Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘india’

Sheij Zakzaky regresa a su país al negársele tratamiento médico en la India

Posted by fidest press agency su martedì, 20 agosto 2019

El clérigo musulmán shií nigeriano Sheij Ibrahim al Zakzaky y su esposa regresarán a su país desde la India, donde viajaron con la vana esperanza de recibir tratamiento médico por las lesiones que habían recibido durante una brutal represión en su país.“Sheij Zakazky y Mallimah Zinat han declarado que regresarán a Nigeria en lugar de seguir siendo acosados y después de haberles sido negada la atención médica que requieren en la India”, informó el jueves la Comisión Islámica de Derechos Humanos (IHRC), con sede en Londres.La pareja dijo que Nueva Delhi les impidió contactar con su propio equipo médico, abogados, partidarios e incluso amigos a pedido del gobierno de Abuja.La casa del clérigo de 66 años, que es el líder del Movimiento Islámico en Nigeria (MIN), fue allanada en 2015 después de que el gobierno nigeriano alegara que sus partidarios habían bloqueado un convoy del ministro de Defensa del país. El movimiento rechazó categóricamente la acusación.Durante la redada, fue golpeado y perdió su ojo izquierdo. Su esposa sufrió heridas graves y tres de sus hijos y más de 300 de sus seguidores fueron asesinados.La pareja fue puesta bajo custodia después. Un tribunal nigeriano otorgó la fianza al clérigo musulmán la semana pasada para que pudiera volar a India para recibir tratamiento. Fueron escoltados al aeropuerto en medio de medidas de máxima seguridad.“Las acciones de las autoridades indias para facilitar el hostigamiento de la pareja a manos de los servicios de seguridad de Nigeria son extraordinarias”, agregó.Por su parte, fuentes del MIN dijeron que los agentes de seguridad nigerianos estaban coludiendo con agentes de seguridad extranjeros, que se cree que trabajan para el gobierno de EEUU.El MIN citó además a una fuente que dijo que antes de la llegada del jeque Zakzaky al Hospital Madenta de Nueva Delhi, funcionarios de la Embajada de EEUU en India habían “amenazado” a la gerencia del hospital para que no admitiera al clérigo. “Incluso cuando los médicos esperaban con entusiasmo recibir al Sheij para salvar su vida, agentes secretos estadounidenses amenazaron a los funcionarios del hospital para que no siguieran adelante con el tratamiento del Sheij en el hospital”, dijo el MIN. (by Libero.it)

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Elezioni in India: quale scenario per gli investitori?

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 maggio 2019

Le elezioni indiane sono iniziate ufficialmente l’11 aprile scorso e si stanno svolgendo nell’arco di sei settimane, con i risultati che verranno annunciati il 23 maggio al termine dei setti turni di voto. Tutti i 543 membri del Parlamento indiano verranno eletti in collegi uninominali con la regola del “first-pass-the-post” (in ogni collegio vincerà chi avrà la maggioranza relativa dei voti). Al termine degli scrutini, il partito che avrà la maggioranza semplice dei parlamentari (più di 271 seggi), o la coalizione che riuscirà a creare una maggioranza nella Lok Sabha, la camera bassa del Parlamento, sceglierà il prossimo Primo Ministro indiano. Nelle ultime elezioni di cinque anni fa, Narendra Modi e il suo partito, il Partito Popolare Indiano (BJP), erano riusciti ad ottenere la maggioranza semplice nel Lok Sabha, cosa che non avveniva dal 1984. La proposta elettorale di Modi si basava sulla capacità di creare lavoro e superare l’inerzia della burocrazia, due delle gravi lacune dell’amministrazione precedente. Oggi però le proiezioni dicono che il BJP non riuscirà ad ottenere la maggioranza, e dovrà dunque cercare di formare una coalizione con alcuni partiti regionali. Modi ha portato avanti riforme radicali come la Good and Services Tax e l’istituzione di un codice fallimentare per i processi di insolvenza, ma la sua amministrazione ha subito forti critiche per il programma di smonetizzazione, che avrebbe danneggiato gli agricoltori e peggiorato le prospettive di occupazione.
I sondaggi prevedono che il Partito Popolare Indiano avrà più seggi di tutti, ma non sembra possa essere in grado di replicare il successo del 2014, quando si assicurò la maggioranza semplice dei seggi senza dover formare coalizioni. Lo scenario più probabile è che il BJP vincerà tra i 200 e i 230 seggi, il che significà che per formare il governo basterà una piccola coalizione. In questo caso, Modi ha ottime possibilità di restare Primo Ministro.
Tuttavia, nel caso il BJP andasse al di sotto delle aspettative e vincesse un numero di seggi inferiore a 200, ma ancora sufficiente a formare una coalizione con vari partiti regionali, le probabilità che Modi prosegua il suo mandato diminuirebbero, non essendo noto per la capacità di aggregare consenso. Secondo alcuni un suo possibile sostituto potrebbe essere, in questo scenario, Nitin Gadkari, l’attuale Ministro dei Trasporti. Il maggior rivale del BJP è il Partito del Congresso, guidato da Rahul Gandhi. Difficilmente riuscirà a vincere abbastanza seggi per formare un governo, ma è possibile che una grande alleanza con un certo numero di partiti regionali possa riuscire a soppiantare il Partito Popolare Indiano e la sua eventuale coalizione. Tuttavia, la probabilità che ciò avvenga è – a nostro parere – bassa. Infine, un’ipotesi più ardita sarebbe l’emergere di un piccolo partito regionale come pedina determinante, in grado di portare al ruolo di Primo Ministro una figura politica relativamente sconosciuta. Sarebbe lo scenario in cui aumenterebbero maggiormente le incertezze sulle future decisioni del governo.
L’esito più probabile, la vittoria del BJP con la conferma di Modi, sarebbe l’esito più favorevole per i mercati. Attualmente, i titoli di stato indiani a 10 anni rendono attorno al 7,4%, e su questo livello sono rimasti per tutto il 2019. Allo stesso tempo, a partire dall’inizio del 2018 gli investitori esteri hanno cominciato a disinvestire in maniera significativa i loro portafogli dai bond indiani. La percentuale di obbligazioni sovrane e corporate indiane detenute da soggetti esteri si attesta oggi rispettivamente al 68% e 73%.
Da una prospettiva macroeconomica, siamo positivi sull’India. Il conto delle partite correnti dovrebbe rimanere in deficit, ma complessivamente la bilancia dei pagamenti dovrebbe rimanere ben supportata. Gli investimenti diretti esteri, pari a circa 3 miliardi di dollari al mese, continuano ad essere solidi, mentre i flussi di portafoglio esteri dovrebbero riprendersi se lo scenario elettorale più probabile finirà per verificarsi. La Reserve Bank of India ha accumulato una quantità significativa di riserve estere, oltre 410 miliardi di dollari, per neutralizzare shock esterni. Inoltre, allo scopo di stimolare la crescita, la RBI nel 2019 ha tagliato i principali tassi di riferimento di 50 punti base, anche in conseguenza di un’inflazione nominale rimasta nella parte inferiore della fascia fissata come obiettivo (tra il 2% e il 6%, con obiettivo di inflazione 4%). Shaktikanta Das è stato nominato come governatore della banca centrale nel dicembre 2018, a seguito delle improvvise dimissioni del suo predecessore Urjit Patel. Das è percepito dal mercato come fortemente allineato alle politiche governative. Tuttavia, questo ha anche portato delle preoccupazioni sull’indipendenza e autonomia della RBI.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bambini alle prese con i cicloni in India e in Mozambico

Posted by fidest press agency su domenica, 5 maggio 2019

In India, nell’Odisha, 28 milioni di persone, di cui 10 milioni di bambini, vivono sul percorso di impatto del ciclone Fani. Circa 1 milione di persone sono già state evacuate in preparazione di quello che è stato descritto come il ciclone più forte dell’India in più di 20 anni.
Più di 120.000 bambini sono stati colpiti dal ciclone Kenneth, la tempesta più forte che il Mozambico abbia mai registrato. Almeno 400 scuole sono state danneggiate o distrutte, colpendo oltre 40.000 studenti. Un’epidemia di colera è stata dichiarata nella zona colpita di Cabo Delgado. Il ciclone del 25 aprile è arrivato appena sei settimane dopo che il ciclone Idai aveva colpito 1 milione di bambini. Quasi due mesi dopo, quasi 25.000 persone continuano a vivere nei rifugi.Il ciclone che attualmente colpisce l’India e i cicloni che hanno attraversato il Mozambico in marzo e aprile hanno causato gravi danni alla vita di migliaia di bambini. Secondo l’UNICEF dovrebbero essere un campanello d’allarme urgente per i leader mondiali sui gravi rischi che gli eventi meteorologici estremi rappresentano per la vita dei bambini.”Stiamo assistendo ad una tendenza preoccupante”, ha detto Henrietta Fore, Direttore generale dell’UNICEF. “Cicloni, siccità e altri eventi meteorologici estremi stanno aumentando di frequenza e intensità. Come abbiamo visto in Mozambico e altrove, i paesi e le comunità più povere sono colpite in modo sproporzionato. Per i bambini già vulnerabili, l’impatto può essere devastante”. “I bambini saranno i più colpiti da questi disastri”, ha detto Gautam Narasimhan, Senior Adviser dell’UNICEF sui cambiamenti climatici. Non si tratta di un’attività normale”. Il cambiamento climatico è legato all’innalzamento del livello del mare e all’aumento delle precipitazioni associate ai cicloni, causando così una maggiore devastazione nelle zone costiere, ma anche nell’entroterra. Nel breve termine, i bambini più vulnerabili sono a rischio di annegamenti , malattie mortali come il colera e la malaria, malnutrizione dovuta alla ridotta produzione agricola e traumi psicologici – tutti elementi che si aggravano quando i centri sanitari e le scuole vengono colpiti. A lungo termine, i cicli di povertà possono protrarsi per anni e limitare la capacità delle famiglie e delle comunità di adattarsi ai cambiamenti climatici e di ridurre il rischio di disastri”.
L’UNICEF lavora per contenere l’impatto di eventi meteorologici estremi, anche attraverso: la progettazione di sistemi idrici in grado di resistere ai cicloni e alla contaminazione dell’acqua salata; il rafforzamento delle strutture scolastiche e il sostegno alle esercitazioni di preparazione; il sostegno ai sistemi sanitari comunitari nelle aree a rischio; la possibilità di preposizionare scorte in vista dei principali eventi meteorologici.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attacchi alle minoranze in India

Posted by fidest press agency su mercoledì, 17 aprile 2019

“E’ un fenomeno che ha luogo su una scala talmente vasta da far paura». È quanto afferma ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Theodore Mascarenhas, vescovo ausiliare di Ranchi e segretario generale della Conferenza episcopale indiana.Nel Paese asiatico, l’11 aprile scorso si sono aperte le consultazioni generali che si terranno fino al prossimo 19 maggio. Il partito nazionalista di Narendra Modi, il Bharatiya Janata Party è alla ricerca di un secondo mandato, possibilità che preoccupa non poco i cristiani e le altre minoranze dal momento che da quando il BJP è al potere le violenze ai danni dei non indù si sono moltiplicate. L’ultimo grave episodio è l’attacco del 26 marzo scorso a Chinnasalem, nello Stato del Tamil Nadu, dove 200 fondamentalisti indù hanno attaccato una scuola cattolica e aggredito le suore che la gestivano.«Ho parlato con le religiose nei giorni scorsi – afferma il presule – e hanno riferito che alcuni dei responsabili sono stati arrestati. Ma il problema non sono le reazioni all’attacco, bensì il fatto che simili incidenti possano anche solo verificarsi in una società civilizzata».Monsignor Mascarenhas esprime infatti la propria preoccupazione non soltanto per la presenza di gruppi che promuovono l’odio contro le minoranze, ma per il forte sostegno di cui essi godono. «Questi gruppi non vengono fermati, né sui social media né nella vita reale». Anzi, «sembrano ricevere privilegi politici, e persino l’autorizzazione da parte della leadership. Ed è questo il problema più grave: anziché fermarli i leader politici li stanno incoraggiando».Monsignor Mascarenhas è convinto che l’opera della Chiesa al fianco degli ultimi sia una delle motivazioni dietro gli attacchi. «Come afferma un proverbio locale, si tirano sassi soltanto all’albero che porta frutti. Ed io ritengo che una delle ragioni per cui i fondamentalisti sono contro di noi sia il nostro lavoro a sostegno dei poveri».L’aumento delle violenze, non impedisce tuttavia alla Chiesa di portare avanti la propria missione. «Ho chiesto alle suore recentemente attaccate se avessero paura e mi hanno risposto di non essere spaventate e di voler continuare a gestire la loro scuola. E così tutti noi continueremo a servire i più poveri dei poveri. Sappiamo che questo ci causerà gravi difficoltà, che ci porterà persecuzioni, e avversità, ma seguiteremo a fare il nostro lavoro per i poveri, per Dio e per Gesù».

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

India Solar Rooftop Market Outlook and Impact Analysis of SRISTI Scheme till 2022

Posted by fidest press agency su sabato, 6 aprile 2019

The “Solar Rooftop Market Outlook in India and Impact Analysis of SRISTI Scheme till 2022” report has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.Examining state wise opportunities for grid-connected solar rooftop applications and market sizing for discoms, OEMs, EPC contractors, project developers into residential, industrial, commercial and government segments. The government of India is projected to make an investment by giving subsidies to the amount of USD 3.3 Billion for scaling up the solar rooftop installations in the country under Sustainable Rooftop Implementation for Solar Transfiguration of India (Sristi) Scheme. The economics of solar power has improved in India. It’s a far more cost-competitive source of electricity generation than it was a decade back or more. The sharp decline witnessed in the module and installation cost of the solar photovoltaic systems in the country and all across the globe has been a significant reason for such a development, and have also pulled up the solar power capacities higher than before.Presently, India boasts a solar power installed capacity of 24 GW, which was not even 1 GW in mid-2000s. Solar’s changing economics is already influencing the business consumption and investments and given the push from the Indian government, the sector is progressing towards a multi-faceted growth. Talking about consumption, a new demand segment for solar power is picking up the trend i.e. solar rooftops.A good number of companies especially the PSUs with large physical footprints and high power costs are switching towards installing commercial-scale rooftop solar systems, often at less than the current price of buying power from a discom. Also, for the industrial belts where power requirement is massive and congestion in the transmission lines is also high, rooftop systems can be utilized to get some respite.
For instance, as per the latest developments it is to be noted that the premises of Power Grid Corporation in Madhya Pradesh shall be installing solar rooftop systems for its self-consumption and is anticipated to get the electricity at a tariff of INR 1.58/unit, which is way cheaper than what they use to pay erstwhile to the discoms. Similarly, many other government buildings in the state have decided to go ahead with solar rooftop systems with the per unit electricity cost to be INR 1.67. This has been achievable with the deployment of RESCO programme in the state. The RESCO model facilitates the beneficiary consumer to buy solar power with zero upfront investment and at a tariff much below the prevailing DISCOM rates. Likewise, the government has been coming out with various other schemes, policies and incentives for increasing capacity additions from solar rooftop systems in order to achieve the target of 40 GW by 2022.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

India’s Automotive Lubricants Market

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 marzo 2019

The “India Automotive Lubricants (Comprehensive Techno-Commercial) Market Analysis and Forecast, 2013-2030” report has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.The demand for automotive lubricants stood at 1,418 KTPA in 2018 and is projected to grow at a CAGR of 3.59% during 2019-2030 in India.Growing use of automotive lubricants in various end-use sectors such as two-wheelers, passenger cars and commercial vehicles is the key factor aiding market growth.Though mineral oils hold the largest share among all the automotive lubricants used in the country, the demand for synthetic and semi-synthetic lubricants is expected to grow at a rapid pace in the coming years.Moreover, availability of a variety of automotive lubricants across various segments such as engine, gear, grease and transmission fluids would have a positive impact on the country’s automotive lubricants market during 2019-2030.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

CustomWeather Expects Near-Normal Monsoon Season Across Most of India

Posted by fidest press agency su martedì, 26 marzo 2019

CustomWeather, Inc., a specialized provider of high resolution weather forecast and alert services, has issued a Seasonal Climate Forecast for India’s 2019 monsoon season, beginning in May and concluding in October. The overall seasonal forecast for precipitation is mostly average, however, it will not be evenly distributed throughout the season.
The early season forecast will be primarily average for the month of May. In contrast, June is forecast to have a deficit rainfall over large parts of central and northeastern India. As the monsoon progresses into July and August, the outlook becomes more promising, with most regions expecting small rain surpluses. Overall, most areas will end the monsoon season with rainfall totals close to seasonal averages with near-normal to slightly above-normal temperatures.The full, detailed report can be downloaded for free at https://customweather.com/industry-solutions/agriculture/ with month-by-month details (pages 10-11), maps and in-depth analysis.Last year, CustomWeather’s Seasonal Climate Forecast for India’s 2018 monsoon season experienced a high level of accuracy, reinforcing CustomWeather’s reputation as a provider of precise, accurate weather data. In particular, the forecast correctly anticipated the below-normal rainfall in June and July for Assam and Arunachal Pradesh, above-average rainfall in July over Orissa, the below-normal rainfall that occurred in Rajasthan and Gujarat in August, and the below-normal rainfall that occurred over Southern India in September.
CustomWeather provides high resolution weather forecast and alert services. CustomWeather generates granular weather forecasts for over 200 countries worldwide, providing sophisticated weather services to leading companies in numerous industries including Insurance, Agriculture, Utilities, Oil and Gas, Offshore Drilling and Exploration, Transportation, Mobile, and Media. For more information, visit http://www.CustomWeather.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

U.S. Based Online Learning Leader Udemy Enters India

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Udemy, the global marketplace for learning and teaching online with over 30 million students and 42,000 instructors worldwide, announced today expanded operations in India with an employee hub in Gurgaon. India is one of the company’s fastest growing markets, with revenue and students doubling year-over-year. A local presence will enable Udemy to continue enhancing and localizing the student and instructor experience.
Founded in 2010, Udemy is an online learning destination that helps individuals, companies, and governments gain the skills they need to compete in today’s global economy. Built on the premise that not all teachers are found in traditional classrooms, the platform allows experts everywhere to develop courses on thousands of topics and share their knowledge with the world. Students learn the most current and in-demand skills from public speaking to mindfulness to the newest programming languages and marketing strategies.
“Udemy’s rapid growth in India shows us the level of demand from students, instructors, and companies for affordable skills training,” explained Gregg Coccari, Udemy CEO. “We are dedicated to our mission of improving lives through learning and expanding in India enables us to deliver on that promise.” While the Udemy marketplace serves the needs of individuals looking to upskill, Udemy for Business is specifically designed for organizations, including business leaders such as Booking.com, Publicis Sapient, Pinterest, and Adidas, looking to continually invest in their workforces. This subscription-based product offers 3,000+ of the highest-rated technical and business courses, as well as learning analytics and an easy-to-use platform to create and distribute content to their own teams.Udemy courses are in over 50 languages that can be viewed on the web, on a mobile device, Apple TV, and through Chromecast. In addition, Udemy students are able to download and view the courses offline, as well as change video quality for low-bandwidth environments.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Boost for Medical Imaging AI in India

Posted by fidest press agency su domenica, 17 marzo 2019

HealthNet Global (HNG), a part of the Apollo Hospitals Group, India and Zebra Medical Vision (Zebra-Med: https://www.zebra-med.com/), one of the global leaders in AI Imaging software, Israel announced a new collaboration that will focus on validating and deploying AI based tools at scale across India. The companies shall jointly receive support from India-Israel Industrial R&D and Technological Innovation Fund (I4F) for their $4.9 Million project to co-develop and to provide clinical validation, and evidence of the efficacy of radiology Al based tools in India as per I4F norms.The final developed project will be able to assist as a primary screening method for major diseases in large scale screenings. For example, World Health Organization (WHO) estimates that 3.6 million people with TB are missed by health systems every year and do not receive adequate care. This is primarily because patients with TB may present with mild or no symptoms, particularly early on. Many affected people arrive at clinics too late with advanced disease or multi-drug resistant TB (MDR-TB), which is difficult to treat and more likely to cause death. One of the key strategies to tackling TB is early diagnosis. Unfortunately, sputum testing is only 50% accurate and frequently misses the disease in its early stages. Both companies will focus on development of AI-based Chest X-ray interpretation tool for TB which can help address the gap.Speaking of the initiative, Sangita Reddy, Joint Managing Director, Apollo Hospitals said, “When it comes to health, the promise of AI to provide access and improve outcomes in very intriguing. There is a critical need to provide good healthcare access in remote and rural communities, and we believe this initiative will allow us the opportunity to make significant advances in this area. Apollo’s clinical and scientific depth and Zebra-Med’s expertise in AI complement each other perfectly. This project is part of our continuing endeavor to design new tools to improve healthcare access and deliver best outcomes to patients at lower cost.” In addition to leveraging clinical depth and breadth of the Apollo Hospitals network, HNG will work in close collaboration with Apollo Radiology International, a distinguished part of Apollo Hospitals, to bring in leadership, experience and technology in Radiology reporting to the project. The partnership will capitalize on the advancements already achieved by Zebra-Med in developing dozens of AI tools. The arsenal of algorithms will include deep learning algorithms for the detection of acute conditions such as brain bleeds in head CTs and Pneumothorax in chest X-ray, detection of breast cancer in mammograms, Osteoporosis in CT scans and 40 other conditions.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kawasaki Completes New Plant in India to Produce Hydraulic Equipment for Construction Machinery

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 febbraio 2019

Kawasaki Heavy Industries, Ltd. announced today that a new plant had been completed at Wipro Kawasaki Precision Machinery Private Limited, which manufactures, sells, and provides after-sales services for hydraulic equipment for the construction industry in India. Focused on the growing demand for hydraulic excavators in India, Kawasaki decided to build this plant in Bengaluru, in addition to an existing plant in the same city. The move reflects Kawasaki’s commitment to meet the demand for hydraulic equipment used by local construction machinery manufacturers, and to generate new demand. With the additional floor space provided by the new plant, the total of two has doubled to 6,000 m2, and production capacity has also doubled from the 2018 level to 40,000 units per year. The increased production capability will enable Kawasaki to respond more flexibly to its customers’ varying production volumes.Although short-term variability is still to be found, overall demand for construction machinery in India has been on the rise due to an expected growth in investment in local infrastructure, such as expressways, railway networks, and ports. With respect to the hydraulic excavator market, medium- to long-term growth is forecast, as annual demand is expected to reach 40,000 to 50,000 units in fiscal 2025. Following in the footsteps of China, India is also expected to achieve rapid growth in infrastructure investment.
Kawasaki has been strengthening its six-region operational structure, encompassing Japan, the UK, the US, Korea, China, and India – the focus of the current bolstering of production capabilities. In order to comprehensively enhance customer satisfaction, Kawasaki will further its efforts worldwide in developing and delivering high-quality, high-performance products and providing full after-sales services for this rapidly-growing hydraulic equipment sector.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A tutto packaging per India e Brasile con Colines

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 febbraio 2019

Colines, che è tra i primi cinque player al mondo con riferimento al livello tecnologico nel comparto dei macchinari per l’estrusione di materie plastiche, rafforza il presidio sui mercati emergenti ad alto potenziale, grazie a due nuove operazioni del valore complessivo di 2,2 milioni di euro con SACE SIMEST, il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP.Queste operazioni confermano e consolidano la partnership con SACE SIMEST, già al fianco di Colines per commesse in mercati quali Arabia Saudita, Ecuador e Svizzera. Grazie al Polo SACE SIMEST, la società novarese ha la possibilità di associare alla propria offerta commerciale un pacchetto finanziario sempre più di interesse per la propria clientela. Inoltre, l’azienda ha beneficiato anche del supporto degli uffici internazionali di SACE SIMEST a Mumbai e Sao Paulo, che da diversi anni sono a sostegno delle imprese italiane nei due Paesi. Nella propria attività di progettazione e costruzione, Colines può vantare una presenza sul territorio italiano segnata da cinque stabilimenti di produzione, cui vanno aggiunte la sede operativa negli USA e i servizi commerciali e di assistenza nelle aree mondiali di diretto interesse.“La possibilità di rafforzare la nostra presenza – spiega il CEO di Colines, Eraldo Peccetti – in mercati come quello indiano e brasiliano, per noi altamente strategici al pari di quello statunitense, su cui abbiamo ampliato sensibilmente il nostro volume d’affari negli ultimi tempi, è per noi un aspetto fondamentale nell’ottica di un processo di crescita dell’azienda che è iniziato da tempo e che vogliamo proseguire nei prossimi anni. Per noi SACE SIMEST è un partner prezioso per crescere sui mercati internazionali”.
Attiva dal 1973, Colines è specializzata nella realizzazione e commercializzazione di macchinari per la produzione di materiali plastici quali pellicole per film medicale e barriera per alimenti, film estensibili, lastre da packaging destinati ai converters, i quali poi realizzano il prodotto finito per i grandi brand del settore automotive, logistica, grafica, edilizia e affini. Colines ha dimostrato nel tempo grande capacità innovativa, qualità testimoniata anche dai numerosi brevetti attivi. Nell’arco di quarant’anni di attività, l’azienda ha saputo trasformarsi da impresa familiare a grande realtà vocata all’export, riconosciuta a livello internazionale come un’eccellenza nel proprio settore. Ha visto crescere il suo giro d’affari da 25 a 42 milioni di euro negli ultimi quattro anni, con un incremento del 68%, e per l’esercizio in corso l’obiettivo è fissato a 60 milioni di euro, con l’export che vale circa il 98% del fatturato.
Nel 2018 è rientrata nella classifica delle “1000 companies to inspire Europe” stilata dal London Stock Exchange Group per segnalare le PMI più dinamiche e in crescita a livello continentale che hanno il potenziale per trasformare l’economia europea e offrire importanti opportunità alle nuove generazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Trips for Women Focus on Empowerment and Spirituality in India

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

2019 is the year of the conscious traveler. Issues from human rights and feminist values to politics and the environment are in the spotlight, influencing travel decisions. In fact, almost half the travelers from a recent survey1 said social and political issues are of real importance when deciding where to visit next.India isn’t the first country that comes to mind when socially conscious wanderlust strikes, but A Classic Tours Collection founder Debika Sen wants to change that. To honor Women’s History Month this March, the India-born, Los Angeles-based tour operator will host an intimate, 11-day Women Empowerment tour through India’s cities and countryside from March 6-17, 2019.“This is a unique tour designed by women, for women that emphasizes self-discovery and feminine power through the exploration and fusion of different cultures,” says Debika. “We’ll connect with women across cultures, spiritually and in an organic way, to gain an understanding of each other’s journeys through life and to explore the common threads that connect us all, regardless of culture or background.”While luxury tour staples are included—from tantalizing cuisine and local markets to fresh spices and spa treatments—this journey provides an opportunity to:
Connect with a nonprofit that advocates for the rights of transgender people in India, and several of those the organization serves, to learn more about India’s progress across social justice.Explore an area known for its elephants, boat safaris and natural spices, and its status as home to the only temple in India where women are priestesses.
Visit Airavateswara Temple—a UNESCO Heritage monument—and explore a village where God is believed to be created from mud.Indulge in Ayurvedic massages, meet with an Ayurvedic Doctor and participate in a private puja prayer ceremony at Vaikom Mahadeva Temple.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

India: L’ascesa del nazionalismo

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 gennaio 2019

Aiuto alla Chiesa che Soffre si rivolge ai benefattori italiani chiedendo loro di sostenere due diversi progetti nel Paese che più soffre l’aggressività dei nazionalismi religiosi nei confronti delle minoranze, l’India. A Vembarpatti, nello Stato di Tamil Nadu, la Fondazione finanzierà la costruzione della Chiesa Nostra Signora di Lourdes. «Un progetto essenziale – spiega il vescovo di Dindigul, monsignor Thomas Paulsamy – per questa comunità composta da senza casta costretti a lavorare sottopagati nei campi». La Chiesa ha già offerto ai dalit di Vembarpatti quella dignità che il sistema castale indiano gli aveva negato ma la loro fede necessita anche di una degna casa del Signore. Ad oggi l’unica cappella a disposizione può ospitare soltanto 50 dei 3.000 cattolici.Nell’India nord-orientale, a Baraibi, ACS sosterrà invece la costruzione del convento delle Figlie della Carità che insegnano a leggere e scrivere ai bambini, curano gli ammalati e promuovono la dignità della donna.«Moltissimi dei nostri referenti locali ci hanno confidato di temere nuove violenze – afferma il direttore di ACS Alessandro Monteduro – soprattutto in vista delle elezioni generali previste ad aprile, che pongono ancor più sotto attacco l’oppressa e perseguitata comunità cristiana indiana. È dunque essenziale sostenere i nostri fratelli ora, attraverso progetti concreti che rafforzino la loro presenza nel Paese».In India le condizioni delle minoranze religiose sono drammatiche. Dall’ascesa al potere del partito nazionalista Bharatiya Janata Party (BJP), guidato da Narendra Modi, gli attacchi anticristiani sono costantemente aumentanti fino a raggiungere l’apice di 736 incidenti nel 2017. Come conferma ad ACS John Dayal, attivista per i diritti delle minoranze e segretario generale dell’All India Christian Council, a causa delle imminenti consultazioni, la retorica nazionalista e le violenze hanno registrato un netto incremento nelle scorse settimane e sono destinate ad aumentare ulteriormente prima del voto. «La situazione è molto tesa. Viviamo una grave crisi economica e il governo sta facendo promesse che non potrà mantenere soltanto per essere rieletto. E per distogliere l’attenzione dell’elettorato promuove ancor più la propria retorica nazionalista, un programma di cui, purtroppo, le violenze contro i cristiani sono parte integrante».

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

ICA inaugura il primo stabilimento in India

Posted by fidest press agency su domenica, 30 dicembre 2018

Evento storico per il gruppo ICA. L’azienda civitanovese, leader mondiale nel mercato di vernici a base d’acqua per legno, ha inaugurato il primo stabilimento produttivo in India nel Gujarat realizzato per soddisfare le esigenze del mercato indiano e dei Paesi limitrofi.
Le vernici della società della famiglia Paniccia sono conosciute in India fin dal 1993, dove erano vendute da un distributore locale che, in venti anni, ha costruito una notevole notorietà per questi prodotti.
Poi, nel 2016, vista la crescita e l’enorme potenziale del mercato, ICA ha deciso di entrare in modo diretto e ha siglato una joint venture con la Pidilite, società indiana quotata in borsa impegnata in più settori, specialmente in quello delle colle e dei sigillanti, dove è conosciuta a livello mondiale. Obiettivo: diventare il primo player locale per le vernici per legno e distribuire prodotti anche nelle altre nazioni circostanti, come Sri Lanka, Bangladesh, Bhutan e Nepal.L’azienda civitanovese, che ha fatto dell’innovazione il suo marchio distintivo di fabbrica, è già presente fuori dai confini nazionali con società in Spagna, Germania, Cina e Polonia, e questo indiano rappresenta il primo grande stabilimento di produzione all’estero, prodotto dell’intesa ICA-Pidilite. L’investimento complessivo è stato di 11 milioni di euro. Il sito produttivo offrirà lavoro fin da subito a circa 90 dipendenti (la JV ICA Pidilite ha in totale 270 dipendenti); attualmente ha una capacità produttiva di più di 10 milioni di Kg di vernice all’anno su un unico turno, suddivisa in cinque diverse famiglie di prodotti vernicianti per legno.
“Il nuovo impianto di 15.000 mq è stato progettato con il nostro know-how e tecnologie impiantistiche all’avanguardia – afferma il presidente di ICA, Sandro Paniccia -. È un importante investimento che ci permetterà di sfruttare ancora meglio il potenziale del mercato indiano, dove siamo presenti da 25 anni e dove vogliamo continuare a distinguerci con una gamma prodotti di alta qualità e un servizio sempre più efficiente. È indubbiamente il più moderno stabilimento produttivo di vernici per legno in India. La sua capacità di produzione è stata progettata per avere la massima flessibilità in termini di volumi, in linea con i progetti di sviluppo pianificati sia nel mercato indiano che nelle nazioni limitrofe. L’obiettivo di diventare leader nelle vernici per legno ‘premium’ in queste aree geografiche potrà essere raggiunto con l’impegno di tutti ed anche grazie alla possibilità che abbiamo di raddoppiare in questa area la superficie coperta”.Il nuovo sito produttivo, già predisposto per l’industria 4.0, è il frutto di due anni di progettazione integrata tra gli uffici tecnici di ICA Group e ICA-Pidilite che ha portato a risolvere alcune difficoltà, come la necessità di gestire condizioni climatiche particolarmente critiche per il processo produttivo delle vernici (variazioni termiche mutevoli nell’arco dell’anno, temperature elevate 35-48°C e altissima umidità). Per questo sono stati adottati sistemi innovativi di inertizzazione dei processi produttivi, condizione essenziale per il mantenimento di standard operativi adeguati. Nello svolgimento dell’attività viene applicato il metodo TPM (Toyota Production System), per ottenere una produzione efficiente, e la metodologia di analisi di pericolo e operabilità (HAZOP, dall’inglese HAZard and OPerability analysis) per esaminare gli ambienti di lavoro e identificare i pericoli a cui sono esposti i lavoratori, al fine di avere soluzioni ottimali e di massima sicurezza operativa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

KKR Appoints Sumanth Cidambi and Vijay Padmanabhan as Directors in its India Credit Business

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 dicembre 2018

KKR announced the appointment of Sumanth Cidambi and Vijay Padmanabhan as Directors for the firm’s credit business in India. Both the appointments will help KKR deepen and scale its existing India credit strategy and move into adjacencies.KKR has been the pioneer in developing private high-yield and structured credit investing in India. The firm operates in the credit space through an NBFC and Alternative Investment Funds, suitably complemented with global capital pools. Since 2009, the firm has executed on over 140 transactions in India, valued at close to US$6 billion.Speaking on the appointments, BV Krishnan, Member, KKR, and CEO, KKR India Financial Services, said: “Both Sumanth and Vijay join our team at a very opportune time. Sumanth brings to us the much necessary owner-operator mindset and has a track record of delivering sustainable value. He will complement our focus on building capabilities in the operational turnaround and workout areas, which are becoming a critical differentiator in credit investing in India.” He further added, “Vijay brings on board deep credit underwriting experience. He has a unique risk-reward perspective, having worked in the UK and India. His skill sets and understanding of the domestic eco-system give him a wholesome understanding of what it takes to succeed in this space. His ability to underwrite across the capital structure will be a critical element in our plan to further scale our platform where we have been the market leader in private high-yield investing.”With nearly two and a half decades of diversified industrial experience, Sumanth Cidambi has worked extensively with corporate boards and senior management teams in Asia, Europe and the US, to create sustainable value. Leveraging his deep experience in operations restructuring and business turnarounds, he will work closely with KKR’s credit portfolio companies in India to deliver identified and specific value. Sumanth’s addition highlights the firm’s strong view that operational involvement in companies is a dimension that is critical to delivering value to stakeholders, and risk managing outcomes.Vijay Padmanabhan has extensive experience in credit underwriting and distress investing, in the UK and India, including in Old Lane, Fidelity Investments, SBI Funds Management, PricewaterhouseCoopers, and Edelweiss Alternative Asset Advisors.Early this year, KKR’s India Financial Services made two Director level hires viz. Jigar Shah as the Legal and Compliance Head for the firm in India, from JP Morgan, and Niraj Karia as a senior credit originator, from Kotak Investment Bank.KKR has been investing in India since 2006. In addition to a strong private equity practice, KKR is highly focused on credit, capital markets and real estate opportunities in India. Its credit portfolio in India includes, but is not limited to, Enzen Global Solutions, Amanta Healthcare and Walchandnagar Industries.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Instagram is the Fastest Growing Social Network Among World Leaders

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 dicembre 2018

Indian Prime Minister Narendra Modi is the most followed world leader on Instagram with 14.8 million followers. He is closely followed by Indonesian President Joko Widodo, with 12.2 million followers, who more than doubled his followers over the past 12 months, according to the newly released 2018 World Leaders on Instagram study by leading global communications agency BCW (Burson Cohn & Wolfe). With 10 million followers, U.S. President Donald Trump is in third position.Pope Francis is in fourth position with 5.7 million followers, just ahead of Queen Rania of Jordan, Turkey’s President Recep Tayyip Erdoğan and the White House account, each with more than 4 million followers. The UK Royal Family has almost tripled its followers over the past 12 months in large part thanks to the pictures of the royal wedding of Prince Harry and Meghan Markle which increased the account’s followers by 570,000 on May 19, 2018.
The study analyzes the activity of the 426 Instagram accounts of heads of state and government and foreign ministers, 100 more than in the 2017 study, using aggregate data from Facebook’s CrowdTangle tool. As of October 1, 2018, the accounts have a combined total of 98.3 million followers and published 98,372 posts in the past 12 months which have garnered a total of 860.4 million interactions (comments and shares).U.S. President Donald Trump leads the rankings in terms of total interactions (comments and likes). Over the past 12 months, @realDonaldTrump has garnered more than 218 million interactions, more than three times as many as Indian Prime Minister Narendra Modi who has more followers but only 69 million interactions on his 80 photos and videos over the past year. However, considering the number of interactions (comments and likes) per post, India’s Prime Minister Narendra Modi is the most effective world leader on Instagram, with each of his 80 posts receiving, on average, 873,302 interactions. Turkey’s President Erdoğan is in second position with 413,934 interactions and Indonesia’s President Joko Widodo’s Instagram posts receive an average of 411,673 interactions per post.“This third installment of the BCW study shows Instagram has become the social media network where world leaders garner the most interactions,” said Chad Latz, Chief Innovation Officer, BCW. “What is astounding is that the average size of world leaders’ Instagram accounts is less than half the size of their Facebook pages – with five times fewer posts over the past 12 months. However, all Instagram accounts together total 860 million interactions, which is 162 million (23 percent) more than the total interactions on Facebook over the same period.” The World Leaders on Instagram study also found that 156 of the 193 United Nations member states maintain an official Instagram account, 16 more than in the 2017 study. Ninety-two heads of state, 48 heads of government and 36 foreign ministers maintain personal pages on the platform, which tend to get better engagement than institutional accounts.Instagram is not the most obvious social network to make sweeping policy statements, however Instagram Stories have become a secondary channel for digital diplomacy, where word leaders meet, greet and tag each other.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Helica torna in India

Posted by fidest press agency su domenica, 25 novembre 2018

L’azienda friulana sarà impegnata a partire dai primi giorni di dicembre in India, dove si occuperà di rilevare per un territorio esteso un modello idrologico per il monitoraggio e predizione delle inondazioni in tempo reale. Grazie al know how acquisito in 18 anni di attività – è nata nel 2000 – Helica, specializzata nel telerilevamento aereo, ha saputo conquistare fette di mercato sempre più ampie, varcando i confini del Friuli Venezia Giulia e stringendo accordi di collaborazione anche con governi esteri. L’India, in particolare, è un mercato di riferimento: lo scorso giugno aveva portato a termine il monitoraggio di un’area di 70.000 chilometri lineari a sud di Nuova Dehli. A breve, Helica tornerà quindi nel Paese asiatico per un’importante commessa, fondamentale per prevedere zone più soggette a rischio di alluvione e problemi idrogeologici.Oltre all’India, l’azienda insediata nella zona industriale di Amaro (Udine) collabora da tempo con enti e istituzioni dal Canada all’Australia, dagli Stati Uniti alla vicina Austria, senza dimenticare Colombia e Cile, dove è stata impegnata nell’identificazione dei cavi elettrici, dei pali e delle cabine delle linee per pianificare gli interventi di manutenzione. Sempre con la professionalità in primo piano. Prima azienda in Italia a operare con sistemi laser-scanner (LIDAR), Helica si avvale anche di camere digitali ad altissima risoluzione, sistemi elettro-ottici giro stabilizzati e sensori geofisici. Le “fotografie” del terreno vengono poi rielaborate da una rete di esperti. La flotta dell’azienda carnica conta su due elicotteri (un AS350 B3 e un AS350 B2) e un aereo PC-6 Pilatus Porter. L’acquisizione di dati LIDAR, in combinazione con camere digitali aeree, risulta oggi la soluzione ottimale ogni volta che è necessario ricostruire in modo preciso la morfologia del territorio per gli usi più svariati, dallo studio dell’alveo di un torrente al monitoraggio del versante di una montagna, passando per l’evoluzione di un ghiacciaio, il rilievo di un sito archeologico o il conteggio di decine di miglia di piante. Un altro servizio che Helica offre è quello dell’acquisizione di immagini aeree anche nell’infrarosso vicino, che permettono il monitoraggio della vegetazione sul territorio.Da un paio di mesi, la quota di maggioranza di Helica è stata acquisita da Riel Srl, società con sede a Tavagnacco (Udine) specializzata nel settore delle infrastrutture di telecomunicazione a media e alta tensione. «Questa nuova commessa in India – commentano dal management di Helica – ci riempie di orgoglio e consolida ulteriormente la nostra presenza in quello Stato. La professionalità acquisita in quasi due decenni è capace di fare ancora la differenza».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

ACI Worldwide Delivers Rapid Tech Transformation for Utkarsh Small Finance Bank in India

Posted by fidest press agency su martedì, 23 ottobre 2018

ACI Worldwide (NASDAQ: ACIW), a leading global provider of real-time electronic payment and banking solutions, today announced the successful transition of Utkarsh Small Finance Bank (USFB) to the latest version of its UP Retail Payments solution, completing a rapid technological transformation for one of India’s fastest-growing small finance banks. The milestone was achieved through ACI’s long-standing strategic partnership with AGS Transact Technologies (AGSTTL), one of India’s leading end-to-end payment solutions providers.
ACI’s UP Retail Payments solution, featuring UP BASE24-eps, is a market-leading enterprise-class payments solution that enables institutions to acquire, authenticate and authorize, route and protect card and digital payments from multiple channels. ACI’s UP solutions are relied upon by 18 of the world’s top 20 banks and used in 59 countries, and the global payments company has a proven track record in the Indian market. As the pace of payments transformation has gathered pace in India, The ACI and AGSTTL partnership has paved the way for AGSTTL to offer the solution via a hosted model, compliant with the recent RBI (Reserve Bank of India) mandate regarding storing of data within India.Varanasi-based Utkarsh Small Finance Bank – by transitioning to the latest iteration of ACI’s solution – can process conventional as well as multiple new transaction types through UP Retail Payments. Utkarsh will also be in a position to access the set of APIs developed by the National Payments Corporation of India’s (NPCI) UPI initiative, which connect banks’ issuing systems to central infrastructures and payment service providers (PSPs).

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’UNHCR esprime seria preoccupazione per il rimpatrio di cittadini del Myanmar dall’India

Posted by fidest press agency su sabato, 6 ottobre 2018

L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) esprime seria preoccupazione per la sicurezza di sette cittadini del Myanmar a seguito del loro rimpatrio dall’India eseguito questo giovedì.Secondo le informazioni pervenute all’UNHCR, prima dell’esecuzione del rimpatrio i sette sono stati trasferiti nello Stato del Manipur, al confine con il Myanmar, dal carcere centrale di Silchar, nello Stato di Assam, dove erano detenuti dal 2012. Venuta a conoscenza della detenzione e delle disposizioni relative al rimpatrio, e sulla base di rapporti affidabili secondo i quali i sette uomini appartengono alla minoranza Rohingya, l’UNHCR ha chiesto alle autorità indiane di garantire l’accesso al gruppo al fine di valutarne i bisogni di protezione internazionale. L’UNHCR si rammarica di non aver ricevuto risposta a questa richiesta e che non abbia pertanto potuto garantire l’accesso ad un avvocato dei servizi legali statali.L’UNHCR continua a chiedere chiarimenti alle autorità sulle circostanze nelle quali queste persone sono state rimpatriate in Myanmar. L’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati è preoccupata del mancato accesso alla consulenza legale e alla procedura d’asilo per la valutazione della loro domanda di protezione internazionale in India.Centinaia di migliaia di persone Rohingya sono fuggite dal Myanmar negli ultimi decenni. Nella crisi più recente, dal 25 agosto 2017, più di 720.000 rifugiati Rohingya sono stati accolti in Bangladesh. Le condizioni attuali nello stato di Rakhine in Myanmar non permettono un rientro sicuro, dignitoso e sostenibile ai rifugiati apolidi Rohingya.
Sono circa 18.000 i rifugiati e richiedenti asilo Rohingya registrati presso l’UNHCR in India, dislocati in diverse zone del Paese. L’UNHCR rilascia una carta d’identità ai rifugiati registrati e un documento ai richiedenti asilo, aiutando così a prevenire arresti arbitrari, detenzione e deportazione. L’UNHCR collabora con le autorità dei servizi legali statali e con una rete di partner per offrire assistenza legale alle persone detenute in India che rientrano nel mandato dell’Agenzia.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

UNHCR expresses its serious concern about the repatriation of Myanmar citizens from India

Posted by fidest press agency su sabato, 6 ottobre 2018

The United Nations Refugee Agency (UNHCR) expresses serious concern over the security of seven citizens of Myanmar following their repatriation from India this Thursday. According to the information received from the UNHCR, prior to the execution of the repatriation the seven were transferred to the State of Manipur, on the border with Myanmar, from the central prison of Silchar, in the State of Assam, where they had been detained since 2012. Became aware of the detention and provisions relating to repatriation, and on the basis of reliable reports according to which the seven men belong to the Rohingya minority, UNHCR asked the Indian authorities to grant access to the group in order to assess their needs for international protection. UNHCR regrets that it did not respond to this request and therefore could not guarantee access to a lawyer for state legal services. UNHCR continues to seek clarification from the authorities on the circumstances in which these persons were repatriated Myanmar. The United Nations Refugee Agency is concerned about the lack of access to legal advice and asylum procedures for the assessment of their application for international protection in India. Thousands of Rohingya people have fled Myanmar in recent decades. In the most recent crisis, since August 25, 2017, more than 720,000 Rohingya refugees have been accommodated in Bangladesh. The current conditions in the state of Rakhine in Myanmar do not allow a safe, dignified and sustainable return to the Rohingya stateless refugees.
Approximately 18,000 Rohingya refugees and asylum seekers registered with UNHCR in India are located in different parts of the country. UNHCR issues an identity card to registered refugees and a document to asylum seekers, thus helping to prevent arbitrary arrest, detention and deportation. UNHCR collaborates with state legal services authorities and a network of partners to provide legal assistance to those detained in India who fall under the Agency’s mandate.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »