Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘iconografia’

L’Arte Buddhista dell’Asia Orientale

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 ottobre 2010

Milano fino al 30/11/2010 via Quintino Sella 4, Palazzo Bonacossa Museo d’Arte e Scienza 2010. La suggestiva mostra L’Arte buddhista dell’Asia orientale, promossa e organizzata dall’Associazione Amici del Museo d’Arte e Scienza nata quest’anno per celebrare i vent’anni di attività milanese del Museo, presenta una selezione di circa 100 oggetti provenienti dall’Asia orientale. Una collezione costituita da oggetti in pietra, legno, bronzo e avorio, tutti di proprietà del Museo. La mostra, curata dal direttore del Museo Peter Matthaes, offre spunti per comprendere lo spirito e l’iconografia buddhista, ed e’ patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, dalla Provincia di Milano, dal MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), da la Reale Ambasciata di Thailandia, quindi da l’IsIAO (Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente, sezione lombarda) e la Fondazione Lama Gangchen per una cultura di pace. L’allestimento della mostra e l’apparato didattico (schede, didascalie e cartelli esplicativi) sono stati curati da Renzo Freschi, esperto di arte orientale e proprietario dell’omonima galleria di Milano e dalla Dott.ssa Marilia Albanese, direttrice della sezione lombarda dell’IsIAO. La collezione dedicata al Giappone e’ stata curata dalla Dott.sa Rossella Marangoni, docente di cultura giapponese.
Di tutta la cospicua collezione (piu’ di 150 oggetti), la scelta e selezione dei pezzi da mantenere in esposizione e’ stata fatta da un gruppo di esperti, partendo da una valutazione dell’antichità e dell’autenticità delle opere ma anche dal loro valore estetico. (arte buddhista)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

San Francesco e il Sultano

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Firenze sabato 25 settembre 2010 Convento San Francesco – Via Antonio Giacomini, 3 Scuola Superiore Studi Medievali e Francescani – Pontificia Università Antonianum Provincia Toscana di S. Francesco Stimmatizzato dei Frati Minori. Giornata di studio con il seguente programma:  ore 9,15: Giuseppe Ligato, La crociata a Damietta tra legato papale, profezie e strategie  ore 10,00: Anna Ajello, I frati Minori e i Saraceni all’inizio del secolo XIII ore 11,00: Pacifico Sella, ofm, L’incontro tra frate Francesco e il Sultano ore 11,45: dibattito. ore 15,30: Chiara Frugoni, L’iconografia dell’incontro tra san Francesco e il Sultano ore 16,15: John Tolan, La memoria dell’incontro tra san Francesco e il Sultano ore 17,15: dibattito ore 17,45: Franco Cardini, Conclusioni.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ubi Petrus, ibi Marcus

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 giugno 2010

Vicenza fino al 10/10/2010 Piazza Duomo, 12, Museo Diocesano Due mostre dossier e una doppia tavola rotonda dedicate ai santi Pietro e Marco. Due mostre contemporanee saranno il perno di questa collaborazione e inviteranno i visitatori a un percorso, in due realtà vicine del centro storico di Vicenza, alla scoperta dei diversi modi di rappresentare le figure dei due santi, in una appassionante lettura che nei secoli ha visto incrociarsi temi religiosi, politici, sociali.  Interessante il doppio approccio alla conoscenza di Pietro e Marco, personaggi rarissimi nell’iconografia dell’Oriente cristiano, figure che vengono al contrario rappresentate in ruoli primari nella Cristianità occidentale.  Gli eventi vicentini sono inseriti nella rassegna La migrazione delle immagini. Oriente Occidente che prevede occasioni di cultura e approfondimento dislocate tra Roma, Venezia, Aquileia, Vicenza e Zara nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni della Basilica di San Pietro. Alle Gallerie di Palazzo Montanari, dunque, dal 5 giugno al 10 ottobre sarà allestita La pietra e il leone. San Pietro e san Marco nell’Oriente cristiano, una mostra dossier di particolare interesse, giocata sulla presenza discreta delle figure di san Pietro e san Marco nell’iconografia russa.
La mostra del Museo Diocesano, aperta anch’essa dal 5 giugno al 10 ottobre, consentirà di ammirare per la prima volta una serie di Bibbie del XVI-XVII secolo e tre antifonari del secolo XIV allestiti nella “Saletta dei Manoscritti”. d’arte. http://www.museodiocesanovicenza.it http://www.palazzomontanari.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per non dimenticare l’Africa

Posted by fidest press agency su domenica, 18 aprile 2010

Roma 20 aprile 2010 ore 18.00 Sala Santa Rita in via Montanara vicino piazza Campitelli, incontro sul tema Bambini soldato:l’Africa dimenticata Nel silenzio si consumano molti drammi, come testimonia la situazione africana attraverso conflitti e tragedie dimenticate. Per questo dopo la conclusione del Sinodo Africano, tenutosi a Roma dal 4 al 25 Ottobre, si vuole continuare a tenere desta l’attenzione su questo continente attraverso un osservatorio, una sorta di laboratorio per parlare di questo continente. In quest’ottica si inquadra l’incontro presso la Sala Santa Rita,  dal tema “Bambini soldato:l’Africa dimenticata”. L’incontro è promosso dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma, dalla rivista Adista e dalle Paoline. Al dibattito prende parte il comboniano Alex Zanotelli insieme ai giornalisti Giampiero Forcesi e Daniela Palumbo. A fare da sfondo all’incontro l’opera di video arte San Sébastian di Florence Béchu visibile fino al 31 maggio 2010. L’installazione è composta da tre monitor nei quali, sullo schermo centrale, posto nell’abside della chiesa, è rappresentata la rilettura dell’iconografia del Santo che dialoga incessantemente con due schermi laterali in cui vengono proiettate immagini di crudeltà e di guerra, relative al passato (a sinistra) e al presente (a destra). E tra le tragedie di oggi non va dimenticata quella dei bambini soldato, come racconta il volume Uccidi o sarai ucciso (Paoline), di cui si parlerà durante l’incontro perché riporta le testimonianze di questi ragazzi, raccolte da Donald Dunson, scappati dalle fila dei ribelli dell’esercito dell’LRA, Lord’s Resistance Army, in Uganda del Nord. L’Africa ha, dunque, un cuore giovane, ma pieno di dolore, come testimonia la storia di Samuel, riportata nel libro, arruolato a 12 anni, ma poi ucciso a 15 dai soldati dell’LRA perché era riuscito a scappare e a tornare a casa. L’autore nel riportare la sua storia, immaginando i suoi pensieri durante la lenta agonia, scrive: «Dovete sapere qualcosa di più del terrore che ha soffocato gli ultimi giorni della mia esistenza. Non sopporto l’idea di poter essere ricordato per come sono morto e non per come ho vissuto»

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Da Cervantes a Caramuel: Libri illustrati barocchi

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2009

Pavia 16 ottobre 14 novembre 2009 Salone Teresiano Libri illustrati barocchi della Biblioteca Universitaria di Pavia. La grande esposizione di pittura spagnola del Secolo d’oro, proveniente dalle collezioni dell’Ermitage di San Pietroburgo e allestita presso il Castello Visconteo di Pavia, ha suggerito agli ispanisti Giuseppe Mazzocchi e Paolo Pintacuda di mostrare, in parallelo, una scelta di libri illustrati barocchi ispanici della Biblioteca Universitaria, le cui incisioni permettono di riscontrare la proiezione, oltre le tele, di una visione essenzialmente iconica del mondo. Ospitata nello splendido Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia, Da Cervantes a Caramuel, così come per la pittura Da Velázquez a Murillo, mostra la traiettoria di tutto un secolo, muovendo dalle soglie del Seicento, che videro la straordinaria apparizione del Don Chisciotte, per scivolare in avanti, sino a scorgere – tra le nebbie lomelline – i tentativi di classificazione scientifica del mondo e dell’uomo di una figura esemplare ed emblematica di spagnolo internazionale quale è quella del vescovo di Vigevano. Forti e persistenti sono poi i richiami tra le incisioni che impreziosiscono i libri e i modelli pittorici secenteschi, non soltanto spagnoli: si apprezzerà l’evidenza rubensiana del ritratto equestre di Fernando d’Austria, nel Viaje di Aedo y Gallart (1635); oppure l’impronta tutta velazqueña dell’immagine di Filippo IV che apre l’Escorial di Francisco de los Santos (1657). Né mancano richiami più sottili, come – per esempio – alla tradizione paesaggistica fiamminga o all’iconografia immacolista canonizzata dalla mano di Murillo. Ma la mostra, legata a doppio filo alle attività del “Centro interdipartimentale di ricerca sulla Lombardia spagnola” dell’Università di Pavia, vuole pure valorizzare una parte importantissima del patrimonio culturale del Milanesado.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dalle Sante Patrone alla “Santuzza”

Posted by fidest press agency su domenica, 12 luglio 2009

Palermo fino a domenica 19 luglio, tutti i giorni di apertura del museo, sarà tenuta una visita guidata curata dagli operatori che partecipano allo stage universitario Una nuova iniziativa didattica del Museo Diocesano di Palermo.. Durante la visita sarà illustrato un percorso che prenderà le mosse dalle opere d’arte del Museo Diocesano, terminerà alla Cattedrale di Palermo e che comprenderà l’iconografia e la devozione per le Sante Patrone della città, presenti nei Quattro Canti di Palermo (Agata, Ninfa, Oliva e Cristina) e quella per Santa Rosalia di cui sono prossimi i festeggiamenti. Sarà l’occasione per soffermarsi, ad esempio, sulla tavola pseudo – medievale con la prima effigie di Santa Rosalia, ma già intitolata principalmente a Santa Oliva, sulle statue marmoree tardo-quattrocentesche con le Sante Vergini, della bottega di Domenico Gagini e provenienti dall’antica Cattedrale, sulle statue seicentesche del sagrato della Cattedrale, sulla tavola del 1576 di Simone de Wobreck con Santa Ninfa e Santa Cristina del Museo, come pure sull’urna di Santa Rosalia del 1631, sulla più antica del 1625 e sul primo quadro ufficiale della “Santuzza” di Vincenzo La Barbera, portato in processione il 3 settembre 1624 e conservato all’interno del Museo. Per l’occasione dei festeggiamenti in onore della Santa Patrona, durante l’iniziativa e solo nell’orario indicato, sarà possibile per tutti usufruire di un biglietto scontato di 3 euro a persona comprendente la visita al museo e la visita guidata.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per amore di Francesco

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

A Cosenza nella Sala “Giacomantonio” della Biblioteca Nazionale Universitaria Cosenza è stato presentato, con la partecipazione di illustri relatori e figure istituzionali di primo piano, il libro di Rita Fiordalisi dal titolo “Per amore di Francesco : dal 1519 un viaggio nell’illustrazione dei libri attraverso Francesco di Paola” (Falco Editore).  L’opera promuove la conoscenza della stampa e dell’illustrazione libraria, utilizzando il “caso” di san Francesco di Paola come esempio di diffusione del culto attraverso l’iconografia sacra nell’arte tipografica. Il libro prende in analisi la figura di san Francesco di Paola partendo dalla data della sua santificazione (1519) e ricollega alcuni eventi direttamente coinvolti con la sua elevazione agli altari come l’intervento dei sovrani di Francia, il famoso dipinto del Bourdichon  e Paride De Grassi, cerimoniere di papa Leone X. L’iconografia del santo paolano,  apparsa nel giorno della sua santificazione, segna inequivocabilmente il legame tra la necessità di divulgare il culto e l’immagine francescana al mondo e l’evoluzione tecnica della stampa. Il volume si snoda su tutta una serie di documentazioni iconografiche ed incisorie  dal cinquecento al XIX secolo, a testimonianza di come la divulgazione del culto e l’amplificazione della conoscenza siano stati possibili, grazie anche ai favori della stampa e dei tanti incisori che hanno correlato con le loro immagini numerose biografie e tanti studi sull’opera francescana. La produzione iconografica libraria del santo calabrese – nell’ottimo volume della Fiordalisi – parte dal cinquecento, descrivendo la prima immagine del santo apparsa in un libro del 1525 ed è suddivisa nei secoli cinquecento- seicento,  separata da quella del Settecento e da quella dell’Ottocento, al fine di evidenziare maggiormente le peculiarità tecniche degli artisti (Brambilla, Lasne, Dondè, Durello, Forieri, etc.) associandole ai canoni della religiosità del tempo.Da segnalare ancora nel lavoro della Fiordalisi un qualificato scritto di Cesare Pitto, docente di Antropologia Culturale presso l’Università della Calabria, su Le fortune di Francesco di Paola e l’illustrazione nei libri.

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Immacolata nei rapporti tra l’Italia e la Spagna

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

vergineCosenza, 20 aprile – ore 18,00  Palazzo Arnone  presentazione del libro L’Immacolata nei rapporti tra l’Italia e la Spagna.  All’iniziativa, promossa con l’Università della Calabria, parteciperanno, a testimoniare la forte condivisione di intenti tra la Soprintendenza calabrese e l’ateneo cosentino, Giovanni Latorre, rettore dell’UNICAL; Raffaele Perrelli, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia; Alessandra Anselmi, docente di Storia dell’Arte Moderna presso la stessa Università e curatrice del volume. A seguire Maria Giulia Aurigemma, dell’Università di Chieti e Fabio De Chirico, soprintendente BSAE della Calabria, promotore e coordinatore dell’iniziativa.   Il volume, curato dall’Anselmi, ripercorre la storia dell’iconografia immacolistica a partire dalla seconda metà del Quattrocento quando, a seguito dell’impulso impresso al culto della Vergine con il pontificato di Sisto IV (1471-1484), i sovrani spagnoli si impegnano in un’intensa campagna volta alla promulgazione del dogma. Di grande rilevanza le ripercussioni nelle arti visive: soprattutto in Spagna, ma anche nei territori italiani più sensibili, per vari motivi, all’influenza politica, culturale e devozionale spagnola. Il  percorso iconografico è lungo e complesso, con notevoli varianti sia stilistiche che di significato teologico: il punto d’arrivo è esemplato sulla Donna dell’Apocalisse, i cui caratteri essenziali sono tratti da un versetto del testo giovanneo, divenuto celebre anche nella storia dell’arte sacra e con cui la  Vergine fa il suo ingresso trionfale da protagonista “vestita di sole, con la luna sotto i piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle” (Apocalisse 12,1). (foto vergine)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »