Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘helica’

Helica pronta a sbarcare in Camerun

Posted by fidest press agency su sabato, 14 settembre 2019

L’azienda di Amaro (Udine), nata nel 2000 e specializzata nel telerilevamento aereo, ha di recente “esplorato” il Paese africano alla ricerca di nuove opportunità. Stefano Adami, direttore generale di Helica, accompagnato dal responsabile aziendale per la geofisica Claudio Alois e dal collaboratore aziendale Giorgio Sburlino, ha incontrato Gabriel Dodo Ndoke, ministro delle Miniere, dell’Industria e dello Sviluppo tecnologico. Durante il vertice nella capitale Yaoundé, Helica ha illustrato al delegato governativo il progetto di analisi interna: «Ci siamo proposti – specifica il dg Adami – per effettuare rilievi geofisici in un’area da 70.000-100.000 chilometri quadrati nel nord dello stato. L’ipotesi sarebbe quella di un censimento della vegetazione, visto che il Camerun è un grande esportatore di legname e così facendo potrebbe avere un’idea esatta del suo patrimonio, come anche di un’analisi geofisica del sottosuolo alla ricerca di nuovi giacimenti». Durante la missione, l’azienda friulana ha proposto anche due altre tipologie di lavoro al governo camerunense. Da un lato c’è quello legato al monitoraggio delle “power lines”, le linee elettriche, anche in virtù del fatto che da oltre un anno il 49% del pacchetto societario di Helica è detenuto da Riel Srl, società di Tavagnacco attiva nella realizzazione di infrastrutture di telecomunicazioni e di energia a livello geografico, che al suo attivo ha proficuo collaborazioni internazionali con enti simili. Il Camerun possiede, infatti, una rete per l’energia elettrica molto sviluppata. Dall’altro lato, Helica ha proposto la mappatura e il controllo delle numerose dighe nel Paese centroafricano. Per le varie attività, che durerebbero non meno di 6 mesi, sarebbe impiegato un aereo PC-6 Pilatus Porter e in loco opererebbero 3 o 4 persone. I contatti con il governo camerunense proseguono e la trattativa potrebbe presto sfociare in realtà.«Abbiamo già fatto alcuni lavori in zona, precisamente in Liberia e Ghana – conclude Adami -, ma il Camerun è un mercato ancora “vergine”. Il territorio africano è interessante, qui c’è ancora molto da fare e il Camerun può essere un trampolino di lancio verso altri Stati come Gabon e Congo. Helica dispone di tecnologie e di un know how consolidato capace di far fronte a un ampio ventaglio di esigenze nel telerilevamento aereo».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Helica torna in India

Posted by fidest press agency su domenica, 25 novembre 2018

L’azienda friulana sarà impegnata a partire dai primi giorni di dicembre in India, dove si occuperà di rilevare per un territorio esteso un modello idrologico per il monitoraggio e predizione delle inondazioni in tempo reale. Grazie al know how acquisito in 18 anni di attività – è nata nel 2000 – Helica, specializzata nel telerilevamento aereo, ha saputo conquistare fette di mercato sempre più ampie, varcando i confini del Friuli Venezia Giulia e stringendo accordi di collaborazione anche con governi esteri. L’India, in particolare, è un mercato di riferimento: lo scorso giugno aveva portato a termine il monitoraggio di un’area di 70.000 chilometri lineari a sud di Nuova Dehli. A breve, Helica tornerà quindi nel Paese asiatico per un’importante commessa, fondamentale per prevedere zone più soggette a rischio di alluvione e problemi idrogeologici.Oltre all’India, l’azienda insediata nella zona industriale di Amaro (Udine) collabora da tempo con enti e istituzioni dal Canada all’Australia, dagli Stati Uniti alla vicina Austria, senza dimenticare Colombia e Cile, dove è stata impegnata nell’identificazione dei cavi elettrici, dei pali e delle cabine delle linee per pianificare gli interventi di manutenzione. Sempre con la professionalità in primo piano. Prima azienda in Italia a operare con sistemi laser-scanner (LIDAR), Helica si avvale anche di camere digitali ad altissima risoluzione, sistemi elettro-ottici giro stabilizzati e sensori geofisici. Le “fotografie” del terreno vengono poi rielaborate da una rete di esperti. La flotta dell’azienda carnica conta su due elicotteri (un AS350 B3 e un AS350 B2) e un aereo PC-6 Pilatus Porter. L’acquisizione di dati LIDAR, in combinazione con camere digitali aeree, risulta oggi la soluzione ottimale ogni volta che è necessario ricostruire in modo preciso la morfologia del territorio per gli usi più svariati, dallo studio dell’alveo di un torrente al monitoraggio del versante di una montagna, passando per l’evoluzione di un ghiacciaio, il rilievo di un sito archeologico o il conteggio di decine di miglia di piante. Un altro servizio che Helica offre è quello dell’acquisizione di immagini aeree anche nell’infrarosso vicino, che permettono il monitoraggio della vegetazione sul territorio.Da un paio di mesi, la quota di maggioranza di Helica è stata acquisita da Riel Srl, società con sede a Tavagnacco (Udine) specializzata nel settore delle infrastrutture di telecomunicazione a media e alta tensione. «Questa nuova commessa in India – commentano dal management di Helica – ci riempie di orgoglio e consolida ulteriormente la nostra presenza in quello Stato. La professionalità acquisita in quasi due decenni è capace di fare ancora la differenza».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »