Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘imprescindibile’

I numeri dell’industria culturale in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 giugno 2010

“Il settore della cultura, è un comparto industriale vero e proprio, in grado di generare profitto  e creare occupazione” – così Emma Marcegaglia, Presidente di Confindustria nel suo saluto introduttivo alla prima uscita pubblica di Confindustria Cultura Italia, la Federazione Italiana dell’Industria Culturale, che raccoglie al suo interno 10 Associazioni che si riferiscono ai settori del cinema, dell’audiovisivo e dello spettacolo (AGIS, ANICA, APT, UNIVIDEO), della musica (AFI, FIMI, PMI), dell’editoria (AIE, ANES) e dei videogiochi (AESVI).  “Con un fatturato di 16 miliardi di Euro nell’anno 2008, con 17mila imprese che occupano circa 300mila addetti, le imprese di Confindustria Cultura sono un elemento imprescindibile della nostra economia, ha affermato nel suo intervento, il Presidente di Confindustria Cultura Italia,  Paolo Ferrari (Presidente di ANICA – associazione nazionale industrie cinematografiche, audiovisive, multimediali) sottolineando l’importanza, per le associazioni dei diversi settori, di essere federate nella casa comune di Confindustria. “E’ fondamentale, di fronte ai nuovi scenari che si aprono, ai nuovi modelli di business che stiamo consolidando, che l’industria fondata sulla creazione di contenuti marci il più possibile in maniera compatta.” Gisella Bertini Malgarini, vice Presidente di CCI e Presidente ANES, associazione nazionale editoria periodica specializzata, ha sottolineato quanto l’industria culturale sia “un settore cardine della vita sociale e dell’attività professionale e imprenditoriale italiana. Il comparto industriale da noi rappresentato sta affrontando la sfida della multimedialità, una profonda trasformazione operativa e del modello di business, accompagnata da importanti investimenti economici e nelle risorse umane, che ci auguriamo possano essere finalmente riconosciuti dalle Istituzioni nell’interesse del Sistema Paese”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata multietnica

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

“Una giornata senza di noi”, la manifestazione indetta nel nostro paese per mettere in evidenza l’importanza e il ruolo che oggi la popolazione straniera ha per la nostra società, è significativa di quanti passi il nostro paese deve ancora compiere per entrare a pieno titolo nella modernità. Parlare di società multietnica oggi è parlare di qualcosa che è già un dato di fatto. E che rappresenta un valore per il futuro del nostro paese: i cittadini stranieri oggi sono una risorsa imprescindibile per molti settori della vita pubblica, a cominciare dall’economia.  Pensiamo, al 9% di Pil che oggi è prodotto dai cittadini stranieri e al contributo che, solo in Emilia-Romagna, i migranti danno al sostentamento della previdenza pubblica: quasi un miliardo di euro in termini di contributi assicurativi che vengono versati nella nostra regione annualmente.  Con la scusa di voler applicare leggi e manovre per la sicurezza di tutti noi, la destra al governo del nostro paese ha prodotto un pacchetto di norme che vanno nella direzione dell’emarginazione, dell’esaltazione della diversità, del pregiudizio e dello scontro nei confronti delle culture differenti presenti in Italia. Dall’altra parte, la stessa destra ‘produce’ clandestinità con le sue leggi, con quella Bossi-Fini che elimina il permesso di soggiorno a quei lavoratori stranieri che, pur vivendo in Italia da anni, oggi in questa fase di crisi economica perdono il lavoro. Cittadini stranieri che magari hanno già costruito una famiglia in Italia e hanno figli nati nel nostro paese. Quando si hanno responsabilità istituzionali e di governo, occorre essere consapevoli del ruolo che si ricopre e dell’epoca in cui viviamo: oggi l’integrazione tra culture diverse, nel reciproco rispetto di diritti e doveri e nella più totale legalità, è una priorità nonché un valore che tutti noi dobbiamo difendere, promuovere e diffondere. (Marco Di Maio – Segretario dell’Unione Territoriale Forlvese del PD)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Su eBay.it le inserzioni legate al matrimonio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Sono oltre 3.000 le inserzioni legate al matrimonio presenti su eBay.it, primo sito di ecommerce in Italia, e con poco più di 300 euro è possibile acquistare abito, bomboniere e inviti per un matrimonio con 100 invitati. Il mese di settembre è spesso il preferito per i matrimoni, sarà per il clima soleggiato ma non torrido, sarà perché è il mese che dà inizio ad un nuovo anno post-vacanze, così come il grande passo è l’inizio di una nuova vita.  Ma se anche è un evento solitamente programmato, ultimamente è sempre più difficile avere da parte soldi a sufficienza. Una delle voci più costose è l’abito da sposa, “accessorio” imprescindibile per le nozze, ma anche quasi mai riutilizzabile. Questo spiega gli oltre 1.800 annunci presenti su eBay.it e il fatto che sia la categoria con più inserzioni tra quelle dedicate al matrimonio. Le opportunità per risparmiare non mancano, si può partecipare ad una asta  partendo da 99 centesimi, oppure farselo cucire “su misura” da un negozio virtuale su eBay.it per soli 225 euro. Lasciare un ricordo ad amici e parenti è evidentemente importante per i nostri connazionali freschi sposi; per le bomboniere, infatti, sono oltre 1.100 gli annunci, e si possono acquistare graziosissimi oggetti anche a soli 39 centesimi. Seguono poi le inserzioni dedicate alle fedi, oltre 370, per non parlare degli inviti, oltre 50 inserzioni, facili da trovare anche a soli 50 centesimi.  Se questo matrimonio s’ha da fare, quindi, rassicuriamo mamma è papà: si possono organizzare nozze da fiaba anche low cost, grazie all’aiuto di eBay.it!

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie Lazio: “se sei disabile non puoi viaggiare”

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2009

“La riqualificazione delle ferrovie decisa dalla regione Lazio era necessaria – dichiara Maria Antonietta Grosso consigliere regionale del gruppo PRC PdCI e Socialismo2000 – e presto le nostre stazioni saranno dotate di colonnine Sos, impianti di illuminazione idonei, attività commerciali  e pannelli fotovoltaici o solari. Si dimentica ancora una volta, comunque, che le nostre stazioni sono una delle più grandi “barriere architettoniche” esistenti per coloro che sono disabili. Attualmente – precisa Grosso – se devi viaggiare sulle rotaie e sei un disabile su una sedia a rotelle devi informarti di quali treni sono attrezzati, in quali orari passano e in quale stazioni si può scendere perché non tutte sono attrezzate per garantire l’autonomia di chi è su una carrozzella. Quando poi vi sono stazioni che hanno previsto tale problema – aggiunge ancora Grosso – come, ad esempio, quella di Latina, scopri che da lungo tempo il servizio è sospeso e richiede lavori di manutenzione costringendo il malcapitato ad essere sollevato per scendere dal treno e ad attraversare i binari per l’impraticabilità dei sottopassaggi. Le nostre stazioni non saranno più belle ed accoglienti – conclude il consigliere regionale – con il restyling proposto ma lo saranno e saranno più vivibili se terranno conto di tanti cittadini che vivendo una condizione di disabilità non devono essere esclusi dal viaggiare in treno. Mi auguro, come sembra sia previsto per la metropolitana C, rimanendo difficoltà per la A e la B, che rendere praticabili le nostre stazioni consideri anche i cittadini con disabilità, farlo è una priorità imprescindibile”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »