Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘influenza a’

Influenza A. Previsioni sballate e spese inutili

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 novembre 2009

Tra 8 e 12 milioni di malati e 10-15 mila morti in Italia. Sono questi gli scenari delineati dagli epidemiologi durante un incontro sulla prevenzione dell’influenza  A, provocata dal virus A (H1N1), nel settembre scorso a Praga, cioè  circa 2 mesi fa. I dati attuali sono di 752.000 malati e 66 morti. La percentuale di mortalità è dello 0,0029% che, statisticamente, è  irrilevante. Per la classica influenza stagionale lo scorso anno ci sono stati 8.000 morti su 4 milioni di casi, cioe’ lo 0,2%. Le persone vaccinate sono state 167.680 con 3 milioni di vaccini distribuiti e ne sono disponibili per 24 milioni di italiani. La spesa è stata di 184,8 milioni di euro più 2,5 milioni per la campagna “informativa”. Previsioni sballate e soldi buttati visto che il picco dell’influenza A, probabilmente, si avrà a dicembre e buona parte dei vaccini sarà inutilizzata. Soldi pubblici, cioè del contribuente. Ma il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, non aveva detto che non voleva mettere le mani nelle tasche degli italiani? (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vaccinazioni influenza A: obbligatorietà ai militari

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

“Il problema sollevato in merito alla necessità di sottoporsi alla inoculazione del vaccino Focetria per  l’influenza A, ha raggiunto i contingenti italiani impiegati in Afghanistan.”  – Lo dichiara Luca Marco Comellini, segretario del partito per la tutela dei diritti dei militari. – “Già nei giorni scorsi avevamo sollevato delle perplessità in merito all’obbligatorietà alla vaccinazione che il Ministero della difesa ha disposto l’11 novembre scorso per i militari impiegati nelle missioni all’estero. Oggi – prosegue Comellini – apprendiamo che ai nostri militari impiegati in Afghanistan viene imposto di scegliere tra il sottoporsi alla vaccinazione (accettando ogni conseguenza che potrebbe derivarne) o  fare i bagagli e rientrare in Italia. Non ci risulta però che ai militari venga anche detto che «L’autorizzazione di Focetria è stata rilasciata in “circostanze eccezionali” » e che «Non sono disponibili dati sulla somministrazione di Focetria contemporaneamente ad altri vaccini. ». E’ bene ricordare – conclude Comellini – che i militari impiegati all’estero vengono sottoposti a pratiche vaccinali e di profilassi prima della loro partenza, ed è ben noto ai mass media che, in passato, proprio la questione vaccini è stata al centro di accese discussioni che non li hanno esclusi quale causa o concausa della morte o dell’invalidità permanente di numerosi militari.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza A: che disastro!

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2009

L’influenza A passerà e saremo ancora a fare vaccinazioni. La superficialita’ con cui si e’ affrontato il problema ha dello stupefacente: si e’ passati dal ruolo di incendiari, con previsioni catastrofiche sulla pandemia da influenza A (virus H1N1) con 8-12 milioni di malati e 10-15 mila morti in Italia, a quello di pompieri  con 250mila influenzati e 24 morti. L’organizzazione della distribuzione dei vaccini fa acqua da tutte le parti con Stato e Regioni che si rimpallano le responsabilita’ (come non poteva essere!): troppi vaccini in alcune Regioni pochi in altre e confezioni monodosi e pluridosi inviate e utilizzate senza criteri. Che disastro questo nostro viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio! Qualcuno ha fatto i calcoli di quanto ci costa la produzione e la distribuzione del vaccino? Ne scopriremmo delle belle! (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fazio, H1N1 20 volte meno mortale di virus stagionale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2009

L’influenza A è un’influenza pandemica. Preoccupa come ogni epidemia, ma non deve allarmare anche perché “abbiamo una mortalità bassissima, pari a un ventesimo rispetto all’influenza stagionale”. Lo afferma il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, intervistato da Maurizio Belpietro nella rubrica ‘La telefonata’ durante la trasmissione ‘Mattino 5′. “I morti ci sono – dice Fazio – ci sono da noi, ma molto di più in altri Paesi”, ribadisce. Mentre l’Italia conta oggi 18 decessi (compreso l’ultimo registrato a Salerno), di cui 9 in Campania, “i morti sono 44 in Francia, 137 in Inghilterra e 63 in Spagna”, elenca. Purtroppo a volte muoiono “donne incinte e bambini. Questo è sicuramente preoccupante – ammette il viceministro – Anche se l’Italia ha avuto meno decessi rispetto agli altri Paesi”, e anche se la mortalità legata al virus H1N1 è inferiore a quella della classica influenza invernale, si tratta pur sempre di un’influenza pandemica, sottolinea. “E’ inutile ‘inseguire’ decesso dopo decesso”, aggiunge Fazio. E soprattutto “non andiamo a intasare gli ospedali, se no finisce che tutto va peggio”, ribadisce rilanciando l’appello a rivolgersi in prima battuta ai medici di famiglia. L’influenza A, conferma ancora il viceministro, “normalmente non dà sintomi importanti. Li dà in una ristretta percentuale di pazienti: le categorie a rischio che vanno vaccinate”, bimbi malati compresi. Le forme gravi in persone senza malattie pregresse, ricorda, sono da imputare a “una reazione immunitaria eccessiva”. Questa provoca “una scarica di citochine”, sostanze infiammatorie responsabili di “una polmonite interstiziale che può essere grave”. Quanto ai bambini, precisa Fazio, si ammalano di più perché vivono in comunità e non hanno difese specifiche, ma “non sono più a rischio” di complicanze. Non è detto, insomma, che se si ammalano lo facciano in modo per forza grave.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza A: porta 3 milioni di visite al giorno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2009

Sono 3 milioni gli italiani che vengono visitati ogni giorno in studio o a casa dai propri medici di famiglia. E 3 milioni sono anche le telefonate che ogni giorno arrivano agli studi dei medici, in tempo di pandemia E’ quanto emerge da un sondaggio online condotto dalla Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) su un campione di 1.000 generalisti. Il sondaggio evidenzia un aumento del 40% dei consulti telefonici, un aumento del 30% delle visite in studio e un altro +30% delle visite a domicilio. “E’ la fotografia dell’impegno di tutta la medicina generale italiana – dichiara Giacomo Milillo, segretario nazionale della Fimmg – per far fronte a questa emergenza sanitaria. E non parlo solo dei medici di famiglia – continua Milillo – ma anche dei medici di continuità assistenziale e dei giovani medici che stanno frequentando il corso di formazione per diventare medici di famiglia, che – conclude – si sono resi disponibili a intervenire a supporto della medicina generale”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza A: Attenzione alle truffe sui vaccini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 novembre 2009

“Secondo le prime stime elaborate dal Censis sulla pandemia della febbre A, ogni ammalato costerà al Servizio Sanitario Nazionale circa 420 euro. Ma non è l’unica nota negativa. Stando alle numerose segnalazioni giunte alla nostra associazione, anche il rischio truffe, soprattutto ai danni dei soggetti più a rischio come malati cronici, donne in gravidanza e anziani, è dietro l’angolo”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando i primi casi di contagio dell’influenza A/H1N1. “Purtroppo -sottolinea Dona- già registriamo esempi di speculazione su vaccini e farmaci. Per questo consigliamo a tutti i cittadini, specie gli anziani, di fare sempre molta attenzione e di non aprire la porta di casa a falsi funzionari dell’igiene pubblica”.  “Piuttosto -conclude il Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori- è importante ricordare le semplici regole consigliate dai medici di base: curare l’igiene delle mani, coprire bocca e naso quando si starnutisce e non uscire di casa prima di 48 ore dalla scomparsa della febbre”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Assalto agli ospedali romani per influenza A

Posted by fidest press agency su lunedì, 2 novembre 2009

“Sul virus dell’influenza A si è creato troppo allarmismo e soprattutto una gran confusione: chiediamo risposte serie affinché si eviti il panico tra i cittadini e, collegato a ciò, l’affollamento delle strutture di pronto soccorso”. Queste le prime parole del vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei Valori Oscar Tortosa in seguito alla polemica sorta tra i medici romani dopo l’affollamento dei vari ospedali durante lo scorso week-end, sulla necessità di vaccinare tutti i bambini e sulle confuse notizie che si sono susseguite sull’argomento. Il tutto intensificato dalla cassa di risonanza mediatica sugli ultimi decessi per il virus. “Vogliamo sapere – chiosa Tortosa – se è vero o meno che le persone sane di una certa età sono più immuni ma soprattutto occorre rassicurare i cittadini. Proprio in queste ore vengo a sapere – spiega l’esponente del partito guidato da Antonio di Pietro – che oggi è arrivato uno stock di vaccini destinato ad operatori sanitari e forze di polizia, poi ce ne sarà un altro per i bambini con malattie croniche e a fine mese per le altre categorie. Questo già spiega molte cose, invito i cittadini a rivolgersi al medico di famiglia per avere spiegazioni e non correre presso gli ospedali in modo che essi possano fronteggiare le reali emergenze anche perché recarsi al pronto soccorso significa comunque attendere troppe ore ed esporsi a maggiori rischi. A tal proposito – conclude Tortosa – sottolineo come altri il ritardo nell’organizzare la cosiddetta medicina territoriale con l’apertura degli studi medici per circa dieci ore al giorno come promesso dalla Regione. Come si può chiedere ai cittadini di evitare d’intasare gli ospedali se mancano le strutture di riferimento promesse? Chiedo che venga fatto il massimo sforzo per anticipare e attivare l’apertura di questi presidi sanitari”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza A (H1N1) e insufficienze Asl

Posted by fidest press agency su sabato, 31 ottobre 2009

11 morti su 230mila contagiati dal virus A (H1N1). La mortalità provocata da questa influenza è dello 0,005%. Statisticamente irrilevante. Eppure continua l’allarme mediatico sollecitato da agitate dichiarazioni del vice ministro alla Salute, Ferruccio Fazio, il cui compito dovrebbe essere quello di fornire pacate e documentate informazioni. I “Pronto Soccorso” degli ospedali sono intasati da persone che hanno la febbre alta, cioè di persone che ritengono di aver contratto il virus A, il che e’ comprensibile visto il tipo di informazione che circola e soprattutto vista la difficolta’ di rivolgersi al proprio medico di base, che un tempo si chiamava medico di famiglia e che la mattina girava per le case dei propri assistiti e il pomeriggio riceveva nel proprio studio. Invece, tutti finiscono per rivolgersi ai “Pronto  Soccorso”. Cosa deve fare un genitore che ha il figlio con 39 gradi di febbre e non riesce a farlo visitare dal medico di base? Ricorre all’ospedale, che dovrebbe avere altre priorita’! La prima griglia per evitare gli intasamenti sono proprio i medici di base che dovrebbero tornare a fare esclusivamente i medici di famiglia: la mattina le visite in casa e il pomeriggio nel proprio studio. D’altronde i medici di base percepiscono uno stipendio fisso: 38 euro ad assistito che moltiplicato per 1.500 pazienti fa 57.000 euro l’anno. Certo i pazienti possono variare di numero e di conseguenza anche lo stipendio ma non c’e’ nessun obbligo a fare il medico di base. E’ una scelta con relativi impegni e “disimpegni”. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Influenza, occhio ai rimedi bufala

Posted by fidest press agency su martedì, 5 maggio 2009

Occhio alle ‘bufale’ che circolano soprattutto su Internet, in questi giorni di allarme causato dalla nuova influenza. L’agenzia del farmaco Food and Drug Administration (Fda) e la Federal Trade Commission (Ftc) americane lanciano un appello a diffidare da tutti quei prodotti che promettono di diagnosticare, prevenire, mitigare o trattare l’influenza A. Il messaggio è indirizzato sia ai consumatori che ai gestori di siti web, che dovranno rimuovere dai loro spazi in Rete qualsiasi forma di promozione che riguardi questi articoli. “I cittadini che hanno acquistato un prodotto non approvato ufficialmente dagli enti preposti per la cura dell’influenza da virus H1N1 – sottolinea in una nota Michael Chappell, commissario Fda per gli Affari regolatori – sappiano che se lo utilizzano mettono a rischio la loro salute e quella dei loro familiari. La Fda e la Ftc stanno preparando un’aggressiva strategia per identificare e punire chi promuove questi falsi, approfittando della paura che le persone hanno del nuovo virus”. L’offerta è molto varia: dagli integratori alimentari ai farmaci, dai device ai vaccini, tutti rigorosamente inefficaci. “L’ultima cosa di cui i consumatori hanno bisogno – evidenzia Jon Leibowitz, direttore della Ftc – è di essere truffati da persone che vendono rimedi fraudolenti contro la febbre suina. La Commissione agirà contro tutte quelle organizzazioni che mettono in circolazione pubblicità mistificatorie”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »