Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘imprenditore’

La nuova figura dell’imprenditore agricolo professionale

Posted by fidest press agency su sabato, 24 luglio 2021

“L’accertamento del possesso dei requisiti relativi alla qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale (IAP), effettuato dalle singole Regioni, esercita piena efficacia su tutto il territorio nazionale. È stato, infatti, approvato un emendamento del MoVimento 5 Stelle al decreto Semplificazioni e Governance del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) nelle commissioni riunite Ambiente e Affari Costituzionali”. A renderlo noto è il deputato Filippo Gallinella (M5S), presidente della commissione Agricoltura e promotore della modifica normativa.“Superiamo così il principio – prosegue – che si andava affermando in sede giurisprudenziale in base a cui le certificazioni rilasciate dalle Regioni per il riconoscimento della qualifica di IAP esercitano i loro effetti solamente in ambito regionale, con conseguente disconoscimento di tale ‘status’ soggettivo degli imprenditori agricoli che operano in altre regioni. Orientamenti che minavano un principio di unitarietà del sistema normativo causando, di fatto, una frammentazione dell’ordinamento civile che però rientra nella competenza esclusiva statale”.“A fondamento della qualifica di IAP vi sono, infatti, principi di carattere generale che devono, dunque, ricevere applicazione uniforme e omogenea. Pertanto, con il nostro emendamento facciamo sì che l’accertamento regionale della qualifica, di cui al decreto n. 99 del 2004, abbia valenza sull’intero territorio nazionale e risolvendo definitivamente una incresciosa e paradossale situazione” conclude Gallinella.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Imprenditore italiano co-fonda a Hong Kong il primo stabilimento di smart production

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2021

«Il nuovo impianto industriale si basa sull’integrazione tra robot, intelligenza artificiale, Internet of Things e Cloud – spiega Roberto Leone –. Automazione e interconnessione sono presenti al massimo grado e servono non solo ad aumentare la capacità produttiva e a ottimizzare i costi, ma soprattutto a realizzare prodotti finiti per il settore meccatronica di qualità superiore, ad altissimo contenuto di tecnologia». La nuova linea smart si chiama OWL, “gufo” in inglese. Come un gufo è intelligente, acuta e agile. Il suo arrivo sancisce il ritorno a Hong Kong dell’industria manifatturiera, nella sua incarnazione più innovativa, automatizzata e 4.0. OWL è un progetto anche italiano: a realizzarla è infatti un’azienda co-fondata da un imprenditore bellunese a Hong Kong, la NiRoTech di Roberto Leone. Il primo stabilimento di smart production dell’isola è stato inaugurato pochi giorni fa alla presenza delle autorità cinesi e del Console Generale italiano a Hong Kong Clemente Contestabile.La prima fase della nuova linea OWL è sviluppata con un layout compatto, dalla forma a U, e presenta soluzioni avanzate di lean manufacturing per minimizzare lo spazio occupato (a Hong Kong i terreni liberi sono pochissimi e hanno costi proibitivi): solo 930 metri quadrati, il 50% rispetto alla precedente produzione in Cina. È equipaggiata con 12 robot che garantiscono una capacità produttiva 1,5 volte superiore rispetto alle linee tradizionali, grazie all’integrazione di tecnologie di machine vision, laser e sensori avanzati con soluzioni di intelligenza artificiale, Internet of Things, interfaccia uomo-macchina, raccolta dati real time e big data analytics.Sulla base di questo importante traguardo NiRoTech, azienda che fattura 24 milioni di USD e impiega 42 persone in 3 siti produttivi tra Cina, Hong Kong e Vietnam, è pronta a svilupparsi ulteriormente e a esplorare nuovi mercati. «L’inaugurazione del polo di Hong Kong è un passo fondamentale per avere una supply chain completamente smart, cosa che ci permetterà crescere e posizionarci in un settore strategico – sottolinea Leone –. È sempre più chiaro che per essere competitivi è fondamentale puntare sullo smart manufacturing per realizzare prodotti di qualità eccelsa e ad alto valore aggiunto. E questo vale non solo per Hong Kong e l’Asia, ma anche per l’Europa e l’Italia».
NiRoTech Ltd è la società specialista dei progetti di meccatronica che unisce Italia e Cina in un’unica realtà. Con sede a Hong Kong e siti produttivi in Cina e Vietnam, NiRoTech è il partner ideale delle aziende che vogliono cogliere il vantaggio di produrre in Asia, ma con una qualità e una mentalità “su misura” tutte italiane. http://www.nrtltd.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Super Bonus 110%: un imprenditore di Milano tra i relatori del convegno dedicato alle detrazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 agosto 2020

Oltre 40 professionisti del mondo edilizio si sono riuniti nei giorni scorsi a Fermignano (Pesaro-Urbino) per prendere parte al Bonus Day organizzato dalla rete DetrazioniFacili.it con l’obiettivo di approfondire le tematiche riguardanti gli incentivi e le agevolazioni contenute nel decreto Rilancio. Tra di loro, in qualità di ospite e speaker, c’era anche l’imprenditore milanese Giuseppe Tringali, fondatore di Bastamuffa, realtà che da anni, con il suo network di esperti, aiuta le famiglie a risolvere le problematiche legate alla muffa. Nel suo intervento, Tringali si è soffermato in particolar modo sulle criticità che possono insorgere in ambienti domestici o lavorativi a causa della presenza di muffa, con possibili ricadute anche sulla salute della persone (quali, ad esempio, difficoltà respiratorie). L’imprenditore ha quindi compiuto una panoramica delle varie soluzioni che è possibile adottare per contrastare il fenomeno. Soluzioni che in alcuni casi possono conciliarsi con le nuove opportunità offerte dal Super Bonus del 110% per interventi di riqualificazione, ristrutturazione ed efficientamento degli edifici. Il bonus, in altre parole, rappresenta un’occasione per coloro che vogliono mettere mano al proprio immobile, approfittando anche per ridurre e mitigare la diffusione di muffa. L’auspicio è che possa nascere, nei prossimi mesi, una partnership tra Bastamuffa e il network di DetrazioniFacili.it.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mascherine: da Consip appalto a coop migranti, imprenditore su palco Leopolda

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 aprile 2020

“In piena emergenza coronavirus la centrale acquisti dello Stato ha affidato l’acquisto di milioni di mascherine ad una cooperativa sociale che si occupa di accoglienza immigrati, la Indaco Service di Salvatore Micelli, imprenditore arrestato poco più di un anno fa per associazione a delinquere e truffa aggravata ai danni dello Stato. Lo stesso è salito nel 2015 sul palco della Leopolda di Renzi. Sarà solo una coincidenza che la centrale Consip, quella che ha bandito la gara, sia da tempo al centro di una bufera giudiziaria che coinvolge proprio il cerchio intorno a Renzi e alla Fondazione Open?”. Lo afferma il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli che sulla vicenda ha presentato un’interrogazione parlamentare.”Secondo le testimonianze raccolte da un servizio trasmesso ieri da Piazzapulita – sottolinea Donzelli – alcuni imprenditori risulterebbero esclusi per le vicende giudiziarie nei quali sono coinvolti. Vorremmo sapere perché, nel caso di Micelli, questo non sia successo nonostante la gravità delle accuse. La vicenda desta più di un sospetto mentre le mascherine ancora non sono arrivate: è semplicemente indegno che qualcuno sfrutti un momento così serio e delicato per la nostra nazione per lucrare sulla salute delle persone e la sicurezza di medici e operatori sanitari costretti ad operare mettendo a rischio la loro stessa vita. Per di più, ancora una volta, con il ‘giochino’ delle imprese riconvertite per e dalle attività di accoglienza immigrati. Dal governo – conclude Donzelli – pretendiamo un chiarimento urgente”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A sostegno dei nuovi imprenditori del settore sociale e ambientale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 settembre 2019

Milano. E’ stato firmato un accordo di partnership tra Réseau Entreprendre Lombardia (REL) – Associazione no profit che applicando il metodo esclusivo Réseau Entreprendre, accompagna gratuitamente gli aspiranti neo-imprenditori nella creazione e nell’avvio della propria attività imprenditoriale, per creare posti di lavoro in Lombardia – e Impact Hub Milano – uno spazio coworking, community, location per eventi, incubatore certificato di startup ad impatto e soggetto attivo e promotore dell’impact investing – per supportare lo sviluppo sul territorio lombardo di imprese di impatto sociale e ambientale.L’obiettivo della siglata intesa tra REL e IHM è quello di mettere a disposizione dei neo-imprenditori REL del social impact alcuni dei principali servizi offerti da IHM agli imprenditori dell’omonima Community internazionale: agevolazioni per servizi e postazioni desk in coworking, partecipazione agli screening per l’accesso ai programmi di tutorship, workshop e agli eventi di networking con gli investitori. E’ prevista anche la creazione di una sinergia reciproca tra gli associati e le rispettive attività di mentoring a supporto dei neo-imprenditori in accompagnamento con REL e con IHM.
“Con la partnership con IHM, Réseau Entreprendre Lombardia, apre una nuova verticale di attività con focus sulle imprese del social impact, entrando a far parte di una Community internazionale di primo piano” dichiara Fabrizio Barini, Presidente di Réseau Entreprendre Lombardia che aggiunge: “Attualmente, Réseau Entreprendre Lombardia (REL) ha inserito nel percorso di accompagnamento due aspiranti neo-imprenditori che stanno realizzando progetti di impatto sociale, i quali potranno fin da subito fruire dei servizi e delle attività altamente specializzate proposte da IHM, per sviluppare i loro business e creare occupazione in Lombardia.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: “cassetto digitale dell’imprenditore”

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Maggio 2018

Roma Meno burocrazia, più trasparenza e più tempo da dedicare alla propria impresa. E’ questa la ricetta che, da pochi giorni, garantisce alle imprese residenti nel territorio di Roma Capitale un tasso di cittadinanza digitale più elevato, grazie all’avvio della collaborazione tra Comune e InfoCamere, la società di informatica delle Camere di Commercio italiane.Al centro dell’intesa c’è l’avvio operativo del Fascicolo informatico d’impresa – previsto dalla normativa sullo Sportello Unico per le Attività Produttive e tenuto dalle Camere di Commercio – che consente a tutte le Pubbliche Amministrazioni di accedere direttamente a documenti ed atti relativi all’avvio e all’esercizio d’impresa che siano già in possesso di una PA sulla base del principio “once only”, ovvero senza bisogno di doverne nuovamente richiedere copia all’impresa. Il “cassetto digitale dell’imprenditore” impresa.italia.it realizzato da InfoCamere per il sistema camerale permette agli imprenditori romani di accedere gratuitamente, tramite Carta Nazionale dei Servizi o Sistema Pubblico di Identità Digitale, a tutti i documenti ufficiali della propria impresa tra cui la visura camerale già tradotta in inglese, il bilancio, lo statuto e altre informazioni ufficiali sull’attività dell’azienda, presenti nel fascicolo d’impresa e nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo sace point

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 dicembre 2011

SACE, il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la competitività e la crescita delle imprese italiane, e Finest, la finanziaria per gli imprenditori del Triveneto che operano nei Paesi dell’Europa centro-orientale, Balcani, Russia, territori baltici e caucasici, annunciano la firma di un accordo per rafforzare i propri servizi sul territorio e offrire sinergicamente gli strumenti necessari alle imprese per penetrare nuovi mercati e mantenere la propria competitività laddove abbiano già sviluppato rapporti commerciali. L’accordo andrà a sviluppare ulteriormente la collaborazione tra le due società, prevista dalla L.19/91, attraverso l’apertura, presso la sede di Finest a Pordenone, di un SACE Point, uno sportello a cui le aziende, in particolare quelle del Friuli Venezia Giulia, potranno fare riferimento per orientarsi sui prodotti di SACE. La partnership prevede inoltre il lancio di iniziative commerciali comuni e l’organizzazione di eventi, seminari tecnici e interventi formativi congiunti. Le reti internazionali di Finest (con uffici in Russia, Moldova e Slovacchia) e SACE (che ha uffici in Romania, Russia, Turchia, Sudafrica, Brasile, Cina e India) potranno offrire assistenza altamente specializzata in loco, supportando esportatori e produttori italiani in negoziazioni con acquirenti esteri. “Da tempo le imprese che riescono meglio a contrastare gli effetti della crisi sono quelle che hanno nel loro DNA l’innovazione e la capacità di presidiare la domanda estera – ha dichiarato Simonetta Acri Direttore della Sede SACE di Venezia – Area Nord Est -. I nostri strumenti assicurativo-finanziari vanno proprio in questa direzione e la partnership con Finest li mette ancora di più a portata di tutte le aziende, direttamente nel territorio dove operano. Attraverso i prodotti di SACE le imprese riescono a concedere dilazioni di pagamento concorrenziali, tutelandosi dai rischi di mancato incasso, possono reperire più facilmente finanziamenti per i propri progetti di internazionalizzazione e possono assicurare il proprio business anche dai rischi connessi all’instabilità politica. Un’esigenza, quest’ultima, portata alla ribalta dalla Primavera Araba, ma da non sottovalutare anche per i Paesi dell’Est e dell’area CSI”. “Siamo molto soddisfatti – commenta Renato Pujatti, Presidente di Finest – dell’accordo con SACE: operiamo negli stessi territori con l’intento di promuovere la cooperazione economica e la crescita delle nostre aziende. Una volta di più confermiamo oggi l’impegno che Finest si è assunta col suo territorio di elezione: semplificare, razionalizzare, ottimizzare l’offerta, creando situazioni di collaborazione con tutti gli enti a favore dell’internazionalizzazione, rendendo più semplice, per l’imprenditore, accedere a tutti gli strumenti, numerosi ma ancora poco organizzati, su cui può contare. Con questo accordo Finest e SACE offriranno in maniera formalizzata tutti gli strumenti necessari, dal sostegno finanziario a quello assicurativo, oltre alla consulenza. Le imprese potranno trovare una via per uscire dalla crisi grazie al nostro supporto: per crescere oggi bisogna guardare anche al di là dei confini”. I benefici di un approccio sinergico tra SACE e Finest si sono già rivelati importanti nei piani di crescita all’estero di un’impresa friulana quale la INN FLEX.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Imprenditore Immigrato dell’Anno

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2011

Il MoneyGram Award, prestigioso riconoscimento ai migliori imprenditori stranieri che hanno creato imprese in Italia (circa 400mila a inizio 2011), giunto quest’anno alla sua terza edizione, ha eletto Jean Paul Pougala Imprenditore Immigrato dell’Anno. Pougala, 49 anni nato a Bafang (Camerun), è risultato vincitore ottenendo il miglior risultato complessivo sulle cinque categorie del concorso: crescita, occupazione, innovazione, giovane imprenditoria e responsabilità sociale. I premi di categoria sono stati assegnati a Nelu Mega (Romania, categoria “crescita”), Hussan Lai (India, categoria “occupazione”), Kahinda Katirisa (Congo, categoria “innovazione”), Maria Angelica Echeveriia Munoz (Colombia, categoria “giovane imprenditoria”), Thomas Myladoor (India, categoria “responsabilità sociale”). La premiazione dei vincitori, selezionati da una giuria composta da noti esperti nel campo dell’economia, della finanza, dell’informazione e del sociale, presieduta da Vincenzo Boccia (presidente di Piccola Industria Confindustria) , si è svolta a Roma. Pougala, ha dedicato il premio “al bambino che ero” ricordando la prima volta che ha rassegnato le dimissioni, all’età di undici anni, perchè sfruttato e umiliato da suo fratello che era anche il suo datore di lavoro. E’ iniziata quel giorno la sua “ribellione” contro le ingiustizie e la determinazione per il proprio riscatto: Pougala lascia il suo paese, viene in Italia per studiare, si laurea in Economia e Commercio a Perugia, e poi va oltre… dimostrando, non solo a se stesso, la bellezza del suo carattere: tenacia e altruismo.
Lavora soprattutto in Africa (nel 2011 ha partecipato a 8 delle 11 campagne elettorali) ma ha già avviato importanti collaborazioni in altre parti del mondo (presidenziali del Perù, elezioni amministrative di Berlino, presidenziali di Francia 2012). Attualmente, dà lavoro a 20 persone e prevede una crescita nel 2011 del 11% (Rossella Lorenzotti)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manlio Elio Massara, “Itaca”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 Maggio 2011

Salvo Caruso ha sessant’anni e vive a Palermo, dove è a capo di una piccola azienda. Un’esistenza mediocre, fatta di monotonia, grigiore e incapacità di aderire alla vita, lo caratterizza da quando Sabina, la donna che aveva amato e con cui aveva vissuto per quindici anni, lo abbandona inaspettatamente. Da allora Salvo si trascina addosso un senso di vuoto incolmabile, scivola in una non-vita costantemente rivolta ai ricordi di un passato felice e spensierato. Decide allora di fare un viaggio a Itaca, archetipo del ritorno alle origini e della ricerca dell’identità personale. L’isola gli riserva la freschezza di un nuovo amore, grazie al quale il protagonista assapora i contorni di un orizzonte di equilibrio e pace a lungo ricercato. Tuttavia Salvo, antieroe inesorabilmente votato alla sconfitta, precipita in un vortice di circostanze spiacevoli, che lo spingerà ancora una volta lungo le strade del viaggio alla ricerca di sé: approda così alla propria Itaca interiore, osando finalmente imporre la volontà di autoaffermazione attraverso una scelta decisiva. Con una scrittura diretta, Massara scandaglia in maniera impietosa la vita di un uomo che, stanco d’essere perfettamente infelice, cambia inesorabilmente le sorti del proprio destino. Ed. La Zisa, pp. 128, euro 10
Manlio Elio Massara nasce a Palermo nel 1945. Nel 1967, terminati gli studi tecnici, entra alla Olivetti nel settore commerciale. Nel 1972, insieme alla moglie Franca, intraprende l’attività d’imprenditore, sempre in collaborazione con Olivetti. Attività che mantiene sino ai giorni nostri. Con La Zisa nel 2010 ha pubblicato “La notte sognavamo Brigitte Bardot”.
Le Edizioni La Zisa aderiscono ad “Addiopizzo” e a “Libera” di don Ciotti e tutti i volumi pubblicati sono certificati “pizzo free”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congratulazioni a Stefano Commini

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2010

“Voglio esprimere le mie congratulazioni a Stefano Commini, eletto Presidente dell’interregionale del centro dei giovani imprenditori di Confindustria (Lazio, Marche ed Umbria). A Commini faccio i miei migliori auguri di buon lavoro per l”incarico al quale e” stato chiamato, in un momento tanto importante quanto delicato per l”economia nazionale e locale. Sono sicuro che, come ha già dimostrato nella conduzione del precedente incarico, saprà adempiere al meglio al suo ruolo, mettendo in campo la sua ormai consolidata esperienza di giovane imprenditore, innovativo e brillante. Ciò di cui c’è bisogno è una grande attenzione agli aspetti relativi al lavoro ed ai livelli occupazionali: sono certo che questa sarà una delle priorità del nuovo Presidente” lo comunica in una nota Claudio Bucci, Consigliere dell’Italia dei Valori alla Regione Lazio.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palazzi camera: Scarpellini addio?

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 agosto 2010

Roma 10 agosto alle ore 11.00 presso la sala stampa della Camera dei deputati conferenza stampa dei radicali in riferimento alla nota Ansa  dal titolo “Camera verso addio a Palazzo Marini”.  Dopo l’accesso agli atti chiesto e ottenuto dalla deputata Rita Bernardini (grazie all’intervento decisivo del Presidente della Camera Gianfranco Fini) i Radicali hanno visionato tutti i contratti stipulati dalla Camera con la società “Milano 90 s.r.l.”. 15 anni di contratti fra la Camera e Milano 90 s.r.l. che hanno fatto introitare nelle tasche della società dell’imprenditore romano Scarpellini fra affitti e “servizi” l’astronomica cifra di 586 milioni di euro senza che la Camera divenisse proprietaria di alcunché. Una storia di “amicizie” che i radicali documenteranno lira per lira, euro per euro, interesse per interesse. Intanto, è forse bene ricordare chi siano stati Presidenti e Questori in questi quindici anni.
XIII LEGISLATURA 1996 – 2001: Presidente Luciano Violante; Questori A.Muzio (Rif.Comunista); M. Camoirano (DS); U. Martinat (AN)
XIV LEGISLATURA 2001 – 2006: Presidente Pier Ferdinando Casini; Questori F. Colucci (FI); E. Ballaman (Lega Nord); P. Manzini (DS)
XV LEGISLATURA 2006 – 2008: Presidente Fausto Bertinotti; Questori G. Albonetti (Ulivo); F. Colucci (FI); S. Galante (Comunisti It.)
XVI LEGISLATURA 2008 – oggi: Presidente Gianfranco Fini; Questori F. Colucci (PdL); A. Mazzocchi (PdL); G. Albonetti (PD)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giudici e imprenditore in manette a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

“Come possono i cittadini pagare serenamente le tasse e nutrire senso dello Stato, se i primi a tradirlo per una mazzetta sono coloro i quali dovrebbero garantire equa e imparziale giustizia?”. L’interrogativo retorico di Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, prende le mosse dalle cinque ordinanze di custodia cautelare indirizzate al giudice onorario del Tribunale di Roma Giovanni Dionesalvi, all’imprenditore Giampaolo Mascia e alla sua famiglia composta dalla moglie Piera e dai figli Vittorio e Gianmarco, entrambi avvocati. Corruzione e associazione a delinquere finalizzata alla concussione sono i capi d’accusa. Mascia avrebbe promesso al giudice regali o altre utilità in caso di ritardo o non esecuzione di alcune operazioni immobiliari. “Sarà anche finita la Prima Repubblica con Tangentopoli – commenta l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – ma la corruzione continua a dilagare imperterrita. L’auspicio è che si tratti di un errore, ma se i giudici dovessero provare i capi di imputazione – conclude Soldà – ci troveremmo davanti ad una gravissima situazione, socialmente difficile da sanare”. (n.r. il provvedimento emesso dalla magistratura, è bene ricordarlo, è fondato sulla presunzione di reato ma resta da verificarlo nelle successive fasi dibattimentali e di giudizio. Alla fine di questo lungo corso che nella migliore delle ipotesi non durerà meno di 6-7 anni sapremo se la decisione della procura ha avuto un fondamento o meno. Questa notizia abbiamo potuta pubblicarla perché la legge sulle intercettazini è tuttora all’esame del parlamento).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio speciale giovane imprenditore

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 aprile 2010

San Giovanni del Dosso (MN), Elisa Pedrazzoli ha ricevuto il Premio Giovane Imprenditore, riconoscimento riservato a titolari o dirigenti d’impresa under 40, in occasione del Premio Impresa Ambiente 2010, per le sue capacità manageriali e gestionali, per la sua dedizione e per la sua puntuale attenzione alla ricerca e all’innovazione per uno sviluppo aziendale eco-sostenibile. Un impegno che si muove su due binari paralleli: quello dei prodotti e quello dei processi. Oggi l’impegno del Salumificio Pedrazzoli in campo ambientale è a 360°: dai capi allevati secondo i principi del biologico, alla creazione di una linea interamente bio, con ben 41 referenze in portfoglio, fino alla produzione di ‘energia pulita’ per soddisfare il fabbisogno dello stabilimento. E l’attenzione di Pedrazzoli per l’ambiente cresce di anno in anno. Oltre alla realizzazione dell’impianto solare termico – già operativo dai primi del 2008 – entro il 2010 verrà realizzato anche l’impianto fotovoltaico sulla copertura dello stabilimento.
Il Salumificio Pedrazzoli, azienda italiana di origini mantovane nata nel 1951, è oggi leader nella produzione di salumi biologici che si affiancano alla produzione tradizionale e alla linea di salumi extraselezionati. Il Salumificio Pedrazzoli è un’azienda a ciclo chiuso, un fiore all’occhiello nel settore con una propria filiera suinicola, dall’allevamento fino al prodotto finito. L’azienda è guidata dalla 3 generazione, con i cugini Mauro Pedrazzoli (Presidente) e Stefano Pedrazzoli (Vice Presidente), insieme alle rispettive consorti, ed alla 4^ generazione, con Elisa e Emanuele, figli di Mauro, oltre a Giampiero, marito di Elisa. http://www.salumificiopedrazzoli.it
La Linea Primavera nasce nel settembre del 1996 dalla vocazione naturale dell’azienda di cercare di ridurre i conservanti con l’obiettivo di coronare un antico sogno: fare i salami senza i conservanti. Compongono la linea Primavera 41 prodotti, tra prodotti crudi, cotti e insaccati. http://www.premioimpresambiente.it (elisa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bcc: nuovo presidente del comitato esecutivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 aprile 2010

Con la nomina di Roberto Scazzosi, 42 anni, avvocato, a presidente del comitato esecutivo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, e l’ingresso nel comitato esecutivo di Giuseppe Barni, 49 anni, imprenditore, prosegue il cammino di ringiovanimento delle cariche istituzionali dell’unica banca locale dell’Altomilanese e del Varesotto, così come era stato delineato nell’ultima assemblea di rinnovo cariche. Nel maggio del 2009, infatti, i soci della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, uniformandosi ai principi dettati in materia dall’Organo di Vigilanza, hanno approvato il nuovo statuto societario che prevede la possibilità di dividere le cariche del presidente del consiglio di amministrazione (che è l’organo che sovraintende alle politiche di indirizzo dell’Istituto) e del presidente del comitato esecutivo (ovvero l’organismo a cui è demandata gran parte dell’operatività quotidiana della banca). Ma una volta ricostituito il consiglio di amministrazione con la cooptazione di due nuovi consiglieri (Cecilia Cardani, 42 anni, e Graziano Porta, 45 anni), il processo di ringiovanimento delle cariche istituzionali è ripreso e, nelle scorse settimane, come previsto, le due cariche sono state attribuite ad altrettante persone. Lidio Clementi, pertanto, è uscito dal comitato esecutivo, per mantenere la sola carica di presidente del consiglio di amministrazione. Quindi il consiglio di amministrazione ha nominato all’unanimità presidente e vice presidente del comitato esecutivo: Roberto Scazzosi e Mauro Colombo, 42 anni, imprenditore, residente a Villa Cortese.
Questo il nuovo organigramma della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate: Consiglio di amministrazione: Lidio Clementi (presidente), Ignazio Parrinello (vice presidente vicario), Roberto Scazzosi (vice presidente), Giuseppe Barni, Danila Battaglia, Rinaldo Borsa, Cecilia Cardani, Mauro Colombo, Enzo Papa, Vittorio Pinciroli, Graziano Porta, Mario Pozzi, Andrea Rinaldi. Comitato esecutivo: Roberto Scazzosi (presidente), Mauro Colombo (vice presidente), Giuseppe Barni, Ignazio Parrinello, Mario Pozzi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Iniziative per la Banca Popolare Emilia-Romagna

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 aprile 2010

L’associazione Azionisti per lo Sviluppo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, in vista dell’Assemblea dei Soci della BPER indetta per il giorno 17 aprile 2010  e in previsione del rinnovo del Consiglio di Amministrazione, ha presentato a Modena la propria lista alternativa, costituita da imprenditori e professionisti legati al territorio, ed il relativo programma.  I candidati della lista N.2 per il Consiglio di Amministrazione sono:  – Gianpiero Samorì, presidente di BPER FUTURA – Roberto Marchini, avvocato di Parma – Edoardo Rossetti, imprenditore di Bologna – Damiano Antolini, imprenditore di Rimini – Matteo Poletti, dottore commercialista di Cesena – Carlo Alberto Bulgarelli, dottore commercialista e revisore dei conti di Modena
L’Associazione Azionisti per lo sviluppo della Banca Popolare dell’Emilia Romagna è un’associazione democratica, indipendente e non ha fini di lucro. È costituita da soci della BPER e nasce con lo scopo di consentire ai propri aderenti una attiva e cosciente partecipazione alla vita sociale in sintonia con i propri interessi di azionisti, fornendo un supporto informativo ed organizzativo per l’esercizio dei propri diritti di soci, Gli organi dell’associazione sono: l’Assemblea dei soci (costituita da tutti gli aderenti) e il Consiglio di Amministrazione (composto da 5-15 amministratori, che durano in carica tre anni e sono rieleggibili, tra cui vengono scelti il Presidente e due Vice presidenti). Il Presidente dell’Associazione è il Prof. Avv. Gianpiero Samorì.(manager, samori)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuove professioni: startupper

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 marzo 2010

Sull’onda di una potenziale ripresa, dopo la crisi internazionale che ha caratterizzato il mercato negli ultimi due anni, l’attenzione è oggi sempre più rivolta al fenomeno delle startup, ovvero le imprese innovative in fase di gestazione, ed alle figure che ruotano attorno ad esse, quali il business angel, il venture capital, ed ovviamente, lo startupper. A proposito di incubazione d’impresa, Carmelo Cutuli, professionista di RP e Comunicazione specializzato proprio in startup, ci spiega meglio il ruolo dello startupper. “In realtà le caratteristiche di chi lancia una startup – commenta Carmelo Cutuli – dal punto di vista strettamente tecnico, sono oggi così definite che possiamo finalmente parlare dello  startupper come una figura professionale autonoma, intermedia tra quella dell’imprenditore e del manager”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le banche tra crescita e risorse umane

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 gennaio 2010

Gli istituti di credito stanno attraversando un momento particolare che investe la portata del loro impegno sul territorio dove operano. Questo rapporto non è sempre chiaro e riflette una tendenza che va rivista in profondità. Il ruolo istituzionale a loro assegnato è ben noto. Ora si tratta di chiedersi se sia il momento di ricercare altre soluzioni, per far sentire ancora meglio il proprio ruolo propositivo e stimolatore nell’economia del territorio. Partiamo dal cliente. Esso può essere, in linea generale, di tre tipi: il risparmiatore che accumula e basta, il risparmiatore che ha anche bisogno d’essere “finanziato” per talune sue necessità e l’imprenditore che investe e produce o anche il commerciante, l’artigiano e il lavoratore autonomo. Per essi il rapporto bancario è strettamente legato alla fattispecie finanziaria. Si calcola, in via prevalente, la capacità delle varie attività ed il rischio della banca per le possibili eventuali insolvenze. Ora il discorso potrebbe spostarsi. Le banche dovrebbero interessarsi ad un altro filone di attività: quello ad esempio di cogliere le opportunità professionali dei clienti per “creare” un  “relazione” d’affari tra di loro. Prendiamo un esempio, tra i tanti. Il tipografo potrebbe lavorare in convenzione con i clienti della sua banca per qualsivoglia necessità editoriale. In questo modo le sue eventuali difficoltà economiche potrebbero essere rimpinguate attraverso un nuovo filone di “clienti”. Lo stesso dicasi per gli artigiani e quanti altri che potrebbero soddisfare, sul territorio, innumerevoli servizi. Persino un’agenzia giornalistica, tra quelle minori e che stentano a prendere lo slancio necessario, potrebbe mutare il suo ruolo diventando una “produttrice” di newsletter aziendale, di pubbliche relazioni e un ufficio stampa per i clienti della banca. Sviluppare tutte queste “professionalità” già espresse ma in difficoltà per una serie di variabili legate alle attese del mercato o ai suoi mutamenti che gli interessati, per ragioni varie, non possono gestire senza il concorso di altri soggetti in “cooperazione” logistica. (da un progetto dei Centri studi della Fidest)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Imprese: Piccolo è bello?

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 dicembre 2009

La formazione di aziende familiari è stata a lungo incoraggiata in Italia eppure le tendenze dell’economia europea sono di segno opposto e vanno verso unità produttive di sempre maggiori dimensioni. Nel 1950 l’Italia, insieme a Spagna e Portogallo, faceva una netta eccezione all’interno di una Europa agricola dove oltre il 90% delle forze di lavoro era costituita dall’imprenditore e dalla sua famiglia. In questo campo l’industrializzazione permetteva di promuovere il consumo dei prodotti ortofrutticoli e zootecnici e riduceva, al tempo stesso, i tempi morti del lavoro agricolo, esaltando la piena occupazione contadina. Non solo. Il centro degli interessi economici dei poderi veniva spostato alla fabbriche consentendo ai piccoli imprenditori un minore stress. Questa intesa si infranse con la crescente rapida richiesta di manodopera non agricola che alla fine non ridusse le residue sacche della sottoccupazione, ma travolse le più piccole tra le aziende familiari. Nonostante ciò, ancora nel 1975, nel quadro dell’Europa dei 12, le forze di lavoro familiari, calcolate in unità standard (le cosiddette Ula) rappresentavano il 78,2% dell’occupazione agricola. In questo contesto spiccava, con il 66,9% il caso italiano. 20 anni dopo le statistiche scontano l’aver inglobato nell’Europa un intero stato, la Germania Est) dall’agricoltura esclusivamente basata sul lavoro dipendente. Con ciò le forze di lavoro familiari rappresentavano ancora il 75,7%. Ma va anche detto in proposito che lo sviluppo economico consente alle piccole unità familiari di controllare maggiori aree. Un tempo l’ex-zappatore poteva a stento coltivare tre ettari con suo strumento oggi può farlo agevolmente e con minore fatica con cento o duecento dall’alto del trattore e grazie a congegni sempre più sofisticati e a logiche cooperativistiche. Semmai si sta sviluppando la tendenza da parte delle imprese familiari di acquisiste manodopera salariata. Il progresso dovrebbe, quindi, spingere verso l’alto le frontiere dell’azienda familiare come se alla sua attitudine produttiva non ci fossero più limiti. Resta aperto l’interrogativo posto in premessa: continua ad essere bello a fare i piccoli o non vi è più convenienza a farlo? Ed ancora questo vale in agricoltura più che nel settore industriale?

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neo Presidente Confartigianato AsoloMontebelluna

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Stefano Zanatta è  il presidente della nuova Confartigianato AsoloMontebelluna. Un passaggio naturale per Zanatta, presidente di Montebelluna che, assieme al collega di Asolo Italo Bosa e ai direttori Claudio Faganello e Valter Cietto, ha guidato il percorso di fusione tra le due associazioni. Un’elezione che garantisce continuità rispetto agli obiettivi delineati con la fusione e che darà vita, il 1 gennaio 2010, alla nuova associazione.  Fausto Bosa è stato eletto vicepresidente. 40 anni, imprenditore edile di Crespano del Grappa, già molto attivo nell’associazione, attualmente impegnato nel Gruppo Giovani quale Presidente Provinciale e membro della Giunta nazionale. Agli organismi neoletti spetta il compito guidare per i prossimi 5 anni una realtà di oltre 3.000 soci distribuiti in 25 comuni del trevigiano, territorio che con le sue 20.000 imprese rappresenta un modello economico di riferimento internazionale.  La fusione ha portato ad individuare obiettivi di lavoro nuovi e ambiziosi per i prossimi anni. Il tema dell’aggregazione sarà fondamentale anche per il riposizionamento delle piccole imprese, che dovranno trovare modalità formali e informali di collaborazione per migliorare la competitività, obiettivo necessario e strategico anche per il territorio. Sono 10 complessivamente i membri che compongono la giunta: oltre a presidente e vice, sono stati nominati Bassani Paolo, Bottarel Daniele, Casarin Paolo, Dal Pian Daniele, De Sordi Fabrizio, Pellizzer Michele, Roccon Orietta, Zanella Sergio. (zanatta)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le viscere dellla città

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 ottobre 2009

Storia di un barbone emerito di Mario De Nicolais. Prefazione del Cardinale Carlo Maria Martini, introduzione di Giangiacomo Schiavi.  Mario De Nicolais era finito fuori strada senza volerlo,  e a sessant’anni  si era ritrovato nel vuoto, senza niente. Aveva trascurato l’azienda di famiglia per assistere la madre: dieci anni con lei immobilizzata da un ictus. Alla fine di quel calvario aveva perso il ruolo, il posto e anche la casa: da imprenditore, gentleman e scapolo d’oro si era ritrovato a essere un «barbone». Ma non era persona da arrendersi al proprio destino: con la forza della solidarietà ha risalito la scala trasformandosi da barbone a angelo dei diseredati. Questo è il diario della sua caduta e della sua rinascita: pagine che parlano dell’umanità sofferente nascosta nelle viscere della città. Cronache tragiche e involontariamente comiche di una città di invisibili che vive accanto a noi.  Pagine 160 Euro 10,00 Codice 12455M ISBN 978-88-425-4431-9

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »