Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘inaquinamento’

Riduzione di inquinamento da CO2?

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 febbraio 2010

Milano. Domeniche a piedi, targhe alterne e altri provvedimenti a breve periodo da soli non bastano a contrastare la costante impennata del tasso di inquinamento delle nostre città. Servono provvedimenti a lungo termine che permettano di costruire un futuro sostenibile, per il quale ogni cittadino deve sentirsi responsabile. Non tutti sanno che i nostri edifici sono fra i maggiori responsabili degli sprechi: in Europa e in nord America rappresentano circa il 40% del consumo energetico e dell’inquinamento da CO2 prodotti dall’uomo e in paesi in grande sviluppo come la Cina iI potenziale in termini di possibili risparmi energetici è enorme e rimane largamente disatteso; grazie alle moderne tecnologie costruttive adottate negli edifici in classe A+, è possibile risparmiare fino al 90% dell’energia necessaria per riscaldare un edificio, oltre a ridurre al minimo la necessità di raffrescamento. L’isolamento è uno dei metodi più economici e documentati grazie a cui ridurre le emissioni di CO2. Oggigiorno, anche attraverso semplici interventi di isolamento termico fai da te è possibile ottenere in poco tempo e con estrema semplicità un significativo risparmio energetico, oltre al miglioramento del comfort interno! Basta digitare http://www.rockwool.it/faidate. Video intuitivi e spiegazioni dettagliate mostrano passo a passo, sia ai più esperti che agli appassionati alle prime armi, come isolare sottotetti abitabili e non, al fine di ridurre le dispersioni di calore limitando gli sprechi di energia. Oltre agli interventi fai da te, questo è un buon momento per sfruttare gli incentivi fiscali che la finanziaria ha confermato per tutto il 2010, ovvero le detrazioni al 55% per gli interventi mirati alla riqualificazione energetica degli edifici. Tra i possibili interventi, quale ad esempio la sostituzione degli infissi, l’isolamento a cappotto rappresenta una delle soluzioni più efficaci per risparmiare energia. Quando si sta valutando il rifacimento o il ripristino della facciata, sia per un condominio che nel caso di una villa singola, è opportuno sapere che intervenendo con un isolamento a cappotto è possibile risparmiare energia e detrarre tutte le spese relative a materiali e posa in opera (inclusi i ponteggi) aumentando inoltre il valore del proprio immobile. I pannelli in lana di roccia Rockwool garantiscono, oltre a un elevato risparmio energetico, anche un miglioramento del comfort acustico e una grande durabilità e stabilità nel tempo.
Il Gruppo Rockwool, fondato nel 1937, è il più grande produttore mondiale di lana di roccia, materiale eco-compatibile utilizzato per l’isolamento termo-acustico e la protezione incendio.  Con sede centrale in Danimarca (vicino a Copenhagen), conta ad oggi circa 8.000 dipendenti in oltre 30 Paesi e stabilimenti produttivi dislocati tra Europa, Nord America e Asia.Il Gruppo è presente da oltre 10 anni nel mercato dell’isolamento termico e acustico in Italia, dove ha raggiunto nel 2008 un fatturato di circa 46,6 milioni di Euro. La mission del gruppo consiste nel fornire soluzioni esclusive e convenienti ai propri clienti, mettendo a disposizione l’esperienza maturata in oltre 70 anni di attività, per aiutarli a migliorare l’efficienza energetica, la sicurezza antincendio, l’acustica e il clima interno degli edifici.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »