Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘imbarazzo’

I pensieri che non si dicono

Posted by fidest press agency su sabato, 22 gennaio 2011

Lettera al direttore. Mi piacerebbe conoscere i segreti pensieri di tanti fedelissimi che nelle televisioni, corrono a difendere Silvio Berlusconi, e per dissimulare l’imbarazzo, fingono d’irritarsi contro coloro che osano criticarlo. I segreti pensieri nei riguardi del Cavaliere sempre meno sorridente.  I segreti pensieri, ad esempio, del cattolico Maurizio Lupi, del cattolico Giovanardi (Dio ce ne guardi!). I segreti pensieri di Giorgia Meloni, di Mara Carfagna. Non posso giurarci, ma sono certa che qualche piccolo accidente, simbolico ovviamente, al Cavaliere gliel’hanno inviato, segretamente.  E chissà che anche Bondi, Sallusti, Rossella, Fede, Rotondi… Su Alfonso Signorini, non ci metterei la mano sul fuoco. Credo sia sincero. Lo ama per davvero.(Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi si dimetta, pensi al bene dell’Italia”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

La Procura di Milano ha indagato Silvio Berlusconi per le ipotesi di reato di “concussione” e di “prostituzione minorile”. In merito è intervenuto Vincenzo Galizia Presidente nazionale del Fronte Verde Ecologisti Indipendenti che ha dichiarato: «Il caso Ruby, impone al Presidente del Consiglio di non sottrarsi ad un chiarimento che deve essere fatto in tribunale, per “liberare” dall’imbarazzo sia lui stesso che gli italiani. Sarebbe meglio che Berlusconi si dimettesse, perché l’Italia in questo momento ha bisogno di un governo capace di governare, che possa risolvere i problemi dei cittadini e che non pensi solo ai problemi del Premier» conclude la nota di Galizia. (n.r. dobbiamo ricordare a chi ci ha inviato il comunicato che in altra parte dei nostri servizi abbiamo segnalato la dichiarazione di assoluta estraneità del Presidente del Consiglio. In altri termini i fatti contestati, per Berlusconi, sono pura invenzione dei magistrati e per giunta le indagini sono state effettuate da organi incompetenti ad espletarle. Ogni volta che si parla di questo caso ci è stato fatto obbligo di precisarlo se nel testo delle dichiarazioni  pervenute non vi appare.) http://www.fronteverde.net

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alemanno e la discarica di Malagrotta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 novembre 2010

Roma. “Se Alemanno chiuderà entro la consigliatura Malagrotta, lascerà un segno evidente del suo operato, restando nella storia come il Sindaco che ha chiuso la più grande discarica d’Europa, realtà che ha danneggiato il grande patrimonio ambientale della Valle Galeria e che resta una delle vergogne della nostra Nazione”, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV. “Migliaia di residenti del Municipio XV, XVI e XVIII – insiste Santori – hanno riposto le loro aspettative su questa Giunta per un atto di coraggio e di giustizia che la sinistra non ha mai voluto concretizzare, con l’imbarazzo dei più agguerriti ambientalisti. Ora che la Presidente Polverini è al governo della Regione non rimane altro che provvedere a quanto promesso, senza se e senza ma, lasciando alla storia di Di Carlo e del centrosinistra la politica delle proroghe”.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

L’imbarazzo del cavaliere

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 ottobre 2010

Era evidentissimo nel suo pallido e stentato  intervento al senato. Gli serve tempo per recuperare un’immagine deteriorata per evitare la debacle preannunciata nel nord a favore della lega e a spese di almeno 50 suoi fedeli esecutori; ma il medesimo tempo servirà a Fini per organizzare il suo partito che già raccoglie molti consensi  tra il centro e il sud Italia (isole comprese). Bisognerebbe che il tempo passasse solo per lui, ma non c’è legge che possa alterare i ritmi dello scorrere del tempo e non basta la maggioranza per modificarne l’eterno e inarrestabile  svolgersi.
Riepilogando: elezioni subito… ? = debacle a favore della Lega;  elezioni in primavera… ?, ma Fini si sarà organizzato e ciò significherà debacle al centro, al sud e nelle isole;  nuotare a vista sperando di concludere la legislatura…?  Debacle su tutto il territorio perché avrà dato il tempo ai suoi alleati, tutti in attesa delle idi di marzo  di  affilare  il necessario, mentre i fedelissimi  cercheranno disperatamente di ricostruirsi una verginità stuprata in altre dimore. Intanto il tempo scorre e in dirittura d’arrivo si preannuncia l’incostituzionalità dell’impedimento che non sarà più legittimo; per il lodo costituzionale dovrà cedere molto (moltissimo) del suo adorato potere, non tanto per la lega (costa poco perché già sazia) ma in termini di principio sia con Fini che con Lombardo.
Certo Feltri non gli ha reso un buon servizio, perché a suo nome ha dichiarato una sfida all’ultimo sangue; giunti al “redde rationem”  Feltri  toglie il disturbo e Berlusconi. Il risveglio da questi incubi non si apre su un’alba radiosa, ma su un plumbeo cielo, minaccioso di tempeste e di tornado a go-gò, tutti con nomi ben noti: Mills, Mondadori, Fininvest, Mediaset. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pena di morte

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

Lettera al direttore. Si fa l’abitudine a tutto,  compresa l’uccisione fredda e programmata di esseri umani. Hitler aveva creato strutture idonee per uccidere moltitudini d’innocenti. Gli stati in cui vige la pena di morte, hanno creato strutture idonee per uccidere persone colpevoli, ed ogni tanto, magari per errore, qualche innocente. C’è un’enorme differenza; però ci sono anche innegabili analogie. Ciò che sconcerta in coloro che sostengono ancora oggi la pena di morte, è la confusione tra sentimenti e ragione, nonché la rinuncia totale a quest’ultima. Chiedono, per mettere in imbarazzo chi non è d’accordo: «Saresti dello stesso parere, se avessero ucciso un tuo familiare?». E cadono così nella confusione tra sentimento e ragione. Calpestano quest’ultima, invece, quando di un principio assoluto – la sacralità della vita – fanno un principio relativo: inviolabile la vita dell’innocente; violabile la vita del colpevole. Il colmo della stoltezza è quando tale assurdo concetto del valore della vita viene tranquillamente attribuito al dio in cui si crede. Vale la pena ricordare che l’unico caso in cui l’omicidio diventa lecito, pur restando oggettivamente azione non buona, è la legittima difesa; solo però, ed unicamente, se l’azione è rivolta verso l’ingiusto aggressore e non esiste altra possiblità per fermarlo. Diventa lecito perché è la scelta obbligata, necessaria, del male minore. (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assurde giustificazioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 settembre 2010

Lettera al direttore. Molti credono, o perlomeno fingono di credere, che il proprio cattivo comportamento sia in qualche modo giustificato dal cattivo comportamento altrui. Gad Lerner, nella trasmissione “Inonda” (La7 del 31 agosto ), rimproverava  a Vittorio Feltri il fatto di servirsi di una notizia non al fine di informare il lettori, come sarebbe giusto, ma con il preciso scopo di colpire ora questa ora quella persona non gradita al presidente del Consiglio; e il direttore del Giornale, dissimulando abbastanza bene l’imbarazzo, ha cercato di giustificarsi ricordando che anche La Repubblica si era servita della notizia come strumento per colpire Berlusconi. Come dire: se ha sbagliato La Repubblica, perché non dovrebbe sbagliare Il Giornale? (Veronica Tussi)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Carla Fracci attacca Alemanno e Bondi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 Maggio 2010

“Questa è una situazione che ormai non sorprende più, non condivido le offese ma mi unisco alla rabbia di Carla Fracci, poiché  ritengo che sia una figura professionale di grande talento nel panorama della danza classica italiana. Mi rendo conto a questo punto che il sindaco è in una grossa situazione di imbarazzo e di mortificazione per se stesso, sono due anni che si protesta e ci si mobilita in tutto: pensiamo agli ospedali, alle buche, all’aumento dei costi e ai campi nomadi, per non parlare degli sprechi”. Con queste parole Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori, esprime la sua opinione in merito alla notizia secondo la quale Carla Fracci ha attaccato pubblicamente Alemanno dandogli del “farabutto”, nel corso della manifestazione dei lavoratori degli enti lirico-sinfonici contro il decreto Bondi, che si è svolta ieri al Teatro dell’Opera di Roma. Motivo della contestazione è stato il continuo rifiuto da parte del primo cittadino di incontrare la Fracci e il mancato rinnovo del suo contratto di direzione del corpo di ballo del teatro romano. Al grido di protesta si sono uniti a gran voce anche i sindacati dei dipendenti della lirica e alcuni esponenti del Partito democratico, che hanno chiesto il ritiro immediato della legge per la sua incostituzionalità. “Come membro dell’Italia dei Valori – conclude l’esponente del partito guidato da Antonio Di Pietro – chiedo di monitorare la situazione per avere un resoconto di tutte le attività svolte dall’amministrazione comunale fino ad oggi. Bisogna riflettere su come gestire questa città altrimenti, è auspicabile un ritorno alle urne”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova cura per l’incontinenza

Posted by fidest press agency su sabato, 1 Maggio 2010

(Centro Maderna) Tra i problemi che maggiormente toccano gli over-60 anche in salute, uno dei più sentiti è quello dell’incontinenza fecale, di cui poco si parla per imbarazzo, ma che colpisce quasi il 50% degli anziani in case di cura o in residenze assistite (soprattutto donne) ed è spesso causa di paure, imbarazzo ed isolamento. La Spagna, che sta diventando un vero e proprio pioniere nella ricerca di nuove cure, sta sperimentando un nuovo trattamento per questo disagevole disturbo. Alla fine dello scorso anno infatti, il reparto di Coloproctologia dell’Ospedale Juan Ramón Jiménez di Huelva, ha  portato a termine uno studio durato due anni e finanziato dal Ministero della Salute, che ha dimostrato l’efficacia di una cura minimamente invasiva che consiste nell’elettrostimolazione di un nervo della caviglia tramite l’utilizzo di un ago simile a quelli utilizzati per l’agopuntura. In questo modo si invia un piccola scarica elettrica lungo il nervo che corre lungo la tibia, il quale, in questo modo, libera una serie di sostanze che aiutano a controllare lo sfintere e ad avere una normale continenza. La cura, che non richiede alcun tipo di anestesia né il ricovero ospedaliero, è stata applicata con successo già a 30 pazienti.(AARP – Global Network)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Patrizio Oliva diventa attore

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

La medaglia d’oro olimpica e campione del mondo dei welter veste i panni di un senatore romano che parla il dialetto napoletano, con tanto di tunica e corona d’alloro in testa, nel film “Il senso della farfalla”, diretto da Luciano Capponi e interpretato da Francesco Salvi: il film è stato presentato al Giffoni Film Festival. “E’ un ruolo divertentissimo –spiega Oliva-  mi ha contattato il regista che conosco perché faccio parte della squadra di calcio ‘No fair no play’ e mi ha detto che secondo lui avevo delle possibilità di recitare. Prima di questo film avevo soltanto un po’ di dimestichezza con le telecamere grazie alla mia carriera da pugile e come ospite di programmi. Ma l’attore non l’avevo mai fatto. Mai avrei fatto un provino,  mi sarei sentito in imbarazzo. Al cinema ci vado spesso, mi piacciono i film d’azione”. “Il senso della farfalla” è una delle sorprese del Giffoni Film Festival e racconta la storia di uno scienziato che negli anni Sessanta scompare misteriosamente lasciando un figlio; quando il piccolo diventa grande, lo scienziato torna dall’aldilà per indicargli in modo originale che la morte non è poi così paurosa come sembra. A metà tra film surreale, comico e spystory, il film è stato accolto da grandi applausi a Giffoni dove il tema della 39esima edizione è quello dei tabù: “E la morte è sicuramente un tabù, soprattutto per i giovani –spiega Salvi che in questi giorni ha presentato anche un mix estivo intitolato ‘Abbandonato’- questo film vuole provare a parlarne sdrammatizzandolo con ironia, leggerezza e senza volgarità”. “Se ho trovato un punto di contatto tra la mia carriera di pugile e quella di attore è stato il coraggio –spiega Oliva- ci voleva coraggio a salire sul ring, sono stato coraggioso a gettarmi in questa nuova avventura”

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »