Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘immagine’

Nasce a Massa il Mercurio d’Argento: il Festival di Musica per l’Immagine

Posted by fidest press agency su sabato, 27 luglio 2019

Massa da giovedì 8 agosto a sabato 10 agosto, ad iniziativa del Comune di Massa e con il patrocinio di ACMF, Associazione Compositori Musica per Film. L’evento è interamente dedicato alla musica per l’immagine in tutte le sue forme: dalle colonne sonore del grande cinema alla musica per i documentari e per la pubblicità, fino alle nuove strade del sound design nei videogiochi. Durante la serata finale saranno assegnati i prestigiosi Mercuri d’Argento, premi in bronzo e silver raffiguranti la statua di piazza Mercurio a Massa, per premiare le eccellenze italiane della musica legata al cinema internazionale. Tra gli ospiti, il violinista Alessandro Quarta, l’attrice Noemi Gherrero, la cantante Loredana D’Anghera, il Direttore Andrea Morricone e Maria Lucia Langella De Sica, moglie del noto compositore Manuel De Sica, che proprio quest’anno avrebbe dovuto compiere 70 anni.
Ad aprire le danze di questa prima edizione del Mercurio d’Argento ci sarà la sigla ufficiale: il corto animato firmato dall’illustratore e animatore francese Pierre Bourrigault, scritto da Maddalena Pasqua e con le musiche originali di Lorenzo Tomio, già co-direttore artistico del Festival. Un viaggio onirico ispirato alla simbiosi artistica tra musica e immagine e alla magia del processo creativo che si instaura nella mente di un compositore, oltre che un omaggio ai luoghi del cuore di Massa, con il Duomo, Piazza Mercurio, l’imponente Rocca Malaspina ed il mare. La musica originale di Lorenzo Tomio è eseguita da Luciano Turella (viola), Loredana D’Anghera (voce), Stefano Fasce (violoncello), Giulio Ragno Favero (mix). Questo il link: https://www.youtube.com/watch?v=NyPLjIgiZNM .
Cinque gli incontri gratuiti, che si svolgeranno a Palazzo Ducale di Massa, con altrettanti grandi professionisti della musica per l’immagine, dal cinema al teatro, dai videogame alla pubblicità: Lorenzo Tomio (giovedì 8 agosto ore 17:30-20:00), poliedrico compositore per film, teatro, spot, e sound designer; Silvio Relandini (venerdì 9 agosto ore 10:30-13:00), docente tra gli altri, di Musica applicata al gaming e di Sound Library Design; Pasquale Catalano (venerdì 9 agosto ore 17:30-20:00), collaboratore abituale di Ferzan Ozpetek e compositore di Romanzo Criminale – La serie; Max Viale (sabato 10 agosto ore 10:30-13:00), musicista di Gatto Ciliegia contro il grande freddo in cinquina ai David di Donatello dello scorso anno con le musiche di Nico 1988; Lele Marchitelli (sabato 10 agosto ore 17:30-20:00), compositore del film premio Oscar La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino. L’iscrizione ai workshop è gratuita ma i posti sono limitati.
Il concorso, ad iscrizione gratuita, premierà le migliori colonne sonore dei compositori iscritti nelle rispettive quattro sezioni: lungometraggi, cortometraggi, documentari e advertising-pubblicità.
La giuria delle sezioni lungometraggi e documentari è formata da: Max Viale, candidato ai David per la musica di Nico 1988; Marco Werba, compositore del film Giallo di Dario Argento; Massimo Privitera, direttore della rivista Colonnesonore.net. Mentre quella delle sezioni cortometraggi e advertising-pubblicità è formata da: Fabrizio Campanelli, due volte candidato ai David come miglior canzone originale; Umberto Smerilli, compositore del film La ragazza del mondo di Marco Danieli; Davide Vizzini, montatore tra gli altri di Un’avventura, Moglie e marito, Piuma.
Il festival si concluderà la sera di sabato 10 agosto con l’indimenticabile concerto in Piazza Mercurio con l’Orchestra Roma Sinfonietta, fondata da Ennio Morricone, integrata dall’”Orchestra Suoni del Sud” di Foggia e diretta in questa sede da Andrea Morricone. Questi interagiranno anche con le note maestrali del violinista Alessandro Quarta. La serata, condotta da Noemi Gherrero, con la “madrina” Carolina Signore, vedrà anche l’assegnazione del premio “Mercurio d’Argento” a Maria Lucia Langella De Sica, alla Memoria del talento di Manuel De Sica, che sarà ricordato con un omaggio musicale e filmico. Per la Sezione Antologia, invece, la statuetta andrà ad Andrea Morricone per le musiche di Nuovo Cinema Paradiso.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Promozione dell’immagine unitaria dell’Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 luglio 2019

ACI ed Enit hanno firmato oggi a Roma un protocollo d’intesa per una sinergia istituzionale finalizzata alla promozione dell’immagine unitaria dell’Italia, anche attraverso l’immenso patrimonio storico, culturale e sociale di paesi e borghi che impreziosiscono l’offerta turistica del nostro Paese, dove non ci sono solo i grandi e i piccoli centri, ma anche le strade e i percorsi che li uniscono, che tanti turisti percorrono in auto scoprendo angoli affascinanti ed occasioni di svago.La tradizione ultracentenaria di ACI nel comparto della mobilità e del turismo, insieme alla sua capillarità territoriale con 106 sedi locali, diventano leve strategiche per tutelare e sviluppare l’economia turistica nazionale, da anni in crescita. L’accordo con Enit favorisce inoltre la partecipazione congiunta ai progetti internazionali e l’accesso ai fondi europei a beneficio del settore, anche attraverso lo sviluppo di piattaforme tecnologiche e soluzioni informatiche a supporto dell’attività di promozione.Le statistiche evidenziano l’attrattività dell’Italia come meta culturale: con 54 siti dichiarati patrimonio dall’Unesco, siamo leader mondiali davanti a Cina, Spagna e Francia, e il 64% di questi si trova in piccoli borghi con meno di 5.000 abitanti. Il turismo culturale attira 1 straniero su 4 nel nostro Paese, generando il 40% del fatturato del settore, soprattutto in Lazio, Veneto, Toscana, Lombardia e Campania.Allo stesso modo, l’Italia si conferma anche una meta sportiva: eventi di forte richiamo come il Gran Premio di Formula1 a Monza, il Mondiale Rally in Sardegna, la Mille Miglia, la Coppa d’Oro delle Dolomiti e la Targa Florio richiamano 685.000 turisti stranieri ogni anno, che spendono 442 milioni di euro con 3,5 milioni di pernottamenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima immagine di un buco nero

Posted by fidest press agency su domenica, 14 aprile 2019

buco neroLa collaborazione Event Horizone Telescope ha presentato la prima immagine di un buco nero super massivo grazie alle osservazioni effettuate da una rete di otto telescopi posizionati sulla superficie terrestre. Il buco nero si trova al centro della galassia M87, appartenente al cluster di galassie chiamato Virgo e distante dalla Terra 55 milioni di anni luce. L’anello chiaro nell’immagine è dovuto all’effetto di curvatura della luce causato dall’intenso campo gravitazionale presente intorno al buco nero. Le caratteristiche dell’anello hanno permesso di stimare che la massa del buco nero è pari a 6,5 miliardi di volte quella del Sole. Si tratta della prima immagine diretta di questi oggetti fisici previsti dalla teoria della relatività generale di Einstein. La scoperta è documentata in una serie di articoli pubblicati sulla rivista The Astrophysical Journal Letters. Nei prossimi giorni l’eccezionale risultato verrà commentato su Scienza in rete da Claudio Elidoro. (foto buco nero) (Credit: Event Horizon Telescope – scienza in rete)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confesercenti: nasce “Immagine e Benessere”

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 novembre 2018

E’ un settore che coinvolge in Italia 180 mila imprese e oltre novemila a livello regionale: adesso troverà in Confesercenti un vero e proprio punto di riferimento. E’ quello dello stile e del “wellness”, rappresentato dalla nuova categoria “Immagine e Benessere” che include acconciatori, make up artist, passando per gli specialisti dell’estetica e dei servizi per il benessere della persona. All’assemblea che si è tenuta a Roma nei locali della direzione nazionale di Confesercenti e che ha eletto come presidente Sebastiano Liso, hanno partecipato i palermitani Nunzio Reina, Antonino Oneto, Francesco Cospolici e l’agrigentino Alfonso Vassallo, rappresentanti di Assoacconciatori Sicilia, che da oggi entra a far parte del coordinamento nazionale della nuova categoria. Presente anche il direttore di Confesercenti Sicilia, Michele Sorbera. L’assemblea è stata un’occasione per fare il punto sulle criticità del settore e valutare nuovi obiettivi e prospettive. “La nostra regione non poteva mancare ad un evento così importante per un settore economico fondamentale – dice Nunzio Reina, responsabile dell’Area Produzione di Confesercenti Sicilia -. Per noi la priorità è tutelare gli interessi della categoria e risolvere i problemi, non ottenere incarichi. Vogliamo lavorare, dare spazio alle risorse del settore sia a livello provinciale che regionale e, naturalmente nazionale”. In Sicilia, nel dettaglio, le imprese che lavorano nel settore dell’estetica e del benessere sono 9.036, un dato che emerge dalle ultime rilevazioni della Camera di Commercio di Palermo ed Enna: “Professionisti ai quali la nuova categoria di Confesercenti si rivolge – sottolinea Reina -. Il nostro lavoro, con l’avvio della costituzione di Assoacconciatori, apre le porte a tutte le imprese dell’Isola che potranno trovare nella nostra associazione un interlocutore attento alle loro esigenze”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra: Oltre l’immagine

Posted by fidest press agency su martedì, 29 Mag 2018

Mantova Venerdì 1° giugno, ore 18.00 in via Nievo 10, alla presenza degli artisti, inaugurazione della mostra aperta al pubblico a cura di Arianna Sartori con opere di Elsa Dembech – Domenico Pompa Miriam Pracchi – Mario Vitale e resterà aperta sino al 30 giugno (Orario dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30 Chiuso Festivi). Come nasce psicologicamente un dipinto? Da quali meandri profondi della mente dell’artista hanno origine le immagini che vediamo?In mostra primi piani di giovani, boschi alberati e città aggrovigliate, non è semplicemente il frutto di una tendenza “disimpegnata” della pittura contemporanea; non è un mero espletamento di necessità esibizionistica, ma è indiscutibile che dietro a tutte queste soluzioni visive esistono percorsi profondi di conoscenza e di ascolto dei propri bisogni comunicativi. I temi dei legami all’uomo, all’equilibrio, all’identità dei luoghi sono infatti i vertici di osservazione, scelti dagli artisti, per parlare nelle proprie opere. Temi cruciali delle vicissitudini di ciascuno di noi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primarosa Cesarini Sforza: Ogni immagine un racconto

Posted by fidest press agency su sabato, 28 aprile 2018

Roma 3 maggio 2018 ore 18.00 (Orari: mercoledì/sabato 16-20) Galleria Arte e Pensieri Via Ostilia 3A Fino al 26 maggio 2018. La Galleria Arte e Pensieri presenta la mostra personale Ogni immagine un racconto di Primarosa Cesarini Sforza, con un testo critico di Claudia Terenzi.
“Un racconto lieve, intenso, a volte surreale, non sempre gioioso. Figure evanescenti, di solito infantili, appena sagomate, tra forme naturali e oggetti comuni. Con una tessitura che integra disegno, pittura e ricamo, Primarosa crea una spazialità astratta, sospesa, dove appunto convivono diversi elementi, figurativi e non. La trama narrativa, e non descrittiva, consiste nell’accostare immagini estremamente attraenti, che pur appartenendo alla realtà, fiori, animali, oggetti, sagome umane, ci trasportano in un mondo inanimato, fantastico, dove ogni cosa ha valore in sé, ci suggerisce una storia di pura invenzione.(…)
Tutta la complessità del lavoro di Primarosa appare nei dipinti in cui il ricamo, oltre a tracciare i contorni delle figure, compone alcune immagini, elementi colorati, ritoccati dalla pittura, che a volte, come i rami fioriti, si prolungano nel disegno. Quindi, una manualità applicata ai diversi interventi, ricamo, disegno, pittura, applicazioni più che collage, ritagli, tutte tecniche che richiedono la massima abilità, ma, all’origine, una idea ricca di fantasia e di sensibilità. Una elaborazione lenta, ritengo, e complessa dove ogni minimo intreccio, ogni frammento di immagine che si forma via via nel procedere del lavoro deve essere attentamente controllato ed equilibrato al fine di una visione complessiva. (…)
Infine, i libri / diari di Primarosa, la parte più personale, più intima che l’artista riempie di dettagli, di cose e di oggetti, frammenti, pensieri, figure ritagliate, disegni, accumulati in un ordine anche casuale ma con una precisa idea compositiva. Nello scorrere le pagine di questi libri in carta spessa, quasi antica, si rilegge, in modo più semplice e immediato, la sua poetica che prende dalla realtà immagini e soggetti per interiorizzarli e trasformarli in un contesto onirico.” (dal testo critico di Claudia Terenzi)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

RUFA, immagine e contemporaneità anche nel mondo della moda

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 marzo 2018

Lo sviluppo del made in Italy passa anche dalla Rome University of Fine Arts. L’Accademia di Belle Arti legalmente riconosciuta dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, diretta dall’architetto Fabio Mongelli, si apre in maniera chiara e decisa al mondo della moda. Una conseguenza logica ed in qualche modo attesa, considerato che da alcuni anni RUFA è vicina, dal punto di vista artistico, ai fashion contest più importanti del settore. Grazie ai corsi di fotografia, coordinati dal docente Alessandro Carpentieri, l’ateneo capitolino è pronto ad accogliere gli stilisti che vorranno aderire ad un progetto di immagine quanto mai innovativo e dinamico: le aule RUFA ospiteranno le creazioni degli artisti del taglio e del cucito, che potranno realizzare tutti gli shooting utili alla promozione della propria produzione e del proprio brand.
Il progetto prevede la presenza di un docente esperto che guiderà il lavoro degli studenti/fotografi RUFA dopo averne definito le linee attuative con lo stesso disegnatore dei capi. Lo stilista potrà dunque usufruire delle sale di posa dell’Accademia, della competenza di fotografi di altissima fama nel panorama nazionale ed internazionale e di studenti motivati, pronti a sorprendere critica, pubblico ed addetti ai lavori dal punto di vista qualitativo e quantitativo. L’attività in questione, grazie alla partecipazione di consulenti ad hoc, rientra nei processi di tirocinio formativo che consentono agli allevi di inserirsi in modo più tempestivo e veloce nel mercato del lavoro.
«Con l’attivazione di questa nuova esperienza – spiega il direttore Fabio Mongelli – ci affacciamo in uno dei comparti produttivi più rilevanti del sistema economico nazionale. Nel compiere questo passo siamo pronti a trasferire il nostro know – how, ma soprattutto il nostro essere “up with the times”, anticipando quelle che potranno essere le tendenze d’immagine future. L’intento, ovviamente, è evitare la banalità, per dare forma e sostanza a scatti di altissimo profilo artistico e dal taglio contemporaneo. A completare questo quadro, già di per sé virtuoso, l’efficienza tecnologica e strutturale che mettiamo a disposizione degli stilisti».
Le modalità di gestione esecutiva dell’iniziativa sono affidate all’Ufficio relazioni esterne RUFA che si pone l’obiettivo di declinare le esigenze degli stilisti, con quelle dell’Accademia.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Limpida e impietosa l’immagine scattata dal governatore di Bankitalia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 giugno 2017

Banca d'ItaliaLo ha fatto nella sua relazione conclusiva. La certificazione che le politiche economiche praticate negli ultimi anni non hanno prodotto i risultati sperati. Vincenzo Visco fa un appello inequivocabile: tornare alla realtà. Visco sottolinea il fallimento della politica economica degli ultimi governi di centrosinistra, che ha portato a un alto debito pubblico, un basso tasso di crescita ed insufficienti cambiamenti strutturali nel sistema produttivo”. Lo afferma, in una nota, Mariastella Gelmini, vice presidente vicario del gruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “Le previsioni di Forza Italia – prosegue – non erano sbagliate. La politica del tassa e spendi, propria della sinistra, e le tante regalie fatte di bonus e prebende hanno soltanto illuso gli italiani e drogato i numeri. Servono interventi nell’interesse generale, che liberino l’economia da inutili vincoli, rendite di posizione, antichi e nuovi ritardi, insiste Visco. Un manifesto elettorale – conclude l’esponente azzurra – da sottoscrivere”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gianluigi Toccafondo: L’immagine in movimento

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 marzo 2017

Gianluigi ToccafondoGianluigi Toccafondo2Modena Galleria Civica Palazzina dei Giardini, 8 aprile – 20 agosto 2017 si inaugura l’8 aprile alle ore 18.00 alla Palazzina dei Giardini della Galleria Civica di Modena la mostra personale L’immagine in movimento di Gianluigi Toccafondo. Nelle cinque sale dell’antica serra ducale saranno allestite oltre 1000 opere che ripercorrono in particolare l’attività artistica legata alla produzione di animazioni dell’artista sammarinese, dal 1989 al 2017. In mostra, diverse serie di disegni, la maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione delle sequenze animate, ma anche cortometraggi (tra cui il celebre Pinocchio del 1999), sigle (concepite per i programmi televisivi della Rai e per importanti manifestazioni quali la Mostra d’arte cinematografica della Biennale di Venezia), pubblicità (tra cui quelle ideate per Levi’s Jeans e Sambuca Molinari) e video-clip.Sarà presentata inoltre una nuova opera, la sequenza di disegni realizzati per illustrare il racconto inedito di Ugo Cornia dal titolo Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali, che sarà oggetto di un libro d’artista pubblicato in occasione della mostra.
Organizzazione e produzione Galleria Civica di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. Orari mercoledì-venerdì 10.30-13.00 e 16.00-19.30; sabato, domenica e festivi 10.30-19.30. Lunedì e martedì chiuso. Orari estivi a partire dal 22 giugno: giovedì-domenica 19.00-23.00, ingresso gratuito (foto: Gianluigi Toccafondo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’immagine dei genitori speciali

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 ottobre 2016

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Torino lunedì 10 ottobre alle ore 20,45 presso la sala 3 del Cinema Massimo (Via Verdi 18, Torino) con la proiezione di La scomparsa di Eleanor Rigby – Loro di Ned Benson. Il film verrà presentato e introdotto da Simona Maggi (psicologa di CiaoLapo Onlus) e Lucia Canale (Referente regionale di CiaoLapo Onlus). Si prosegue venerdì 14 ottobre alle ore 17,30 presso la sala dell’Opera Munifica Istruzione (Via San Massimo 21, Torino) con la proiezione di Return to zero di Sean Hanish. Il film verrà presentato e introdotto dalle referenti locali di CiaoLapo Onlus e da Francesca Sisto (responsabile delle attività formative e sociali dell’OMI).
Sabato 15 ottobre in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sul lutto perinatale, ci sarà un incontro con tutti i genitori che hanno perso un figlio e che desiderano ricordarlo. L’incontro si terrà alle ore 18,00 presso il Giardino Roccioso del Parco del Valentino a Torino; in quell’occasione sarà possibile confrontarsi con altri genitori che hanno vissuto la medesima esperienza e avere informazioni su tutte le attività di sostegno promosse dall’Associazione CiaoLapo Onlus. Tutte le proiezioni sono a ingresso libero verranno precedute dalla visione in anteprima del prologo del documentario in lavorazione, prodotto da CiaoLapo, Gli equilibristi di Cristina Monti e Paolo Rapalino sostenuto dal Piemonte Doc Film Fund della Film Commission Torino Piemonte. (n.r. Chi non vorrebbe rievocare pubblicamente un figlio scomparso prematuramente? Ma a questa domanda ne sorge spontanea un’altra: chi è disposto ad ascoltarci al di fuori della cerchia di chi è stato toccato da questa tragedia? Nella migliore delle ipotesi a questo dolore profondo e non obliabile restano solo le parole di circostanza un po’ laiche e un po’ religiose. Alla fine i genitori che hanno perso un figlio o una figlia restano soli con la loro sofferenza perché quelli che si trovano intorno a loro sembrano aver dimenticato del tutto ciò che è capitato come se volessero esorcizzare un evento rimuovendolo dai loro pensieri. Gli amici non ne parlano perché a loro dire non vogliono risvegliare un dolore, i parenti ti guardano negli occhi senza parlare e vorrebbero dirti “fatti coraggio, questa è la vita.” Ma è davvero così? Io ho scritto un libro in proposito e l’ho riempito di ricordi e di pensieri. Forse è stato solo uno sfogo. Il titolo però “Chi sei? Dove vai?” la dice lunga sulla concretezza che ci imbattiamo nella nostra quotidianità. E’ che dobbiamo fare i conti con una realtà cruda, severa ed anche crudele e cinica: la morte. Di certo questo inevitabile evento non lo stemperiamo con il nostro materialismo, la nostra sete di potere, la nostra avidità, i nostri egoismi ma lo rendiamo ancora più terribile nella sua crudezza. E’ che noi perdiamo in tutto ciò un legame che da solo avrebbe potuto richiamarci al valore più autentico: l’amore. (foto: la scomparsa)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Mostra Emanuela Gardner: immagine

Posted by fidest press agency su domenica, 25 settembre 2016

victoryRoma 29 settembre 2016 ore 18,00 – 21,30 Esposizione: 29 settembre – 29 ottobre 2016 Galleria Monserrato Arte ‘900 Via di Monserrato, 14 Orari: lun-ven 16,00 – 20,00 sab 10,00 – 13,00 Catalogo in galleria con testi di Diego Mormorio e Enzo Mazzarella.
Emanuela Gardner, nota per i suoi ritratti di personalità del mondo della cultura americana, l’artista propone un’inedita visione del parco cittadino più famoso del mondo, il Central Park di New York, componendo una fascinosa galleria di scatti delle sculture che lo arredano. La notorietà di Emanuela Gardner è essenzialmente legata alla strepitosa galleria di ritratti fotografici di personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e del giornalismo statunitensi spesso commissionati da testate del calibro di New York Times o Vogue. “ La verità è che a me piace la fotografia in ogni sua sfaccettatura e che non mi sono mai considerata una specialista, anzi, quando ho iniziato a fare i ritratti non pensavo nemmeno di saperli fare. Mi ero trasferita da poco a NYC al seguito di mio marito, un americano. Un giorno un amico vede alcuni miei paesaggi appesi al muro di casa e mi chiede di fargli un ritratto. Mai fatto un ritratto in vita mia – gli dico- e lui risponde che se avevo saputo fotografare così bene il paesaggio, con la figura umana avrei fatto ancora meglio. Non ho mai capito la logica di quel ragionamento, ma aveva ragione lui: consegnai un lavoro accettabile.” Quel primo ritratto scattato senza convinzione doveva essere in realtà davvero buono: “Capitò per caso sotto gli occhi di un redattore di Vogue. Il lavoro gli piacque e decise di commissionare a me la foto che avrebbe corredato un’intervista a Jeff Koons di cui si stava occupando. Mi affidò quell’incarico senza sapere chi fossi, allora nessuno mi conosceva a New York, ma da quel momento tutti cominciarono a chiedermi ritratti”. Nei vent’anni successivi a quell’esordio da film, sotto il suo occhio meticoloso sono passati tanti protagonisti della fine del ‘900. Tra i ritratti che hanno maggiormente circolato quelli di Leo Castelli, Achille Bonito Oliva, Carl Lewis, Terence Stamp, Dominique Sanda, Ben Gazzara, Paul Auster, Walter Cronkite – l’uomo più creduto d’America, per due decenni incontrastato protagonista del notiziario CBS – e, soprattutto, uno dei suoi soggetti preferiti, Carl Bernstein, il giornalista dello scandalo Watergate.
Il nuovo lavoro propone una visione del tutto inedita del Central Park di New York: i ritratti delle sculture che, a partire dal 1863, sono state collocate all’interno degli 843 acri di verde cittadino più famosi del mondo. Scrive Diego Mormorio nel testo in catalogo: “Del Central Park noi conserviamo in mente un grande rettangolo verde popolato da una variopinta infinità di vita. Ci restano invece sconosciute le silenti figure di bronzo… che sembrano aspettare qualcuno che voglia iniziare con loro un dialogo”. L’occhio fotografico di Emanuela Gardner apre quel dialogo a lungo atteso restituendo una fascinosa identità agli abitanti più anonimi del parco, un favoloso angolo di mondo sottratto alle leggi del tempo e della storia in cui Giuseppe Mazzini incontra Alice (quella del Paese delle Meraviglie), Shakespeare, Cristoforo Colombo e gli eroici soldati del Settimo Reggimento di New York sono abitanti dello stesso condominio e Beethoven fa musica con John Lennon senza che nessuno ci trovi niente da ridire. (foto: victory)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Rainbow MagicLand!

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 novembre 2014

rainbowVuoi divertirti con la magia dei parchi divertimenti? Hai occhio per le immagini e abilità con le parole? PaesiOnLine sta cercando proprio te! Sono aperte le selezioni per un inviato speciale che diventerà testimonial del progetto “Un giorno di divertimento al parco Rainbow MagicLand”, che dovrà raccontare in modo accattivante e originale il concetto di divertimento sulle pagine social di Vita da Turista (www.vitadaturista.it), il progetto di promozione turistica non convenzionale di PaesiOnLine. Per candidarsi basta collegarsi alla pagina http://www.vitadaturista.it/magicland entro il 24 novembre 2014, caricare una o più foto (fino a un massimo di 10) che rappresenti la propria idea di divertimento, spiegando perché sia stata scelta proprio quell’immagine. Il testimonial selezionato trascorrerà la giornata dell’8 dicembre presso il parco divertimenti Rainbow MagicLand di Valmontone (RM), raccontando l’esperienza in diretta web, foto e post sulla pagina Facebook di Vita da Turista. Alla fine dell’esperienza, inoltre, pubblicherà un resoconto finale sotto forma di diario.Al vincitore della selezione PaesiOnLine proporrà un Contratto di lavoro autonomo occasionale della durata di 3 giorni, che prevederà un compenso di 100,00 euro netti, l’ingresso al parco per il selezionato e un accompagnatore, un MagicPass, un buono pasto per 2 persone, un pacchetto foto, per un valore complessivo di 155,00 euro.Il progetto Vita da Turista è promosso da PaesiOnLine con l’obiettivo di raccontare destinazioni ed esperienze in modo immediato e non convenzionale, utilizzando linguaggi originali e mezzi multimediali. Ciò che rende innovativo questo progetto è il concetto di esperienza e la scelta dei testimonial: per raccontare un luogo o un evento, è indispensabile viverlo, farne esperienza diretta, e la credibilità di un testimonial passa attraverso la reale conoscenza che questi ha degli argomenti che propone. PaesiOnLine (www.paesionline.it) punto di riferimento per oltre 30 milioni di utenti che cercano informazioni su viaggi e per aziende e operatori che investono nella promozione dei loro prodotti in Italia e all’Estero. Attualmente le località recensite sono circa 15 mila, e le foto condivise oltre 40 mila. Le pagine social connesse al portale sono ai primi posti in Italia per engagement generato.
Rainbow MagicLand è il parco divertimenti di Roma – Valmontone (a circa 30 minuti d’auto dalla Capitale), dove la “magia” è l’elemento dominante. Un vero e proprio “viaggio” in una terra fantastica, tra castelli fatati, coraggiosi vichinghi, magiche fate, potenti stregoni e abili avventurieri, il tutto inserito in suggestive e accattivanti scenografie che ricostruiscono mondi fatati in ogni dettaglio. http://www.rainbowmagicland.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Santo Versace a Radio 24

Posted by fidest press agency su domenica, 2 ottobre 2011

Santo Versace

Image via Wikipedia

Santo Versace (gruppo misto) a radio 24: “caro Silvio è il momento di godersi la vita.” tutti vogliono bene a Berlusconi ma di nascosto nessuno lo vuole più” – “i miei amici all’estero mi chiedono come facciamo a sopportare tutto questo” – “ha degradato l’immagine della donna. mia sorella ha perfettamente ragione” “Caro Silvio, è il momento di godersi la vita. Nel governo tutti vogliono bene a Berlusconi ma non lo vuole più nessuno.Nessuno, nel Governo lo sopporta più e tutti quanti vorremmo che si godesse la vita e ci togliesse queste preoccupazioni. E’ il momento di passare la mano”. Cosi alla Zanzara su Radio 24, Santo Versace, passato oggi al gruppo misto lasciando il Pdl, fa gli auguri al Presidente Berlusconi. ” I miei amici dall’estero – continua l’imprenditore Versace del Gruppo Misto a Radio 24 – mi tempestano di telefonate e mi chiedono come facciamo a sopportare queste cose: in tutto il resto del mondo sarebbe chiusa e superata politicamente. L’immagine dell’Italia vista dall’estero è imbarazzante e ridicola. Anche il caso Romano, un Ministro che viene inquisito e non sente il dovere di fare un passo in dietro: è finita. Berlusconi è un imprenditore illuminato, un uomo straordinario e una grande persona ma oggi lui stesso dovrebbe capire che è il momento di agevolare il centrodestra a rigenerarsi. Caro presidente ha delle bellissime ville ai Caraibi: si goda la vita!” Poi, nel mondo della moda e sull’immagine delle donne, l’imprenditore Versace conclude alla Zanzara su Radio 24: “L’immagine femminile è degradata in un modo volgare. Berlusconi ha contribuito moltissimo con il suo comportamento a degradare l’immagine della donna Se uno ha un ruolo pubblico la sua vita privata è un esempio per tutti: condivido in pieno la posizione di mia sorella Donatella. Anche Franca Sozzani e tutte le donne sono preoccupate di questa situazione che proiettiamo all’estero”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come si può fare turismo in Calabria?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2011

L’on. Franco Laratta (PD) chiede alla Regione di attivare le Aziende Sanitarie Provinciali, gli uffici ispettivi preposti e gli ispettorati competenti, per un controllo su alberghi, ristoranti e pizzerie, soprattutto a carattere stagionale. Necessario ed urgente un controllo sulle condizioni igieniche delle Stazioni di servizio delle autostrade e strade statali. Le strutture turistico-alberghiere, soprattutto quelle a carattere stagionale, presentano molte criticità, dettate da scarsa professionalità e improvvisazione. E danneggiano molto l’immagine della nostra regione. La Regione dovrebbe vigilare sulle autorizzazioni e sulle ‘stelle’ che vengono assegnate con troppo faciloneria, senza alcuna verifica. Le strutture stagionali presentano carenze gravi, inaccettabili per una regione come la Calabria. Ma un controllo accurato va fatto anche alle Stazioni di servizio che operano lungo le strade calabresi, autostrade e statali che siano. Troppo spesso le condizioni igieniche lasciano a desiderare, mentre i servizi igienici sono da terzo mondo. Non è possibile fare turismo in queste condizioni. Non bastava un’Autostrada in perenne condizioni di impraticabilità, ci mancavano anche le Stazioni di Servizio con servizi igienici da voltastomaco!

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pdl-Lega un matrimonio indissolubile

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 giugno 2011

“Forse ha ragione Cicchitto e il legame tra la Lega e il Pdl è senza alternative e indissolubile, ma per fortuna non è indissolubile il loro legame con gli elettori”. Lo ha affermato l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani commentando le dichiarazioni del capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, secondo cui la Lega ‘non ha alternative all’alleanza con il Pdl e al mantenimento dell’attuale governo’. Per Serracchiani “la commistione con il Pdl ha inquinato irrimediabilmente la presunta durezza e purezza della Lega e ne sta sempre più compromettendo l’autonomia politica. Assieme all’appiattimento d’immagine quale scudo di Berlusconi e alla necessità di garantire più i gruppi di potere che gli interessi degli elettori, questo è uno degli elementi all’origine della profonda crisi che sta attraversando la Lega”. L’esponente democratica ha proseguito rilevando che “a Bossi e ai suoi ormai rimane solo da decidere se sia preferibile pagare il salato prezzo della discesa dalla barca del Governo oppure continuare il viaggio sul Titanic, fino all’iceberg delle elezioni. Una misera fine – ha concluso – per un partito che diceva di voler cambiare la fisionomia istituzionale dell’Italia”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come è nata l’immagine della sindone?

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 Mag 2011

Roma lunedì 16 maggio 2011 in via degli Aldobrandeschi 190, L’Istituto di Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum cercherà di dare alcune risposte con due conferenze ad ingresso libero che si terranno nell’ambito del Diploma di specializzazione in Studi Sindonici. Alle 15.30 parlerà Paolo Di Lazzaro, Dottore in Fisica, Ricercatore Senior presso il Centro Ricerche ENEA di Frascati, sul tema “Ipotesi scientifiche sulla formazione dell’immagine della Sindone”. Seguirà, alle 17.30, la conferenza “Il dibattito intorno alla Sindone: il ‘caso Sindone’ non è chiuso”, con il Prof. Bruno Barberis, del Centro Internazionale di Sindonologia di Torino. Nell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum è anche presente la mostra permanente “Chi è l’uomo della Sindone?”, con ingresso libero. La mostra ospita, fra l’altro, una copia della Sindone di Torino, un ologramma e una scultura che cercano di ricostruire in tre dimensioni il corpo dell’uomo sul lenzuolo, ed una riproduzione della corona di spine, dei chiodi e dei flagelli utilizzati, secondo quanto è stato possibile rilevare dall’immagine. Inoltre alcuni grandi pannelli ripercorrono la storia della Sindone e illustrano le principali ricerche scientifiche degli ultimi anni, con particolare riferimento ai recenti studi nel settore della botanica.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il Crocifisso e la frazione del pane

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 marzo 2011

Lettera al direttore. Alla domanda: “Vuoi una legge che imponga la presenza del crocifisso negli uffici pubblici?”, senza dubbio Gesù risponderebbe negativamente. Il verbo “imporre”, infatti, è estraneo al Vangelo. Il Signore propone, non impone. Ma se la stessa domanda fosse rivolta agli apostoli? La risposta sarebbe identica a quella del loro maestro, sia perché il Decalogo proibiva di fare “scultura e alcuna immagine né di quello che è su nel cielo, né di quello che è quaggiù sulla terra” (cf Es 20,4), sia perché, se i discepoli avessero voluto raffigurare il Signore, non avrebbero mai scelto il momento terribile della sua agonia e della sua morte, giacché il ricordo della flagellazione e della crocifissione suscitava in loro vivo ribrezzo. Infatti, i due gravissimi atti con cui si conclude il processo a Gesù, sono appena accennati dagli evangelisti. Chi avrebbe il coraggio di ricordare una persona cara, raffigurandola nei momenti della  morte? Perché non il ricordo dei momenti più belli della sua vita? Uno di questi per gli apostoli fu certamente la frazione del pane. Il pane spezzato sull’erba verde, il pane spezzato durante la cena, il pane spezzato sulla strada di Emmaus. Gesù stesso indicò il simbolo per riconoscerlo, per ricordarlo. Ma così va il mondo. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Donne: l’immagine ritrovata

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

Roma 8/3/2011 ore 09.15 Istituto Nazionale Tumori Regina Elena Centro Congressi Bastianelli via Fermo Ognibene, 23. Prendere il sole, fare una dieta o assumere un integratore, confrontarsi con la voglia di maternità o con il diritto al lavoro sono atti istintivi, desideri e bisogni comuni di ogni donna. Tuttavia,  al sopraggiungere di un momento difficile, quale la diagnosi e la cura di una malattia oncologica, anche i gesti più semplici possono diventare  problematici. Le pazienti spesso si sentono sole e lasciano in sospeso domande che possono avere risposte chiare su come comportarsi. Una iniziativa che nasce proprio dal desiderio di accompagnare le donne in questo percorso difficile: medici, infermieri, psicologi, ma soprattutto loro, le pazienti, saranno i protagonisti del meeting che vuole fornire chiarimenti, soluzioni pratiche e risposte a quesiti forse mai posti durante il percorso terapeutico. “Istruzioni per l’uso” per sfatare luoghi comuni e acquisire consapevolezza per una migliore qualità di vita. In linea con le iniziative di umanizzazione delle cure propri dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, sarà a disposizione delle pazienti  un laboratorio di immagine curato da esperti del settore.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brembate e lo schifo televisivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 marzo 2011

Lettera al direttore. Come avevo previsto, e del resto era facile, la gigantografia della minorenne uccisa a Brembate di Sopra, ieri sera 28 febbraio troneggiava nel salotto di Bruno Vespa. Hanno trovato il corpo della poveretta, ed è subito cominciato lo schifo televisivo. C’è una legge che tutela l’immagine dei minori vivi, sarebbe necessaria e urgente una legge che tuteli l’immagine dei minori uccisi. Ho seguito solo per pochi minuti la trasmissione, ché con l’età (settantacinque!) la mia sensibilità si è acuita. Ho notato Simonetta Matone, giudice minorile, la quale osservava che la fanciulla, come si poteva vedere, “era già formata, già donna”. Poi c’era Paolo Crepet, come il solito dall’espressione assente, annoiatissima, come per dire: “Ma io che ci sto a fare qua?”. Eppure è sempre là. Un signore (non so chi fosse) insisteva nell’affermare che era della massima importanza conoscere in quali condizioni fossero i vestiti della sventurata. E la gionalista in collegamento da Brembate ha fatto la rivelazione: i pantaloni erano tirati su, e l’indumento più intimo della minorenne presentava un taglio da coltello. L’assassino ha infierito sulla vittima, i giornalisti della televisione continuano lo scempio. Ciò che sconcerta e addolora ad un tempo, è l’indifferenza con la quale donne e uomini riescono a parlare di simili tragedie. Oggi, a fornire altri particolari d’essenziale importanza, penseranno Milo Infante e Lamberto Sposini. Occorre una legge che ponga limiti a questo schifo televisivo. (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apertura nuovo anno giudiziario

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 gennaio 2011

Giorgio Napolitano

Image via Wikipedia

Ha avuto inizio l’apertura del nuovo anno giudiziario presso la Corte Suprema di Cassazione in occasione di un’importante ricorrenza, nel centenario dell’inaugurazione di questo Palazzo di Giustizia, l’11 gennaio 1911. Come ha ricordato il Primo Presidente Dott. Ernesto Lupo, nella relazione sull’amministrazione della giustizia nell’anno 2010, si realizzava: il tenace progetto del guardasigilli Giuseppe Zanardelli di erigere, come in quell’occasione si disse, sulle rive del Tevere un Tempio alla Giustizia nel quale si rinnovasse la vita del diritto di cui l’antica Roma era stata indiscussa maestra …” Un’immagine questa, a mio modesto parere, dissolta nella mente di numerosi leghisti e di alcuni esponenti di rilievo della classe politica. L’intervento del Primo Presidente, del Procuratore Generale della Cassazione Vitaliano Esposito, nonché del Vicepresidente del CSM Michele Vietti, nonostante l’attualità del caso Ruby e l’imperversare dei continui e gratuiti attacchi alla Magistratura, sono stati caratterizzati da un’analisi attenta, dettagliata e costruttiva, con suggerimenti pacati alla classe politica e agli stessi Magistrati, diretti ad una sola ed obbligata direzione, quella della ricerca di un nuovo corso della giustizia sempre più rispettosa dei diritti umani e della dignità dei cittadini. Alla Presenza del Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano e delle autorità, tra le quali: il Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco Fini; della Regione Lazio, On. Renata Polverini, nonché di quelle ecclesiastiche, tra i quali il Cardinale Vicario di Roma, Sua Eminenza Agostino Vallini, etc …, il Dott. Ernesto Lupo, con un tono di voce solenne e determinato, senza falsi trionfalismi, ha sceverato le condizioni impietose in cui versa la giustizia, anche per i continui tagli delle risorse economiche, che si riflettono sull’organico della magistratura e del personale amministrativo, inversamente proporzionale alla crescente conflittualità delle controversie legali e sui mezzi inadeguati che sono a disposizione. Non utilizzando metafore e “senza mezzi termini” ha dichiarato: “… la preoccupante situazione di scopertura dell’organico della magistratura, determinata in gran parte dai ritardi con cui a partire dall’anno 2002 sono stati banditi i concorsi per l’ingresso di nuovi magistrati (…). La carenza di organico, ha giustamente rilevato: “ … mostra i suoi effetti negativi soprattutto negli uffici disagiati e in quelli di piccole dimensioni, rendendo ancora più evidente l’insostenibilità dell’attuale geografia giudiziaria. Non meno preoccupante è il decennale blocco di assunzioni del personale amministrativo e tecnico: l’organico del personale, nell’arco di dieci anni, è passato da oltre 46.000 unità a poco più di 39.000 presenze, compresi i 5000 addetti agli uffici degli ufficiali giudiziari”. Nell’intervento del Presidente si è stigmatizzato sul tema dei tempi della giustizia: “… I tempi eccessivi costituiscono un grave pericolo per il rispetto di uno stato di diritto, conducendo alla negazione dei diritti consacrati dalla Convenzione Europea dei diritti dell’uomo (…). Ha evidenziato come: “… Il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, nella risoluzione del 2 dicembre 2010, ha rivolto per l’ennesima volta la sua attenzione al nostro Paese, si palesa altresì dall’analisi che la Corte Europea dei diritti dell’uomo ha compiuto sulle proprie decisioni nel cinquantennio 1959 – 2009 che: “… per l’eccessiva durata dei procedimenti l’Italia ha riportato 1095 condanne, la Francia 278, la Germania 54 e la Spagna 11”. Il Primo Presidente, dott. Ernesto Lupo, ha richiamato l’attenzione sul sistema informatico della Corte, evidenziando la necessità di un intervento di riorganizzazione, già richiamato dalla delibera del 28 luglio 2010 del CSM, che ha criticato l’assetto dato al Centro Elettronico di Documentazione in anni recenti. Pertanto con l’intento di migliorare il servizio ha istituito: “… un gruppo di lavoro che ha concluso nei giorni scorsi la propria attività e consegnato una relazione ove sono proposte linee d’intervento”. Un altro aspetto precipuo dell’intervento del Presidente riguarda le intercettazioni telefoniche ed ambientali, considerate a giusto rilievo, indispensabili. Un diverso risultato della riduzione dell’arretrato delle cause civili si adombra nella relazione del Ministro di Giustizia, On. Angelino Alfano, che rivendica dati più positivi e aggiornati, sicuramente in controtendenza e probabilmente trionfalistici – 4% che contrastano con i dati di maggiore completezza – 0,8% del Dott. Ernesto Lupo. Tantomeno appare convincente la tesi del Guardasigilli che attribuisce i mali della giustizia: “…  all’incapacità di fare squadra e alle resistenze corporative che hanno ostacolato i tentativi di riforma del sistema giudiziario italiano”. Altrettanto significativi, diplomatici ma dirompenti per l’uso di un linguaggio intelligente e misurato, che produce un grande effetto, soprattutto “con le parole non dette” e interpretabili da un pubblico attento, risultano le relazioni del Procuratore Generale della Cassazione, Dott. Vitaliano Esposito e del Dott, Michele Vietti Vicepresidente del CSM. Per correttezza professionale e deontologica, il Procuratore Generale non ha taciuto su una “nota dolente”, il riserbo dei magistrati, a tal proposito ha riferito : “… una notizia o un giudizio riferita o espresso dai magistrati, data la funzione svolta assume una rilevanza tutt’affatto diversa da quelle provenienti dalla generalità dei cittadini. Non sempre i Magistrati si attengono al riserbo”. (…). Ha poi aggiunto: “…  il richiamo non vuole significare una limitazione della libertà di manifestazione del pensiero, garantita dall’art. 21 della Costituzione a tutti i cittadini; si vuole soltanto segnalare questa necessità, equilibrio e prudenza, ai quali deve essere improntato il comportamento dei magistrati anche fuori dall’esercizio delle funzioni”. Ha denunciato il grave problema dei tempi lunghi della giustizia ed il consequenziale risarcimento al quale lo Stato è costretto a soggiacere. Pertanto ha affermato: “… che la situazione quasi fallimentare della giustizia e dei suoi tempi si stia trasformando in una situazione che si può definire quasi di insolvenza per lo Stato. Nell’anno 2008, 36 milioni e mezzo degli 81 milioni di euro, che avrebbero dovuto riguardare l’esborso dello Stato non risultano pagati malgrado l’esecutività del titolo”. Ha ricordato: “… che dal principio costituzionale della ragionevole durata del processo, deriva infatti il principio di efficienza processuale” ed infine ha aggiunto che: “… le motivazioni vanno semplificate senza ridurre le garanzie, intervenendo così sulla “tecnica di motivazione”. Di non minore importanza, seppure più lapidario è risultato essere l’intervento del Vicepresidente del CSM Dott. Michele Vietti, che in questa fase delicata e critica della vita del Paese in cui sembrano prevalere contrapposizioni e interessi culturali, esorta ed evidenzia a caratteri cubitali: “… al rispetto della Magistratura”. (Alberto De Marco)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »