Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘idonei’

Idonei al concorso straordinario esclusioni dalla I fascia GPS perché senza servizio utile

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2021

A seguito dell’incomprensibile esclusione dalla I fascia GPS di tanti precari idonei al concorso straordinario 2020 per la scuola secondaria che, pur essendo negli elenchi non graduati di quanti hanno superato le prove oppure già inseriti nelle Graduatorie di Merito pubblicate dall’USR di competenza, non avranno la possibilità – in base a quanto riportato nella Nota Ministeriale n. 112/2021 – di considerarsi “abilitati” per la mancanza dell’ulteriore requisito di aver stipulato, nell’a.s. 2020/2021 un “contratto di docenza a tempo indeterminato ovvero a tempo determinato di durata annuale o fino al termine delle attività didattiche presso una istituzione scolastica del sistema nazionale di istruzione”, Anief mette a disposizione di tutti gli interessati la domanda cartacea da inviare all’ATP di gestione delle GPS entro il 25 luglio e avvia la specifica azione legale per rivendicare il diritto all’abilitazione e all’inserimento in I fascia GPS degli idonei al concorso straordinario anche senza il servizio 2020/2021 almeno al 30 giugno. La domanda cartacea dovrà essere inviata all’USR e all’ATP di gestione delle GPS 2020 (ove il candidato fosse già inserito in precedenza nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze) oppure all’USR e all’ATP della provincia in cui il candidato intende iscriversi, attraverso l’azione legale, in elenco aggiuntivo delle GPS, non essendosi inserito nel 2020 in nessuna graduatoria provinciale. La stessa dovrà essere trasmessa a mezzo PEC o raccomandata entro e non oltre il 25 luglio 2021, termine ultimo stabilito dal Ministero dell’Istruzione per poter richiedere l’inserimento negli elenchi aggiuntivi GPS e partecipare, così, anche alle procedure straordinarie di immissione in ruolo regolamentate dal decreto “sostegni bis”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pa: Fp Cgil e Comitato Idonei, in manovra assunzioni con graduatorie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 novembre 2020

“Attuare un piano straordinario di assunzioni nella Pa, anche attraverso l’utilizzo delle graduatorie concorsuali, ripristinandone la vigenza in legge di Bilancio”. A rivendicarlo sono la Funzione Pubblica Cgil e il Comitato Nazionale XXVII Ottobre, nato a difesa degli idonei ai concorsi pubblici, in merito al nuovo blocco delle procedure concorsuali previsto dall’ultimo Dpcm.Una misura, proseguono, “che pone nuovamente all’attenzione il tema della grave carenza organica all’interno delle Pubbliche amministrazioni che, proprio in virtù di un rinnovato percorso assunzionale, mai del tutto avviato, avrebbe avuto la possibilità di poter parzialmente contenere. Da qui la necessità, più volte da noi sostenuta, di attuare un piano straordinario di assunzioni anche attraverso l’utilizzo delle graduatorie concorsuali, ripristinandone la vigenza, come già avvenuto in passato, attraverso apposito provvedimento legislativo all’interno della prossima Legge di Bilancio”. Misura che miri, inoltre, aggiungono, “ad incrociare domanda e offerta tra le esigenze della varie amministrazioni e i profili presenti all’interno delle predette graduatorie. Sarebbe un provvedimento, a costo zero, di estremo interesse generale e che permetterebbe a tutte le amministrazioni pubbliche di poter continuare a garantire quei servizi essenziali che, di contro, rischierebbero di venire meno”, concludono Fp Cgil e Comitato XXVII Ottobre. By Giorgio Saccoia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 febbraio 2020

E’ stato approvato l’emendamento richiesto da Anief e Udir sullo scorrimento della graduatoria degli idonei. In 500 potranno essere assunti in caso di posti vacanti e disponibili nei prossimi anni per aver superato l’ultimo concorso. Lo prevede una modifica al Mille-proroghe approvato in Commissione richiesto da Italia Viva e suggerito dai due giovani sindacati del personale del comparto e della dirigenza pubblica. I legali di Anief avevano presentato un ricorso al Tar Lazio di cui chiederanno la cessazione della materia del contendere all’atto dell’approvazione definitiva della legge L’approvazione di un emendamento che rende possibile lo scorrimento delle graduatorie di merito dei concorsi, permettendo l’assunzione di circa 500 dirigenti scolastici altrimenti non assunti pur essendo risultati idonei. Ecco – come riportato dalla stampa specializzata – cosa è andato in scena di significativo in sede di discussione del decreto Mille-proroghe 2020. Anief e Udir si erano, in tal senso, spesi indicando le strade da percorrere per raggiungere questo traguardo.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pa: Fp Cgil e Comitato Idonei a Dadone, ripristinare meccanismo scorrimento graduatorie

Posted by fidest press agency su domenica, 6 ottobre 2019

“La dichiarazione del Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, sulla volontà di prorogare le graduatorie di concorso scadute il 30 settembre scorso, che abbiamo registrato con soddisfazione visto il diretto impegno da noi assunto nei confronti di questa tematica, porta inevitabilmente con se la necessità di intervenire per ripristinare il meccanismo di scorrimento anche per le graduatorie approvate successivamente al 1° gennaio 2019″. È quanto affermano in una nota congiunta Fp Cgil e il Comitato nazionale XXVII Ottobre, nato a difesa degli idonei ai concorsi pubblici.”Ricordiamo, infatti, che l’articolo 1, comma 362, dell’ultima legge di Bilancio ha bloccato la possibilità di utilizzare le graduatorie oltre i posti messi a bando. Tale ultima questione, già portata all’attenzione del Ministro, dovrà trovare soluzione nel medesimo atto normativo di proroga o, in alternativa, all’interno della prossima legge di Bilancio. A tal proposito, confermiamo il nostro impegno a voler tutelare i diritti di tutti coloro che sono coinvolti in questa vicenda e a vigilare affinché si trovi la giusta soluzione”, concludono Fp Cgil e il Comitato XXVII Ottobre.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Nuovo concorso, nuova querelle sulla presunta differenza ontologica tra vincitori e idonei

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 agosto 2019

Anief per la terza volta in trincea per dimostrare che i vincitori sono idonei all’esercizio della professione e gli idonei sono potenziali vincitori rispetto ai posti disponibili. Pacifico: “Col nostro ricorso faremo rispettare questo principio, anche per i 520 idonei dell’ultimo concorso per ds. Oltretutto serve nuovo personale, fra posti vacanti e reggenze” Superare prove concorsuali equivale ad avere tutte le carte in regola per esercitare la professione di docente o dirigente. Un concetto semplice che i vertici dell’Istruzione italiana faticano a comprendere, anche quando sono messi di fronte all’evidenza da sentenze dei tribunali. Lo stesso Marco Bussetti, nei primi mesi del suo mandato, ormai virtualmente concluso con le dimissioni da premier di Giuseppe Conte, vagheggiava forme di reclutamento (“o passi il concorso e sei abilitato per il biennio di durata del bando o devi rifare il concorso”) a suo modo di vedere definitive. “Sarà la fine dei ricorsi”, sosteneva. Marco Bussetti, evidentemente non aveva letto la sentenza del Tar del Lazio che dichiarò illegittima tale previsione per il concorso 2012. Aveva provato a percorrere la stessa strada, infatti, Francesco Profumo, ministro dell’Istruzione del governo Monti. Perse di fronte al ricorso di Anief e fu bocciato con migliaia di idonei ricorrenti che poterono essere assunti.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Bussetti invoca tempi veloci per il nuovo concorso a cattedra ma non ha assunto ancora gli idonei di quelli già banditi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 marzo 2019

Anief ha da tempo illustrato proposte emendative per assumere subito, ma la politica non ha dato mai ascolto. Ora sembra che qualcosa si muova. Ad ogni modo senza riapertura delle GaE, l’Italia rischia di avviare un nuovo anno scolastico senza cattedre coperte
“In questo momento abbiamo la necessità di stabilizzare i nostri docenti e quindi abbiamo avviato con l’ultima legge finanziaria i presupposti per avviare in tempi anche veloci le procedure di reclutamento per i docenti”: ancora un annuncio del Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, che cozza con la realtà, fatta di concorsi-lumaca e di impossibilità di vedere in cattedra i vincitori del concorso a cattedra 2019 la prossima estate e forse nemmeno la successiva. Basta dire che per la procedura del 2016, sia il M5S sia la Lega hanno avanzato richiesta di proroga sulla scadenza naturale delle graduatorie di merito. Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, afferma che “il paradosso è che ci sono decine di migliaia di posti vacanti, ma rimangono vuoti perché il personale non è stato collocato nelle graduatorie utili da un’amministrazione scolastica sempre più nel pallone.
A sottolineare l’incongruenza nelle parole del titolare del Miur è la stampa specializzata: Orizzonte Scuola scrive che mentre il Ministro dell’Istruzione parla di “tempi veloci per il concorso della scuola secondaria, ancora una volta non c’è la data per l’avvio delle procedure”. Si tratta di una mancanza decisamente grave. Ancora di più se è vero che, continua la rivista, “l’ipotesi più plausibile e auspicabile rimane quella di un bando massimo entro settembre 2019”. Se si guarda alla serie storica degli ultimi concorsi, si scopre che concludere in meno di un anno un concorso a cattedra, al quale tra l’altro si prevede una partecipazione record, considerando che finalmente sarà aperto anche ai non abilitati all’insegnamento, è un’impresa quasi impossibile. E le procedure, oltre che lente, non garantiscono le immissioni in ruolo di vincitori e idonei. L’ultimo esempio è quello del “DL 59/2017 targato PD aperto solo ai docenti abilitati. Bandito con DDG del 1° febbraio 2018: consisteva in un’unica prova orale. Nonostante la semplicità della procedura, in alcune regioni non è ancora concluso”. Poi abbiamo il concorso del 2016, “anche questo aperto solo ai docenti abilitati, bandito nel febbraio del 2016. Prevedeva prova scritta e orale. Poche regioni hanno concluso in tempo per le immissioni in ruolo 2016/17, tantissime hanno rinviato la graduatoria all’anno successivo”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Personale, Campidoglio: prosegue scorrimento graduatorie idonei

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 dicembre 2018

Roma Prosegue lo scorrimento delle graduatorie per l’assunzione dei candidati risultati idonei nell’ambito del cosiddetto “concorsone” del 2010. È in corso di adozione il provvedimento che porterà all’assunzione di ulteriori 148 nuovi dipendenti capitolini, che andranno così a integrare il piano assunzionale 2018.Prenderanno servizio in Campidoglio le seguenti figure professionali: 75 istruttori amministrativi, 20 istruttori economici, 16 funzionari amministrativi, 12 assistenti sociali, 10 funzionari economici, 5 curatori storici dell’arte, 5 curatori archeologi e 5 funzionari biblioteche.“Va avanti l’attività di rigenerazione dell’Amministrazione capitolina. Anche quest’anno il lavoro di ottimizzazione delle risorse finanziarie e il taglio agli sprechi consentirà di far scorrere le graduatorie degli idonei per i profili amministrativi. E ricordo che queste 148 assunzioni erano state precedute dall’adozione del piano straordinario per il reclutamento di altri 500 agenti di Polizia Locale. Dall’insediamento della Giunta Raggi sono stati assunti oltre 4000 nuovi dipendenti esclusivamente mediante concorso pubblico, che apportano alla macchina amministrativa un patrimonio di energie e competenze messe nel cassetto per anni. Roma Capitale sta compiendo ogni sforzo possibile per poter riassorbire i concorsisti idonei, a lungo esclusi a causa del blocco del turn over, e auspica che nei prossimi anni possa essere data continuità al processo di rafforzamento del personale”, afferma il delegato della Sindaca al Personale e alle Relazioni sindacali Antonio De Santis.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: variazione piano assunzionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 giugno 2011

La Giunta Capitolina, presieduta dal sindaco Alemanno, ha approvato nella seduta odierna, su proposta dell’assessore alle Risorse umane Enrico Cavallari, la modifica del nuovo piano assunzionale 2011. Il documento era stato siglato in nottata tra Roma Capitale e i sindacati rappresentativi dei lavoratori. In poche ore l’accordo ha ricevuto il via libera dell’esecutivo capitolino e ciò permetterà all’Amministrazione di assumere tutti gli idonei ai concorsi per istruttori amministrativi, geometri, assistenti sociali, educatrici di asilo nido e insegnanti di scuola dell’infanzia le cui graduatorie sono in scadenza tra giugno e ottobre di quest’anno, nei limiti imposti della legge 78/2010 ovvero della manovra finanziaria del governo. «La variazione del Piano assunzionale – dichiara l’assessore Cavallari – ci permetterà di garantire i livelli occupazionali e, al tempo stesso, di assicurare risparmi e ottimizzazione nella spesa per il personale. Con l’assunzione di tutti gli idonei si conclude la prima grande fase di riassetto della macchina capitolina e si parte con il maxiconcorso al quale parteciperanno trecentomila giovani».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorsi comune di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

«Le preselezioni dei 22 concorsi banditi dal Campidoglio verranno espletate entro il 31 dicembre 2011». Lo comunica l’assessore alle Risorse umane, Enrico Cavallari. «Invito i circa trecentomila candidati che hanno presentato domanda per partecipare al maxiconcorso di Roma Capitale – aggiunge Cavallari – a mettersi a studiare fin d’ora perché, entro quest’anno, come previsto anche dal Piano obiettivi del sindaco Alemanno, saranno tutti coinvolti nelle prove preselettive dei 22 profili professionali messi a bando». «Martedì 28 giugno è la data ultima per la presentazione delle proposte tecniche da parte delle società che parteciperanno alla gara per espletare le preselezioni le quali dovranno avvenire, come da bando, entro il 31 dicembre prossimo. Nel mese di luglio – conclude Cavallari – avverrà l’aggiudicazione provvisoria della stessa gara mentre dovremo attendere il mese di settembre, come previsto dalla legge, per l’aggiudicazione definitiva. Il calendario delle preselezioni verrà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 25 ottobre 2011».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione non assunti concorsi pubblici

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma 20 giugno, a partire dalle ore 10.00, si svolgerà a Piazza Montecitorio la seconda Manifestazione dei Vincitori ed Idonei di concorsi pubblici non assunti, al fine di denunciare nuovamente l’assurdità della situazione con cui migliaia di giovani italiani sono chiamati ormai da troppo tempo a confrontarsi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assunzione archeologi a Pompei

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2011

La Confederazione Italiana Archeologi, in merito al Decreto Legge 31 marzo 2011 n. 34, pur   manifestando il proprio apprezzamento al Governo per aver trovato nuovi finanziamenti per l’area archeologica di Pompei, esprime i propri dubbi circa le modalità di applicazione di tale disposizione.  Il testo emanato dal Governo appare piuttosto vago e a tale riguardo la Confederazione Italiana Archeologi chiede che il Ministro per i Beni e le Attività Culturali faccia chiarezza in merito ad una  serie di questioni di notevole rilevanza che suscitano profondi dubbi:
• numero di funzionari archeologi che si intende assumere;
• assunzione degli archeologi da parte del MiBAC o della ALES S.p.A.;
• tipologia e durata del contratto con cui si intende assumerli;
• criteri di selezione con cui archeologi che verranno assunti;
• criteri in base ai quali verranno assunti per Pompei archeologi risultati idonei in un concorso
• bandito su base regionale;
• ruolo della società ALES nella gestione e nello svolgimento dei lavori che verranno effettuati
• a Pompei. “Il testo emanato dal Governo – dichiara il Presidente Giorgia Leoni – suscita molti dubbi. Non  riusciamo a capire se gli archeologi che verranno assunti a Pompei saranno selezionati in base ad una graduatoria nazionale da ricavare da graduatorie frutto di concorsi regionali, se il Ministero  sceglierà i migliori di ciascuna regione, o quale altra sia la soluzione elaborata.”  “Questo provvedimento – continua il Presidente  Leoni – è un’ulteriore conferma della gestione scellerata di quel concorso, in cui si è stabilito che regioni come Lazio, Campania, Abruzzo… non  avessero bisogno di archeologi. E oggi si assumono a Pompei archeologi selezionati in base alla  loro preparazione sull’archeologia lombarda, friulana o veneta; mentre magari gli archeologi  campani non hanno neanche partecipato a quel concorso perché non avrebbero avuto la possibilità di trasferirsi a lavorare a Milano o Trieste.” La Confederazione Italiana Archeologi chiede un incontro al  nuovo Ministro Giancarlo Galan  per avviare un percorso di confronto e collaborazione con i professionisti dei Beni Culturali e auspica che il Ministro faccia presto chiarezza circa le disposizioni contenute nel Decreto n. 34.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un miliardo di euro per acquisto armamenti

Posted by fidest press agency su sabato, 13 novembre 2010

“Sono rimasto sconcertato nell’apprendere che la IV Commissione permanente (Difesa) della Camera senza avere – pur avendoli richiesti – i necessari chiarimenti ha espresso parere favorevole ai programmi pluriennali per l’acquisto di mezzi e armamenti sui quali il Ministro della difesa ha chiesto il parere.  Sulla questione il deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm), ha presentato una interrogazione (4-09396)  al Ministro La Russa perché abbiamo ritenuto grave che il Governo non abbia messo a disposizione gli atti idonei a consentire ai deputati la piena cognizione del Ministero dei citati programmi pluriennali, a comprendere le ragioni poste a fondamento di ciascun atto e conoscere gli effettivi riparti annuali degli impegni di spesa. A fronte delle numerose manifestazioni di protesta pervenute alla cronaca ed alle sedi parlamentari da parte dei rappresentanti del personale militare, in ordine agli indiscriminati tagli economici effettuati sul bilancio della difesa, con particolare riguardo alle spese per il personale e alla disastrosa politica economica in materia di sicurezza e difesa attuata dal Governo, il costo complessivo degli investimenti di 933,8 milioni di euro che il Ministero della difesa dovrà sostenere fino al 2018 ci sembra del tutto illogico e oltremodo contraddittorio con le rassicurazioni e gli impegni derivanti dall’accoglimento degli ordini del giorno presentati da esponenti della maggioranza di Governo all’indomani dell’approvazione della manovra finanziaria aggiuntiva di cui al decreto-legge 78 del 2010. Per questi motivi abbiamo chiesto al Ministro «se non ritenga di dover sospendere i programmi di acquisizione pluriennale in premessa e conseguentemente destinare le risorse eventualmente disponibili all’adeguamento dei trattamenti economici del personale militare ed alla stabilizzazione dei precari delle Forze armate.»  Lo dichiara Luca Marco Comellini, Segretario del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Vicenza no ai presidi meridionali

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 luglio 2009

Da martedì scorso i presidi del Sud non possono più esercitare la loro professione negli istituti scolastici in provincia di Vicenza e molti di loro saranno costretti a tornare nelle loro città. E’ questa la conseguenza della mozione approvata dal consiglio provinciale della città veneta con il consenso di maggioranza e opposizione che vieta ai dirigenti scolastici del Sud di essere assunti come presidi nelle scuole di Vicenza. La decisione è stata resa necessaria, secondo l’assessore Martini, dal numero eccessivo di candidati considerati idonei al concorso bandito l’anno scorso a livello locale per dirigenti scolastici, i quali, non trovando posto nel Meridione, in seguito all’approvazione da parte del governo Prodi della mobilità interregionale, si trasferirono occupando anche i posti destinati ai dirigenti del Nord Italia. Annalisa Martino, responsabile per la scuola e l’istruzione dell’Italia dei Diritti, ha commentato: “Per modificare la situazione corrente è necessario rivedere i criteri di reclutamento previsti dalle normative ed impostarli su base nazionale anziché che su base locale; in questa maniera decentrata, infatti, si ripropone un sistema a macchia di leopardo che penalizza i presidi e gli istituti scolastici”. Diverse sono le polemiche che si sono levate dopo l’approvazione del provvedimento, tacciandolo di razzismo. “Leggo anche un atteggiamento prevenuto – continua la responsabile per la scuola e l’istruzione  dell’Italia dei Diritti – da parte dell’amministrazione provinciale di Vicenza nei confronti dei sistemi d’istruzione realizzati nel Sud; sono anni che la forza lavoro intellettuale si sposta dal Sud al Nord dimostrando giornalmente di lavorare nel migliore dei modi, allo stesso livello delle regioni settentrionali, e non merita di essere penalizzata o discriminata in alcun modo”.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro idonei vigili urbani di Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 9 Maggio 2009

Roma 12 maggio alle ore 16,00 presso la sala Gonzaga del Comando Generale della Polizia Municipale, in Via della Consolazione 4, si tiene l’incontro tra gli idonei del concorso della Polizia Municipale, l’Assessore al Personale del Comune di Roma, Enrico Cavallari, ed il Presidente della Commissione sicurezza urbana del Comune di Roma, Fabrizio Santori, un’occasione di incontro – confronto per fare il punto della situazione sulle prossime assunzioni dei dipendenti del Corpo. “Questo secondo appuntamento con gli idonei del concorso della Polizia Municipale che nei mesi scorsi erano già stati ospitati presso la Commissione sicurezza urbana per confrontarsi con l’assessore Cavallari, rappresenta un’occasione di dialogo e chiarimento in merito al piano assunzioni messo in campo dalla Giunta Alemanno – dichiara Fabrizio Santori. “Resta prioritario per l’amministrazione Comunale garantire sicurezza e legalità , porre rimedio alla carenza di organico del Corpo attraverso nuove assunzioni e stabilizzazioni dei precari. La Giunta Alemanno si è sempre mostrata aperta al confronto e non si è mai nascosta dietro sterili promesse e slogan elettorali, facendo sempre i conti con i fondi di bilancio a disposizione, unico reale elemento che consente di progettare un piano assunzionale – conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »