Rutilio Grande Una vita dedicata al cambiamento. La conferenza è promossa dall’Ambasciata di El Salvador presso la Santa Sede in collaborazione con l’Istituto di Spiritualità della Gregoriana. L’evento si svolge nella cornice del 41° anniversario dell’assassinio del gesuita Rutilio Grande, amico fraterno del beato Oscar Romero, che ne celebrerà i funerali pronunciando una famosa omelia sulla categoria cristiana della “liberazione”. Dopo i saluti di P. Anton Witwer SJ, Preside dell’Istituto di Spiritualità della Gregoriana , l’onorevole Jaime Alfredo Miranda (Vice Ministro degli Affari Esteri, Repubblica di El Salvador) spiegherà il contesto economico-politico agli albori del conflitto civile in El Salvador. P. German Ramón Rosa Borjas SJ, collaboratore storico della causa di beatificazione di P. Rutilio Grande, ne traccerà un profilo biografico e pastorale, mentre il Postulatore Generale della Compagnia di Gesù, P. Pascual Cebollada Silvestre SJ, interverrà in merito alla causa di beatificazione.Nel corso dell’incontro saranno proiettati anche una video-testimonianza di P. Salvador Carranza SJ, confratello molto vicino a P. Rutilio Grande, e il documentario “Rutilio Grande. Una vida consagrada al cambio”, curato dalla Universidad Centroamericana “José Simeón Cañas” di San Salvador.Le conclusioni e i ringraziamenti saranno affidati a S.E. Sig. Manuel R. López, Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica di El Salvador presso la Santa Sede.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Oltre i limiti… si può? Nuovo volume della Scuola Sinderesi

Posted by fidest press agency su domenica, 26 novembre 2017

pontificia università gregorianaRoma Giovedì 30 novembre 2017, ore 17:30 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 a Pontificia Università Gregoriana ospiterà la presentazione del nuovo libro curato da Mons. Samuele Sangalli, dal titolo Beyond the limits – Consequences of Technological Revolution in Society, edito dalla GBPress. Il testo è frutto del complesso lavoro di ricerca (studio individuale, lavoro di gruppo, scrittura di testi, sessioni plenarie, pubblicazione finale), durato tutto lo scorso anno accademico, e svolto dagli studenti di Scuola Sinderesi, istituita presso il Centro Fede e Cultura Alberto Hurtado della Gregoriana, diretto da P. Sandro Barlone SJ.I circa 60 giovani ricercatori, coordinati dal curatore e vari docenti esperti in materia, seguendo l’innovativa metodologia di analisi consolidatasi da ormai sei anni nella Scuola, hanno indagato su come la tecnologia, nella sua influenza pervasiva, ha raggiunto e trasformato ogni realtà del mondo.
In continuità con la pubblicazione dello scorso anno, A Changing humanity: fast-paced living as a new model of being, il saggio che sarà presentato si sofferma su alcune delle sfide etiche risultanti dalle innovazioni circa la proprietà intellettuale, i cyborg, le neuroscienze, l’origine e il fine della vita umana, la democrazia nell’età delle fake news, i cambiamenti nel sistema finanziario e, infine, le ultime scoperte nell’ambito cosmologico. Come fortemente sottolineato nel Foreword del Cardinale di Londra Vincent Nichols, le idee espresse nel testo rappresentano l’originale contributo al dibattito pubblico di giovani che hanno scelto di affrontare, in modo serio e articolato, tematiche decisive per il nostro futuro, nello spirito di Scuola Sinderesi che mira a “formare oggi i cittadini di domani”.La presentazione del prossimo 30 novembre, aperta a tutti ma soprattutto ai giovani e ai molti che operano in ambito formativo, sarà introdotta dai saluti del Magnifico Rettore della Gregoriana, P. Nuno Gonçalves Da Silva SJ, e dalla dott.ssa Caroline Kanter, direttrice della Fondazione Adenauer che, insieme all’Acton Institute e alla Fondazione Sinderesi, hanno patrocinato anche quest’anno l’iniziativa.Interverranno a commentare i vari capitoli del testo, i professori Peter Lah SJ (Pontificia Università Gregoriana), Emilia Palladino (Pontificia Università Gregoriana), Massimo Marraffa (Roma Tre), Gonzalo Miranda (ARPA), Riccardo Maiolini (John Cabot University). La conclusione sarà affidata allo stesso Mons. Sangalli.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Chiesa cattolica in Unione Sovietica

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 ottobre 2017

pontificia università gregorianaRoma Giovedì 8 novembre 2017, ore 17:30 Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 presso la Pontificia Università Gregoriana presentazione del volume “La Chiesa cattolica in Unione Sovietica. Dalla Rivoluzione del 1917 alla Perestrojka” (Gabrielli Editori, pp. 1021), curato da Jan Mikrut, professore del Dipartimento di Storia della Chiesa della Gregoriana. Dopo il saluto del Rettore, P. Nuno da Silva Gonçalves S.J., interverrano Mons. Arcivescovo Tadeusz Kondrusiewicz (Metropolita di Minsk e Mahilëu – Bielorussia), Mons. Irynei Bilyk OSBM (Vescovo emerito dell’Eparchia di Bučač – Ucraina) e il curatore del volume, Prof. Jan Mikrut (Pontificia Università Gregoriana). Modererà la discussione P. Dariusz Kowalczyk S.J., Decano della Facoltà di Teologia della Gregoriana, mentre il Coro del Pontificio Collegio Ucraino di San Giosafat offrirà alcuni momenti musicali.
Il volume raccoglie contributi di Irena Marianna Aleszczyk CSFN, Stefano Aloe, Irynej Bilyk OSBM, Katrin Boeckh, Franciszek-Piotr Botwina OFM, Stefano Caprio, Maria Dębowska, Roman Dzwonkowski SAC, Edoardo Ferrarini, Andrzej Grajewski, Barbara Gromada CSFN, Mariya Horyacha, Māra Kiope, Stanisław Koller, Tadeusz Kondrusiewicz, Solveiga Krumina-Konkova, Regina Laukaitytė, Katsiaryna Laurynenka, Marc Lindeijer S.J., Jonathan Luxmoore, Larysa Michajlik, Irena Mikłaszewicz, Jan Mikrut, Agata Mirek, Maciej Mróz, Włodzimierz Osadczy, Dmitriy Panto, Nadežda Pazuhina, Emilio Fiorenzo Reati OFM, Inese Runce, Natalia Rykowska, Mindaugas Sabonis, Pietro Scalini, Marina Shabashova, Arūnas Streikus, Evgenia Tokareva, Rita Tolomeo, Waldemar Żurek moscaSDB.«Il periodo che va dal 1917 al 1939 fu un’epoca di feroci persecuzioni della Chiesa in Unione Sovietica. Va precisato che in quegli anni sul territorio della Bielorussia sovietica tutte le chiese cattoliche rimasero chiuse, mentre i sacerdoti furono arrestati. Nel 1937 nell’est della Bielorussia, entro le frontiere dell’Unione sovietica, non vi fu nemmeno un sacerdote e neanche una chiesa accessibile ai fedeli. Tale situazione influì negativamente sulla Chiesa locale e ancora oggi se ne risente il peso.
Il periodo dell’occupazione nazista (1939-1945) fu un tempo di guerra e di campi di sterminio, dove molti vescovi, semplici sacerdoti e persone consacrate dimostrarono grande eroismo.
Gli anni 1945-1991, e soprattutto la fase iniziale di quel periodo, per la Chiesa cattolica furono ancora i tempi dei lager. Mi ritornano in mente le memorie del compianto card. Kazimierz Swiątek il quale, raccontando il suo arresto, narrava un fatto particolare: “Ero detenuto nella prigione di Brest. Insieme a me vi era una mosca. Mi portava conforto e un po’ di gioia con il suo ronzio. Dopo un certo tempo, la mosca però si posò sul parapetto e smise di dare dei segni di vita. Rimasi solo. Successivamente fui deportato in Siberia”».(dalla prefazione dell’Arcivescovo Tadeusz Kondrusiewicz,
Metropolita di Minsk e Mahileu)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Convegno internazionale su Francisco Suárez

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 ottobre 2017

Francisco SuárezRoma 23-24 ottobre 2017 Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana convegno internazionale su Francisco Suárez. Gesuita, filosofo e giurista spagnolo, Suarez dedicò ampio spazio alla riflessione sul bene comune, il diritto naturale e il diritto dei popoli, il rapporto tra natura e libertà, la metafisica della democrazia, il sistema delle leggi. «La sua analisi rilevava anche un sorprendente interesse per la psicologia, oltre che per le dimensioni sensitive e vegetative della persona umana» ha ricordato di recente il Card. Gianfranco Ravasi. «Ebbe un influsso impressionante per secoli. Il suo De legibus fu un referente classico per il diritto canonico fino al concilio Vaticano II».A 400 anni dalla morte del «principe dei teologi moderni» – come lo chiamò papa Alessandro VII, gli studiosi tornano alla sua riflessione sotto la spinta del nostro presente, connotato da una seria mancanza di chiarezza su punti cruciali quali la tolleranza, l’identità nazionale e la reciprocità. Su questi temi rifletterà il convegno internazionale « Francisco Suárez e le fondamenta dell’autorità politica», organizzato dalla Facoltà di Filosofia della Pontificia università Gregoriana per il 23 e 24 ottobre 2017.Al saluto del Rettore, P. Nuno da Silva Gonçalves SJ, seguiranno le relazioni di Thomas Pink (King’s College London), Jean François Courtine (Université Paris-Sorbonne), João J. Vila-Chã ,SJ (Pontificia Università Gregoriana), Costantino Esposito (Università degli studi di Bari “Aldo Moro”), Erik Åkerlund (The Newman Institute, Uppsala) e Franco Todescan (Università di Padova).L’ingresso è libero. È previsto il servizio di traduzione simultanea italiano e inglese. (foto: Francisco Suárez)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

1968 – 2018 La Chiesa, il mondo, la famiglia cinquanta anni dopo

Posted by fidest press agency su sabato, 14 ottobre 2017

pontificia università gregorianaRoma. Il primo incontro si svolgerà martedì 17 ottobre, alle ore 18:00, Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4, con il Prof. Pier Davide Guenzi (Università Cattolica di Milano) e il gesuita belga Jean-Louis Ska (Pontificio Istituto Biblico) sul tema «Autorità e Coscienza». Sarà poi la volta di «Padri e Figli» (19 dicembre), «Rivoluzione e Riforma» (16 gennaio 2018), «Fede e Chiesa» (17 aprile 2018). Gli incontri si alterneranno con alcuni Forum mensili che permetteranno di approfondire tematiche correlate. Nel 1968 uscirono Introduzione al cristianesimo di Joseph Ratzinger, La Chiesa e il secondo sesso di Mary Daly, e Sulla teologia del mondo di Johann Baptist Metz, mentre a Medellín (Colombia) si riuniva la prima conferenza dell’episcopato latino-americano. Il vento della contestazione soffiò da Berkley (1964) a Praga, influenzata da letture come La peste di Camus e L’uomo a una dimensione di Marcuse, mentre in Vietnam si combatteva la guerra, e crescevano le adesioni pacifiste e per i diritti civili intorno a Martin Luther King, che proprio nel 1968 venne assassinato.
A cinquant’anni dalle suggestioni di quella stagione, il Centro Fede e Cultura “Alberto Hurtado” della Pontificia Università Gregoriana organizza il ciclo di incontri pubblici intitolato «1968-2018: per un bilancio teologico sulla chiesa e il mondo» per domandarsi cosa è finito, cosa è rimasto, e cosa ancora deve trovare il suo riconoscimento.
paolo VIIl 1968 fu anche l’anno in cui papa Paolo VI pubblicò l’enciclica Humanae Vitae. Preparandosi a questo anniversario, la Facoltà di Scienze Sociali e il Dipartimento di Teologia Morale della Gregoriana vogliono riflettere sulla realtà della famiglia, considerando le sue trasformazioni, i suoi bisogni e le sue speranze, nel concerto rispettoso di tutte le parti che la compongono. Il ciclo di nove lezioni pubbliche «Il cammino della famiglia a cinquant’anni da Humanae vitae» prenderà il via giovedì 19 ottobre, alle ore 17, e si concluderà il 24 maggio 2018. Dopo i saluti di P. Jacquineau Azétsop, Decano della Facoltà di Scienze Sociali della Gregoriana, e la presentazione del corso pubblico da parte dei docenti Emilia Palladino e Miguel Yáñez S.I., avrà luogo la prima lezione, condotta da Giuseppe Bonfrate (Dipartimento di Teologia Dogmatica, Gregoriana) e Stella Morra (Dipartimento di Teologia Fondamentale, Gregoriana). Il ciclo affronterà tematiche quali relazioni di coppie e famiglie (16 novembre 2017), Humanae Vitae e Amoris Laetitia (14 dicembre 2017), biotecnologie e controllo della vita (11 gennaio 2018), cambiamenti demografici e modelli di sviluppo (22 febbraio 2018), la multiculturalità (8 marzo 2018), le politiche sociali (12 aprile 2018), il genere (3 maggio 2018), la vita umana (24 maggio 2018).

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Giappone e la santa Sede

Posted by fidest press agency su domenica, 8 ottobre 2017

pontificia università gregorianaRoma Giovedì 12 ottobre 2017, ore 16:00 aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 simposio su Il Giappone e la santa Sede in occasione del 75° Anniversario delle relazioni diplomatiche con la Santa Sede.I martiri della Chiesa in Giappone hanno «un posto speciale nel mio cuore». Lo ha scritto papa Francesco nella recente lettera del 14 settembre, trasmessa ai vescovi del Giappone dal Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. Una storia di oltre 460 anni, unica per molti tratti, quella dei cristiani del Sol Levante, culminata nell’avvio delle relazioni diplomatiche tra il Giappone e la Santa Sede, di cui ricorre quest’anno il 75° anniversario.
Festeggiato già attraverso vari eventi culturali – tra cui una mostra al Tokyo Fuji Art Museum, nella quale è esposta una tela proveniente dalla Pontificia Università Gregoriana – l’anniversario godrà di un ulteriore contributo scientifico con il simposio organizzato dalla Gregoriana in collaborazione con l’Ambasciata del Giappone presso la Santa Sede. Interverrà per primo il gesuita Shinzo Kawamura, dell’Università Sophia di Tokyo, sulle relazioni tra Pio IX e il Giappone, mentre P. Delio Mendonça, S.I. (Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa, Gregoriana) tratterà specificatamente l’inizio del rapporto tra la Santa Sede e il Giappone (1919-1958). P. Adelino Ascenso, della Società Missionaria Boa Nova, offrirà infine un contributo a partire dall’opera dello scrittore giapponese convertitosi al cattolicesimo Shusaku Endo, autore tra l’altro del romanzo a cui si è ispirato Martin Scorsese per il suo “Silence”. L’ingresso è libero. È prevista la traduzione simultanea in italiano e in inglese.Il programma: https://www.unigre.it/

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Francisco Suarez e le fondamenta dell’autorità politica

Posted by fidest press agency su martedì, 26 settembre 2017

Francisco SuarezRoma 23-24 ottobre 2017 Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana. Gesuita, filosofo e giurista spagnolo, Suarez dedicò ampio spazio alla riflessione sul bene comune, il diritto naturale e il diritto dei popoli, il rapporto tra natura e libertà, la metafisica della democrazia, il sistema delle leggi. «La sua analisi rilevava anche un sorprendente interesse per la psicologia, oltre che per le dimensioni sensitive e vegetative della persona umana» ha ricordato di recente il Card. Gianfranco Ravasi. «Ebbe un influsso impressionante per secoli. Il suo De legibus fu un referente classico per il diritto canonico fino al concilio Vaticano II».A 400 anni dalla sua morte, gli studiosi tornano alla sua riflessione sotto la spinta del nostro presente, connotato da una seria mancanza di chiarezza su punti cruciali quali la tolleranza, l’identità nazionale e la reciprocità. Al saluto del Rettore, P. Nuno da Silva Gonçalves SJ, seguiranno le relazioni di Thomas Pink (King’s College London), Jean François Courtine (Université Paris-Sorbonne), João J. Vila-Chã ,SJ (Pontificia Università Gregoriana), Costantino Esposito (Università degli studi di Bari “Aldo Moro”), Erik Åkerlund (The Newman Institute, Uppsala) e Franco Todescan (Università di Padova).
Il programma completo: https://goo.gl/2WyXgP L’ingresso è libero. È previsto il servizio di traduzione simultanea italiano e inglese. (foto: Francisco Suarez)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Joint Diploma in Ecologia integrale

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 agosto 2017

gregorianaRoma venerdì 1° settembre, in occasione della Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato, data nella quale già da tempo la celebra anche la Chiesa Ortodossa anche le Università Pontificie romane hanno risposto alla richieste che papa Francesco esprime nell’enciclica Laudato si’, in particolare dove afferma che per maturare abitudini alternative al contesto di altissimo consumismo nel quale siamo immersi occorre affrontare «una sfida educativa» (LS 209). Dopo un processo di analisi e valutazione, le Università Pontificie romane hanno deciso avviare un percorso formativo quinquennale, diviso in diplomi annuali. Il programma, presentato al Santo Padre lo scorso 22 giugno nel corso di un’udienza privata con il gesuita Prem Xalxo e il Cardinale Telesphore P. Toppo, vuole diffondere la visione e la missione che Laudato si’ affida alla Chiesa tramite gli strumenti specifici della la formazione. Al progetto congiunto partecipano per la prima volta tutte e sette le Pontificie Università romane, nonché un Pontificio Istituto.
Il Joint Diploma in Ecologia integrale si svilupperà in sei moduli, corrispondenti ai sei capitoli in cui si articola l’enciclica Laudato si’. Il primo modulo, centrato sulla domanda «Cosa sta succedendo alla nostra casa comune?», sarà coordinato dal prof. Joshtrom Isaac Kureethadam (Università Pontificia pontificia università gregorianaSalesiana). Il secondo modulo approfondisce «Il Vangelo della Creazione» ed è affidato al prof. Prem Xalxo (Pontificia Università Gregoriana), che coordina l’intero Diploma. Il terzo modulo guarda alla «La radice umana della crisi ecologica», sotto la supervisione della prof.ssa Giulia Lombardi (Pontificia Università Urbaniana), mentre il successivo modulo sull’«ecologia integrale» è affidato al coordinamento del prof. Massimo Losito (Pontificio Ateneo Regina Apostolorum). Sulle concrete linee d’azione si concentra il quinto modulo, guidato dal Dr. Tomás Insua (The Global Catholic Climate Movement, Washington D.C./ Roma), mentre l’ultimo modulo su “educazione e spiritualità ecologica” sarà coordinato dal prof. Ivan Colagé (Università Pontificia Antonianum).Le lezioni frontali avranno luogo da novembre a giugno, ogni secondo giovedì del mese. Agli studenti sarà inoltre richiesto di partecipare a un convegno e a due laboratori “Segni di Speranza”, coordinati da Cecilia Dall’Oglio (Global Catholic Climate Movement, Roma), nonché la scrittura di una tesi e un esame finale.
Il Joint Diploma non è rivolto solo agli studenti delle varie facoltà pontificie e degli istituti superiori di scienze religiose, ma a tutti i professionisti delle diverse aree, operatori pastorali e sociali, sacerdoti, religiosi e laici che si sono sentiti interpellati dall’enciclica Laudato si’.
L’iscrizione deve effettuarsi presso la Segreteria Generale della Pontificia Università Gregoriana, dove si svolgeranno tutte le lezioni dell’anno accademico 2017-2018. Al termine del curriculum di studi, verrà rilasciato il Joint Diploma in Ecologia integrale. https://goo.gl/NBJzgA

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elevazione spirituale in musica Ex Tenebris Lux Fulgebit

Posted by fidest press agency su sabato, 10 giugno 2017

ScholaGregorianaDomenica 11 giugno, alle ore 20.30 presso nella Chiesa di Santa Maria della Vita (Via Clavature, 10), avrà luogo l’elevazione spirituale in musica Ex Tenebris Lux Fulgebit, a cura della Schola Gregoriana Benedetto XVI, diretta da Don Nicola Bellinazzo. La luce intesa come elemento di ispirazione che disvela il suono, ne lascia cogliere alcuni dettagli cangianti, come un prisma, fino a dissolverlo. Così Lumen, di F. Donatoni, scritto in memoria di Dallapiccola, evolve verso una luminosità dovuta alla progressiva stratificazione degli strumenti associati a coppie, fino all’estremo, estinguendosi nel silenzio. Diverse superfici, come una serigrafia, forme, e colori sono in Serigraphie: Nocturne di J. Schöllhorn, il plasmare un oggetto – un Notturno di Faurè – che appare talvolta riconoscibile, talvolta trasfigurato. Dominante nelle composizioni di G.F. Haas il tema della luce e dell’oscurità, che ritroviamo nel trio ins Licht per violino, violoncello e pianoforte. Contrasti chiaro e scuro definiscono quasi un luogo: la rarefazione rappresenta ne Lo spazio inverso di S. Sciarrino non solo uno spazio appunto, ma una dimensione del respiro stesso fuori dal tempo, interrotta da cesure violente.
Infine, come raggi di luce arrivano al pubblico i suoni di Ein Hauch von Unzeit III – voluto dal compositore K. Huber in disposizione spazializzata con gli esecutori al buio – come se filtrassero da lontano attraverso gli arbusti di una fitta foresta.
Blumine Ensemble il Canto Gregoriano, che ritualizza la Parola sacra, attraverso la melodia, contrappone le Tenebre, intese come Kronos, alla Luce, intesa come Kairòs, momento di salvezza e di pienezza, dove la presenza del Padre da senso e significato ad ogni cosa. L’incarnazione del Figlio, luce che dissipa le tenebre del mondo, santifica il tempo e lo fa diventare luogo della salvezza, dove la creatura per eccellenza, l’Uomo, trova la sua fonte di realizzazione piena.
La Schola Gregoriana Benedetto XVI, inaugurata nel giugno 2007 con il concerto della Cappella Musicale Pontificia Sistina, è un progetto volto a creare professionisti nel complesso registro musicale del canto gregoriano. La Schola riprende la vocazione musicale insita nella storia di Santa Cristina: nel Seicento, quando viene costruita la chiesa come la vediamo oggi, fioriscono a Bologna scuole di musica e nasce la prima cattedra universitaria ad lecturam musicae, mentre Papa Eugenio IV istituisce in Cattedrale un “magister cantus et gramaticae”. La particolare struttura della chiesa, strozzata nel presbiterio, ne fa una sorta di grande strumento musicale.
Oggi la Schola è composta da sette cantori, che sono stati ammessi tramite audizioni con una selezione riservata a musicisti in possesso di Diploma di Conservatorio in Composizione e Direzione di Coro, Organo e Composizione Organistica, Laurea in Musicologia e Paleografia Musicale o di provata esperienza nell’ambito del Gregoriano. Dirige le prove settimanali di canto don Nicola Bellinazzo, che segue anche la formazione liturgica per la comprensione e l’interpretazione del canto gregoriano. (foto: ScholaGregoriana)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Musei ecclesiastici: Quale identità

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

pontificia università gregorianaRoma Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 Giovedì 18 maggio 2017 – Giornata internazionale dei Musei. L’incontro, che si svolgerà nell’intera giornata di giovedì – Giornata Internazionale dei Musei, è stato organizzata in collaborazione con la Pontificia Università Gregoriana (Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa) e con il patrocinio dell’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI. La Facoltà di Storia e Beni Culturali della Chiesa della Gregoriana, promuove la ricerca e la formazione superiore sui Beni Culturali della Chiesa, con l’obiettivo di creare figure professionali (chierici, religiosi e laici) capaci di affrontare incarichi operativi e di responsabilità nelle rispettive diocesi, ordini religiosi e istituzioni civili, e di docenza in seminari e università.
Ma qual è la situazione di questi musei oggi? Come si raccorda la loro azione con quella dei musei statali o appartenenti ad Enti locali? Cosa cambia dopo l’Accordo che Amei ha sottoscritto con il Mibact? Quale sostegno offre oggi la Chiesa ai musei ecclesiastici? Qual è la loro identità? A queste domande tenterà di rispondere la giornata di studi promossa da Amei nell’ambito delle iniziative per i venti anni dalla sua fondazione.
Dal 1996, Amei (Associazione dei Musei Ecclesiastici Italiani) riunisce e coordina l’attività di oltre 200 musei ecclesiastici diffusi su tutto il territorio nazionale. Si tratta di enti spesso ospitati in luoghi e monumenti tra i più belli della nostra Penisola: un immenso patrimonio d’arte, architettura e storia, ai più ancora ignoto.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esortazione apostolica Amoris laetitia

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 maggio 2017

pontificia università gregorianaRoma giovedì 4 maggio, alle ore 17:30, presso la Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta 4 l’esortazione apostolica Amoris laetitia rappresenta un punto di svolta per la teologia morale? È l’interrogativo che si pone un recente volume a cura di Stephan Goertz e Caroline Witting, comparso nella prestigiosa collana “L’Abside” delle Edizioni San Paolo. Interverranno i professori Antonio Autiero (Em. Università di Münster), curatore dell’edizione italiana, Maurizio Chiodi (Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale – Milano), Vidas Balčius (Pontificia Università Urbaniana) e Giuseppe Bonfrate (Pontificia Università Gregoriana), moderati dal gesuita Miguel Yáñez, Direttore del Dipartimento di Teologia morale della Gregoriana.
Più che una mera presentazione dell’opera, l’incontro vuole offrire l’occasione per una discussione pubblica di approfondimento e confronto sulle prospettive inaugurate dall’esortazione apostolica.
L’evento si svolge inoltre nella cornice della collaborazione in corso tra la Pontificia Università Gregoriana e la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, che hanno congiuntamente deciso di dedicare due giornate di studio alla Amoris laetitia. La prima si è svolta a Milano lo scorso 11 marzo, mentre la prossima – focalizzata sul capitolo VIII del documento – si terrà l’11 novembre 2017 alla Gregoriana.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

C’è una “parolina” che permette di pensare insieme

Posted by fidest press agency su domenica, 19 febbraio 2017

Franz Rosenzweig.pngRoma Lunedì 20 febbraio 2017, ore 16:30 Sessione finale – Giovedì 23 febbraio 2017, ore 15:45 presso l’Aula Magna della Pontificia Università Gregoriana Piazza della Pilotta, 4.La Conferenza Internazionale Franz Rosenzweig si svolgerà dal 20 al 23 febbraio, 2017. Le sessioni plenarie di apertura e chiusura dei lavori si svolgeranno presso la Pontificia Università Gregoriana, mentre le sessioni parallele si svolgeranno presso la Sapienza Università di Roma (Villa Mirafiori). Il programma completo è disponibile sul sito http://www.unigre.it.
C’è una “parolina” che permette di pensare insieme l’uomo e Dio, Dio e la natura, la natura e Dio. Una “parolina” che si protende come un ponte là dove sarebbe forse più semplice elevare un muro. Si tratta della congiunzione “e”, che riveste una grande importanza nel pensiero del filosofo di origine ebraica Franz Rosenzweig (1886-1929). Come è possibile pensare insieme l’unità e la molteplicità senza disperdere l’identità nelle differenze o, al contrario, le differenze nell’identico? In un’epoca caratterizzata dalla globalizzazione, il metodo dialogico di Rosenzweig può offrire percorsi fecondi per affrontare le sfide concrete, religiose, politiche e sociali poste da una opposizione dualistica tra identità e differenza.
Proprio questa “parolina” sarà al centro della IV Conferenza Internazionale su Franz Rosenzweig, ospitata per la prima volta in Italia grazie alla collaborazione tra la Pontificia Università Gregoriana (Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici), la Sapienza Università di Roma (Dipartimento di Filosofia) e la Franz Rosenzweig Gesellschaft.«L’importanza del pensiero di Franz Rosenzweig – ci spiega P. Philipp G. Renczes SJ, direttore del Centro Cardinal Bea per gli Studi Giudaici – risiede nella sua forza profetica ad elaborare precisi fondamenti filosofico-teologici per un dialogo che oggi, a quasi 100 anni dalla sua morte, vengono messi in pratica nell’incontro tra Chiesa Cattolica ed Ebraismo e nell’ambito del dialogo interreligioso. Per questo abbiamo ritenuto importante organizzare questo appuntamento che vede una straordinaria concretizzazione della congiunzione “e” nell’unire persone di religioni, culture e discipline scientifiche diverse e, last but not least, la Sapienza Università di Roma e la Pontificia Università Gregoriana». (foto: Franz Rosenzweig)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »