Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘Hyperloop’

Hyperloop Italia per progettare il futuro dei trasporti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 giugno 2021

Hyperloop® trasporta passeggeri ad altissima velocità in modo sicuro, economico e sostenibile. Utilizzando la tecnologia di levitazione magnetica passiva alimentata interamente da fonti rinnovabili, Hyperloop® spinge le capsule di passeggeri e merci attraverso tubi a bassa pressione per ridurre al minimo l’attrito, richiedendo solo una frazione dell’energia necessaria per alimentare i sistemi tradizionali di trasporto pubblico.La combinazione di energia da fonti rinnovabili con sistemi di frenata rigenerativa rende l’infrastruttura di Hyperloop® in grado di produrre più energia di quanta ne consumi. Le capsule passeggeri climatizzate viaggiano in tubi sigillati e non vengono influenzate dalle condizioni esterne.La partnership di ZHA con Hyperloop Italia continua la trentennale esperienza dello studio di architettura nella realizzazione di acclamati edifici civili e culturali come il Museo MAXXI di Roma e l’Olympic Aquatics Centre di Londra 2012. ZHA ha anche costruito infrastrutture di trasporto pluripremiate in tutto il mondo, tra cui la funicolare di Hungerburg Nordpark in Austria, la stazione ferroviaria ad alta velocità Napoli-Afragola, l’aeroporto internazionale di Pechino Daxing e la stazione di interscambio KAFD del nuovo sistema metropolitano di Riyadh, oltre al famoso ponte Sheikh Zayed ad Abu Dhabi e il ponte Danjiang attualmente in costruzione a Taipei.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Hyperloop Italia avvia il “Partnership Program” e stringe accordo con Action Agency

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 febbraio 2021

Un altro passo in avanti nella crescita del progetto Hyperloop® nel nostro Paese è rappresentato dall’importante accordo sottoscritto con una delle migliori agenzie italiane di comunicazione: Action Agency, fondata e diretta da Manuela Ronchi, la nota imprenditrice italiana annoverata nella lista “Forbes Italia” tra le 100 donne italiane di maggior successo.L’occasione della sottoscrizione, avvenuta nella sede milanese di Action Agency ha anche sancito l’avvio del “Partnership Program” di Hyperloop Italia, che vedrà la partecipazione di numerose aziende facenti parte della filiera italiana industriale e dei servizi ad alta concentrazione tecnologica. L’avvio del nostro “Partnership Program – conclude Bibop Gresta – rappresenta al meglio la nostra filosofia di condivisione dei progressi tecnologici che porteranno rapidamente a consolidare una nuova filiera italiana di competenze e specializzazioni non solo nel campo dei trasporti.Bibop Gresta, fondatore e CEO di Hyperloop Italia ha voluto rimarcare che “l’avvio del Partnership Program qui in Italia, è una chiamata alle armi per tutti gli imprenditori e i liberi professionisti che ambiscono a partecipare e contribuire alla realizzazione di questa straordinaria tecnologia. Stiamo selezionando i migliori talenti e le migliori tecnologie che porteranno rapidamente a consolidare una nuova filiera italiana di competenze e specializzazioni non solo nel campo dei trasporti. E’ in questa logica che siamo felici di annunciare l’accordo con una società qualificata come Action Agency. E’ ancora più importante che questa azienda sia guidata da una imprenditrice di successo come Manuela Ronchi, che ci ha dimostrato la sua grande sensibilità verso i temi sociali, la sostenibilità e i valori che Hyperloop® rappresenta nel mondo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Hyperloop Transportation Technologies

Posted by fidest press agency su sabato, 21 aprile 2018

(HyperloopTT | http://www.hyperloop.global) annuncia l’arrivo del primo set di strutture del treno supersonico (una capsula a lievitazione magnetica dentro una struttura a bassa pressione), che viaggia alla velocità del suono, all’interno del centro di ricerca e sviluppo a Tolosa, Francia.
Con un diametro interno di 4 metri, il primo sistema di HyperloopTT in Europa e nel mondo è stato progettato sia per le capsule passeggeri che per i container merci e prevede un percorso di 320 metri, operativo da quest’anno. Inoltre nel 2019 sarà completato un secondo sistema di 1 km, costruito su piloni a un’altezza di 5,8 metri.Entrambi i primi due sistemi francesi saranno utilizzati da HyperloopTT e dalle aziende partner. La capsula passeggeri, che sta per essere ultimata a Carbures in Spagna, sarà consegnata al dipartimento di R&S di HyperloopTT a Tolosa questa Estate per l’assemblaggio e l’integrazione.
Fondata nel 2013, HyperloopTT ha un team di oltre 800 ingegneri, creativi ed esperti di tecnologia – di cui circa 30 italiani – e 40 partner aziendali e universitari in tutto il mondo. HyperloopTT, con sede a Los Angeles, ha uffici ad Abu Dhabi, Dubai, Bratislava, Tolosa, Contagem (Brasile) e Barcellona. HyperloopTT ha firmato accordi negli Stati Uniti (primo collegamento interstatale del treno Hyperloop negli USA), in Slovacchia, ad Abu Dhabi, nella Repubblica Ceca, in Francia, India, Indonesia, Brasile e Corea.Bibop Gresta, co-fondatore e presidente di HyperloopTT e anche uno dei fondatori di Digital Magics, dichiara: “Costruire a grandezza naturale significa impegnarsi per l’innovazione a lungo termine. Siamo stati i pionieri della tecnologia e abbiamo dimostrato che è un progetto estremamente affidabile, che è stato assicurato dalla più grande compagnia di assicurazioni al mondo, Munich RE. Abbiamo stretto accordi in 9 Paesi, in cui stiamo lavorando su fattibilità e regolamenti. Oltre al dipartimento di Tolosa, abbiamo anche un centro di ricerca per il trasporto merci in Brasile. Hyperloop non è più futuro, ma è diventato oggi industria reale”.
Dirk Ahlborn, co-fondatore e CEO di HyperloopTT, ha dichiarato: “Cinque anni fa abbiamo deciso di risolvere i problemi più urgenti dei mezzi di trasporto: efficienza, comfort e velocità. Oggi facciamo un importante passo in avanti per iniziare a raggiungere questo obiettivo. Hyperloop è molto più di un treno supersonico; la vera opportunità è creare un sistema efficiente e sicuro con un’esperienza passeggeri senza precedenti”.
Il progetto Hyperloop è una capsula che si libra sospesa, all’interno di una struttura a bassa pressione. Così come per un aereo in alta quota, la capsula incontra meno resistenza. L’aria rimanente di fronte alla capsula viene convogliata verso la parte posteriore della struttura utilizzando un compressore, che consente di raggiungere velocità incredibili fino ad arrivare a oltre 1.200 km/h e con pochissimo consumo di energia elettrica.Il sistema è stato progettato con i massimi standard di sostenibilità, in modo da avere un minimo impatto al suolo. L’intero sistema dei tubi è infatti costruito su piloni, in modo da ridurre i costi di acquisizione dei terreni e garantire l’isolamento da condizioni climatiche e ambientali. La progettazione dei piloni è tale da rendere la struttura a prova di terremoto, nonché autosufficiente in termini energetici. Grazie ai pannelli solari posti lungo tutta la parte superiore delle strutture e grazie a un sofisticato sistema di recupero energetico, Hyperloop è in grado di produrre più elettricità di quanta ne consumi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Hyperloop is a Refreshingly New Direction for Future of Mobility

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 agosto 2013

By Frost & Sullivan Analyst Shyam Raman “On August Elon Musk, chief executive of Tesla Motors and SpaceX, finally revealed details of the superfast mode of transportation that he first introduced almost a year ago. Behold the Hyperloop. This new mode aims to be safer, faster, and operable at a lower cost. It also aims to be self powering, resistant to seismic events and immune to the weather.The Hyperloop is envisioned to ideally serve cities that are less than 1,500 km or 900 miles apart. It is expected that hypersonic air travel using scramjet engines will better serve cities that are further placed from each other. The Hyperloop works by transporting high-speed transport capsules in a dedicated tube, which is partially evacuated. Previous ideas of high-speed rail involved evacuated tubes (vacuum) to reduce the detrimental effects of friction, induced and form drag. As objects travel faster in air, a high-pressure zone is created in front of the object. The object then has to spend more energy to trounce this high pressure energy created in front of its direction of motion. The Hyperloop aims to overcome this challenge by using a high pressure centrifugal compressor mounted in the front of the vehicle that would actively transfer high pressure from the front to the rear of the vehicle. By redirecting some portion of the intake air and ejecting it to the periphery of the vehicle, an “air cushion” can be created. Acceleration and deceleration is provided by a linear induction motor that is in development. They will be used to provide a “re-boost” every 70 miles. Using a linear motor lowers material cost, weight and simplifies in balancing of the vehicle. The Hyperloop also features energy storage using lithium ion batteries. Using batteries reduces the energy drawn for the linear motors to a theoretical value of 6 MW. The additional power requirements are met from energy generated from solar arrays.Yet the Hyperloop is not the only radical transport solution currently in the works, the Canadian firm Magnovate aims to commercialize Magline, its proprietary magnetic levitation solution. Magnetic levitation trains are propelled by linear electric motors float on a magnetic cushion and have no direct contact with the track. Maglines maximum design speed will be 300 miles (500 km) per hour on intercity connections and up to 90 miles (150km) per hour in the urban environment. Magline vehicles are smaller and are similar to personal rapid transit vehicles. Magline further improves on system economics by utilizing a “packet switching” model that enables offline stops without slowing traffic on the mainline. This enables more vehicles that are not connected to one another to run more often on the network. A project is being developed to connect the cities of Edmonton and Calgary with a Magline track. The planned length will be just over 180 miles (300km) and is expected to cost $3.60 billion USD. The current travel time of three hours by road and 1.5 hours by air will be reduced to less than 45 minutes by Magline – small vehicle on a small guideway with high speed magnetic levitation achieved by using a revolutionary technology called stabilized permanent magnate suspension.
The high speed rail research group at Frost & Sullivan recently published a global research titled “Rail Outlook Study 2013–2022” The study found that the global high speed rail has enormous interest levels with a total expected investment funding of over $770.23 billion USD by 2022 in high speed rail infrastructure with over $60 billion expected in North America through California high speed rail. The integration of mobility is driving growth in all rail segments globally. Demand for improved efficiency in the rail industry will drive the market for advanced asset and fleet management tools, including remote diagnostics (or prognostics), passenger information and asset planning. Recent research has shown that intelligent solutions such as rail automation that help increase efficiency without compromising on safety are seeing dramatically high interest levels. (The radio-based communication-based train control (CBTC) network in Western Europe is expected to grow at a CAGR of 22.8 percent over the next 10 years according to another recent Frost & Sullivan study “Strategic Analysis Of Western European Urban Rail Signalling: Communication Based Train Control Systems” (http://www.frost.com/sublib/display-report.do?id=M92D-01-00-00-00)).Although the Hyperloop is still conceptual and there is enormous amounts of work pending to prove the physics of its working, it can still be considered as a significant breakthrough in high-speed mass transportation for two main reasons. First, the technology and intellectual property has been floated to the public as an open source transportation solution. Secondly, the approach to Hyperloop has been from the ground up. It is so refreshing to see a concept where every element from tracks, vehicles, stations etc. has been visualized from a 2020 perspective; it does not involve iterations of technologies from the past.Based on recent research conducted by Frost & Sullivan, we strongly believe that there is a gradual transition in the way that information technology is being integrated in transportation systems. It is not only being implemented and enabling new technologies and applications in transportation; it is also becoming inherent and an integral element. It is expected that transit systems of the future will be sentient, self sustaining and cognitive in nature.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »