Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘imprenditori’

Fosber sulla cresta dell’onda in Messico

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 luglio 2019

Lucca. Fosber, gruppo internazionale con sede a Lucca, leader nella fornitura di linee ondulatrici per la produzione di cartone, ha esportato un macchinario del valore di 4,5 milioni di euro in Messico con il supporto di SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP. L’operazione è stata finalizzata tramite il portale sacesimest.it, consentendo all’azienda di proteggere le sue vendite all’estero dai rischi connessi a eventi di natura politica e commerciale, con tempistiche brevi e processi semplificati.Fosber, nata nel 1978 dall’iniziativa di un gruppo di imprenditori di Lucca, è oggi un key player nella progettazione, produzione e installazione di linee e macchinari per il cartone ondulato, esportati in tutto il mondo. Fosber si concentra inoltre su sistemi software che garantiscono massime prestazioni e miglior qualità. Infatti eccellenza, innovazione e affidabilità dei prodotti sono il marchio di fabbrica del gruppo che, oltre all’Headquarters italiano, ha filiali strategiche negli Stati Uniti e in Cina.
SACE SIMEST si conferma un partner strategico sui mercati internazionali per il Gruppo Fosber, che negli ultimi anni ha assicurato le vendite in Messico e Spagna di altri tre macchinari per il cartone ondulato, per un valore complessivo di 7,5 milioni di euro. In Toscana, un’area ad alta densità industriale e culla di prodotti e settori d’eccellenza che hanno contribuito a rendere il Made in Italy famoso nel mondo, nel 2018 SACE SIMEST ha mobilitato circa 450 milioni di euro a supporto di export e internazionalizzazione di oltre 1000 imprese.Il Messico rappresenta il primo mercato per l’Italia in America Latina. Dopo un periodo di forte espansione, l’export italiano ha registrato una frenata nel 2018, ma è atteso nuovamente in crescita nel 2019 (+4%) e nel triennio successivo (+5,6% in media annua, nel 2020-2022), trainato in particolare dai settori agroalimentare, mezzi di trasporto e meccanica strumentale. Per l’economia messicana, scampato al momento il pericolo di una guerra commerciale con gli Stati Uniti, sarà di importanza capitale mantenere buoni rapporti con l’importante vicino, arrivando in tempi brevi alla ratifica del nuovo trattato di libero scambio USMCA (comprendente anche il Canada) in sostituzione del vigente NAFTA.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Agenzia ICE e Amazon insieme a sostegno dell’imprenditoria italiana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 maggio 2019

Agenzia ICE e Amazon annunciano oggi la sigla di un’intesa volta a sostenere le piccole e medie imprese italiane a sviluppare le vendite e promuovere la cultura e l’imprenditorialità italiana in Italia, Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti. L’accordo prevede la realizzazione di un piano di sviluppo per l’inserimento di nuove aziende e dei loro prodotti nella vetrina di Amazon dedicata esclusivamente al Made in Italy, per la formazione ed il supporto alle aziende nelle vendite online, e per attività di marketing che promuovano i prodotti ed accrescano le vendite all’estero.
Amazon ha iniziato a diventare un motore per la crescita delle piccole e medie imprese fin dal lancio, nel 2000, dei negozi per i venditori terzi. Oltre la metà di tutti i prodotti venduti sui siti Amazon nel mondo provengono da milioni di piccole e medie imprese, incluse le oltre 12.000 PMI italiane che hanno raggiunto la cifra record di oltre €500 milioni di vendite all’estero nel 2018, con una crescita costante di più del 50% anno su anno. Più del 70% di tutte le imprese italiane presenti su Amazon vendono all’estero ed il loro successo le ha portate a generare più di 10.000 posti di lavoro in Italia.
Questa intesa tra Agenzia ICE e Amazon si basa su tre aree chiave: recruiting di nuove aziende ed inserimento di nuovi prodotti nella vetrina Made in Italy di Amazon, formazione e supporto alle piccole e medie imprese italiane che hanno avuto accesso al progetto e sviluppo di attività di marketing per la promozione delle vendite online.Agenzia ICE e Amazon supporteranno centinaia di nuove aziende, principalmente piccole e medie imprese con sede legale in Italia e prodotti che rispettano i requisiti del Made in Italy, che saranno inserite all’interno della vetrina Made in Italy di Amazon. La collaborazione aiuterà queste nuove imprese ad avere visibilità su migliaia di nuovi prodotti disponibili nei diversi siti globali di Amazon, tra cui Amazon.co.uk, Amazon.de, Amazon.fr, Amazon.es e Amazon.com.Questi venditori riceveranno supporto attraverso eventi di formazione offline (eventi, roadshow) e online (webinar) guidati dalla presenza di esperti di Amazon. Inoltre, Amazon fornirà l’accesso a materiali consultabili online su come sviluppare al meglio il percorso di vendita online.Inoltre, l’Agenzia ICE finanzierà delle campagne di advertising digitale per queste aziende sui siti Amazon.co.uk, Amazon.de, Amazon.fr, Amazon.es e Amazon.com.Le aziende italiane interessate possono inviare la propria manifestazione di interesse al progetto compilando il form disponibile al link http://bit.do/icemodulo, fornendo informazioni relative alla propria attività. Inoltre, è possibile consultare il calendario delle tappe 2019 del Roadshow Italia per le Imprese al link https://www.roadshow.ice.it.
Da lunedì 13 maggio sarà disponibile una nuova esperienza d’acquisto per i clienti di Amazon all’interno della vetrina del Made in Italy. Oltre ad una rinnovata landing page, venditori e clienti beneficeranno delle migliorate sezioni “Cucina e cantina” (Food), “Casa e arredo” (Design), “Abiti e accessori” (Fashion) e “Bellezza e benessere” (Beauty), e delle sezioni regionali Sicilia, Piemonte, Calabria, Campania, Sardegna, Toscana, Bergamo e Vicenza e dintorni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gli imprenditori italiani bocciano l’operato del Governo

Posted by fidest press agency su sabato, 6 aprile 2019

Nell’ultima sessione del Workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza” è stata approfondito il tema dell’Agenda italiana, con particolare riferimento al Governo italiano e a quel che succederà dopo le elezioni Europee.Netto il giudizio dei 200 imprenditori presenti sull’operato del Governo italiano: l’80,2% lo valuta negativamente. Un cambio di rotta deciso se si considera che nel 2018 il sentiment degli imprenditori era positivo per il 66,3%.Per quanto riguarda gli effetti sul Governo italiano delle elezioni europee, il 37,9% del campione sondato ritiene il quadro politico sarà modificato e si renderà necessario un rimpasto, mentre il 35,9% pensa che tali cambiamenti porteranno a elezioni anticipate.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Workshop Ambrosetti: televoto imprenditori

Posted by fidest press agency su sabato, 6 aprile 2019

Nel corso della discussione della prima sessione della trentesima edizione del Workshop “Lo scenario dell’economia e della finanza”, è stato chiesto agli imprenditori presenti in sala di esprimere il proprio sentiment riguardo le performance e le prospettive di crescita delle proprie aziende.Più in particolare, una larga fetta degli imprenditori che hanno partecipato al primo televoto della giornata (circa 200) ritiene che la propria azienda stia performando meglio dei suoi concorrenti (47,3%). Il dato segna una crescita di circa 3 punti percentuali rispetto alla stessa rilevazione nel 2017.Gli imprenditori esprimono invece cautela sulle previsioni di chiusura fatturato 2019. Le stime sono riviste al ribasso – crescita inferiore al 10% – da circa il 41,3% del campione. La fiducia in una crescita superiore al 10% del fatturato riguarda solo il 22,2% dei votanti ed è in calo di circa 6 punti rispetto al sentiment del 2017 (28,6%).Riguardo l’occupazione circa un terzo degli imprenditori non rileva particolari variazioni di incremento. Appena il 13,7% dei votanti prevede un aumento dell’organico superiore al 10%.Gli imprenditori si sono espressi anche su una previsione relativa al trend del rapporto di cambio tra dollaro ed euro nei prossimi sei mesi. La platea mostra compattezza nel prevedere un euro più debole (43,1%). Solo il 23,1% si è dimostrato più ottimista prevedendo un euro più forte del cambio attuale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dati Mef: per la 2° volta imprenditori battono dipendenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 marzo 2019

Secondo i dati resi noti dal Mef, i redditi da lavoro dipendente e da pensione rappresentano circa l’84% del reddito complessivo dichiarato.”E’ la solita vergogna! Da troppo tempo l’evasione è uscita dall’agenda politica e dalle campagne elettorali. Lo scorso anno la percentuale era pari all’82%, ora peggiora di ben due punti, attestandosi all’84%” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Positivo, invece, che per la seconda volta di seguito il reddito medio degli imprenditori superi quello dei lavoratori dipendenti. Anche se il traguardo è solo simbolico, il differenziale sale dai 400 euro dell’anno precedente a ben 1.550 euro. Gli imprenditori, infatti, dichiarano 22.110 contro i 20.560 euro dei dipendenti” prosegue Dona.”Anche se è vero che gli imprenditori, come ribadito dal Mef, essendo titolari di ditte individuali, non sono i datori di lavoro dei dipendenti, resta il fatto che il dato in passato aveva suscitato indignazione, visto che un reddito troppo basso degli imprenditori rappresenta comunque un evidente problema di evasione. Si è avuto, invece, un rialzo annuo di 1.030 euro, da 21.080 a 22.110″ conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le forme imprenditoriali di crescita economica

Posted by fidest press agency su domenica, 29 luglio 2018

L’epoca attuale non è soltanto caratterizzata dalla meccanizzazione dei metodi produttivi. Oggi prevale il concetto del lavoro cooperativo. “Nel passato l’artigiano specializzato controllava il processo produttivo dal principio alla fine, mentre nella moderna tecnica esso si articola in una molteplicità di operazioni, divise in varie fasi, ciascuna delle quali è trattata come un processo indipendente.” “L’intero ciclo di produzione dalla materia prima al prodotto finito è suddiviso in un certo numero di fasi distinte e ciascun prodotto finito deve passare attraverso non poche di quelle fasi.” Lo stesso ragionamento vale per l’agricoltura attraverso la formazione di cooperative, di consorzi e d’imprese per la trasformazione industriale ed energetica delle risorse della terra. Ciò permetterebbe, tra l’altro, di ridurre la filiera distributiva per favorire, in questo modo, un maggior guadagno del produttore e una minore spesa del consumatore. Si afferma, non certo impropriamente, che creare valore significa determinare benessere. D’altra parte un’impresa per dimensionare la sua effettiva performance economica deve misurarsi con la sua capacità di creare valore. Questo, pur se è innegabile come risultato finale, dà per scontato che l’azienda abbia in precedenza garantito lungo la catena produttiva e di sbocco un valore aggiunto per tutti gli attori da lei coinvolti: fornitori, clienti, dipendenti ecc. E’ un concetto tipico assimilato dall’azionista che stima il reddito ottenuto dal suo investimento in ragione della ricchezza che è stata creata per lui.
Una ricchezza acquisita se il valore del capitale non è stato mortificato, in altre parole la perdita non ha compromesso la sua tenuta complessiva. Non si tratta di un concetto nuovo. Già anni fa la performance economica aziendale, il cosiddetto residual income, calcolava il valore economico aggiunto (Vea) con la differenza tra il reddito di esercizio (Re) e il costo del capitale investito (Coc).
Questo rapporto costo/beneficio è oggi molto avvertito giacché è aumentata la fascia dell’azionariato diffuso accrescendo, di pari passo, l’attesa d’investimenti capaci di recuperare i margini di profitto del passato. In ciò s’innesta sempre di più l’evidente ragione che il valore del capitale è funzione del futuro: un capitale vale, infatti, in misura pari al valore attuale dei redditi che promette di governare in futuro. D’altra parte imparare a gestire il proprio capitale, a ripartirne i rischi, è spesso impresa non facile. Penso alle aziende quotate in borsa e a capitale diffuso (public companies), per cui la quotazione azionaria può essere intesa come misura sufficientemente rappresentativa del valore come non potrebbe essere per imprese che, pur quotate in borsa, hanno una proprietà concentrata e il valore di Borsa esprime al meglio il valore attribuibile a quote marginali di proprietà. Come si può agevolmente notare tale impatto non è agevole se il risparmiatore vuole scendere in campo e misurarsi con l’investimento azionario con l’intento di recuperare il calo dei tassi dei titoli pubblici. Questa è pur sempre da considerarsi una possibilità che provocherà grossi spostamenti di capitali dal pubblico al privato, man mano che si prenderà coscienza di tale realtà. Nello stesso tempo imporrà un miglioramento e un rapporto di fiducia più marcato tra l’investitore-risparmiatore e il suo intermediario. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lavoro: «I giovani devono diventare imprenditori di sé stessi

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 luglio 2018

«La nostra non è un’epoca di cambiamenti, ma il cambiamento di un’epoca»; «Le innovazioni sono tali da rendere imprevedibile ciò che accadrà fra 5 anni»; «Nell’ultimo mezzo secolo abbiamo assistito a trasformazioni più rapide che negli ultimi 12 millenni»; «Il film “Ritorno al Futuro” adesso non appare più incredibile». Con queste premesse, come faranno i giovani a prepararsi per il lavoro di domani, che nessuno conosce? Cosa dovranno studiare?
Nell’aula magna della John Cabot University (JCU) di Roma, Angela Paladini, direttrice Risorse umane Emea della Johnson & Johnson; Michele Riela, vicepresidente Vertical Solutions di Olivetti; Iliana Totaro, Head of People Development di Enel Group; Pietro Paganini, professore di Business Administration e fondatore di COMPETERE, dopo aver delineato lo scenario attuale, hanno tracciato le soluzioni. «I ragazzi dovranno prepararsi a reinventarsi più volte nell’arco della loro vita lavorativa», ha detto Antonella Salvatore, docente di Marketing e direttore del Centro di avviamento alla carriera della JCU, lanciando il dibattito.
Bene, visto che non possiamo fare previsioni oltre un orizzonte di circa 5 anni, è inutile preoccuparsi di quali lavori saranno disponibili nel futuro; tanto vale, quindi, creare le condizioni per essere in grado di operare in qualsiasi contesto. Questo il punto essenziale della ricetta, su cui manager e docenti si sono trovati d’accordo.«Il mantra è questo: curiosità, creatività, imprenditorialità», ha sottolineato Pietro Paganini. «Ognuno deve investire su sé stesso, come fosse una piccola azienda», ha spiegato Angela Paladini. «I giovani devono essere proattivi e aver voglia di sperimentare, l’errore non è più un tabù», ha detto Iliana Totaro. «I solisti non interessano alle aziende, è importante invece la forza del gruppo, ha aggiunto Michele Riela.E ancora: stare a casa non serve a nulla: bisogna lanciarsi e provare, fare esperienze di stage, anche per schiarirsi le idee sulla propria vocazione e quindi sul target. E poi è importante adattarsi, saper interagire velocemente e con efficacia in qualsiasi contesto, dove siano presenti differenze non solo linguistiche, ma anche culturali e generazionali. È necessario essere flessibili e dimostrare intelligenza emotiva. Le conoscenze di base, quelle hard, frutto dello studio, sono sempre importanti, ma le aziende non cercano lo studente-genio da 10 e lode. A fare la differenza sono le soft skill, cioè le competenze morbide, il saper lavorare in team, parlare e presentarsi in pubblico, gestire il tempo, per esempio. «Temi, questi, molto cari al Centro di avviamento alla carriera – Career Services – della John Cabot University», ha sottolineato Antonella Salvatore.In questo senso il ruolo dell’università è fondamentale. Dato che nessun ateneo sarà mai in grado di preparare a tutti i lavori, dovrà stimolare l’acquisizione delle competenze extra, tra cui quella di adattamento, così che gli studenti di oggi possano dare il meglio, domani, in qualunque situazione. Che ora nessuno può prevedere. Nemmeno un film di fantascienza.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

MEF: reddito imprenditori supera dipendenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 aprile 2018

Secondo i dati resi noti dal Mef, il reddito degli imprenditori supera quello dei lavoratori dipendenti.”Anche se il traguardo è solo simbolico ed il differenziale è di appena 400 euro è la prima volta che si verifica il superamento e che, finalmente, gli imprenditori dichiarano più dei lavoratori dipendenti, 21.080 contro 20.680″ afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”E’ vero che gli imprenditori, come ribadito dal Mef, essendo titolari di ditte individuali, non rappresentano i datori di lavoro dei dipendenti, ma certo era un dato che in passato aveva suscitato indignazione, rappresentando comunque un evidente problema di evasione” prosegue Dona. “E’ chiaro, comunque, che se l’82% delle tasse continua stabilmente ad essere pagato dai soli lavoratori dipendenti e pensionati vuol dire che la lotta contro l’evasione non è ancora iniziata. Per questo ci preoccupa che sia sparita dall’agenda di tutti i partiti in questa campagna elettorale” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Grosseto al summit internazionale dell’energia del futuro

Posted by fidest press agency su domenica, 28 gennaio 2018

visita Emirati ArabiQualche giorno fa si è svolta negli Emirati Arabi Uniti la sesta edizione del WFES (World Future Energy Summit), l’evento più importante dedicato allo sviluppo dell’energia rinnovabile e dell’efficienza energetica.
Qui è arrivata in missione una delegazione dei Giovani Imprenditori di Confindustria, tra cui, a rappresentanza della Toscana, Stefano Ferretti, membro della Commissione Energia e titolare di Elettromeccanica Moderna di Grosseto. La missione si è svolta sotto la guida del Presidente Nazionale dei Giovani Imprenditori Alessio Rossi, e si è sviluppato in due fasi principali. La prima ha portato il gruppo in visita a Masdar City, primo esempio di città sperimentale ad emissioni zero, e al “Mohammed Ben Rashid Al-Maktoum Solar Park”, un impianto da 2,3 milioni di pannelli fotovoltaici che raggiungerà a fine costruzione la potenza incredibile di 700MW. Un simbolo di grande innovazione in quella che da sempre si crede solo la terra del petrolio.
2 (1)Un sopralluogo al cantiere di EXPO Dubai 2020 e il seminario “Doing Business in EAU” con il supporto di ICE Dubai e la presenza dell’Ambasciatore Italiano hanno permesso alla delegazione di analizzare sul campo i nuovi trend negli scambi commerciali internazionali e le grandi possibilità per le imprese italiane.La seconda fase del viaggio si è concentrata al summit internazionale dell’energia presso l’ADNEC– Abu Dhabi National Exhibition Center, dove i delegati hanno potuto toccare da vicino e analizzare l’evoluzione di nuove tecnologie in materia di energie rinnovabili, partecipando a workshop, approfondimenti tematici e incontri B2B con i più importanti player del mercato internazionale.“Una missione imprenditoriale importante, resa possibile dalla Commissione Energia di Confindustria – dichiara Stefano Ferretti- che mi ha permesso di approfondire temi e conoscenze da trasferire in azienda, in un percorso che portiamo avanti con passione da sempre. Sono convinto che in un futuro non troppo lontano determinate tecnologie possano essere applicate anche sul nostro territorio, rendendo Grosseto una Smart City a tutti gli effetti.” (foto: visita Emirati Arabi)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum imprenditoriale el Salvador-Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 12 novembre 2016

el-salvadorRoma martedi 22 novembre alle ore 9,30 presso l’IILA (Via Giovanni Paisiello 24) avrà luogo il FORUM IMPRENDITORIALE EL SALVADOR-ITALIA, un’iniziativa promossa dal Governo della Repubblica di El Salvador attraverso il Ministero degli Affari Esteri, ľAmbasciata di El Salvador in Italia e l’Istituto Italo Latino Americano (IILA) di Roma. L’evento, realizzato in collaborazione con Easy Diplomacy, è una preziosa opportunità per conoscere da vicino questo affascinante Paese che gode di numerose ricchezze e altrettanti privilegi nell’ambito del lavoro e dell’attività produttiva che hanno contribuito allo sviluppo sociale, economico e culturale. Nel corso dell’incontro, rivolto alla stampa e alle aziende che desiderino investire in El Salvador, si illustreranno le principali caratteristiche del Paese, analizzandone i principali settori, dall’industria tecnologica alle avanguardie nel settore medico, dal manifatturato tessile alle moderne infrastrutture, senza tralasciare argomenti legati all’energia rinnovabile, al turismo e al settore alimentare. Un particolare approfondimento sarà incentrato sulle agevolazioni fiscali in corso e sugli accordi bilaterali con l’Italia in diversi campi.
Saranno presenti all’incontro Mario Giro (Vice Ministro degli Affari Esteri), Jaime Alfredo Miranda Flamenco (Vice Ministro degli Affari Esteri per la Cooperazione allo Sviluppo), Pierferdinando Casini (Presidente della Commissione Esteri del Senato), Sigfrido Reyes (Presidente di PROESA, Agenzia di Promozione e Investimenti di El Salvador) e Massimo Bellelli (Ministro Plenipotenziario, Direzione della Cooperazione allo Sviluppo). Programma:
10.00 Apertura dei lavori Ambasciatore Dr. Giorgio Malfatti Di Monte Tretto, Segretario Generale dell’IILA, Ambasciatore Dr. Juan Fernando Holguín Flores, Presidente a.i. dell’IILA, Ambasciatore di El Salvador Dott.ssa Sandra Elizabeth Alas Guidos
10.20 Intervento del Vice Ministro degli Affari Esteri d’Italia Dr. Mario Giro (da confermare)
10:30 Intervento del Vice Ministro degli Affari Esteri di El Salvador Dr. Jaime Alfredo Miranda Flamenco
10.40 Intervento del Presidente della Commissione Esteri del Senato Dr. Pierferdinando Casini
10.50 Intervento del Presidente di PROESA Dr. Sigfrido Reyes
11.20 Intervento del Ministro Plenipotenziario, Direzione della Cooperazione allo Sviluppo Dr. Massimo Bellelli
Esposizione dell’Art. 27 della Legge di Cooperazione allo Sviluppo 125/2014
12.30 Chiusura dei lavori

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Marino accoglie imprenditori cinesi

Posted by fidest press agency su domenica, 18 ottobre 2015

delegazione cineseIl sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha accolto in Campidoglio una delegazione del China Entrepreneur Club (Cec) in visita in Italia e in Germania, accompagnato dagli ex presidenti del Consiglio Enrico Letta e dal suo omologo finlandese Esko Aho. L’incontro, organizzato dalla European House Ambrosetti e introdotto dal dott. Valerio De Molli, si svolge a porte chiuse nella sala delle bandiere in Campidoglio e ha l’obiettivo di rafforzare e intensificare le relazioni commerciali e la fiducia tra le imprese europee e asiatiche. La delegazione cinese, guidata dal presidente del China Entrepreneur Club Ma Weihua, rappresenta la maggiore associazione di imprese della Cina, e annovera tra i suoi iscritti 31 tra i più influenti imprenditori ed economisti. Le aziende iscritte al Cec costituiscono una parte rilevante del Pil nazionale cinese, con 47 di esse che nel 2013 hanno fatto registrare un giro d’affari pari a oltre duemila miliardi. “L’Europa – ha sottolineato Weihua nel suo intervento – rappresenta il principale partner commerciale della Cina. Dobbiamo adoperarci, insieme, per migliorare gli scambi e le opportunità di sviluppo. Dobbiamo – ha aggiunto – conoscerci meglio e non temerci gli uni con gli altri. Le aziende cinesi stanno investendo molto nelle loro produzioni, per puntare non soltanto alla quantità ma anche alla qualità. Anche nell’ottica di non delegazione cinese1esaurire le risorse naturali”, ha quindi concluso.“Siamo qui – ha detto il sindaco di Roma nel suo saluto di benvenuto – anche per trovare insieme la strada per crescere insieme. Sappiamo che la Cina sta investendo molto nelle nuove generazioni, e che sta coltivando un’economia con una vocazione spiccata verso l’internazionalizzazione. È dunque indispensabile poter stabilire una relazione di mutua collaborazione e scambio di opportunità a livello nazionale ed Europeo. L’Unione, come ben sanno sia Letta che Aho, ha la volontà e la necessità di continuare a puntare sull’innovazione per disegnare il proprio futuro. E in questo senso deve fare uno sforzo maggiore per far comprendere appieno i suoi obiettivi ai propri cittadini”. Gli imprenditori cinesi avranno nei prossimi giorni incontri con le imprese a tradizione familiare più importanti d’Italia, oltre che con i vertici delle principali istituzioni. (foto: delegazione cinese)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Washington la cerimonia del Premio Eccellenza Italiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 ottobre 2015

washington l’evento si svolgerà sabato 17ottobre alle 12 al Cafè Milano, il ristorante più amato dai Presidenti degli Stati Uniti. L’incontro precederà di qualche ora il Gala 2015 della NIAF. Il premio, presieduto da Santo Versace, ha nella sua giuria personalità italiane come l’ex Ministro degli Esteri ed ex Ambasciatore a Washinghton Giulio Terzi di Sant’Agata, il critico d’arte e giornalista Philippe Daverio, il guru della nutrizione e docente alla Sapienza Luca Piretta e l’armatore Salvatore Lauro e personalità italo americane che vivono la realtà degli Stati Uniti d’America, diffondendo il loro radicato valore e la loro passione per l’Italia nel mondo. Il premio è patrocinato dall’Asmef, presieduta da Salvo Iavarone, che quest’anno con il programma istituzionale delle Giornate dell’Emigrazione giunge alla decima edizione.
L’evento precederà di poche ore il Gala 2015 dalla Fondazione NIAF nel quale quest’anno sarà premiato anche il proprietario del Cafè Milano, l’imprenditore Franco Nuschese.
“Il Premio Eccellenza Italiana” – afferma Massimo Lucidi – “è per chi crede e per chi lavora con entusiasmo, per chi nonostante le difficoltà e le delusioni sorride al futuro, perché lavora con il prossimo e per il prossimo. Tanti di questi sono gli italiani in Italia e nel mondo.Il Premio accende i riflettori su persone, prima di tutto, ma anche Aziende, Stili e Profili che danno un contributo significativo al cambiamento culturale e sociale affermando i contenuti propri del Made in Italy: cultura, benessere, bellezza, eleganza, passione, innovazione. I valori più espressivi e unici dell’italianità.
Il Premio quest’anno conferma la buona stella dal momento che i premiati hanno realtà in forte sviluppo e che alimentano percorsi di crescita e di best practice per il territorio.”E’ il caso del vincitore 2015 della sezione Industria il Gruppo Caffo . L’azienda di Limbadi a pochi passi da Capo Vaticano che festeggia quest’anno il Centenario, e’ una realta’ industriale internazionale che non produce solo l’Amaro del Capo il piu’ bevuto e apprezzato tra gli Amari italiani, ma tanti distillati di eccellenza che coniugano tradizione e innovazione, rendendo unici i prodotti distribuiti in tutto il mondo. Un’azienda capace di competere adoprando le armi della comunicazione e del marketing dopo aver consolidato un’ampia gamma di prodotti tipici e grappe. Il Gruppo Caffo e’ strutturato con una societa’ basata in New Jersey e con dipendenti della struttura commerciale che fanno riferimento ad Alessio Pane vice presidente della Caffo Beverage.Premio Eccellenza Italiana per la moda alla Doratex spa, l’azienda della Famiglia Ferrari nella bassa bresciana, nata oltre 50 anni fa per sviluppare una maglieria di grande qualita’. Un esempio di stile e raffinatezza che sviluppa piu’ marchi quali Gio Ferrari, Andrea Fenzi e Cristiano Fissore. Ed e’ con il suo marchio di punta Andrea Fenzi che Doratex vince il Premio Eccellenza Italiana per la prima volta nella sezione moda, convincendo in primis il suo presidente Santo Versace per due aspetti. Doratex sapientemente guidata dal Commendatore Mario Ferrari, dalla moglie Ester Tonon e dal figlio Cesare sono azienda total look per uomo giovane e sportivo ma pure in considerazione della continua capacita di conventirsi alle diverse esigenze dei mercati globali, hanno dimostrato una grande capacita’ manageriale e solidita’ finanziaria. Estro e management migliore premessa per crescere.
Il premio alla cultura 2015 assegnato alla Villa greco romana di Casignana: siamo a Bianco un lembo di terra in provincia di Reggio Calabria che valorizza il vino Greco di Bianco… in pratica tra un ambiente ancora incontaminato, una villa romana con mosaici conservati e recuperati con un corposo intervento sostenuto dall’Europa e con tanti produttori locali capaci di ripercorrere quella produzione di vino doc unico per storia e gusto. Un vino dolce ottimo dopopasto, col fascino di avere una storia millenaria. Ma se questo e’ possibile lo si deve a una visione di progetto che ha distinto tanti volontari e una famiglia in particolare i Crino’ che vuoi come Sindaco, Parlamentare, consigliere regionale, due fratelli Franco e Pietro hanno saputo animare il territorio.
Nuro Efis vince il Premio Eccellenza Italiana sezione start up per un innovativo sistema di volo messo a punto da una giovane squadra di ingegneri capitanati dall’entusiasmo di un fiscalista internazionale del calibro di Giuseppe Nucera che interverra’ personalmente a Washington anche per ritirare il Premio nella sezione Innovazione alla societa’ Seim System di Giovanni Sabetti. Peraltro aziende che hanno cominciato grazie al Premio anche a lavorare assieme. segno davvero di come il premio eccellenza italiana serva a raccontare l’Italia del merito e a creare un produttivo networking.
Il Premio per l’internazionalizzazione delle imprese sarà assegnato al Presidente del Gruppo Pmi Estero di Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) Gerardo Biancofiore per l’impegno profuso nell’internazionalizzazione delle imprese italiane di costruzione attraverso un innovativo metodo che affianca le aziende in ogni fase dell’approccio ai mercati di sbocco: dall’informazione e dalla consulenza su servizi finanziari e assicurativi fino alla partecipazione a missioni selettive, scelte sulla base di una puntuale valutazione delle potenzialità offerte dal Paese di riferimento.”La presenza di Cristoforo Pignata- continua Lucidi- imprenditore italiano che sta investendo a Miami e patron del prestigioso Puntino Restaurant sulla Lincoln Road di Miami Beach è segno di crescita del Premio: i Comitati Italiano e Americano stanno progettando numerose iniziative culturali collaterali al Premio, non solo nomination dunque a Miami, ma anche un evento d’arte dal 3 al 6 dicembre in occasione di Miami Art Basel. Gli organizzatori riservano un particolare ringraziamento agli imprenditori come il fondatore della Diesel Renzo Rosso che da Miami hanno fatto squadra e supportano gli eventi.”

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso per diventare imprenditori

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 settembre 2015

parma universitàParma. Giovedì 24 settembre alle ore 9.30, nell’Aula K8 del Dipartimento di Economia (via Kennedy), è prevista l’ultima selezione finalizzata a valutare le attitudini individuali e la motivazione dei candidati per il corso Starting Up, sulla base del CV, del colloquio motivazionale e dei risultati nei test di logica e di inglese.L’Università di Parma, per il secondo anno consecutivo, promuove l’iniziativa innovativa “Starting Up” volta a favorire lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile presso i propri studenti laureandi o laureati, con accesso gratuito.
L’iniziativa prenderà avvio il 2 ottobre ed è articolata in due momenti principali. I primi tre mesi sono dedicati all’attività di formazione in aula sull’innovazione imprenditoriale e sulla gestione di una start up. Il secondo momento è invece dedicato alla progettazione di una iniziativa innovativa realizzata attraverso il supporto e l’indirizzo di un imprenditore/manager di successo.Numerosi i partner che supportano l’iniziativa. Tra le istituzioni si segnalano Fondazione Cariparma, Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti, Comune di Parma, Unione Parmense degli Industriali, Camera di Commercio di Parma e Gruppo Gazzetta di Parma.Gli imprenditori e manager che seguiranno, in qualità di mentor, i singoli progetti provengono da eccellenti imprese che operano a livello territoriale e/o nazionale. Tra queste si possono citare Caffeina, Cedacri, Chimar, Colser, Dallara, Martha’s Cottage Medel, Nathura, B-Ventures, Studio AGFM.
Le lezioni si terranno presso il Dipartimento di Economia a partire da venerdì 2 ottobre, tutti i venerdì dalle 14 alle 18. Il corso si compone di 15 giornate di aula e 3 mesi di mentorship e si concluderà nel corso del mese di aprile 2016.La partecipazione al corso è gratuita per gli studenti e laureati dell’Ateneo di Parma e dà diritto al riconoscimento di massimo 4 CFU (Delibera del Dipartimento di Economia).

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ambrosetti Forum

Posted by fidest press agency su sabato, 29 agosto 2015

villa d'esteVilla d’Este a Cernobbio (Como) venerdì 4 settembre avrà luogo l’Ambrosetti Forum, uno dei più prestigiosi appuntamenti del panorama politico-economico mondiale. Leader politici di rilievo internazionale, imprenditori, manager ed esperti di tutto il mondo si riuniranno per confrontarsi sui temi di maggiore impatto per l’economia globale.Al Forum Ambrosetti tra gli ospiti ci sarà anche il Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi.
Il CEO di Powa Technologies Dan Wagner, che con il lancio delll’innovativa app di mobile commerce PowaTag sta rivoluzionando lo scenario retail, interverrà all’Ambrosetti Forum sabato 5 settembre nel workshop dal titolo “Nuove tecnologie e nuovi modelli di business”. Nel suo intervento, l’imprenditore inglese spiegherà come le nuove tecnologie stanno favorendo la nascita di innovativi modelli di business.
Powa Technologies è uno dei pochi “Unicorn” europei, essendo stata valutata 2,7 miliardi di dollari nel 2014. L’espansione della compagnia ha suscitato le attenzioni di illustri imprenditori e politici, tra cui il Primo Ministro inglese David Cameron che ha elogiato pubblicamente Dan Wagner per aver contribuito alla creazione di nuovi posti di lavoro nel Regno Unito.Dan Wagner sarà disponibile ad incontrare la stampa venerdì 4 settembre e sabato 5 settembre. Nei giorni che precedono l’Ambrosetti Forum, sarà reperibile per interviste telefoniche.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Suicidi imprenditori

Posted by fidest press agency su martedì, 8 maggio 2012

“Con l’ennesimo tentativo di suicidio mi chiedo: Chiudere le imprese e portare gli imprenditori all’esasperazione è una volontà governativa?”. A dichiararlo è il presidente di Confartigianato Imprese Palermo, Nunzio Reina che punta il dito contro un meccanismo che ritiene “lesivo della dignità personale degli artigiani. La parola “dignità” – precisa – non è una parola vuota, ma descrive pienamente l’umiliazione che stritola chi è a capo di un’impresa e non riesce a riempire dei buchi che si trasformano i voragini. L’artigiano vive dodici ora col proprio dipendente, quando non riesce più a pagarlo non può nemmeno guardarlo più negli occhi, sentendosi impotente”. Alla base di una condizione critica, secondo Reina, le imposte indirette, i costi d’impresa e l’Imu. “Anche quest’ultima tassa – ribadisce il presidente – si ripercuote sia sugli imprenditori che possiedono un immobile, ma, indirettamente, anche con chi ce l’ha in locazione, perché l’affitto aumenterà al rinnovo del contratto. Insomma, un cane che si morde la coda. Inoltre, la serie di sanzioni prevista per il mancato pagamento delle imposte indirette, dovrebbe essere annullata, per non parlare poi – aggiunge Reina – degli interessi, che dovrebbero essere ridotti. Lo Stato doveva inoltre rimborsare l’Iva, il pagamento è adesso arrivato, è stato definito quasi come una vittoria, ma in realtà è arrivato in ritardo, per il quale non c’è stata alcuna sanzione. Quest’ultima è forse prevista solo per gli artigiani? Come fa un imprenditore in difficoltà a sostenere tutto questo? Quando le banche chiudono la porta in faccia, quando non arrivano i pagamenti dalla pubblica amministrazione, l’unica alternativa resta l’usura. Propongo quindi – sottolinea Reina – un migliore monitoraggio da parte delle associazioni antiusura. La scia di suicidi deve terminare, perché non è una scelta condivisibile e si ripercuote sull’intera famiglia dell’imprenditore, che non c’entra nulla”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bando per giovani imprenditori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 aprile 2012

1) IL BANDO Si dovrà presentare un progetto imprenditoriale che preveda la realizzazione di un’attività commerciale all’interno del centro commerciale Città dei templi che aprirà ad Agrigento entro l’estate 2012. Al vincitore verrà offerto per un anno gratuitamente (senza costi di affitto e spese comuni) un ramo d’azienda insistente su un locale di circa 70 mq (tra area vendita e magazzino) all’interno del Centro Commerciale.
Il progetto di candidatura dovrà prevedere il lay-out del punto vendita, un’idea di base sul concept del punto vendita in base ai più alti standard architettonici del mercato dei centri
commerciali. Oltre al progetto di lay-out del punto vendita, la candidatura da presentare dovrà contenere:
· la descrizione del tipo di attività da svolgere nel punto vendita – che dovrà essere connessa al territorio – ed il settore merceologico
· un’idea progettuale di base con immagini evocative del punto vendita proposto
· l’organizzazione e pianificazione di lavoro: i fornitori, gli approvvigionamenti, ecc
· un business plan dell’attività che comprenda in dettaglio ipotesi di costi/ricavi
Una volta selezionato il vincitore dovrà sviluppare a propria cura in massimo 30 giorni dalla data di approvazione del premio un concept del punto vendita che preveda lo sviluppo
progettuale di allestimento dell’unità fino ad ottenimento dell’agibilità e dell’autorizzazione di apertura al pubblico del punto vendita.
La proprietà dell’immobile realizzerà su input del progettista del vincitore le seguenti finiture interne all’unità contribuendo quindi a ridurre e contenere i costi di allestimento del punto
vendita.
Più precisamente la proprietà realizzerà a proprio onere:
· la pavimentazione del punto vendita
· l’imbiancatura del locale
· la controsoffittatura
· la climatizzazione completa del locale
· la realizzazione di un servizio igienico per dipendenti
· il solo quadro elettrico a servizio dell’unità
· la chiusura sul fronte del locale prospettante la galleria
2) PRESENTAZIONE DEL BANDO
Il bando verrà presentato ufficialmente il 13.03.2012 alle h. 11,00 con una conferenza stampa presso la sede di Confindustria, via Artemide 3 Agrigento – con il Patrocinio di
Confindustria, Confartigianato, Confesercenti, sarà affisso in tutte le sedi delle Associazioni sopra indicate e presso il Comune di Agrigento e
http://www.gruppofinim.com
3) TERMINI DI PARTECIPAZIONE
Il candidato dovrà presentare, a pena di esclusione, la domanda di partecipazione in un’unica busta chiusa che dovrà essere inviata a mezzo posta raccomandata A/R e dovrà essere
recapitata entro le h. 18 del 19.05.2012 a Villaseta Srl, Via Anton Cechov 48, 20151 Milano, contenente, oltre a quanto previsto al punto 1):
· il curriculum vitae
· il proprio certificato di residenza da cui si evinca la residenza nella provincia di Agrigento da almeno tre anni
· le schede di sviluppo e di fattibilità del progetto (business plan)
· il conto economico ed il piano finanziario del progetto per i successivi 3 anni riguardanti sia l’attività commerciale che il punto vendita
· l’assenso al trattamento dei dati personali per le finalità legate al bando di gara
· i certificati richiesti al fine di soddisfare i requisiti di partecipazione al bando
· misura antimafia, qualora la candidatura venga presentata da persona giuridica
Non verranno accettati né presi in considerazione i progetti inviati dopo tale data o le domande incomplete dei documenti richiesti.
4) REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Il candidato, al fine dell’ammissibilità del progetto alla valutazione, dovrà soddisfare i seguenti requisiti:
· età compresa tra i 23 e i 35 anni (alla data di presentazione del progetto il candidato dovrà avere 23 anni compiuti e non dovrà avere ancora compiuto 36 anni)
· residenza nella provincia di Agrigento da almeno 3 anni
· presentazione del certificato antimafia, del casellario giudiziale e del certificato dei carichi pendenti
· costituzione in un soggetto giuridico avente la ragione sociale dell’attività in forma di ditta individuale o società di capitali
· conoscenza della normativa sul commercio
· conseguimento di diploma di scuola media superiore
Ciascun candidato potrà presentare un solo progetto.
5) CRITERI DI VALUTAZIONE
I progetti dei candidati verranno valutati attraverso l’attribuzione di un punteggio complessivo derivante dalla somma dei punteggi analitici assegnati secondo i seguenti criteri:
· referenze e curricula del candidato, punteggio massimo 10
· innovatività e qualità del progetto, punteggio massimo 25
· fattibilità tecnica del progetto, punteggio massimo 25
· sostenibilità futura del progetto, punteggio massimo 40
· compatibilità del progetto con le altre attività presenti nel Centro Commerciale, punteggio massimo 25
Il punteggio minimo per l’aggiudicazione del premio è di 70 punti.
A parità di punteggio ottenuto la giuria deciderà a maggioranza a chi attribuire il premio.
In caso di rinuncia da parte del vincitore il premio non verrà assegnato ad altri.
6) TERMINI DI VALUTAZIONE
Il progetto vincitore verrà individuato ad insindacabile giudizio di una giuria super partes.
7) PREMIO
Il vincitore sottoscriverà un contratto di affitto di ramo d’azienda della durata di 1 anno senza costi di affitto e spese comuni e opportunamente attrezzato come precedentemente indicato.
Tale contratto sarà rinnovabile allo scadere del primo anno alle condizioni di mercato, con la possibilità di uno sconto sul canone per il secondo anno.
Il premio non potrà essere corrisposto in denaro.
8) PRIVACY
L’acquisizione e il trattamento dei dati personali forniti dai partecipanti verrà effettuato nel pieno rispetto della Dl 196/2003 sulla Privacy e successive modifiche per le finalità connesse
al presente bando. Il conferimento dei dati da parte del candidato ha natura facoltativa e si configura esattamente come onere per partecipare alla selezione. L’eventuale rifiuto di fornire i dati richiesti e
l’assenso al trattamento degli stessi determina l’esclusione dalla procedura di selezione.
Il Titolare del trattamento dati è Villaseta srl, Via Anton Cechov 48, 20151 Milano

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Occupazione giovanile

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2012

Crotone railway station

Crotone railway station (Photo credit: Wikipedia)

Gli under 40 hanno pagato il prezzo più alto della crisi. Tra il 2008 e il 2011 i lavoratori con meno di 40 anni sono diminuiti dell’11,4%, facendo mancare all’appello 1.233.500 occupati. Contemporaneamente i lavoratori con più di 40 anni sono aumentati del 5,2%, pari a 663.700 unità. Ma sono le imprese più piccole a pagare il conto più salato: per quelle con meno di 50 addetti il costo del lavoro ammonta a 173,2 miliardi di euro ed è pari al 51,6% del valore aggiunto. Tra il 2003 e il 2009 l’incidenza del costo del lavoro sul valore aggiunto creato dalle imprese fino a 50 addetti è aumentato del 10,7%, passando dal 40,8% al 51,6%. Nello stesso arco di tempo, per le imprese medio-grandi l’incremento è stato inferiore (+6,6%). La grande recessione ha colpito anche l’imprenditoria giovanile. Tra il 2007 e il 2011 si registra una diminuzione del 17,1% di imprenditori italiani under 40, pari a 387.400 unità in meno. Nel nostro Paese la diminuzione è più accentuata rispetto al calo medio del 14,7% di giovani imprenditori verificatosi nell’Unione europea Nonostante questa flessione, l’Italia rimane sul gradino più alto del podio europeo per numero di imprenditori e di lavoratori autonomi tra i 15 e i 39 anni: sono 1.872.500 e staccano nettamente il Regno Unito che ne conta 1.303.700, la Polonia che ne conta 1.127.300 e la Germania che arriva a contarne 1.055.900. Nel nostro Paese, quindi, il 19,6% dei giovani occupati under 40 lavora in proprio, una percentuale quasi doppia rispetto al 10,3% della media europea.(Confartigianato imprese Crotone)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura in piazza contro l’Imu

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Per richiamare l’attenzione del Governo, delle istituzioni e dell’intera società per una politica tesa a valorizzare il ruolo centrale dell’agricoltura, Cia-Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura e Copagri scenderanno in piazza a Roma. L’appuntamento è fissato per martedì 13 marzo,dalle 9.30 alle 14, davanti alla Camera dei Deputati, in piazza Montecitorio. Molti gli agricoltori mobilitati dalla Cia del Fvg. Imu sui fabbricati rurali e sui terreni agricoli (l’imposta su stalle, serre, fienili, ricoveri attrezzi sarà dalle 5 alle 20 volte superiore rispetto all’Ici), ”caro-gasolio”, aumenti dei contributi previdenziali. Sono queste le grandi emergenze dell’agricoltura italiana che rischiano di mettere fuori mercato migliaia di imprese, oberate da costi divenuti sempre più insostenibili. Uno scenario difficile al quale fanno riscontro prezzi sui campi non remunerativi, un vero e proprio assalto all’agroalimentare “made in Italy”, la prospettiva di una riforma della Politica agricola comune il cui negoziato si preannuncia tutto in salita e con nuovi complessi problemi per gli agricoltori di casa nostra. Insieme a centinaia di imprenditori agricoli, saranno presenti alla manifestazione i presidenti della Cia nazionale, Giuseppe Politi; della Confagricoltura, Mario Guidi e della Copagri, Franco Verrascina. Obiettivo comune è quello di una revisione della manovra economica del Governo che sta penalizzando pesantemente il settore e di interventi e provvedimenti mirati alla riduzione dei gravosi costi e al rilancio di sviluppo e competitività delle aziende. Il tutto per creare le premesse per una nuova politica agraria nazionale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I soliti “partitelli” elettorali

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 novembre 2011

Siamo tutti inquilini

Image via Wikipedia

Incominciano a spuntare di nuovi, a risvegliare i lunghi letarghi di quelli che chiuse le urne delle precedenti politiche hanno tirato i remi in barca. Si sente l’odore di elezioni e tutti si mettono in moto per strappare agli elettori quel consenso che non servirà ad eleggere nemmeno un parlamentare ma semplicemente a testare una presenza e una manciata di voti utili per barattare una posizione in ambito locale. Di pari passo marciano i partiti maggiori nel voler doppiare nomi e movimenti che potrebbero attirare un certo numero di consensi: pensiamo ai pensionati, al partito degli imprenditori, dei precari, del Sud, alias meridione e con tutte le sue varianti: grande, unità, ecc. e per non finire a quello che fu un grande partito: la Democrazia cristiana. Tutti pronti a giurare il loro grande ideale politico, i loro programmi salva crisi, rigeneratori del disagio locale e fortemente critici nei confronti dei grandi partiti salvo poi strisciare ai loro piedi a chiusura delle urne. Sappiamo molto bene che nessun appello alla compattezza, al voto ragionato e mirato potrà affrancarci da questa voglia di sentirci al tempo stesso “piccoli e grandi”. Piccoli di numero e con grandi idee, spesso utopiche e per nulla praticabili perchè la politica se si fa con i numeri essi non possono non prescindere dai grandi numeri. Occorre quindi capire che si può agire solo all’interno dei partiti che vanno per la maggiore attraverso l’arte della persuasione, della forza delle idee e suffragandola con un vasto movimento d’opinione. Lo strumento oggi esiste per raccogliere tante forze sparse. E’ quello che ci offre internet dove possiamo esprimere le nostre idee, confrontarle, dibatterle, affinarle e ricercare un punto di sintesi. Se non riusciamo a trovare tra di noi le ragioni stesse del nostro vivere è ben difficile pensare che possiamo affidarle a scatola chiusa al primo imbonitore di passaggio. Ho più volte sostenuto che i punti fermi si possono fissare in poche parole: il diritto alla vita e al vivere. Vivere affrancati dal bisogno che può chiamarsi assistenza sanitaria, diritto all’istruzione, ad un lavoro, alla previdenza, ad avere un tetto sotto cui ripararsi ad alimentarsi. Il resto poco conta. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ciclabilità in Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 settembre 2011

Musica e biciclette

Image via Wikipedia

Raccogliere un milione di euro per promuovere l’uso della bicicletta in Europa e triplicare entro il 2020 il numero dei degli europei che useranno la bici nei loro spostamenti. E’ questo l’obiettivo principale dell’accordo sottoscritto tra l’ECF, la Federazione dei ciclisti di tutta Europa cui aderiscono 500 mila iscritti residenti in oltre 40 paesi, e i rappresentanti delle principali industrie del settore ciclo. E’ successo alla Fiera Eurobike di Friedrichshafen, il principale evento del settore in Germania, conclusasi la settimana scorsa. Al momento i primi ad aderire all’accordo sono stati i rappresentanti dei principali produttori di bici al mondo: l’olandese ACCELL, lo svizzero DT, il tedesco Schwalbe, l’italiana Selle Royal, le americane SRAM, Trek e Trelock. Il gruppo di industriali finanzierà le attività dell’ECF finalizzate a promuore le politiche della bici come mezzo di trasporto in tutta Europa. Altre aziende sono state invitate ad aderire: occorre mettere insieme 1 milione di euro in denaro a partire dal prossimo anno per questo genere di attività. Lo scopo è anche quello di triplicare il numero dei ciclisti in Europa entro il 2020. Manfred Neun, presidente di ECF e già operatore di settore (ora in aspettativa per seguire gli interessi di ECF) non perde tempo nel mettere in luce l’importanta dell’intesa: “una difesa forte non può che rafforzare il settore della bicicletta, e viceversa. Si tratta di un rapporto di reciproco sostegno. Il lavoro di lobby e di promozione per migliorare le condizioni generali di viabilità e sicurezza per i ciclisti è il migliore interesse del settore dei produttori di biciclette. Più persone si spostano in bici, più biciclette vengono vendute, più potere contrattuale hanno i portatori di interessi di settore nei confronti dell’Europarlamento.
“L’industria della bicicletta”, dice Burke “ha avuto esiti positivi in Europa. Anche TREK ha avuto tratto ottimi vantaggi. E’ giusto ora che queste aziende facciano qualcosa a favore del mercato. Questo accordo è un ottimo modo per farlo. Raggiungere l’obiettivo di raccogliere 1 milione di euro per sviluppare l’uso della bici in Europa, secondo Burke è un obiettivo possibile: “Tante persone credono che la bicicletta sia una soluzione semplice a molti problemi complicati.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »