Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘incursione’

Incursione dei protagonisti della serie Netflix ‘La Casa di Carta’ agli Uffizi di Firenze

Posted by fidest press agency su sabato, 5 gennaio 2019

Firenze Palazzo Pitti, Piazza Pitti, 1. A sorpresa, il Professore (Alvaro Morte), Berlino (Pedro Alonso) ed il regista del serial, Jesus Colmenar, si sono presentati questo pomeriggio in visita nella celebre galleria fiorentina. A far loro da guida tra i capolavori del museo è stato lo stesso direttore Eike Schmidt. La visita è durata oltre un’ora: attori e regista si soffermati in particolare, ad ammirare i Duchi di Urbino di Piero della Francesca, la Primavera e Venere del Botticelli, la tribuna del Buontalenti, l’Adorazione dei Magi e l’Annunciazione di Leonardo, il Tondo Doni di Michelangelo (davanti al quale si sono concessi un selfie), la Medusa e il Bacco di Caravaggio. Anche alcune opere meno famose hanno attirato la loro attenzione: tra queste, soprattutto, il Marte di Bartolomeo Ammannati. Il tour si è svolto durante l’orario di apertura della galleria; non pochi visitatori, sorpresi, hanno scattato foto e chiesto selfie al Professore e a Berlino. Durante la visita gli interpreti della fortunata serie spagnola hanno scambiato battute con il direttore Schmidt. “A che ora chiude il museo?”, ha detto il Professore osservando attentamente le protezioni della Venere e le telecamere presenti nella sala. “E’ impossibile da rubare”, ha replicato sorridendo Schmidt. “Lei non sa con chi sta parlando”, ha ribattuto scherzosamente il Professore. “Spero che adesso non vogliate pianificare un colpo dei vostri agli Uffizi – li ha salutati al termine del tour il direttore – ma se vorrete girare nel museo alcune scene della quarta stagione sarete i benvenuti”. Il cast della Casa di Carta si trova oggi a Firenze per girare alcune scene della terza stagione della serie, seguita su Netflix da milioni di persone in tutto il mondo. Le riprese si sono svolte in piazza del Duomo e al piazzale Michelangelo.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Latino pop

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Milano fino al 30/7/2010 via Cesare Balbo, 3 Galleria AREA/B Incursione contemporanea nel mondo delle immagini sacre votive a cura di Ivan Quaroni  La Galleria AREA/B presenta LATINO POP, collettiva degli artisti Toño Camuñas, Massimo Gurnari, Laura Giardino, El Rana, Michael Rotondi, Tiziano Soro, che inaugurerà il 27 aprile 2010 nella sede di AREA B, in Via Cesare Balbo 3 a Milano. Il Pop contemporaneo avvolge una cosi’ grande varietà di soggetti, temi, idee e figure, da non poter essere classificati in un vero e proprio genere ne’ comune denominatore; e’ possibile pero’ tracciare il filo rosso che lega alcuni dei suoi protagonisti esposti in questa sede attraverso il collante -latino- che da titolo. Principio di LATINO POP e’ l’incursione contemporanea nel mondo delle immagini sacre votive; protagoniste della mostra sono opere ideate utilizzando il linguaggio delle icone religiose di differente provenienza, siano esse di spirito sudamericano, europeo o dell’Italia del sud, iconografie un tempo collegate esclusivamente alla vita dei Santi, utilizzate ora per raccontare i protagonisti del nostro tempo, quali personaggi, oggetti, o addirittura sentimenti e stati d’animo. (Immagine: Michael Rotondi, Floriano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Spoletini: Incursione artistica su fabbriche ludiche

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 ottobre 2009

fabbricato in ItaliaRoma fino al 19/10/2009 Via IV Novembre 119/a Palazzo Valentini – Sala Egon Von Furstenberg Un’epopea incantata della modernità industriale, di cui si rievocano gli elementi piu’ simbolici: la fabbrica, i treni, gli aerei, i mezzi di trasporto urbano, la città stessa.  Spoletini dipinge edifici che per associazione di idee rimandano all’esperienza industriale e culturale della -fabbrica umanista-, dalla Olivetti degli anni Cinquanta in qua; luoghi di produzione reale, diremmo oggi, dopo il crollo dell’economia immateriale (fittizia?), centri d’elaborazione di una cultura popolare, poi sostituita da quella televisiva massificata e violenta.  Sono veri monumenti d’Italia, la-Repubblica fondata sul lavoro-, divenuti, nell’intenso titolo scelto dal pittore, -frammentidi un poema operaio-  (tratto dal testo di Bianca Pedace)  Se le incursioni in generale e quelle aeree in particolare, si riferiscono ad un atto di guerra contro un nemico o qualcosa da combattere – come la stessa etimologia della parola incurrere (correre contro) testimonia – quelle di Claudio Spoletini sono solo delle incursioni artistiche e quindi pacifiche. Come Hundertwasser anche Spoletini crede che la bellezza e l’estetica possano contribuire a combattere il degrado delle città contemporanee e contribuire alla creazione di una società migliore. E quali attività possono esprimere meglio questo desiderio di libertà e di bellezza se non l’arte e il  gioco?  (dal testo di Marcello Pezza)  (Immagine: Fabbricato in Italia)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »