Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ibridi’

Nuovi materiali ibridi: l’Università di Parma leader di uno studio pubblicato su “Nature Materials”

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 maggio 2019

Parma. Un gruppo di alto profilo internazionale guidato da Massimo Ghidini, docente di Fisica al Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Università di Parma, ha raggiunto un importante risultato nella ricerca su nuovi materiali ibridi, fabbricati giustapponendo materiali con proprietà complementari, per ottenere funzionalità e applicazioni innovative. Lo studio è stato pubblicato su “Nature Materials”, prestigiosa rivista internazionale con “impact factor” elevato per le scienze fisiche e dei materiali. I ricercatori hanno accoppiato un materiale ferroelettrico con un materiale ferromagnetico, per investigare la possibilità di scrivere e memorizzare informazioni usando campi elettrici anzichè magnetici (come avviene nelle memorie magnetiche attuali) e porre le basi per una nuova generazione di memorie a basso consumo energetico. Se considerati individualmente, materiali ferroelettrici e ferromagnetici sono già da tempo utilizzati in comuni applicazioni oggi in commercio, come ad esempio i dispositivi piezoelettrici o i condensatori ad alta efficienza (per i ferroelettrici), e le calamite o gli hard-disk dei computer (per i ferromagneti). Tuttavia, la scienza e le potenziali applicazioni che si possono ottenere combinandoli sono ancora tutte da esplorare. Ad esempio, una ricaduta inattesa di questo studio è stata quella di mettere in evidenza per la prima volta una proprietà fondamentale delle deformazioni elettromeccaniche del materiale ferroelettrico utilizzato (che pure è molto noto e sfruttato commercialmente da anni).Il risultato di questa ricerca è stato raggiunto grazie alle immagini dettagliate del materiale ibrido ottenute usando speciali raggi X prodotti da Diamond Light Source, il sincrotrone britannico, una delle più avanzate strutture di ricerca al mondo, con cui l’Università di Parma ha stipulato un accordo bilaterale di cooperazione scientifica – promosso dal Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche – per l’utilizzo di radiazione di sincrotrone per progetti in scienza dei materiali, scienze della vita, chimica e fisica.Il progetto è stato concepito al Dipartimento di Scienze Matematiche, Fisiche e Informatiche dell’Università di Parma e quindi condotto con il Department of Materials Science dell’Università di Cambridge (UK) e Diamond Light Source (UK). Hanno collaborato anche il Department of Materials Science and Engineering dell’ University of Wisconsin-Madison (USA) ed il Cavendish Laboratory, Università di Cambridge (UK).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veicoli elettrici ibridi plug-in

Posted by fidest press agency su sabato, 10 giugno 2017

auto futuroDal lancio imminente di 100 nuovi modelli, gli incentivi favorevoli e la conformità agli obiettivi fissati per le emissioni, fino alla capacità della batteria sufficiente a coprire distanze di guida quotidiana e alla disponibilità dei consumatori ad acquistare, i veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) sono pronti per la crescita trasformazionale. Tuttavia, la dismissione degli incentivi per i veicoli elettrici, l’avvento dei veicoli elettrici con batteria di lunga durata, l’affermarsi dei veicoli ibridi leggeri a 48V e la complessità di avere due diverse tipologie di motore in un unico veicolo potrebbero ostacolare l’adozione dei veicoli PHEV.Lo studio “Global Plug-in Hybrid Electric Vehicle Market, Forecast to 2025” fa parte del programma Mobility: Automotive & Transportation Growth Partnership Service di Frost & Sullivan. La ricerca ha rilevato che, secondo le stime, il mercato globale dei veicoli elettrici ibridi plug-in raggiungerà quota 3,7 milioni di unità entro il 2025, con 4,8 milioni di veicoli leggeri in uno scenario ottimistico e 2,9 milioni di veicoli leggeri in uno scenario conservativo.Per saperne di più sul mercato globale dei veicoli elettrici ibridi plug-in, e per parlare con i nostri analisti, si prega di contattare Anna Zanchi, Corporate Communications: anna.zanchi@frost.com“Le norme stringenti per le emissioni, che prevedono 95g CO2/km possono essere soddisfatte soltanto dalla tecnologia PHEV, mentre la tecnologia dei veicoli puramente elettrici a batteria si evolve per superare le attuali limitazioni. I veicoli elettrici ibridi plug-in hanno un mercato migliore di quello dei veicoli elettrici a batteria, a causa dell’incertezza relativa all’infrastruttura di carica”, afferma Pooja Bethi, analista di Frost & Sullivan. “A causa della loro capacità di fornire motori a combustione interna e dei vantaggi dei veicoli elettrici, il mercato dei veicoli PHEV è destinato a una domanda e una crescita elevata.”
“I miglioramenti nella chimica e nella densità di energia delle batterie darà slancio alla gamma puramente elettrica dei veicoli PHEV, mentre le stazioni a carica rapida (“fast charge”) aiuteranno a ridurre drasticamente i tempi di ricarica”, osserva Bethi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo Shanghai: ibridi a due ruote

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2010

I nuovi veicoli ibridi a due ruote costituiscono il risultato di approfonditi studi, ricerche e collaborazione fra la Engines Engeneering, Faam, Malaguti SpA, Ducati Energia in Italia e di CFMoto di HangZhou (Cina), con l’ ITT di Cento (Ferrara) nel ruolo di capofila. In sintesi si tratta di un accordo a lunga scadenza in cui l’Italia interviene con lo studio e la realizzazione delle parti più sofisticate del veicolo e la Cina con l’apporto di un motore a scoppio di caratteristiche, prestazioni e affidabilità d’avanguardia. Gli innovativi veicoli a due ruote saranno presentati in anteprima all’EXPO mondiale del 2010 a Shanghai, presso l’Università di Tongji, partner d’eccellenza del progetto per la mobilità sostenibile nato con il supporto del programma di cooperazione ambientale italo-cinese del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.  Nel periodo 1° maggio -31 ottobre 2010, inoltre, si terranno durante l’esposizione mondiale di Shanghai seminari tecnici sulle questioni ambientali e uno dei temi centrali sarà appunto rappresentato dalla “mobilità sostenibile”, all’interno del quale il progetto ibridi a due ruote potrà avere ulteriori eccellenti occasioni di visibilità.
Tale progetto consiste in un motore elettrico (“ruota-motore” o “Hub motor”) alimentato da una batteria, alimentata da un motore a scoppio (motore endotermico) che viene utilizzato solo nei periodi in cui lo stato di carica raggiunge un livello minimo. “Semplificando il principio, tale configurazione – illustra  l’ing. Andrea Ferioli, ad di ITT – è simile a quella di un veicolo elettrico “convenzionale”, con un gruppo elettrogeno a bordo, in cui il motore a combustione interna ha il solo scopo di ricaricare le batterie tramite un generatore di corrente, mentre la trazione del veicolo è esclusivamente elettrica”. (ibridi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stop alle coltivazioni di mais OGM

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 aprile 2010

Il mais geneticamente modificato Mon810 non sarà seminato e l’Italia resta ancora ogm-free. Con le controfirme dei ministri della Salute, Ferruccio Fazio, e dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, dello scorso 9 aprile al decreto interministeriale del ministro dell’Agricoltura, Luca Zaia, è stata respinta la richiesta di messa in coltura di ibridi di mais geneticamente modificati. Il decreto si è reso necessario dopo la sentenza del Consiglio di Stato che a metà gennaio scorso imponeva ai ministeri competenti di concludere il procedimento di istruzione e autorizzazione alla coltivazione di mais geneticamente modificato già autorizzato a livello comunitario. La Commissione per i Prodotti Sementieri Geneticamente modificati ha espresso parere negativo alla richiesta di messa in coltura di ibridi di mais geneticamente modificati. Pertanto, sulla base delle informazioni rilevate, dalle quali è emerso che non vi sono certezze sulla “garanzia della coesistenza” tra colture convenzionali, biologiche e transgeniche, la Commissione ha preso atto che non possono essere previste “misure idonee a garantire che le colture derivanti da prodotti sementieri di varietà geneticamente modificate non entrino in contatto con le colture derivanti da prodotti sementieri tradizionali e non arrechino danno biologico all’ambiente circostante tenuto conto delle peculiarità agro-ecologiche, ambientali e pedoclimatiche”. Dossier “Stop alle coltivazioni di mais OGM”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enel e Gruppo Piaggio per la mobilità elettrica

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 gennaio 2010

Enel e il Gruppo Piaggio, rappresentati rispettivamente dall’amministratore delegato e direttore generale Fulvio Conti e dal presidente e amministratore delegato Roberto Colaninno, hanno firmato oggi un accordo per lo sviluppo della mobilità a zero e basso impatto ambientale, con l’obiettivo di: analizzare le esigenze specifiche di mobilità e di ricarica elettrica dei clienti delle flotte aziendali, per predisporre offerte innovative di servizi e prodotti; realizzare test sull’interazione tra l’infrastruttura di ricarica Enel e i veicoli elettrici Piaggio; studiare il rapporto tra scooter ibridi e infrastrutture di ricarica.  In particolare, Piaggio fornirà know-how, informazioni e dati tecnici sulle motorizzazioni elettriche e ibride, le loro caratteristiche prestazionali e di utilizzazione e le relative esigenze di ricarica, e metterà a disposizione i risultati di indagini sulla gestione dei mezzi a zero e a basso impatto ambientale. Il Gruppo fornirà inoltre per i progetti di sperimentazione i propri veicoli elettrici e ibridi: lo scooter Piaggio Mp3 Hybrid, il veicolo commerciale Porter Electric Power, e il “tre ruote” Ape Calessino Electric Lithium. Enel metterà  a disposizione la sua innovativa infrastruttura di ricarica elettrica, per testare la compatibilità con le caratteristiche tecniche e di lay-out dei veicoli del Gruppo Piaggio. Condividerà inoltre con il partner le conoscenze nell’ambito della gestione delle flotte aziendali, al fine di contribuire all’individuazione delle specifiche esigenze dei veicoli elettrici. La collaborazione prevede inoltre l’identificazione di diverse città o situazioni di utilizzo, caratterizzate da differenti stili ed esigenze di mobilità, per la realizzazione di progetti pilota congiunti. I due partner operano già da tempo nel settore della “mobilità sostenibile”: il Gruppo Piaggio – tra i principali costruttori mondiali di veicoli motorizzati a due ruote, e leader assoluto nel campo delle soluzioni di mobilità a basso/nullo impatto ambientale in tale settore – sviluppa, produce e commercializza sui mercati europeo e internazionali veicoli a basso e nullo impatto ambientale. Il Gruppo sta inoltre progressivamente ampliando l’offerta di veicoli ibridi ed elettrici, che integrano una gamma di “due ruote” e veicoli commerciali con propulsori termici fortemente orientati al contenimento di emissioni inquinanti e consumi. Enel – fortemente impegnata nella difesa dell’ambiente e nella riduzione delle emissioni inquinanti e “climalteranti” – è attiva nel settore con il “Progetto Enel Mobilità elettrica”, nell’ambito del quale sta sviluppando un sistema intelligente di ricarica dei veicoli elettrici ed esperienze pilota di offerta di energia e servizi innovativi.  Entrambi i Gruppi ritengono che l’espansione del mercato dei veicoli elettrici e ibridi rappresenti un’opportunità strategica che mira all’abbattimento delle emissioni e a uno sviluppo industriale eco-compatibile.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »