Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘iconografica’

Galileo, Venezia e la Luna

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 settembre 2009

galileoVenezia fino al 18/10/2009 Isola di San Servolo, Mostra iconografica storico-scientifica itinerante-Galileo, Venezia e la Luna- resterà allestita nella Manica Lunga dell’Isola di Servolo fino al 18 ottobre per passare poi a Palazzo Zorzi, sede dell’Ufficio UNESCO di Venezia, dal 19 ottobre al 16 novembre, e raggiungere quindi Asiago dove, da dicembre a gennaio, sarà ospitata in una delle sedi espositive del Capoluogo dei Sette Comuni dell’Altopiano. E’  una mostra del tutto particolare. Particolare per il taglio che la curatrice, la storica dell’astronomia Luisa Pigatto, le ha voluto dare, particolare perche’ si pone come uno dei momenti di punta di una delle assise mondiali piu’ importanti di questo Anno Internazionale dell’Astronomia, singolare infine perche’ percorre, fisicamente, un itinerario che dall’Adriatico di Venezia sale idealmente a Cima Ekar sull’Altopiano di Asiago, ovvero dalle osservazioni galileiane della Luna ad uno dei piu’ grandi telescopi italiani della moderna ricerca astronomica.  Il rapporto tra Galileo e Venezia fu breve ma molto intenso. Ai primi di settembre del 1592 Galileo arrivo’ nella -maravigliosa città di Venezia-, – cosi’ egli la defini’ nei suoi scritti – per farsi conoscere dal patriziato veneziano come aspirante alla cattedra ad Mathematicam dell’Università di Padova vacante dal 1588.  Per l’occasione fu ospite del Residente toscano a Venezia, Giovanni Uguccioni, a Ca’ Gradenigo in Santa Giustina. In questo soggiorno di una ventina di giorni, Galileo ebbe l’opportunità di frequentare il celebre ridotto di Andrea Morosini a ca’ Morosini – l’attuale Palazzo Cavalli sul Canal Grande – e qui ebbe modo di conoscere, tra molti altri, il frate servita Paolo Sarpi col quale intreccio’ una proficua amicizia umana e intellettuale. A Venezia Galileo fu assiduo frequentatore dell’Arsenale da lui celebrato molti anni dopo nell’incipit della sua prestigiosa opera scientifica – Discorsi e dimostrazioni matematiche intorno a due nuove scienze – come luogo dove ebbe modo di imparare la lezione mai dimenticata della -sensata esperienza e certa dimostrazione-. Fu a Venezia che Sarpi lo incito’ a costruire il cannocchiale, e fu a fra’ Paolo e alla sua cerchia di amici, all’interno del convento dei frati Serviti, che Galileo si affretto’ a mostrarne i risultati, comprese le successive e straordinarie scoperte celesti. (galileo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »