Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘huawei’

Huawei premia i vincitori delle Olimpiadi della Matematica 2021

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 Maggio 2021

Si sono concluse, con la premiazione dei vincitori, le Olimpiadi della Matematica 2021 organizzate dall’Unione Matematica Italiana, su incarico del Ministero dell’Istruzione, e sponsorizzate da Huawei.La manifestazione, che si svolge annualmente dal 1983 e ha coinvolto quest’anno oltre 60.000 studenti, consiste in gare di soluzione di problemi matematici elementari che richiedono ai partecipanti la capacità di trovare tecniche creative e di ideare nuove dimostrazioni, con lo scopo di far sperimentare concretamente agli studenti quel tipo di problem-solving che un matematico di professione incontra nel suo lavoro.La premiazione dei vincitori, sia delle gare individuali che delle gare a squadre, è avvenuta il 15 maggio alla presenza della Prof.ssa Anna Brancaccio, Dirigente del MIUR per gli Ordinamenti Scolastici e per la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione, il Presidente dell’UMI Piermarco Cannarsa e alcuni rappresentanti di Huawei. Le tre fasi di gara hanno avuto luogo tra il mese di marzo e il mese di aprile portando alla qualificazione dei 300 migliori concorrenti per la finale nazionale dello scorso 6 maggio. Quest’ultima è stata seguita da un’ulteriore settimana di gare a squadre composte da 7 studenti ciascuna.I primi due classificati sono stati premiati con un Huawei Matebook mentre il terzo classificato ha ricevuto un Huawei MatePad. La prima classificata nella competizione a squadre miste è stata premiata con dei Huawei Watch Fit mentre le componenti della squadra vincitrice della gara femminile hanno ricevuto le cuffie Huawei FreeBuds. Infine, medaglie d’oro, argento e bronzo sono state assegnate, in base alla rispettiva classificazione, a tutti quei partecipanti dei 300 qualificatisi per la finale nazionale che hanno ottenuto almeno 14 punti dei 42 in palio.“Siamo molto contenti di far parte di questa manifestazione e di poter constatare la ricchezza di giovani talenti che il nostro Paese può vantare. L’Italia è ancora molto indietro nel suo processo di digitalizzazione e ha senz’altro bisogno di risorse che nutrano una passione e un interesse forti per le materie STEM. Per questo è molto importante incoraggiare percorsi accademici in questi ambiti e rendere consapevoli studenti e studentesse delle numerose e significative opportunità di carriera che potrebbero perseguire dopo gli studi, ad esempio nel settore ICT” – ha dichiarato Renato Lombardi, Head of Huawei Italy Research Center.Huawei promuove la diffusione delle competenze digitali e della cultura STEM, senza barriere e stereotipi di genere, ed è impegnata nella formazione dei giovani talenti del settore ICT attraverso molteplici iniziative tra cui il programma Seeds for the Future che ha l’obiettivo di promuovere il merito e l’eccellenza tra laureandi di facoltà ICT, focalizzandosi non solo sugli aspetti formativi ma anche sull’applicazione concreta nel mondo industriale. Altri programmi come Huawei ICT Academy e Huawei Learn ON si rivolgono a rappresentanti del mondo accademico che vogliano aggiornare la propria formazione e ottenere le certificazioni Huawei o a chiunque sia interessato ad acquisire competenze nell’ambito delle nuove tecnologie, dal 5G al Cloud Computing, dall’Intelligenza Artificiale all’IoT.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Huawei favorisce l’inclusione digitale con la donazione di PC per studenti di scuole superiori e istituti comprensivi

Posted by fidest press agency su domenica, 9 Maggio 2021

Huawei prosegue il suo impegno nella promozione dell’inclusione digitale supportando alcune scuole superiori di Regione Lombardia e Regione Campania attraverso la donazione di oltre 100 computer aziendali dismessi. In un momento come quello attuale, in cui l’istruzione è stata messa a dura prova dalla pandemia e dalle relative misure adottate per contenerla, gli studenti sono forse una delle categorie più penalizzate. Secondo i dati annuali diffusi da Istat lo scorso luglio, nel biennio 2018-2019 circa 850.000 studenti di età compresa tra i 6 e i 17 anni non disponevano di un PC o di un tablet. A marzo 2021, secondo i dati forniti dal MIUR, sono stati acquistati quasi 440.000 dispositivi con i fondi statali ed europei stanziati per le scuole ma rimane ancora un grosso gap da colmare. Huawei è in prima linea per facilitare la didattica a distanza rendendola accessibile anche agli studenti di quelle scuole la cui dotazione infrastrutturale poteva ancora essere potenziata al fine di soddisfare le nuove esigenze educative e supportare le modalità di insegnamento delle nuove classi virtuali. Grazie al supporto del Presidente dell’Associazione milanese “Tra il Dire e il Fare” Andrea Martignano e dell’Assessore alla Scuola della Regione Campania Lucia Fortini, sono state individuate le scuole a favore delle quali effettuare la donazione. Quattro istituti superiori si trovano in Lombardia, si tratta del Liceo Scientifico Bottoni, del Liceo Linguistico e Tecnico-Economico Pietro Verri, dell’Istituto di Istruzione Superiore Severi Correnti e del Liceo Scientifico e Istituto Tecnico-Economico Luigi Cremona di Milano. In Campania le scuole beneficiarie sono gli Istituti Comprensivi Statali Vittorino da Feltre di Napoli e De Luca-Picione-Caravita di Cercola (NA).“Huawei è da sempre impegnata nella realizzazione di un mondo sempre più connesso attraverso progetti volti a promuovere la digitalizzazione per tutti, portandola anche nelle aree più remote del mondo e alle categorie più svantaggiate, con il fine ultimo di non lasciare nessuno indietro” – ha dichiarato Enrica Banti, Responsabile Relazioni Esterne di Huawei Italia. Per garantire inclusione digitale bisogna assicurare adeguate dotazioni infrastrutturali, in primis a scuole, ospedali e pubbliche amministrazioni. Per questo, sin dall’inizio della pandemia, abbiamo voluto dare il nostro contributo con una serie di donazioni di smartphone e tablet agli ospedali italiani in collaborazione con i nostri partner e adesso facciamo lo stesso per far sì che tutti abbiano ugualmente accesso all’istruzione e alle risorse digitali che la tecnologia mette a disposizione”.La missione di Huawei è portare il digitale a ogni persona, casa e organizzazione. Partendo dalla profonda convinzione che la tecnologia possa giocare un ruolo fondamentale nella realizzazione di una società e di un’economia prospere, Huawei concretizza il proprio impegno attraverso una serie di progetti indipendenti e iniziative congiunte con partner locali

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’esclusione da parte di Tim di Huawei dalle gare sul 5G

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2020

“Se confermata, sarebbe significativa e confermerebbe una preoccupazione crescente nei confronti delle società cinesi nell’ambito della protezione delle informazioni sensibili e di tutela della sicurezza nazionale – afferma il responsabile Innovazione di FDI, deputato Federico Mollicone – da sempre chiediamo che la nostra sovranità digitale venga tutelata: ricordiamo come le leggi cinesi del 2017 sulla sicurezza nazionale obbligano, in via generale, le aziende a condividere le informazioni in loro possesso con i vertici militari e d’intelligence della Repubblica Popolare Cinese. Fatti salvi gli investimenti che l’azienda ha portato in Italia, va garantita la massima vigilanza sugli operatori extraeuropei del 5G – come chiesto anche dal Copasir – e garantita la concorrenza anche nel mercato delle TLC.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Programma Huawei ICT Academy nella sua fase 2.0.

Posted by fidest press agency su domenica, 15 marzo 2020

Nato nel 2013, Huawei ICT Academy è un progetto di partnership senza scopo di lucro tra Huawei e le università di tutto il mondo con l’obiettivo di fornire corsi di qualità e servizi di supporto al mondo dell’istruzione per supportarlo nella formazione degli insegnanti, definire e ottimizzare le migliori pratiche ICT, migliorare il sistema di selezione e realizzare di laboratori nel più totale rispetto degli standard vigenti. Inoltre, la Huawei ICT Academy ha fatto conoscere le tecnologie e i prodotti ICT di Huawei agli studenti delle università di tutto il mondo, incoraggiandoli a partecipare ai processi di certificazione aziendali e sviluppando talenti tecnici innovativi e orientati all’applicazione concreta della tecnologia per la società e l’industria ICT. Di seguito i vantaggi offerti dal programma:
Riconoscimento globale delle certificazioni, sia per insegnanti sia per studenti
Supporto costante nella fase di apprendimento, tramite materiali didattici, attrezzature di laboratorio e strumenti di simulazione
Priorità occupazionale, grazie alle decine di incontri Huawei destinati a giovani talenti e professionisti nell’ambito ICT con oltre 1000 aziende partner e altrettante opportunità di impiego
Ampio spettro di risorse, con 17 corsi e metodi di insegnamento flessibili e innovativi su tecnologie quali Network Technology (base e avanzata), Routing/Switching, Sicurezza e Storage, Cloud Computing, Big Data, ICT, Intelligenza Artificiale (AI) Internet of Things (IoT) e specificità legate al tipo di lavoro Secondo il Rapporto annuale 2018 dell’Istat, l’80% delle aziende italiane è caratterizzato da un basso profilo tecnologico sul piano dell’ICT. Con l’obiettivo quindi di promuovere le digital skills nel nostro paese, Huawei ha attivato 4 collaborazioni in Italia e, per superare le sfide contemporanee, formerà attraverso un piano quinquennale 2 milioni di professionisti ICT e aggiornerà continuamente le modalità di cooperazione tra scuola e impresa con tecnologie all’avanguardia:
Università degli Studi di Perugia, per sviluppare le competenze ICT dei propri studenti al fine di renderli maggiormente competitivi
Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro (ASPAL) della Regione Sardegna, per promuovere lo sviluppo di competenze finalizzate alla realizzazione del progetto “Smart Region” per la Sardegna, Politecnico delle Marche, Scuola Vega di Roma

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Huawei: Inserimento nella black list del Dipartimento del Commercio statunitense

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 agosto 2019

“L’inserimento di Huawei Italia e del suo laboratorio di ricerca milanese nella black list del Dipartimento del Commercio statunitense, così come descritto da formiche.net, è un chiaro segnale che l’Italia deve valutare attentamente per la propria sicurezza. FdI, prima fra le forze politiche, denunciò la reticenza di Huawei Italia: durante l’audizione dei vertici aziendali in commissione Trasporti, chiedemmo di specificare gli ambiti d’applicazione della legge cinese sull’intelligence, che impone alle compagnie cinesi di condividere le informazioni con le autorità militari e politici. Abbiamo ricevuto risposte elusive e omissive, sia su questo dossier che sulle richieste di chiarezza sulla catena di comando fra Huawei e il suo ramo italiano.
 Ci chiediamo chi custodisca i dati, dato che Huawei Italia ha dichiarato di non occuparsene. 
Invitiamo l’azienda a spiegare questi aspetti, garantendo i consumatori e i cittadini nei loro diritti. Troviamo, a fronte della mancata conversione in legge del dl sul golden power, urgente e necessario un rafforzamento della legislazione in merito per garantire la nostra sicurezza nazionale.” È quanto dichiara il deputato capogruppo di FDI in commissione Cultura, componente della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi, componente dell’Intergruppo Innovazione e responsabile Innovazione del partito, Federico Mollicone.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Governo riferisca in Parlamento su minaccia Huawei”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 Maggio 2019

“Il governo statunitense ha inserito il colosso cinese Huawei nella black list delle società potenzialmente a rischio per la sicurezza nazionale, bloccando le forniture commerciali.Le Casa Bianca ha seri timori che le infrastrutture realizzate dai cinesi possano esporre i paesi alleati e le basi statunitensi all’estero ad azioni di spionaggio mirato, timore espresso anche durante le visite ufficiali di Donald Trump e Mike Pompeo agli omologhi europei. Il mancato riconoscimento della minaccia di Huawei sulle infrastrutture di telecomunicazioni porterebbe inevitabilmente a una diminuzione della collaborazione in ambito di intelligence e difesa e a uno stress dei rapporti con l’alleato americano.Il premier Giuseppe Conte riferisca urgentemente in Parlamento in merito alla eventuale minaccia rappresentata da Huawei e dalla penetrazione tecnologica cinese in Italia.”E’ quanto dichiara Federico Mollicone, deputato FDI capogruppo in commissione Cultura e componente dell’Intergruppo Innovazione.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Huawei insieme a UnionPay International per il lancio globale di Huawei Pay

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 febbraio 2018

Huawei PayShenzhen. Huawei ha firmato un accordo di collaborazione con UnionPay International per promuovere Huawei Pay e accelerarne l’introduzione a livello globale, offrendo una migliore esperienza di pagamento da mobile a tutti gli utenti Huawei. L’accordo rappresenta il primo sforzo congiunto di Huawei e UnionPay per portare Huawei Pay sul mercato mondiale da quando le due aziende hanno iniziato a collaborare alla sua creazione.
In futuro, gli utenti Huawei e Honor al di fuori della Cina potranno effettuare pagamenti da mobile in modo rapido e facile aggiungendo le loro coordinate bancarie UnionPay a un telefono abilitato Huawei Pay, il tutto semplicemente avvicinando il proprio dispositivo a un terminale POS che supporti il pagamento rapido mobile UnionPay. In termini di sicurezza, Huawei Pay utilizza la all-device solution che garantisce la sicurezza dei pagamenti degli utenti mentre attraverso una tecnologia che traccia i dati sensibili vengono protette efficacemente la privacy e la sicurezza dei dati dei titolari delle carte.Huawei Pay è già supportato da 66 istituti bancari ed è compatibile con 20 modelli di dispositivi mobili tra cui smartphone e smartwatch. Solo nel 2017 sono stati effettuati pagamenti con Huawei Pay per un valore di 4 miliardi di Yuan.Già oggi sempre più persone utilizzano servizi di pagamento da mobile come Huawei Pay e con la crescente diffusione di dispositivi mobili Huawei e Honor in tutto il mondo e l’espansione di Huawei Pay sui mercati internazionali aumenterà anche il numero di transazioni annuali effettuate attraverso Huawei Pay.Durante la cerimonia di firma, Zhang Ping’an, Presidente Huawei Consumer Cloud Services, ha dichiarato: “Gli ecosistemi aperti sono fondamentali per il futuro dell’economia digitale e per questo motivo i servizi Cloud di Huawei fanno parte di un ecosistema mobile intelligente e aperto, facile da accedere per gli utenti finali. Speriamo in futuro di poter collaborare con altri partner come UnionPay International per offrire servizi di pagamento da mobile sempre comodi e soprattutto sicuri agli utenti Huawei di tutto il mondo”.
Wang Lixin, Vice Presidente UnionPay International, ha ribadito che l’azienda ha sempre accolto con favore la cooperazione con tutti gli attori protagonisti del settore, anche in virtù dei mutui benefici che ne derivano. Questa partnership genera diversi vantaggi: innanzitutto la dimensione globale permetterà agli emittenti di carte di connettersi semplicemente alla piattaforma di servizi di pagamento da mobile UnionPay per avviare Huawei “Pay-as-you-go”, riducendo significativamente tempi e costi. Inoltre gli innovativi prodotti UnionPay rappresenteranno un continuo incentivo per entrambe le parti al fine di accelerare la localizzazione dei servizi, incoraggiando al tempo stesso altri mercati a sviluppare e innovare i propri servizi di pagamento da mobile. In ultimo, crescerà l’influenza internazionale delle app di pagamento da mobile sviluppate in maniera indipendente in Cina.La Russia sarà il primo mercato al di fuori della Cina a lanciare questo servizio. Attualmente le carte bancarie UnionPay sono accettate nell’85% del territorio russo, con oltre 400.000 terminali POS che supportano il pagamento rapido UnionPay. Più di 10 banche russe hanno emesso circa 1,3 milioni di carte UnionPay. Dopo la Russia, Huawei e UnionPay prevedono di introdurre i servizi Huawei Pay anche in altri mercati dell’Europa orientale.Finora i servizi consumer di Huawei hanno incontrato il favore degli utenti in tutto il mondo e nel 2017 il numero di account registrati ha superato i 340 milioni.
Parallelamente alla diffusione dei prodotti Huawei per gli utenti finali, servizi cloud quali Huawei Pay, MyCloud, AppGallery, Video e Music si sono gradualmente sviluppati e diffusi sempre più a livello globale, portando le più avanzate tecnologie e i loro innumerevoli vantaggi ai consumatori di tutto il mondo. (foto: Huawei Pay)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La sfida di Huawei a Samsung ed Apple

Posted by fidest press agency su domenica, 3 settembre 2017

appleNel mercato degli smartphone, Huawei è il brand che registra la maggiore crescita in termini di utenti (+413% in due anni) e lancia la sfida ai leader di mercato Samsung (al 37,5% della smartphone audience italiana) e Apple (18,7%). Tra i fattori critici di successo per i brand, la capacità di dotare gli utenti di dispositivi performanti che permettano di svolgere attività social e multimediali, in crescita costante rispetto all’anno scorso.Questa la fotografia scattata da Mobilens di comScore, in occasione di IFA, in merito all’acquisto di dispositivi mobili di nuova generazione relativa al mese di giugno 2017.
In Italia, a giugno 2017 il 74,4% dei possessori di telefoni cellulari possiede uno smartphone, dato questo che ha registrato una crescita progressiva se si osserva il medesimo nello stesso mese del 2015 (60%) e dello scorso anno (70%).Considerando la sola smartphone audience italiana, composta da 34 milioni di utenti, Android mantiene la leadership con il 73,5% (era al 69,7% nello stesso mese del 2016), seguito da Apple/iOS con una quota di mercato pari al 18,7% (nel 2016 al 17,9%).Il calo di Microsoft al 6,9% (era al 10,5% un anno fa) e la lenta scomparsa di altri sistemi operativi (tra cui BlackBerry), complessivamente intorno all’1%, bene illustrano la posizione di forza dei due leader del mercato, in particolare Android, che può anche beneficiare di una crescente fidelizzazione: degli utenti Android che intendono cambiare dispositivo solo l’11% ha dichiarato di voler passare a piattaforma iOS (erano 13,5% a giugno 2016), a fronte del 19.6% di utenti iOS pronti a fare il percorso inverso (contro il 15,3% di un anno fa).Dall’altro lato, la stessa Android si prepara ad accogliere gli utenti con dispositivi di vecchia generazione prossimi ad un upgrade, che nel 75% dei casi sceglierebbero proprio il sistema operativo di casa Google.Quote di mercato dei brand: Samsung ancora leader, Apple stabile e Huawei in crescita a tripla cifraPrendendo in considerazione la ripartizione delle quote di mercato dei singoli brand sulla smartphone audience italiana, Samsung detiene ancora il primato con il 37,5% (ma in calo rispetto al 41,9% di giugno 2016), seguito da Apple (18,7%), e Huawei con il 16,3% che raddoppia il numero di utenti dell’anno scorso, e registra un +413% su scala biennale. Seguono Nokia (che perde 3,6 punti percentuali in un anno), LG, Wiko e Asus, che raggiungono complessivamente il 14,5% della quota di mercato.Smartphone acquistati negli ultimi 30 giorni: Android il sistema operativo più scelto, Samsung e Huawei i brand più acquistati
A giugno 2017 risultano 1,7 milioni gli utenti che dichiarano di aver acquistato un nuovo smartphone negli ultimi 30 giorni. Tra questi il 79% sceglie un dispositivo con sistema operativo Android, mentre il 18,6% sceglie un dispositivo Apple/iOS, con Microsoft ferma al 2,2%.I brand più acquistati sono ancora Samsung (32,1%), Huawei (20,7%) e Apple (18,6%).Top ten dei modelli acquistati negli ultimi 30 giorni: Samsung Galaxy S8 il più acquistato, Huawei con 5 modelli tra i primi dieci.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giada Curti alla Huawei Arab Fashion Week di Dubai

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2016

giada

07/09/2016 Pontecorvo (Fr), Giada Curti, stilista di abiti e abiti da sposa nel suo atelier

lawrence-alma-tademaDubai. Dal 6 al 10 ottobre si terrà la terza edizione della Huawei Arab Fashion Week, che vedrà sfilare brand internazionali con le anteprime della primavera-estate 2017. Protagonista per l’Italia sarà Giada Curti, che il 10 ottobre alle ore 19.00 presenterà in esclusiva a Dubai la sua nuova collezione Haute Couture “Giardino Segreto”.Una nuova, sontuosa e impalpabile couture quella che Giada Curti si accinge a rivelare su una delle passerelle più importanti della moda mondiale, antichità sontuose come filo conduttore di una linea che si ispira ad echi lontani, reinterpretati sulla suggestione di un simbolismo estetizzante di fine secolo.La collezione di Giada Curti, suggerita dall’ecletticità dell’artista Lawrence Alma Tadema, è pensata nella sua totalità in onore della bellezza femminile, con una visione quasi onirica che ben si bozzettomescola con elementi archeologici, tesa ad onorare il corpo della donna.
Fondamentale e curata la ricerca e la descrizione del particolare. Scenografie lucenti fanno da sfondo agli abiti in un palcoscenico scintillante nel quale prendono vita le preziose regine moderne.Combinazione come parola d’ordine negli equilibri dei capi, che vedono tra le proposte giacche sovrapposte a lunghi abiti ampi ed impalpabili. Mix sapiente di materiali e tessuti: mikado di seta, voile stampati con motivi floreali, pailettes sfumate e luminose.
« Su invito di Jacob Abrian, amministratore delegato della Huawei Arab Fashion Week, dichiara Giada Curti, sarò presente a Dubai per il terzo anno consecutivo, una vetrina esclusiva, quinto hub internazionale della moda con New York, Londra, Milano e Parigi. Un’occasione unica per incontrare buyes internazionali e relazionarmi con un mercato la cui proiezione di spesa per l’acquisto di prodotti di lusso è in costante aumento. Ma anche uno stimolo a livello personale di forte crescita, che mi permetterà di confrontarmi con realtà artigianali e industriali di altissimo profilo, con le quali collaboro da ben dieci anni.”Per la “Sposa”, creazioni sartoriali che fanno eco a nobili intenti seduttivi, inebriate di raggiante leggerezza ed eterea femminilità, in un duplice gioco di sfumature.Preziose shoes ideate da Valentina Gallo, per la Collezione “Giardino Segreto”, interamente realizzate in Italia con materiali pregiati e ricercati. (foto: giada, Lawrence Alma Tadema, bozzetto)

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alliance between EXIN and Huawei to promote e-Competences Framework

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2015

EXIN and HuaweiUtrecht. EXIN and Huawei Technologies Co., Ltd are joining forces for the development of ICT professionals based on the e-Competence Framework (e-CF). This partnership, signed in Beijing, is a breakthrough for Huawei, a leading global ICT solutions provider, and EXIN, a leading international certification institute in the ICT domain, opening up a new route for the development of ICT competences.Being the first Chinese enterprise to sign, Huawei will become one of EXIN’s launching partners for the e-Competence Solutions, based on the e-CF. Huawei will align their training content with the e-CF competences. Furthermore, Huawei plans to offer their clients worldwide the EXIN assessments, based on the e-CF, providing companies with an overview of the competences and proficiency levels of their IT staff.
After signing the agreement, Robert Jan Willemsen, Chief Commercial Officer of EXIN, explained: “An e-CF qualification is not just focused on testing knowledge; it plays a vital role in the development of talents and organizations within the ICT industry. All parties will benefit from the use of the e-CF and set higher standards for its development in turn.”He continues: “EXIN is very pleased with this new partnership. Huawei is a large international company and China is an important market for EXIN. The e-CF assessment is a new and upcoming product and I am certain that with Huawei as launching partner it will become successful in China.”Tu Wenjie, Vice President Global Training and Certification Department Huawei, said that: “EXIN and Huawei signing the agreement is a win-win situation; our cooperation combines the EXIN e-CF qualifications with Huawei certification. We believe it will open up a new route for the ICT competence cultivation in the industry.”
EXIN is the global independent certification institute for professionals in the ICT domain. With more than 30 years of experience in certifying the competences of over 2 million ICT professionals, EXIN is the leading and trusted authority in the ICT market. With over 1000 accredited partners EXIN facilitates exams and e-competence assessments in more than 165 countries and 20 languages.
Huawei is a leading global information and communications technology (ICT) solutions provider. Our aim is to enrich life and improve efficiency through a better connected world, acting as a responsible corporate citizen, innovative enabler for the information society, and collaborative contributor to the industry. Driven by customer-centric innovation and open partnerships, Huawei has established an end-to-end ICT solutions portfolio that gives customers competitive advantages in telecom and enterprise networks, devices and cloud computing. Huawei’s 170,000 employees worldwide are committed to creating maximum value for telecom operators, enterprises and consumers. Our innovative ICT solutions, products and services are used in more than 170 countries and re (Photo: EXIN and Huawei)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »