Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘incrementi’

Scuola: Gli incrementi regionali di Dad

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2020

Per il Lazio, il presidente Nicola Zingaretti ha deciso con il ministro della Salute, Roberto Speranza, che da lunedì 26 ottobre dovrà essere potenziata “la didattica digitale integrata nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado e nelle Università. Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado” incrementeranno “il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari al 50 per cento degli studenti, con esclusione degli iscritti al primo anno, mentre le Università” aumenteranno “il ricorso alla didattica digitale integrata per una quota pari all’75 per cento degli studenti iscritti, con esclusione delle attività formative che necessitano della presenza fisica o l’utilizzo di strumentazioni”.La Lombardia, con ordinanza 623 del 21 ottobre, ha deciso di far partire, sempre da lunedì 26, la didattica a distanza per tutti gli studenti delle classi superiori, con la raccomandazione per gli altri istituti “di realizzare le condizioni tecnico-organizzative nel più breve tempo possibile, per lo svolgimento della didattica a distanza”. La Regione Piemonte ha introdotto l’obbligo per le classi dalla seconda alla quinta della scuola secondaria di secondo grado, di seguire per almeno il 50% dei giorni la didattica digitale a distanza, in alternanza con la presenza in aula.In Campania le attività didattiche in presenza sono state sospese: lunedì dovrebbero riprendere nelle scuole primarie, ma ci sono forti dubbi per il rialzo dei contagi. “Le Asl – ha detto con preoccupazione l’assessore all’istruzione Lucia Fortini – hanno portato dati per niente incoraggianti sui contagi a scuola”. Didattica a distanza al 50% da lunedì pure nelle classi delle secondarie di secondo grado della Liguria, come previsto dall’ordinanza regionale del 20 ottobre. Possibile blocco in Sardegna, dove il governatore Christian Solinas avverte: “Se nelle prossime ore il numero dei contagi aumenterà ancora e quello dei ricoveri continuerà a salire con il trend attuale, saremo pronti a intervenire in maniera radicale”, pensando a uno stop regionale di 15 giorni.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

SCUOLA e P.A.: A 3,3 milioni di dipendenti stipendi incrementi tra 8 e 14 euro dal 1° aprile 2019

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 gennaio 2019

La Legge di Stabilità sblocca l’indicizzazione del tasso di indennità di vacanza contrattuale rimasto fermo per dieci anni senza recuperare l’aumento del costo della vita registrata, ma ancorandosi a quella programmata. Salvato per il solo nuovo anno l’elemento perequativo mentre possono partire le trattative per l’utilizzo delle risorse stanziate per il rinnovo dei contratti. In attesa di un nuovo accordo, per tutti i lavoratori che operano per lo Stato, alla fine, per tutto il 2019, non si andrà oltre la previsione dell’indennità di vacanza contrattuale, pari allo 0,42 per cento dal 1° aprile al 30 giugno prossimi e allo 0,7 per cento a decorrere dal 1° luglio 2019.Per Marcello Pacifico (Anief), quando si aprirà il tavolo per il rinnovo dei contratti, il Governo dovrà chiarire se ha l’intenzione di recuperare il gap perso rispetto all’aumento dell’IPCA registrato nell’ultimo decennio. L’incremento di 5 punti di stipendio col vecchio contratto rimane molto distante dai 14 punti di aumento dell’inflazione registrata tra il 2008 e il 2018: Anief ribadisce il consiglio ai dipendenti pubblici, a partire da docenti e Ata, di ricorrere in tribunale per il conferimento dell’indennità di vacanza contrattuale nel periodo 2015-18, in modo da recuperare almeno il 50% del tasso IPCA non aggiornato dal settembre 2015.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Crescono i battezzati nel mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 agosto 2011

Nell’ultimo quarto di secolo la Chiesa ha assistito a fenomeni contraddittori, positivi e negativi, che ne hanno segnato profondamente l’identità. Il numero complessivo dei battezzati nel mondo è passato da circa 760 milioni di individui del 1978 al miliardo di oggi, mentre costantemente cresceva la popolazione mondiale, fino a toccare gli attuali 7 miliardi di esseri umani. L’incremento dei battezzati è stato esplosivo in Africa (+ 151%); da registrare anche i cospicui incrementi che si sono verificati in Asia (+74,47%), in Oceania (+49,55%) e in America (+45,75%); in Europa la crescita è stata invece ridotta: + 5,09%. In questo stesso arco di tempo i sacerdoti dono diminuiti del 3,75 %, i religiosi del 27,37% le suore del 19,13% le forze missionarie del 35%. Allo stesso tempo va però crescendo la coscienza ministeriale della Chiesa con la riscoperta del diaconato permanente e degli altri ministeri in cui i laici esprimono la corresponsabilità nella missione della Chiesa: si pensi per esempio al grande numero dei catechisti (2.641.888) presenti nelle chiese dei cinque continenti. Molti cambiamenti sono intervenuti negli ultimi decenni. Sono stati superati metodi pastorali come il reclutamento e la propaganda e arginati fenomeni quali l’individualismo e l’improvvisazione; se poi sono diminuiti gli alunni dei seminari minori allo stesso tempo si è registrato un significativo aumento dei giovani che entrano direttamente nel seminario maggiore. Sono sorte forme alternative ai seminari minori, come le comunità vocazionali, le fraternità, le case di accoglienza. Le trasformazioni sociali rendono complesso il problema delle vocazioni sacerdotali e di speciale consacrazione. D’altra parte non mancano forti sintomi positivi quali la domanda religiosa dei giovani, il desiderio della preghiera, il senso comunitario, il pullulare delle comunità di base, di gruppi giovanili, l’espansione dei movimenti, il rinnovamento della vita religiosa, la ripresa della direzione spirituale.(Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Traffico ferragostano

Posted by fidest press agency su sabato, 13 agosto 2011

The Passante di Mestre.

Image via Wikipedia

Esodi meno massicci durante l’estate e partenze distribuite diversamente rispetto al passato. La conferma del cambiamento di abitudini degli italiani viene dal traffico che quest’estate, rispetto agli anni scorsi, ha fatto registrare i primi incrementi già dal mese di giugno, “alleggerendo” così i week end tradizionalmente caratterizzati dal bollino nero. Nel mese di agosto di quest’anno, infatti, tutti i fine settimana sono stati ad elevatissimo flusso di transiti, ma senza le file chilometriche che si erano verificate negli anni precedenti. Anche il week end di Ferragosto rientra in questo quadro: l’incremento dei flussi è iniziato fin da ieri (venerdì 12 agosto) ed è proseguito durante tutta la notte. Alle due, la barriera di Trieste Lisert, il punto più “transitato” della rete autostradale di Autovie Venete: venerdì 12 agosto, i transiti sono stati 27 mila 263 (erano 20 mila 677 nel 2010), con un incremento del 31, 85%, mentre sabato 13 agosto, nella fascia oraria compresa tra mezzanotte e le sei del mattino l’incremento segnalato, rispetto all’anno precedente, era del 42,60%. Da questa sorta di “porta” verso la Dalmazia, infatti, passano la maggior parte dei veicoli che percorrono il Passante di Mestre. Inevitabili i rallentamenti e le code a tratti, anche se ben più pesante si presentava la situazione in Slovenia dove, al confine con la Croazia, alle 8 del mattino le attese erano superiori alle due ore. Tutta la A4, da Venezia in direzione Trieste, si presentava molto trafficata con 6 chilometri di coda alle sei del mattino, causati da un incidente accaduto fra San Stino e Portogruaro in direzione Trieste. Superlavoro per il personale di Autovie Venete e per la Polstrada, impegnati a mantenere il più possibile fluido il flusso. Una collaborazione rodata e molto efficace, determinante per la sicurezza. Soprattutto nelle situazioni di congestione, infatti, anche un piccolo tamponamento – che normalmente provocherebbe sono rallentamenti – diventa un elemento di forte turbativa della circolazione. In questi casi, oltre al tempestivo intervento della Polstrada, diventa fondamentale l’arrivo rapidissimo dei soccorsi meccanici per lo spostamento dei mezzi incidentati. Una volta che gli incolonnamenti si sono formati, però, il loro riassorbimento è molto difficile, perché il flusso di veicoli in arrivo sullo stesso tratto autostradale naturalmente non si ferma. Alle 10 e 30 di sabato mattina, sempre sulla A4, in direzione Trieste, la coda era di 6 chilometri.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio Demografico Nazionale

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 luglio 2011

L’Istat ha diffuso il bilancio demografico nazionale relativo all’anno 2010, che Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, riporta. Aumenta la popolazione, sulla base di quanto emerso, ma non certo grazie alle nascite: a far incrementare il numero di persone residenti in Italia sono infatti soprattutto le migrazioni. Precisamente, al 31 dicembre 2010 risiedevano in Italia 60.626.442 persone, con un incremento di 286.114 unità (+0,5%) dovuto esclusivamente alle migrazioni dall’estero. Più dei due terzi dell’incremento della popolazione si registra nelle regioni del Nord, mentre solo poco più di un decimo nel Mezzogiorno. Il movimento naturale della popolazione è negativo. In particolare, sono nati quasi 7 mila bambini in meno rispetto all’anno precedente (si tratta di una riduzione pari a quella già registrata nel corso del 2009). Il movimento migratorio con l’estero nel 2010 ha fatto registrare un saldo positivo pari a +380 mila unità. Ogni mese del 2010 si sono iscritti in anagrafe circa 38 mila nuovi residenti provenienti dall’estero. Il movimento migratorio, sia interno sia dall’estero, è indirizzato prevalentemente verso le regioni del Nord e del Centro. Le famiglie anagrafiche sono 25 milioni e 193 mila; il numero medio di componenti per famiglia è pari a 2,4 e stabile rispetto al 2009.
Sul sito web http://demo.istat.it, alla voce “Bilancio demografico” sono disponibili i dati del bilancio demografico per ciascun comune italiano. Per esempio in Provincia di Lecce al 1° Gennaio i Maschi sono388354 Femmine sono 425202 per un totale Popolazione 813556 per un Numero di Famiglie pari a 317926 di cui Numero di Convivenze 238 per una percentuale di Numero medio di componenti per famiglia 2.56. Il tasso derivante dal saldo migratorio interno, dal saldo migratorio esterno e dal saldo “per altri motivi” risulta dunque positivo in tutte le zone d’Italia, se pur con delle consistenti differenze.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Turismo romano a gonfie vele

Posted by fidest press agency su sabato, 12 marzo 2011

“Febbraio conferma il trend positivo; i dati parlano di un incremento pari al +9%, rispetto allo stesso periodo del 2010 (dati Ebtl). Dai primi rilevamenti possiamo dire che anche marzo sta andando bene”. Lo annuncia il vicesindaco di Roma, sen. Mauro Cutrufo a Berlino per la firma di un protocollo d’intesa con Air Berliner.  “Ci stiamo chiaramente preparando per il mese di maggio quando, in un solo giorno sono attesi nella città eterna, per la beatificazione di Giovanni Paolo II, un milione di pellegrini. Dopo il grande successo per il turismo nel 2010, riteniamo che anche il 2011 sarà un anno positivo – ha aggiunto Cutrufo.  “Nel 2012 poi verranno inaugurate importanti opere del secondo polo turistico della capitale. Stiamo portando avanti la nostra strategia di marketing internazionale che ci ha già condotto negli Emirati Arabi, in Gran Bretagna, Usa, Giappone, Cina, Belgio, Portogallo ed oggi in Germania, per presentare quello che sarà il nuovo volto di Roma dal punto di vista turistico, con la realizzazione del Secondo Polo. Questo grande sistema nasce per un’offerta complementare a quella tradizionale, che è quella archeologico monumentale e culturale, che in questi tre anni abbiamo rafforzato e riqualificato. Tutto questo ci fa ritenere che, con il 2013, anno dell’inaugurazione di altri progetti del secondo polo, Roma si avvierà dal punto di vista turistico, ad essere una delle prime mete del mondo”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo Smi non rinnova Convenzione ambulatoriale

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 marzo 2010

Non c’è la firma del Sindacato dei medici italiani (Smi) sulla preintesa per il rinnovo della Convenzione della specialistica ambulatoriale, per il biennio economico 2008-2009, chiusa ieri alla Sisac. La delegazione di Federazione Medici, di cui fa parte lo Smi, ha infatti deciso di non siglare, al tavolo delle trattative con la parte pubblica, il documento. Anche se si riserva, si legge in una nota, «un’ulteriore valutazione solo una volta ricevuta la bozza definitiva di preintesa».  «Il nostro giudizio – spiega Cosimo Trovato, responsabile nazionale specialistica ambulatoriale dello Smi – è negativo. Non concordiamo, quindi, con le valutazioni espresse dalle altre organizzazioni sindacali». Il problema, secondo Trovato, è che «rimane invariata la ripartizione degli incrementi e la destinazione dell’1,2% alle trattative decentrate ed è bene ricordare che in questi ultimi anni queste contrattazioni regionali sono state dei veri e propri ‘buchi neri’: basti pensare che alcune realtà hanno firmato gli ultimi accordi integrativi solo qualche mese fa, cioè in ritardo di due anni, con in vigore già una nuova convenzione. Non ha senso. Ma, cosa più grave, si continuano a prevedere sanzioni non per le Regioni ritardatarie e inadempienti, bensì per i professionisti che sono le vittime di questo malcostume», precisa. «Sempre rimanendo sul piano economico – continuato il dirigente dello Smi – non è chiaro se verrà concesso lo 0,8% di risorse regionali, già accordato alla dirigenza medica. Nessun cenno, infine, alla richiesta di un completo riallineamento tra tutte le professionalità che afferiscono a questa area. Non è più pensabile avere ‘figli e figliastri’ dentro lo stesso accordo collettivo nazionale». Infine, conclude Trovato, «rimane invariato il nodo della medicina penitenziaria. La nostra richiesta è che si stabilizzi questa realtà: è importante garantire a questi colleghi il transito nella nostra area e in quella di medicina generale. Ci riserviamo un’ulteriore valutazione una volta ricevuto il testo definitivo della preintesa dalla Sisac»

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finanziaria 2010

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2010

Pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 30 dicembre e in vigore dal primo gennaio – con le modifiche apportate a seguito degli introiti provenienti dallo scudo fiscale che, secondo i dati forniti dal ministero dell’Economia e delle finanze ammontano a circa 95 miliardi di euro – la legge finanziaria per il 2010. Contestualmente, diventa operativa nel nostro Paese la riforma del bilancio pubblico (legge n.196 del 31 dicembre 2009). Con questa riforma, la finanziaria verrà sostituita dalla legge di stabilità. Grazie alla ripartizione della spesa per programmi, d’ora in poi, si saprà con certezza la spesa effettiva sostenuta per singola voce ad esempio: istruzione, difesa, protezione civile etc. Nella legge di riforma è stato introdotto anche un meccanismo più rigoroso per il controllo degli incrementi di spesa. Questa legge riscrive sostanzialmente le regole comuni per la redazione dei bilanci pubblici (Stato, Enti territoriali, e altri enti pubblici) e delle leggi di spesa e consente la conoscenza ex ante dei dati del bilancio pubblico consolidato, al fine di valutare se i saldi di finanza pubblica nel loro complesso siano compatibili con gli obiettivi del Patto di stabilità europeo. La regolazione delle entrate e delle spese e l’omogeneizzazione dei dati, tra l’altro, sono indispensabili per attuare il federalismo fiscale. Riveste particolare importanza l’attenzione che la nuova legge ha dedicato al sistema della copertura finanziaria delle norme che incrementano le spese o riducono le entrate. La previsione di una clausola di salvaguardia, consente di disporre di una rete di sicurezza nel caso di sforamento ad esempio per una spesa non calcolata all’inizio o derivante eventualmente anche da sentenze che estendano gli oneri previsti. Dossier “Finanziaria 2010”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumori polmonari: nuovo biomarcatore predittivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 Maggio 2009

Tramite un nuovo approccio per il rilevamento delle proteine plasmatiche associate ai tumori è stato scoperto un biomarcatore innovativo che potrebbe migliorare la diagnosi dei tumori polmonari in stadio preclinico. Il metodo prevede l’uso dello stesso paziente come elemento di controllo per l’identificazione di livelli elevati di proteine nell’efflusso venoso polmonare che drena il letto vascolare tumorale rispetto al sangue arterioso sistemico. La spettrometria ha consentito di individuare significativi incrementi di CTAP III ed aptoglobina nel sangue venoso polmonare di questi soggetti, di cui la seconda è già stata riconosciuta in precedenza come biomarcatore tumorale. E’ comunque importante inserire questi biomarcatori ematici in modelli multimodali di previsione del rischio di tumori polmonari, ma l’eterogeneità di questi tumori rende improbabile che il pieno spettro della malattia possa riflettersi solamente in due proteine. (J Clin Oncol online 2009, pubblicato il 13/5)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi posti letto al Pertini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 aprile 2009

Roma. Il segretario romano dell’Italia dei Valori: “Benvenga una maggiore capacità di accoglienza del Pertini purché non si accompagni a tagli in altri ospedali della capitale.” Il segretario romano dell’Italia dei Valori Roberto Soldà si riferisce all’incremento di duecento posti letto annunciato dal presidente dell’Agenzia di Sanità Pubblica Lucio D’Ubaldo per l’ospedale Sandro Pertini. A suscitare la  perplessità del segretario romano del partito guidato da Antonio Di Pietro è invece lo stop dei progetti per nuovi ospedali alla Bufalotta o  a Cinecittà, oltre alla previsione di ridurre i posti per il ricovero negli ospedali del nord-ovest della Capitale. “I tagli alla sanità – commenta Soldà – sono difficili da accettare se rischiano di compromettere uno dei diritti fondamentali della persona, quello alla salute. Non mi perderei in matematici rapporti tra numero di abitanti e letti ospedalieri che peraltro non tengono conto del fatto che le strutture sanitarie Romane servono un bacino ben più esteso rispetto a quello costituito dai soli residenti. Per garantire un corretto funzionamento del sistema sanitario locale – conclude – servono soluzioni di più ampio respiro.”

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »