Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘handicap’

Naval Group s’engage en faveur des personnes en situation d’handicap

Posted by fidest press agency su sabato, 2 marzo 2019

Naval Group renforce son engagement en faveur de l’accueil des étudiants et salariés en situation de handicap et devient partenaire du concours de vidéos de sensibilisation « Tous HanScène».Naval Group entreprend de nombreuses actions en faveur de la parité, de l’insertion et du développement professionnel des personnes handicapées. Afin de renforcer cette politique en faveur de la diversité, Naval Group devient le partenaire de « Tous Hanscène ».Tremplin, association qui soutient l’intégration de jeunes diplômés en situation de handicap dans l’entreprise, organise un concours de vidéos intitulé « Tous HanScène ». Ce concours invite des équipes d’étudiants volontaires à tourner de courtes vidéos pour illustrer l’univers du handicap et des étudiants handicapés. Les personnes intéressées peuvent accéder à cette page en ligne http://www.toushanscene.fr/) jusqu’au 15 mars 2019 afin de voter pour leur vidéo préférée. Cyrille Pouplin, en charge de la politique handicap de Naval Group a déclaré à cette occasion : « C’est la première année que Naval Group participe au concours organisé par Tremplin. Le groupe soutient activement, depuis des années, l’intégration des personnes en situation de handicap au sein de l’entreprise. Nous souhaitons qu’elles nous rejoignent et nous nous engageons à faciliter leur intégration au sein de nos équipes. Cela relève de notre responsabilité en tant qu’acteur économique, et de notre devoir en tant qu’employeur. Nous offrons de réelles opportunités professionnelles sur de nombreux sites en France et à l’étranger et nous avons besoin de tous les talents. ». Naval Group s’engage activement et de manière croissante pour l’emploi de personnes en situation de handicap. Les actions prises dans le cadre des accords triennaux successifs depuis 2010 en faveur de l’emploi des personnes en situation de handicap se déclinaient en quatre volets:le plan d’insertion et de formation des personnes en situation de handicap ainsi que la sensibilisation des collaborateurs au handicap,
le plan d’embauche,
le plan de maintien dans l’emploi,
l’achat de prestations aux secteurs adapté et protégé.
Cet éventail d’actions a abouti à une hausse du taux d’emploi des personnes en situation de handicap au sein de Naval Group : 6,27 % au 1er janvier 2017 contre 3,59 % au 1er janvier 2010. L’attention particulière portée au handicap passe aussi par la formation et s’inscrit dans la volonté de soutenir la diversité sous toutes ses formes. http://www.salledepresse.com

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tremonti: 17 miliardi tagliando l’assistenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

“Che la riforma assistenziale prevista dalla Legge delega fosse una ‘patacca’ che nulla porta in termini di aiuto ai Cittadini lo avevamo compreso. Ma qui c’è di peggio, molto di peggio!” Così commenta, a nome della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, Pietro Barbieri a margine della conferenza stampa di presentazione della Manovra. Le dichiarazioni del Ministro Tremonti, riprese solo da alcune agenzie, sono particolarmente gravi e riguardano, appunto, l’assistenza. Secondo il Ministro, con l’applicazione delle norme previste dalla delega assistenziale si intendono ottenere risparmi per 17 miliardi: 2 miliardi già nel 2013 e ben 15 miliardi nel 2014. Tremonti ha però avvisato che, se non sarà perfezionata la delega assistenziale, sarà attuato un blocco automatico delle agevolazioni fiscali per tutti i contribuenti. Ricordiamo che la delega assistenziale prevede la profonda revisione dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), cioè di quell’indicatore “reddituale” utilizzato per la concessione di prestazioni assistenziali agevolate. Impone inoltre la revisione dei criteri per l’individuazione del bisogno. Si tratta solo apparentemente di strumenti di “armonizzazione e razionalizzazione” di un comparto che ha già subito negli ultimi anni pesantissimi tagli di risorse e di trasferimenti agli Enti locali. “A distanza di pochi giorni dalla sua presentazione, la Legge delega di riforma dell’assistenza si rivela un brutale strumento per ‘fare cassa’ a scapito delle persone con disabilità, degli anziani non autosufficienti, delle famiglie in difficoltà – prosegue Pietro Barbieri – La Federazione, assieme alle organizzazioni dell’impegno civile, affronterà questo ricatto e questa riduzione dell’assistenza a carità, con tutte le proprie energie.” Rimane l’incognita dei numeri: tagliare 15 miliardi di spesa nel comparto assistenziale significa ridurre la spesa a cifre vicino allo zero, eliminando pensioni, indennità, ma anche moltissime prestazioni sociali che non riguardano solo le persone con disabilità ma milioni di individui. Basti ricordare che l’ISTAT ha documentato che in Italia circa un quarto della popolazione (24,7%) sperimenta il rischio di povertà o esclusione. E che il nostro Paese spende poco più dell’1% del proprio PIL in assistenza.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XXVIII Campo Internazionale per giovani Disabili

Posted by fidest press agency su domenica, 3 luglio 2011

Lignano Sabbiadoro 23-30 luglio Dal 23 Luglio 450 giovani provenienti da 23 differenti Paese Europei ed extra Europei, trascorreranno una settimana di vacanza al Villaggio Ge-Tur di Lignano Sabbiadoro (UD). La metà di questi è portatore di handicap e sarà assistita da altrettanti amici che si occuperanno di loro per tutto il periodo. L’organizzazione generale del Campo, di competenza dell’Associazione Cavalieri Italiano dell’Ordine di Malta, è curata da un centinaio di persone, provvederà a tutta la fase preparatoria e gestionale: Segreteria e amministrazione, accoglienza, sicurezza, assistenza sanitaria, coordinamento dei Gruppi, animazione, visite ed escursioni, attività sportive, serate, incontri di carattere culturale, e soprattutto, a cura dei Cappellani, la spiritualità che propone il percorso religioso a tema: “Voi siete la Luce del Mondo.” Molte Delegazioni partecipanti dispongono del loro Cappellano, tutti coordinati dal responsabile del Campo Rev. Padre Costantino Gilardi O.P. La località consente una magnifica attività balneare, che si alternerà alle escursioni proposte e guidate nelle città d’arte vicine, in particolare a Venezia e a Padova. A Padova sarà celebrata con solennità una cerimonia Religiosa nella Basilica di S.Antonio, a cui tutti parteciperanno, mercoledì 27 luglio alle ore 11,00. Sarà presieduta dal Cardinale Patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta. S.Em. Rev.ma Paolo Sardi.
Nella giornata di martedì 26 Luglio, al Campo verrà data memoria dell’Unità Nazionale con una giornata intitolata “Viva l’Italia”. Verranno proposti agli ospiti momenti esaltanti ed emozionanti con partecipazione di significative realtà del nostro Paese e giochi miranti a una maggior conoscenza storica dell’Italia e dell’Europa. E’ prevista la visita al Campo di S.A.Em.ma il Principe e Gran Maestro, del Prelato dell’Ordine Mons. Angelo Acerbi, di Dignitari e di Autorità locali. La prima Delegazione in arrivo, è attesa la sera del 22 Luglio, proveniente dall’Australia. Le altre Delegazioni, Italia, Stati Uniti, Canada, Francia,Belgio, Svizzera, Spagna, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Regno Unito, Irlanda, Polonia, Austria, Ucraina, Bosnia Erzegovina, Croazia, Rep. Ceca, Ungheria, Romania, Svezia, Lituania

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Graduatorie di istituto

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

Apprendiamo in queste ore, della volontà del Ministero di inserire nuovi titoli valutabili nel prossimo Decreto Ministeriale, che stabilirà i criteri per l’aggiornamento delle Graduatorie d’Isitituto per l’assunzione dei docenti per le supplenze. In teoria, nulla di male. Nei fatti una seria difficoltà per quanto riguarda il controllo del valore effettivo dei titoli, il rischio di incentivare l’industria, sin troppo estesa, dei titolifici, il fatto comunque che l’informazione viene data a babbo morto. Questo senza insistere sul fatto che alcuni titoli vengono valutati come una laurea, che i costi sono notevolissimi ecc.. I titoli, che dovrebbero comportare un punteggio aggiuntivo sono i seguenti:
certificazioni informatiche e digitali (ECDL, Microsoft e similari, Tablets, LIM)
certificazioni linguistiche (livelli B2, C1, C2 e corsi su metodologia CLIL)
master e specializzazioni relative all’area handicap
titoli abilitanti sui metodi didattici differenziati (Montessori, Agazzi, Pizzigoni)
corsi di bibliotecario
Rileviamo inoltre che, se ciò avvenisse, si configurerebbe una grave disparità di trattamento a danno di coloro che non erano a conoscenza di tale opportunità. Informare, a posteriori gli aventi diritto è prassi scorretta nonchè fonte di possibili contenziosi legali.

Posted in Diritti/Human rights, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Rafforzare iniziative a favore handicap”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 giugno 2011

“Nel prossimo bilancio capitolino è necessario fare appello alla sensibilità di tutti per rilanciare le iniziative e i programmi di sviluppo delle politiche a favore dei disabili e mettere fine alle difficoltà che migliaia di persone, donne e uomini, incontrano ogni giorno a causa dell’ancora troppo ingombrante presenza di barriere architettoniche e all’inadeguatezza di mezzi pubblici, e soprattutto puntare allo sviluppo delle reti di sostegno e di assistenza diretta. Una città moderna come Roma non può e non deve dimenticare le eccellenze anche nella disabilità, e dovrebbe offrire grande sostegno e contribuire maggiormente a risolvere i problemi di chi non può e non deve essere costretto a vivere la vita d’ogni giorno come una prova eccezionale”. Lo dichiara in una nota il consigliere di Roma CapitaleFabrizio Santori, condividendo le osservazioni proposte dall’onorevole Antonio Guidi, delegato alle politiche della disabilità, a proposito dei premi consegnati oggi in Campidoglio nel corso della manifestazione “Roma Capitale delle donne”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cattedre di sostegno

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 marzo 2011

La Gelmini, ma non è una novità, parla di un argomento che non conosce per sostenere che un diritto sin troppo negato verrebbe utilizzato in maniera scorretta dalle famiglie dei disabili Tra le molte bugie proferite nella trasmissione televisiva “Che tempo che fa” del 13 marzo scorso dal ministro Gelmini, spiccano alcune notevoli considerazioni sul sostegno che la scuola pubblica dovrebbe fornire agli studenti diversamente abili. Vale la pena riportare per intero la frase del ministro: “Per quanto riguarda la disabilità, io sono anche stufa di ripetere questa cosa […] Perché mancano gli insegnanti di sostegno? E’ un problema di distribuzione degli insegnanti di sostegno e, qualche volta, di qualche eccessiva superficialità nel riconoscere in alcune regioni disabilità che non esistono. Per cui qualcuno ha l’insegnante di sostegno pur non avendo, di fatto, bisogno dell’insegnante di sostegno e qualcun altro resta senza perché qualcun altro ha fatto il furbo.” Il pensiero (sic!) del ministro si svolge in perfetta continuità con quanto sostenuto dall’Onorevole Aprea il 29 ottobre 2010 nel corso della trasmissione televisiva “Articolo 3”. Anche in questo caso merita citare quanto dice la deputata PDL, Presidente della VII Commissione della Camera: “Il problema è che le ASL dichiarano troppo facilmente problemi che in un certo senso hanno a che fare con l’handicap e quindi costringono l’amministrazione ad assegnare insegnanti di sostegno anche in casi […] meno gravi che in una scuola più flessibile, che in una scuola che magari è organizzata diversamente questi ragazzi potrebbero trovare delle soluzioni.”In primo luogo ci piacerebbe che il ministro chiarisse il seguente arcano: in una qualunque struttura organizzativa, a maggior ragione se articolata verticisticamente, chi sarà mai il responsabile della (presunta) distorta distribuzione delle risorse? Certo il ministro, che ha quella responsabilità, dovrebbe almeno conoscere la materia di cui parla. Così non è. Infatti sia il deputato Aprea, sia il ministro Gelmini sembrano ignorare completamente che l’attribuzione dell’insegnante di sostegno non dipende dalle scuole o dalle ASL, ma sostanzialmente dalla decisione delle famiglie di avvalersene. E assicuriamo loro che nessuna famiglia affronta la certificazione di handicap di un proprio componente a cuor leggero. Detto questo appaiono davvero incomprensibili e insultanti le affermazioni secondo cui “qualcuno” possa fare “il furbo” allo scopo di farsi riconoscere “in alcune regioni disabilità che non esistono.” Si resta davvero stupiti di fronte ad un simile concentrato di palese insipienza, nonché di larvato razzismo (Quali sarebbero le regioni furbette? Che il ministro, già nota per i suoi pregiudizi nei confronti delle scuole del Sud, stesse pensando a quella in cui ha temporaneamente trasferito la propria residenza per conseguire l’abilitazione alla professione di avvocato?) Conveniamo che una scuola più “flessibile” potrebbe rispondere alle necessità di studenti con disturbi di lieve entità – tenuto fermo il fatto che a stabilirlo sia un medico e non un politico. Tuttavia, in bocca agli esponenti di questa maggioranza che aumenta gli studenti per classe e riduce insegnanti e finanziamenti, affermazioni del genere appaiono quantomeno ironiche. Si dice “flessibilità” ma si intende “arrangiatevi”. La realtà, che nessun contorcimento dialettico di Gelmini o di Aprea può mascherare, è che in troppe occasioni i genitori di alunni portatori di handicap, anche gravissimi, hanno dovuto ricorrere ai tribunali per vedersi garantire il diritto all’integrazione e allo studio per i propri figli. Le bugie della Gemini ci indignano ma non ci stupiscono. Cos’altro aspettarsi da un ministro dell’istruzione che sostiene la scuola privata privando di risorse quella statale, millantando una “qualità” che qualsiasi logica dimostra sia impossibile da conseguire senza investimenti? A questo ministro e alla sua boriosa mediocrità noi non ci stuferemo mai di chiedere: Dimissioni! (CUB Scuola)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata dedicata alla disabilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 novembre 2010

La giornata di oggi 4 novembre è dedicata interamente alle Persone con Disabilità. Tema del convegno:  “Presa in Carico Globale e Progetto di Vita”. Dalle 15 alle 18 il dibattito verterà sul seguente argomento: La Consulta tra famiglia e istituzione. Ha aperto i lavori il consigliere alla Provincia di Roma on. Danilo Amelina, l’assessore al Comune di Roma on. Sveva Belviso, l’assessore alle Politiche del lavoro Provincia di Roma on. Massimiliano Smeriglio, il presidente del Municipio 19 Alfredo Milioni, il presidente del Municipio 18 Daniele Giannini, la responsabile dell’ufficio Handicap Provincia di Roma Tiziana Biolghini. Il consigliere comunale Giordano Tredicine, il consigliere alla Provincia di Roma Alberto Filisio. Parteciperanno inoltre Silvia Bracci dir. U.o.C. Tutela Salute mentale,  i presidenti di Consulta  Giulia De Finis,  Riccardo Rossi e Annamaria Comito. La giornata si concluderà con lo spettacolo delle Chicas, ingresso gratuito a partire dalle 18.
“I valori della solidarietà e del volontariato – dichiara Danilo Amelina, consigliere alla Provincia di Roma e organizzatore dell’evento – acquistano un significato determinante nel difficile momento di crisi economica che stiamo vivendo, soprattutto nelle periferie di una grande città come Roma, dove l’aggregazione diventa sempre più problematica e cresce l’emarginazione. E’ importante allora avvicinare la cittadinanza ai veri valori, nel tentativo di stimolare il senso di appartenenza alla comunità. “Con…Solidiamo – conclude Amelina – le idee, il lavoro, i valori di solidarietà e d’impegno sociale”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Roma scuole senza docenti di sostegno

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 settembre 2010

Riparte l’anno scolastico e con esso le polemiche. Alla Vaccari di Roma mancano tre docenti di sostegno per gli alunni con disabilità gravi e ancor più cupa è la situazione di un’altra struttura scolastica della Capitale, la Maffi, dove i 27 ragazzi portatori di handicap avrebbero bisogno di almeno altri 5 insegnanti di supporto. Le scuole, che saranno costrette a richiedere supplenti temporanei in attesa della nomina di quelli annuali, denunciano ritardi nell’uscita delle liste di disponibilità dei docenti di alcune province: chi aveva chiesto il trasferimento ha dovuto così lasciare il posto scoperto all’ultimo minuto. Duro il commento di Pamela Aroi, responsabile per le Politiche Sociali dell’Italia dei Diritti: “Questo è un fenomeno che offre diversi spunti di riflessione, perché pone in luce molteplici carenze. Intanto quelle proprie dell’organizzazione scolastica, ma ancor più grave è che questioni burocratiche, come i ritardi nell’uscita delle graduatorie, si ripercuotano su diritti prioritari come quello allo studio o ancor peggio quello dei portatori di handicap ad avere medesime opportunità rispetto agli altri alunni. Sono ancora una volta i casi specifici – incalza la Aroi – a portare l’attenzione su questioni molto gravi e di carattere generale che vengono evidentemente sottovalutate. Far partire l’anno scolastico negando il diritto alla socialità a bambini che si trovano in situazioni di disagio è una cosa gravissima, perché per molti di loro la scuola ha un significato che va oltre le questioni culturali o di semplice acquisizione di elementi di istruzione, ma è una risorsa che consente loro di vivere nel sociale. E’ un problema che va risolto a monte. Non si fa altro che parlare di riforme che però non si traducono mai in qualcosa di costruttivo – conclude l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – e gli stessi insegnanti, con la disoccupazione che c’è, si trovano fuori da un sistema che non è così organizzato come si vuol far credere”.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’alunno in situazioni di handicap

Posted by fidest press agency su martedì, 24 agosto 2010

I dati ci segnalano che circa il 12% degli alunni in situazioni di handicap risulta respinto o non valutato, per ogni anno scolastico. Il dato è clamoroso, in particolare, leggendo i dati del passaggio dalla scuola media alla scuola superiore nel decorso anno scolastico, nella quale gli alunni handicappati che per l’effetto dell’elevamento dell’obbligo transitano nella prima superiore sono circa metà degli alunni certificati per leva di nascita. E’ una tendenza quindi molto significativa quella di “ritardare” la progressione scolastica, soprattutto negli anni di passaggio tra un ciclo scolastico e l’altro. Le ragioni sono molteplici e tutte da approfondire. C’è da un lato una tendenza ad interpretare la maggiore lentezza come aiuto alla maturazione, dall’altro è diffuso il timore, soprattutto nei genitori, del rischio del passaggio ad altro ciclo se non vi sono condizioni positive di accoglienza. Nel caso dell’handicap, la continuità è fondamentale, ma soprattutto dalla scuola media alla superiore è strategica per un progetto di vita che pensi efficacemente dopo la scuola.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Integrazione scolastica in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 aprile 2010

Giovedì 15 aprile 2010 alle ore 17.00 presso la sede della Regione Puglia in Bruxelles, Rue du Trone 62, si è svolto il Convegno “Integrazione scolastica in Italia: Problemi e prospettive”, organizzato dall’Associazione Superamento Handicap ONLUS in collaborazione con il Sindacato Famiglie Italiane Diverse Abilità “Sfida”.  Il Segretario Nazionale di SFIDA, Dino DI TULLIO, dopo aver salutato e ringraziato per l’opportunità offerta, il dirigente dell’Ufficio per i Rapporti con le Istituzioni dell’Unione Europea della Regione Puglia presso la sede di Bruxelles, ha immediatamente affrontato il tema oggetto dell’incontro sottolineando come la legge sull’integrazione scolastica in Italia, all’avanguardia in Europa, rischia di essere vanificata da scelte dettate solo da una politica che mira al pareggio “contabile”. La riforma scolastica in itinere ha prodotto condizioni tali da ostacolare il processo d’inclusione degli alunni con disabilità in contrasto sia con la Costituzione italiana che prevede la “rimozione degli ostacoli”,  sia con quanto affermato dalle Linee Guida sull’integrazione scolastica emanate dal MIUR. Oggi le famiglie degli alunni con disabilità, denunciando lo stato di abbandono istituzionale in cui versano, richiedono un intervento immediato a difesa dei diritti dei loro figli che potrebbero integrarsi in un contesto sociale e costruirsi un futuro qualitativamente migliore, qualora fossero adeguatamente supportati. I loro sforzi, però, sono resi vani da scelte politiche prive di contenuto aderente ai reali bisogni e alle effettive esigenze delle Persone con disabilità, così come da prassi ormai consolidate che affermano principi costituzionali puntualmente disattesi.  Il Segretario Nazionale, dopo aver consegnato agli intervenuti e alle figure istituzionali preposte un documento che non contiene denuncia, ma proposte costruttive affinché trent’anni d’integrazione scolastica non vengano cancellati, ha chiesto a chi ricopre un ruolo istituzionale quel coraggio e quella coerenza politica indispensabili per difendere tutti quei ragazzi con disabilità, oggi cittadini “europei”, mortificati nei loro diritti fondamentali (educazione – istruzione – integrazione). Il Segretario Nazionale ha infine auspicato che tutti gli alunni con disabilità, in qualsiasi Stato europeo vivano, possano raggiungere i livelli più alti d’istruzione e che l’inclusione possa realizzarsi attraverso progetti condivisi che guardano alla Persona nella sua interezza e non al soggetto con disabilità come “costo passivo” per lo Stato.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno alla famiglia

Posted by fidest press agency su sabato, 21 novembre 2009

Roma 3 dicembre (Teatro Valle, Via del Teatro Valle, 21, ore 9.30-13.30)  i punti fondamentali e dichiarati come irrinunciabili. Promossi congiuntamente dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e dalla FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali dei Disabili), per avviare un’imponente fase di mobilitazione unitaria che potrebbe anche portare a un’imponente manifestazione di piazza per la primavera del 2010. Gli argomenti riguardano il Fondo Nazionale per le Politiche Sociali e Fondo per le Non Autosufficienze, accertamento dell’invalidità, supporto alle persone con grave disabilità, inclusione scolastica, diritto al lavoro e Legge 68/99, accessibilità del Servizio Pubblico Televisivo e Servizio Civile Volontario. Ma vi è certamente un’altra questione – tutt’altro che secondaria – che vede le associazioni impegnate ormai da molti anni e che nella primavera di quest’anno aveva portato la FISH a inviare una lettera-appello al presidente del Consiglio, al ministro della Salute, del Lavoro e delle Politiche Sociali, al presidente della Conferenza delle Regioni e al coordinatore della Commissione Salute di quest’ultima, documento cui avevano aderito numerose altre organizzazioni. «Siamo preoccupati per i diritti delle persone con disabilità nell’area della salute – aveva dichiarato allora il presidente della FISH Pietro Barbieri  – perché dopo il ritiro del Decreto della Presidenza del Consiglio sui LEA (Livelli Essenziali di Assistenza), approvato nella precedente legislatura, ancora oggi i cittadini con disabilità e le loro famiglie assistono attoniti a una sorta di rimpallo tra Governo e Regioni».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande fratello: l’educatore

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2009

Lettera al direttore. Questa settimana milioni di italiani apprenderanno che il «Grande fratello» aiuta a capire e a educare. Lo scrive su Tv Sorrisi e Canzoni (n. 47) il direttore Alfonso Signorini: “Io credo che tutti i programmi che arrivano nelle case di milioni di italiani meritino rispetto e portino sulle spalle il peso di una grande responsabilità. Quella non solo di divertire, ma anche di informare, di educare. Sì, avete capito bene. Nel «Grande fratello» ogni anno si affrontano temi di grande rilievo sociale: dalla cassa integrazione, all’integrazione dei portatori di handicap. Dai problemi legati al mondo omosessuale…Per questo non mi vergogno e non mi vergognerò mai di dire che anche da un programma come il «Grande fratello» si può imparare. Certo bisogna saper leggere tra le righe, prestando attenzione a tutti i passaggi, anche a quelli più delicati. Accanirsi sulle sue dinamiche o sui suoi protagonisti è solo una scorciatoia. La scorciatoia di chi è vittima della pigrizia mentale e non vuole o non sa guardare al di là”. Evito commenti. Spero solo che l’articolo cada sotto gli occhi di Mariastella Gelmini, certamente priva di pigrizia mentale, la quale faccia pervenire agli insegnanti di tutte le scuole, una circolare con la disposizione di raccomandare vivamente agli studenti la visione del programma, e di insegnare loro a leggere tra le righe, e a  prestare la massima attenzione a tutti i passaggi. Soprattutto a quelli più delicati. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia negata per i disabili?

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

In seguito ad una recente ordinanza del Tribunale che aveva respinto il ricorso di un cittadino disabile, il difensore di un disabile, l’Avv. Domenico Molinero, ha dichiarato: “sulla base della legge che proibisce le discriminazioni a danno delle persone con disabilità, ho chiesto che il nuovo ponte sul Canal Grande a Venezia fosse dichiarato inagibile, almeno fino a quando non fosse stata assicurata la possibilità di accedere liberamente alla sommità pianeggiante del ponte, in quanto i suoi cento gradini impedivano alla sedia  a ruote del mio assistito  di percorrerlo e lo discriminavano rispetto a chi non ha problemi di mobilità. In effetti è evidente che il ponte è in netto contrasto con la normativa che impone che le nuove opere siano esenti da barriere architettoniche.” La FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), confortata in ciò dal suo ufficio legale, ritiene le argomentazioni proposte dal giudice a sostegno della sua tesi non conformi alla situazione reale e distorsive rispetto alla lettera e allo spirito della normativa vigente.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza dei disabili sul luogo di lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 agosto 2009

Tale legislazione chiede ai datori di lavoro di effettuare le valutazioni dei rischi di introdurre le adeguate misure di prevenzione in via continuativa.  Le priorità consistono nell’eliminare i rischi alla fonte e nell’adeguare il lavoro ai lavoratori. Oltre a queste condizioni legali applicabili a tutti i rischi e a tutti i lavoratori, i datori di lavoro devono: a) proteggere i gruppi a rischio particolarmente esposti agli specifici pericoli che li riguardano; b) organizzare il luogo di lavoro “tenendo conto, se necessario, di eventuali lavoratori portatori di handicap. Questo obbligo vige in particolare per le porte, le vie di circolazione, le scale, le docce, i lavatoi, i gabinetti e i posti di lavoro utilizzati oppure occupati direttamente da lavoratori portatori di handicap”; c) mettere a disposizione attrezzature di lavoro adatte al lavoro da svolgere e che possano essere utilizzate dai lavoratori senza pericolo per la loro sicurezza e la loro salute. Bisogna tenere pienamente conto dei principi ergonomici quando si applicano i requisiti minimi di sicurezza e di salute. Nel complesso occorre fare in modo che i lavatori disabili lavorino in sicurezza e per fornire loro misure di salute e sicurezza quali la formazione o attrezzature speciali a loro accessibili.  E’ un requisito tanto della legislazione in materia di salute e sicurezza quanto di quella contro la discriminazione. Il processo di fornitura delle misure per i lavoratori disabili deve essere coordinato con tutti gli aspetti della gestione della sicurezza, in particolare con la valutazione del rischio affinché i dipendenti assolvano le loro mansioni secondo la legislazione sulla salute e la sicurezza e quella contro la discriminazione. Gli orientamenti volti contro la discriminazione devono essere presi in considerazione in tutte le fasi del processo di gestione del rischio, affinché gli ambienti del lavoro, le attrezzature di lavoro e la sua legislazione siano modificati o adattati ove necessario per far sì che vengano eliminati, o almeno ridotti, i rischi e la discriminazione.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La fish e la conferenza delle regioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2009

La FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, ha incontrato in data odierna il Coordinamento sulle Politiche Sociali della Conferenza delle Regioni. Su sollecitazione della FISH Veneto, L’ Ass. Stefano Valdegamberi, Assessore ai Servizi Sanitari della Regione Veneto, ha ospitato una delegazione composta dal Presidente della FISH Nazionale, Pietro Vittorio Barbieri, dal Presidente della FISH Veneto, Ivano Platolino e dalla FISH Prov. Verona, Flavio Savoldi. Si sono proposte le politiche venete come modello a cui tendere e din particolare l’adozione dei principi della Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità, la pianificazione regionale per gli interventi di assistenza e di inclusione sociale e le azioni conseguenti per la vita indipendente. E’ stata rimarcata l’esigenza di addivenire alla definizione dei Livelli Essenziali di Assistenza in materia di politiche sociali affinchè i diritti delle persone con disabilità siano garantiti sull’intero territorio nazionale. E’ stata presentata l’analisi effettuata dalla rivista “Handylexpress” sullo stato di attuazione della L. 162/1998 nelle diverse regioni, il cui esito non è confortante nè in termini di ricaduta sulla vita delle persone con disabilità nè per la costruzione di livelli essenziali omogenei sul territorio nazionale. Gli Assessori ed i tecnici degli assessorati presenti hanno mostrato molto interesse sia nel confronto tra regioni proposto dalla rivista Handylexpress, sia per il modello praticato dalla Regione Veneto. Hanno ringraziato coralmente per il confronto auspicando ulteriori momenti per affrontare tutte le questioni proposte.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assunzione personale diversamente abile

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 marzo 2009

Comune di Roma. Quarantaquattro persone diversamente abili prenderanno servizio presso il Comune di Roma nel giro di 4 anni. Lo comunica l’assessore alle Risorse Umane Enrico Cavallari. «I primi 11 dipendenti verranno assunti quest’anno, gli altri entro il 2013: tutti firmeranno un contratto a tempo indeterminato e full time, grazie ad una convenzione stipulata a fine 2008 tra il Dipartimento I (Risorse Umane) e la Provincia di Roma relativa all’inserimento al lavoro delle cosidette categorie protette. In questa maniera diamo il via ad un percorso a cui teniamo molto, ovvero quello dell’inserimento e dell’integrazione dei disabili nel Comune di Roma. Da circa dieci anni è in vigore la legge 68/99 che consente di accogliere persone portatrici di handicap: siamo lieti e onorati di essere tra i primi Enti Locali, all’esito dell’entrata in vigore della legge, ad aprire le porte ai diversamente abili, una risorsa che siamo certi darà valore aggiunto e un ottimo supporto ai dipendenti che già prestano servizio in Campidoglio. I lavoratori verranno selezionati in base alle graduatorie del centro per l’impiego della Provincia di Roma».

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I diversamente abili pronti a scendere in piazza

Posted by fidest press agency su sabato, 21 marzo 2009

Roma martedì 31 marzo 2009 e questa volta sotto Palazzo Chigi. La precedente manifestazione si è tenuta sempre a Roma nello scorso mese di dicembre  presso la sede del Ministro Maurizio Sacconi in via Veneto. Allora il ministro prese atto delle richieste dell’associazione che li rappresenta e che riguardano la corretta applicazione legge 68/99 “Norme per il diritto al Lavoro dei Disabili” ed – invio ispettori del lavoro per il rispetto delle quote d’obbligo d’assunzione”. In seguito vi furono vari contatti telefonici ed epistolari con il Ministero. Alla fine l’associazione nel mese di gennaio decise di sottoporre la questione al Presidente Silvio Berlusconi, ma nonostante i solleciti, affinché potesse essere ricevuta non fu dato altro seguito.  L’A.N.I.D.A. ricorda che la corretta applicazione della legge 68/99 riguarda il futuro di migliaia e migliaia di Diversamente Abili, che non vogliono più pesare sullo Stato e le loro famiglie, ma che vogliono lavorare ed avere una vita dignitosa. Alla fine dopo dopo una riunione che ha visto la partecipazione dello zoccolo duro dell’associazione, i Diversamente Abili dell’A.N.I.D.A. hanno deciso di inviare a firma del loro Presidente Giuseppe Sannino un ultimo appello al Presidente del Consiglio Berlusconi, preannunciandogli che in caso di non convocazione o risposta concreta, manifesteranno a Roma il 31 marzo 2009 presso Palazzo Chigi.  Il Presidente Sannino si augura che Berlusconi possa intervenire, affinché si eviti l’ennesimo sacrificio a questa categoria troppo spesso ignorata dalle istituzioni e l’ennesima brutta figura al nostro Paese. L’associazione si appella a tutte le associazioni di categoria, ai sindacati, ai politici con la P maiuscola e chiunque voglia sostenere tale manifestazione ad inviare la loro adesione anche via e-mail. Si associa all’iniziativa il coordinatore di Napoli e provincia del partito pensionati Vincenzo Gargiulo.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »