Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘immigrazione clandestina’

Pacchetto sicurezza: disappunto di Save the Children

Posted by fidest press agency su giovedì, 14 Mag 2009

Il maxi emendamento in materia di immigrazione, parte del Ddl Sicurezza e appena approvato alla Camera, attraverso il meccanismo della fiducia, desta forti preoccupazioni sia per i suoi contenuti che per la modalità di approvazione. Secondo Save the Children, presentano forti criticità le norme che prevedono l’introduzione del reato di immigrazione clandestina, l’impossibilità di accesso agli atti di stato civile per gli stranieri senza permesso di soggiorno e dell’allungamento fino a 180 giorni dei tempi di permanenza dei migranti nei CIE, provvedimento quest’ultimo che tra l’altro era già stato rigettato dal Parlamento per ben due volte e che è stato introdotto ora nel Ddl Sicurezza con emendamento. Molto preoccupanti sono le norme, incluse nel maxi emendamento, che riguardano la conversione del permesso di soggiorno alla maggiore età e che sostanzialmente si traducono in una maggiore difficoltà di ottenimento dello stesso per i minori stranieri non accompagnati che arrivano nel nostro paese. Infatti, per la conversione sarà necessario che il minore straniero sia affidato o sottoposto a tutela e sia  inserito in un progetto di integrazione da almeno due anni. Save the Children ritiene permangano delle forti criticità anche per la previsione di misure specifiche per il rimpatrio di minori stranieri non accompagnati comunitari coinvolti nella prostituzione, in quanto esse introdurrebbero un criterio di discriminazione nei confronti di uno specifico gruppo di minori,  inammissibile ai sensi dell’art. 2 della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza (CRC) nonché e dell’art. 3 della Costituzione Italiana. La norma non considera altresì che i minori stranieri non accompagnati coinvolti in prostituzione in Italia molto spesso possono essere vittime di gravi forme di sfruttamento e tratta, e se rimandati nei paesi di origine potrebbero essere in molti casi privi di un ambiente familiare e socio-economico idoneo a garantirne i diritti.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presidi spia nelle scuole?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 aprile 2009

“Questo Ddl sicurezza contiene norme disumane che nulla hanno a che fare con il contrasto all’immigrazione clandestina. Sono norme che infieriscono impietosamente sulle donne ed, in particolare, sui bambini. Ci ritroveremo, tra qualche anno, con una generazione di bambini fantasma, che vivono, respirano nel nostro Paese, che potranno essere curati nei nostri ospedali ma che per l’anagrafe italiana continueranno a non esistere” lo dichiara Antonio Borghesi, vicepresidente del Gruppo IDV alla Camera. “E’ scritto nero su bianco nell’articolo 45, comma 1, lettera F del Ddl sicurezza: se l’immigrato non potrà dimostrare la regolarità del soggiorno, non potrà sposarsi, riconoscere i propri figli, non potrà morire in pace ed iscrivere i propri figli a scuola” spiega Borghesi. “Ma c’è di più. Tolta la norma aberrante dei medici spia, questa maggioranza vuole introdurre quella dei “presidi spia”. Se il genitore, infatti, dovrà esibire il permesso per l’iscrizione dei bambini alla scuola, i presidi saranno messi di fronte alla condizione di illegalità e non potranno far altro che sporgere denuncia, trattandosi di un reato perseguibile d’ufficio” aggiunge il vicepresidente di IDV. “Se il Governo pensa di contrastare l’immigrazione clandestina accanendosi contro gli ultimi, contro le donne, contro i bambini, ha sbagliato strada. Per questo, noi di Italia dei Valori abbiamo chiesto l’abrogazione di questa norma aberrante” conclude Borghesi.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »